Immersione fatale a Tavolara, muore il direttore Enav di Olb

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6896
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Immersione fatale a Tavolara, muore il direttore Enav di Olb

Messaggio da **F@b!0** » 17 agosto 2010, 18:37

riporto il triste articolo con uno strafalcione, ma comunque triste per gli addetti ai lavori, sono vicino alla famiglia del dott. Petrella
La Nuova Sardegna ha scritto:Immersione fatale a Tavolara, muore il direttore Enav di Olbia
Massimo Petrella, 49 anni, romano, si era immerso vicino alla Secca del Papa. Quando è riemerso non respirava più. Inutili i tentativi di soccorso degli uomini del centro diving che lo avevano accompagnato in gommone a largo di Porto San Paolo
di Guido Piga

PORTO SAN PAOLO. Conosceva perfettamente quello che si muove in cielo. Era il capo dell'Enav, l'ente che controlla lo spazio aereo di Olbia, il terzo più grande d'Italia. Ma sapeva come muoversi anche sotto l'acqua, perché nel tempo libero andava a fare delle immersioni, da anni. Ieri l'ultima, fatale: Massimo Petrella, 49 anni, romano, sposato e padre di una bambina, è morto alle 19 durante un'escursione nelle acque di Tavolara, vicino alla Secca del Papa. E' riemerso cianotico, non respirava più, e sono stati inutili i tentativi di soccorso degli uomini del centro diving, Blu Infinito, che lo avevano accompagnato in gommone a largo di Porto San Paolo insieme ad altri sub. Sono stati allertati il 118, il Gies (gruppo intervento emergenza della Sardegna) e la guardia costiera, che ha fatto partire da Olbia una motovedetta. Ma quando il gommone è arrivato a riva, Petrella era già morto.

Impossibile a tarda sera stabilire la causa del decesso. Sarà oggi l'autopsia a fare chiarezza. In base ai primi elementi raccolti dalla capitaneria di porto, il centro diving ha rispettato tutte le procedure di sicurezza. I titolari e i lavoratori, più gli altri sub presenti sul gommone, sono stati sentiti a lungo dai militari e hanno ricostruito che cosa è successo. Alcuni di loro avrebbero detto di aver visto Petrella, in fondo al mare, agitarsi, come per liberarsi di qualcosa all'altezza del petto. Particolare che potrebbe far pensare a un arresto cardiaco.

Petrella era un sub esperto, racconta chi lo conosce. Difficile credere che abbia commesso un'imprudenza. Amava il mare e, quando il lavoro glielo permetteva, andava a fare delle immersioni.

Romano, da quattro anni viveva a Olbia. Era stato nominato capo dell'Enav (ente nazionale dell'aviazione civile). Dalla torre di controllo, alta 42 metri, lui seguiva tutti gli aerei, sia in decollo e atterraggio sia in transito, che passano nello spazio aereo del Costa Smeralda, il terzo più esteso d'Italia dopo Malpensa e Bologna. L'Enav di Olbia si era ingradito, fino a comprendere Alghero e diventato indipendente da Roma, proprio sotto la sua direzione, con un'operazione da 1.5 milioni di euro. Ogni anno, Petrella e i suoi uomini tenevano gli occhi puntati su 35 mila movimenti aerei.

Grande commozione in tutto l'aeroporto e anche nell'area marina di Tavolara. «Era un grande professionista, sempre disponibile: ci forniva i dati meteo, utilissimi per le nostre ricerche» dice il direttore Augusto Navone.
lo voglio ricordare così, seduto alla sua scrivania!
Immagine
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

jasair
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 543
Iscritto il: 21 settembre 2007, 20:01
Località: Alghero

Re: Immersione fatale a Tavolara, muore il direttore Enav di Olb

Messaggio da jasair » 18 agosto 2010, 14:36

RIP :cry:

Rispondi