Pilota virtuale vs. aereo vero

Area dedicata alla discussione di argomenti di aviazione legati alle operazioni di volo. Collaborano: Aurum (Comandante MD-80 Alitalia); Davymax (Comandante B737); Airbusfamilydriver (Primo Ufficiale A320 Family); Tiennetti (Comandante A320 Family); Flyingbrandon (Primo Ufficiale A320 Family); Tartan (Aircraft Performance Supervisor); Ayrton (Primo Ufficiale B747-400 - Ground Instructor); mermaid (Agente di Rampa AUA); Ponch (Primo Ufficiale B767)

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
AP
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 11 luglio 2005, 14:29
Località: Torino

Pilota virtuale vs. aereo vero

Messaggio da AP » 22 luglio 2005, 11:48

Scenario: in un aereo di linea improvvisamente entrambi i piloti sono costretti a restare chiusi in bagno (separatamente!) per un attacco inarrestabile di dissenteria. La hostess fa un appello ai passeggeri chiedendo se qualcuno sa pilotare l'aereo (diciamo un MD80 a caso). Uno dei passeggeri, esperto pilota virtuale abituato a guidare l'MD80 sul PC di casa, si offre per prendere il posto di guida.

Domanda seria (mi rivolgo ai piloti reali): è verosimile pensare che il volenteroso e coraggioso passeggero sia in grado di fare atterrare l'aereo con le sole conoscenze di volo virtuale? E' sufficiente conoscere bene le varie manovre del volo simulato-giocattolo (contatti radio, procedure d'avvicinamento, navigazione, ecc.) per avere qualche buona probabilità di portare a termine un atterraggio, oppure ci sono manovre secondarie ma comunque importanti che noi comuni mortali non conosciamo e che devono essere attuate per poter effettuare un volo di linea?

In molti film d'azione spesso si vedono improvvisati piloti che fanno atterrare addirittura un B747 semplicemente seguendo delle stupide istruzioni inviate via radio dalla torre (tira un po' il volantino! gira un po' a destra!). Chiunque sia minimamente appassionato di volo sa che una simile impresa sarebbe impossibile.

La mia domanda invece parte dal presupposto che il pilota improvvisato abbia un'ottima conoscenza della teoria.

Grazie in anticipo a chi avrà la voglia di riflettere e rispondere.

[EDIT : Accorciato il titolo per motivi grafici]

Avatar utente
Liuke
FL 150
FL 150
Messaggi: 1546
Iscritto il: 5 gennaio 2005, 15:56
Località: Milano

Messaggio da Liuke » 22 luglio 2005, 11:51

Mi associo alla domanda di AP :D
Immagine
--------------------------------
La supposizione è la madre di tutte le ca**ate!
La fortuna favorisce le menti preparate!

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 11:53

interessante disquisizione!

Ma io ci credo poco.............. (Proprio l'80..poi..............)

Ovviamente ci proverei..........tanto finirebbe male comunque.............
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Ibi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1626
Iscritto il: 11 marzo 2005, 13:36
Località: Milano - LIML
Contatta:

Messaggio da Ibi » 22 luglio 2005, 11:59

Questo post mi interessa,bella domanda.
Immagine

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 22 luglio 2005, 12:03

sicuramente la cosa dei film nella quale la torre da istruzioni così a chiunque sono ridicoli, ma credo che un buon pilota virtuale possa farcela, sempre che sia un buon pilota virtuale che voli con buoni aerei. Certo, se si pilota solo il 737 di default non credo proprio che uno possa prendere un aereo vero in mano. Ma, se questo pilota ha ( a caso :wink: ) 180 ore di volo loggate con la VirtuAlitalia, su MD80 della MDMAX, LAGO, o Aldus, o magari è un pilota abituale con parecchie ore svolte sul 737 PMDG, credo abbia abbastanza conoscenza di questi velivoli per poter prenderne in mano uno vero in caso di emergenza. Volare online aiuta, perchè magari si contatta la torre in avvicinamento a fiumicino dicendo che i piloti non possono andare in cockpit per tale ragione, sono il passeggero pinco pallino ai comandi, richiedo un'avvicinamento ILS pista 16L con STAR Xibil1A poi diretti Mikso....

Avatar utente
Ibi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1626
Iscritto il: 11 marzo 2005, 13:36
Località: Milano - LIML
Contatta:

Messaggio da Ibi » 22 luglio 2005, 12:06

Quanto mi piacerebbe! w i piloti con la dissenteria!
Immagine

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Messaggio da Ponch » 22 luglio 2005, 12:22

Mah, secondo me proprio no, la realtà è ben diversa del PC, su quest'ultimo infatti si simula soltanto un volo, per me sono troppe le differenze fra reale e virtuale!!!!!

Anche se comunque in alcuni aeroclub alcune lezioni le fanno con FS.
Ultima modifica di Ponch il 22 luglio 2005, 12:54, modificato 1 volta in totale.
Is it light where you are yet?

Avatar utente
Ibi
FL 150
FL 150
Messaggi: 1626
Iscritto il: 11 marzo 2005, 13:36
Località: Milano - LIML
Contatta:

Messaggio da Ibi » 22 luglio 2005, 12:52

Comunque, secondo me un pilota virtuale bravissimo non sarebbe in grado di pilotare un aereo di linea, ma probabilmente in una situazione di emergenza sarebbe molto meglio che i comandi li prendesse lui piuttosto che un altro passeggero qualsiasi!
Immagine

Avatar utente
SCARFACE
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 2 febbraio 2005, 17:50
Località: roma
Contatta:

Messaggio da SCARFACE » 22 luglio 2005, 13:01

beh, mi associo completamente sulla critica a quei film americonchi dove l'eroe di turno porta a terra sani e salvi i passeggeri senza nemmeno sapere dove guardare per comunicare l'attuale altitudine del velivolo...ma d'altra parte cosa vi aspettavate dal cinema stelle e strisce?
si qualcosina da salvare c'e' ma dai, la maggiorparte e' pura spazzatura.
comunque, un mio parere da profano appassionato di simulazione e' questo:
secondo me chi spende ore a studiare (perche' di studio si tratta anche se applicato a passioni ludiche) dinamiche di volo, teoria della navigazione, il perche' di questo ed il perche' di quello, strumentazioni di bordo, checklists etc etc, sicuramente non e' in grado di pilotare un aereo e prevedere e calcolare la risposta del velivolo alle sue azioni....ma sicuramente sapra' usare un AP e quindi, eventualmente, un ILS e un AUTOLAND.
Ora dico io, se l'aereo non fa' le bizze, e il clima nemmeno, e la buona sorte decide di accompagnarci lungo il glide slope.....secondo me a terra ci si arriva...magari su una ruota sola :-p
Non so' forse dico fesserie....
ue' al limite si presta un pannolone al pilota...o si smonta la tazza e la si monta al posto del sedile.....che diamine.....
:-))
volate e riproducetevi!
SKYPE ID:marchetto3447

Avatar utente
AlyBlu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 21 luglio 2005, 17:32
Località: roma

Messaggio da AlyBlu » 22 luglio 2005, 14:03

mmm...................
io di solito con il F.S. gioco a far precipitare qualsiasi velivolo nelle posizioni più disparate!!! è divertente.....

quindi spero che quei passeggeri non abbiano mai la sfortuna di incontrare teorici come me.........

:P

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 14:10

AlyBlu ha scritto:mmm...................
io di solito con il F.S. gioco a far precipitare qualsiasi velivolo nelle posizioni più disparate!!! è divertente.....

quindi spero che quei passeggeri non abbiano mai la sfortuna di incontrare teorici come me.........

:P
URCA!

Una ragazza pericolosa!

Però.........intrigante! 8)

Io invece sono un provetto debugger di FS..nel senso che tutti i BUG capitano a me.............

"gaia 301, climb to FL310 310 310 310 310 310 310 310 310................."

Mortacci di FS! :lol:

:wink:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 22 luglio 2005, 14:26

giustamente anche questo è vero, certo, non è che saprebbe usare tutto, ma proprio tutto, ma sicuramente in un'emergenza, saprebbe prendere i controlli, settare l'FMC con la STAR e le procedure di arrivo dell'aeroporto, impostare l'autopilota per mantenerle, effettuare l'ILS e settare i sistemi sull'overhead per fare ciò...

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 15:05

Si va bè.....................luchino mio..........vai meno al cinema...................

ma dai ragazzi............ma sapete cosa vuol dire avere in mano lo yoke di un 80 vero, con le sue latenze, i suoi pesi morti...........e avere in mano un joysticjk della Microsoft???

meglio sfondare la porta del WC, prendere il pilota per la cravatta e rimetterlo al suo posto.

Così non solo sminuiamo il lavoro dei piloti, ma ridicolizziamo i loro anni di stuodio e "apprendistato".

Ci ammazzeremmo..............punto e basta.

FS conm le dinamiche è una pippa..........noi crediamo di sapere..........ma quello vero è tutt'altra cosa.............

Io non ho imparato a guidare la mto giocando a MOTOGP 3..............figuriamoci un MD80..................

Poi sognare è lecito...............e tentare di atterrare in una ipotetica situazione è un altro discorso..........tanto, ripeto, ci si schianterebbe comunque....tanto vale provarci...............
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
AlyBlu
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 33
Iscritto il: 21 luglio 2005, 17:32
Località: roma

Messaggio da AlyBlu » 22 luglio 2005, 15:27

completamente dalla tua slowly :study:

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 15:32

AlyBlu ha scritto:completamente dalla tua slowly :study:
Smack. :oops:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
patata
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 310
Iscritto il: 24 maggio 2005, 0:14
Località: san josè¨ costa rica
Contatta:

Messaggio da patata » 22 luglio 2005, 15:57

secondo me un pilota virtuale porterebbe un 80 in finale poi fa un macello in corto finale e lo scassa in atterraggio.

con il 320 ci sono buone possibilità che tutto si risolva bene :o

Penguin

Messaggio da Penguin » 22 luglio 2005, 16:10

io credo che le virate virtuali siano diverse da quelle reali compreso l'atterraggio io penso che un virtuale dovrebbe fare un pochino di pratica reale per ambientarsi e scordarsi le cavolate che farebbe con fs

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 16:13

patata ha scritto:secondo me un pilota virtuale porterebbe un 80 in finale poi fa un macello in corto finale e lo scassa in atterraggio.

con il 320 ci sono buone possibilità che tutto si risolva bene :o
No.

L'80 lo scassi senza speranza, è un aereo "da manici", siamo d'accordo.

Il 320?

ma hai mai visto un SIM di 320?

Un buon pilota virtuale ci metterebbe tre secondi solo per trovare il tasto giusto su quello vero...........TROPPI! :?

Con FS ci sono le scorciatoie da tastiera...........no, non è possibile............... :roll:

Sia chiaro.........non si può mai dire.............però la vedo dura............. :roll:

Anche i modellini sono semplici................eppure i primi voli sono solo danni e basta..................... :oops:

Marco, pilotate voi gli aerei di linea, che vi siete fatti un sedere così per sedervi in cabina................e cercate di non mangiare pesante la sera prima........ :wink:

Non sei d'accordo? :shock:

Guarda che ti buco le PilotRace!!!!

E' un discorso di sensibilità, di polso.............di esperienza............di latenze di rsiposta, di comportamenti inattesi.............insomma..........DI PRATICA!!!!
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Penguin

Messaggio da Penguin » 22 luglio 2005, 16:18

i modellini sono una dimostrazione non è facile passare dal simulato al reale con quelli ci sono troppi fattorinel reale che non ci sono nel simulato con i modellini o impari o lo scassi è così

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 16:21

Appunto.

E poi c'è il discorso emotivo.

Anche uno potenzialmente capace si ritroverebbe così emozionato che no n riuscirebbe nemmeno a trovare la leva dei carrelli.

lasciamo il simulato dentro i nostri monitor e gli aerei nelle mani dei piloti competenti, altriemnti ci facciamo un gran male.............e scassiamo un aereo di diversi miliardi.............
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5577
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Messaggio da Ponch » 22 luglio 2005, 16:26

Io ribadisco ciò che ho detto precedentemente, per me è quasi impossibile; insomma, voi pensate ad un pilota virtuale, che un bel giorno si ritrova davanti i comandi di un qualsiasi aereo reale, secondo me non saprebbe proprio da dove cominciare, e dovrebbe effettuare anche un atterraggio in manuale ( :lol:) , no no, per me non può essere, anche perchè se fosse possibile una cosa del genere ,tutti gli addestramenti, la scuola etc. etc. che fanno i piloti reali ,andrebbero a farsi benedire!

Naturalmeente questo è il mio pensiero, posso anche sbagliarmi,ognuno la pensa come vuole.
Is it light where you are yet?

AP
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 11 luglio 2005, 14:29
Località: Torino

Messaggio da AP » 22 luglio 2005, 17:00

In effetti anche secondo me esiste meno del 50% delle possibilità che uno riesca a portare a terra un aereo. La mia domanda era volta a capire se ci sono delle manovre, dei comportamenti pratici che solo un pilota reale può avere acquisito con l'esperienza e che noi poveri piloti virtuali nemeno immaginiamo.

Ovvero, diamo per scontato che il nostro pilota improvvisato abbia le palle quadrate (e che non gli diano nemmeno fastidio quando si siede!), che riesca a mantenere la calma e a non inondare il cockpit di sudore: ma se per es. il TCAS segnala un'allerta di collisione con un altro velivolo oppure se si accende la spia FIRE Engine 1 ho dei dubbi che riuscirebbe a porre rimedio nella maniera adeguata...

Come ha detto Slowly, non si può imparare a guidare la moto giocando a MotoGP, perché se per fare una curva a 80 km/h si gira il manubrio come si farebbe sul PC ci si ritrova per terra (dato che le curve si fanno spostando il corpo e non girando il manubrio).

Attendo comunque il parere degli altri piloti.

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Messaggio da Slowly » 22 luglio 2005, 17:25

Oh bravo..........le curve con una sportiva si fanno spostando il corpo...........ma ora, poniamo che tu lo sappia pur senza aver mai guidato uina moto..............ti assicuro che non ti basterà sapere questa cosa per imbroccare la prima curva a 120 all'ora..........fidati..........

Quindi.........ci vuole pratica............e per certo, sedendosi in una ipotetica situazione di emergenza ai comandi di un 80 o di un 320...............potresti anche sapere come e perchè impostare una data cosa........ma farlo col "polso giusto" è impossibile.

Non crederò mai al contrario, se non per un fortunoso colpo di sedere............ma di quelli davvero garndi.....

Più facile vincere all'Enalotto!

:wink:
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Gozer

Messaggio da Gozer » 22 luglio 2005, 18:21

Beh, però consideriamo anche che in questa situazione si sarebbe guidati da terra completamente e istante per istante (a meno che uno dei piloti dissenterici non abbia anche vomitato sulla radio), e che quindi il personale di terra, immagino, come in alcuni dei film americani, ti farebbe individuare prima tutti gli strumenti che dovrai poi controllare o utilizzare, e anche ripassare tutte le procedure... In questa cosa, anche a parità di "manualità" su una vera cloche, è lampante che un buon pilota virtuale sarebbe molto avvantaggiato e più veloce, avendo già una buona infarinatura teorica.
Ricordate che comunque la situazione ipotizzata è estrema e non ci sono alternative a quello che si sta facendo.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 22 luglio 2005, 18:53

Beh, però consideriamo anche che in questa situazione si sarebbe guidati da terra completamente e istante per istante (a meno che uno dei piloti dissenterici non abbia anche vomitato sulla radio), e che quindi il personale di terra, immagino, come in alcuni dei film americani, ti farebbe individuare prima tutti gli strumenti che dovrai poi controllare o utilizzare, e anche ripassare tutte le procedure...
Mah, un buon pilota virtuale non ne avrebbe bisogno. Il problema quì sta più che altro nel pilotaggio: i pesi e le dinamiche non sono perfette in FS, neanche nei migliori addon, quindi probabilmente il raggio di virata è diverso, il peso che ci vuole per spostare la cloche è moooolto diverso ( l'ho sperimentato sul full motion Alitalia :wink: ) e lo stesso vale per il pitch. Un buon sim pilot quindi come dice slowly, dovrebbe adattarsi alle dinamiche reali, che comprendono appunto virate, beccheggi e mantenimento velocità che non è perfetto neanche quello.
Esso sarebbe avvantaggiato dopo perchè sa già operare i sistemi, effettuare le Standard, ecc.
Quindi la mia risposta definitiva è: Si, potrebbe anche farlo, ma le dinamiche di volo reali non lo permetterebbero di avere più di tanto successo almeno che non sia un genio che si adatta subito alla cloche reale da quella virtuale...

Avatar utente
Sienamonza2
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1248
Iscritto il: 25 gennaio 2005, 22:09
Località: Cagliari

Messaggio da Sienamonza2 » 23 luglio 2005, 0:06

Mah, anche secondo me è una cosa troppo improbabile che un pilota virtuale, sia pure con grande esperienza in addon semi professionali come maddog lago o b737 pmdg riesca a portare a terra un aereo, ci sono troppe cose da fare...
Ste

Avatar utente
silver69
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 64
Iscritto il: 14 luglio 2005, 15:11
Località: Ferrara

Messaggio da silver69 » 23 luglio 2005, 1:09

Anche Io ritengo che sia impossibile.

Teoricamente puoi avere una certa familiarità con il cockpit perchè lo hai gia visto e rivisto in FS, con le procedure di atterraggio perchè sei un frequentatore assiduo di IVAO, ma al momento di doverti sedere al posto del comandante molte cose cambiano soprattutto dal punto di visto emotivo:
- la consapevolezza che non stai giocando ma che devi portare a terra il c**o tuo e di tutti quelli che sono seduti dietro di te (piloti nel WC compresi)
- le reazioni dell'aeromobile ad ogni spostamento del volantino (o joystick) come le senti stando nel cockpit, non sono replicabili nelle simulazioni casalinghe (a meno che uno non viva nel simulatore dell'Alitalia).

Un famoso costruttore di auto sportive rosse (non so se posso dirne il nome perchè è anche un marchio coperto da copyright), diceva: "le auto da corsa si guidano con il c**o e non con la testa"
(non si riferisce alla fortuna, ma alla sensibilità di guida, il cosidetto manico)

quindi

se un pilota prima di arrivare alla abilitazione per i voli di linea deve studiare e volare per tanto, tanto, tempo ci sarà un perchè?

PS spero di non andare OT, ma gli assistenti di volo (hostess e steward) non ricevono una formazione che gli consente di assistere ai comandi uno dei due piloti in emergenze come questa?
Cos’è la giovinezza? Un sogno. Cos’è l’amore? Il contenuto del sogno. (Kierkegaard)

Avatar utente
Kitano
Administrator
Administrator
Messaggi: 4310
Iscritto il: 14 agosto 2004, 2:27
Località: Nell'APU di I-SMEM
Contatta:

Messaggio da Kitano » 23 luglio 2005, 7:47

Non saprei...
Spesso i piloti reali dicono che usare un simulatore è addirittura più difficile: ad esempio per gli atterraggi l'uso del simulatore complica tutto, perché non senti il peso dell'aereo e i comandi sono molto più sensibili, oltretutto hai solo uno schermo davanti e non puoi girarti per avere una visione completa dell'ambiente.

Dall'altra parte credo anche io che un pilota virtuale, non avendo nessuna base teorica (parlo dello studio del "come fa" un aereo a volare, e quindi la forma alare, gli airfoils, la portanza etc..) farebbe molta più difficoltà a capire il "perché" di alcuni comportamenti in volo dell'aereo, e oltretutto non avendo nessuna base di meccanica non saprebbe affrontare eventuali emergenze.
Non per niente i manuali operativi sono pieni di schemi elettrici ed elettronici e di tabelle che parlano della dinamica dell'aereo, e questi argomenti sono assolutamente ininfluenti per saper pilotare bene con Flight Simulator.

Concordo quindi con Patata: prendere i comandi in volo e portare un aereo fino ad allinearsi con la pista può anche essere possibile, ma in fase di atterraggio credo vi sarebbero non pochi problemi...
Immagine

Zeno Guarienti _ md80.it _ Administrator
"Non sono il migliore in alcuna delle cose che faccio, ma nessuno è migliore di me nel farne così tante"


- Sei NUOVO? Leggi qui...
- Hai messo un TITOLO appropriato ai tuoi messaggi?
- Letto il REGOLAMENTO?

Avatar utente
darth.miyomo
Banned user
Banned user
Messaggi: 2122
Iscritto il: 13 aprile 2005, 0:24

Messaggio da darth.miyomo » 23 luglio 2005, 23:45

A parte il discorso emotivo, che slo ha giustamente citato prima, esiste anche un altro problema. Un md80 è sprovvisto del tasto pausa. Anche se uno sbaglia qualcosa, lui continua a correre a 500 km/h.
A queste velocità il rischio di sbagliare, per una persona non addestrata, è altissimo.
Immaginate che ritardiate per un attimo ad impostare una discesa ad una determinata quota. A quel punto vi trovereste alti sul profilo senza le necessarie conoscenze per recuperare una situazione del genere..
A quel punto, l'addestramento virtuale, sarebbe del tutto insufficiente per recuperare l'errore.
Questo accadrebbe, secondo me, solo per una mancanza di addestramento e non di conoscenza. Calcolate che un pilota uscito da un corso macchina, conosce tutto a menadito ma deve necessariamente fare molte ore di volo-addestramento prima di essere abilitato sulla macchina.
IMHO, un pilota virtuale non riuscirebbe ad atterrare senza farsi male. Poi, per carità, tutto è possibile....

Gozer

Messaggio da Gozer » 24 luglio 2005, 12:05

silver69 ha scritto:...gli assistenti di volo (hostess e steward) non ricevono una formazione che gli consente di assistere ai comandi uno dei due piloti in emergenze come questa?
Era una domanda interessante...

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 24 luglio 2005, 14:09

si, diciamo che gli insegnano i principi base di navigazione, ma non credo siano in grado di usare FMC e Autopiloti, per lo più nemmeno tutto l'overhead, e poi non hanno nessuna esperienza pratica. Da quel punto di vista, credo sia più sicuro mettere un pilota virtuale: se ci dobbiamo fare male, cerchiamo almeno di attutire un pò :wink:

Avatar utente
iceman
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 163
Iscritto il: 10 maggio 2005, 19:42
Località: Liguria

Messaggio da iceman » 24 luglio 2005, 14:26

Io so per certo che agli assistenti di volo Air France dopo il famoso 11 settembre, stanno facendo dei corsi di pilotaggio nel caso i piloti non possano essere operativi causa tentati dirottamenti ecc.
Un amico si è recato presso la città del volo di Fiume ed ha effettuato un corso con un tot di ore sul simulatore dell'80, e nella prova finale è riuscito
ad atterrare, ho visto personalmente il video, non so se è stato aiutato o meno, nè se il sim è un pò "più facilitato", quando lo rivedo mi faccio raccontare meglio.

Fabrizio
White white you are too hight;
red white you are right;
red red you are dead.

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Messaggio da Luke3 » 24 luglio 2005, 15:52

Un amico si è recato presso la città del volo di Fiume ed ha effettuato un corso con un tot di ore sul simulatore dell'80, e nella prova finale è riuscito
ad atterrare, ho visto personalmente il video, non so se è stato aiutato o meno, nè se il sim è un pò "più facilitato", quando lo rivedo mi faccio raccontare meglio.
No, non credo l'abbiano facilitato, io anche sono andato al Sim del 767 a fiume molto prima, quando ero ancora alle prime armi, e sono riuscito ad atterrare....
Ora ci voglio riandare che sono in VirtuAlitalia, volo su IVAO e conosco le procedure, e probabilmente un mio amico mi trova un posto sul sim dell'80 in cambio di un sito che gli sto facendo, spero mi lascino fare un volo IFR con un vero comandante seguendo tutte le procedure!!! :wink:

Avatar utente
iceman
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 163
Iscritto il: 10 maggio 2005, 19:42
Località: Liguria

Messaggio da iceman » 24 luglio 2005, 18:13

Spero tu ci riesca, io avevo questa possibilità, ma mi servivano 5 week-end e 2500 euro...........
White white you are too hight;
red white you are right;
red red you are dead.

Avatar utente
plunio
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 408
Iscritto il: 29 marzo 2005, 12:17
Località: Prov. di Lodi
Contatta:

Messaggio da plunio » 25 luglio 2005, 12:09

Anch'io vorrei dire la mia.
Tutte queste vostre remore sono dovute al fatto che usate FS.
X-plane è mooooolto meglio ahahahahah.
Scherzo ovviamente, pienamente d'accordo con quanto detto qui sopra.
Anch'io ci ho pensato diverse volte ma dopo qualche voletto con un GA vero, mi son reso conto che tutte le sensazioni che provi ai comandi di un aereo vero sono irripetibili in una simulazione. Pensiamo solo agli inevitabili vuoti d'aria che si accusano durante un decollo o un atterraggio. Per un neofita sembrano eventi pericolosi e comunque ti mettono ansia, mentre per chi ha ore e ore di volo sono una cosa di nessun conto.
No no, sono d'accordo anch'io... tiriamo fuori dal WC il pilota, al massimo gli forniamo un sacchettone da applicare sotto il sedile, un po' di puzza ma atterraggio sicuro :D :D :D

Rispondi