The impossible(possible) turn

Foto, video e curiosità inerenti l'aviazione da altri siti

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6018
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

The impossible(possible) turn

Messaggio da sigmet » 26 novembre 2009, 0:15

Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da 87Nemesis87 » 26 novembre 2009, 0:27

...per caso ha utilizzato anche la scivolata d'ala per scendere?....quando era già davanti alla pista... :scratch:
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Tony88 » 26 novembre 2009, 0:34

87Nemesis87 ha scritto:...per caso ha utilizzato anche la scivolata d'ala per scendere?....quando era già davanti alla pista... :scratch:
pare di si, fino a poco prima della riattaccata l'asse longitudinale non è completamente parallelo all'asse della pista...inoltre la non correzione del pilota di questa situazione mi fa pensare che sia stata una cosa intenzionale quindi si direbbe che proprio di scivolata si tratta :wink:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
87Nemesis87
FL 150
FL 150
Messaggi: 1963
Iscritto il: 9 maggio 2008, 14:51
Località: Somewhere over the rainbow...

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da 87Nemesis87 » 26 novembre 2009, 9:35

Tony88 ha scritto:
87Nemesis87 ha scritto:...per caso ha utilizzato anche la scivolata d'ala per scendere?....quando era già davanti alla pista... :scratch:
pare di si, fino a poco prima della riattaccata l'asse longitudinale non è completamente parallelo all'asse della pista...inoltre la non correzione del pilota di questa situazione mi fa pensare che sia stata una cosa intenzionale quindi si direbbe che proprio di scivolata si tratta :wink:
ok thanks :mrgreen:

....io non sono un pilota, quindi avevo paura di aver sparato una cavolata... :P
...interessante come manovra, non l'avevo mai vista fare
...finalmente laureato!!!

...ATPL: Completato!!
-- MEP, SEP, IR, CPL, MCC --
-- CRJ-100/900 Type Rated --
-- B737-300/900/MAX Type Rated --

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Tony88 » 26 novembre 2009, 10:41

87Nemesis87 ha scritto:
Tony88 ha scritto:
87Nemesis87 ha scritto:...per caso ha utilizzato anche la scivolata d'ala per scendere?....quando era già davanti alla pista... :scratch:
pare di si, fino a poco prima della riattaccata l'asse longitudinale non è completamente parallelo all'asse della pista...inoltre la non correzione del pilota di questa situazione mi fa pensare che sia stata una cosa intenzionale quindi si direbbe che proprio di scivolata si tratta :wink:
ok thanks :mrgreen:

....io non sono un pilota, quindi avevo paura di aver sparato una cavolata... :P
...interessante come manovra, non l'avevo mai vista fare
mi hanno detto che però a basse velocità è un po pericoloso proprio per il pericolo di entrare in una vite non intenzionale :)
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Luke3 » 26 novembre 2009, 11:08

Si può fare certo ma perchè rischiartela. Avete visto come doveva litigare con l'aeroplano per perdere quota e non arrivare lungo? Aveva 15 nodi frontali al decollo, che in atterraggio diventano 15 nodi in coda, non proprio la situazione migliore che puoi avere. Davanti a lui aveva quella bella area praticamente pianeggiante lungo il fiume, perchè non atterrare li e rendersi la vita più semplice? :wink:

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Tony88 » 26 novembre 2009, 11:34

Luke3 ha scritto:Si può fare certo ma perchè rischiartela. Avete visto come doveva litigare con l'aeroplano per perdere quota e non arrivare lungo? Aveva 15 nodi frontali al decollo, che in atterraggio diventano 15 nodi in coda, non proprio la situazione migliore che puoi avere. Davanti a lui aveva quella bella area praticamente pianeggiante lungo il fiume, perchè non atterrare li e rendersi la vita più semplice? :wink:
mah avrà voluto dimostrare che un atterraggio in pista in tali condizioni è comunque possibile...anche se comunque ha rischiato parecchio :wink:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12211
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da AirGek » 26 novembre 2009, 11:51

Tony88 ha scritto:
87Nemesis87 ha scritto:
Tony88 ha scritto:
87Nemesis87 ha scritto:...per caso ha utilizzato anche la scivolata d'ala per scendere?....quando era già davanti alla pista... :scratch:
pare di si, fino a poco prima della riattaccata l'asse longitudinale non è completamente parallelo all'asse della pista...inoltre la non correzione del pilota di questa situazione mi fa pensare che sia stata una cosa intenzionale quindi si direbbe che proprio di scivolata si tratta :wink:
ok thanks :mrgreen:

....io non sono un pilota, quindi avevo paura di aver sparato una cavolata... :P
...interessante come manovra, non l'avevo mai vista fare
mi hanno detto che però a basse velocità è un po pericoloso proprio per il pericolo di entrare in una vite non intenzionale :)
La scivolata è parecchio divertente da fare (specialmente invertirla), basta mantenere una velocità sufficientemente alta e scendi come un sasso. Poi dipende dall'aereo che usi, il PA28 anche in scivolata non mi pare tutto sto precipitare, mentre aerei come il 172 sconsigliano di scivolare con i FLAP estesi anche perchè con quest'aereo a FLAP giù sei già abbastanza resistente.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1180
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da noone » 26 novembre 2009, 12:05

Luke3 ha scritto:Davanti a lui aveva quella bella area praticamente pianeggiante lungo il fiume, perchè non atterrare li e rendersi la vita più semplice? :wink:
beh ovviamente questa è una simulazione... nella realtà delle cose in quel posto conveniva atterrare nel bel prato di fronte, ma non è sempre così...
invertire in decollo a bassa quota è una cosa che non ti insegnano a fare nel PPL perchè richiede una buona gestione della velocità e della quota (anche perchè spesso il problema non è raggiungere il campo ma l'opposto)...
La scivolata con full flap col C172 è solo void, non prohibited, e il motivo è che se non butti giù parecchio il muso perdi rapidamente velocità e finisci col c**o per terra il costruttore si mette dalla parte della ragione e ti dice di non farlo, poi in emergenza apri pure la portiera per frenare se è necessario :lol: ...
Just my 2cent
Vanni

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Tony88 » 26 novembre 2009, 12:47

AirGek ha scritto:con i FLAP estesi anche perchè con quest'aereo a FLAP giù sei già abbastanza resistente.
ho notato :shock:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12211
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da AirGek » 26 novembre 2009, 13:11

noone ha scritto: poi in emergenza apri pure la portiera per frenare se è necessario :lol: ...
Just my 2cent
Vanni
Grande :mrgreen: :mrgreen: Ma dici che potrebbe funzionare veramente? Come ultima estrema disperata risorsa...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

alebest
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 319
Iscritto il: 8 aprile 2007, 22:21
Località: Forlì

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da alebest » 26 novembre 2009, 20:36

Il "Cappio" me l'hanno insegnato anche al PPL....e a 500 ft (non 800 come nel video) dove per virare devi praticamente mettere il muso in verticale verso il basso sennò stalli...(da fare solo se si è sicuri di poterlo fare senza danni!)
La decisione di farlo e dalla quota minima a cui farlo dipende da cosa hai davanti, dal vento, dalla tua esperienza, dal peso dell'aereo ecc....Da ricordare inoltre che il cappio non richiede il rientro "in pista", ma "al campo!" ossia anche il pratino accanto alla pista va bene...
Per la storia dei flap sul cessna sapevo che devi evitare le scivolate d'ala perchè con full flap c'è il rischio che ad un determinato assetto l'elevatore vada in ombra e diventi inefficente....
Per le portiere..bhe se le apri freni, ma le devi aprire in simultanea sennò viri :lol:
Ciao! :D
"Se credi veramente ai tuoi sogni, li realizzerai....."
Immagine

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Hartmann » 26 novembre 2009, 20:47

Anche io l'ho fatta come manovra al PPL e a 500 ft.

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da dirk » 26 novembre 2009, 22:39

A 500 piedi, nella realtà, io atterrerei se possibile in un'area di fronte a me.
In addestramento ti aspetti che ti pianti motore e sei gia mentalmente pronto a virare e a buttare giu il muso. Nella realtà, con non moltissime ore io non ci proverei nemmeno a fare una cosa del genere se mi capitasse, non in una simulata intendo.
Verso gli 800 piedi come nel video si può già pensare di ritornare indietro con discrete possibilità di successo.

Avatar utente
Tony88
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1250
Iscritto il: 25 febbraio 2009, 11:47
Località: Varedo (MI)

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Tony88 » 27 novembre 2009, 0:05

alebest ha scritto:Il "Cappio" me l'hanno insegnato anche al PPL....e a 500 ft (non 800 come nel video) dove per virare devi praticamente mettere il muso in verticale verso il basso sennò stalli...(da fare solo se si è sicuri di poterlo fare senza danni!)
La decisione di farlo e dalla quota minima a cui farlo dipende da cosa hai davanti, dal vento, dalla tua esperienza, dal peso dell'aereo ecc....Da ricordare inoltre che il cappio non richiede il rientro "in pista", ma "al campo!" ossia anche il pratino accanto alla pista va bene...
Per la storia dei flap sul cessna sapevo che devi evitare le scivolate d'ala perchè con full flap c'è il rischio che ad un determinato assetto l'elevatore vada in ombra e diventi inefficente....
Per le portiere..bhe se le apri freni, ma le devi aprire in simultanea sennò viri :lol:
Ciao! :D
e soprattutto come le tieni aperte??? :mrgreen:
Aeroclub Milano Student
ATPL theorical started!!!
PPL (A) obtained!!!
22/09/09...da oggi si iniza...

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Hartmann » 27 novembre 2009, 8:57

dirk ha scritto:A 500 piedi, nella realtà, io atterrerei se possibile in un'area di fronte a me.
In addestramento ti aspetti che ti pianti motore e sei gia mentalmente pronto a virare e a buttare giu il muso. Nella realtà, con non moltissime ore io non ci proverei nemmeno a fare una cosa del genere se mi capitasse, non in una simulata intendo.
Verso gli 800 piedi come nel video si può già pensare di ritornare indietro con discrete possibilità di successo.
Perchè "buttare giù il muso"? Io l'ho fatto con il p-66 e, a 500 ft sei a 80 nodi, la velocità di massima efficienza è 70.

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da I-AINC » 27 novembre 2009, 10:10

Hartmann ha scritto:
dirk ha scritto:A 500 piedi, nella realtà, io atterrerei se possibile in un'area di fronte a me.
In addestramento ti aspetti che ti pianti motore e sei gia mentalmente pronto a virare e a buttare giu il muso. Nella realtà, con non moltissime ore io non ci proverei nemmeno a fare una cosa del genere se mi capitasse, non in una simulata intendo.
Verso gli 800 piedi come nel video si può già pensare di ritornare indietro con discrete possibilità di successo.
Perchè "buttare giù il muso"? Io l'ho fatto con il p-66 e, a 500 ft sei a 80 nodi, la velocità di massima efficienza è 70.
Se sei a 500ft ed a 80kts (giusto) quando pianta motore inaspettatamente e tu sei con quell'assetto molto cabrato, la velocità precipita, non cala solo di 10kts... E di conseguenza stalli, spiattellandoti in fondo alla pista.
Se butti subito giu il muso l'aereo prende un sacco di velocità e come ben sai se l'aereo ha velocità gli fai fare quello che vuoi ;)
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Hartmann » 27 novembre 2009, 10:14

Vabbè, io direi che devi metterlo in velocità di massima efficienza, quindi corretto giù il muso ma poi non gli fai prendere molta velocità. Se stai molto tempo in aria gli fai fare qullo che vuoi.....tanta velocità non lo so

Avatar utente
I-AINC
FL 200
FL 200
Messaggi: 2268
Iscritto il: 15 marzo 2007, 20:07
Località: FKK Club - Frankfurt

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da I-AINC » 27 novembre 2009, 10:33

Hartmann ha scritto:Vabbè, io direi che devi metterlo in velocità di massima efficienza, quindi corretto giù il muso ma poi non gli fai prendere molta velocità. Se stai molto tempo in aria gli fai fare qullo che vuoi.....tanta velocità non lo so
Certo, hai ragione se sei fuori campo e devi cercare un prato dove atterrare, ti serve piu tempo possibile per pianificare bene l'atterraggio di emergenza. In decollo invece sai bene che la pista è dietro di te, quindi ZAP :mrgreen: e giù senza esitare!
Immagine

Mattia - Learjet 45 driver

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Hartmann » 27 novembre 2009, 11:52

Non è comunque un atterraggio forzato? Quel che cambia è solo la natura del "prato" secondo me. Cioè se arrivi in pista a 120 nodi poi la vedo difficile fermarsi

Avatar utente
noone
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1180
Iscritto il: 18 luglio 2008, 12:46
Località: Leman Lake

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da noone » 27 novembre 2009, 13:23

certo, ma non hai molto tempo a disposizione, quindi giu il muso, 180 secco e fuori anche le mutande per fermarti... essere in testata a 120 nodi ti farà di certo fermare prima che essere alla velocità di massima efficenza a centro pista...
Per il fatto che i piani di coda vadano in ombra mi sembra strano perchè il semipiano che sta dal lato sopravento dovrebbe essere ben investito dal flusso....
comunque come manovra è un pò un numero... richiedo o capacità o tanto c**o (io l'ho fatta dal vero grazia all'ultimo :lol: )
Just my two cent
Vanni

Avatar utente
dirk
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1424
Iscritto il: 14 luglio 2007, 19:59
Località: DIXER 5000 ft or above

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da dirk » 27 novembre 2009, 13:41

Senza contare che la virata di 180 gradi andrà fatta con un angolo di bank importante (a occhio nel video mi sembra una sessantina di gradi), e senza motore se non vuoi stallare il muso devi buttarlo abbastanza giu...

Hartmann
FL 500
FL 500
Messaggi: 10617
Iscritto il: 7 marzo 2007, 9:44

Re: The impossible(possible) turn

Messaggio da Hartmann » 27 novembre 2009, 14:10

Ok, copiato il messaggio, gracias

Rispondi