Problema per un ATR Air Dolomiti

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9500
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Maxx » 17 maggio 2012, 16:20

Accident: Dolomiti AT72 at Munich on May 17th 2012, smoke in cabin, runway excursion on landing
By Simon Hradecky, created Thursday, May 17th 2012 14:08Z, last updated Thursday, May 17th 2012 14:17Z

An Air Dolomiti Avion de Transport Regional ATR-72-500, registration I-ADCD performing flight EN-1912 from Munich (Germany) to Venice (Italy) with 58 passengers and 4 crew, was climbing through about FL130 when the crew reported smoke in the cockpit and decided to return to Munich. While landing on Munich's runway 26L the aircraft veered left off the runway and came to a stop close to the perimeter fence with at least the nose gear collapsed, already outside the runway's protected area.

A ground witness reported the right engine was shut down as the aircraft came in to land.

http://avherald.com/h?article=44fb07c1&opt=0

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9500
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Maxx » 17 maggio 2012, 16:38

Avherald ha appena aggiunto quanto segue:
"The aircraft was evacuated. No injuries are being reported. (...) Multiple ground observers reported smoke emanated from the aircraft after it came to a stand still".

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da ciccioxx92 » 17 maggio 2012, 16:41

Aspettiamo gli aggiornamenti per sapere cosa è successo.

PS L'I-ADCD l'ho anche preso.
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
77W
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 715
Iscritto il: 26 settembre 2011, 17:10

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da 77W » 17 maggio 2012, 18:20

Su Av Herald hanno aggiunto alcune foto dell'aeromobile.
I computer sono incredibilmente veloci, accurati e stupidi.
Gli uomini sono incredibilmente lenti, inaccurati e intelligenti.
L'insieme dei due costituisce una forza incalcolabile.

If we all worked on the assumption that what is accepted as true is really true, there would be little hope of advance.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15290
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da JT8D » 17 maggio 2012, 22:23

ANSV naturalmente accrediterà un proprio rappresentante per l'inchiesta tecnica, di sui sarà titolare il BFU tedesco:

http://www.ansv.it/It/Detail.asp?ID=1576

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
a_ndrea
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 353
Iscritto il: 25 agosto 2010, 11:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da a_ndrea » 18 maggio 2012, 2:39

ASN parla di un ferito lieve
"One passenger sustained minor injuries."


e di problemi ad un motore
On approach the pilot reported engine problems. Upon landing on runway 26L, the ATR-72 suffered a runway excursion. The airplane went into the grass and came to rest with the nose gear collapsed.

http://aviation-safety.net/database/rec ... 20120517-0


Ma l'escursione sull'erba (domando) a cosa può essere dovuta, a occhio?

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da bigshot » 18 maggio 2012, 4:33

http://www.repubblica.it/esteri/2012/05 ... ref=FRAG-1

dettagli poco affidabili a parte c'è qualche foto in più...

Avatar utente
alessandro.capotondi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 250
Iscritto il: 4 novembre 2010, 13:02

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da alessandro.capotondi » 18 maggio 2012, 18:43

Aggiungerei questa.
Si nota il motore #2 non operativo.

Immagine

Avatar utente
a_ndrea
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 353
Iscritto il: 25 agosto 2010, 11:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da a_ndrea » 18 maggio 2012, 22:08

alessandro.capotondi ha scritto:Aggiungerei questa.
Si nota il motore #2 non operativo.

Immagine


Quindi l'escursione sull'erba potrebbe essere dovuta ad una spinta asimmetrica al momn una frenata asimmetrica in senso opposto?
Scusate se la domanda può apparire stupida a chi è competente, ma sto cercando di farmi qualche base di conoscenza...

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da MarcoGT » 18 maggio 2012, 22:22

Beh la spinta asimmetrica però dovrebbe essere compensata col timone

Avatar utente
a_ndrea
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 353
Iscritto il: 25 agosto 2010, 11:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da a_ndrea » 18 maggio 2012, 23:43

MarcoGT ha scritto:Beh la spinta asimmetrica però dovrebbe essere compensata col timone

Giusto, fino ad una certa velocità, sotto la quale perde d'autorità (non so quale sia, specie nel caso specifico dell'ATR, ma l'escursione sull'erba, se non interpreto male le foto, è avvenuta circa a metà pista, quindi con l'aereo (credo) già abbastanza rallentato.

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da ciccioxx92 » 18 maggio 2012, 23:53

a_ndrea ha scritto:
MarcoGT ha scritto:Beh la spinta asimmetrica però dovrebbe essere compensata col timone

Giusto, fino ad una certa velocità, sotto la quale perde d'autorità (non so quale sia, specie nel caso specifico dell'ATR, ma l'escursione sull'erba, se non interpreto male le foto, è avvenuta circa a metà pista, quindi con l'aereo (credo) già abbastanza rallentato.

L'ATR utilizza anche meno di metà pista per atterrare.
Sotto una certa velocità, a cui il timone perde d'autorità, il carrello anteriore ha già toccato e diciamo che la spinta asimmetrica è compensata.
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4644
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Valerio Ricciardi » 19 maggio 2012, 7:15

Ha precisa precisa l'impronta di un paletto nel radome, direi un paletto di ferro (bassa recinzione?) che una volta divelto potrebbe aver fatto scoppiare una/due gomme del carrello anteriore.
Se le ruote cessan d'essere rotonde e gonfie il momento sul loro supporto, in un terreno erboso, aumenta a dismisura.
E' così indispensabile che il sedime aeroportuale appena fuori dall'area di rispetto sia sempre pieno di ostacoli?
I fuori pista esistono, lì non ci puoi costruir villette, tanto vale lasciarli lisci, con l'erba ben rasata e senza buche

...oppure fai fare i carrelli ai russi...
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
a_ndrea
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 353
Iscritto il: 25 agosto 2010, 11:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da a_ndrea » 19 maggio 2012, 8:05

ciccioxx92 ha scritto:
a_ndrea ha scritto:
MarcoGT ha scritto:Beh la spinta asimmetrica però dovrebbe essere compensata col timone

Giusto, fino ad una certa velocità, sotto la quale perde d'autorità (non so quale sia, specie nel caso specifico dell'ATR, ma l'escursione sull'erba, se non interpreto male le foto, è avvenuta circa a metà pista, quindi con l'aereo (credo) già abbastanza rallentato.

L'ATR utilizza anche meno di metà pista per atterrare.
Sotto una certa velocità, a cui il timone perde d'autorità, il carrello anteriore ha già toccato e diciamo che la spinta asimmetrica è compensata.


Capito, grazie per la spiegazione. :)
Allora non mi spiego per quale motivo sia andato fuori pista.

Valerio Ricciardi ha scritto:Ha precisa precisa l'impronta di un paletto nel radome, direi un paletto di ferro (bassa recinzione?) che una volta divelto potrebbe aver fatto scoppiare una/due gomme del carrello anteriore.

La foto subito prima dell'atterraggio mostra l'aereo intatto, quindi il presunto paletto deve necessariamente averlo preso sull'erba, perché voglio sperare che la pista fosse pulita.

Avatar utente
ciccioxx92
FL 500
FL 500
Messaggi: 5988
Iscritto il: 22 luglio 2009, 14:00
Località: 45.055686, 7.655159
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da ciccioxx92 » 19 maggio 2012, 9:03

a_ndrea ha scritto:
ciccioxx92 ha scritto:
a_ndrea ha scritto:
MarcoGT ha scritto:Beh la spinta asimmetrica però dovrebbe essere compensata col timone

Giusto, fino ad una certa velocità, sotto la quale perde d'autorità (non so quale sia, specie nel caso specifico dell'ATR, ma l'escursione sull'erba, se non interpreto male le foto, è avvenuta circa a metà pista, quindi con l'aereo (credo) già abbastanza rallentato.

L'ATR utilizza anche meno di metà pista per atterrare.
Sotto una certa velocità, a cui il timone perde d'autorità, il carrello anteriore ha già toccato e diciamo che la spinta asimmetrica è compensata.


Capito, grazie per la spiegazione. :)
Allora non mi spiego per quale motivo sia andato fuori pista.

Non sono un tecnico. A naso, però, mi verrebbe da dire appunto, un problema con il carrello anteriore. Nelle foto di Repubblica sembrerebbe che ha ceduto. E' l'unica spiegazione che mi viene in mente. E il "taglio" proprio al radome, potrebbe essere dovuto anche a quello.
Immagine

"Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fiori"

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Achille » 19 maggio 2012, 14:44

Valerio Ricciardi ha scritto:Ha precisa precisa l'impronta di un paletto nel radome, direi un paletto di ferro (bassa recinzione?) che una volta divelto potrebbe aver fatto scoppiare una/due gomme del carrello anteriore.
Se le ruote cessan d'essere rotonde e gonfie il momento sul loro supporto, in un terreno erboso, aumenta a dismisura.
E' così indispensabile che il sedime aeroportuale appena fuori dall'area di rispetto sia sempre pieno di ostacoli?
I fuori pista esistono, lì non ci puoi costruir villette, tanto vale lasciarli lisci, con l'erba ben rasata e senza buche

...oppure fai fare i carrelli ai russi...

Stavo pensando la stessa cosa! Doveva essere un bel palo, minimo un metro e mezzo.

edit: nella foto numero 9 che c'è sul sito di Repubblica (e mi accorgo ora anche quella postata da aviation safety), si vede sullo sfondo un paletto. Sapete dirmi a che servono?
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15290
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da JT8D » 19 maggio 2012, 18:05

Queste le ultime info:

"On approach to Munich the crew also reported problems with the right hand engine (PW127) and shut the engine down. While landing on Munich's runway 26L at 14:00L (12:00Z) the aircraft veered left off the runway taking out a transmissometer (used to measure RVR values) and came to a stop about 80 meters/260 feet off the runway close to the perimeter fence with the nose gear collapsed, already outside the runway's protected area. The aircraft was evacuated. No injuries are being reported, a number of passengers complained about blood circulation issues however. The aircraft sustained substantial damage.

A ground witness reported the right engine was shut down as the aircraft came in to land. Multiple ground observers reported smoke emanated from the aircraft after it came to a stand still, a video however shows no smoke whatsoever from the aircraft while more than a dozen emergency vehicles rushed towards the aircraft. The airport reported the aircraft returned to Munich after the crew reported smoke in the cockpit. Shortly before landing the crew reported engine problems. The aircraft touched down hard, veered off the runway and came to a stop 80 meters off the runway. The aircraft was towed to a hangar in the late evening. The German BFU have opened an investigation, the aircraft's black boxes have been secured and are being analysed".

(http://avherald.com/h?article=44fb07c1&opt=0)

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15290
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da JT8D » 19 maggio 2012, 21:48

Naturalmente non voglio saltare a conclusioni affrettate, però è da tenere presente che si è verificato un inconveniente ad un PW127, già sotto osservazione da qualche mese per altre avarie occorse, come dicevo in questo post:

viewtopic.php?f=5&t=38362&p=822648#p822648

Riporto anche qui i link, del Febbraio 2012, di ANSV e Aviation Safety:

http://www.ansv.it/It/Detail.asp?ID=1520

http://news.aviation-safety.net/2012/02 ... -failures/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da MarcoGT » 19 maggio 2012, 21:56

Ma il fumo in cockpit era dovuto al problema al PW127 oppure quest'ultimo è stato spento solamente dopo?

anonymous12345

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da anonymous12345 » 19 maggio 2012, 23:34

Achille ha scritto:edit: nella foto numero 9 che c'è sul sito di Repubblica (e mi accorgo ora anche quella postata da aviation safety), si vede sullo sfondo un paletto. Sapete dirmi a che servono?


Quello bianco un pò storto intendi??

un pò a tutto... segnalare un tombino, indicare la distanza minima da tenere dalle piste/raccordi... di solito però son di legno piantati appena nel terreno, con un calcio manco tanto forte li tiri giù...

non sò quanto sia resistente il musetto, ma non credo che un paletto del genere possa scassarlo così... magari ha falciato una microonda..

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15290
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da JT8D » 20 maggio 2012, 12:55

MarcoGT ha scritto:Ma il fumo in cockpit era dovuto al problema al PW127 oppure quest'ultimo è stato spento solamente dopo?


Così ad occhio il fumo potrebbe essere dovuto al problema al motore, che tramite bleed è entrato in cabina: questa è l'idea che mi sono fatto io.

In questa foto, di Airliners.net, si vede il velivolo coinvolto in atterraggio pochissimo prima del contatto:

http://cdn-www.airliners.net/aviation-p ... 105652.jpg

Il motore numero 2 è fermo e con eliche in bandiera, come già appurato, e l'aereo mi sembra già un pò storto.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da MarcoGT » 20 maggio 2012, 12:56

Si, anche io credo che il fumo in cabina sia dovuto al motore.

Attendiamo però un primo report ufficiale

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4644
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Valerio Ricciardi » 20 maggio 2012, 20:48

JT8D ha scritto:Il motore numero 2 è fermo e con eliche in bandiera, come già appurato, e l'aereo mi sembra già un pò storto. Paolo

E i pedali nell'ATR che ci stanno a fare, servono per la propulsione di emergenza?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da MarcoGT » 20 maggio 2012, 20:59

Valerio Ricciardi ha scritto:E i pedali nell'ATR che ci stanno a fare, servono per la propulsione di emergenza?


Al momento non si sa quale sia stato il problema.

PS: perché nei tuoi post traspare spesso una sottile vena polemica?

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15290
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da JT8D » 21 maggio 2012, 18:45

bulldog89 ha scritto:
Valerio Ricciardi ha scritto:
JT8D ha scritto:Il motore numero 2 è fermo e con eliche in bandiera, come già appurato, e l'aereo mi sembra già un pò storto. Paolo

E i pedali nell'ATR che ci stanno a fare, servono per la propulsione di emergenza?


Tutti buoni a fare i piloti dalla poltrona di casa, vero?


Hai ragione, da casa sulla poltrona sono tutti buoni a saper correggere un asimmetria ed ad atterrare con un solo motore.. poi nella realtà magari è un'altra cosa, anche perchè non sappiamo se vi erano ulteriori problemi a bordo a complicare le cose. Naturalmente tutti Piloti sono addestrati a volare ed atterrare con un solo motore.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5782
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da sigmet » 21 maggio 2012, 21:42

Valerio Ricciardi ha scritto:
E i pedali nell'ATR che ci stanno a fare, servono per la propulsione di emergenza?


In atterraggio la spinta asimmetrica e' praticamente nulla essendo il motore in Idle. Sull'ATR il ruotino e' fisso e quindi sotto la VMCG l'aereo non e' governabile facilmente. Un eventuale applicazione del reverse sul motore operativo puo' condurre ad una perdita di controllo'.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
a_ndrea
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 353
Iscritto il: 25 agosto 2010, 11:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da a_ndrea » 22 maggio 2012, 0:26

sigmet ha scritto:In atterraggio la spinta asimmetrica e' praticamente nulla essendo il motore in Idle. Sull'ATR il ruotino e' fisso e quindi sotto la VMCG l'aereo non e' governabile facilmente. Un eventuale applicazione del reverse sul motore operativo puo' condurre ad una perdita di controllo'.


Grazie delle spiegazioni, quello che stavo cercando di capire dall'inizio.

Già, non ci avevo pensato, anche se avrei potuto arrivarci, scusate la domanda stupida

Vuol dire che tiene il centro pista solo coi freni, o c'e' dell'altro? (VMCG sta per? ho capito che è la velocità sotto alla quale il timone perde d'autorità)

:shock: buono a sapersi

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4644
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Valerio Ricciardi » 22 maggio 2012, 6:48

2) io noto con neutralità (va bene così?) che il rudder pare sostanzialmente allineato, se l'aereo non lo è per quanto alla velocità di toccata possa perdere d'autorità, perché apparentemente non utlizzarlo?

3) che il ruotino non fosse direzionabile lo ignoravo, e onestamente mi parrebbe un limite non piccolo, è così complesso quanto a pesi e costi un dispositivo di sterzata che gli permetta un angolo di rotazione magari non esagerato atto a correggere una tendenza ad uscire di pista dopo la toccata? Se il fondo è bagnato la gestione dei freni immagino possa essere un grosso problema
4) ma se il ruotino fosse fisso, le manovre dopo atterrato come le farebbe? C'è qualcosa che mi sfugge, evidentemente: posso immaginare non vi sia la possibilità di comandare una sterzata al di sopra di una data velocità, o qualcosa di simile, ma mi riesce difficile immaginarlo rigidamente allineato con la linea mediana della fusoliera, o meglio qualcosa non devo aver capito dell'affermazione di sigmet, anche perché rammento bene di aver letto (tant'è che l'ho ritrovato in due minuti)

alainvolo ha scritto:
La distribuzione dei compiti (task sharing) e' di fondamentale importanza sui moderni liners, al fine di standardizzare l'environment; il task sharing,consiste nell'attribuzione di determinati compiti ai membri dell'equipaggio di un aeroplano.
Quali sono i compiti che i crew members devono assolvere? Dipende dalla posizione assunta dai varI CMs.
Vediamo nello specifico,facendo riferimento a una macchina certificata per due piloti:
CM1 (crew memeber 1): e' solitamente il CPT ,ovvero il pilota che siede sulla poltrona di sinistra.
CM2 (crew member 2): e' solitamente il COP,ovvero il pilota che siede sulla poltrona di destra.

Durante la fase di rullaggio i compiti si suddividono tra CM1 e CM2; il CM1 (ATR) durante le operazioni a terra, e' colui che vola (PF), per il fatto che il NWS (NOSE WHEEL STEERING), ovvero il controllo dell'angolo di sterzata del ruotino, e' dalla parte sinistra. In conseguenza di cio', questi sara' tenuto a "chiamare" le varie check lists e a comandare le azioni che dovranno essere eseguite dal CM2 (copilota o istruttore che sia).
Il CM2 assume le comunicazioni T/B/T.

Sull'ATR 42 il controllo del volo (PF) lo si assume alla velocita' indicata di 70kt, durante la fase di rolling al decollo.
Il CM2 chiama detta velocita' e, in funzione di come predeterminato in fase di brief, uno dei due CMs assumera' il controllo dicendo:"I HAVE CONTROL" e diventando per quella tratta PF.
Se e' il CM2 ad aver assunto il controllo, questi chiamera' le rispettive check lists, dara' comandi al PM se l'autopilota e' disconnesso, e fondamentalmente avra' il compito principale di seguire la traiettoria e la rotta del velivolo, la sua posizione, decidere sul livello di volo, controllo carburante e settaggio delle frequenze di radionavigazione.
Il PNF avra' il compito di compilare il journey log, l'ATL, il NAV log, effettuare le chiamate radio, leggere le ck lists, compilare il cartellino di atterraggio ed agire sull'overhead panel (procedura ATR) su comando del PF (anche se l'autopilota e' ON), cosi' come regolare il settaggio degli RPM (ATR) attraverso le condition levers su comando del PF.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11088
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da flyingbrandon » 22 maggio 2012, 8:21

Valerio Ricciardi ha scritto:2) io noto con neutralità (va bene così?) che il rudder pare sostanzialmente allineato, se l'aereo non lo è per quanto alla velocità di toccata possa perdere d'autorità, perché apparentemente non utlizzarlo?


Durante l'avvicinamento finale non è molto semplice tenere il "piede" con l'intensità giusta ed è una fase dove è anche meno importante farlo. Ad ogni variazione di spinta corrisponde un momento diverso da bilanciare con il piede. E' meno importante farlo perché il problema dell'avere l'aereo perfettamente allineato (con il muso) risiede nel fatto che fa una maggiore resistenza e , quindi , in caso di salita One Engine può fare davvero la differenza. Ma , forse ti è sfuggito questo concetto, quando chiudi la manetta a terra non hai praticamente più nessun momento da correggere....quindi anche se arrivo sulla centerline con il muso storto, quando chiudo il motore si raddrizza da solo. Ho trovato quindi fuori posto il tono di superiorità con tanto di "sfotto' " per l'aereo in finale "storto"...senza conoscere ,forse neanche lontanamente, la dinamica del volo One Engine.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da N176CM » 22 maggio 2012, 11:47

Punto primo: eventuali controversie personali si gestiscono via mp.
Punto secondo: siamo in area ultra-tecnica con un apposito regolamento dove non c'è spazio alcuno per questioni personali.
Punto terzo: procedo alla cancellazione di vari messaggi precedenti e invito tutti a rispettare il regolamento.
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5782
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da sigmet » 22 maggio 2012, 12:15

sigmet ha scritto:
Valerio Ricciardi ha scritto:
E i pedali nell'ATR che ci stanno a fare, servono per la propulsione di emergenza?


In atterraggio la spinta asimmetrica e' praticamente nulla essendo il motore in Idle. Sull'ATR il ruotino e' fisso e quindi sotto la VMCG l'aereo non e' governabile facilmente. Un eventuale applicazione del reverse sul motore operativo puo' condurre ad una perdita di controllo'.



Debbo precisare che per ruotino fisso intendevo "non asservito alla pedaliera". E' comunque sempre direzionabile tramite "steering Handle" posta sul lato CM1. La direzionalita' durante il roll out viene garantita dal timone di direzione fino alla velocita' di efficienza aerodinamica. La VMCG e' la velocita' sotto la quale e' impossibile mantenere il controllo a terra dell'aeroplano con un motore inop e l'altro alla spinta o potenza max di decollo.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Achille
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 1 gennaio 2010, 17:54
Località: Bolzano - Forlì

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da Achille » 22 maggio 2012, 19:33

a_ndrea ha scritto:VMCG sta per? ho capito che è la velocità sotto alla quale il timone perde d'autorità


Velocità Minimo Controllo e la G sta per Ground.

Qui è spiegata un po' più nel dettaglio:
viewtopic.php?f=48&t=33161
"Failure is not an option." (cit. Eugene F. Kranz)

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5782
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da sigmet » 23 maggio 2012, 14:17

In questa foto si vede il ruotino con una accentuata deflessione verso Dx mentre il timone sembra stranamente pressoche' allineato . Difficile giudicare se l'elica del motore operativo fosse in Beta o in reverse.

Immagine
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1968
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da camicius » 24 maggio 2012, 9:08

sigmet ha scritto:In questa foto si vede il ruotino con una accentuata deflessione verso Dx mentre il timone sembra stranamente pressoche' allineato . Difficile giudicare se l'elica del motore operativo fosse in Beta o in reverse.

Beh, visto che il ruotino si muove con l'apposito comando e non con i pedali la cosa non è troppo sbagliata.
Nel senso che può essere, visto che timone e ruotino vengono mossi con comandi diversi.
Sarebbe da capire se c'è una velocità oltre la quale il ruotino è fisso.
Inoltre la posizione a destra del ruotino andrebbe a contrastare il momento di imbardata a sinistra dato dal reverse del motore sinistro, anche se è impossibile vederlo dalla foto postata.

Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5782
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Problema per un ATR Air Dolomiti

Messaggio da sigmet » 24 maggio 2012, 14:33

camicius ha scritto: Beh, visto che il ruotino si muove con l'apposito comando e non con i pedali la cosa non è troppo sbagliata.
Nel senso che può essere, visto che timone e ruotino vengono mossi con comandi diversi.
Sarebbe da capire se c'è una velocità oltre la quale il ruotino è fisso.
Inoltre la posizione a destra del ruotino andrebbe a contrastare il momento di imbardata a sinistra dato dal reverse del motore sinistro, anche se è impossibile vederlo dalla foto postata.

Ciao
Andrea

Si ma bisogna considerare alcune cose. La prima e' l'architettura del comando; il ruotino puo' essere mosso solo con la steering wheel handle; cio' vuol dire che per muoverlo ,se ho ancora una mano sulle manette, dovro' lasciare il volantino e qundi il comando su queste superfici (alettoni ed elevatore) verra' preso dal PNF . Questo porta ad un "contorsionismo" ergonometrico che praticamente sudddivide ( nel caso di CM 2 PF) in quella fase il controllo latero direzionale . tra i due piloti. L'altra cosa che mi pare evidente a questo punto e' che finche' c'e' velocita' e' preferibile utilizzare le superfici aerodinamiche per mantenere l'allineamento e solo quando queste abbiano perso efficienza , passare al comando manuale del ruotino.Nella foto l'aereo sembra ancora abbastanza veloce ma potrebbe essere solo un impressione sebbene piu' di un elemento mi porti a pensare che in quel momento l'aereo fosse da pochi secondi a terra.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi