Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
indaco1
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 201
Iscritto il: 8 settembre 2007, 14:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da indaco1 » 12 novembre 2008, 0:34

aurum ha scritto:
ninoweb ha scritto:.....la colpa è tutti i co****ni come me che ancora vogliono volare alitalia per fare la propria, piccola parte e devono subire un trattamento del genere......

E Nino ,al quale prima che gli scoppino le vene del collo suggerisco di dare un occhiata qui !, rappresenta bene quella parte di popolo becero e poco informato che se ne frega del suo vicino di casa e si incazza solo quando tocca a lui.
Gli auguro di trovarsi a perdere il lavoro come chi che nei prossimi mesi dovra' cercare un modo di dar da mangiare alle proprie famiglie e come sta succedendo a coloro cui rivolge quell'affettuoso augurio.Auguri anche a te Nino.
W l'itaglia..
Scusate se vi faccio notare che questo signore era sicuramente esasperato, ma se e' vero che ha cercato di volare con AZ per fare la sua parte, lui vi e' piu' amico di quelli che invece, con pacatezza e nel pieno possesso delle loro facolta mentali, fanno in modo di non avere piu' nulla a che fare con AZ e con voi.

Lui era uno di quelli che non voleva farvelo perdere, il lavoro.

E voi lo insultate anche peggio di quello che ha fatto lui, gli consigliate cure neurologiche e lo fate pure bannare?

Non sarebbe stato meglio servirgli una cybercamomilla e spiegargli che non era niente di personale verso di lui e gli altri che, nel cercare di sostenere ancora la vostra azienda volando con essa, erano rimasti appiedati?

Non volete piu' amici, ma solo nemici, come cantavano i Litfiba in Tex?

Volete veramente prendere a pesci in faccia e far scappare gli ultimi clienti rimasti perche' si realizzi la soluzione 1) ?

E dopo?

Posso capire che questo sia desiderabile per chi vuole la definitiva liberalizzazione del mercato e spera che Sierra Bravo la pianti una buona volta di voler tenere in piedi la baracca a tutti i costi, che la faccia non la perde certo per questo... anzi.

Ma da chi e' a bordo di AZ mi aspetterei che cerchi di tenerla a galla...

Sono un po' basito... c'e' una certa confusione di ruoli.

karmakoma
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 155
Iscritto il: 2 settembre 2008, 0:38
Località: Munich/Mailand

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da karmakoma » 12 novembre 2008, 0:39

CHe percentuale di precari ha alitalia per curiosità? qualcuno lo sa?
Mi scappa uno starnuto: GE90-115B nominale a 115.300 lbf (512,9 kN) !?!?!?!

karmakoma
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 155
Iscritto il: 2 settembre 2008, 0:38
Località: Munich/Mailand

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da karmakoma » 12 novembre 2008, 0:45

Bonanni continua nel delirio parlando del manifatturiero e degli aiuti statali alle banche...
Mi scappa uno starnuto: GE90-115B nominale a 115.300 lbf (512,9 kN) !?!?!?!

davierosoft
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 550
Iscritto il: 3 agosto 2005, 12:13
Località: Chieti N42°21.07 E14°11.71
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da davierosoft » 12 novembre 2008, 1:54

Punto primo condoglianze per la recente perdita :cry: So cosa voglia dire, sono 2 anni ormai che ho perso mia madre.
air.surfer ha scritto: Vabbè visto che ti piace di piu' l'ATR ti ripongo la domanda alla quale non hai risposto.
Quanto tempo ci mette un camionista ad imparare a comandare un ATR e quanto tempo un comandante di ATR ci mette ad imparare a guidare un camion?
Se sei stufo degli esempi stupidi, quello al quale sto facendo riferimento, si chiama qualificazione. Piu' un lavoratore è qualificato e piu' è difficile da sostituire. E piu' è pagato ovviamente.
In piu' una piccola tiratina d'orecchi: se non conosci nemmeno le "nostre tempistiche" come fai ad asserire che siamo come autisti di autobus? Non ti sembra di farla fuori dal vasino?
Di sicuro la media delle persone ci metterebbe di meno con un camion/autobus che con un ATR, ci metterei anche "meno che nel cessnino" visto che se stai prendendo il brevetto sul suddetto velivolo probabilmente sei agli inizi. Ma se porti il camion 1) hai la patente per l'auto, 2) hai preso quella per l'autobus, e se per trasporto pubblico hai anche la 3) abilitazione al TPP... 3 QUALIFICHE (ci metto il + o -) a 1400€ se tutto va bene...
L'aereo è più complesso, per ovvi motivi, di un autobus ma con l'andare del tempo il workload dei piloti scende sempre più mentre quello dell'autista è sempre lo stesso, al massimo il cruise control che, da come ho potuto verificare in auto, sulle nostre strade è inutilizzabile visto che devi frenare di continuo.
La parte in grassetto ce l'ho messa anche per quotarti, ma c'è un detto, tutti siamo utili ma nessuno è indispensabile, questo per precisare che se un pilota se ne va ci sarà qualche altro pilota che, per gavetta o disperazione, potrebbe anche entrare al suo posto... L'ultima parte della frase è soggettiva... E' più pagato per legge, tutto sta a vedere lo scatto tra il non abilitato e l'abilitato... Da noi uno scarto massimo con 3 abilitazioni (che è poi uguale ad una sola o 100) è di poche centinaia di euro.
Tempistiche... Io non saprò le vostre, ma non so (e penso manco tu) manco quelle degli autisti, penso che per prendere la patente dall'auto fino alla K (mi pare siano un po cambiate le cose, non saprei di preciso) ci sono vari esamini, pratica ecc... Roba che non ti sbrighi in una settimanina... I vostri tempi saranno più lunghi ma dovuti maggiormente alla differenza che c'è tra un autobus e un aereo e cioè la complessità. Nulla che non possa essere imparato però se la persona è normodotata (non parlo delle parti basse) e se ha l'aiuto della passione per il volo.
Dovrei quindi averti risposto alla domandina, giusto?
Di nuovo sbagli il paragone. I tecnici devono studiare ed applicare quello che hanno studiato su di un aeroplano fermo in hangar, i piloti devono studiare ed applicare quello che hanno studiato a 300 nodi di notte con l'aereo che balla ed una bella nevicata a destinazione. Ti stupirà ma non tutti sono in grado di farlo e soprattutto non in tempi brevi. Tralascio il discorso del comando perchè non voglio mettere troppa carne al fuoco.
Ti stupirà sapere che non tutti possono fare i tecnici (anche se ahimè a volte vengono assunti certi soggettoni...) come non tutti possono fare gli autisti di autobus (per tornare all'esempio di prima), Per rendertene conto basta che vedi come si comporta la gente in strada, gente con 1, 10, 2 anni di patente che non sa fare rotatorie, sorpassi, precedenze...continuo? (e anche gli autisti di autobus a volte...)
I tecnici comunque non sono solo in hangar, li vedi nei freddi inverni e le calde estati sotto il sole la pioggia o la neve, li vedi a mezzo metro da un motore in prova a fare le regolazioni, li vedi dentro vani mezzo metro per mezzo metro a tirare fuori componenti sui quali è stato costruito l'aereo intorno, o sui cestelli a cambiare uno scaricatore sulla tip del timone, li vedi schiacciati da uno stabilizzatore se hanno la sfiga di capitare su un trabattello mentre ti caricano male un MD11, li vedi ingeriti dai motori (a quel che so ultimo caso in cina o giù di li l'anno passato), dentro serbatoi di carburante a cambiare capacimetri, riparare perdite, e altro... Alcuni li vedi in volo con i piloti in volo officina... Sono in grado tutti di farlo? E i soldi?
Si chiama domanda-offerta. Fare l'autista di autobus non ci vuole molto. Fare il comandante di linea invece, ci vuole molto. E soprattutto non tutti i piloti ce la fanno..
Come anche in altri mestieri... Poi o ammetti che il pilota è un super uomo o una persona normale che voglia fare il pilota ha le capacità per diventarlo. E non mi pare che ce ne siano pochi nel mondo di piloti. Nei concorsi per autisti di autobus non tutti ce la fanno, vuoi per la cultura, vuoi per le attitudini psicofisiche.
Non lo so. Puo darsi.. scrivi a qualche compagnia e digli di fare la prova. Prendono un camionista, lo istruiscono e verificano dopo quanto tempo egli puo' comandare un Jumbo. Pardon, un ATR.
Credendo e presupponendo che siate persone normali come lo sono gli autisti, presuppongo che l'iter di training da quando mettete piede in un aeroclub a quando non pilotate un jumbo sia simile, poi la passione, l'intelligenza del singolo, le raccomandazioni, la posizione geografica e l'intraprendenza fanno la differenza, ma sono tutti aspetti che possono valere sia che tu sia netturbino e sia che tu faccia l'astronauta.
Mi dispiace per te, ma sono etero.
La pratica potrebbe pure piacermi, ma lei deve essere carina e tra i venti e i venticinque anni.
Le parrucche bionde, se stai pensando a quella, non valgono.
Ah, sto scherzando anche io eh? Senza offesa.
:mrgreen:
Ahh ecco... questa non era per te, era riferito al mio primo intervento sulla "retorica mal riposta" e l'elogio ai piloti di un utente. Lo sapevo che veniva frainteso ma non avevo tempo per i quote vari.
Comunque chiarisco pure questa...
Molti pensano che i piloti siano esseri superiori, e i piloti sono i primi a crederci, eppure dati i milioni di piloti nel mondo inizio a pensare che tanto speciali non possiate esserlo, una persona è speciale se è una sola o se ce ne sono poche. Nel vostro caso non mi pare! Al momento risultano ancora un po speciali gli astronauti... chissà quanto durerà, già ci vanno vecchi e bambini nello spazio, ci sono andati anche cani, scimmie e topi, rane e conigli più tanti vegetali.
super33 ha scritto:
Ma perchè tutti vogliono a chiacchiere il libero mercato e poi fanno storie per lo stipendio di un pilota quando il mercato è disposto a pagare certe cifre?
Sono nella media europea... ed è più o meno lo stipendio di un commesso del senato.
Se il mercato è libero allora mettetevi in vendita al migliore offerente, perchè vi attaccate come zecche ad un cane morente? Staccatevi da mammina Alitalia e andate da qualche altra parte, posti dove offrono contratti nella media. Fate migliaia di chilometri ogni giorno, fate un viaggetto in altre compagnie ma non rompete il caiser plz!
E per air.surfer:
Anche io ho sempre sperato nella 1ma opzione su come andrà a finire, meglio per tutti, Alitalia, Airone eccetera, almeno uno sa se è carne o pesce, se può fare progetti o meno per il futuro.
L'unico appunto di coerenza che non mi torna:
Se volete proprio che si fallisca così da andarwe altrove, perchè non risparmiare tempo, denaro, arrabbiature ed altro e fuggire in altre compagnie? O il lavoro non si trova?
Ops altro appunto (l'ultimo)
Ma se voi vi vantate che i piloti Ryanair non possono essere assunti perchè certificati b73, voi li che annate a fa? :mrgreen:

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 12 novembre 2008, 7:46

Alitalia, altra giornata di caos e disagi. Premier: "Avanti con contratti singoli"
da ilsole24ore.com

Roma, 11 novembre 2008 - E' stata una nuova giornata campale per i passeggeri di Alitalia. Ritardi, cancellazioni e disagi si sono registrati in diversi aeroporti. Le 24 ore di sciopero improvviso proclamate ieri pomeriggio dal ‘Comitato di lotta’ dei dipendenti hanno causato forti problemi già ieri sera e, nonostante la precettazione del governo, anche oggi moltissimi voli sono partiti in ritardo e in tutta Italia ci sono state più di cento cancellazioni.

Intanto Altero Matteoli, ministro delle Infrastrutture, ha ribadito la linea dura dell’esecutivo - pronto a ricorrere al codice penale - ma gli 'irriducibili' del fronte anti-Cai hanno continuato la protessinta selvaggia a Fiumicino, Linate, Napoli e altri scali nazionali. E se l’Enac valuta sanzioni alla compagnia, chiedendo perfino i nomi degli equipaggi che non si presentano al lavoro, la Procura di Roma (come quella di Civitavecchia) ha aperto un’inchiesta sullo sciopero, ipotizzando i reati di interruzione di pubblico servizio e inosservanza ai provvedimenti dell’autorità garante. “Sono 3-400 persone - ha detto il Garante, Antonio Martone - che non solo stanno scioperando, sia pure senza preavviso e violando le regole, ma se impediscono ad altri di andare a lavorare si crea anche un problema di interruzione di pubblico servizio, quindi anche un illecito penale”.

Secondo Alitalia, oggi sono stati cancellati 124 collegamenti sull’intero network e ci sono stati “ritardi nelle partenze e arrivi di diversi scali”. La regolarità del servizio è stata resa “ancor più difficile dalla rigidità d’impiego applicata da parte del personale di volo”, ovvero lo sciopero bianco delle cinque sigle del ‘fronte del no’ che da alcuni giorni rispettano alla lettera il regolamento di volo. Per domani è prevista la cancellazione di altri 50 voli.

Concorde il giudizio di condanna dei leader dei sindacati confederali, con Guglielmo Epifani (Cgil) che ha criticato il “radicalismo estremista che non fa gli interessi nè della compagnia nè dei lavoratori e mette i cittadini contro il futuro della compagnia”. Duro anche Raffaele Bonanni (Cisl), secondo cui gli scioperi sono “iniziative spontanee e senza regole che creano un clima avvelenato”, mentre Luigi Angeletti (Uil) ha minimizzato spiegando che è “naturalmente prevedibile che in una fase d’incertezza ci siano queste reazioni”. Per Epifani, comunque, è arrivato il momento della mediazione del sottosegretario Gianni Letta sulle “parti del contratto che non corrispondono a quello poi firmato”.

E se dopo gli “atti illegali” del Comitato di lotta il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, ha invocato la necessità di accelerare la riforma del diritto di sciopero (le linee guida sono già state esaminate dal consiglio dei ministri), secca è stata la replica di Epifani e Bonanni. “A nessuno venga in testa - ha detto in particolare Bonanni - che queste iniziative isolatissime e non rappresentative possano costituire un’occasione per regolamentare il diritto di sciopero”.

BERLUSCONI "SI' A CONTRATTI SINGOLI"

"Gli imprenditori hanno fatto la loro parte, hanno messo i soldi e la faccia, ora tocca ai lavoratori". A Silvio Berlusconi i disservizi e gli scioperi a Fiumicino non sono andati proprio giù. Il premier ne ha parlato con alcuni ministri a margine dell’incontro con il presidente brasiliano Lula: "Non hanno capito - ha spiegato - che l’azienda era già fallita e loro perdevano il posto. Così si rovina l’immagine dell’Italia". Il premier si riferiva naturalmente a chi ha provocato disagi nell’aeroporto romano. Per questo motivo ha invitato - secondo quanto viene riferito - la nuova compagnia a proseguire su questa strada: "Bisogna andare avanti anche con i contratti singoli, non si può paralizzare il paese", è il suo pensiero.

Il Cavaliere, però, sondaggi alla mano, è convinto che gli ‘irriducibili' non trovino sponda nell’opinione pubblica. "La gente è con noi, non capisce il motivo di questo sciopero selvaggio", ha spiegato il premier ai suoi consiglieri. Berlusconi, rivela un ministro che gli ha parlato nel pomeriggio, si è detto d’accordo sulla necessità di regolamentare il diritto allo sciopero, proposta arrivata dal responsabile del Welfare Maurizio Sacconi. Il fatto è che il presidente del consiglio è intenzionato a dare una svolta all’economia e vuole chiudere la ‘querelle' sulla compagnia di bandiera. "Dobbiamo rispettare il programma", è il leitmotiv del capo del governo. Che, con i suoi parlamentari, non ha nascosto la sua contrarietà verso chi frena all’interno della maggioranza: "Noi dobbiamo rispondere ai cittadini e non cercare sponde con chi ci vuole mettere solo i bastoni tra le ruote". Inoltre il premier avrebbe ribadito con alcuni parlamentari azzurri le sue perplessità sulla creazione di strumenti ad hoc, come la bicamerale, per l’approvazione del federalismo.
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
MalboroLi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 493
Iscritto il: 19 gennaio 2008, 9:33

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da MalboroLi » 12 novembre 2008, 7:49

Ieri sera ho visto Porta a Porta....ma qua ancora qualcuno crede seriamente che possa essere statalizzata sul serio Alitalia???
Credo che sia più facile che Berlusca diventi comunista..
Immagine

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Flyfree » 12 novembre 2008, 8:05

davierosoft ha scritto:...
Accidenti davierosoft.
Papale papale hai detto tutto in modo molto obbiettivo e realistico. :wink:

Avatar utente
cesare
B777 First Officer
B777 First Officer
Messaggi: 146
Iscritto il: 23 aprile 2006, 15:16
Località: LIRF

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da cesare » 12 novembre 2008, 8:30

davierosoft,
Io frequento poco ultimamente, ma non ho ancora capito che lavoro fai:camionista? guidi autobus? o sei un tecnico di qualche compagnia aerea?
I tuoi discorsi rappresentano il classico modo tutto italiano di giudicare il lavoro e la vita degli altri cercando, se possibile, di lamentarsi per la propria condizione......"affanculo gli altri, conto solo IO!!!!"
E' bello vedere che questo è l'unico paese al mondo sempre uguale a se stesso...il mondo cambia e noi siamo sempre l'italietta sgangherata di sempre.

comunque giusto per non buttarla in politica: se 2-300 persone fanno tutto questo casino chissa cosa combinerebbero in 1000.....Ha ragione Matteoli spediamo i dissidenti, i non allineati, gli insegnanti, i medici, quelli che non leggono libero ed il giornale insomma, in galera, e buttiamo la chiave, perchè non disturbino più chi vuole godersi in pace il suo oblio di televendite e isole dei famosi.

Fra qualche giorno vi dirò se il figlio di Matteoli, copilota di MD80, unico pilota assunto in Alitalia nel 2002mentre tutti i lavoratori facevano solidarietà per risanare le casse sarà nell'organico della CAI oppure no.
Scopriremo se il ministro/sindaco è uno che utilizza il potere oppure no. Alla faccia vostra che per guadagnare due soldi vi fate un c..o come un secchio....
che tristezza..

Avatar utente
Sissi
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 913
Iscritto il: 31 agosto 2006, 10:38

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Sissi » 12 novembre 2008, 9:51

teorickard ha scritto:
air.surfer ha scritto:
teorickard ha scritto:ok... però adesso che prospettive si aprono? Vi richiameranno al tavolo per cercare di ricomporre la cosa o si va avanti con la chiamata nominale e si spera che tra restare a casa e lavorare i piloti ecc ecc accettino di lavorare e finisce il tutto?
Bo?

1) AZ finisce veramente i soldi e fallisce. CAI se ne va. E tutti con RyanAir.
2) CAI apre il 1° Dicembre, chiama i piloti (che sono gli stessi) quelli firmano e scioperano nei giorni annunciati.
3) CAI non apre il 1° Dicembre e AZ non fallisce perchè quella di Fantozzo era l'ennesima bufala. Continuano i disordini pure a Natale.
4) Matteoli mi mette a bordo l'Ufficiale Politico che con un telemetro laser stabilirà a che velocità rullo.
5) Il governo giustizia un pilota con un colpo alla testa e manda tutti i suoi familiari in un campo di concentramento e con la cassa integrazione che sarebbe spettata ai suoi figli regala un taglio di capelli extra a tutti i parlamentari della cdl. Il tutto commentato da Barbara D'urso in un programma stile Grande Fratello.
6) Scoppia anche la mina Airone, che vanno tutti in cigs (ma non era un'azienda sana?) si alleano con gli AZ e in italia non si alza nemmeno piu' una mosca.
7) CAI apre il primo, Sabelli ne licenzia due o tre con un calcio in c**o e gli altri si allineano subito.
8.) CAI accetta di trattare anche con i piloti ( I confederali non lo sono). Tutto finisce all'istante.
9) Berlusca nazionalizza (Tranquilli.. questa è una ca***ta detta solo per Paolo_61 :mrgreen: )
10).....
11)....

:-D

scusate ma... inizio a sperare che si avveri la prima soluzione....
ben detto, tifo per la 1)!!!

davierosoft
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 550
Iscritto il: 3 agosto 2005, 12:13
Località: Chieti N42°21.07 E14°11.71
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da davierosoft » 12 novembre 2008, 10:03

cesare ha scritto:davierosoft,
I tuoi discorsi rappresentano il classico modo tutto italiano di giudicare il lavoro e la vita degli altri cercando, se possibile, di lamentarsi per la propria condizione......"affanculo gli altri, conto solo IO!!!!"
E' bello vedere che questo è l'unico paese al mondo sempre uguale a se stesso...il mondo cambia e noi siamo sempre l'italietta sgangherata di sempre.
che tristezza..
Uhm...
Se vuoi ti quoto degli interventi di piloti... ma sono 180 pagine.
E noi qua, tot ore la, e stiamo sempre in albergo, non abbiamo una vita, e abbiamo la responsabilità di 160 persone (chi più chi meno), e noi siamo er mejo e quindi scioperiamo... SCUSA, CHI E' CHE SI LAMENTA? Lo sciopero non è una forma di lamentela?

Dal fatto che non ho citato solo un lavoro dovrebbe essere chiara una cosa... E non è che chi guarda "dal basso" i piloti li debba o invidiare od odiare, li dovrebbe trattare con il rispetto dovuto a tutte le altre persone, che siano esse netturbini o astronauti.
Ma c'è il fatto che il rispetto va meritato! Quindi se di base ti rispetto, con i fatti il mio rispetto può scendere a 0. Da questo riprendo il discorso, LO STIPENDIO in CAI vi si abbassa? Per prendere gli stessi soldi vi dovete fare il cu.o? Andate a trovarvi un altro lavoro! Non rompete i maroni a chi (COME NINO che è stato anche bannato) non solo aveva ancora fiducia in voi, ma stava viaggiando in cerca di un lavoro... In pratica, non solo avete messo in pericolo, e mettete in pericolo i posti di migliaia di persone ogni giorno, create anche altri effetti collaterali a chi proprio non c'entra nulla. Il tutto nel PIO pensiero che dovete stare bene voi... E non venitemi a dire che lo fate per non creare un precedente che poi verrebbe esteso a tutta italia... Anche erchè lo puoi estendere ad altre aziende in fallimento, ma non ad una categoria di lavoro... Ma di aziende in fallimento ce ne sono tante, da noi c'è la cartiera che è un anno che deve fallire e sta fallendo PUNTO. Qualche manifestazione ovviamente, ma non cambia le cose. Chi ha avuto la furbizia se n'è andato prima, altri si mettono in cassa integrazione, altri non si sa... Fa male quando si fallisce, ma lo sciopero e l'aumento delle perdite (che in una compagnia aerea sono alte in caso di fermo) peggiorano solo lo stato precario delle cose, e visto che i debiti ormai è assodato che li paghiamo tutti (cosa che fate notare di continuo), direi almeno che converrebbe limitarli e far si che il tutto finisca il prima possibile.

PS comunque sono tecnico, ed è questo che mi da un'oggetività maggiore su quello che è un aeroplano, oggetto UMANO costruito da UMANI e pilotato da UMANI, oggetto che veneravo, come veneravo chi ci lavorava, ma che ho scoperto essere semplicemente un oggetto, complicato si per certi versi, ma non qualcosa di assurdo e incomprensibile come può sembrarre dall'esterno.

PS2 So che molti di voi non erano daccordo per lo sciopero selvaggio, questo post quindi, nei tratti dove ne parlo, non è ovviamente pensato per voi.
PS3 E so che siete inca... e stanchi della situazione, ma a quel che vedo io la state tirando per le lunghe voi, ricordate che in tutto questo c'è ancora airone che non sa che fine fa, oltre a gestire posti di lavoro vostri, gestite, vostro malgrado, anche il futuro del personale di airone, e ci aggiungo che li le assunzioni sono PRESSOCHE' bloccate fino a chiarimento della situazione... Parliamo di esuberi? vabbè ne avete già parlato...

peterfly 65

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da peterfly 65 » 12 novembre 2008, 10:16

Hai ragione infatti tutti noi abbiamo ragione dipende solo dai punti di vista quindi molte volte è anche inutile parlare.

fede geo
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 5
Iscritto il: 11 settembre 2006, 11:37

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fede geo » 12 novembre 2008, 10:30

Ciao a tutti

E’ da parecchio tempo che leggo questo forum e lo trovo veramente interessante e in certi aspetti anche illuminante per capire ciò che realmente succede ed avere la possibilità di sentire tutte le “campane” e potersi fare una propria opinione.

Premesso che non centro niente con il mondo aeronautico e sono una semplice persona affascinata dal volo (e allo stesso tempo ogni volta che si decolla me la faccio sotto !)

Trovo veramente triste tutta questa situazione ma la cosa che non riesco proprio capire è perché non si voglia in nessun modo dialogare con i Piloti, personale di volo …

Sembra quasi che i signori della CAI pensino di gestire una compagnia aerea senza confrontarsi, dialogare e, perché no, ascoltare il cosiddetto “front-office” della compagnia.

Vogliono usare il pugno di ferro e assumerli uno a uno … va bene … e poi? Dopo cambia tutto? Saranno dei perfetti automi, efficienti e ubbidienti?

Ma io salgo su un aereo di una compagnia in cui pago il biglietto più caro del 20-30% (perché questo succederà anzi … sta già succedendo) sapendo che il personale viaggiante e i piloti sono, stanchi, scontenti, incazzati, vessati …… ma stiamo scherzando?

Cordialmente

Federico

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 novembre 2008, 10:30

davierosoft ha scritto: Andate a trovarvi un altro lavoro! Non rompete i maroni a chi (COME NINO che è stato anche bannato) non solo aveva ancora fiducia in voi, ma stava viaggiando in cerca di un lavoro... In pratica, non solo avete messo in pericolo, e mettete in pericolo i posti di migliaia di persone ogni giorno, create anche altri effetti collaterali a chi proprio non c'entra nulla.
davierosoft ha scritto:Se il mercato è libero allora mettetevi in vendita al migliore offerente, perchè vi attaccate come zecche ad un cane morente? Staccatevi da mammina Alitalia e andate da qualche altra parte, posti dove offrono contratti nella media. Fate migliaia di chilometri ogni giorno, fate un viaggetto in altre compagnie ma non rompete il caiser plz!
Davierosoft, avevo deciso di risponderti civilmente ma ho notato che finalmente hai gettato la maschera.
A parte l'insostenibile opinione che un camionista sia uguale al pilota, cosi come per esempio un infermiere è uguale ad un primario, di fondo c'è che non ti interessa sapere quali motivazioni ci spingono a non essere collaborativi con l'azienda. Si, perchè solo di questo si tratta. Collaborazione.
Per farti un esempio, in questo momento sono al briefing perchè dovevo andare fuori servizio a fare un postale questa notte. Il volo che doveva posizionarmi nella mia città di partenza era scoperto e mi hanno chiesto a me se potevo farlo da titolare. Ovviamente in altri momenti gli avrei detto di si, ma la mia risposta è stata che io avevo un turno e da contratto lo dovevo rispettare. Risultato: Vai a vedere al gate...
E bada bene che non sto scioperando, sono qui pronto in divisa. La precettazione mi rimbalza.
Quindi a me non me ne frega nulla se tu perdi un lavoro esattamente come a te non interessa se io perdo il mio.
Se sei cosi' sveglio e farlo è cosi' facile, prendi la tua patente da camionista, monta su di un md80 e fatti il volo al posto mio. I passeggeri che stanno bivaccando al gate saranno felici.
In caso contrario, non ti rimane che chiudere la bocca e stare rassegnato.
Almeno fino a quando non arriverà CAI o i piloti RyanAir, che mi dicono, che quando Matteoli li ha chiamati in causa, si sono fatti grasse risate.
Oddio... ripensandoci forse CAI assumerà quello che ha sfasciato l'aereo di MOL a CIA... chissà i calci in c**o che gli sta dando! :mrgreen:
Ultima modifica di air.surfer il 12 novembre 2008, 10:51, modificato 6 volte in totale.

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aeb » 12 novembre 2008, 10:35

MalboroLi ha scritto:
Credo che sia più facile che Berlusca diventi comunista..
A giudicare dall'entusiasmo con cui ieri ha accolto il presidente brasiliano Lula a Roma, non mi sentirei di scartare a priori quest'ipotesi... ma forse non era semplicemente stato avvisato della "provenienza politica" del suo interlocutore.
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da super33 » 12 novembre 2008, 10:35

davierosoft ha scritto:
super33 ha scritto:
Ma perchè tutti vogliono a chiacchiere il libero mercato e poi fanno storie per lo stipendio di un pilota quando il mercato è disposto a pagare certe cifre?
Sono nella media europea... ed è più o meno lo stipendio di un commesso del senato.
Se il mercato è libero allora mettetevi in vendita al migliore offerente, perchè vi attaccate come zecche ad un cane morente? Staccatevi da mammina Alitalia e andate da qualche altra parte, posti dove offrono contratti nella media. Fate migliaia di chilometri ogni giorno, fate un viaggetto in altre compagnie ma non rompete il caiser plz!
Punto 1 io non rompo il caiser a nessuno, non ti allargare. :evil:
Punto 2 non sono un pilota, sono ingegnere e sono già sul mercato, lavoro per un'azienda privata che non ha nulla da spartire con AZ (se non che ci volavo spesso prima di cambiare mansione) e non è la prima nè sarà l'ultima... ergo non venrmi a fare le lezioncine col tono sbagliato.
Punto 3 libero mercato vuol dire che chi sa fare, FA e si fa pagare il max possibile, chi potrebbe fare, si fa solo le seghe mentali (tipo i camionisti che potrebbero forse magari essere quasi piloti).

effebi

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da effebi » 12 novembre 2008, 10:39

Dal sito di Borsa Italiana:
ROMA (MF-DJ)--Vito Riggio, presidente dell'Enac, a sorpresa rende noto che la responsabilita' per il caos del traffico aereo di lunedi' non sarebbe dipeso dallo "sciopero selvaggio", ma allo "sciopero bianco" degli equipaggi, che applicano letteralmente le regole del manuale operativo, facendo cosi' saltare i voli.

Dopo i 70 voli annullati di ieri pomeriggio, seguiti ai 100 di lunedi', il presidente Enac chiede di "mettere a fuoco il confine tra l'applicazione del regolamento e il suo uso strumentale e capzioso da parte del personale".
Per Riggio e' intollerabile che per garantire la sicurezza dei passeggeri si metta a rischio l'operativita' di Alitalia.

"E' saggio mantenere in piedi la compagnia quando una parte dei suoi lavoratori non e' in grado di rispettare i contratti di servizio che ha stretto con i suoi clienti?" si chiede il presidente.

Il controllo Enac, tra l'altro, si sta concentrando sull'incapacita' di Alitalia di fronteggiare l'annullamento dei voli,in quanto non ha garantito l'ospitalita' dei passeggeri rimasti in aeroporto a causa della cancellazione dei voli. red/lor
Non ho ben capito se Riggio ci è o ci fa... :roll:

Avatar utente
aeb
FL 500
FL 500
Messaggi: 5740
Iscritto il: 10 maggio 2006, 18:19
Località: 45°35' N 9°16' E

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da aeb » 12 novembre 2008, 10:41

effebi ha scritto:Dal sito di Borsa Italiana:

Per Riggio e' intollerabile che per garantire la sicurezza dei passeggeri si metta a rischio l'operativita' di Alitalia.
Ci sarebbe da ridere, se non ci fosse da piangere......
Andrea

Dilige et quod vis fac
Sant'Agostino


La libertà è una forma di disciplina
C.S.I.


Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti
Nanni Moretti (in Palombella rossa)

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 12 novembre 2008, 11:19

Pm a bordo di Alitalia: interrotto un pubblico servizio. Dietro proteste e scioperi i sobillatori della politica
da ilsole24ore.com

Per ora non ci sono i nomi degli indagati visto che non è ancora terminato il lavoro di identificazione degli scioperanti avviato già lunedì sera dalla polizia di stato. Sulla stessa linea si è mossa anche la Procura di Civitavecchia.
Intanto gli effetti dello sciopero selvaggio si sono fatti sentire anche ieri. Al termine dell'agitazione fissata alle 18 di sera i voli cancellati sono stati 124. E oggi per consentire un riallineamento dei voli ne mancheranno altri 50.
Un effetto dei comportamenti illegali che il governo intende contrastare per garantire il diritto dei cittadini a muoversi. E se la precettazione non serve, si ricorrerà al codice penale, ha detto anche il ministro dell'Interno, Roberto Maroni secondo il quale «gli aeroporti non potranno essere occupati».

Inutile chiedere la sponda del governo. Ai lavoratori che pensano alla nazionalizzazione della compagnia, il ministo Altero Matteoli ha replicato che «è impossibile sotto tutti i punti di vista, per l'Europa, e perché il governo non ne ha intenzione» anche perché «Alitalia finora è stata nazionalizzata e i risultati sono questi».
Intanto il «fronte del no» che non ha aderito allo sciopero selvaggio attende segnali dal governo, dopo che Cai ha detto no alla richiesta di incontri. Ieri le cinque sigle (Anpac, Up, Avia, Anpav e Sdl) si sono mosse in un'altra direzione. Hanno preso carta e penna e scritto una lettera, indirizzata al commissario Ue per i trasporti, Antonio Tajani, facendo una serie di osservazioni in relazione alla necessaria discontinuità tra la Nuova e vecchia Alitalia. In particolare sul passaggio degli slot (le finestre orarie di decollo per gli aerei) che passerebbero alla nuova Alitalia senza una chiara procedura di assegnazione. Oggi sarà l'Ue a dare il suo parere.

Rimasti nei giorni scorsi sottotraccia, i sindacati confederali e l'Ugl nel frattempo vanno avanti. Ieri hanno incontrato Cai per la verifica dei contratti e dei criteri di assunzione-selezione dei lavoratori destinati alla Nuova Alitalia. E in serata il leader della Cisl, Bonanni, e quello della Uil, Bonanni sono stati ricevuto da Berlusconi a Palazzo Grazioli.

Dal fronte confederale, il leader della Cgil Guglielmo Epifani ha auspicato che il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, si assuma il compito di mediatore «sulle parti del contratto che non corrispondono all'accordo firmato» visto che «aveva preso un impegno su quelle parti del secondo accordo che non corrispondevano al primo e su cui c'erano interpretazioni da dare. Credo che sia il tempo di darle». Per Bonanni, gli scioperi selvaggi sono «iniziative senza regole, spontanee, che creano un clima avvelenato», e che - ha aggiunto il segretario generale dell'Ugl, Renata Polverini - «vanno a danno dei cittadini e degli stessi lavoratori che ne fanno un giusto utilizzo quando è necessario». Angeletti ha spiegato che «è assolutamente prevedibile che in una fase di incertezza come quella che ancora regna ci siano queste reazioni» perché i lavoratori «non sanno quale sarà il loro destino, c'è chi si preoccupa e chi reagisce».

i voli cancellati ieri:

ALITALIA: 124 VOLI CANCELLATI OGGI, DOMANI 50
(ANSA) - ROMA, 11 NOV - Al termine della giornata odierna sono stati 124 i voli cancellati sull'intero network, oltre a diversi ritardi nelle partenze ed arrivi, come conseguenza sia delle agitazioni di ieri sia della rigidita' di impiego applicata da una parte del personale di volo. Lo rende noto la compagnia aerea. ''Considerato l'impatto che questi disguidi hanno provocato sull'operativita' della Compagnia - si legge ancora - Alitalia ha previsto di cancellare anche domani circa 50 voli per consentire un ulteriore riallineamento operativo''. (ANSA).
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 12 novembre 2008, 11:34

Sissi ha scritto:
teorickard ha scritto:
air.surfer ha scritto:
teorickard ha scritto:ok... però adesso che prospettive si aprono? Vi richiameranno al tavolo per cercare di ricomporre la cosa o si va avanti con la chiamata nominale e si spera che tra restare a casa e lavorare i piloti ecc ecc accettino di lavorare e finisce il tutto?
Bo?

1) AZ finisce veramente i soldi e fallisce. CAI se ne va. E tutti con RyanAir.
2) CAI apre il 1° Dicembre, chiama i piloti (che sono gli stessi) quelli firmano e scioperano nei giorni annunciati.
3) CAI non apre il 1° Dicembre e AZ non fallisce perchè quella di Fantozzo era l'ennesima bufala. Continuano i disordini pure a Natale.
4) Matteoli mi mette a bordo l'Ufficiale Politico che con un telemetro laser stabilirà a che velocità rullo.
5) Il governo giustizia un pilota con un colpo alla testa e manda tutti i suoi familiari in un campo di concentramento e con la cassa integrazione che sarebbe spettata ai suoi figli regala un taglio di capelli extra a tutti i parlamentari della cdl. Il tutto commentato da Barbara D'urso in un programma stile Grande Fratello.
6) Scoppia anche la mina Airone, che vanno tutti in cigs (ma non era un'azienda sana?) si alleano con gli AZ e in italia non si alza nemmeno piu' una mosca.
7) CAI apre il primo, Sabelli ne licenzia due o tre con un calcio in c**o e gli altri si allineano subito.
8.) CAI accetta di trattare anche con i piloti ( I confederali non lo sono). Tutto finisce all'istante.
9) Berlusca nazionalizza (Tranquilli.. questa è una ca***ta detta solo per Paolo_61 :mrgreen: )
10).....
11)....

:-D

scusate ma... inizio a sperare che si avveri la prima soluzione....
ben detto, tifo per la 1)!!!
E poi?
Per la prima volta in vita mia vedo dipendenti che si augurano il fallimento della propria azienda. Per cui la domanda, che faccio a tutti, anche quelli che applaudono alla lettera inviata a Tajani, è: e poi?
Cosa credete che succederà il giorno dopo il fallimento?

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 novembre 2008, 11:39

Paolo_61 ha scritto: E poi?
Per la prima volta in vita mia vedo dipendenti che si augurano il fallimento della propria azienda. Per cui la domanda, che faccio a tutti, anche quelli che applaudono alla lettera inviata a Tajani, è: e poi?
Cosa credete che succederà il giorno dopo il fallimento?
E poi chi sara' necessario a CAI sarà assunto, chi sarà in cigs, sarà in cigs.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 12 novembre 2008, 11:46

air.surfer ha scritto:
Paolo_61 ha scritto: E poi?
Per la prima volta in vita mia vedo dipendenti che si augurano il fallimento della propria azienda. Per cui la domanda, che faccio a tutti, anche quelli che applaudono alla lettera inviata a Tajani, è: e poi?
Cosa credete che succederà il giorno dopo il fallimento?
E poi chi sara' necessario a CAI sarà assunto, chi sarà in cigs, sarà in cigs.
Scusa, temo di essermi espresso male. Sissi, e altri sia nel forum sia altrove, sta facendo il tifo per il fallimento di AZ e dell'operazione CAI. In questo senso mi sembra che vada anche la lettera delle OOSS dei piloti a Tajani. Per cui niente CAI, niente AZ. E poi? Cosa credete (o cosa vi augurate) che succederà? Secondo voi (ripeto, domanda indirizzata a chi si augura il fallimento di AZ e della operazione CAI) qual è il futuro del trasporto aereo in Italia se si avvera questa situazione?

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 novembre 2008, 11:52

Paolo_61 ha scritto: Scusa, temo di essermi espresso male. Sissi, e altri sia nel forum sia altrove, sta facendo il tifo per il fallimento di AZ e dell'operazione CAI. In questo senso mi sembra che vada anche la lettera delle OOSS dei piloti a Tajani. Per cui niente CAI, niente AZ. E poi? Cosa credete (o cosa vi augurate) che succederà? Secondo voi (ripeto, domanda indirizzata a chi si augura il fallimento di AZ e della operazione CAI) qual è il futuro del trasporto aereo in Italia se si avvera questa situazione?
Ah, scusa non avevo capito.
Domandalo a Sissi, lei si che è un'esperta di trasporto aereo.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 12 novembre 2008, 11:56

air.surfer ha scritto:
Paolo_61 ha scritto: Scusa, temo di essermi espresso male. Sissi, e altri sia nel forum sia altrove, sta facendo il tifo per il fallimento di AZ e dell'operazione CAI. In questo senso mi sembra che vada anche la lettera delle OOSS dei piloti a Tajani. Per cui niente CAI, niente AZ. E poi? Cosa credete (o cosa vi augurate) che succederà? Secondo voi (ripeto, domanda indirizzata a chi si augura il fallimento di AZ e della operazione CAI) qual è il futuro del trasporto aereo in Italia se si avvera questa situazione?
Ah, scusa non avevo capito.
Domandalo a Sissi, lei si che è un'esperta di trasporto aereo.
Quindi tu non sei uno di quelli che si augura il fallimento dell'operazione CAI?

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da giangia » 12 novembre 2008, 11:57

air.surfer ha scritto:
teorickard ha scritto: tanto tu dici: " sono già in CIGS.. almeno mi levo una soddisfazione"...........
No, almeno si capirà che cosa vuol dire dipendere da un irlandese senza scrupoli.

E da italiani senza scrupoli? ...

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9274
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da air.surfer » 12 novembre 2008, 12:03

giangia ha scritto: E da italiani senza scrupoli? ...
Anche questo è vero..

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8492
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da mcgyver79 » 12 novembre 2008, 12:20

Leggiucchiavo qua e là e m'è sovvenuta una domanda: è possibile evitare di metterla sul personale, cosa che accade sempre più spesso?

GRAZIE!!

Ciaooooo.
McGyver

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mdx4 » 12 novembre 2008, 12:31

mcgyver79 ha scritto:Leggiucchiavo qua e là e m'è sovvenuta una domanda: è possibile evitare di metterla sul personale, cosa che accade sempre più spesso?
Ce l'hai con me ? Ce l'hai proprio con me ?
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 12 novembre 2008, 12:32

mcgyver79 ha scritto:Leggiucchiavo qua e là e m'è sovvenuta una domanda: è possibile evitare di metterla sul personale, cosa che accade sempre più spesso?

GRAZIE!!

Ciaooooo.
Non so se ti riferisci a me (o anche a me), ma credo che nel momento in cui si prendono delle posizioni "forti" sia necessario anche spiegarle, anche perché i non addetti ai lavori frequentano questo forum anche (o forse soprattutto) per capire le ragioni di chi sostiene determinate posizioni.
Per questa ragione trovo sciocchi (per non dire di ben peggio) quelli che arrivano, lanciano 4 accuse, 6 insulti, e se ne vanno; ma allo stesso tempo ritengo che non sia scorretto chiedere quali sono gli obiettivi e le aspirazioni di chi sostiene determinate posizioni.

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 12 novembre 2008, 12:33

Mdx4 ha scritto:
mcgyver79 ha scritto:Leggiucchiavo qua e là e m'è sovvenuta una domanda: è possibile evitare di metterla sul personale, cosa che accade sempre più spesso?
Ce l'hai con me ? Ce l'hai proprio con me ?
:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:
:D :D :D :D :D :D

Avatar utente
i_disa
FL 500
FL 500
Messaggi: 7207
Iscritto il: 30 gennaio 2008, 22:43

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da i_disa » 12 novembre 2008, 12:37

..ma che avete la coda di paglia?! :mrgreen:
la hostess ideale? quella che vi chiede: caffè, the o me

davierosoft
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 550
Iscritto il: 3 agosto 2005, 12:13
Località: Chieti N42°21.07 E14°11.71
Contatta:

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da davierosoft » 12 novembre 2008, 13:55

super33 ha scritto:
Punto 1 io non rompo il caiser a nessuno, non ti allargare. :evil:
Punto 2 non sono un pilota, sono ingegnere e sono già sul mercato, lavoro per un'azienda privata che non ha nulla da spartire con AZ (se non che ci volavo spesso prima di cambiare mansione) e non è la prima nè sarà l'ultima... ergo non venrmi a fare le lezioncine col tono sbagliato.
Punto 3 libero mercato vuol dire che chi sa fare, FA e si fa pagare il max possibile, chi potrebbe fare, si fa solo le seghe mentali (tipo i camionisti che potrebbero forse magari essere quasi piloti).
1) passi... non sei pilota, ok...
2) come sopra...
3) Se è come dici tu allora un contadino è stupido e l'astronauta (oh non mi viene nessuno in mente che stia più in alto di loro) è un genio, furbo che FA...mentre il resto del mondo si uccide di pippe mentali...Compreso te e me quindi che non siamo a quel livello.
Con questo ragionamento dovremmo avere tutti 50 lauree 300abilitazioni e lavorare di telepatia. C'è pure chi si accontenta o chi non è portato per un determinato ruolo. Ruolo che qualcuno deve ricoprire se vuoi mangiare e spostarti via terra.
Il camionista preferisce il camion all'aereo, o non ha avuto agganci a suo tempo che lo spingevano in quella direzione. C'è ovviamente chi si accontenta del camion e sogna l'aereo, ma non vuol dire che lui sia una m***a mentre il pilota un eroe... Cavolo, capiamolo questo, il concetto che vi rimbalza e che voi ributtate nell'esempio dell'autista è che presi insieme IN MEDIA clonati pari pari e fati vivere con le stesse esperienze porterebbe SEMPRE IN MEDIA a saper portare allo stesso modo i MEDESIMI mezzi, siano essi sommergibili, navi, terrestri, aerei, orbitali o altro. Se voi insistete nel contrario insistete con una equazione che è questa: Pilota=superuomo... quindi dovrebbero cambiare lo human factor in superhuman factor...
Sta tranquillo che se li intervisti troverai pochi autisti di camion/autobus/taxi/altro che vogliono fare i piloti. Quelli che ti diranno si è perchè nel profondo hanno una certa passione per il volo.
X air.surfer aspe che vado a mangiare, poi ti rispondo.

Avatar utente
super33
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 7 novembre 2006, 16:27
Località: Roma

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da super33 » 12 novembre 2008, 14:15

davierosoft ha scritto:
3) Se è come dici tu allora un contadino è stupido e l'astronauta (oh non mi viene nessuno in mente che stia più in alto di loro) è un genio, furbo che FA...mentre il resto del mondo si uccide di pippe mentali...Compreso te e me quindi che non siamo a quel livello.
Con questo ragionamento dovremmo avere tutti 50 lauree 300abilitazioni e lavorare di telepatia. C'è pure chi si accontenta o chi non è portato per un determinato ruolo. Ruolo che qualcuno deve ricoprire se vuoi mangiare e spostarti via terra.
Il camionista ...
Comincio a pensare male... ergo non rispondo ulteriormente, faccio solo notare che le affermazioni che evidenzio sono esclusivamente tue, non mie, e non è il resto del mondo che si fa le pippe mentali, solo alcuni; ...e io non sono tra gli alcuni. Quanto al livello... parla per te visto che non mi conosci.
Se poi non ti è chiaro nemmeno questo non so che farci.

Per gli admin: Spiacente per la risposta troppo personale e OT, le eviterò in futuro.

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da giangia » 12 novembre 2008, 15:47

aeb ha scritto:
MalboroLi ha scritto:
Credo che sia più facile che Berlusca diventi comunista..
A giudicare dall'entusiasmo con cui ieri ha accolto il presidente brasiliano Lula a Roma, non mi sentirei di scartare a priori quest'ipotesi... ma forse non era semplicemente stato avvisato della "provenienza politica" del suo interlocutore.
Alcune cose in comune ce le hanno...es.: contar balle
(hanno una platea tra l´altro molto simile..)

giangia
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 430
Iscritto il: 19 giugno 2007, 16:45

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da giangia » 12 novembre 2008, 15:55

davierosoft ha scritto:
super33 ha scritto:
Punto 1 io non rompo il caiser a nessuno, non ti allargare. :evil:
Punto 2 non sono un pilota, sono ingegnere e sono già sul mercato, lavoro per un'azienda privata che non ha nulla da spartire con AZ (se non che ci volavo spesso prima di cambiare mansione) e non è la prima nè sarà l'ultima... ergo non venrmi a fare le lezioncine col tono sbagliato.
Punto 3 libero mercato vuol dire che chi sa fare, FA e si fa pagare il max possibile, chi potrebbe fare, si fa solo le seghe mentali (tipo i camionisti che potrebbero forse magari essere quasi piloti).
1) passi... non sei pilota, ok...
2) come sopra...
3) Se è come dici tu allora un contadino è stupido e l'astronauta (oh non mi viene nessuno in mente che stia più in alto di loro) è un genio, furbo che FA...mentre il resto del mondo si uccide di pippe mentali...Compreso te e me quindi che non siamo a quel livello.
Con questo ragionamento dovremmo avere tutti 50 lauree 300abilitazioni e lavorare di telepatia. C'è pure chi si accontenta o chi non è portato per un determinato ruolo. Ruolo che qualcuno deve ricoprire se vuoi mangiare e spostarti via terra.
Il camionista preferisce il camion all'aereo, o non ha avuto agganci a suo tempo che lo spingevano in quella direzione. C'è ovviamente chi si accontenta del camion e sogna l'aereo, ma non vuol dire che lui sia una m***a mentre il pilota un eroe... Cavolo, capiamolo questo, il concetto che vi rimbalza e che voi ributtate nell'esempio dell'autista è che presi insieme IN MEDIA clonati pari pari e fati vivere con le stesse esperienze porterebbe SEMPRE IN MEDIA a saper portare allo stesso modo i MEDESIMI mezzi, siano essi sommergibili, navi, terrestri, aerei, orbitali o altro. Se voi insistete nel contrario insistete con una equazione che è questa: Pilota=superuomo... quindi dovrebbero cambiare lo human factor in superhuman factor...
Sta tranquillo che se li intervisti troverai pochi autisti di camion/autobus/taxi/altro che vogliono fare i piloti. Quelli che ti diranno si è perchè nel profondo hanno una certa passione per il volo.
X air.surfer aspe che vado a mangiare, poi ti rispondo.
In M.M. céra un pilota di Atlantique il cui sogno era fare il macchinista di treno...mi disse che sempre si incantava a veder passare un treno!
Pilota di elicottero della Polizia disse chiaramente che lo aveva fatto solo per guadagnare di piu´! (era bravo comunque)
quindi...il mondo e´vario!!
..poi tanto per fare continuare l´OT personalmente a me da´fastidio che per una compra/vendita debba dare alcune migliaia di euro ad un notaio solo per una firma... :evil:

Avatar utente
Paolo_61
FL 500
FL 500
Messaggi: 9181
Iscritto il: 11 settembre 2008, 17:53
Località: MIL

Re: Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Paolo_61 » 12 novembre 2008, 16:55

ROMA - "Non esistera' mai una soluzione pubblica per la vicenda Alitalia": a dirlo il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, a margine di un'audizione alle commissioni Lavoro e Affari sociali della Camera. "Cai va avanti - ha spiegato il ministro - una soluzione pubblica puo' accadere solo in un paese comunista". Sullo sciopero improvviso di una parte dei dipendenti Alitalia, Sacconi ha aggiunto: "Sono piccole difficolta' di percorso che purtroppo pagano i cittadini". (Agr)

Bloccato