Incidente Cessna 650 Roma

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da blusky » 8 febbraio 2009, 3:30

Pace all'anima loro!!!
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11418
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Incidente Roma

Messaggio da flyingbrandon » 8 febbraio 2009, 9:28

pilotino88 ha scritto: Per quanto riguarda il discorso del fulmine.. Mi sembra un pò strano.. Ecco i METAR di quelle ore..

Un saluto..
Luca
Sarà anche strano ma anche io ieri sera,dopo il decollo da FCO, sono stato colpito da un fulmine...i metar non erano molto differenti
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

ELTAR
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 30 settembre 2008, 18:29
Località: Near ELTAR

Re: Incidente Roma

Messaggio da ELTAR » 8 febbraio 2009, 10:36

Gentile Sig wintaco, rispondo alle sue domande senza voler entrare in polemica, tuttavia preso in causa...
Vengo dal pianeta Terra, o meglio dal pianeta Italia.
La fetta di prosciutto l'ho rimossa da parecchio tempo.
So benissimo come gira il mondo, e vivo nella completa consapevolezza di ciò, cercando inutilmente di coniugare dignità, lealtà ed onestà con i più meri interessi personali, indirizzati esclusivamente alla sopravvivenza nella "giungla".
Con questo, voglio dire che non mi meraviglia proprio niente, ne gli strafalcioni giornalistici, nè le morti evitabili negli ospedali ( e qui mi creda ne so DAVVERO tanto), nè l'arroganza della classe dirigente odierna e grandissimo ecc. ecc.
Se permette però, una critica, a livello di Forum virtuale, ci può anche stare, soprattutto con persone con cui si condividono particolari interessi. Senza la volontà di cambiare le cose, semplicemente una nota derisoria nei confronti di chi, ormai da tanto tempo utilizza i mezzi di informazione per fare disinformazione ( e non mi riferisco all'aereo da turismo) o peggio terrorismo mediatico.
Esserne consapevoli? Certo che si!!
Accettarlo? Ma si dai!!
Accettarlo passivamente senza nemmeno un vaffa??? MAI!!!!
Ho pianto, ho riso... Ho fatto scelte sbagliate, altre giuste... Sono amico di molti, voglio bene a pochi, non odio nessuno... Parlo poco ma dico sempre quello che penso... Qualcuno mi vuole bene, altri mi detestano... Pazienza è la vita!

tristar
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 754
Iscritto il: 17 novembre 2006, 21:16
Località: padova

Re: Incidente Roma

Messaggio da tristar » 8 febbraio 2009, 11:33

Non per voler essere fuori dal coro, ma qui mi sembra che dell'incidente non gliene importi nulla a nessuno, almeno da come si porta avanti la discussione. Perchè non aprite un thread sull'argomento giornalisti e continuate li?

cordoglio ai parenti, dev'essere un vuoto tremendo perdere un caro in un incidente cosi di colpo.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15705
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 8 febbraio 2009, 12:25

Terminiamo questa divagazione sui rapporti tra stampa e aviazione, e usiamo questo thread solo per parlare dell'incidente di Roma, e mi raccomando senza cominciare a fare ipotesi campate per aria.
La qualità della classe giornalistica la conosciamo tutti purtroppo, ma è senz'altro grave che sia contenuta una inesattezza molto grande addirittura nel comunicato ENAC, cioò di addetti ai lavori.

Comunque discorso chiuso e da ora in avanti parliamo dell'evento e della sua analisi.
E' errato che non ci importa dell'incidente, come scritto sopra. Ci importa eccome, ma ora come ora non c'è molto d dire. Tutte le ipotesi sarebbero pura fantasia.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
wintaco
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 51
Iscritto il: 6 settembre 2005, 18:51
Località: Roma

Re: Incidente Roma

Messaggio da wintaco » 8 febbraio 2009, 13:09

Il problema è anche questo. Spesso, non solo in questo caso e in questo thread, si divaga.
Ma se, giustamente, non si può parlare delle cause di un incidente e non si puo' divagare, di che parliamo?
Oltre alle sentite condoglianze mi pare ci sia poco da dire...

Ok. Terminiamo le divagazioni su stampa e aviazione e leggiamo le eventuali analisi e le ipotesi non campate in aria. Mi sembra corretto.

Per JT8D: giustissimo (è stato il motivo che mi ha spinto a scrivere) recriminare sulla inesattezza del comunicato dell'Enac.
Legittimo pretedere che dagli enti preposti ci sia il massimo dell'attenzione e della correttezza. L'errore non è di chi sbaglia, ma di chi (o del sistema che) lo permette. Vale per qualsiasi tutti i lavoro.
Ma se l'amministratore di un thread polemizza dicendo: "la qualità della classe giornalistica la conosciamo tutti purtroppo" vuol dire che, o fa finta di non capire, o in maniera pervicace vuole rimanere chiuso nella sua "torre d'avorio".

Parliamo dell'incidente, è meglio. Discorso chiuso.

me4246
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 3
Iscritto il: 25 ottobre 2006, 11:48

Re: Incidente Roma

Messaggio da me4246 » 8 febbraio 2009, 16:13

Tanto per aggiornare

il sito dell'ENAC riporta ora la notizia corretta, evidentemente qualcuno se ne è accorto:

"Comunicato stampa
INCIDENTE ODIERNO CESSNA 650 DECOLLATO DA CIAMPINO
Con riferimento all’incidente odierno, l’ENAC conferma che il velivolo coinvolto è un Cessna 650, turboreattore della flotta AirOne Executive, marche I- FEEV, decollato alle ore 06.00 dall’Aeroporto di Roma Ciampino.
Il volo, diretto a Bologna per imbarcare un’equipe medica e proseguire il viaggio verso Rimini, è precipitato nei pressi di Trigoria.
A bordo il pilota ed il co-pilota, Alfredo Lanza e Valerio Simeone, entrambi con licenza di trasporto pubblico passeggeri in corso di validità.
L’inchiesta tecnica per accertare la dinamica e le cause dell’incidente è condotta dall’ANSV, Agenzia Nazionale Sicurezza Volo.
N.B.
COMUNICATO MODIFICATO RISPETTO AL PRECEDENTE CHE CONTENEVA UN’INFORMAZIONE ERRATA
Roma, 07-02-2009 "

Francesco

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Incidente Roma

Messaggio da Valerio Ricciardi » 8 febbraio 2009, 22:32

wintaco ha scritto:A volte la realtà è ben diversa da come la si immagina.
Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.

Chi si trova a dover scrivere di queste tragedie nella gran parte dei casi, al contrario di quanto ipotizzato in un post
precedente, non percepisce stipendi faraonici (a parte alcuni 'privilegiati' che però proprio perchè tali, o sono in montagna o a fare il w.e. e certamente nè di primo mattino, nè tantomeno di sabato, producono alcunchè). Dovreste invece vedere chi 'produce' e quali condizioni: non ci credereste.
A raccontare poi, sia pure in poche righe, disgrazie come quella odierna, è spesso un redattore o una redattrice di cronaca che, non ha, nè deve per forza avere, necessariamente, conoscenze specifiche in campo aeronautico.
E che magari a inizio turno (è sabato mattina per tutti) si trova a parlare con chi probabilmente in quel momento, oltre a dovergli rispondere mentre è al lavoro, si trova semmai in aperta campagna, sotto la pioggia, con un telefonino con la ricezione che va e viene.
E che davanti ai propri occhi ha una scena quasi sempre apocalittica. Difficilmente decifrabile nella sua
esatta dinamica.
Anche chi guarda e racconta non sempre ha conoscenze di aeronautica...

Quante volte lo scriviamo: "inutile fare ipotesi", "è presto per parlare di dinamica dell'incidente"...
A volte relazioni tecniche, realizzate nel corso di mesi di lavoro, da personale competente, contengono errori o imprecisioni.
Volete mettere una notizia di poche righe di un episodio raccontato da qualcun altro quasi sempre avvenuto pochi minuti prima? E' più che plausibile che ci possano essere errori...

Forse anche in questo caso, pur evidenziando gli errori, sarebbe il caso di manifestare un po' di sana tolleranza.
E' facile 'pontificare' (mi ci metto anch'io) stando al calduccio, a casa, davanti allo schermo di un computer...
Mi permetto con la massima mitezza, da giornalista, di dissentire in modo piuttosto sostanziale.
Sono assolutamente favorevole anch'io ad un atteggiamento tollerante, ma se ogni volta - ogni volta - che un subacqueo ha un incidente grave (embolia o sincope) o mortale, un lettore di telegiornale su scala nazionale deve ripetere come un disco rotto che "forse si ipotizza un guasto alla bombola dell'ossigeno", qualcosa che non va c'è.

Perché, tipicamente, dopo lo svarione arrivano in redazione varie telefonate di sub che un po' piccati chiedono "scusate, da quando un subacqueo respira ossigeno? A noi non risulta".
A questo punto, se si ha un minimo di serietà professionale ci si documenta un minimo, ma proprio un minimo, magari pure su Wikipedia, tiè, non pretendo sui trattati sull'immersione profonda in miscela di Bonuccelli. Mi basta un Bignamino della subacquea. Vi si leggerebbe che un subacqueo, sino a profondità che possono arrivare anche a 60-65 metri, respira aria compressa; che l'ossigeno, respirato puro al di sopra di una certa pressione parziale, corrispondente a una profondità dell'ordine dei 19-21 m, diventa semplicemente tossico; che, addirittura, per immersioni a profondità superiori a un tot - tipicamente quando si sa che si passerà un tempo significativo oltre i 50 m - si preparano miscele ad hoc in cui l'ossigeno sia meno del fatidico 21% contenuto nell'aria atmosferica... integrando con elio, o anche idrogeno. Ma il dato significativo è: non si respira di norma ossigeno puro, ma aria (esclusi gli ARO, autorespiratori a circuito chiuso per uso prevalentemente militare, che si usano sino a circa -15 -18 m, non oltre).

La volta dopo, puntuale: "incidente mortale a un sub presso l'Argentario. I periti sono al lavoro per verificare se all'origine del luttoso evento vi sia un guasto alla bombola dell'ossigeno..."
Aridaje. E no, eh? Una volta, due, ma poi...

Ora, nel caso presente, se si fosse trattato di "un piccolo aereo da turismo" (come un Piper Super Cub, o un Cessna 172) si poteva ragionevolmente pensare anche senza essere appassionati di aeronautica che sarebbe stato scelto per un Roma-Bologna-Cagliari? E lo scelgo (anche relativamente lento, come mezzo) pure per una missione intrinsecamente connessa alla tempestività e al fattore tempo, come trasportare un organo da trapiantare?

E in un "piccolo aereo da turismo" trovano posto due piloti più una completa equipe medica in grado di gestire un trapianto? ...Posti in piedi? Se anche fosse un cinque posti, per una cosa del genere scelgo un monomotore al limite della sua portata per fare un viaggio lungo (forse anche al limite dell'autonomia), e verosimilmente anche in condizioni meteo non splendide?

Ancora: anche ammesso, quanti "piccoli aerei da turismo" sono turboelica?
Non sono motori associabili di massima a un categoria di commuter, se non quasi-executive, in ogni caso "gerarchicamente" superiore?

Sin qui, il "minimo della decenza" che presumo avrebbe potuto saltare all'occhio anche ad un non esperto. Cioè un giornalista "generico", anche un praticante di cronaca non molto esperto.

Ma che l'ENAC passi per turboelica un executive bireattore che sembra un Falcon in scala ridotta, avendo a portata di mano la sua sigla (se no,come farebbe a dirci a che ora è decollato, chi c'era a bordo, qual'era la destinazione?) mi pare veramente un po' grossolana come svista.
Ha un matricola il velivolo? Quanti secondi ci dovrebbero volere per aprire un database su Excel e vedere di che mezzo si tratta? Se non lo fa un addetto a un comunicato dell'ENAC chi, di grazia, dovrebbe peritarsi a farlo?
Un nostro amico del forum è riuscito a "postare" addirittura l'immagine di quel velivolo, non dico il modello, maproprio l'esemplare, e l'ENAC lo passa più volte per turboelica?

Fermo restando che un po' di tolleranza non guasta mai. Giusto e sensato. Ma un minimo, proprio un minimo di professionalità e accuratezza in una cosa che è istituzionalmente il tuo mestiere, penso la si possa pretendere.
E' un fatto di rispetto per il lettore.
Se uno non se la sente di porre quel minimo di cura nel proprio lavoro di tramite dell'informazione, bé, non succede nulla di male, può farne un altro. Può aprire un negozio di telefonia, istruire facoltose donzelle su come fare uno splendido dressage con un destriero, installare impianti antifurto, patrocinare azioni di rivalsa dei consumatori, impagliare sedie, svolgere intermediazione nella vendita di appartamenti, rifinire protesi dentarie, consigliare fondi di investimento, montare finestre in alluminio a risparmio energetico, organizzare mostre di pittura contemporanea.
Tutti mestieri nobilissimi e dignitosissimi.
Ma sarebbe meglio che non facesse il giornalista, per sé e per chi lo legge.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
bitstream
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 5 agosto 2008, 14:10

Re: Incidente Roma

Messaggio da bitstream » 8 febbraio 2009, 23:01

Da parte mia, non posso che applaudire a scena aperta a Valerio.
Un post da stampare a carattere 72 e appendere in ogni luogo di lavoro.
Ma soprattutto sincere condoglianze ai familiari dei due piloti periti nell'incidente.
DC9 MD80 B737 B747 B757 B767 B777 A319 A320 A330 E145 E195 CRJ700 DHC6
VRN OLB MXP LIN FCO CDG LHR LGW BCN JFK MIA SSH MBA ZNZ LAX SFO LAS BLD GCN ADD JRO DAR AGP

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Incidente Roma

Messaggio da vihai » 9 febbraio 2009, 1:22

wintaco ha scritto: Non voglio con questo giustificare chi nel proprio lavoro commette errori o inesattezze. E' giusto che poi, chi legge, se ne lamenti. Ma un po' di tolleranza non guasterebbe.
Siamo già molto oltre la soglia della tolleranza, mi spiace.

Avatar utente
Slowly
Administrator
Administrator
Messaggi: 26108
Iscritto il: 28 settembre 2004, 12:43
Località: ...nei pensieri di chi mi vuole bene!
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Slowly » 9 febbraio 2009, 9:58

Nulla da eccepire per contenuti e metodo.

Bravo Valerio.
SLOWLY
MD80.it Admin

e-mail: slowly@interfree.it
MSN: slowly@md80.it
Skype: slo.ita

Scarica il mio (oh) mamma devo prendere l'aereo!

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Incidente Roma

Messaggio da N176CM » 9 febbraio 2009, 12:16

Concordo pienamente con Valerio e aggiungo, chiudendo l'OT, due cose: 1) il comunicato ENAC era non scusabile, è un organo tecnico e su queste cose non doveva sbagliare, meno male che hanno rettificato; 2) il problema è sempre l'ignoranza media della popolazione/lettori a cui non frega nulla di entrare nel merito della notizia ma basta bersi quello che viene propinato. Ci scommettete che se con la medesima superficialità un giornale desse una notizia di calcio o di gossip (stile chiamare fuorigioco una rimessa o dire che il GF lo conduce Bonolis) ne nascerebbe un vespaio? perchè? perchè tutti sono superesperti di calcio e gossip ma a pochi frega veramente qualcosa del resto... e questo è brutto per un Paese, sinceramente! :( Inoltre, un giornalista, per sua etica, dovrebbe essere portato a verificare il più possibile le notizie e a non scrivere stupidaggini, in teoria dovrebbe esserci anche una sanzione: se io giovane avvocato, ingegnere, commesso al supermercato, pilota o altro che prendo lo stesso stipendio da fame del giovane giornalista, che sono precario allo stesso modo, che subisco le medesime pressioni, sbaglio qualcosa probabilmente mi cacciano a calci in xxxx dopo poco, forse al giornalista questo non succede (a meno che, ovviamente, sbagli sul calcio o sul gossip!).
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9755
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Incidente Roma

Messaggio da cabronte » 9 febbraio 2009, 13:35

JT8D ha scritto:
I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.
La finiamo di fare ipotesi campate per aria dato che nessuno sa ancora nulla di certo sull'accaduto?
Quando si saprà di più si potranno fare discorsi tecnicamente più realistici.

Paolo
Quoto in pieno, BASTA CON STE IPOTESI DEL CAVOLO!!!
Ale

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 9 febbraio 2009, 16:25

cabronte ha scritto:
JT8D ha scritto:
I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.
La finiamo di fare ipotesi campate per aria dato che nessuno sa ancora nulla di certo sull'accaduto?
Quando si saprà di più si potranno fare discorsi tecnicamente più realistici.

Paolo
Quoto in pieno, BASTA CON STE IPOTESI DEL CAVOLO!!!
Basta sia per un corretto dovere di cronaca, sia per la compagnia e soprattutto per le vittime ed i loro parenti!
Immagine
Immagine

Avatar utente
aetio57
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1201
Iscritto il: 11 settembre 2007, 19:21
Località: nel mulino a vento di "MORE"
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da aetio57 » 9 febbraio 2009, 21:14

...non ci posso credere: ogni volta così. Ma quando vi cadranno i dentini da latte?
Aspettiamo i risultati delle inchieste, da bravi.......... evitiamo così di fare penose figuracce.

ezio.

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 10 febbraio 2009, 13:04

Aereo precipitato a Trigoria: il giallo dell'esplosione in volo

di Giulio Mancini
ROMA (9 febbraio) - La chiave per risolvere il giallo dell’aereo precipitato sabato subito dopo il decollo da Ciampino potrebbe essere in un analogo incidente avvenuto esattamente un anno fa in Venezuela. E per questo ieri gli esperti della Polizia scientifica sono tornati sul luogo del disastro, a Trigoria, per sequestrare altri rottami.

E’ giallo sull’evento che sabato mattina è costato la vita a due piloti romani, Alfredo Lanza di 51 anni e Valerio Simeone di 35. Le testimonianze contrastanti ed il parere degli esperti, che riservano una percentuale minima all’ipotesi che l’aereo possa essere precipitato dopo essere stato colpito da un fulmine, sembrano orientare verso idee più inquietanti le indagini degli investigatori.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta da parte della Procura della Repubblica di Roma sotto la guida del procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e del pm Elisabetta Ceniccola. Gli aspetti scientifici sul caso sono stati affidati al gruppo specialistico della polizia Ert, esperti ricerca tracce. C’è poi l’indagine tecnica curata dall’agenzia Ansv, Agenzia Nazionale Sicurezza Volo che confida molto nella lettura dei dati e delle conversazioni rimaste impresse nelle due scatole nere recuperate sul luogo del disastro.

Infine, una ricognizione interna è stata avviata anche dalla società Air One Executive, proprietaria dell’aero-taxi e per la quale dipendevano Lanza e Simeone. Lo stesso amministratore delegato della compagnia, Riccardo Toto, figlio del più noto Carlo, socio di Cai nell’acquisizione Alitalia, si è recato sul posto insieme a tecnici dell’azienda.

Ieri gli esperti della Scientifica sono tornati in via Vallata, a Trigoria, per raccogliere e repertare altri rottami dell’aereo. Il Cessna si è sbriciolato in migliaia di pezzi, i più grandi dei quali erano la parte di una turbina del bireattore e un pezzo d’ala. «Quei reperti potrebbero rivelarsi essenziali per individuare le cause dell’esplosione: su quelle parti è rimasta l’impronta del detonatore» indica Beppe Liva, uno dei massimi esperti aeronautici nazionali. Già addestratore Alitalia alla scuola volo di Alghero, pilota per sei anni delle Frecce Tricolori e per 25 della compagnia di bandiera, Liva è perito aeronautico oltre che consulente tecnico per il tribunale di Udine.

«Dove non ci sono cause certe che hanno determinato l’esplosione, come sembra questo caso spiega bisogna aspettare l’esito delle analisi chimico-fisiche sui rottami. Per ora, dunque, bisogna parlare solo di ipotesi. Che sia esploso in volo, prima dell’impatto con il terreno, mi pare sia confermato non solo dalle testimonianze ma anche dal vasto raggio in cui sono sparsi i resti».

Può essere stato un fulmine? «Non credo risponde Liva Quando l’aereo è in volo, la saetta lo attraversa e gli unici danni possibili riguardano i sistemi di bordo e bruciature nel punto d’entrata e in quello d’uscita del fulmine. Solo nel caso che l’ingresso della scarica sia su una delle bombole d’ossigeno sistemate nella fusoliera per eventuali emergenze conseguenti a depressurizzazione, potrebbe generasi uno scoppio. Ma non è mai successo».

L’attenzione degli investigatori si starebbe concentrando anche su un incidente aereo che appena un anno fa nel Venezuela ha avuto per protagonista un velivolo identico a quello precipitato a Trigoria, un Cessna 650 Citation III. Era il 18 febbraio del 2008 ed il velivolo, con tre persone a bordo, era precipitato meno di un’ora dopo il decollo dall’aeroporto di Valencia, nella regione di Carabobo.

I rottami dell’aereo con i tre dispersi resi irriconoscibili, vennero rinvenuti inceneriti all’interno di un cratere provocato dall’eplosione nella frazione Anaco, nella regione Anzoátegui, sempre in Venezuela. La causa del disastro, avvenuto in condizioni di visibiltà e meteo ottimali, non sono state ancora scoperte, benchè anche in quella circostanza siano state recuperate entrambe le scatole nere.

http://www.ilmessaggero.it/articolo.php ... =HOME_ROMA

Avatar utente
vihai
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1163
Iscritto il: 9 ottobre 2006, 14:48

Re: Incidente Roma

Messaggio da vihai » 10 febbraio 2009, 13:22

Solo nel caso che l’ingresso della scarica sia su una delle bombole d’ossigeno sistemate nella fusoliera per eventuali emergenze conseguenti a depressurizzazione, potrebbe generasi uno scoppio.
A me pare una boiata e stavolta è detta da un "esperto"...

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 10 febbraio 2009, 13:50

Scusate se intervengo (e spero vivamente non mi mangiate vivo per questo mio intervento "controcorrente"!!!).

Frequento il forum da un po' di tempo, il 90% delle volte mi limito a leggere interessato senza intervenire. Però mi (vi) chiedo solo una cosa: capisco benissimo il rispetto per le vittime e i familiari negli sfortunati casi di incidenti e tragedie, ma credo che a volte si esageri un po' con il fatto di evitare ogni tipo di ipotesi.

Mi spiego meglio, evitando di fare giri di parole. Se io ho bisogno di un resoconto dettagliato dell'incidente, o dei futuri aggiornamenti, mi basta andare su mamma google, digitare quattro parole e ho tutto quello che mi serve aggiornato all'ultimo minuto. Ma se vengo a visitare un forum, mi aspetto che ci sia qualcosa in più.

Son d'accordissimo sul fatto che sono vivamente da evitare tutte le ipotesi campate per aria o dette tanto per dire qualcosa. Ma non vedo il motivo per cui non si possano fare a prescindere, magari proprio da gente "esperta", che a quanto vedo sul forum non manca di certo! Le ipotesi sono tali, per cui se io (esperto) ipotizzo che quel volo sia caduto perché ha finito il carburante, non sto dicendo che sia la verità santa, bensì un'ipotesi più o meno plausibile. E con ciò non ritengo si offenda niente e nessuno. In tutte le indagini, terrestri e "aeronautiche", si viaggia per ipotesi. E alla fine ritengo che sia questo il bello e il senso di un forum. Intervenire (con senso) per rendere più ricca una discussione.

Faccio un banalissimo esempio, la recente tragedia del volo Spanair della scorsa estate. Presumo che quasi tutti i piloti (o la maggior parte) del forum si siano fatte delle ipotesi personali su quello che probabilmente o secondo loro sia potuto succedere lì a bordo. Cosa ci sarebbe di male nel condividerle col resto degli utenti? Dal momento che non le si pubblicano come fonti ufficiali, bensì come opinioni personali fatte da gente del settore, penso che l'unica conseguenza sarebbe un maggiore arricchimento della discussione. Niente di più.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Mdx4
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 231
Iscritto il: 23 gennaio 2007, 17:08
Località: Roma
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da Mdx4 » 10 febbraio 2009, 14:03

arciere ha scritto:Scusate se intervengo (e spero vivamente non mi mangiate vivo per questo mio intervento "controcorrente"!!!).

Frequento il forum da un po' di tempo, il 90% delle volte mi limito a leggere interessato senza intervenire. Però mi (vi) chiedo solo una cosa: capisco benissimo il rispetto per le vittime e i familiari negli sfortunati casi di incidenti e tragedie, ma credo che a volte si esageri un po' con il fatto di evitare ogni tipo di ipotesi.

[...]

Faccio un banalissimo esempio, la recente tragedia del volo Spanair della scorsa estate. Presumo che quasi tutti i piloti (o la maggior parte) del forum si siano fatte delle ipotesi personali su quello che probabilmente o secondo loro sia potuto succedere lì a bordo. Cosa ci sarebbe di male nel condividerle col resto degli utenti? Dal momento che non le si pubblicano come fonti ufficiali, bensì come opinioni personali fatte da gente del settore, penso che l'unica conseguenza sarebbe un maggiore arricchimento della discussione. Niente di più.
Io sono concorde con te su questo, ma sembra che la policy del forum sia contraria, anche perchè diciamolo chiaramente credo che in alcuni casi potremmo essere più corretti di molti giornali.
Sono a favore di una mozione per il cambiamento della policy :)

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 10 febbraio 2009, 14:14

araial14 ha scritto:
cabronte ha scritto:
JT8D ha scritto:
I-SCDX ha scritto:pensiero ai piloti..
la detonazione in aria puo essere stata causata dal surriscaldamento della/e batteria/e.
La finiamo di fare ipotesi campate per aria dato che nessuno sa ancora nulla di certo sull'accaduto?
Quando si saprà di più si potranno fare discorsi tecnicamente più realistici.

Paolo
Quoto in pieno, BASTA CON STE IPOTESI DEL CAVOLO!!!
Basta sia per un corretto dovere di cronaca, sia per la compagnia e soprattutto per le vittime ed i loro parenti!

adesso basta.
primo:e stato il mio primo penserio ai piloti e l'ho anche scritto
secondo:non se ne puo piu di voi,voi che commentate sempre criticando tutto cio che non e stato scritto da voi!la mia era solo una ipotesi del xxxx scritto perche quasi tutti si chiedevano il motivo dell'esplosione e quella mi sembrava una IPOTESI,IPOTESI, non campata in aria!NON COME QUALCUNO CHE SOSTIENE LA TEORIA DEL FULMINE.
se voi non mi quotavate la mia frase cadeva nel dimenticatoio..siete solamente voi che alimentate tutto sto casino.
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 10 febbraio 2009, 14:15

tutti bravi moralisti qui.
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

zittozitto

Re: Incidente Roma

Messaggio da zittozitto » 10 febbraio 2009, 14:29

I-SCDX ha scritto:tutti bravi moralisti qui.
bello di papà, non ti scaldare.
sei ancora agli inizi, un motivo di questa policy che prevede di non sparare frescacce fino a che non si sappia di più, esiste.
fai il bravo, accetta le regole, la vita è piena di regole.

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da blusky » 10 febbraio 2009, 14:43

I-SCDX ha scritto:tutti bravi moralisti qui.
non credo che a 17anni tu possa insegnare a vivere a qualcuno... in generale non lo puó fare nessuno, tanto meno un ragazzo giovane... :|
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 10 febbraio 2009, 18:13

blusky ha scritto:
I-SCDX ha scritto:tutti bravi moralisti qui.
non credo che a 17anni tu possa insegnare a vivere a qualcuno... in generale non lo puó fare nessuno, tanto meno un ragazzo giovane... :|

ma infatti cosa ho fatto io?mi sono difeso..figuriamoci se oso insegnare qualcosa a qualcuno.
primo non ho offeso nessuno,secondo ho espresso la mia opinione.
e un forum o sbaglio?forse ho sbagliato eh..non so ditemi voi esperti
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 10 febbraio 2009, 18:17

zittozitto ha scritto:
I-SCDX ha scritto:tutti bravi moralisti qui.
bello di papà, non ti scaldare.
sei ancora agli inizi, un motivo di questa policy che prevede di non sparare frescacce fino a che non si sappia di più, esiste.
fai il bravo, accetta le regole, la vita è piena di regole.

io non ho detto nulla riguardo alle regole,chiariamolo subito questo prima che nascano fraintendimenti.
io ho ricevuto critiche da voi e io ho solo detto cio che pensavo,tutti sono bravi a criticare ma nessuno crticare se stesso.a mio avviso.
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 10 febbraio 2009, 18:20

arciere ha scritto:Scusate se intervengo (e spero vivamente non mi mangiate vivo per questo mio intervento "controcorrente"!!!).

Frequento il forum da un po' di tempo, il 90% delle volte mi limito a leggere interessato senza intervenire. Però mi (vi) chiedo solo una cosa: capisco benissimo il rispetto per le vittime e i familiari negli sfortunati casi di incidenti e tragedie, ma credo che a volte si esageri un po' con il fatto di evitare ogni tipo di ipotesi.

Mi spiego meglio, evitando di fare giri di parole. Se io ho bisogno di un resoconto dettagliato dell'incidente, o dei futuri aggiornamenti, mi basta andare su mamma google, digitare quattro parole e ho tutto quello che mi serve aggiornato all'ultimo minuto. Ma se vengo a visitare un forum, mi aspetto che ci sia qualcosa in più.

Son d'accordissimo sul fatto che sono vivamente da evitare tutte le ipotesi campate per aria o dette tanto per dire qualcosa. Ma non vedo il motivo per cui non si possano fare a prescindere, magari proprio da gente "esperta", che a quanto vedo sul forum non manca di certo! Le ipotesi sono tali, per cui se io (esperto) ipotizzo che quel volo sia caduto perché ha finito il carburante, non sto dicendo che sia la verità santa, bensì un'ipotesi più o meno plausibile. E con ciò non ritengo si offenda niente e nessuno. In tutte le indagini, terrestri e "aeronautiche", si viaggia per ipotesi. E alla fine ritengo che sia questo il bello e il senso di un forum. Intervenire (con senso) per rendere più ricca una discussione.

Faccio un banalissimo esempio, la recente tragedia del volo Spanair della scorsa estate. Presumo che quasi tutti i piloti (o la maggior parte) del forum si siano fatte delle ipotesi personali su quello che probabilmente o secondo loro sia potuto succedere lì a bordo. Cosa ci sarebbe di male nel condividerle col resto degli utenti? Dal momento che non le si pubblicano come fonti ufficiali, bensì come opinioni personali fatte da gente del settore, penso che l'unica conseguenza sarebbe un maggiore arricchimento della discussione. Niente di più.

non sono solo a pensare questo allora?? :|
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9755
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Incidente Roma

Messaggio da cabronte » 10 febbraio 2009, 19:22

Scusami I-SCDX, mi sembra che nessuno ti ha attaccato a livello personale, solo che se ti fossi informato un pò di più leggendo alcuni argomenti già trattati su questo forum non si creava questa situazione in cui ti senti preso di mira. Purtroppo su questo forum in passato (io non sono neanche iscritto da un anno e sono solo un appassionato di aerei) c'è stata gente che sparava IPOTESI a vanvera giusto cosi per tirare sera senza neanche sapere alcune minime regole sul mondo dell' aviazione! Io prima di intervenire su alcun argomento mi son letto i vari vecchi e recenti messaggi postati dagli utenti di questo forum, e mi sono informato per bene. In questo forum ci sono dei veri piloti e delle persone assolutamente informate sul mondo aeronautico, disponibili e sinceri e serie, quindi dopo un pò che si continua a parlare di IPOTESI (soprattutto se ci sono di mezzo delle vittime) a volte ti girano un pò i chitarrini!
Ale

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 10 febbraio 2009, 19:28

Questa è un area tecnica, per cui o si è degli addetti ai lavori oppure si legge e si tace. Visto e considerato che i professionisti per giusta deontologia sono i primi con saggia cautela a non fare ipotesi, non vedo perchè il primo od ultimo che passa da queste parti possa prendersi la libertà di fare illazioni e a prescindere da età, ceto o corporazione.
Non si tratta di moralismi veri o presunti, si tratta soltanto di rispetto nei confronti di chi ne sa di più e che, se non provocato come in questo caso, si vede costretto a rispondere con toni anche perentori. Sul fatto che poi questo sia un forum è lapalissiano, un pò meno dire che per natura di rete su di esso si possa dire tutto quel che si pensa senza pretendere di essere ripresi o invitati a non fare del sensazionalismo, che ,da parte loro ,già gli stessi giornalisti aiutano a fomentare in modo arbitrario e selvaggio.Se ogni non operatore del settore fosse lecitato a dar le proprie ipotesi ( dalle più strampalate alle più coerenti) su queste pagine tecniche non solo ne andrebbe della credibilità del sito ma di tutta una categoria che per definizione fa del suo mestiere la precisione. Al limite sarebbe giusto e corretto terminare i propri interventi con una domanda, sarebbe meno tracotante e farebbe bene a se stessi ed alle lacune sulle conoscenze aeronautiche che ognuno di noi ( non addetti ai lavori) ha.
Immagine
Immagine

Avatar utente
blusky
FL 500
FL 500
Messaggi: 7538
Iscritto il: 23 novembre 2006, 11:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da blusky » 10 febbraio 2009, 19:29

araial14 ha scritto:Questa è un area tecnica, per cui o si è degli addetti ai lavori oppure si legge e si tace. Visto e considerato che i professionisti per giusta deontologia sono i primi con saggia cautela a non fare ipotesi, non vedo perchè il primo od ultimo che passa da queste parti possa prendersi la libertà di fare illazioni e a prescindere da età, ceto o corporazione.
Non si tratta di moralismi veri o presunti, si tratta soltanto di rispetto nei confronti di chi ne sa di più e che, se non provocato come in questo caso, si vede costretto a rispondere con toni anche perentori. Sul fatto che poi questo sia un forum è lapalissiano, un pò meno dire che per natura di rete su di esso si possa dire tutto quel che si pensa senza pretendere di essere ripresi o invitati a non fare del sensazionalismo, che ,da parte loro ,già gli stessi giornalisti aiutano a fomentare in modo arbitrario e selvaggio.Se ogni non operatore del settore fosse lecitato a dar le proprie ipotesi ( dalle più strampalate alle più coerenti) su queste pagine tecniche non solo ne andrebbe della credibilità del sito ma di tutta una categoria che per definizione fa del suo mestiere la precisione. Al limite sarebbe giusto e corretto terminare i propri interventi con una domanda, sarebbe meno tracotante e farebbe bene a se stessi ed alle lacune sulle conoscenze aeronautiche che ognuno di noi ( non addetti ai lavori) ha.
Sono piú che d´accordo!!!
Einstein:"Tutti sanno che una cosa é impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa."
Einstein:"Solo due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana e non sono sicuro della prima."
Einstein:"Non cercare di diventare un uomo di successo, ma piuttosto un uomo di valore."
Sono una goccia... Plic Plic Plic
http://www.taize.fr

PRESIDENTE DI BIRRA POINT- IL PUNTO DI INCONTRO MASCHILE DI MD80.IT
Immagine Immagine

lux636
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 128
Iscritto il: 21 novembre 2005, 22:38

Re: Incidente Roma

Messaggio da lux636 » 10 febbraio 2009, 19:34

arciere ha scritto:Faccio un banalissimo esempio, la recente tragedia del volo Spanair della scorsa estate. Presumo che quasi tutti i piloti (o la maggior parte) del forum si siano fatte delle ipotesi personali su quello che probabilmente o secondo loro sia potuto succedere lì a bordo. Cosa ci sarebbe di male nel condividerle col resto degli utenti? Dal momento che non le si pubblicano come fonti ufficiali, bensì come opinioni personali fatte da gente del settore, penso che l'unica conseguenza sarebbe un maggiore arricchimento della discussione. Niente di più.
Putroppo ci sono talmente tante variabili possibili in un incidente aereo che qualsiasi ipotesi ha il valore di una chiacchiera da bar! io per esempio nel volo della span air mai avrei pensato all' incorretto settaggio degli SLAT dovuto al circuit breaker!! dal punto di vista professionale ha senso parlare di un incidente solo ad indagine compiuta.

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 10 febbraio 2009, 19:41

lux636 ha scritto: l'unica conseguenza sarebbe un maggiore arricchimento della discussione...
Ma un deciso impoverimento sulle reali conoscenze e competenze.
Immagine
Immagine

Avatar utente
I-SCDX
Banned user
Banned user
Messaggi: 258
Iscritto il: 2 febbraio 2009, 14:49
Località: Udine

Re: Incidente Roma

Messaggio da I-SCDX » 10 febbraio 2009, 20:25

blusky ha scritto:
araial14 ha scritto:Questa è un area tecnica, per cui o si è degli addetti ai lavori oppure si legge e si tace. Visto e considerato che i professionisti per giusta deontologia sono i primi con saggia cautela a non fare ipotesi, non vedo perchè il primo od ultimo che passa da queste parti possa prendersi la libertà di fare illazioni e a prescindere da età, ceto o corporazione.
Non si tratta di moralismi veri o presunti, si tratta soltanto di rispetto nei confronti di chi ne sa di più e che, se non provocato come in questo caso, si vede costretto a rispondere con toni anche perentori. Sul fatto che poi questo sia un forum è lapalissiano, un pò meno dire che per natura di rete su di esso si possa dire tutto quel che si pensa senza pretendere di essere ripresi o invitati a non fare del sensazionalismo, che ,da parte loro ,già gli stessi giornalisti aiutano a fomentare in modo arbitrario e selvaggio.Se ogni non operatore del settore fosse lecitato a dar le proprie ipotesi ( dalle più strampalate alle più coerenti) su queste pagine tecniche non solo ne andrebbe della credibilità del sito ma di tutta una categoria che per definizione fa del suo mestiere la precisione. Al limite sarebbe giusto e corretto terminare i propri interventi con una domanda, sarebbe meno tracotante e farebbe bene a se stessi ed alle lacune sulle conoscenze aeronautiche che ognuno di noi ( non addetti ai lavori) ha.
Sono piú che d´accordo!!!

giustissimo..giusto per info:sono al penultimo anno di costruzione aeronautiche..riguardo alla struttura di un VLA o light aircraft non ho dubbi..l'ipotesi della batteria PER ME poteva essere abbastanza valida..chiedo appunto, delucidazione riguardo a questa vera e propria disgrazia.
-PPL Elifriulia F.T.O
-Has met the standards for a class 1 medical certificate, JAA - JAR-FCL3

Avatar utente
araial14
FL 500
FL 500
Messaggi: 11575
Iscritto il: 19 giugno 2007, 15:25
Località: Torino (Italia) Bahia (Brasile)

Re: Incidente Roma

Messaggio da araial14 » 10 febbraio 2009, 20:29

I-SCDX ha scritto: giustissimo..giusto per info:sono al penultimo anno di costruzione aeronautiche..riguardo alla struttura di un VLA o light aircraft non ho dubbi..l'ipotesi della batteria PER ME poteva essere abbastanza valida..chiedo appunto, delucidazione riguardo a questa vera e propria disgrazia.
Vedi, ci vuole così poco.... :wink:
Immagine
Immagine

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15705
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Incidente Roma

Messaggio da JT8D » 10 febbraio 2009, 22:38

Se uno vuole scrivere ipotesi più o meno strampalate su un incidente aeronautico, può benissimo andare su altri forum, magari quelli dei vari quotidiani, che vivono di chiacchiere.
Questo è un forum che vuole essere serio, punto di riferimento su temi aeronautici e soprattutto professionale. Quindi ipotesi sugli incidenti a poche ore dallo stesso, quando nemmeno si sa per certa la dinamica non verranno mai ammesse.
Gli "esperti", come gli chiamate voi, non si azzarderebbero mai a fare ipotesi a poche ore dall'accaduto: e un approccio serio all'incidente impone questo.
Se invece si vogliono fare chiacchiere da bar ed esibirsi in fanta-aeronautica allora ci sono forum molto più adatti di questo.

Questa regola esiste da molto in questo forum riguardo quest'area e non verrà di certo cambiata ora.

A I-SCDX, neoiscritto di 17 anni, dico solo che forse è meglio che ti raffeddi un pò e ti adegui alle regole di quest'area senza le polemiche inutili e sterili che hai fatto fino ad ora. Se vogliamo andare d'accordo è meglio che ti calmi e ti adegui alle regole del forum senza ulteriori polemiche, cominciando a capire come vanno le cose qui dentro.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: Incidente Roma

Messaggio da arciere » 11 febbraio 2009, 9:28

Premetto che ho sempre rispettato le regole del forum in primis, tutto quello che dico o ho detto è da prendere esclusivamente come "proposte", non come pretese.

Lo dicevo soltanto perché a me, semplice utente del forum, piacerebbe di più e troverei più interessante se gli addetti ai lavori cercassero di spiegare un po' di più cosa sia potuto accadere.
Riguardo all'ipotesi "della batteria", strampalata per quanto possa essere stata, a me "ignorante" in materia poteva essere indubbiamente fattibile. E se un utente (lasciando magari stare i "modi") l'ha espressa, e uno di voi "addetti" l'avesse scartata a priori motivandone la ragione senza incxxxxrsi, io avrei imparato qualcosa in più, e magari non solo io! Ripeto, sono ipotesi, non la santa verità, e come tali possono essere giuste o sbagliate, ma è giusto che sia così. Non vorrei che alla fine il forum fosse dedicato soltanto a chi è sufficientemente preparato non solo per poter intervenire, ma anche per poter leggere gli interventi di un certo livello, ritenendo tutto il resto troppo "banale" da poter essere scritto o commentato!! E se tutto ciò si può risolvere con un "?" alla fine del post, perché non farlo?

Se questo non dovesse succedere pazienza, magari continuerò a leggervi come ho sempre fatto fino ad ora, però mi renderei conto che tutto sommato il forum (perlomeno questa sezione) non servirà altro che ad una "raccolta" di notizie ufficiali già rintracciabili, magari più celermente, in qualsiasi punto della rete.

In ogni caso ripeto, se ci sono le regole (e ci sono) sono il primo a rispettarle, senza polemiche :wink:
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Rispondi