Boeing 787 Dreamliner

Postate qui le vostre discussioni inerenti l'Industria Aeronautica, dall'aviazione commerciale (Boeing, Airbus, Bombardier, Antonov...) all'aviazione generale (Cessna, Piper, Beechcraft...) senza dimenticare gli elicotteri

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da 1stAirbus » 5 febbraio 2008, 9:38

Infatti!
Un sistema "ecologico" non è necessariamente un sistema "che consuma poco". Bisogna osservare il fenomeno nel suo complesso, dalla nascita alla fine e magari anche oltre.
Chi ha studiato Teoria dei Sistemi, mi capirà al volo.

Per quanto concerne il materiale "fibra di carbonio" ci vorrebbe uno che ne sa di più, che so... ...Black, ci sei?

advance
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 gennaio 2008, 16:45

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da advance » 5 febbraio 2008, 10:00

Ciao Ragazzi...ma volete informazioni più precise sul composito,o solo info che riguardano la tossicità del materiale stesso?

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da 1stAirbus » 5 febbraio 2008, 10:01

Tutto! :mrgreen:

advance
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 gennaio 2008, 16:45

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da advance » 5 febbraio 2008, 10:37

Ok,provo a darvi delle info più precise.
Il materiale composito fibrorinforzato,come ben sapete nasce dall'unione di due elemanti base,la fibra e la matrice in resina,il primo dei quali può variare non solo dal punto di vista meccanico ma anche in termini di percentuale in volume,geometria e orientamento,esaltando di volta in volta determinate prestazioni meccaniche. Ciò fa si che il materiale stesso possa essere pre-progettato in funzione del tipo di applicazione strutturale.Anche la matrice in resina può avere distinte caratteristiche, però le prestazioni resistenziali del prodotto finale composito risentono maggiormente dell'influenza delle caratteristiche del rinforzo che di quelle della matrice,per quanto quest'ultima giochi un ruolo fondamentale nel condizionamento delle prestazioni meccaniche trasversali di elementi monodimensionali.Non trascurabil è il ruolo della matrice qualora si vogliano migliorare prestazioni specifiche quali la resistenza all'impatto e il comportamento ciclico,o conferire margini,seppur minimi,di comportamento duttile al composito(anche se sarebbe più corretto introdurre concetti che fanno riferimento alla riduzione graduale della rigidezza iniziale,e non mi sembra il caso).Però andiamo alle particolarità che esaltano il materiale.
In linea generael il composito presenta buone prestazioni resistenziali a TRAZIONE e FLESSIONE,più ridotte a COMPRESSIONE e TAGLIO.I punti di forza,anzi direi di eccellenza del composito sono la RESISTENZA ALLA CORROSIONE e l'ELEVATA LEGGEREZZA.Sulla base di queste caratteristiche può essere considerato tra quei pochi materiali strutturali che potenzialmente meglio favoriscono una progettazione basata sul concetto di minimo strutturale e sull'ottimizzazione del rapporto fra resistenze effettivamente utilizzate e pesi propri impiegati.Ci sono moltissime cose da dire.Ora cerco di minimizzare un pò.
Altri aspetti fondamentali:
-densità circa 4 volte inferiore rispetto ad altri materiali,tipo l'acciaio;
-comportamento elasto-fragile sino a collasso,in presenza peraltro di contenuti valori di deformazione,per cui non può far conto sulla fase di plasticizzazione;
Un discorso a parte andrebbe fatto sugli aspetti connessi al danneggiamento cosiddetto locale e agli effeti che la localizzazione del danno ha sul comportamento globale(parte di questi aspetti riguarda la FATICA e l'IMPATTO).Sull'analisi e il calcolo il discorso è lunghissimo e penso non vi interessi particolarmente.
Spero veramente tanto di essere stato chiaro...Saluti a tutti

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da 1stAirbus » 5 febbraio 2008, 11:03

Sei stato grande! :mrgreen:
Un discorso a parte andrebbe fatto sugli aspetti connessi al danneggiamento cosiddetto locale e agli effeti che la localizzazione del danno ha sul comportamento globale(parte di questi aspetti riguarda la FATICA e l'IMPATTO).Sull'analisi e il calcolo il discorso è lunghissimo e penso non vi interessi particolarmente.
Il problema della fatica e l'impatto (caduta del bagaglio) mi interessano particolarmente.
Inoltre quello che mi interessa di più è la biocompatibilità, nel senso, come smaltirlo? È conveniente smaltirlo rispetto al ferro o è peggio?

Grazie! :thumbright: Ciao.

advance
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 gennaio 2008, 16:45

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da advance » 5 febbraio 2008, 11:40

Per la biocompatibilità credo che troverai qualcosa on-line.Per la fatica,ci sono diverse cose da determinare,prima di arrivare alle considerazioni finali.La fenomenologia è vastissima.I dati per valutare quest'ultima vengono solitamente ricavati da indagini sperimentali,che ogni azienda o ente di ricerca effettua sul materiale o sulla componentistica che ritiene maggiormente soggetta a quest'effetto.Un semplice esempio,può essere,il monitoraggio a fatica su un tronco di fusoliera.C'è una certa procedura da seguire,e da questa poi si arriva ai risultati,che dipendono ovviamente dalle sollecitazioni applicate.

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da 1stAirbus » 5 febbraio 2008, 11:57

advance ha scritto:Per la biocompatibilità credo che troverai qualcosa on-line.Per la fatica,ci sono diverse cose da determinare,prima di arrivare alle considerazioni finali.La fenomenologia è vastissima.I dati per valutare quest'ultima vengono solitamente ricavati da indagini sperimentali,che ogni azienda o ente di ricerca effettua sul materiale o sulla componentistica che ritiene maggiormente soggetta a quest'effetto.Un semplice esempio,può essere,il monitoraggio a fatica su un tronco di fusoliera.C'è una certa procedura da seguire,e da questa poi si arriva ai risultati,che dipendono ovviamente dalle sollecitazioni applicate.
Si, ok.
Ma mi riferisco al fatto delle lesioni. È vero che si vedono oppure sono più "subdole" rispetto a una bella bozza sulla lamiera? :|

advance
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 gennaio 2008, 16:45

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da advance » 5 febbraio 2008, 12:20

Ripeto,sono molte le cose da valutare per stimare il materiale,soprattutto quando si parla di impatti,fratture etc.Oggi purtroppo l'approccio teorico e analitico allo studio della resistenza,per esempio all'impatto di elementi strutturali e strutture completamente in composito,non è univoco ma bensì caratterizzato da diverse metodologie di analisi fra loro non sempre concordi,soprattutto per gli aspetti che riguardano la stima dell'inizio del danno e la sua progressione.Se poi andiamo a considerare l'ideazione di una struttura in composito con buone prestazioni meccaniche all'impatto quale obiettivo principale di un progettista,la strategia complessiva deve considerare innanzitutto prioritaria la lunghezza media della fibra scelta,senza escludere ovviamente la percentuale di fibra in volume,il tipo di fibra e matrice e la tecnologia di fabbricazione.Secondo gli esperti,per fare ciò la strada da seguire è il cosiddetto design by testing,testando appunto,sia gli elementi strutturali,sia l'intera struttura.
Ancora saluti

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da 1stAirbus » 5 febbraio 2008, 12:21

advance ha scritto:Ripeto,sono molte le cose da valutare per stimare il materiale,soprattutto quando si parla di impatti,fratture etc.Oggi purtroppo l'approccio teorico e analitico allo studio della resistenza,per esempio all'impatto di elementi strutturali e strutture completamente in composito,non è univoco ma bensì caratterizzato da diverse metodologie di analisi fra loro non sempre concordi,soprattutto per gli aspetti che riguardano la stima dell'inizio del danno e la sua progressione.Se poi andiamo a considerare l'ideazione di una struttura in composito con buone prestazioni meccaniche all'impatto quale obiettivo principale di un progettista,la strategia complessiva deve considerare innanzitutto prioritaria la lunghezza media della fibra scelta,senza escludere ovviamente la percentuale di fibra in volume,il tipo di fibra e matrice e la tecnologia di fabbricazione.Secondo gli esperti,per fare ciò la strada da seguire è il cosiddetto design by testing,testando appunto,sia gli elementi strutturali,sia l'intera struttura.
Ancora saluti
:thanks: :thumbright:
Saluti.

Avatar utente
Nik
Banned user
Banned user
Messaggi: 2661
Iscritto il: 15 agosto 2007, 21:28
Località: Vedano Beach near to LILN
Contatta:

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Nik » 5 febbraio 2008, 13:44

Advance ti faccio i complimenti per le spiegazioni,ma la domanda che mi faccio è la seguente:la fibra di carbonio,così come gli altri materiali compositi,una volta utilizzati quindi "resinati" data la forma che si vuole ecc. possono essere riciclati?,smaltiti?.....oppure rimangono li perchè inseparabili o altro?
Visita medica prima classe superata.
PPL (A) all'inizio.
Speriamo in un buon futuro!!!!!!!

advance
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 gennaio 2008, 16:45

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da advance » 5 febbraio 2008, 17:16

Per quanto riguarda il RICICLO CHIMICO, il compito più importante è affidato alla ricerca, che deve aumentare le conoscenze di base da cui saranno possibili nuove applicazioni,e quindi alla nascita delle possibilità che porteranno poi ad un riuso dell'intero pezzo in composito.Praticamente oggi con l’intento di affrontare e risolvere questo problema, sono stati attuati molti metodi per il recupero e per il riciclo di tutti i materiali compositi a matrice polimerica, tanto che attualmente sono state fatte anche delle classificazioni. Infatti, sia l’ASTM americana sia l’APME (Association of Plastics Manufacturers in Europe) hanno proposto uno schema per una definizione corretta delle diverse tecnologie utilizzate per la valorizzazione dei materiali plastici post-uso. I generale si può dire che tutti questi metodi sono stati classificati in quattroprincipali categorie di riciclo:
1) Riciclo primario: è un trattamento di scarti di produzione e materiale in genere
ancora senza impurezze in un processo di produzione per ottenere i manufatti
originali e di buona qualità cui era destinato il materiale;
2) Riciclo secondario: è un processo di trattamenti fisico-meccanico di materiale
polimerico riciclato;
3) Riciclo terziario: è un trattamento sia termico sia chimico cui si sottopone il
materiale post-uso per ottenere monomeri o altri prodotti chimici che possano
essere utilizzati in applicazioni industriali;
4) Riciclo quaternario: è il diretto incenerimento del materiale plastico per ottenere
calore ed energia.
Per il resto sono veramente poco informato,forse on-line ci sarà qualcosa in più.
Saluti

Avatar utente
Nik
Banned user
Banned user
Messaggi: 2661
Iscritto il: 15 agosto 2007, 21:28
Località: Vedano Beach near to LILN
Contatta:

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Nik » 5 febbraio 2008, 17:21

Grazie mille.Un'ultima domanda poi non rompo più :D
E' vero che è quasi impossibile fare due pezzi uguali (o al centesimo) in fibra di carbonio?
Visita medica prima classe superata.
PPL (A) all'inizio.
Speriamo in un buon futuro!!!!!!!

advance
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 21
Iscritto il: 26 gennaio 2008, 16:45

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da advance » 5 febbraio 2008, 17:54

Ora provo a spiegarti con chiarezza un metodo che dovrebbe farti capire bene il processo.Praticamente,c'è una tecnica che si chiama pultrusione e consiste in un processo di estrusione per trazione in base al quale fibre disposte con direzione coincidente con la dimensione maggiore dell'elemento,vengono impregnate in un bagno di resina temoindurente e poi fatte passare attraverso una impronta-stampo con le caratteristiche geometriche della sezione voluta.Nella fase finale le fibre passano attraverso una camera preriscaldata avente la funzione di definire ulteriormente la geometria e accelerare il processo di indurimento della resina.Tieni in conto che questa è solo una delle tante una tecniche esistenti.Le altre che conosco io sono,quella di stratificazione,stampaggio a sacco,avvolgimento,intreccio,modellazione preformata etc.Spero di essere stato chiaro anche in quest'ultimo messaggio.Ciao ciaooooo

Avatar utente
Nik
Banned user
Banned user
Messaggi: 2661
Iscritto il: 15 agosto 2007, 21:28
Località: Vedano Beach near to LILN
Contatta:

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Nik » 5 febbraio 2008, 17:59

Si chiarissimo!!!Grazie mille.
Visita medica prima classe superata.
PPL (A) all'inizio.
Speriamo in un buon futuro!!!!!!!

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 5 febbraio 2008, 19:26

ottime spiegazioni. complimenti
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 9 aprile 2008, 23:22

BOEING: RINVIA CONSEGNE 787 A TERZO TRIMESTRE 2009
(ANSA) - ROMA - Boeing rinvia ancora una volta le consegne del 787 Dreamliner, facendole slittare al terzo trimestre del 2009. E' la terza volta negli ultimi sei mesi che il colosso aeronautico decide di posticipare le consegne che, in base all'originaria tabella di marcia, erano state fissate a maggio del 2008. A gennaio scorso Boeing aveva preannunciato un secondo rinvio indicando che la consegna del 787 al suo primo cliente, la compagnia giapponese All Nippon Airways, sarebbe slittata all'inizio del 2009 dopo che i primi test di volo erano stati posticipati alla fine del secondo trimestre del 2008. Ora Boeing ha ufficializzato in una nota che i primi test di volo sono programmati nel quarto trimestre di quest'anno e che le prime consegne verranno effettuate nel terzo trimestre del 2009. Il gruppo aeronautico di Chicago ha comunque assicurato che le sue proiezioni sugli utili 2008 non sono modificate.(ANSA). CAR
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 10 aprile 2008, 12:55

BOEING: VETTORI CHIEDONO DANNI PER NUOVO RINVIO DREAMLINER
(ANSA) - TOKYO - Un gruppo di compagnie aeree, le giapponesi Jal e ANA, piu' AirIndia e Air NewZealand, decidono di agire contro la Boeing per l'ulteriore ritardo di sei mesi sulla tabella di marcia del nuovo 787 Dreamliner. Il colosso di Chicago ha reso noto ieri il terzo slittamento del velivolo fatto per il 50% in fibra di carbonio, promettendo la prima consegna dell'aereo nel terzo trimestre del 2009, piu' di un anno dopo l'obiettivo originario di maggio di quest'anno. Air NewZealand e Air India sono intenzionate a presentare la richiesta di risarcimento, mentre All Nippon Airways (ANA), la compagnia che dovrebbe ricevere il primo modello attualmente in montaggio, e Japan Airlines decideranno cosa fare non appena avranno quantificato l'impatto del rinvio. L'australiana Qantas, il secondo piu' grande acquirente del Dreamliner con 65 aerei, ha detto che aveva gia' in conto una richiesta di indennizzo dopo l'annuncio del secondo slittamento. Piu' di 50 vettori a livello mondiale sono in attesa di 892 Boeing 787, per un valore combinato 145 miliardi ai prezzi di listino. Northwest Airlines, inoltre, ha reso noto che fara' volare i velivoli piu' vecchi, in attesa che la Boeing di sblocchi la vicenda Dreamliner.(ANSA). FT
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Ashaman » 10 aprile 2008, 14:04

Sia beninteso, io non parteggio ne dall'una parte (Boeing) ne dall'altra (Airbus) in quanto nessuno di loro parteggia per me (quindi perché dovrei farlo io), ma sto casino di ritardi alla Boeing mi sa tanto di retribuzione karmica. Dopo tutti i commenti derisivi a mezza bocca a proposito dei problemi di Airbus col 380 per spingere invece solo i propri interessi, qualcuno lassù ha deviso di mostrare alla Boeing cos'è la vera giustizia. Non augurare mai agli altri quello che non ti piacerebbe accada a te. :roll:
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 10 aprile 2008, 15:03

Ashaman ha scritto:Sia beninteso, io non parteggio ne dall'una parte (Boeing) ne dall'altra (Airbus) in quanto nessuno di loro parteggia per me (quindi perché dovrei farlo io), ma sto casino di ritardi alla Boeing mi sa tanto di retribuzione karmica. Dopo tutti i commenti derisivi a mezza bocca a proposito dei problemi di Airbus col 380 per spingere invece solo i propri interessi, qualcuno lassù ha deviso di mostrare alla Boeing cos'è la vera giustizia. Non augurare mai agli altri quello che non ti piacerebbe accada a te. :roll:
come non darti ragione?! ho un debole per il 787, ma sinceramente non m aspettavo che la Boeing avesse questi problemi,peccato!
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
Ottovolante
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 54
Iscritto il: 5 ottobre 2006, 11:56
Località: Cagliari

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Ottovolante » 10 aprile 2008, 19:03

Non so voi ma io questa vicenda la vedo proprio male.
Giorni fa leggevo un thread su airliners e molti affermano
addirittura che il 787 non vedrà mai il cielo e che per
boeing saranno anni molto amari (visto il numero di ordini e compagnie che possono
applicare penali).
Prevedo invece un roseo futuro per il 350 XWB...

Avatar utente
Hitman079
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 191
Iscritto il: 14 febbraio 2008, 18:13

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Hitman079 » 10 aprile 2008, 19:09

i_disa ha scritto:se non sbaglio,l ala del 787 è stata progettata da Alenia Aeronautica. In Italia, Alenia Aeronautica, costruisce diverse componenti per il Dreamliner, tra cui il piano di coda orizzontale e le sezioni centrali e posteriori della fusoliera
anch'io sapevo così, solo che sul sito della boeing scrivono tutt'altro...le ali e il muso e la coda li fanno i jappo e le gondole le fa la "goodrich", Aermacchi non è neanche nominata

per vederlo andate qua poi 787 dreamliner site e poi in basso "who's building"
Immagine

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 10 aprile 2008, 19:24

mah, non saprei. io sapevo così e mi pare di averlo letto su A&D
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 11 aprile 2008, 8:53

da dedalonews.it


Finmeccanica: nessun impatto significativo sui conti da ritardo 787
Il rallentamento della produzione 787 comporterà per Alenia Aeronautica una «non trascurabile riduzione dei ricavi» nei primi anni del programma con «lievi effetti» sui flussi di cassa. Per mantenere gli obiettivi del 2008 e degli anni successivi, Alenia Aeronautica predisporrà «azioni compensative sugli altri programmi in corso». Così Finmeccanica ha commentato la formalizzazione del terzo significativo ritardo del Dreamliner, ribadendo - come già nelle occasioni precedenti, che «non sono previsti impatti significativi sui conti consolidati e sono quindi confermate le guidance fornite al mercato per il 2008-2010».
Annunciando il rinvio del primo volo già in mattinata, Boeing ha tolto molto interesse alla teleconferenza trimestrale sul programma. Per rendere più credibili le dichiarazioni di fiducia nella nuova tabella di marcia, Scott Carson e Pat Shanahan hanno fornito maggiori dettagli sulla tempistica, ribaltando l’impostazione dei precedenti incontri. Si è così appreso che il ritardo è diviso in parti uguali tra "power on", rinforzi locali al tronco centrale dell’ala e margine di sicurezza. «Se non ce ne sarà bisogno, non lo useremo», ha detto Shanahan alludendo ad un possibile recupero di qualche settimana.
Il direttore del programma ha sottolineato come lo stato di avanzamento ha superato il 95% in molte aree. Per i sistemi, ad esempio, mancherebbero freni, intrattenimento in volo e poco più. Il 777, ultimo aereo interamente nuovo realizzato da Boeing, raggiunse un livello di sviluppo adatto al servizio di linea cinque mesi dopo il primo volo. Il 787, nonostante il ritardo, sarà già pronto al momento del primo volo. Il livello di completamento dei sistemi presso i fornitori sarebbe aumentato del 50% tra i primi due aerei, e di un ulteriore 50% sul terzo.
Per evitare ulteriori problemi, Boeing ha però deciso un notevole rallentamento del processo produttivo. Così, nonostante gli ordini sfiorino già quota 900 esemplari, nel 2009 le consegne saranno limitate a soli 25 esemplari, tutti nel quarto trimestre. Il rateo dovrebbe restare costante nel 2010, salendo a dieci macchine al mese solo nel 2012. Il nuovo rateo - commenta Finmeccanica - permetterà tuttavia ad Alenia di dedicarsi all’ottimizzazione del processo produttivo
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

The Snake 12
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 25 agosto 2007, 16:49

Re:

Messaggio da The Snake 12 » 20 aprile 2008, 19:28

Stephen Dedalus ha scritto:
alessandrogentili ha scritto:
Many important components, including wiring and cockpit instruments, still haven't been installed in the first aircraft
"Molti componenti importanti, inclusi cablaggi e strumenti del cockpit, non sono ancora stati installati nel primo esemplare dell'aereo."



Non specifica che i problemi sono del cablaggio, magari ci sono altri problemi che impediscono di iniziare il montaggio e il test dei cablaggi....

Chissà come se la sta ridendo FAS 8)
Detta in parole piu' povere, quel bestione che ha fatto il rollout era una specie di scatola in compositi vuota, senza allestimenti né cockpit?

:lol:
praticamente sì, e le porte erano di legno

Killua_727
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1065
Iscritto il: 2 marzo 2008, 19:45
Località: Torino

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Killua_727 » 20 aprile 2008, 22:20

Ottovolante ha scritto:Prevedo invece un roseo futuro per il 350 XWB...
Non so su che dati si basi il "futuro roseo" dell'A350 visto e considerato che:
- la definizine dei progetti non è ancora stata ultimata
- non siamo dotati di sfera di cristallo per vedere se anche questo progetto subirà dei ritardi legati alla produzione

:wink:
Immagine
Madames et Monsieurs bonjour et bienvenu à bord. Nous vous souhaiton un bon vol avec la flotte d'Air France, membre de l'alliance SkyTeam

Killua_727
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1065
Iscritto il: 2 marzo 2008, 19:45
Località: Torino

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da Killua_727 » 20 aprile 2008, 22:39

Hitman079 ha scritto:
i_disa ha scritto:se non sbaglio,l ala del 787 è stata progettata da Alenia Aeronautica. In Italia, Alenia Aeronautica, costruisce diverse componenti per il Dreamliner, tra cui il piano di coda orizzontale e le sezioni centrali e posteriori della fusoliera
anch'io sapevo così, solo che sul sito della boeing scrivono tutt'altro...le ali e il muso e la coda li fanno i jappo e le gondole le fa la "goodrich", Aermacchi non è neanche nominata

per vederlo andate qua poi 787 dreamliner site e poi in basso "who's building"
Ehm, non per fare il saccente, ma il primo hotspot che ho cliccato è uscito Alenia; prova a cliccare Center fuselage o horizontal stabilizer e vedrai che Alenia c'è eccome....
Immagine
Madames et Monsieurs bonjour et bienvenu à bord. Nous vous souhaiton un bon vol avec la flotte d'Air France, membre de l'alliance SkyTeam

The Snake 12
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 7
Iscritto il: 25 agosto 2007, 16:49

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da The Snake 12 » 21 aprile 2008, 7:10

Killua_727 ha scritto:
Hitman079 ha scritto:
i_disa ha scritto:se non sbaglio,l ala del 787 è stata progettata da Alenia Aeronautica. In Italia, Alenia Aeronautica, costruisce diverse componenti per il Dreamliner, tra cui il piano di coda orizzontale e le sezioni centrali e posteriori della fusoliera
anch'io sapevo così, solo che sul sito della boeing scrivono tutt'altro...le ali e il muso e la coda li fanno i jappo e le gondole le fa la "goodrich", Aermacchi non è neanche nominata

per vederlo andate qua poi 787 dreamliner site e poi in basso "who's building"
Ehm, non per fare il saccente, ma il primo hotspot che ho cliccato è uscito Alenia; prova a cliccare Center fuselage o horizontal stabilizer e vedrai che Alenia c'è eccome....
Alenia progetta e realizza 2 sezioni di fusoliera (la 44 e la 46) e lo stabilizzatore.
L'ala la fanno i giapponesi (mi pare MHI), così come il center wingbox.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 15 luglio 2008, 22:51

BOEING: PROGRESSI VERSO PRIMO VOLO DEL 787 DREAMLINER
(ANSA) - FARNBOROUGH (Londra), 15 LUG - Boeing sta facendo ''progressi costanti'' nel portare avanti, cercando di evitare ulteriori ritardi, il programma per il nuovo B787 Dreamliner, l'innovativo ''aereo di plastica'', il primo di linea ad essere costruito in gran parte in fibra di carbonio.

La societa' americana, che conta sul primo volo ''nell'ultimo trimestre del 2008'' per arrivare ''alla prima consegna nel terzo trimestre del prossimo anno'', ha voluto dare indicazioni rassicuranti al salone di Farnborough. Lo ha fatto il responsabile del programma Pat Shanahan che, a fronte delle preoccupazioni per i ritardi che potrebbero incidere sugli ordini, ha sottolineato che '''solo nell'ultimo anno Boeing ha ricevuto ordini per duecentocinquantanove 787'', un aereo ''fantastico'', dice, innovativo non solo per i materiali impiegati ''ma anche per la forte riduzione dei consumi di carburante, l'innovazione tecnologica complessiva, la capacita' ed il comfort per i passeggeri''. Aereo che ''sta gia' cambiando l'industria del settore rispondendo alle esigenze delle compagnie, e presto creera' anche un nuovo standard di aspettative da parte dei viaggiatori''.

Nel portare avanti la fase finale del progetto, e gli ultimi test in vista del primo volo, Boeing ha ''molti motivi per essere orgogliosa'', ha sottolineato il manager, che ha anche risposto alle voci di preoccupazioni su problemi per il sistema dei freni indicando che non c'e' alcun problema funzionale ma solo la necessita' di una messa a punto del software per la certificazione, cosa che non comportera' ritardi. Le ultime scadenze annunciate dovrebbero essere rispettate, ha spiegato il manager di Boeing, perche' gia' prevedono una serie di variabili per affrontare ogni passaggio senza incidere ancora sui tempi previsti. Il progetto della societa' americana prevede una rete di forniture ed assemblaggi in diversi Paesi, tra cui l'Italia che partecipa al programma con Alenia Aeronautica del gruppo Finmeccanica che realizza una sezione della fusoliera nello stabilimento di Grottaglie in Puglia. (ANSA). RUB
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
sidew
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1365
Iscritto il: 24 maggio 2007, 8:28
Località: Milan, Italy
Contatta:

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da sidew » 24 luglio 2008, 9:38

Il passo verso il primo volo si avvicina sempre di piu'...

Dopo il primo power-on degli impianti elettrici, e' stato fatto il primo power-on degli impianti idraulici:
http://www.flightglobal.com/blogs/fligh ... lic-p.html
Aldo

"Oops!" - Shannon Foraker, Ashes of victory

Avatar utente
i-cgia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 272
Iscritto il: 27 aprile 2008, 18:12

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i-cgia » 9 settembre 2008, 16:57

Ottovolante ha scritto:Non so voi ma io questa vicenda la vedo proprio male.
Giorni fa leggevo un thread su airliners e molti affermano
addirittura che il 787 non vedrà mai il cielo e che per
boeing saranno anni molto amari (visto il numero di ordini e compagnie che possono
applicare penali).
Prevedo invece un roseo futuro per il 350 XWB...
secondo me no....

già ora la airbus ha problemi a produrre costantemente l'a380, già stanno facendo i "salti mortali" :D per l'a380, non credo che si metteranno proprio ora a costrire l'A350.... :roll:
I-CGIA

"Questo è Taz. Fai copia e incolla questa frase nella tua firma per fargli dominare il mondo!!"

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 9 settembre 2008, 17:01

non credo che l Airbus cmmetta lo stesso errore dell A380 anche con l A350. i ritardi possono esserci. vedi anche il 787 e il 747-8, secondo alcuni siti inglesi è in ritardo di 3 mesi sulla tabella di marcia
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
1stAirbus
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 24 dicembre 2007, 10:31
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da 1stAirbus » 9 settembre 2008, 21:27

Bah, a me san tutti di giochi di mercato. Non solo, ma, principalmente.

Lanciare un prodotto con anticipo per "deterrente" contro la concorrenza, fa bene Airbus a non dire niente sul 350.

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 10 settembre 2008, 0:40

all inizio avevano detto che il primo volo dell A350 ci sarebbe stato nel 2011.poi hanno rivisto l intero programma 'rinominandolo' A350XWB e non si sono sblinaciati sulle date di entrata in servizio, anche se si prevede per il 2013, ma non c è stata nessuna conferma ufficiale
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da i_disa » 15 novembre 2008, 12:20

Vought sospende produzione parti 787
da dedalonews.it

Vought Aircraft Industries ha sospeso la costruzione dei segmenti della fusoliera posteriore del Boeing 787 negli stabilimenti di North Charleston, in South Carolina in attesa che la linea di produzione del velivolo ad Everett ritorni a regime dopo lo sciopero dei membri della International Association of Machinists and Aerospace Workers (IAM). Vought ha comunicato di aver fermato il lavori quando aveva componenti per 19 velivoli pronti ad essere spediti e di non sapere quando riprenderà la produzione. Una previsione potrà esser fatta solo dopo che Boeing avrà fatto conoscere il nuovo programma dei lavori per il 787, atteso entro 30 giorni, ma difficilmente la linea rientrerà in funzione prima di due mesi. Una portavoce di Global Aeronautica, la joint venture fra Alenia North America e Boeing, ha dichiarato che la sospensione dei lavori a North Charleston non influirà sull’assemblaggio intermedio delle componenti del 787 prima dell’invio alla linea di produzione finale di Everett, giacché queste parti vengono fornite da una catena di produzione internazionale e non solo dallo stabilimento di Vought.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5837
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Ulteriori ritardi per il 787!!!

Messaggio da albert » 11 dicembre 2008, 18:34

Boeing annuncia un ulteriore ritardo al programma 787.
Il primo volo dovrebbe essere effettuato nel secondo trimestre 2009, mentre la consegna del primo aereo non dovrebbe avvenire prima del secondo trimestre 2010.

http://online.wsj.com/article/SB122900443546398033.html

Riusciremo mai a vederlo in volo? :roll:

Ciao!
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Rispondi