Ancora qui :(

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 9 marzo 2014, 10:20

Ciao a tutti! Apro un altro post perché ho veramente bisogno dei vostri consigli e di supporto morale!
Già due mesi fa vi avevo scritto per un parere dell'ultimo minuto essendo in preda al panico la sera prima di prendere l'aereo.... Questa volta gioco d'anticipo, dato che anche il panico ha fatto lo stesso gioco con me :cry:
Pensavo di aver iniziato una sorta di razionalizzazione delle paure e di essere riuscita quantomeno a prendere un aereo, non con un sorriso sgargiante e a cuor leggero, ma almeno senza malessere fisico (non so se sia peggio del malessere psicologico). Invece rieccomi qui, già con un'ansia pesantissima per un volo che dovrò prendere a fine maggio per andare a Londra. Non ho mai volato con easyjet ma non ho problemi di compagnia (a meno che non si tratti della sua rivale lowcost, quella proprio non la prendo!), il mio problema serio sono le due ore e mezza di volo sul tubo volante e quel che é peggio passare la vacanza con il pensiero fisso sulle due ore e mezza del ritorno.... Già mi manca l'aria e il sonno, sento gli aerei che passano e penso a qualsiasi cosa possa succedere... Proprio ieri è scomparso un aereo della Malaysia Airlines, giusto per sconfortarmi un altro po'....vorrei davvero evitare tutto questo anche perché io adoro viaggiare e certo non posso permettermi di fare una traversata oceanica per andare a NY o prendere il treno sino in India! Aiutooooo!!!!!! :oops:

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6868
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Ancora qui :(

Messaggio da **F@b!0** » 9 marzo 2014, 15:06

Ciao bella (o Biancaneve :P ), fai bene a giocare d'anticipo, abbiamo più tempo per "capire", cosa ti fa paura dell'aereo, nel senso, se pensi al volo, cosa ti crea ansia?
viaggerò con un A320?
il decollo?
le perturbazioni?
l'essere chiusa dentro un "tubo metallico" senza poter uscire?
l'atterraggio?
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 9 marzo 2014, 15:41

Biancaneve anche qui??? :lol: partendo dal presupposto che la mia paura è generale, non penso ad un fenomeno piuttosto che ad un altro, semplicemente mi aspetto qualcosa di brutto da un momento all'altro! Paradossalmente mi viene più da stare tranquilla quando c'è turbolenza, ovviamente non troppo forte come quando c'è maestrale (il che, come sai, capita di frequente da noi)piuttosto che quando fai un volo senza alcuna vibrazione.. Suona strana anche a me questa cosa però non so la vedo come se ormai la turbolenza c'è e non possa accadere niente di più, mentre quando fai una crociera liscia allora mi aspetto il peggio improvvisamente...è un po' machiavellico in effetti! :oops:
L'unica cosa che so è che, nonostante non abbia mai avuto un rapporto amorevole con l'aereo ma diciamo più di reciproca tolleranza (per deformazione professionale, e familiare, vedo gli aerei come persone :roll: ),dopo aver vissuto un volo di tre ore, come avevo già accennato nel post precedente, in costante crisi di panico non riesca più a salire in aereo quantomeno fisicamente tranquilla... Quello che mi ha fatto preoccupare durante il volo che mi ha creato ansia poi mi è stato spiegato(da te) come un rumore normalissimo che però al momento percepito da me, assolutamente ignorante in materia, come segno di catastrofe imminente.. La reazione più normale sarebbe quella di accantonare l'esperienza ridendoci su e prendendola come una stupidaggine che sfortunatamente mi ha rovinato una vacanza, invece purtroppo mi ha condizionata così tanto e a fondo che ormai non riesco più a farmi passare questo terrore!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 13:27

Cinciasbrincia ha scritto:Questa volta gioco d'anticipo, dato che anche il panico ha fatto lo stesso gioco con me :cry:
il panico non è un soggetto...non è una entità propria...è una reazione ad un tuo pensiero. Perché ci hai pensato con così tanto anticipo?
Cinciasbrincia ha scritto: Invece rieccomi qui, già con un'ansia pesantissima per un volo che dovrò prendere a fine maggio per andare a Londra.
Tu riesci ad essere quasi certa che su quel volo capiterà qualcosa...ma sei anche certa di arrivare a quel volo nonostante tu viva in mezzo a pericoli, statisticamente significativi (ben superiori a quelli legati al volo), che potrebbero non portati a quel volo. Tu questo come lo spieghi?
Cinciasbrincia ha scritto: il mio problema serio sono le due ore e mezza di volo sul tubo volante e quel che é peggio passare la vacanza con il pensiero fisso sulle due ore e mezza del ritorno....
Il tuo problema serio non sono le due ore e mezzo nel tubo Ma il tuo modo di pensare. Ora, tralasciando per un momento il fatto che non ha senso pensare a qualcosa che non esiste, come il futuro, in questo momento...spiegami una cosa. Tu hai paura per questo volo, però, quello che è peggio è pensare al volo di rientro. Quindi quello di andata non è pericoloso se già ti vedi passare le vacanze con il pensiero del volo del ritorno...giusto?
Cinciasbrincia ha scritto: Già mi manca l'aria e il sonno, sento gli aerei che passano e penso a qualsiasi cosa possa succedere...
L'aria c'è...tale e quale a prima di prendere il volo...il sonno mancherebbe anche a me...ma tu perché pensi a ciò che ti potrebbe accadere in aereo e non quello che ti potrebbe accadere in generale? Soprattutto...perché pensi a quello che accadrà e non pensi a quello che accade?
ah dimenticavo....quel tubo di ferro....è un aereo. O devo pensare a te come un rotolo di epidermide che copre dei visceri?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 13:34

Cinciasbrincia ha scritto:Biancaneve anche qui??? :lol: partendo dal presupposto che la mia paura è generale, non penso ad un fenomeno piuttosto che ad un altro, semplicemente mi aspetto qualcosa di brutto da un momento all'altro!
Non ti sembra sufficientemente brutto vivere come stai facendo?

Cinciasbrincia ha scritto: Paradossalmente mi viene più da stare tranquilla quando c'è turbolenza, ovviamente non troppo forte come quando c'è maestrale (il che, come sai, capita di frequente da noi)piuttosto che quando fai un volo senza alcuna vibrazione.. Suona strana anche a me questa cosa però non so la vedo come se ormai la turbolenza c'è e non possa accadere niente di più, mentre quando fai una crociera liscia allora mi aspetto il peggio improvvisamente...è un po' machiavellico in effetti! :oops:
Non è machiavellico....è.....
Ma tu hai paura della turbolenza? No perché....se non c'è e il volo è liscio come l'olio, al massimo, rispetto al volo turbolento dall'inizio alla fine, potrebbe subentrare della turbolenza. L'esistenza della turbolenza non previene né esclude avarie ad un volo...è una questione di "comodità".
Cinciasbrincia ha scritto: assolutamente ignorante in materia, come segno di catastrofe imminente.. La reazione più normale sarebbe quella di accantonare l'esperienza ridendoci su e prendendola come una stupidaggine che sfortunatamente mi ha rovinato una vacanza, invece purtroppo mi ha condizionata così tanto e a fondo che ormai non riesco più a farmi passare questo terrore!
Sì...sei ignorante in materia ma...il terrore non è un problema legato a quel volo o quel rumore. Se tu punti il dito e le tue analisi su quello....in effetti rimarrà un problema per tutta la vita....come potresti passare il resto della tua vita a guardare un pomodoro chiedendoti come mai non diventi una fragola...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 15:18

Come sempre ti dimostri bravissimo ad analizzare tutti i punti.. Voglio cercare di spiegare, se riesco, cosa veramente mi blocca. Io sono consapevole che l'aereo è il mezzo più possibile del mondo, so che è manovrato e pilotato da persone altamente qualificate, so anche che se ci fosse il minimo problema non si partirebbe neanche o se ne subentrasse uno si tornerebbe indietro o si atterrerebbe il prima possibile. Queste consapevolezze si riflettono sul fatto che mai prenoterei un viaggio in nave per andare a Roma o a Genova o ovunque si possa andare con la nave, è scontato che prenda l'aereo.il mio personale problema parte da un giro di pensieri che non so da dove nascono ne perché nascano, ma non so mi genero ansie enormi da sola, ovviamente infondate, ma che mi fanno vivere male il viaggio. E questo spiega perché ho parlato anche del viaggio di ritorno, perché so bene che arriverò a destinazione finale e tornerò anche sana e salva, ma è un procedimento che scatta nella mia testa senza che io lo voglia, o almeno credo! È uguale alla stessa paura che ho per stare da sola in casa quando c'è buio, che siano le 5 del pomeriggio in inverno o che siano le 11 o le 3 di notte; inizio a generare ansie dovute al fatto che penso sbuchi qualcosa dal nulla d'improvviso, e non so perché mi metta di questi problemi. In aereo vale la stessa cosa... Turbolenza o meno, che ti ripeto non mi da alcuna paura, se non fastidio allo stomaco, ma ho il terrore che di punto in bianco accada qualcosa e questo mi blocca...

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 15:43

Cinciasbrincia ha scritto:ma è un procedimento che scatta nella mia testa senza che io lo voglia, o almeno credo! È uguale alla stessa paura che ho per stare da sola in casa quando c'è buio, che siano le 5 del pomeriggio in inverno o che siano le 11 o le 3 di notte; inizio a generare ansie dovute al fatto che penso sbuchi qualcosa dal nulla d'improvviso, e non so perché mi metta di questi problemi.
Ok...scatta nella tua testa...è corretto...e generi ansie...corretto....e un ottimo punto di partenza.
Senza che tu lo voglia....ci torneremo più avanti....forse....
Il perché ti metta questi problemi? È già più semplice...sembra proprio la paura dell'ignoto. Il buio ti permette di visualizzare proprio qualcosa che sbuca dal nulla più facilmente di quando c'è la luce...il buio uniforma tutto...il buio non permette di distinguere...il buio somiglia proprio al niente. Tutti i disordini che puoi avere in giro...al buio non si vedono...potrebbero non esserci....il buio sembra una fine...la luce un inizio. Il buio "toglie" alla vista e...chissà cosa restituisce. Il buio non è chiarezza. Come darti torto....
Ma solo dal buio può scaturire una luce...solo al buio torniamo ad essere tutt'uno con ciò che circonda...il buio è l'origine, non la fine. Il buio regala sorprese. Togliere ciò che c'è permette, ogni tanto, di stupirsi per ciò che arriva. Se vivi il buio come un qualcosa che toglie e non vedi l'ora di tornare a vedere tutto....ti perdi quello che di "magico" c'è nel buio. È l'equivalente del silenzio...nel silenzio ci sei solo tu...al buio non ti vedi ma ci sei solo tu...al buio torni ad essere da sola con te stessa...è bellissimo. Il buio ti permette di riposare...di recuperare le forze e, soprattutto, recuperarti. Non aver paura di quello che arriverà...perché se coltivi il tuo stare con te stessa...e se attraverso il buio riesci a sentirti "viva"...senza vederti ma solo sentendoti, vedrai davvero che il buio ha un fascino esistenziale quasi superiore alla luce. La luce è vita...ma qualsiasi cosa ti appaia, non sarà mai duratura come te...che rimani anche nel buio. L'ignoto non nasconde insidie...l'ignoto fa godere della vita. Tu perché ne hai paura?perché vuoi sapere sempre cosa accadrà domani e toglierti la sorpresa? Perché non pensi a ciò che c'è...e non quello che sarà? Cosa mai potrà destabilizzarti? Perché mai inizi a farlo da sola? Anche perché tu, per quanto possa sforzarti, non saprai mai esattamente cosa accadrà...e ogni cosa che sarà diversa da ciò che ti aspetti sarà, in sequenza, energia sprecata per aver immaginato e voluto uno scenario diverso, aspettativa delusa, rammarico...e mentre elabori queste minchiate e le prossime minchiate future....ti perdi tutto quello che ti sta passando sotto e, potresti perderti esattamente quei dettagli che ti potrebbero far apprezzare la "sorpresa".
Vuoi la spiegazione per l'aereo? No...la base è la stessa...il resto ci puoi arrivare da sola...e, probabilmente, ti divertirai di più a farlo che non a leggerlo.
Una sola cosa....oltre al buon inizio...pensa a ciò che senti ora e non a ciò che sentirai a maggio. Non decidere che a maggio sarà tremendo perché preferisci una situazione nota che non la sorpresa di poter godere dell'aereo. Non scegliere niente...vivi e basta.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9557
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora qui :(

Messaggio da tartan » 10 marzo 2014, 16:02

Cinciasbrincia ha scritto: ...perché so bene che arriverò a destinazione finale e tornerò anche sana e salva........
Beata te che sei così sicura. Io, per esempio, non sono sicuro di niente. Al tuo posto non sarei neanche sicuro di arrivare alla partenza, figuriamoci al ritorno. Eppure non mi preoccupa l'idea di prendere l'aereo e non ho detto che non ho paura, ho detto che non mi preoccupa perché se per andare dove devo andare (cfr totò e peppino) devo prendere l'aereo, quello prendo, punto e basta, tutto il resto è contorno.
Ieri sera mi hanno tamponato. Ero con il furgone in fila, in città, fermo in attesa che qualcuno, metri più avanti, attraversasse la strada e la fila ricominciasse a muoversi lentamente. Eppure una macchina, più piccola del mio furgone, è riuscita a spostarmi facendomi sobbalzare. Mi ha ammaccato lo sportello posteriore che però ancora si apre e si chiude. Meno male che non sono uscito pensando che qualcuno poteva tamponarmi, o prendermi di traverso, oppure potesse essre un tir o magari una gomma che mi scoppiava sull'autostrada facendomi ribaltare, oppure....
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 16:09

Non penso di aver paura dell'ignoto, dal momento che noi viviamo nell'ignoto e non sappiano neanche cosa succederà tra 1 secondo, a quello non penso, almeno quando ho i piedi piantati a terra... Paradossalmente con i piedi a terra è più probabile che mi cada il soffitto in testa piuttosto che succeda qualcosa all'aereo o che sbuchi qualcosa dal buio, ma dirlo è facile poi applicarlo è tutta un'altra storia... Tante volte mi è capitato di pensare che l'attesa che tornasse qualcuno a casa a farmi compagnia fosse uguale a quella che provo in aereo in attesa di toccare terra... Non so se questo possa avere a che fare con il fatto che apparentemente in casa o per strada si possa avere il controllo della situazione, anche se non è affatto così, e invece in una situazione come in aereo o da sola dentro il letto si possa apparire come inermi... Mi vedo un po' così in entrambi i casi, anche se poi in aereo chi ha il controllo della situazione ne ha tutte le capacità per farlo, mentre nel secondo caso beh, è diverso ma non è un discorso che non ha a che fare con questo forum, lo cito solo perché vedo le due fobie profondamente legate. Potrei pensare di identificare il problema nel fatto che in entrambi i casi la mia fantasia corre a briglie sciolte, senza il mio controllo e si fa beffa di tutti i processi razionali che cerco di impormi in testa..

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 16:18

Non ho la possibilità di sapere se arriverò in aeroporto hai ragione su questo, non so nulla, quella che tu chiami certezza è quella che io identifico come capacità di chi ne ha le facoltà di far arrivare un aereo da un punto ad un altro, non mi riferivo al fatto che sicuramente arriverò a prendere l'aereo ma non arriverò a Londra o non tornerò ad Olbia...non so se riesco a spiegarmi bene... Non ho la certezza di poter passare i miei esami così come non ho idea se tornerò a casa mia, ma generalmente si tende a dare il quotidiano per scontato, e a "preoccuparsi" maggiormente su quello che si fa meno spesso. In questo caso posso dire di avere la certezza di cenare stasera, anche se realmente non esiste certezza, e di non aver certezza su quello che può capitarmi in aereo così come in treno, in pullman o via dicendo. Sono un po' contorta e anche contraddittoria magari.. In quanto a teoria riesco ad affrontare le cose ma quando si tratta di metterle in pratica sono totalmente persa!!! :cry:

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9557
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora qui :(

Messaggio da tartan » 10 marzo 2014, 17:32

L'unica cosa che mi mette veramente paura è il pensiero che se avessi agito diversamente il guaio non sarebbe capitato. Un pensiero così ce l'ho da tempo e non mi lascia nonostante tutti mi ripetano che ho fatto quello che dovevo fare.
Può darsi che la tua paura derivi da qualcosa di questo tipo?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 17:49

Non in questo caso.. In tanti altri casi potrei dire che il mio modo di pensare è esattamente quello ma rapportato al mio modo di relazionarmi alle mie fobie direi proprio di escludere questo tipo di ragionamento.. Posso dire se avessi studiato quella settimana invece di cazzeggiare avrei saputo meglio quel capitolo, ma quando si tratta di prendere un aereo non penso che il guaio sia quello di aver prenotato un biglietto un giorno piuttosto che un altro oppure aver scelto una compagnia invece di un'altra... Sotto questo aspetto sono molto fatalista, della serie se devo rompermi una gamba me la rompo sia che passi la mia giornata in casa sia che esca e passeggi tutto il giorno... Non posso dire se avessi preso l'aereo prima sarei arrivata sana e salva, chi lo sa! Se è questo quello a cui ti riferisci :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 17:56

Cinciasbrincia ha scritto:Non penso di aver paura dell'ignoto, dal momento che noi viviamo nell'ignoto e non sappiano neanche cosa succederà tra 1 secondo, a quello non penso, almeno quando ho i piedi piantati a terra... Paradossalmente con i piedi a terra è più probabile che mi cada il soffitto in testa piuttosto che succeda qualcosa all'aereo o che sbuchi qualcosa dal buio, ma dirlo è facile poi applicarlo è tutta un'altra storia... Tante volte mi è capitato di pensare che l'attesa che tornasse qualcuno a casa a farmi compagnia fosse uguale a quella che provo in aereo in attesa di toccare terra... Non so se questo possa avere a che fare con il fatto che apparentemente in casa o per strada si possa avere il controllo della situazione, anche se non è affatto così, e invece in una situazione come in aereo o da sola dentro il letto si possa apparire come inermi... Mi vedo un po' così in entrambi i casi, anche se poi in aereo chi ha il controllo della situazione ne ha tutte le capacità per farlo, mentre nel secondo caso beh, è diverso ma non è un discorso che non ha a che fare con questo forum, lo cito solo perché vedo le due fobie profondamente legate. Potrei pensare di identificare il problema nel fatto che in entrambi i casi la mia fantasia corre a briglie sciolte, senza il mio controllo e si fa beffa di tutti i processi razionali che cerco di impormi in testa..
Si...è vero...viviamo nell'ignoto....e tu lo sai....poi l'aereo è sicuro....e tu lo sai....dal buio non sbuca niente...e tu sai anche questo. Il fatto che la fantasia corre a briglie sciolte e non passa dai processi razionali....non è un problema. Sei tu che decidi di non operare il controllo...in realtà, come hai detto di sapere, è una illusione...e non controlli niente lo stesso. Ma quando ti si scatena il "panico", significa che hai un disaccordo tra ciò che sai....e ciò che senti. Ciò che esprimi, il controllo razionale, e ciò a cui non badi perché ...sai già tutte quelle cose. Questa manifestazione, ha un significato...e secondo me, ma potrei sbagliarmi, è proprio portare alla luce questo "conflitto". Non è tutto da razionalizzare....né da organizzare....né da essere come pensi debba essere. Inseguire questo controllo...o fuggire da quella "solitudine" al buio manifesta l'incapacità di stare con te stessa e vivere l'inaspettato. Il panico non ti è venuto per uno stallo di 3000m...ma per un rumore. Rumore che tu non sei stata capace di catalogare...e l'hai messo come segno imminente di catastrofe. Perché se c'è già turbolenza sei quasi più tranquilla? Perché c'è...non c'è l'ignoto della possibilità che ciò accada. Comunque sia...non è necessario che tu conosca l'origine per iniziare a vivere bene...e questa mi sembra già un'ottima cosa no? Il quotidiano è, a tuo modo di vedere, scontato...in realtà non lo è affatto e non è vero che è normale "preoccuparsi" per cose meno quotidiane. Tu sai, o pensi di sapere perché le hai catalogate a livello razionale, un sacco di cose....che secondo me, invece, ignori. Sapere nel termine semplice di essere a conoscenza è una cosa....Sapere da un punto di vista "olistico", è ben altra cosa. Se tu Sapessi tutto ciò che pensi di sapere...non penso che avresti nessun tipo di conflitto. Il conflitto ti permette di dubitare. Sapere un po' meno. Ma quando tra la teoria e il mettere in pratica c'è di mezzo il panico....credimi...il tuo sapere emotivo è esattamente all'opposto del tuo sapere "razionale". È sbagliato pensare che tutto debba essere condotto ad un livello razionale. Non siamo solo "ragione"...anzi...solo una minima parte della nostra esistenza deve passare dalla ragione...così come il nostro cervello e il nostro organismo lavora ben poco sotto il nostro controllo "volontario"...e, oserei dire, per fortuna...
Sappi però che non esiste una fantasia più forte di noi....è nostra. Tu hai la capacità, banale e basica, di pensare ad altro quando ti capita...ma secondo me non è molto utile. Trovo utile il pensiero "positivo" giusto perché se devo scegliere tra uno positivo e uno negativo sicuramente il primo mi fa vivere meglio. Ma, potenzialmente, puoi arrivare ben oltre l'idea di dover pensare positivamente o negativamente...sicuramente però non c'è il pensiero che travolge...tutto può passare dalla tua consapevolezza...che è ben diverso che dire dal tuo controllo....
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9557
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Ancora qui :(

Messaggio da tartan » 10 marzo 2014, 18:08

Cinciasbrincia ha scritto:Non in questo caso.. In tanti altri casi potrei dire che il mio modo di pensare è esattamente quello ma rapportato al mio modo di relazionarmi alle mie fobie direi proprio di escludere questo tipo di ragionamento.. Posso dire se avessi studiato quella settimana invece di cazzeggiare avrei saputo meglio quel capitolo, ma quando si tratta di prendere un aereo non penso che il guaio sia quello di aver prenotato un biglietto un giorno piuttosto che un altro oppure aver scelto una compagnia invece di un'altra... Sotto questo aspetto sono molto fatalista, della serie se devo rompermi una gamba me la rompo sia che passi la mia giornata in casa sia che esca e passeggi tutto il giorno... Non posso dire se avessi preso l'aereo prima sarei arrivata sana e salva, chi lo sa! Se è questo quello a cui ti riferisci :)
No, non intendevo quello che hai capito. Non è sulla scelta del giorno o dell'aereo o della compagnia, quella è superstizione e non mi coinvolge, ma sulla scelta di volare o non volare, di andare o non andare, di fare o non fare, in sostanza di percorrere una strada sbagliata scoprendo che era sbagliata solo dopo le conseguenze.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 18:21

Cinciasbrincia ha scritto: Sotto questo aspetto sono molto fatalista, della serie se devo rompermi una gamba me la rompo sia che passi la mia giornata in casa sia che esca e passeggi tutto il giorno...
Tu sei molto lontana dall'essere fatalista...perché se lo fossi non avresti alcun problema a volare. Temo di più, riallacciandomi al post precedente, che questa possa essere una tua "razionalizzazione" di un evento...ma è un aspetto ben lontano dal tuo senso della vita. Secondo me confondi , come detto prima, il sapere dal Sapere. Tutti sanno che devono morire...non per questo ci si evita la paura di morire. A te basta "sapere" per essere convinta di "Sapere"... E non è così. Lasci troppo poco spazio alla scoperta del tuo vivere emotivo....tendi a mettere su un' "etichetta"....così è tutto a posto e puoi sentirti di escludere quella possibilità. L'unico modo, per la tua intelligenza emotiva di farsi sentire è....Urlare. Non soffocare quell'urlo...e quando ti ascolti...non c'è neanche più bisogno di urlare....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 18:35

A ok, comunque no non ho paura neanche di percorrere strade sbagliate, solo per scoprire dopo che erano sbagliate, e non mi metto il problema di volare o non volare, perché ho già deciso di volare! Quello di cui mi preoccupo io, e qui mi ricollego a quello che ha detto fly, è il fatto di pensare cose sbagliate al momento sbagliato, non il fatto di avere paura di aver preso quella decisione. Ho deciso di prendere l'aereo come ho sempre fatto, e non me ne pento, quello di cui mi pento è permettere al mio cervello di lavorare in modo sbagliato, e non per avere sempre tutto sotto controllo o per avere quella sensazione di conosciuto/sicuro, ma semplicemente per vivere la situazione ( aereo e buio) il più serenamente possibile.... Devo in qualche modo andare alla ricerca di quel meccanismo che sblocchi la paralisi del ragionamento in queste situazioni che mi portano ad avere crisi di panico insensate.. Forse pretendo di riportare tutto sotto la categoria del "capibile e razionalizzabile" così da avere ancora una volta il controllo del mio ragionamento, ma non perché sono una maniaca del controllo, solo per controllare quei processi che mi scatenano la terza guerra mondiale appena l'aereo inizia il rullaggio o appena si chiude la porta di casa e io rimango sola... Al momento comunque trovo più affrontabile l'aereo che il buio (e questa la dice lunga).... È un po' come quando devo fare le analisi del sangue, non mi va di farle perché so che mi farà male, ma vado lo stesso... Ecco questo agire, a mio parere masochista, è quello che applico quando devo prendere l'aereo.... Magari piango, mi viene da vomitare, mi dispero però alla fine lo prendo e inizio un'odissea di pensieri..

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 18:47

Cinciasbrincia ha scritto:quello di cui mi pento è permettere al mio cervello di lavorare in modo sbagliato, e non per avere sempre tutto sotto controllo o per avere quella sensazione di conosciuto/sicuro, ma semplicemente per vivere la situazione ( aereo e buio) il più serenamente possibile....
Ma perché dici sbagliato? Se soffochi...per portare alla luce qualcosa è più violento. Tu dici non soffocare...di non temere l'ignoto...di non volere avere il controllo. Ok...ti credo. Ma, evidentemente, c'è qualcosa che tu escludi e che sbagli ad escludere. Io non ti posso aiutare perché gli indizi mi portano a pensare ciò che ti ho scritto...ma se tu escludi io ti credo. Per vivere il più serenamente possibile quella situazione, è semplice...se, come sembri affermare, vivi il tuo ORA enon cerchi di pianificare o altro...beh continua a farlo. Quando sarai a bordo e l'ansia ti assale...fai quell'esercizio che ti avevo già proposto....


Cinciasbrincia ha scritto: Devo in qualche modo andare alla ricerca di quel meccanismo che sblocchi la paralisi del ragionamento in queste situazioni che mi portano ad avere crisi di panico insensate.. Forse pretendo di riportare tutto sotto la categoria del "capibile e razionalizzabile" così da avere ancora una volta il controllo del mio ragionamento, ma non perché sono una maniaca del controllo, solo per controllare quei processi che mi scatenano la terza guerra mondiale appena l'aereo inizia il rullaggio o appena si chiude la porta di casa e io rimango sola...
No...è il contrario...se non ci pensi per avere maggior controllo o svelare l'ignoto...non pensarci affatto....è il metodo più normale, sereno e naturale per superarla. La ricerca di quel meccanismo ti porta a pensarci nel momento in cui non dovresti pensarci affatto. Non voler pensare a qualcosa equivale a pensarlo...quindi lascia perdere tutto....
Cinciasbrincia ha scritto: Al momento comunque trovo più affrontabile l'aereo che il buio (e questa la dice lunga).... È un po' come quando devo fare le analisi del sangue, non mi va di farle perché so che mi farà male, ma vado lo stesso... Ecco questo agire, a mio parere masochista, è quello che applico quando devo prendere l'aereo.... Magari piango, mi viene da vomitare, mi dispero però alla fine lo prendo e inizio un'odissea di pensieri..
Vai spesso a fare le analisi del sangue?
Evita l'odissea...hai deciso...lo prendi....e , al massimo, se ti viene da vomitare quando sei su ci pensi lì per lì...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 19:12

No fortunatamente non vado spesso, ma sai capita :lol: comunque hai colpito nel segno, mi metto a pensare che non devo pensare, risultato ci penso... Ovvio! Non nego che a volte sia capitato di aver preso l'aereo in totale tranquillità proprio perché non pensavo a nulla, lo vedevo come un semplice mezzo per arrivare dove volevo, ma è capitato davvero raramente.. Vorrei che fosse sempre così, pagherei per avere quella spensieratezza che ha mio padre che definisce l'aereo noioso :shock:

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 19:18

Cinciasbrincia ha scritto:No fortunatamente non vado spesso, ma sai capita :lol: comunque hai colpito nel segno, mi metto a pensare che non devo pensare, risultato ci penso... Ovvio! Non nego che a volte sia capitato di aver preso l'aereo in totale tranquillità proprio perché non pensavo a nulla, lo vedevo come un semplice mezzo per arrivare dove volevo, ma è capitato davvero raramente.. Vorrei che fosse sempre così, pagherei per avere quella spensieratezza che ha mio padre che definisce l'aereo noioso :shock:
Ce l'hai. Se non hai nessun di meccanismo che ti dia la necessità di pensare "prima"...non vedo che problema ci sia. È così se non ci pensi. Se decidi che non devi pensarci...beh è proprio il momento esatto in cui ci pensi e questo, unito alla frustrazione di non riuscire a non pensarci (impossibile se pensi di non volerlo fare) fa il resto. Rimani intrappolata in un unico pensiero che è quello. Se ti capita di pensarci...ok...lascia che il pensiero faccia il suo corso e pensa , subito dopo, ad altro...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 19:36

Dovrò aspettare sino a maggio per non pensare a non pensarci! Voglio cercare di essere fiduciosa, spero solo di riuscirci e soprattutto devo iniziare da ora a non pensarci sul serio altrimenti a maggio arrivo esaurita e depressa.... :| comunque l'esercizio che mi avevi dato aiuta a non pensare di non pensare, lo uso anche quando sono agitata e non riesco a dormire perché sento rumori strani e sai il buio....nel caso innescassi il meccanismo inizierò a contare... Olbia Londra però è lunga, quanti respiri saranno?! :lol:

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6868
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Ancora qui :(

Messaggio da **F@b!0** » 10 marzo 2014, 20:55

Cinciasbrincia ha scritto:Olbia Londra però è lunga, quanti respiri saranno?! :lol:
contali e poi ce lo dici! :mrgreen: :mrgreen:
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 10 marzo 2014, 21:28

Fabio :wink: spero di raccontarvi ben altro che quanti respiri sono Olbia-Londra :)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Ancora qui :(

Messaggio da flyingbrandon » 10 marzo 2014, 21:57

Cinciasbrincia ha scritto:Dovrò aspettare sino a maggio per non pensare a non pensarci! Voglio cercare di essere fiduciosa, spero solo di riuscirci e soprattutto devo iniziare da ora a non pensarci sul serio altrimenti a maggio arrivo esaurita e depressa.... :| comunque l'esercizio che mi avevi dato aiuta a non pensare di non pensare, lo uso anche quando sono agitata e non riesco a dormire perché sento rumori strani e sai il buio....nel caso innescassi il meccanismo inizierò a contare... Olbia Londra però è lunga, quanti respiri saranno?! :lol:
Ma non...ne avrai bisogno per tutto il tragitto..
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Ancora qui :(

Messaggio da MartaP » 11 marzo 2014, 9:27

Cinciasbrincia ha scritto:Fabio :wink: spero di raccontarvi ben altro che quanti respiri sono Olbia-Londra :)
...io vorrei sapere quanti "toast" sono, da Olbia a Londra...... :mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 11 marzo 2014, 9:32

Hahahhahaha, ho sentito dire che i toast di easy sono molto buoni.... Se vuoi faccio da cavia :lol: così ho almeno un modo per passare il tempo :)

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Ancora qui :(

Messaggio da MartaP » 11 marzo 2014, 13:01

...guarda, il tempo passerà così in fretta che non hai idea...
L'ultima volta, durante l'atterraggio avevo ancora il caffè in mano.... :roll:

Immagine
VCE-SXF. Toast easyJet di MP@, su Flickr

...fai pure la cavia... :mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 11 marzo 2014, 13:09

Cavolo hanno i prodotti starbucks? :D non ho mai volato con easy quindi non so se aspettarmi un martello pneumatico di annunci su prodotti da acquistare stile ryan oppure una cosa più sopportabile

Avatar utente
mermaid
Agente di Rampa AUA
Agente di Rampa AUA
Messaggi: 10384
Iscritto il: 1 aprile 2008, 16:27
Località: mxp

Re: Ancora qui :(

Messaggio da mermaid » 11 marzo 2014, 16:47

Cinciasbrincia ha scritto:Cavolo hanno i prodotti starbucks? :D non ho mai volato con easy quindi non so se aspettarmi un martello pneumatico di annunci su prodotti da acquistare stile ryan oppure una cosa più sopportabile
con easy si vola benissimo :D
Immagine

Ti!

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 11 marzo 2014, 17:53

Sono mooolto contenta di questa notizia, come ho già detto nel post di apertura non ho problemi di compagnie, ma sai se si vola bene hai anche meno spunti per pensare a ciò che non avrebbe senso pensare :)

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Ancora qui :(

Messaggio da JT8D » 11 marzo 2014, 21:03

Cinciasbrincia ha scritto:Cavolo hanno i prodotti starbucks? :D non ho mai volato con easy quindi non so se aspettarmi un martello pneumatico di annunci su prodotti da acquistare stile ryan oppure una cosa più sopportabile
Assolutamente nessun martello pneumatico di annunci tipo Ryanair. Il personale easyJet è molto discreto e non arreca nessun disturbo, il volo è tranquillissimo :D !!

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 12 marzo 2014, 9:13

Scusate se insisto ancora ma ieri notte, nel tentativo di prendere sonni mi si è Ccesa una lampadina, una domanda che mi perseguita da un po'... Ma che succede se entrambi i motori si piantano? In decollo che si fa, ci si schianta a terra? E in fase di crociera? Di questo mi preoccupo realmente :cry:

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2550
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Ancora qui :(

Messaggio da MartaP » 12 marzo 2014, 10:04

Cinciasbrincia ha scritto:Scusate se insisto ancora ma ieri notte, nel tentativo di prendere sonni mi si è Ccesa una lampadina, una domanda che mi perseguita da un po'... Ma che succede se entrambi i motori si piantano? In decollo che si fa, ci si schianta a terra? E in fase di crociera? Di questo mi preoccupo realmente :cry:
..fermo restando che la piantata improvvisa di due motori è un evento dalle possibilità non remota ma giurassica (nel senso temporale del termine), in quel caso l'aeroplano si comporta da aliante, perchè comunque le ali sono appoggiate ad un fluido, che è l'aria. L'aereo non è sospeso nel vuoto, il vuoto non esiste.

Hai presente i vuoti d'aria? Ecco, anche quelli non esistono.....

In caso di piantata motore, uno o due, se sta decollando l'aereo ritorna all'aeroporto di partenza oppure va verso l'aeroporto alternato più vicino e atterra.... :wink:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 12 marzo 2014, 10:29

Quest'eventualità mi fa troppa paura sinceramente... Poi guardando attorno all'aeroporto di Olbia da un lato abbiamo il mare e dall'altro strade e campagne... :| non mi piace per nulla questo mio dubbio... :cry:

Avatar utente
**F@b!0**
FL 500
FL 500
Messaggi: 6868
Iscritto il: 17 aprile 2009, 19:21
Località: Olbia (OT)

Re: Ancora qui :(

Messaggio da **F@b!0** » 12 marzo 2014, 11:56

Come ti ha detto Marta, la piantata contemporanea di 2 motori é molto difficile, può essere causata da poche cose, assenza di carburante, e in decollo mi sembra alquanto impossibile o ingestione di volatili, più plausibile ma difficile, dovresti beccare uno stormo, e uno stormo si vede da "lontano", il pilota non inizierebbe (o terminerebbe) il decollo se vede uno stormo davanti a se, più difficile individuare un solo volatile, ma un solo volatile al massimo provoca lo spegnimento di 1 solo motore!
ma mettiamo il caso che accada quello che hai detto, si spengono entrambi i motori, l'aereo non cade come un sasso nel momento in cui si spengono, continua "per inerzia" ad andare avanti, ovviamente se continua a salire perde velocità, immagina di essere in macchina in salita e ti si spegne la macchina, se sei veloce avanzi ancora un po, e poi ti fermi (e torni indietro se non tiri il freno a mano), se invece appena si spengono i motori il pilota livella l'aereo e lo fa iniziare a scendere, l'aereo funziona come un aliante ma non ha molta autonomia dato che é a bassa quota!
qui il comandante ha poche scelte, anzi, in realtà la situazione é stata studiata per cui ci sono delle procedure che aiutano il comandante a prendere la decisione:
-se hai raggiunto una determinata quota puoi fare una virata di 180° e tornare verso l'aeroporto;
-se non l'hai raggiunta puoi solo guardare davanti a te e cercare un campo, una strada o il mare.
per tornare ad Olbia, se controlli anche da google maps, ti accorgerai che dal lato mare c'è un pezzo di terreno dall'altra parte della strada libero da qualsiasi ostacolo, albero o roccia, é in linea con la pista e non é lì per caso, in caso di piantata di entrambi i motori i piloti andranno lì, e anche se fossero costretti all'ammaraggio, i piloti fanno in tempo a comunicare l'intenzione alla torre di controllo per cui al momento dell'ammaraggio i mezzi di soccorso stanno già arrivando!
dall'altra parte invece c'è un sacco di spazio prima della 4 corsie per Nuoro!
Click Here to view my aircraft photos at JetPhotos.Net!

China su fronte, si ses sezzidu pesa! ch'es passende sa Brigata tattaresa boh! boh! E cun sa mannu sinna sa mezzus gioventude de Saldigna

Non bat dinare a pacare
una vida pro miserat chi siat
s' omine
no er de imbolare
pro una gherra chi
est' unu affare


*Virtute Siderum Tenus*

Avatar utente
Cinciasbrincia
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 43
Iscritto il: 16 gennaio 2014, 8:42
Località: Olbia

Re: Ancora qui :(

Messaggio da Cinciasbrincia » 12 marzo 2014, 12:08

Ho guardato apposta ma non mi sembrava così spazioso! Ma dovrò convincermene :cry:

Rispondi