Paura di volare sull'acqua

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2020, 11:29

la franci ha scritto:
6 gennaio 2020, 10:29
tartan ha scritto: Alcuni aerei che in mare mantengono una linea di galleggiamento che potrebbe presentare difficolta nel trasbordo di passeggeri a bordo degli scivoli/battelli hanno restrizioni sull'imbarco e sul posizionamento dei pax a bordo da osservare prima di partire oppure hanno l'obbligo di imbarcare scivoli appositi.
Veramente Pino??? Mi fai un esempio? E nel caso la rotta non prevedesse attraversamenti di un mare/oceano, come possono prevedere di non ammarare in un lago????? caricano sempre ridotto????

Ciao!!!! scusa se ho usato il tuo thread, ma mi incuriosisce un sacco questa cosa che non sapevo....
Se ti può consolare pensa che io amo più attraversare l'oceano che le montagne.... vorrei organizzare un viaggio in oriente in agosto.... ma non vorrei passare sopra l'Himalaya..... :oops:
.... in fondo, come vedi, è una nostra percezione... forse chi sta davanti non ama l'oceano per il sole in faccia che non tramonta mai o non ama catene montuose solo se è il suo turno di riposo e non riesce a prendere sonno per i saltelli..... :mrgreen: ... in ogni caso come dice Tartan, tutto è perfettamente pianificato ad hoc... e, per fortuna, a noi passeggeri compete solo la scelta del film da vedere e del pasto da mangiare :mrgreen:
Una compagnia per la quale ho lavorato per diverso tempo aveva degli aerei che montavano un tipo di scivolo posteriore che non assicurava, in caso di acquaraggio (tanto per comprendere sia mare che acquitrini vari :) ) che i pax avessero il tempo e lo spazio per evacuare (cioè uscire dall'aereo e non liberarsi di qualcosa di ingombrante :) ) in caso di ammaraggio. Per questi aerei era predisposto un grafico di centraggio da usarsi anche dai vari enti terrestri predisposti, che assicurava che il baricentro fosse sempre posizionato entro i limiti ristretti a causa degli scivoli posteriori, quindi sia i pax che le merci venivano caricati per rispettare tali limiti.
E' stato girato un film su un affiumaggio in USA nel quale si nota come un aereo a pieno carico di decollo consentisse il salvataggio dei pax proprio galleggiando.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 8 gennaio 2020, 14:15

Daniela75 ha scritto:
8 gennaio 2020, 10:35

nn sei psicologo ma hai fatto un'analisi pressochè perfetta e neanche mi conosci ma l'hai estrapolata da brevi messaggi, complimenti. La materia ti piace evidentemente.
Grazie! Ma non è difficile...e , spesso non è necessaria una conoscenza “diretta” della persona....basta leggere le parole. Basta cercare di “sentire” oltre che ascoltare o leggere. Io , a differenza di uno psicologo, non propongo alcun percorso terapeutico...ma condivido semplicemente delle informazioni....dettate da anni di studio...ma, soprattutto, di esperienza. Io stesso vivo una vita...e la mia scelta, anni fa, davanti ad eventi traumatici è stata quella di mettere a fuoco la mia esistenza e capire dove sarei voluto arrivare. Ho capito anche che quei traumi sono stata la “spinta” necessaria per evolvere....e sebbene non vorrei ripetere nessuna esperienza così emotivamente o fisicamente provante, non posso che definirle “belle” esperienze...a me perfino necessarie. L’unica certezza che hai nella vita è che, almeno fisicamente, morirai. Il resto non è mai una sicurezza ed è da mettere in discussione. La maggior parte delle persone , invece, rifiutano l’unica certezza che c’è per ricercarne altre...ahimè con risultati sempre deludenti. Questo non è un atteggiamento fatalista....anzi....è semplicemente realista e sono stra convinto che ognuno sia totalmente artefice della propria qualità indipendentemente dalle esperienze che la vita ti propone. Quando ho iniziato ad individuare i miei “schemi” o pensieri fallaci è stato abbastanza semplice notare quelli degli altri...proprio perchè , spesso, analoghi...spesso appresi...e spesso utilizzati in modo automatico. Proprio per questo le persone faticano a capire e divenirne consapevoli....una consapevolezza che non è mera conoscenza ma proprio uno stato di assoluto coinvolgimento emotivo nel proprio essere. Io non ho problemi a sbagliare....anzi...e non ho alcun problema a sentirmi triste, inca**ato o deficiente...non cerco una scusa e, in realtà, neanche una colpa o una giustificazione....cerco quello che c’è senza alcuna forma di giudizio. Per questo delle parole, dei modi di dire, e le scelte che facciamo riguardanti la comunicazione e, in generale, l’informazione che vogliamo trasmettere, oltre al significato letterale del termine, nascondono le necessità “vere”....a volte scomode....che trasmettiamo. Le parole lasciano una traccia....e da questa traccia puoi risalire attraverso un percorso a ritroso. La fortuna è che non è necessario trovare sempre le cause per vivere meglio...ti basta iniziare a vivere meglio...accettando il tuo punto di partenza e da lì cambiare paradigmi e pensieri che sono evidentemente nocivi. Per farlo devi buttare nel cesso il tuo passato...ciò che ti hanno insegnato....ciò che ti è stato trasmesso come “insindacabilmente giusto”....e utilizzare di volta in volta ciò che è per te la miglior cosa possibile IN QUEL MOMENTO...e cioè il presente che stai vivendo. Sai...non è necessario scavare troppo nel passato con la mente perchè tu sei esattamente il risultato del tuo passato. Ma ogni momento che passi a pensare qualcosa al passato ti stai perdendo del tempo, prezioso, per la ricerca di attenzione nel tuo presente. Tutti a vivere nell’illusione di una conoscenza che, di fatto, non c’è. 3/4 delle cose che fai e che dici sono cose che non conosci...ma che così ti hanno insegnato...cose che non passano il filtro della tua analisi critica. Per questo sono tutti piloti quando accade qualcosa in volo...tutti allenatori di calcio quando non vince la squadra , tutti esperti di politica, eventi e altro. Ovviamente il tutto non per una ricerca di evoluzione....ma solo ed esclusivamente per esprimere un giudizio. Ha torto, ha ragione, non ha capito un c***o, ha fatto bene o ha fatto male...sempre...di continuo...non c’è pausa a questo meccanismo. Hanno fatto uno studio interessante....hanno chiesto ad un sacco di persone se sapevano come funzionava un water...e la totalità ha risposto “sì”. Allora hanno chiesto di descriverne il funzionamento...e, quasi nessuno ha saputo dire altro se non tiri l’acqua e lo str**zo va via. Allora hanno richiesto chi sapeva come funzionava un water....e le risposte affermative sono “cadute”. Sapere che se schiacci un bottone lo str**zo sparisce...non significa avere una conoscenza...ma solo una superficiale...molto superficiale conoscenza del fatto che se tiri l’acqua è tutto ok ( quasi sempre). Vivere non significa aver capito come farlo. Così come respirare...o altro. Però tutti pensano di saper vivere....e quindi non ci si mettono neanche a vedere se sia possibile Vivere davvero piuttosto che sopravvivere. Bada bene...il fatto che esista una conoscenza superficiale di molti aspetti della nostra vita è funzionale all’evoluzione. Pero’ essere consapevoli di questa conoscenza SOLO superficiale è essenziale. Quindi non è detto che ciò che fai quotidianamente porti a conoscere.
Sì...la materia non può non piacermi....perchè mi serve...e siccome sono contento e non geloso o invidioso mi piace condividere un modo di vivere, o per meglio dire, ricercare...che trovo decisamente più funzionale e produttivo in qualsiasi aspetto della nostra esistenza. Io non voglio morire dicendo “c***o....non ho fatto ....non ho capito....non sapevo”....ma dicendo solo “c***o....va beh più di così non potevo godermela!”. Sono scelte. Non giudico la scelta di nessuno...ma lo informo che sta scegliendo ...perchè , spesso, questo passa inosservato.

Daniela75 ha scritto:
8 gennaio 2020, 10:35
Ci sono spunti interessanti, su qualcuno ci sto già lavorando senza entrare nello specifico l'ufficio l'ho rivoluzionato è stata dura ma va decisamente meglio così come a volte impormi di non voler fare nel tempo libero ciò che invece vuole fare mio marito, ogni tanto sì ma sempre no. La mia infanzia e adolescenza sono state parecchio travagliate ero convinta di aver metabolizzato ma a quanto pare forse nn è così o ha lasciato qualche strascico. Da lì probabilmente si è innescata la paura del futuro e quindi la ricerca spasmodica di sicurezza sentimentale, economica e infine lavorativa. Cosa rimane? La passione per i viaggi spostando l'ansia su quelli e quale miglior appiglio dell'aereo? comunque per par condicio posso dire che dopo Zanzibar anche il meteo è entrato a pieno titolo nella spirale dell'ansia. Cominciavo a controllare il meteo un mese prima sapendo benissimo che le previsioni nn sono affidabili al 100% nemmeno a 3 giorni! Anche lì però mi sono imposta negli ultimi viaggi di buttarci un occhio veloce qualche giorno prima e nn prenderlo per oro colato, ma soprattutto di prendela come viene. Difficile ma si può fare.
Si...c’è una saggezza nei segnali. Se si fosse spostato su qualcosa di sempre presente ed essenziale nella tua vita...o l’avresti gia risolto...oppure , di fatto, saresti patologicamente incapace di vivere o fare qualsiasi attività. Se pensi all’aereo che cade è diverso che se pensassi di avere un infarto ogni 10 minuti. Hai iniziato “timidamente” un percorso...ciò è già “eroico” visti i tempi...ora buttati con tutta te stessa e vedrai nel tempo i risultati. Commetterai degli errori....e saranno essenziali...sei responsabile solo ed esclusivamente della tua esistenza....non di quella degli altri. Se non ti va mai di fare ciò che fa tuo marito....puoi non farlo mai. Poi, eventualmente, puoi chiederti come mai...o se ciò possa rappresentare un problema...però intanto vivi come TU ti senti di vivere...lasciando ovviamente all’altro la stessa possibilità....che più che una possibilità , a mio avviso, è un obbligo...nei confronti di se stessi. Ho preso un esempio a caso eh...spesso fa piacere anche che l’altro sia felice di un qualcosa che facciamo. Ma siamo noi a fare per un altro ( e da ciò trai piacere)....e non che ci sentiamo obbligati per 393595 motivi a farlo. Non sei obbligata a fare niente...e, poi, ti stupirai ma potrai essere molto più presente quando TU starai eccezionalmente bene. Non farti trascinare dalla ricerca di sicurezza...fatti trascinare dalla tua voglia di esistere..ad ogni costo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 9 gennaio 2020, 9:02

flyingbrandon ha scritto:
8 gennaio 2020, 14:15
Ho capito anche che quei traumi sono stata la “spinta” necessaria per evolvere....e sebbene non vorrei ripetere nessuna esperienza così emotivamente o fisicamente provante, non posso che definirle “belle” esperienze...a me perfino necessarie.
Hai raggiunto vette di coscienza per me inarrivabili, ma prendendo spunto posso pensare che le mie esperienze negative sono state utili a farmi diventare quella che sono, tutto sommato mi piaccio abbastanza e mi piacciono anche i miei limiti :mrgreen:
flyingbrandon ha scritto:
8 gennaio 2020, 14:15
L’unica certezza che hai nella vita è che, almeno fisicamente, morirai.
qui con me sfondi una porta aperta e sono assolutamente d'accordo con quanto scritto poi, viviamo in una società dove nn si può e nn si deve nominare la morte, una società secolarizzata che trova continuamente nuovi espedienti per anestetizzare la paura della morte ma che distoglie l'uomo dal fine ultimo della vita.
E così ci ritroviamo a vivere pensando che il tempo a nostra disposizione sia infinito, che vivremo migliaia di anni, che avremo ancora tempo e lo lasciamo scivolare via.
flyingbrandon ha scritto:
8 gennaio 2020, 14:15
hanno chiesto ad un sacco di persone se sapevano come funzionava un water.... Allora hanno chiesto di descriverne il funzionamento...e, quasi nessuno ha saputo dire altro se non tiri l’acqua e lo str**zo va via.
Se lo avessero chiesto a me avrei saputo rispondere. Vuoi mettere l'utilità di sapere come liberarsi degli stronzi! :mrgreen:

Per finire l'altro giorno ho risposto alla Francy credo, dicendole che al momento nn sò quando farò le ferie, quante ne avrò a disposizione se le farò e mi sono accorta della stupidità della mia situazione. Mi stavo preoccupando per un ipotetico viaggio (e già qua... dovrei essere felice non preoccupata di partire...) che al momento nn è neanche in programma! Cosa ne sò di cosa succederà? Magari avrò i soliti casini per cui avrò la mia solita settimana striminzita che mi permetterà al più di andare a Riccione (con tutto il rispetto per la città che è veramente carina e i romagnoli che sono simpaticissimi) insomma mi sono sentita un'idiota. Ora nn sto dicendo che ho risolto il mio problema, assolutamente no, ma ho cominciato a guardare la cosa da un diverso punto di vista. Ho deciso che affronterò il problema quando e se si presenta perchè adesso nn ha senso pensarci. Poi è probabile che se arriverà il momento di prenotare mi verranno le ansie e allora mi rivolgerò a voi per avere un supporto ma perchè stare male da adesso?
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 9 gennaio 2020, 9:54

Daniela75 ha scritto:
9 gennaio 2020, 9:02

Hai raggiunto vette di coscienza per me inarrivabili, ma prendendo spunto posso pensare che le mie esperienze negative sono state utili a farmi diventare quella che sono, tutto sommato mi piaccio abbastanza e mi piacciono anche i miei limiti :mrgreen:
Ti posso garantire che se le ho raggiunte io le può raggiungere qualsiasi persona normodotata... :mrgreen:

Daniela75 ha scritto:
9 gennaio 2020, 9:02

Magari avrò i soliti casini per cui avrò la mia solita settimana striminzita che mi permetterà al più di andare a Riccione (con tutto il rispetto per la città che è veramente carina e i romagnoli che sono simpaticissimi) insomma mi sono sentita un'idiota.
Sì...non toccarmi Riccione...anche se qualche km in più e trovi la splendida Cattolica.... :mrgreen:
Daniela75 ha scritto:
9 gennaio 2020, 9:02
Ora nn sto dicendo che ho risolto il mio problema, assolutamente no, ma ho cominciato a guardare la cosa da un diverso punto di vista. Ho deciso che affronterò il problema quando e se si presenta perchè adesso nn ha senso pensarci. Poi è probabile che se arriverà il momento di prenotare mi verranno le ansie e allora mi rivolgerò a voi per avere un supporto ma perchè stare male da adesso?
Ecco....qua commetti un errore. Perchè dici di non aver risolto il tuo problema? Primo....l’hai risolto....ti senti un peso in meno di quando hai scritto. Hai messo a fuoco il presente. Secondo....dai per scontato, a causa del tuo condizionamento mentale, che non hai risolto il problema e che avrai ansia quando dovrai pensare effettivamente di partire. Perchè credi che ci voglia chissà che cosa o chissà quanto tempo per cambiare prospettiva? Non è affatto vero che ci voglia tempo ...è la tua mente...sei tu che agisci sulla tua mente. Se vivi in modo inconsapevole ne sei prigioniera....se impari a diventare consapevole è solo un tuo valido aiuto. Il cominciare a guardare da un diverso punto di vista è proprio il cambio di percezione necessario a vivere diversamente. Se hai “sentito” questo alleggerimento nel tuo pensiero, in questi due giorni, hai notato la differenza del cambio di prospettiva...e lo puoi seguire in ogni istante e in ogni ambito tu debba affrontare. Ricercalo....quando ti accorgi che la mente “vaga”....richiamala. Non è affatto difficile....basta ricordarsi di farlo. E’ come riprendere il controllo “manuale” della tua vita piuttosto che usare il pilota automatico. E’ davvero il tempo di un click. TI basta non fare l’errore di credere che, per essere uscita dal problema, non ti troverai mai più a vagare in automatico. Non è così...la differenza è proprio accorgersi che la mente o le emozioni ci stanno portando a reagire a qualcosa che non c’è...e riprendere il controllo. Come allenamento ti basta riprendere il controllo , magari focalizzando l’attenzione sul respiro, in più momenti della giornata...in modo che ti diventi naturale “essere presente” nel momento in cui vuoi esserlo.

Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 9 gennaio 2020, 14:02

flyingbrandon ha scritto:
9 gennaio 2020, 9:54
Ecco....qua commetti un errore. Perchè dici di non aver risolto il tuo problema? Primo....l’hai risolto....ti senti un peso in meno di quando hai scritto. Hai messo a fuoco il presente.
lo dico perchè al momento mi sento tranquilla, senza ansia. Se oggi dovessi prenotare un volo non avrei dubbi, lo prenoterei per Cuba, oggi però.
Mi conosco quindi lo so che ho un equilibrio instabile.
flyingbrandon ha scritto:
9 gennaio 2020, 9:54
Secondo....dai per scontato, a causa del tuo condizionamento mentale, che non hai risolto il problema e che avrai ansia quando dovrai pensare effettivamente di partire. Perchè credi che ci voglia chissà che cosa o chissà quanto tempo per cambiare prospettiva? Non è affatto vero che ci voglia tempo ...è la tua mente...sei tu che agisci sulla tua mente. Se vivi in modo inconsapevole ne sei prigioniera....se impari a diventare consapevole è solo un tuo valido aiuto. Il cominciare a guardare da un diverso punto di vista è proprio il cambio di percezione necessario a vivere diversamente. Se hai “sentito” questo alleggerimento nel tuo pensiero, in questi due giorni, hai notato la differenza del cambio di prospettiva...e lo puoi seguire in ogni istante e in ogni ambito tu debba affrontare. Ricercalo....quando ti accorgi che la mente “vaga”....richiamala. Non è affatto difficile....basta ricordarsi di farlo.
E’ come riprendere il controllo “manuale” della tua vita piuttosto che usare il pilota automatico. E’ davvero il tempo di un click. TI basta non fare l’errore di credere che, per essere uscita dal problema, non ti troverai mai più a vagare in automatico. Non è così...la differenza è proprio accorgersi che la mente o le emozioni ci stanno portando a reagire a qualcosa che non c’è...e riprendere il controllo. Come allenamento ti basta riprendere il controllo , magari focalizzando l’attenzione sul respiro, in più momenti della giornata...in modo che ti diventi naturale “essere presente” nel momento in cui vuoi esserlo.
Ciao!
Non è che lo dia proprio per scontato ma potrebbe succedere, sò come mi sento oggi ma domani?! comunque mi hai dato ottimi consigli e cercherò di metterli in pratica.

Grazie.
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 9 gennaio 2020, 16:38

Daniela75 ha scritto:
9 gennaio 2020, 14:02


lo dico perchè al momento mi sento tranquilla, senza ansia. Se oggi dovessi prenotare un volo non avrei dubbi, lo prenoterei per Cuba, oggi però.
Mi conosco quindi lo so che ho un equilibrio instabile.
Oggi tu hai lo stato che dovresti avere...oggi, probabilmente, prenoteresti un volo per Cuba. Ok....questo è ciò che sai. Quello che forse ancora ti sfugge è che il tuo stato d’animo dipende da te....e non da qualcosa di esterno a te. Non è una malattia...non è irrisolvibile....anzi...si risolve sempre....il più delle volte non facendo proprio nulla....evitando di alimentare o porre in essere i “semi” del nostro umore futuro. Temo che ti possa sfuggire il vero concetto di equilibrio...proprio perchè , ad oggi, l’hai basato su pensieri fallaci. Quello che tanti, e forse anche tu, cercano è un equilibro stabile...un buon umore stabile...una felicità stabile...ma così non sarà mai. Perchè? Perchè l’esistenza prevede movimento....ciò che è “fermo” , in natura, è morto. I cambiamenti sono segno di “vita”. Quindi se ti sforzi di “fermare” gli attimi...puoi essere sicura che fallirai nell’intento...perchè ciò che devi cercare non è un equilibrio stabile e statico....ma solo un equilibrio dinamico. Ed è il concetto analogo a non forzare la realtà ad essere come la tua mente vorrebbe fosse ma adattare la tua mente alla realtà che ti circonda. Quando ti dicevo di “buttare” al cesso tutto ciò che hai appreso ...intendevo anche questo. Non devi partire dal presupposto che siccome hai generato ansia fino all’altro ieri allora dovrai generare ansia fino alla tua morte. Non è cosi. L’ansia non è un qualcosa di innato ma il risultato di un meccanismo del pensiero.....erroneo. Quando smetti di generarlo smetti di generare ansia. Quando smetti di guardare al passato e provare frustrazione, smetti di provare frustrazione. Se dovessi sentire che inizi a generare ansia...puoi smettere di farlo. Ciò che tu “anticipi”....rappresenta un seme....una sorta di programmazione mentale. Se tu pensi , ora, che quel pensiero ti metterà ansia....hai ottime probabilità di generarla quando avrai a che fare con quel pensiero. Se pensi che qualsiasi cosa ti accadrà nel momento dovuto avrà una soluzione...smetterai di pensare che qualcosa potrebbe crearti ansia. Quindi il tuo equilibrio lo sentirai momento per momento...e ti adatterai per una nuova forma di equilibrio....ti incazzerai...e rimetterai le cose a posto...avrai paura...e passerai quella paura...ogni momento ha il suo modo. L’unico denominatore comune sarà il tuo modo di pensare, aperto, non schematico, consapevole e non automatico, analitico e non giudicante. Lascerai sbollire la rabbia, o qualsiasi altra cosa, e ti permetterai di essere inca**ata....ti prenderai i tuoi tempi per guadagnare lucidità....e poi deciderai. Intanto potrai “sentire” cosa significa , per te, rabbia nel momento in cui la provi...mai bloccarla...che non significa uccidere quello davanti , se non è necessario, ma significa non sopprimere quel sentimento...non definirlo “sbagliato”...perchè , spesso, è solo la risposta ad una tua percezione...giusta o sbagliata che sia.

Daniela75 ha scritto:
9 gennaio 2020, 14:02
Non è che lo dia proprio per scontato ma potrebbe succedere, sò come mi sento oggi ma domani?! comunque mi hai dato ottimi consigli e cercherò di metterli in pratica.

Grazie.
Tutto potrebbe succedere...quindi inutile pensarci e anticipare qualsiasi possibilità.
Grazie a te!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
328gts
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 669
Iscritto il: 1 giugno 2012, 8:41

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da 328gts » 10 gennaio 2020, 12:02

Ma partire con un paio di braccioli e le pinne ai piedi no?? :mrgreen:

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 10 gennaio 2020, 12:43

flyingbrandon ha scritto:
9 gennaio 2020, 16:38
Temo che ti possa sfuggire il vero concetto di equilibrio...proprio perchè , ad oggi, l’hai basato su pensieri fallaci. Quello che tanti, e forse anche tu, cercano è un equilibro stabile...un buon umore stabile...una felicità stabile...ma così non sarà mai. Perchè? Perchè l’esistenza prevede movimento....ciò che è “fermo” , in natura, è morto.
ok...devo smettere di scrivere su questo forum perchè più scrivo, più mi rispondi e più rimango spiazzata. :mrgreen:
Ovviamente hai ragione tu anche questa volta.
flyingbrandon ha scritto:
9 gennaio 2020, 16:38
Ed è il concetto analogo a non forzare la realtà ad essere come la tua mente vorrebbe fosse ma adattare la tua mente alla realtà che ti circonda. Quando ti dicevo di “buttare” al cesso tutto ciò che hai appreso ...intendevo anche questo. Non devi partire dal presupposto che siccome hai generato ansia fino all’altro ieri allora dovrai generare ansia fino alla tua morte. Non è cosi. L’ansia non è un qualcosa di innato ma il risultato di un meccanismo del pensiero.....erroneo. Quando smetti di generarlo smetti di generare ansia. Quando smetti di guardare al passato e provare frustrazione, smetti di provare frustrazione. Se dovessi sentire che inizi a generare ansia...puoi smettere di farlo.
Sì è vero, ieri ho ricevuto una notizia, un cambiamento inaspettato, ovviamente la cosa subito mi ha messa in allarme, sentivo già l'ansia salire allora ho fatto dei bei respiri concentrata come ti insegnano nel corso di yoga, poi mi sono chiesta se avessi un minimo di controllo sulla cosa la risposta, manco a dirlo, era no… se potevo fare qualcosa…idem con patate…al chè mi son detta che era inutile rimuginarci, in un altro momento mi sarei incavolata come una bestia e invece mi è proprio scivolata di dosso. Ho pensato a quante volte ho passato notti insonni per situazioni che poi si sono risolte senza neanche troppi scossoni e magari è una di quelle. Quindi sì ho appurato che posso smettere di generare ansia. Magari all'inizio nn sarà automatico ma spero lo diventi.
flyingbrandon ha scritto:
9 gennaio 2020, 16:38
Tutto potrebbe succedere...quindi inutile pensarci e anticipare qualsiasi possibilità.
Grazie a te!
Sei proprio gentile sai, io ti stalkerizzo e tu mi ringrazi anche! :mrgreen:
A parte gli scherzi ti ringrazio davvero per il tempo che mi hai dedicato nel rispondere sempre, in maniera approfondita e mai banale, con toni a volte simpatici che mi hanno fatto tanto ridere. E ti ringrazio di aver voluto condividere la tua esperienza con me, nn è da tutti.
Ciao!
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 10 gennaio 2020, 12:50

328gts ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:02
Ma partire con un paio di braccioli e le pinne ai piedi no?? :mrgreen:
ma sai che è un'idea fantastica!
l'unico problema è se devo salire la scaletta dell'aereo... con le pinne sarebbe un pò difficoltoso, ma potrei ovviare mettendole poco prima di sorvolare l'oceano...
Me le faranno imbarcare come bagaglio a mano? :mrgreen:
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
328gts
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 669
Iscritto il: 1 giugno 2012, 8:41

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da 328gts » 10 gennaio 2020, 15:23

Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:50
328gts ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:02
Ma partire con un paio di braccioli e le pinne ai piedi no?? :mrgreen:
ma sai che è un'idea fantastica!
l'unico problema è se devo salire la scaletta dell'aereo... con le pinne sarebbe un pò difficoltoso, ma potrei ovviare mettendole poco prima di sorvolare l'oceano...
Me le faranno imbarcare come bagaglio a mano? :mrgreen:
:lol: :lol: :lol: :lol:
Cammina all'indietro!!!
Buon Viaggio e , ne sono certo, arriverai asciutta :wink:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 10 gennaio 2020, 16:10

Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:43


ok...devo smettere di scrivere su questo forum perchè più scrivo, più mi rispondi e più rimango spiazzata. :mrgreen:
Ovviamente hai ragione tu anche questa volta.
E facile averne quando parli di cose inconfutabili... :mrgreen:
Comunque fa piacere che tu scriva...quando hai voglia fallo serenamente....anche se non hai un viaggio imminente.

Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:43

Sì è vero, ieri ho ricevuto una notizia, un cambiamento inaspettato, ovviamente la cosa subito mi ha messa in allarme, sentivo già l'ansia salire allora ho fatto dei bei respiri concentrata come ti insegnano nel corso di yoga, poi mi sono chiesta se avessi un minimo di controllo sulla cosa la risposta, manco a dirlo, era no… se potevo fare qualcosa…idem con patate…al chè mi son detta che era inutile rimuginarci, in un altro momento mi sarei incavolata come una bestia e invece mi è proprio scivolata di dosso. Ho pensato a quante volte ho passato notti insonni per situazioni che poi si sono risolte senza neanche troppi scossoni e magari è una di quelle. Quindi sì ho appurato che posso smettere di generare ansia. Magari all'inizio nn sarà automatico ma spero lo diventi.
Brava! E sono proprio gli ambiti quotidiani che ti permettono di ritornare ad essere capace di vivere senza generare ansia...e il volo tornerà un piacere senza che tu debba pensare al meteo, alle One Engine Out o altro....
Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:43

Sei proprio gentile sai, io ti stalkerizzo e tu mi ringrazi anche! :mrgreen:
A parte gli scherzi ti ringrazio davvero per il tempo che mi hai dedicato nel rispondere sempre, in maniera approfondita e mai banale, con toni a volte simpatici che mi hanno fatto tanto ridere. E ti ringrazio di aver voluto condividere la tua esperienza con me, nn è da tutti.
Ciao!
Ti ringrazio perchè sei tu, per prima, che hai condiviso dei pensieri...io ho solo avuto il piacere di rispondere e fare due chiacchere...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9625
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Maxx » 10 gennaio 2020, 17:57

flyingbrandon ha scritto:
10 gennaio 2020, 16:10
Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:43


ok...devo smettere di scrivere su questo forum perchè più scrivo, più mi rispondi e più rimango spiazzata. :mrgreen:
Ovviamente hai ragione tu anche questa volta.
E facile averne quando parli di cose inconfutabili... :mrgreen:
Comunque fa piacere che tu scriva...quando hai voglia fallo serenamente....anche se non hai un viaggio imminente.

Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:43

Sì è vero, ieri ho ricevuto una notizia, un cambiamento inaspettato, ovviamente la cosa subito mi ha messa in allarme, sentivo già l'ansia salire allora ho fatto dei bei respiri concentrata come ti insegnano nel corso di yoga, poi mi sono chiesta se avessi un minimo di controllo sulla cosa la risposta, manco a dirlo, era no… se potevo fare qualcosa…idem con patate…al chè mi son detta che era inutile rimuginarci, in un altro momento mi sarei incavolata come una bestia e invece mi è proprio scivolata di dosso. Ho pensato a quante volte ho passato notti insonni per situazioni che poi si sono risolte senza neanche troppi scossoni e magari è una di quelle. Quindi sì ho appurato che posso smettere di generare ansia. Magari all'inizio nn sarà automatico ma spero lo diventi.
Brava! E sono proprio gli ambiti quotidiani che ti permettono di ritornare ad essere capace di vivere senza generare ansia...e il volo tornerà un piacere senza che tu debba pensare al meteo, alle One Engine Out o altro....
Daniela75 ha scritto:
10 gennaio 2020, 12:43

Sei proprio gentile sai, io ti stalkerizzo e tu mi ringrazi anche! :mrgreen:
A parte gli scherzi ti ringrazio davvero per il tempo che mi hai dedicato nel rispondere sempre, in maniera approfondita e mai banale, con toni a volte simpatici che mi hanno fatto tanto ridere. E ti ringrazio di aver voluto condividere la tua esperienza con me, nn è da tutti.
Ciao!
Ti ringrazio perchè sei tu, per prima, che hai condiviso dei pensieri...io ho solo avuto il piacere di rispondere e fare due chiacchere...
Ciao!
Il tutto mentre pilota un A320 Alitalia, pensa un pò!! :-) Grande FB.

willy73
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 519
Iscritto il: 10 settembre 2009, 16:00
Località: Milano

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da willy73 » 10 gennaio 2020, 19:05

Maxx ha scritto:
10 gennaio 2020, 17:57
Il tutto mentre pilota un A320 Alitalia, pensa un pò!! :-) Grande FB.
Beh... tanto fa tutto il l'autopilot :roll: , almeno non si annoia :mrgreen:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 11 gennaio 2020, 0:20

willy73 ha scritto:
10 gennaio 2020, 19:05
Maxx ha scritto:
10 gennaio 2020, 17:57
Il tutto mentre pilota un A320 Alitalia, pensa un pò!! :-) Grande FB.
Beh... tanto fa tutto il l'autopilot :roll: , almeno non si annoia :mrgreen:
Patacca.... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 11 gennaio 2020, 10:26

Maxx ha scritto:
10 gennaio 2020, 17:57

Il tutto mentre pilota un A320 Alitalia, pensa un pò!! :-) Grande FB.
@flyingbrandon ah quindi sei un pilota :shock: Alitalia tra l'altro... e io che ti ho scambiato per uno psicologo...uguale! :mrgreen:
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 11 gennaio 2020, 11:39

Daniela75 ha scritto:
11 gennaio 2020, 10:26


@flyingbrandon ah quindi sei un pilota :shock: Alitalia tra l'altro... e io che ti ho scambiato per uno psicologo...uguale! :mrgreen:
Si...la mia professione è ...pilota...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da tartan » 11 gennaio 2020, 20:41

Daniela75 ha scritto:
11 gennaio 2020, 10:26
@flyingbrandon ah quindi sei un pilota :shock: Alitalia tra l'altro... e io che ti ho scambiato per uno psicologo...uguale! :mrgreen:
Già, adesso cominci a capire da dove derivano i problemi di Alitalia! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 13 gennaio 2020, 8:45

tartan ha scritto:
11 gennaio 2020, 20:41
Daniela75 ha scritto:
11 gennaio 2020, 10:26
@flyingbrandon ah quindi sei un pilota :shock: Alitalia tra l'altro... e io che ti ho scambiato per uno psicologo...uguale! :mrgreen:
Già, adesso cominci a capire da dove derivano i problemi di Alitalia! :mrgreen:
:lol: :lol: :lol: :lol: tartan sei troppo forte!
vuoi dire che pure lui ci mette sel suo? :mrgreen: ...siamo a posto...povera la mia Alitalia.
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 13 gennaio 2020, 8:54

flyingbrandon ha scritto:
11 gennaio 2020, 11:39

Si...la mia professione è ...pilota...
Perchè lo dici così?
Immagino che sia una professione molto emozionante anche se vuoi mettere l'emozione di riuscire a quadrare su grandi numeri?! Impagabile :mrgreen:
flyingbrandon ha scritto:
11 gennaio 2020, 11:39
...e il volo tornerà un piacere senza che tu debba pensare al meteo, alle One Engine Out o altro....
Ecco qui mi era venuto un vago sospetto che fossi comunque del settore, un linguaggio troppo tecnico per un profano.
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 13 gennaio 2020, 11:21

Daniela75 ha scritto:
13 gennaio 2020, 8:54

Perchè lo dici così?
Immagino che sia una professione molto emozionante anche se vuoi mettere l'emozione di riuscire a quadrare su grandi numeri?! Impagabile :mrgreen:
No così...avevo scritto solo “sì” inizialmente....però mi sembrava troppo poco....
Quando lavoravo con i grandi numeri ....approssimavo... :mrgreen:
Ciao!!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 13 gennaio 2020, 11:22

Daniela75 ha scritto:
13 gennaio 2020, 8:45
tartan ha scritto:
11 gennaio 2020, 20:41
Daniela75 ha scritto:
11 gennaio 2020, 10:26
@flyingbrandon ah quindi sei un pilota :shock: Alitalia tra l'altro... e io che ti ho scambiato per uno psicologo...uguale! :mrgreen:
Già, adesso cominci a capire da dove derivano i problemi di Alitalia! :mrgreen:
:lol: :lol: :lol: :lol: tartan sei troppo forte!
vuoi dire che pure lui ci mette sel suo? :mrgreen: ...siamo a posto...povera la mia Alitalia.
........


:roll: :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da tartan » 13 gennaio 2020, 14:45

Daniela75 ha scritto:
13 gennaio 2020, 8:45
tartan ha scritto:
11 gennaio 2020, 20:41
Daniela75 ha scritto:
11 gennaio 2020, 10:26
@flyingbrandon ah quindi sei un pilota :shock: Alitalia tra l'altro... e io che ti ho scambiato per uno psicologo...uguale! :mrgreen:
Già, adesso cominci a capire da dove derivano i problemi di Alitalia! :mrgreen:
:lol: :lol: :lol: :lol: tartan sei troppo forte!
vuoi dire che pure lui ci mette sel suo? :mrgreen: ...siamo a posto...povera la mia Alitalia.
Naturalmente era una facile battuta che mi son permesso di buttare lì conoscendo bene il brandon! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 13 gennaio 2020, 15:13

tartan ha scritto:
13 gennaio 2020, 14:45
Naturalmente era una facile battuta che mi son permesso di buttare lì conoscendo bene il brandon! :D
Sì certo lo immaginavo, spero nn si sia offeso della mia, lungi da me voler offendere un pilota Alitalia... di questi tempi poi..
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da tartan » 13 gennaio 2020, 15:22

Di questi tempi è più facile infierire. L'Alitalia sta sulle scatole di quasi tutti gli italiani sapienti :( .
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 13 gennaio 2020, 16:01

tartan ha scritto:
13 gennaio 2020, 15:22
Di questi tempi è più facile infierire. L'Alitalia sta sulle scatole di quasi tutti gli italiani sapienti :( .
Sì capisco perfettamente quello che vuoi dire... sarò campanilista ma io ho un affetto particolare per Alitalia. Per quanto mi riguarda, spero rimanga italiana.
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9886
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da tartan » 13 gennaio 2020, 16:18

Anche io lo spero, ha avuto una parte importantissima nella mia vita.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 13 gennaio 2020, 18:08

Daniela75 ha scritto:
13 gennaio 2020, 15:13
tartan ha scritto:
13 gennaio 2020, 14:45
Naturalmente era una facile battuta che mi son permesso di buttare lì conoscendo bene il brandon! :D
Sì certo lo immaginavo, spero nn si sia offeso della mia, lungi da me voler offendere un pilota Alitalia... di questi tempi poi..
Ma scherzi?!?? :mrgreen: Avevo anche messo tutte le faccine del caso.... :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da la franci » 13 gennaio 2020, 19:22

Bene.... Daniela... quindi questo viaggio a Cuba si fa????????????? :roll:

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 14 gennaio 2020, 8:28

tartan ha scritto:
13 gennaio 2020, 16:18
Anche io lo spero, ha avuto una parte importantissima nella mia vita.
Capisco. Speriamo in bene.
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 14 gennaio 2020, 8:31

flyingbrandon ha scritto:
13 gennaio 2020, 18:08
Daniela75 ha scritto:
13 gennaio 2020, 15:13
tartan ha scritto:
13 gennaio 2020, 14:45
Naturalmente era una facile battuta che mi son permesso di buttare lì conoscendo bene il brandon! :D
Sì certo lo immaginavo, spero nn si sia offeso della mia, lungi da me voler offendere un pilota Alitalia... di questi tempi poi..
Ma scherzi?!?? :mrgreen: Avevo anche messo tutte le faccine del caso.... :mrgreen:
Ciao!
Meno male... mi sarebbe dispiaciuto.
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
Daniela75
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 73
Iscritto il: 31 dicembre 2019, 12:54

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Daniela75 » 14 gennaio 2020, 8:56

la franci ha scritto:
13 gennaio 2020, 19:22
Bene.... Daniela... quindi questo viaggio a Cuba si fa????????????? :roll:
ciao franci! e quindi lo voglio fare questo viaggio a Cuba! ora c'è da incastrare le ferie dell'aggregato (mio marito :mrgreen: ) con le mie per lui è più semplice io devo convincere il mio capo che di solito me le concede solo se sono nelle immediate vicinanze... sai dovesse crollare l'azienda... :roll:
Inoltre l'aggregato ha già detto che per una settimanina nn si sciroppa un volo di 11 ore considerando che soffre il jet lag... ora che si riprende deve tornare a casa :mrgreen:
L'idea sarebbe di andare in tarda primavera.
Last but not least ho una casua di lavoro in corso dove, ovviamente, sono testimone quindi devo vedere se e quando mi chiameranno.
Però sono fiduciosa di riuscire a incastrare il tutto.. per me questa è la norma anzi..
L'idea sarebbe di andare in tarda primavera.

E tu? hai deciso per l'oriente? posso chiederti dove vorresti andare?
La pressione crea il diamante.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11717
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da flyingbrandon » 14 gennaio 2020, 16:09

Daniela75 ha scritto:
14 gennaio 2020, 8:31


Meno male... mi sarebbe dispiaciuto.
Figurati! :D
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da la franci » 14 gennaio 2020, 16:41

Daniela75 ha scritto:
14 gennaio 2020, 8:56

L'idea sarebbe di andare in tarda primavera.

E tu? hai deciso per l'oriente? posso chiederti dove vorresti andare?
meno ti avvicini all'estate meglio è... per il clima intendo anche se non è sempre vero che in estate la pioggia faccia la padrona delle giornate....

il mio viaggio in oriente??? bhe, ovviamente in testa è già tutto organizzato... Shangai e Pechino con visita lla città proibita, all'esercito di terracotta, alla muraglia cinese (parte non turistica) e 2 luoghi di meditazione.... crociera (tassativa visto che è il compromesso per viaggiare con mia figlia) in Giappone con notte a Tokyo... vorrei riuscire ad inserire, magari col treno veloce che percorre l'oriente selvaggio, Hong Kong.... città che mi perseguita nella testa da un po'............. dove vorrei vedere lo skyline e alcuni quartieri/locali degni di nota...
.... ho già valutato i voli... da Londra così da fare la rotta a nord...
Manca solo valutare quanto è lungo l'elastico da Lincoln road ... sembra che, raggiunta Malpensa la forza elastica mi riporti sempre alla posizione di equilibrio.... e mi ritrovo in Florida :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7171
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da Lampo 13 » 14 gennaio 2020, 18:59

la franci ha scritto:
14 gennaio 2020, 16:41
meno ti avvicini all'estate meglio è... per il clima intendo anche se non è sempre vero che in estate la pioggia faccia la padrona delle giornate....

il mio viaggio in oriente??? bhe, ovviamente in testa è già tutto organizzato... Shangai e Pechino con visita lla città proibita, all'esercito di terracotta, alla muraglia cinese (parte non turistica) e 2 luoghi di meditazione.... crociera (tassativa visto che è il compromesso per viaggiare con mia figlia) in Giappone con notte a Tokyo... vorrei riuscire ad inserire, magari col treno veloce che percorre l'oriente selvaggio, Hong Kong.... città che mi perseguita nella testa da un po'............. dove vorrei vedere lo skyline e alcuni quartieri/locali degni di nota...
.... ho già valutato i voli... da Londra così da fare la rotta a nord...
Manca solo valutare quanto è lungo l'elastico da Lincoln road ... sembra che, raggiunta Malpensa la forza elastica mi riporti sempre alla posizione di equilibrio.... e mi ritrovo in Florida :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Sono andato in Cina, a Shanghai, a novembre. Ti consiglio questo mese perché i monsoni sono finiti, non fa ancora freddo e non fa più caldissimo, inoltre non è un periodo di gran turismo e questo comporta il non trovare file di ore alla Grande Muraglia e negli altri luoghi da visitare.

Avatar utente
la franci
FL 200
FL 200
Messaggi: 2298
Iscritto il: 9 maggio 2006, 20:26

Re: Paura di volare sull'acqua

Messaggio da la franci » 14 gennaio 2020, 21:05

Lampo 13 ha scritto:
14 gennaio 2020, 18:59

Sono andato in Cina, a Shanghai, a novembre. Ti consiglio questo mese perché i monsoni sono finiti, non fa ancora freddo e non fa più caldissimo, inoltre non è un periodo di gran turismo e questo comporta il non trovare file di ore alla Grande Muraglia e negli altri luoghi da visitare.
sarebbe bello, mas ho il tassativo delle ferie in agosto :( :( :(

Rispondi