Fortuna che..

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Fortuna che..

Messaggio da Giutreas » 10 aprile 2020, 15:29

Fortuna che due mesi fa sono riuscito a volare prima di questa rivoluzione sconvolgente che attualmente sta attraversando le nostre vite. L'ultimo breve viaggio in aereo che ho effettuato ha per me rappresentato due prime volte: era il primo volo che prendevo dalla mia attuale città (Roma) ed è stata anche la mia prima volta con Alitalia. Con la nostra compagnia di bandiera (croce e delizia) mi sono trovato davvero bene, ovviamente in questo forum già sapete di cosa sto parlando ;)
Sono stati due voli piacevoli e la meta mi ha stupito davvero in positivo; Atene mi è sembrata una porta d'Oriente, generosa e accogliente, mi ha fatto sentire a casa come non mi ero mai sentito all'estero prima di questo viaggio. Sarà dovuto alle radici greche della mia città: Napoli. Chissà.

P.s. Per i paurosi incalliti, in decollo da Atene abbiamo beccato una bella turbolenza dovuta probabilmente al vento che c'era quel giorno, però davvero non ha incrinato di nulla la mia serenità durante il volo; anzi, è stata la mia compagna a stringermi la mano spaventata. Forse sono davvero guarito.
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11716
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Fortuna che..

Messaggio da flyingbrandon » 10 aprile 2020, 17:03

Giutreas ha scritto:
10 aprile 2020, 15:29

P.s. Per i paurosi incalliti, in decollo da Atene abbiamo beccato una bella turbolenza dovuta probabilmente al vento che c'era quel giorno, però davvero non ha incrinato di nulla la mia serenità durante il volo; anzi, è stata la mia compagna a stringermi la mano spaventata. Forse sono davvero guarito.
Non era una malattia....quindi togli il forse... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 7169
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Fortuna che..

Messaggio da Lampo 13 » 10 aprile 2020, 20:28

Giutreas ha scritto:
10 aprile 2020, 15:29
Fortuna che due mesi fa sono riuscito a volare prima di questa rivoluzione sconvolgente che attualmente sta attraversando le nostre vite. L'ultimo breve viaggio in aereo che ho effettuato ha per me rappresentato due prime volte: era il primo volo che prendevo dalla mia attuale città (Roma) ed è stata anche la mia prima volta con Alitalia. Con la nostra compagnia di bandiera (croce e delizia) mi sono trovato davvero bene, ovviamente in questo forum già sapete di cosa sto parlando ;)
Sono stati due voli piacevoli e la meta mi ha stupito davvero in positivo; Atene mi è sembrata una porta d'Oriente, generosa e accogliente, mi ha fatto sentire a casa come non mi ero mai sentito all'estero prima di questo viaggio. Sarà dovuto alle radici greche della mia città: Napoli. Chissà.

P.s. Per i paurosi incalliti, in decollo da Atene abbiamo beccato una bella turbolenza dovuta probabilmente al vento che c'era quel giorno, però davvero non ha incrinato di nulla la mia serenità durante il volo; anzi, è stata la mia compagna a stringermi la mano spaventata. Forse sono davvero guarito.
Ad Atene, per l'orografia, è comune incontrare turbolenza dopo il decollo.

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: Fortuna che..

Messaggio da Giutreas » 11 aprile 2020, 9:38

Ciao Brandon, è vero, non lo era.
Lampo, io ho un amico che al termine di un volo disse: "Però che palle sto viaggio, speravo in una bella turbolenza di quelle forti". Immagina il mio stato d'animo dell'epoca dopo questa affermazione 😂
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Fortuna che..

Messaggio da Marco94 » 14 aprile 2020, 14:03

Giustreas complimenti davvero.. poi è approfitto per due quesiti perché vorrei tanto riuscire di nuovo a volare :
1- durante la turbolenza l’aereo ha vibrato o perso quota?
2- ti è mai capitato prima di un viaggio pensieri del tipo “ e se mi sento male come faccio?” Perché a me quest condiziona e non mi fa più partire.. GRAZIE.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 789
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: Fortuna che..

Messaggio da Exence » 15 aprile 2020, 23:03

Giutreas ha scritto:
10 aprile 2020, 15:29
Fortuna che due mesi fa sono riuscito a volare prima di questa rivoluzione sconvolgente che attualmente sta attraversando le nostre vite. L'ultimo breve viaggio in aereo che ho effettuato ha per me rappresentato due prime volte: era il primo volo che prendevo dalla mia attuale città (Roma) ed è stata anche la mia prima volta con Alitalia. Con la nostra compagnia di bandiera (croce e delizia) mi sono trovato davvero bene, ovviamente in questo forum già sapete di cosa sto parlando ;)
Sono stati due voli piacevoli e la meta mi ha stupito davvero in positivo; Atene mi è sembrata una porta d'Oriente, generosa e accogliente, mi ha fatto sentire a casa come non mi ero mai sentito all'estero prima di questo viaggio. Sarà dovuto alle radici greche della mia città: Napoli. Chissà.

P.s. Per i paurosi incalliti, in decollo da Atene abbiamo beccato una bella turbolenza dovuta probabilmente al vento che c'era quel giorno, però davvero non ha incrinato di nulla la mia serenità durante il volo; anzi, è stata la mia compagna a stringermi la mano spaventata. Forse sono davvero guarito.
Ciaoooo! Sono davvero contenta !
E Atene e’ una meta che mi ha sempre affascinata : ) io sono riuscita a fare il capodanno a Londra... e ora accontentiamoci di uscire per buttare la spazzatura :D
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: Fortuna che..

Messaggio da Giutreas » 16 aprile 2020, 8:18

Marco94 ha scritto:
14 aprile 2020, 14:03
Giustreas complimenti davvero.. poi è approfitto per due quesiti perché vorrei tanto riuscire di nuovo a volare :
1- durante la turbolenza l’aereo ha vibrato o perso quota?
2- ti è mai capitato prima di un viaggio pensieri del tipo “ e se mi sento male come faccio?” Perché a me quest condiziona e non mi fa più partire.. GRAZIE.
Ciao Marco, per quanto riguarda la turbolenza si è trattato di qualche piccolo scossone durante la salita iniziale, un po' come accade quando passi con la macchina su una strada dissestata. Niente di che, credimi. Ed il massimo che mi sia capitato in una quindicina di aerei presi negli ultimi due anni sono stati movimenti analoghi a quello che ti ho descritto.
Di pensieri come quello che dici tu me ne sono capitati in passato anche prima di prendere la metro o la macchina o il treno. In aereo mi sento più tranquillo perchè in ogni caso il personale viene addestrato alle emergenze. La cosa che mi tranquillizza è: se non mi sento male di frequente nella vita di tutti i giorni, perchè dovrebbe succedermi proprio nel preciso istante in cui sono in aereo?

Spero che ci sarà permesso di tornare a volare nel giro qualche settimana. Significherà che saremo usciti dall'emergenza.
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Marco94
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 269
Iscritto il: 16 novembre 2018, 16:07

Re: Fortuna che..

Messaggio da Marco94 » 16 aprile 2020, 10:37

Un’ultimissima domanda.. quando quei pensieri ti venivano anche prima di prendere un treno, un auto.. come ne sei uscito? Scusami se te lo chiedo ma capita anche a me..

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 320
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: Fortuna che..

Messaggio da Giutreas » 20 aprile 2020, 20:10

Io penso che tu debba insistere sul fatto che si tratti di una paura irrazionale, io per lo meno ho fatto in questo modo. Il fatto di potersi sentire male in aereo è un'ipotesi come quella che ti possa accadere in qualsiasi altro momento della giornata, anche mentre sei a casa in quarantena per via del maledetto covid.
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Rispondi