Atterraggi no-flaps

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Atterraggi no-flaps

Messaggio da lorenzobolognesi » 30 luglio 2013, 6:51

ciao a tutti,

mi sorge una curiosita': qui a Long Beach ho avuto l'opportunita' di volare ormai con piu' di una decina di studenti Italiani gia' in possesso di PPL JAA, provenienti da diverse scuole e regioni, ed ho notato che la maggioranza aveva il "vizio" di atterrare sempre senza flaps. Sfortunatamente non ho ancora avuto la possibilita' di insegnare nella vecchia e amata (mah, mica tanto) patria e quindi mi chiedevo se e' una procedura che normalmente gli istruttori insegnano (perche'?) od e' solo una coincidenza.

Saluti
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

IUNB
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 29 dicembre 2009, 19:54
Località: LIMS - LIMP

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da IUNB » 30 luglio 2013, 9:15

Mah fortunatamente nella scuola dove ho preso il PPL io, qui in Italia, ti insegnano fin dai primi circuiti l'importanza dei flap.. Soprattutto in vista di possibili atterraggi su campi corti.

Che siano proprio questi a spingere il pilota italicus medius, abituato magari a piste di 600/1000m, a reputare i flap opzionali su piste molto lunghe come spesso sono quelle americane?

Luca :)
... Una rivoluzione senza un ballo è una rivoluzione che non vale la pena di fare...
Velocità, Assetto e Potenza !

PPL (A) -

Avatar utente
paky
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 17 giugno 2008, 18:46
Località: Alberobello (BA)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da paky » 30 luglio 2013, 9:48

Anche da me si son sempre utilizzati i flap. Checklist sottovento PFF: pompa faro flap poi si rallentava a 80 kt con 2100-2200 gm di motore. 30 sec dall'attraversata della soglia pista o 45 gradi, motore 1800 giri e si cominciava la discesa mantenendo 80k e virata per base e poi finale. Una volta in finale e autorizzati all'atterraggio full flap e discesa a 75 kts fino all'atterraggio. Addirittura da noi anche se la pista è molto lunga e permette un decollo senza flap, durante il training utilizzavamo sempre una tacca di flap per non acquisire un cattivo habit che poteva ripercuotersi in decolli su pista corta.
Ultima modifica di paky il 30 luglio 2013, 10:03, modificato 2 volte in totale.
Obiettivi:
First Class Medical: Done
PPL(A) JAA: Done
ATPL(A) Theory: Work in progress...

Avatar utente
paky
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 17 giugno 2008, 18:46
Località: Alberobello (BA)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da paky » 30 luglio 2013, 9:56

IUNB ha scritto:Mah fortunatamente nella scuola dove ho preso il PPL io, qui in Italia, ti insegnano fin dai primi circuiti l'importanza dei flap.. Soprattutto in vista di possibili atterraggi su campi corti.

Che siano proprio questi a spingere il pilota italicus medius, abituato magari a piste di 600/1000m, a reputare i flap opzionali su piste molto lunghe come spesso sono quelle americane?

Luca :)
Luca l'utilizzo dei flap oltre a rallentarti durante l'atterraggio, ti diminuisce la velocità di stallo e quindi hai un margine di sicurezza maggiore e in oltre ti offre un assetto che ti permette di veder bene la pista fino alla flare. Almeno con il mio tb9 un atterraggio senza flap voleva dire un assetto molto pitch up che mi dava personalmente problemi perché non riuscivo a vedere la pista. Ecco perché qualsiasi sia la lunghezza della pista una configurazione con flap durante l'atterraggio deve essere utilizzata.
Obiettivi:
First Class Medical: Done
PPL(A) JAA: Done
ATPL(A) Theory: Work in progress...

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12270
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da AirGek » 30 luglio 2013, 10:15

A Cagliari mi è stato insegnato l'uso dei flap anche in decollo dove con i nostri aerei se ne può tranquillamente fare a meno a meno che non si parta da piste corte così. In atterraggio invece ci venivano sempre fatti usare.

Poi in USA il mio istruttore mi fece notare che con meno flap atterri meglio ti viene l'atterraggio e per gli scarsi come me è stato un ottimo suggerimento. :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1983
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da camicius » 30 luglio 2013, 11:48

lorenzobolognesi ha scritto:ciao a tutti,

mi sorge una curiosita': qui a Long Beach ho avuto l'opportunita' di volare ormai con piu' di una decina di studenti Italiani gia' in possesso di PPL JAA, provenienti da diverse scuole e regioni, ed ho notato che la maggioranza aveva il "vizio" di atterrare sempre senza flaps. Sfortunatamente non ho ancora avuto la possibilita' di insegnare nella vecchia e amata (mah, mica tanto) patria e quindi mi chiedevo se e' una procedura che normalmente gli istruttori insegnano (perche'?) od e' solo una coincidenza.
Sempre atterrato full-flap anche a Montichiari (LDA 2705m).
Si provano atterraggi senza flap ma solo in caso di guasto (metti che te ne esce uno solo...)
In decollo 10 gradi (prima tacca), decollato senza una volta per una dimenticanza...

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da MatteF88 » 30 luglio 2013, 11:50

AirGek ha scritto:il mio istruttore mi fece notare che con meno flap atterri meglio ti viene l'atterraggio e per gli scarsi come me è stato un ottimo suggerimento. :mrgreen:
pure a me! :mrgreen:

IUNB
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 29 dicembre 2009, 19:54
Località: LIMS - LIMP

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da IUNB » 30 luglio 2013, 11:51

paky ha scritto:
IUNB ha scritto:Mah fortunatamente nella scuola dove ho preso il PPL io, qui in Italia, ti insegnano fin dai primi circuiti l'importanza dei flap.. Soprattutto in ...........
...Luca :)
Luca l'utilizzo dei flap oltre a rallentarti durante l'atterraggio, ti diminuisce la velocità di stallo e quindi hai un margine di sicurezza maggiore e in oltre ti offre un assetto che ti permette di veder bene la pista fino alla flare. Almeno con il mio tb9 un atterraggio senza flap voleva dire un assetto molto pitch up che mi dava personalmente problemi perché non riuscivo a vedere la pista. Ecco perché qualsiasi sia la lunghezza della pista una configurazione con flap durante l'atterraggio deve essere utilizzata.
Certo lo so bene, anch'io volo sul tb9 :wink:
In ogni caso è possibile (magari non consigliabile) effettuare avvicinamento e atterraggio senza flap, sempre con i dovuti ragionamenti del caso.. Te lo dice uno che all'esame ha fatto più simulate e touch&go in configurazione ala pulita che con full flaps come da scuola. (Ma forse era l'esaminatore ad essere un po' spericolato :mrgreen: )

Ciao!!
... Una rivoluzione senza un ballo è una rivoluzione che non vale la pena di fare...
Velocità, Assetto e Potenza !

PPL (A) -

Martinopilot89
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 28 agosto 2012, 5:29

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da Martinopilot89 » 30 luglio 2013, 12:56

Lorenzo..mi sa che hai beccato gli unici italiani che atterrano senza flaps. Io non sono mai atterrato flapless se non all'esame e come dimostrazione al corso per simularne l'avaria.
La domanda da porre agli studenti che sono venuti da te è il perchè...se tutti dicevano...non sono mai atterrato con i flaps..mi sa che dicevano una ca***ta!;)

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da Luke3 » 30 luglio 2013, 15:55

A me hanno sempre insegnato ad atterrare full flap, anche perche' all'Urbe con circa 950m di LDA sono d'obbligo. A dire il vero ho sempre volato decollando anche con 10 gradi di flap, cosa che qui' hanno subito fatto una faccia cosi' :shock: quando ho volato per la prima volta con un istruttore americano decollando da una pista di 2500m. Ora li lascio su in decollo almeno che non sia pesante o su un campo relativamente corto (e continuo a pensare che l'aereo si comporta meglio decollando con i flap, ma sara' abitudine).
In atterraggio pero', tutti gli istruttori con cui ho volato erano convintissimi dei full flap, almeno che non ci fosse vento forte a raffiche in qual caso raccomandavano flap parziali. In Italia sopratutto nessuno ha mai suggerito di atterrare senza.
All'Urbe gli atterraggi no-flap erano considerati una procedura d'emergenza, insegnati principalmente in caso di guasto all'impianto elettrico

Pure secondo me erano gli unici italiani ad atterrare cosi'

hawk-eyed
FL 150
FL 150
Messaggi: 1575
Iscritto il: 13 aprile 2010, 17:39

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da hawk-eyed » 30 luglio 2013, 21:19

AirGek ha scritto:...e per gli scarsi come me è stato un ottimo suggerimento. :mrgreen:
dai!

lo sappiamo tutti che sei un top gun! :lol:
Immagine

Avatar utente
Hartsfield-Jackson
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 436
Iscritto il: 21 novembre 2012, 21:42
Località: Roma

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da Hartsfield-Jackson » 30 luglio 2013, 21:26

Non ho il PPL però per curiosità, non avete le check-list? Come si fa a dimenticare i flaps al decollo o atterraggio?
FAA certified aircraft dispatcher July 2013
FAA letter of aeronautical competency

hawk-eyed
FL 150
FL 150
Messaggi: 1575
Iscritto il: 13 aprile 2010, 17:39

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da hawk-eyed » 30 luglio 2013, 21:31

la verità è che molti o non hanno preso l'abitudine o ritengono che per pilotare i "piccolini" la check list non serva... :?
Immagine

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12270
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da AirGek » 30 luglio 2013, 21:48

hawk-eyed ha scritto:
AirGek ha scritto:...e per gli scarsi come me è stato un ottimo suggerimento. :mrgreen:
dai!

lo sappiamo tutti che sei un top gun! :lol:
Se Toppe Ghann de no'antri... :roll: :mrgreen:

Il fatto è che ho lo hai come impostazione quella di usare la checklist in certe fasi (principalmente quando c'è tempo) o ricorrere ai cosiddetti memory items quando ce n'è un po' meno oppure nulla.

Ho volato con gente che possono rivelarsi dei toccasana per la propria autostima vedendoli all'opera. :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
SaturnV
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 631
Iscritto il: 15 settembre 2008, 14:35
Località: I lost my "M" in Vegas...

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da SaturnV » 30 luglio 2013, 23:53

Tanto per dire, il C172 e' certificato per decollare e atterrare no flap come normal operation da poh.
Quindi checklist o non cecklist...
Piloti gente strana:
Pagano quando vogliono volare e se li paghi non vogliono piu' volare...

JAA FAA FI FII MEI GrAn FiGl d PutT Gran FARab LaDr MaScalz d Gran CroC Duca VisConte... e pure Arch-Ing... Per chi capisce.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3603
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da spiridione » 31 luglio 2013, 8:36

Io, con il Beech 56, a prescindere dalla pista e dal carico, decollo sempre con un filo di flap.







Su FSX, ovviamente....!


:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6094
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da sigmet » 31 luglio 2013, 21:09

Probabilmente se fossero atterrati senza il carrello avrebbero detto che in Italia non si usa... :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da lorenzobolognesi » 1 agosto 2013, 9:21

ahah no per fortuna quello lo usavano tutti.
Allora e' stata solo una coincidenza, accidenti pero' su circa 10 almeno 8 l'ho presi tutti.
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9881
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da tartan » 1 agosto 2013, 13:17

Attenzione con questa storia dei no flaps in atterraggio. Magari potrbbe anche essere più facile, come dite voi, però sicuramente la velocità è più alta e le ruote, a terra, ne possono soffrire. Il ganzo è quello che sa atterrare difficile, non quello che sa atterrare facile. Nei liner atterrare senza flaps è una emergenza o, almeno, come minimo, una abnormal.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12270
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da AirGek » 1 agosto 2013, 13:29

Tartan, per renderti l'idea, sul PA44 (bimotore) la differenza di velocità di stallo senza flap e con full flap è di 2 (due) nodi, 57 contro 55. :)
tartan ha scritto:Il ganzo è quello che sa atterrare difficile, non quello che sa atterrare facile.
Io sapevo che il pilota bravo è quello che non deve mai dimostrare di esserlo davvero. :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9881
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da tartan » 1 agosto 2013, 13:40

AirGek ha scritto:Tartan, per renderti l'idea, sul PA44 (bimotore) la differenza di velocità di stallo senza flap e con full flap è di 2 (due) nodi, 57 contro 55. :)
tartan ha scritto:Il ganzo è quello che sa atterrare difficile, non quello che sa atterrare facile.
Io sapevo che il pilota bravo è quello che non deve mai dimostrare di esserlo davvero. :mrgreen:
Concordo in pieno sull'ultima sentenza. Non si deve dimostare a nessuno, però si deve saper fare.
Due soli nodi di differenza. Perchè il full flap, allora? Lo hanno voluto i petrolieri?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12270
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da AirGek » 1 agosto 2013, 13:50

tartan ha scritto:Perchè il full flap, allora? Lo hanno voluto i petrolieri?
Una questione di visibilità, senza flap hai un assetto molto più cabrato che rende l'avvicinamento scomodo.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9881
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da tartan » 1 agosto 2013, 13:57

AirGek ha scritto:
tartan ha scritto:Perchè il full flap, allora? Lo hanno voluto i petrolieri?
Una questione di visibilità, senza flap hai un assetto molto più cabrato che rende l'avvicinamento scomodo.
Allora non è più facile, come dite, senza flap!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12270
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da AirGek » 1 agosto 2013, 13:59

Più facile è la toccata, vien più leggera perchè la velocità cala più lentamente una volta livellato e in idle.

Mi devo aspettare una tirata d'orecchio perchè l'atterraggio non è solo la toccata? :downtown:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9881
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da tartan » 1 agosto 2013, 14:15

Si, ma non tu, chi dice che è meglio flap zero o no flap, come vi pare. L'atterraggio, infatti, non è solo la toccata. Se poi la differenza sono due nodi, che te lo dico affà. A terra ce devi arivà bene (cò due ere) e se vedi meglio, meglio ci arrivi e se ci arrivi più lento, anche se di poco , meglio ci arrivi, e se ci arrivi con un po più di motore, meglio ti trovi se devi riattaccare, e se sei capace quando è più difficile, saprai scegliere quando andare giù più facile.
Il volo non è solo tecnica, è filosofia, è cultura, è amore e deve sempre lasciare ricordi piacevoli, a se stessi, non agli altri.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
lorenzobolognesi
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 237
Iscritto il: 28 luglio 2010, 15:56

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da lorenzobolognesi » 3 agosto 2013, 6:08

Flaps o non-flaps e' comunque bene ricordare: un buon atterraggio e' quello dal quale poi te ne vai sulle tue gambe, un atterraggio perfetto e' quello dopo il quale puoi anche ri-usare l'aereo \:D/

_ Happy landings everybody
A320
E175
CRJ
FAA ATP/Flight Instructor
Aerospace Engineer
___________________________________________________________

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12270
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da AirGek » 3 agosto 2013, 7:34

Poi ci sono le sottocategorie, ignorante, ingenuo, cattivo... :mrgreen:
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

hawk-eyed
FL 150
FL 150
Messaggi: 1575
Iscritto il: 13 aprile 2010, 17:39

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da hawk-eyed » 3 agosto 2013, 11:37

tartan ha scritto: Il volo non è solo tecnica, è filosofia, è cultura, è amore e deve sempre lasciare ricordi piacevoli, a se stessi, non agli altri.
grande Tartan ! anzi... "er" Tartan ! :)
è amore e deve sempre lasciare ricordi piacevoli, a se stessi, non agli altri.
e perché non agli altri ? scusami ma son del parere che se possibile, anche agli altri... :wink:

è una grossa soddisfazione quando capisce che "i tuoi passeggeri" sono rimasti positivamente colpiti dal tuo modo di pilotare e di fare !
Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9881
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da tartan » 4 agosto 2013, 13:24

Certo, senza dubbio, ricordi piacevoli a tutti, purchè ci sia sempre l'autore a condividerli! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4785
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Atterraggi no-flaps

Messaggio da sardinian aviator » 4 agosto 2013, 17:59

lorenzobolognesi ha scritto:Flaps o non-flaps e' comunque bene ricordare: un buon atterraggio e' quello dal quale poi te ne vai sulle tue gambe, un atterraggio perfetto e' quello dopo il quale puoi anche ri-usare l'aereo \:D/

_ Happy landings everybody

atteraggio normale, senza fasse male ?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Rispondi