ATR 72 Bari-Djerba

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Otaku

Messaggio da Otaku » 12 gennaio 2007, 2:22

zksimo ha scritto:preciso che è errore del comandante che dopo la tratta di andata si è fidato del carbirante che dava un'indicazione dei cerburante che non rispecchiava in assoluto ciò che dovevan effettivamente leggere.il comandante si è fidato troppo....senza tener conto delcarburante consumato e fidandosi di cio che gli strumenti leggevano...purtroppo erano strumenti di un modello di aereo dissimile dal ATR72....

lungi da me polemizzare o andare in contrasto da qualsiasi ipotesi formulata dalle auorità competenti.
...Inoltre il peso del carburante (anzi, combustibile) di solito si sente parecchio al decollo, l'ATR72 Tuninter è decollato a secco, i piloti non si accorgevano che l'aereo era leggero?

zksimo
FL 200
FL 200
Messaggi: 2286
Iscritto il: 22 maggio 2006, 7:17

Messaggio da zksimo » 12 gennaio 2007, 2:23

Otaku ha scritto:
zksimo ha scritto:preciso che è errore del comandante che dopo la tratta di andata si è fidato del carbirante che dava un'indicazione dei cerburante che non rispecchiava in assoluto ciò che dovevan effettivamente leggere.il comandante si è fidato troppo....senza tener conto delcarburante consumato e fidandosi di cio che gli strumenti leggevano...purtroppo erano strumenti di un modello di aereo dissimile dal ATR72....

lungi da me polemizzare o andare in contrasto da qualsiasi ipotesi formulata dalle auorità competenti.
...Inoltre il peso del carburante (anzi, combustibile) di solito si sente parecchio al decollo, l'ATR72 Tuninter è decollato a secco, i piloti non si accorgevano che l'aereo era leggero?
tra le altre cose....sai dev'esser stata la solita catena di eventi "strani"ad aver gettato le basi per il disastro in fin dei conti le tragedie sono sempre causate da più cause tutte assieme...

Afrodite

Messaggio da Afrodite » 12 gennaio 2007, 8:26

Gozer ha scritto:In osservanza delle policy decise in staff, ho rimosso la trascrizione.
In generale, non ammetteremo né link ad audio di CVR di incidenti mortali, né trascrizioni degli stessi, a meno di spezzoni minimi che risultino realmente utili per l'analisi tecnica dell'incidente stesso, eccezione che certo non riguarda la trascrizione riportata oggi dalle testate.
Spero che capiate.
se aggiornano il tgcom l'articolo è ancora consultabile?

nel caso ho fatto copia...

a chi servisse me la chieda in mp.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Messaggio da N176CM » 12 gennaio 2007, 10:01

Cosiminux ha scritto:
non ho l'orecchio fino, ma nell'audio non ho
sentito nessuna invocazione particolare alle divinità.
Il comandante ha mantenuto una adeguata calma.
Ascoltando l'audio con la trascrizione sott'occhio mi è parso di sentirle in sottofondo come se stesse parlando a voce molto bassa quasi tra sè e sè. In ogni caso mi sembra assolutamente normale .... di fronte a quello che stava per succedere e tra l'altro il cpt sembra aver mantenuto un'adeguata freddezza (cercando di tranquillizzare anche il F/O e il tecnico) eseguendo le check list etc. Non è certo compito nostro giudicare il suo operato, ma da profano mi sembra che meglio non potesse fare... attendiamo gli esiti ufficiali della vicenda.
Putroppo qualcuno è morto!

P.S. - ma la perizia è disponibile da qualche parte? visto che è stata resa pubblica!
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Afrodite

Messaggio da Afrodite » 12 gennaio 2007, 10:07

ci stavo guardando....



Sempre più chiare le dinamiche del tragico volo dell'Atr 72, precipitato il 6 agosto 2005 nel mare di Palermo

Dopo che la Procura della Repubblica di Palermo ha concluse le indagini sul disastro dell'Atr 72 in volo da Bari a Djerba della Tuninter, precipitato nelle acque palermitane il 6 agosto 2005 con un bilancio di 16 morti e 23 sopravvissuti, nuovi ed importanti particolari vengono fuori dalle perizie eseguite dai tecnici proprio per conto della procura palermitana.
La ''chiusura delle indagini'', infatti non è comunque da interpretare nel senso tecnico, perché la ricerca di utili elementi affinché si comprenda in pieno ciò che avvenne quel 6 agosto, nel cielo e poi nel mare della riserva naturale di Capo Gallo, continua, aggiungendo tasselli al lavoro dei pubblici ministeri Marzia Sabella ed Emanuele Ravaglioli, che i legali di parte civile, Nicola Persico e Vito D'Astici, hanno definito ''un lavoro investigativo imponente e capillare''.

Nella perizia dei tecnici vengono ben descritte dai tecnici le fasi del volo dell'Atr 72 della Tuninter Bari-Djerba: ''Alle 15.21, ossia circa 50 minuti dopo il decollo, si è spento il primo motore; 1'38" dopo il secondo. L'aereo ha poi planato per quindici minuti, sorvolando le acque al largo della costa palermitana, schiantandosi infine a circa 20 miglia davanti a Capo Gallo''.
''Si squarcia il velo sugli avvenimenti di quel tragico volo - rilevano gli avvocati Persico e D'Astici -. Esaminiamo la documentazione da più di dieci giorni consecutivi, e, francamente, è stato, in alcuni momenti, umanamente molto doloroso''. ''Chiarissima è, per fortuna - aggiungono i legali - la traccia audio della scatola nera, nonostante la notevole profondità a cui è stata ritrovata. Pur essendoci fatta una idea molto precisa di come sono andate le cose, crediamo che potrebbe essere dannoso, in questo momento, esporre le nostre conclusioni. Il quadro è molto complesso, e ci potrebbero essere sviluppi inattesi. Riteniamo doveroso - concludono Persico e D'Astici - attendere che la Procura traduca in accuse formali questi dati''.

Secondo la ricostruzione che emerge dall'inchiesta, pochi secondi dopo lo spegnimento del secondo motore il pilota ha lanciato il messaggio di emergenza 'mayday, mayday, mayday'. L'aereo ha toccato l'acqua alle 15.38, il primo elicottero sarebbe giunto sul posto quasi 40 minuti dopo, intorno alle 16.17.

da: http://www.guidasicilia.it/ita/main/new ... News=24659

Afrodite

Messaggio da Afrodite » 12 gennaio 2007, 10:18

grazie mascherone II!!!

Black Magic

Messaggio da Black Magic » 12 gennaio 2007, 10:25

N176CM ha scritto:
Cosiminux ha scritto:
non ho l'orecchio fino, ma nell'audio non ho
sentito nessuna invocazione particolare alle divinità.
Il comandante ha mantenuto una adeguata calma.
Ascoltando l'audio con la trascrizione sott'occhio mi è parso di sentirle in sottofondo come se stesse parlando a voce molto bassa quasi tra sè e sè. In ogni caso mi sembra assolutamente normale .... di fronte a quello che stava per succedere e tra l'altro il cpt sembra aver mantenuto un'adeguata freddezza (cercando di tranquillizzare anche il F/O e il tecnico) eseguendo le check list etc. Non è certo compito nostro giudicare il suo operato, ma da profano mi sembra che meglio non potesse fare... attendiamo gli esiti ufficiali della vicenda.
Putroppo qualcuno è morto!

P.S. - ma la perizia è disponibile da qualche parte? visto che è stata resa pubblica!
Sono in arabo per la maggior parte.
Le invocazioni durante il pericolo sono una caratteristica della cultura islamica, ma non pregiudicano la lucidita` di chi opera, come puo` pensare un occidentale.
In questo sono simili a quelle ebraiche; non significano che ci si abbandona inermi agli eventi; ma il contrario...
Dato che si sta affrontando una prova difficile si mettono in campo TUTTE le risorse disponibili.

Per il resto quoto Cosiminux.
Da come, da profano, posso vedere sugli esiti di un ammaraggio; penso che Allah sia stado davvero misericordioso a mettere un uomo con quelle qualita` di pilotaggio ai comandi del velivolo.
Ultima modifica di Black Magic il 12 gennaio 2007, 10:33, modificato 1 volta in totale.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Messaggio da N176CM » 12 gennaio 2007, 10:30

Eretiko ha scritto:
N176CM ha scritto:P.S. - ma la perizia è disponibile da qualche parte? visto che è stata resa pubblica!
Si qui:

http://www.ansv.it/It/Index.asp

Ciao
Avevo già cercato ma mi sembra di capire che c'è solo un comunicato stampa dell'ANSV (oltre alle raccomandazioni precedentemente emanate), anche perchè la loro perizia è ancora in corso. Io mi riferivo alla perizia disposta dalla magistratura ed evidentemente resa nota nei giorni scorsi dalla quale sono emersi i particolari diffusi dai giornali.
Comunque grazie lo stesso!
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: ATR 72 Bari-Djerba

Messaggio da Emiliano » 12 gennaio 2007, 10:43

Otaku ha scritto:
Emiliano ha scritto: ...E mi è rimsta impressa questa affermazione: "l'aereo ha rullato fino alla pista con un solo motore (cosa comune sui turboprop) come se avesse un motore rotto".
Ma che era matto il comandante a decollare con un solo motore? :shock:

Per dire che se l'attendibilità è la stessa, stiamo fini...
Emiliano, fare la fase di taxi con un motore solo è una procedura di sicurezza: se si deve evacuare l'aereo per un' emergenza, almeno i passeggeri hanno un lato sicuro per scendere senza venire affettati dalle eliche!!!
Poco tempo fa' in Africa è successo un incidente mortale di questo tipo: un aereo militare atterra in condizioni di emergenza, fa un atterraggio duro, i fanti che erano a bordo dell'aereo saltano a terra e nel panico diversi sono finiti proprio dentro le eliche! L'elica quando gira si vede con difficoltà.
Ciao!

N.B.
apostrofo e a capo è un errore di php, non mio. :mrgreen:
Il mio post voleva dire che per me di quanto dicono i media sugli incidenti aerei ha credibilità pressoché nulla.
E portavo il caso del taxiing proprio come esempio di disinformazione.

Ho volato con ATR una volta e ho visto da terra di persona diecimila volte fare la stessa cosa e infatti non mi sembra che ci sia nulla di strano.

L'affermazione decollano con un solo motore sono matti era in riferimento a quanto sostenuto dai giornalisti che evidenziavano che l'aereo sarebbe partito con un malfunzionamento al motore, cosa che nessun comandante farebbe, ovviamente, a dispetto dei giornalisti ignoranti in materia aeronautica e che creano inutile allarmismo, e quell'estate se ne creò molta.

Ciao e grazie.


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

pertugio
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 140
Iscritto il: 5 maggio 2005, 13:41
Località: Firenze

Messaggio da pertugio » 12 gennaio 2007, 10:50

davymax ha scritto:
ma come e' possibile che succedano quelle cose?... da quello che ho letto pareva che il velivolo fosse pilotato da incompetenti... dovevano leggersi un manuale per sapere come fare un ammaraggio?...
Che relazione c'e' tra quei piloti e la preparazione di quelli europei?... vorrei sentirmi dire non la stessa.....
Pertugio, per qualsiasi avaria si legge la "non normal checklist" (in alcuni aerei si chiama "abnormal" e "emergency" checklist). Quello che si legge non è tanto "come" fare le cose, ma proprio "cosa" fare. Siccome le avarie e i malfunzionamenti sono rari, un pilota non può ricordare a memoria centinaia di procedure. Quello che il copilota stava leggendo riguardava impianti e sistemi da mettere in sicurezza per l'ammaraggio. Poi a volte la checklist può dare consigli su come effettuarlo visto che se lo stai per fare non sei lucido come in crociera e una tazza di caffè in mano.

Saluti
Davide
Daccordo, ma hai letto il mio link?....
miseriaccia, io non me ne intendo ma leggo -al di la' del fatto che, dicono, il comandante avrebbe dovuto accertarsi del pezzo cambiato - di :

- allarme bassa pressione carburante e se ne sono fregati
- quota richiesta dal comandante sbagliata in relazione alle circostanze
- posizione con vento in coda invece che in prua
- errato approccio al fronte d'onda marino
- angolo di beccheggio errato

io sono solo un passeggero (pauroso) ma e' normale che un pilota agisca cosi? non sa come effettuare una manovra del genere tesa a limitare il piu' possibile gli effetti negativi? Cavolo... e' normale che fossero tutti agitati, ma qui si parla proprio di IMPOSTAZIONI errate nel gestire la situazione, di una catena di cavolate......

Che ne pensate?

Avatar utente
davymax
B737 Captain
B737 Captain
Messaggi: 6226
Iscritto il: 26 gennaio 2005, 16:34
Località: Bergamo

Messaggio da davymax » 12 gennaio 2007, 10:58

L'ammaraggio è una cosa assolutamente rara, e che io sappia, al simulatore la farai pochissime volte. Oltre al fatto che al simulatore le onde molto probabilmente non sono neanche riprodotte.
Il vento in coda forse l'aveva per cercare di aiutarsi a giungere sulla terra ferma. Una volta stabilito che era basso, se viri per metterti col vento frontale perdi più quota che se rimani come sei.

E pensa che era una situazione reale, non è facile fare un ammaraggio con un aereo senza averlo mai fatto prima...(fortunatamente).

Il pilota è stato bravissimo, punto.

Davide
"They say every man dies twice, once when his body goes and again, when his name is uttered for the last time."

B737 Left seat heater

Avatar utente
Nicolino
General Aviation Technician
General Aviation Technician
Messaggi: 2851
Iscritto il: 15 settembre 2005, 13:15
Località: K-Pax

Messaggio da Nicolino » 12 gennaio 2007, 11:03

Che fare il pilota è un mestiere complesso e che non basta, non parlo di te ma di chi fa analisi sugli incidenti e sui giornalisti che esprimono pareri senza mai esserci saliti su un aereo, dire ha sbagliato qui, qui e poi anche qui. Quando sei intento a gestire un'emergenza e cerchi anche di seguire le procedure per far ripartire i motori e per una corretta procedura di ammaraggio (tra le più pericolose) puoi anche sbagliare l'approccio per l'ammaraggio perchè non vedi bene il fronte d'onda alla quota a cui tu inizio l'approccio, magari il vento a pelo d'acqua ha una direzione ed un'intensità diversa da quella che ha a 2000-3000-4000 piedi....tutte cose che non leggo nel tuo post e che una volta che sei lì per toccare non puoi cambiare perchè non hai energia...non puoi dare motore e dire: ok ho visto male ed il vento è diverso da come me lo aspettavo, mò ridò canna e lo riprovo...non lo puoi fare purtroppo.
Sugli errori che hanno portato al disastro comunque ne avevamo discusso parecchio ed al solito non ce ne è mai uno solo...
Esprimere giudizi sul comportamento di un equipaggio è sempre molto complesso e di certo nè io, nè te nè qualche arguto giornalista che riporta questo o quell'errore senza riportare le eventualità che portano a questo o quell'errore, senza cioè assegnare il giusto peso a ciascun errore, possiamo dare una soluzione definitiva di un disastro aereo.
Nicolino

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Messaggio da darth.miyomo » 12 gennaio 2007, 12:11

pertugio ha scritto: Daccordo, ma hai letto il mio link?....
miseriaccia, io non me ne intendo ma leggo -al di la' del fatto che, dicono, il comandante avrebbe dovuto accertarsi del pezzo cambiato - di :

- allarme bassa pressione carburante e se ne sono fregati
- quota richiesta dal comandante sbagliata in relazione alle circostanze
- posizione con vento in coda invece che in prua
- errato approccio al fronte d'onda marino
- angolo di beccheggio errato

io sono solo un passeggero (pauroso) ma e' normale che un pilota agisca cosi? non sa come effettuare una manovra del genere tesa a limitare il piu' possibile gli effetti negativi? Cavolo... e' normale che fossero tutti agitati, ma qui si parla proprio di IMPOSTAZIONI errate nel gestire la situazione, di una catena di cavolate......

Che ne pensate?
Penso che bisognerebbe aspettare la perizia tecnica di qualcuno che se ne intende (ANSV), e non dare retta ad un sito che mette una notizia del genere accanto a quella del film di muccino e sotto a quella che la Cameron ha mollato J Timberlake.....
Oltretutto con la trascrizione del CVR che non serve minimamente a capire quello che è stato fatto ma con il chiaro intento di "alzare l'audience".

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Messaggio da darth.miyomo » 12 gennaio 2007, 15:52

Una analisi che serva a capire le cause perchè certi eventi non si ripetano piu' deve necessariamente partire da basi solide. Quello che leggiamo sui giornali, non è scritto in questa chiave, ma in quella che l'articolo deve impressionare per poter vendere di piu'.

Provo a rileggere le cose da voi scritte interpretandole in maniera un po' piu' ragionata. Attenzione, io non voglio dare ragione a nessuno, nè al pilota nè a chi sta seguendo l'inchiesta. Il mio post serve solo a meglio interpretare le notizie spesso riportate dai giornali.

1) Leggo "Della sostituzione sbagliata, fatta in un hangar di Tunisi, non si accorsero né il comandante, Chafik Garbi, né il suo secondo, Lassoued Alì Kebaier, i due piloti che il giorno prima avevano chiesto il cambio della strumentazione per un'anomalia." e mi domando:
Cosa si intende per "non si accorsero della sostituzione sbagliata" che non hanno controllato il l'ATL (logbook della manutenzione) dove c'era una voce aperta e non correttamente richiusa dal tecnico, oppure non hanno controllato personalmente il tipo di strumento sostituito? Nel secondo caso, non sarebbe spettato a loro, se invece sono partiti con una voce aperta, allora la responsabilità è del comandante.

2) Leggo ""esagerata differenza tra il carico fittizio e reale del carburante pari a circa 2500 chili (in termini di errore pari a circa il 200%, sic!)"
cosa vuol dire questa frase? Niente e tutto. Quanta capacità ha un ATR? Quanto carburante hanno imbarcato durante il primo volo? Quanto ne hanno bruciato? Quanto hanno rifornito a bari? Il routing del ritorno aveva lo stesso numero di miglia dell'andata? Fuel richiesto per la tratta di ritorno? E mi fermo ma potrei continuare...

3)A comandante e secondo pilota viene poi addebitato di non aver "dato alcun rilievo" ad un primo avvertimento sonoro che alle 15.17'47", quattro minuti prima che si spegnesse il primo motore, indicò una bassa pressione del carburante
Che vuol dire? C'e' una precisa procedura per bassa pressione che il comandante ha deliberatamente deciso di non fare? Perchè?

ecc. ecc.

Con queste mie considerazioni, ripeto, non voglio dare nessuna colpa. Mi limito a dire che bisognerebbe basarsi, se proprio si vuol discutere di queste cose, su dati certi e non sui commenti di un qualsiasi giornalista.

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 12 gennaio 2007, 16:09

pertugio ha scritto:
Daccordo, ma hai letto il mio link?....
miseriaccia, io non me ne intendo ma leggo -al di la' del fatto che, dicono, il comandante avrebbe dovuto accertarsi del pezzo cambiato - di :

- allarme bassa pressione carburante e se ne sono fregati
- quota richiesta dal comandante sbagliata in relazione alle circostanze
- posizione con vento in coda invece che in prua
- errato approccio al fronte d'onda marino
- angolo di beccheggio errato

io sono solo un passeggero (pauroso) ma e' normale che un pilota agisca cosi? non sa come effettuare una manovra del genere tesa a limitare il piu' possibile gli effetti negativi? Cavolo... e' normale che fossero tutti agitati, ma qui si parla proprio di IMPOSTAZIONI errate nel gestire la situazione, di una catena di cavolate......

Che ne pensate?

Ecco come si crea la disinformazione,l'allarmismo,l'ignoranza(aeronautica),la prevenzione etc.
Mai lette tante min...te messe tutte insieme come in quell'articolo!
Ho avuto modo di visionare alcuni dati dell'indagine preliminare e non vi ho trovato nessuno dei punti citati dall'articolo in questione.L'inchiesta e' tuttora in corso(quella vera!)
E mi rifiuto di pensare (anche se a pensare male si fa peccato ma..)che un perito possa amenamente affermare che il comandante non ha tenuto conto della direzione delle onde.E lui dove stava ?Su un bel canotto ad osservare l'ATR che ammarava?Mi chiedo poi anche chi possa aver fornito i dati del CVR a un giornalista(chiamiamolo cosi?) commettendo un reato penale ed amministrativo!Magari adesso qualcuno invochera' la liberta' di stampa,perche lui l'ha fatto nel "nome dell'informazione!
Siamo purtroppo nel paese dove se accade un incidente,si assiste ancora a un teatrino dove chi arriva per primo,si prende il flight recorder!
Molte inchieste sono state rese difficoltose e improduttive da comportamenti inauditi di "qualche autorita'"(non mi voglio beccare una denuncia) che magari fa caricare su un camion le prove vitali per l'analisi di un incidente. piuttosto che aspettare l'arrivo di una squadra di esperti in investigazione di incidenti aerei,(cosi' come si fa in molti paesi un po' piu' civili).E poi si assegna l'incarico a un "perito" affidandogli il difficile compito di illuminare la mente di un giudice che probabilmente ne sa di aeroplani quanto io ne so di diritto penale(cioe' nulla!) per attribuire le colpe ,spesso a chi non puo' piu' difendersi!
Ma mi e' capitato in passato di assistere ad un processo per un incidente mortale di elicottero,dove il "perito" aveva solo il brevetto di aliante!Quindi c'e' posto per tutti!Venghino Signori!Va in scena lo spettacolo della morte!
Pero' che sensazione le trascrizioni del CVR!Per qualche giorno ognuno dira' la sua c....ta, comprera' il giornale per vedere come va a finire,sparando accuse sul bersaglio grosso e usera' la terza pagina per accendere il fuoco nel camino.
Quando l'inchiesta sara' chiusa non fara piu' notizia(ditemi se ricordate qualche giornale Itagliano che abbia mai pubblicato gli atti conclusivi di qualche incidente aeronautico) e tutto finira' nell'oblio.
Un invito agli admin poi ad usare il tasto "Shut up!" su certi post diciamo,un po' "fuori luogo!"

Grazie
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 12 gennaio 2007, 16:39

No, non ho mai visto nessun giornale pubblicare gli atti conclusivi di un'inchiesta aeronautica.

E in generale, non posso non quotarti.

Per il resto, il thread è stato ripulito da tutto ciò che andava "oltre", tuttavia, se qualcuno si fa un'idea sbagliata per colpa di articoli dilettantistici, non posso farci nulla.........
Al massimo smentirlo.
Te ne do atto.
In un caso come Pertugio, "inquinato" dalle dicerie giornalistiche, è meglio averne il pensiero, (dopotutto è un viaggiatore, e che il suo pensiero lo posti o meno, ce l'ha comuqnue in testa), su queste pagine anche per smentire, correggere e raddrizzare le altrui errate versioni.

In effetti, fateci caso. Non se n'è più parlato per un bel pezzo. Ora, se ne escono con una scena da "Giorni di Tuono". Gharbi però, non può più parlare.

Quando riporto a un mio superiore una condotta di un Collega che trovo errata, la prima cosa che fa quando ho finito di dare la mia versione è:
"OK, chiamate Pinco Pallino e sentiamo che dice lui".
In caso contrario, io posso dire tutto quello che voglio. In caso di "malafede" e in caso riesca a convincere il Superiore, la colpa è mia, ma anche del Superiore che se l'è bevuta senza approfondire.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Ubuntu

Messaggio da Ubuntu » 12 gennaio 2007, 18:11

Se non sbaglio il comandante si è messo addirittura a pregare:invece di pregare non può cercare una soluzione per perfezionare l'ammaraggio?? :evil:

Alex82
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 112
Iscritto il: 19 giugno 2005, 21:42
Località: roma

Messaggio da Alex82 » 12 gennaio 2007, 18:23

Se non sbaglio il comandante si è messo addirittura a pregare:invece di pregare non può cercare una soluzione per perfezionare l'ammaraggio??
Perdonami ma una volta che è stata completata la checklist e si è impostata la manovra di ammaraggio, a cosa altro dovevea pensare? Dal punto della trascrizione che abbiamo letto in poi l'aereo sarebbe finito in mare e Gharbi lo sapeva benissimo: "Not able to reach the land..."!!
Rimettersi nelle mani di qualcosa o qualcuno più grande di noi in quei momenti è abbastanza comprensibile....

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15701
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Messaggio da JT8D » 12 gennaio 2007, 18:26

Ubuntu ha scritto:Se non sbaglio il comandante si è messo addirittura a pregare:invece di pregare non può cercare una soluzione per perfezionare l'ammaraggio?? :evil:
Complimenti per la tua affermazione :evil: !
E tu chi sei per poter giudicare ? Preghiere o meno, penso anch'io che poteva andare molto peggio e che il pilota ha salvato molte vite. Ma comunque non mi sognerei mai di giudicare il suo operato in una situazione così convulsa: per quello ci sono i periti e, come giustamenmte osservato da Miyomo, al limite si può discutere su fatti concreti e non su quattro cavolate sparate da un giornalista incompetente in cerca di scoop.
Sono tante le variabili in gioco in una situazione come quella in esame, e gli errori possono essere a loro volta causati da altri fattori, non è sempre così tutto chiaro come sembra.
Quindi la prossima volta vedi di uscire con qualche commento costruttivo oppure astieniti dallo scrivere !!

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 12 gennaio 2007, 19:05

Ubuntu ha scritto:Se non sbaglio il comandante si è messo addirittura a pregare:invece di pregare non può cercare una soluzione per perfezionare l'ammaraggio?? :evil:
T'ho perdonato sui Cessna.

Non ti perdono più.

Perchè sono un ba**ardo. 8)

Complimenti, in due post sei stato capace di starmi sugli zebedei.

Iscriviti a sparacavolate.it

Perchè da qui ti sbatto fuori.

(scusate ragazzi, ma quando m'incazzo m'incazzo).
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Giulio88
FL 200
FL 200
Messaggi: 2402
Iscritto il: 7 dicembre 2006, 1:10
Località: Roma

Messaggio da Giulio88 » 12 gennaio 2007, 19:25

Se non sbaglio il comandante si è messo addirittura a pregare:invece di pregare non può cercare una soluzione per perfezionare l'ammaraggio??
ma te l'hanno raccontato che i piloti sono umani??
ma non riesci neanche un po' ad immedesimarti nella situazione???
te magari ti saresti bloccato e tutti e 39 morti. Il pilota è stato un grande!!
Che poi venga criticato un pilota che vivrà sicuramente per tutta la vita in preda ai sensi di colpa per quelle persne morte mi sembra oltremodo inaudito!
PPL (A)

Gozer

Messaggio da Gozer » 12 gennaio 2007, 19:41

Ah, ma l'hai proprio cancellato dalla faccia della terra :D Lo volevo bannare ma non esiste più :mrgreen:

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 12 gennaio 2007, 19:49

Gozer ha scritto:Ah, ma l'hai proprio cancellato dalla faccia della terra :D Lo volevo bannare ma non esiste più :mrgreen:
Non so di chi tu stia parlando..............
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Gozer

Messaggio da Gozer » 12 gennaio 2007, 19:51

Slowly ha scritto:Non so di chi tu stia parlando..............
Ma Lei chi è che si permette di darmi del "tu" senza che io Le abbia mai riservato cotale confidenza... 8)

Otaku

Re: ATR 72 Bari-Djerba

Messaggio da Otaku » 12 gennaio 2007, 20:02

Emiliano ha scritto: Il mio post voleva dire che per me di quanto dicono i media sugli incidenti aerei ha credibilità pressoché nulla.
E portavo il caso del taxiing proprio come esempio di disinformazione.

Ho volato con ATR una volta e ho visto da terra di persona diecimila volte fare la stessa cosa e infatti non mi sembra che ci sia nulla di strano.

L'affermazione decollano con un solo motore sono matti era in riferimento a quanto sostenuto dai giornalisti che evidenziavano che l'aereo sarebbe partito con un malfunzionamento al motore, cosa che nessun comandante farebbe, ovviamente, a dispetto dei giornalisti ignoranti in materia aeronautica e che creano inutile allarmismo, e quell'estate se ne creò molta.

Ciao e grazie.
Grazie di che? Lo sapevi gia!!! :mrgreen:
Più tardi mi era anche venuto il sospetto che in realtà conoscessi già questa procedura, vabbè, nessuno mi ha mai soprannominato "lo svelto"! :lol:
Beato te che vedi passare gli ATR, a Linate manco uno. :(

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Messaggio da aurum » 12 gennaio 2007, 21:15

Slowly ha scritto:In un caso come Pertugio, "inquinato" dalle dicerie giornalistiche, è meglio averne il pensiero, (dopotutto è un viaggiatore, e che il suo pensiero lo posti o meno, ce l'ha comuqnue in testa), su queste pagine anche per smentire, correggere e raddrizzare le altrui errate versioni.
Non ce l'avevo in particolare con Pertugio ma piu' in generale con chi pensa che arrivando a 5000 post,intromettendosi la dove capita,si vinca una bambola!

Ciao!
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
aurum
MD80 Captain
MD80 Captain
Messaggi: 1704
Iscritto il: 2 settembre 2005, 12:13
Località: Veio

Re: ATR 72 Bari-Djerba

Messaggio da aurum » 12 gennaio 2007, 21:31

Otaku ha scritto:[Emiliano, fare la fase di taxi con un motore solo è una procedura di sicurezza: se si deve evacuare l'aereo per un' emergenza, almeno i passeggeri hanno un lato sicuro per scendere senza venire affettati dalle eliche!!!
Poco tempo fa' in Africa è successo un incidente mortale di questo tipo: un aereo militare atterra in condizioni di emergenza, fa un atterraggio duro, i fanti che erano a bordo dell'aereo saltano a terra e nel panico diversi sono finiti proprio dentro le eliche! L'elica quando gira si vede con difficoltà.
Ciao!


Ota,non e' propriamente cosi' :oops:
Almeno da noi si spegne un motore per motivi di risparmio carburante e si puo' spegnere sia il destro che il sinistro.(Il destro poi viene usato anche come APU bloccando l'elica in "hotel mode".)
La stessa procedura viene usata anche sugli embraer a getto.

Ciao
Gubernator superfluus

Immagine Immagine

Avatar utente
lo spaziale
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 172
Iscritto il: 23 aprile 2006, 17:58
Contatta:

Messaggio da lo spaziale » 12 gennaio 2007, 21:42

Scusate il dubbio, però in giro si legge che la manovra è stata provata e riprovata più volte con il simulatore e in tutti i casi si è riusciti a far arrivare l'ATR alla pista di Punta Raisi...

"Ripetute simulazioni di volo hanno dimostrato che se fossero state seguite le procedure corrette, l'Atr 72 della Tuninter, precipitato in mare il 6 agosto del 2005, avrebbe raggiunto senza conseguenze la pista 20, predisposta all'aeroporto di Palermo Punta Raisi, o addirittura la pista 25, normalmente prevista per l'atterraggio in condizioni regolari. È quanto è detto nella perizia disposta dalla magistratura palermitana"

Qualcuno può dire qualcosa di più a proposito?
Lo Spaziale
Air Atlanta, Air Dolomiti, Air Europe, Air France, AirOne, Alitalia, BMI, British Airways, Canadian, Clickair, Continental, Emirates, Eurofly, EAL, Iberia, KLM, Lauda, LTU, Lufthansa, Luxair, Meridiana, Myair, Northwest, Ryanair, Spanair, Transavia, United, Virgin Atlantic, Vueling.

Avatar utente
philipp
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 2 settembre 2005, 23:17
Località: Molinella (BO)

Messaggio da philipp » 12 gennaio 2007, 22:07

fonte ?

philipp

Avatar utente
philipp
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 26
Iscritto il: 2 settembre 2005, 23:17
Località: Molinella (BO)

Messaggio da philipp » 12 gennaio 2007, 22:26

@lospaziale

visto il punto dove e' ammarato non capisco perche' avrebbe potuto arrivare piu' facilmente alla soglia della 20 che e' piu' distante di quella della 25 , se un errore di gestione della quota c'e' stato dopo lo spegnimento del primo motore e poi del secondo lo stabiliranno i periti spero non i giornalisti, inoltre e' importante capire quando e' avvenuta la comunicazione di emergenza per perdita di potenza del primo propulsore da parte dei piloti dell'ATR , in quel caso e' previsto da manuale un abbassamento della quota di crociera ad una quota prestabilita per consentire al velivolo di proseguire il volo, e' bene ricordare che ATR-72 non ha un grandissimo esubero di spinta, non si puo' paragonare ad un 777 che perda uno dei 2 motori, in termini di % di spinta residua del motore rimanente.

just my 2 cents,

philipp

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: ATR 72 Bari-Djerba

Messaggio da Emiliano » 12 gennaio 2007, 22:46

Otaku ha scritto:
Emiliano ha scritto: Il mio post voleva dire che per me di quanto dicono i media sugli incidenti aerei ha credibilità pressoché nulla.
E portavo il caso del taxiing proprio come esempio di disinformazione.

Ho volato con ATR una volta e ho visto da terra di persona diecimila volte fare la stessa cosa e infatti non mi sembra che ci sia nulla di strano.

L'affermazione decollano con un solo motore sono matti era in riferimento a quanto sostenuto dai giornalisti che evidenziavano che l'aereo sarebbe partito con un malfunzionamento al motore, cosa che nessun comandante farebbe, ovviamente, a dispetto dei giornalisti ignoranti in materia aeronautica e che creano inutile allarmismo, e quell'estate se ne creò molta.

Ciao e grazie.
Grazie di che? Lo sapevi gia!!! :mrgreen:
Più tardi mi era anche venuto il sospetto che in realtà conoscessi già questa procedura, vabbè, nessuno mi ha mai soprannominato "lo svelto"! :lol:
Beato te che vedi passare gli ATR, a Linate manco uno. :(
Beh in effeti qui a Roma di turboprop ne arrivano: tra quelli di AZ e quelli di compagnie regionali dell'est ne arrivano. Poi ci sono di D38 di Air Alps e qualche S2000 svizzero... Del resto credo se vai a Mxp li becchi alcuni anche li. :) :) :)

Ancora un parola sull'incidente occorso in favore del pilota che comunque ha salvato in una condizione direi più che estrema un bel po' di persone e poi su quello che in troppi hanno definito un aereo insicuro e superato (anche a causa dei due guasti a quello che faceva spola mi pare tra Trapani e Pantelleria). :x :x

Queste boiate dette dai giornalisti che non sanno un acca di aviazione te le fanno girare come il tornio... :x :x :x
Almeno leggessero qualcosa qui prima di scrivere! :evil: :evil:
Ultima modifica di Emiliano il 12 gennaio 2007, 22:50, modificato 1 volta in totale.


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Emiliano
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 925
Iscritto il: 20 ottobre 2006, 0:06
Località: LIRF

Re: ATR 72 Bari-Djerba

Messaggio da Emiliano » 12 gennaio 2007, 22:48

aurum ha scritto:La stessa procedura viene usata anche sugli embraer a getto.Ciao
Quindi sui 135 145 e anche sul 170?

Grazie Aurum.

:thx:


We've guided missiles, but unguided men. (M.L.King)


Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Messaggio da super33 » 12 gennaio 2007, 23:00

darth.miyomo ha scritto:Una analisi che serva a capire le cause perchè certi eventi non si ripetano piu' deve necessariamente partire da basi solide. Quello che leggiamo sui giornali, non è scritto in questa chiave, ma in quella che l'articolo deve impressionare per poter vendere di piu'.

Provo a rileggere le cose da voi scritte interpretandole in maniera un po' piu' ragionata. Attenzione, io non voglio dare ragione a nessuno, nè al pilota nè a chi sta seguendo l'inchiesta. Il mio post serve solo a meglio interpretare le notizie spesso riportate dai giornali.
...

Con queste mie considerazioni, ripeto, non voglio dare nessuna colpa. Mi limito a dire che bisognerebbe basarsi, se proprio si vuol discutere di queste cose, su dati certi e non sui commenti di un qualsiasi giornalista.
Alle tue osservazioni aggiungo altri due punti per me poco chiari:
nel testo ANSA si legge: <i>"sono state le cause scatenanti, dapprima, della disgregazione del velivolo e delle violente decelerazioni subite dalle strutture costituenti e, dopo, hanno rappresentato le più severe implicazioni sulla sopravvivenza dei passeggeri e dell'equipaggio".</i>
però tutti abbiamo visto le immagini scattate dai primi elicotteri di soccorso dove si vede chiaramente l'aereo sommerso ma integro... dunque perchè disgregazione?

Si dice che il volo Tunisi-Bari è stato fatto <i>con carico utile nullo</i>; ma che significa? Che l'aereo all'andata era vuoto? Non lo era... e allora?

Quanto alla mancata verifica della sostituzione degli indicatori, ANSV fa 2 raccomandazioni: che per i modelli 42/72 si adottino strumenti di colore diverso e che non siano meccanicamente sostituibili tra loro.
Differivano solo per una piccola scritta.

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Messaggio da super33 » 12 gennaio 2007, 23:11

Precisazioni ANSV sulla diffusione di notizie qui:
<b>http://www.ansv.it/It/Detail.asp?ID=768</b>

pertugio
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 140
Iscritto il: 5 maggio 2005, 13:41
Località: Firenze

Messaggio da pertugio » 12 gennaio 2007, 23:40

Slowly ha scritto:No, non ho mai visto nessun giornale pubblicare gli atti conclusivi di un'inchiesta aeronautica.

E in generale, non posso non quotarti.

Per il resto, il thread è stato ripulito da tutto ciò che andava "oltre", tuttavia, se qualcuno si fa un'idea sbagliata per colpa di articoli dilettantistici, non posso farci nulla.........
Al massimo smentirlo.
Te ne do atto.
In un caso come Pertugio, "inquinato" dalle dicerie giornalistiche, è meglio averne il pensiero, (dopotutto è un viaggiatore, e che il suo pensiero lo posti o meno, ce l'ha comuqnue in testa), su queste pagine anche per smentire, correggere e raddrizzare le altrui errate versioni.

Quindi secondo te quelle notizie sono estrapolazioni giornalistiche senza fondamento tecnico?
(e' quello che volevo sapere...) E' vero che il comandante avrebbe dovuto controllare che lo strumento di cui aveva chiesto la sostituzione doveva essere quello giusto, per exe?
Tu che idea ti sei fatto leggendo quell'articolo?

Rispondi