Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Orsovolante
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 130
Iscritto il: 3 febbraio 2009, 14:54

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Orsovolante » 25 marzo 2015, 17:27

Marco92 ha scritto:
Orsovolante ha scritto:Secondo la regola di Ocam, la soluzione più semplice è generalmente quella corretta.

Voci, nemmeno indizi, parlano di un problema ad un portelo di fusoliera per cui l'aereo è stato fermato la sera prima.
Non sappiamo se sia vero, se il problema era davvero del portello ecc.. Ma se venisse confermato è un ulteriore indizio (le prove sono un altra cosa).
Si parla del portello del vano del carrello però, non della cabina.
Quindi di un vano che penso proprio non sia pressurizzato.

Domanda per chi conosce le procedure A320.
Sono io che interpreto male o la procedura (tra l'altro quello è solo un file per la scuola), in caso di depressurizzazione, prevede prima d'iniziare la discesa e poi impostare la quota a cui arrestarla?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11409
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 25 marzo 2015, 17:34

Orsovolante ha scritto: Sono io che interpreto male o la procedura (tra l'altro quello è solo un file per la scuola), in caso di depressurizzazione, prevede prima d'iniziare la discesa e poi impostare la quota a cui arrestarla?
La procedura ( memory items) prevede di mettere le maschere. Dopo di questo PF e PNF hanno 2 compiti diversi, il PF ruota il nottolino della quota e tira ( per farlo andare in OPEN DES) e tira anche la velocità (per farla andare in SELECETED MODE)....poi fa altro e dopo un'analisi, se sono presenti danni strutturali o meno fa un "rifinimento"...mette la quota, aumenta la velocità....etc etc...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Skyfall
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 152
Iscritto il: 20 marzo 2014, 15:26

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Skyfall » 25 marzo 2015, 17:36

the driving dutch ha scritto:CVR trovato e letto, FDR non ancora ritrovato (smentite le voci sul fatto che fosse danneggiato) [Fonte conferenza BEA]
Ritrovata la scatola, non ancora il contenuto, del FDR. Questo quanto ricostruisce http://www.lemonde.fr sulla base della press conference BEA.

Avatar utente
the driving dutch
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 23 ottobre 2011, 17:12
Località: Milano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da the driving dutch » 25 marzo 2015, 17:39

Skyfall ha scritto:
the driving dutch ha scritto:CVR trovato e letto, FDR non ancora ritrovato (smentite le voci sul fatto che fosse danneggiato) [Fonte conferenza BEA]
Ritrovata la scatola, non ancora il contenuto, del FDR. Questo quanto ricostruisce http://www.lemonde.fr sulla base della press conference BEA.
Ho seguito in diretta la conferenza e, su precisa domanda, il relatore ha risposto di non aver ancora ritrovato FDR. A meno di errori di traduzione, sia chiaro.

Skyfall
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 152
Iscritto il: 20 marzo 2014, 15:26

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Skyfall » 25 marzo 2015, 17:41

the driving dutch ha scritto:
Skyfall ha scritto:
the driving dutch ha scritto:CVR trovato e letto, FDR non ancora ritrovato (smentite le voci sul fatto che fosse danneggiato) [Fonte conferenza BEA]
Ritrovata la scatola, non ancora il contenuto, del FDR. Questo quanto ricostruisce http://www.lemonde.fr sulla base della press conference BEA.
Ho seguito in diretta la conferenza e, su precisa domanda, il relatore ha risposto di non aver ancora ritrovato FDR. A meno di errori di traduzione, sia chiaro.
Interessante questa precisazione sulla domanda in merito allo stato di coscienza dei piloti:
"A ce stade-là, bien évidemment, nous ne sommes pas en mesure d'avoir la moindre explication ou interprétation sur les raisons qui ont pu conduire cet avion à descendre, et les raisons pour lesquelles il a pu continuer à descendre malheureusement jusqu'au relief, ainsi que les raisons pour lesquelles il ne semble pas avoir répondu aux tentatives de contact du contrôle aérien qui l'interrogeait", a indiqué M. Jouty, le directeur du BEA.

Sul FDR, effettivamente non si capisce bene. Qui l'estratto della conferenza: interrogé sur la seconde boîte noire, le BEA affirme qu'elle n'a pas été localisée pour l'heure – même si son enveloppe a été retrouvée, selon François Hollande – et, contrairement aux rumeurs, elle n'est donc pas détruite "en petits morceaux" comme cela avait été avancé par certains médias.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6886
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 25 marzo 2015, 17:46

Procedura di "Emergency descent", molto simile per tutti gli aeroplani.
Gli steps sono in sequenza.

_ Indossare la maschera ossigeno
_ Instaurare le comunicazioni tra i Piloti

qui la procedura si divide tra il pilota ai comandi (PF) e il Pilota che lo supporta (PNF/PM).

_PF. Inserire una prua grossomodo a 90° rispetto alla rotta e dal lato più conveniente (nel caso a SX)
_PF. Inserire una quota bassa.
_PF. Inserire la funzione IAS lasciando la velocità attuale se c'è un danno strutturale
o la massima IAS negli altri casi.
_PF. Estrarre gli aerofreni se non ci sono danni strutturali.
_PF. Portare le manette al minimo.
_PF. Ricontrollare i dati inseriti: prua a 90° rispetto alla rotta, quota a 10.000ft o alla MEA se più alta,
IAS a quella voluta. Il tutto occupa al massimo 30 secondi.

_PNF/PM. Controllare l'uscita delle maschere dei passeggeri.
_PNF/PM. Dichiarare emergenza: "mayday, mayday, mayday, German Wing XXX, Emergency descent due to decompression, on heading XXX, will report levelling at XX.XXX.
_PNF/PM. Accendere tutte le luci esterne se di notte.
_PNF/PM. Comunicare con il Capo Cabina.

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da N176CM » 25 marzo 2015, 17:47

La traduzione dal francese circa il FDR è grosso modo la seguente:
interrogato circa la seconda scatola nera, il BEA afferma che al momento non è stata localizzata, anche se il suo contenitore è stato ritrovato, secondo Francois Hollande e, contrariamente alle indiscrezioni, non è quindi distrutta in piccoli pezzi come ipotizzato da alcuni media.
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11409
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 25 marzo 2015, 17:49

Lampo 13 ha scritto: _PF. Inserire una prua grossomodo a 90° rispetto alla rotta e dal lato più conveniente (nel caso a SX)
Questo, a parte nell'oceano, è discusso e discutibile. Le regole dell'aria non lo prevedono...e a domanda esplicita, neanche i controllori (ATC) se lo aspettano. Quindi tiriamo HDG e vediamo se da TCAS o visivamente convenga spostarsi o meno.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6886
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 25 marzo 2015, 17:52

flyingbrandon ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: _PF. Inserire una prua grossomodo a 90° rispetto alla rotta e dal lato più conveniente (nel caso a SX)
Questo, a parte nell'oceano, è discusso e discutibile. Le regole dell'aria non lo prevedono...e a domanda esplicita, neanche i controllori (ATC) se lo aspettano. Quindi tiriamo HDG e vediamo se da TCAS o visivamente convenga spostarsi o meno.
Ciao!
Scendere attraversando tutti i livelli occupati la vedo da naso, una virata di 90° ti porta comunque fuori dal centro della aerovia che, avendo ormai quasi tutti gli aerei il GPS che guida l'A/P, sono tutti esattamente sul centro. Dopo si può sempre riprendere una prua parallela ma "slooppata" di qualche miglio.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11409
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 25 marzo 2015, 17:56

Lampo 13 ha scritto: Scendere attraversando tutti i livelli occupati la vedo da naso, una virata di 90° ti porta comunque fuori dal centro della aerovia che, avendo ormai quasi tutti gli aerei il GPS che guida l'A/P, sono tutti esattamente sul centro. Dopo si può sempre riprendere una prua parallela ma "slooppata" di qualche miglio.
Probabilmente il motivo alla base è che spesso si vola per diretti e non in aerovia. E' un problema che è emerso più volte e visto che non è codificato a livello "legale" è in una zona grigia. Ognuno ha la sua ma alla fine, la via di mezzo, preferisce decidere al momento in base ad ostacoli e TCAS.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6886
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 25 marzo 2015, 17:56

Comunque le cose importanti sono due:

per prima cosa si indossa la maschera ossigeno
poi si fanno una serie di cose tra le quali le chiamate radio.

E' qui vengono i dubbi. SE si tratta di decompressione bisogna immaginarne una subdola, non eclatante, o una contaminazione dell'aria, ma anche questo spiegherebbe l'assenza di chiamate ma non la discesa iniziata.

Avatar utente
the driving dutch
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 74
Iscritto il: 23 ottobre 2011, 17:12
Località: Milano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da the driving dutch » 25 marzo 2015, 18:03

N176CM ha scritto:La traduzione dal francese circa il FDR è grosso modo la seguente:
interrogato circa la seconda scatola nera, il BEA afferma che al momento non è stata localizzata, anche se il suo contenitore è stato ritrovato, secondo Francois Hollande e, contrariamente alle indiscrezioni, non è quindi distrutta in piccoli pezzi come ipotizzato da alcuni media.
Hollande però ha parlato genericamente di "scatola nera ritrovata", senza specificare quante/quale...

Avatar utente
N176CM
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5247
Iscritto il: 9 settembre 2005, 13:02
Località: Milano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da N176CM » 25 marzo 2015, 18:12

Skyfall ha scritto: Interessante questa precisazione sulla domanda in merito allo stato di coscienza dei piloti:
"A ce stade-là, bien évidemment, nous ne sommes pas en mesure d'avoir la moindre explication ou interprétation sur les raisons qui ont pu conduire cet avion à descendre, et les raisons pour lesquelles il a pu continuer à descendre malheureusement jusqu'au relief, ainsi que les raisons pour lesquelles il ne semble pas avoir répondu aux tentatives de contact du contrôle aérien qui l'interrogeait", a indiqué M. Jouty, le directeur du BEA.
Traduzione amatoriale:

A questo stadio chiaramente non siamo in grado di avere la minima spiegazione o interpretazione circa le ragioni che hanno potuto portare l'aereo a scendere e le ragioni per le quali ha potuto continuare a scendere putroppo fino alla fine, nonché le ragioni per le quali non sembra esserci stata risposta ai tentativi di contatto da parte del controllo del traffico aereo che lo contattava.
N176CM
n176cm AT md80.it

Immagine

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4790
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 25 marzo 2015, 18:21

Orsovolante ha scritto:
Marco92 ha scritto:
Orsovolante ha scritto:Secondo la regola di Ocam, la soluzione più semplice è generalmente quella corretta.
Voci, nemmeno indizi, parlano di un problema ad un portelo di fusoliera per cui l'aereo è stato fermato la sera prima.
Non sappiamo se sia vero, se il problema era davvero del portello ecc.. Ma se venisse confermato è un ulteriore indizio (le prove sono un altra cosa).
Si parla del portello del vano del carrello però, non della cabina.
Quindi di un vano che penso proprio non sia pressurizzato.
E' con ogni probabilità non pressurizzato, non ne avrebbe motivo, ma non è quello il punto: io ipotizzo eventualmente che un'apertura non controllata di un portello chiusura NLG possa aver per ragioni aerodinamiche strappato il medesimo, che volando via potrebbe aver prodotto un danno da qualche parte alla fusoliera (depressurizzazione), e magari non distante da dov'era, dalle parti del vano bombola O2 per il cockpit crew (inefficacia successiva delle maschere con l'incapacitation proprio dei piloti di cui sospettiamo abbastanza tutti).
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11409
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 25 marzo 2015, 18:21

Lampo 13 ha scritto: E' qui vengono i dubbi. SE si tratta di decompressione bisogna immaginarne una subdola, non eclatante, o una contaminazione dell'aria, ma anche questo spiegherebbe l'assenza di chiamate ma non la discesa iniziata.
Beh... non è incompatibile. Ipotizziamo quello che ha detto Mau...il PF inizia la discesa ( e non è lui a fare la chiamata radio)...il PNF fa il suo flusso, che prevede anche la chiamata...ma non arriva a farla...così come il PF non fa più altro ( tipo rifinire la quota)...questo può spiegare il perché della manovra ma il non aver fatto la chiamata...perchè , in teoria, sono due persone diverse a farlo. Quando si fanno al SIM, la manovra viene impostata più velocemente dal PF del flusso del PNF. dico impostata...perchè, di solito, la chiamata arriva che inizia a scendere. ma il girare e tirare i nottolini è più rapido....l'aereo, per inerzia, è più lento di tutti e due i flussi. Sarà interessante anche vedere la posizione degli speedbrake...per capire meglio i "momenti". E' anche non incompatibile che uno abbia perso i sensi prima dell'altro, nel caso avessero perso i sensi...e mentre sei nel tuo loop non ti viene da fare quello dell'altro o accorgerti di ciò che sta accadendo all'altro...sempre nell'ipotesi che si stia per perdere coscienza e non in un momento di lucidità. Anche le cinture possono chiarire questo aspetto.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5836
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da albert » 25 marzo 2015, 18:37

Nel Rack di fissaggio, il CVR è sotto e il FDR sopra o viceversa?
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6886
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 25 marzo 2015, 18:38

flyingbrandon ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: E' qui vengono i dubbi. SE si tratta di decompressione bisogna immaginarne una subdola, non eclatante, o una contaminazione dell'aria, ma anche questo spiegherebbe l'assenza di chiamate ma non la discesa iniziata.
Beh... non è incompatibile. Ipotizziamo quello che ha detto Mau...il PF inizia la discesa ( e non è lui a fare la chiamata radio)...il PNF fa il suo flusso, che prevede anche la chiamata...ma non arriva a farla...così come il PF non fa più altro ( tipo rifinire la quota)...questo può spiegare il perché della manovra ma il non aver fatto la chiamata...perchè , in teoria, sono due persone diverse a farlo. Quando si fanno al SIM, la manovra viene impostata più velocemente dal PF del flusso del PNF. dico impostata...perchè, di solito, la chiamata arriva che inizia a scendere. ma il girare e tirare i nottolini è più rapido....l'aereo, per inerzia, è più lento di tutti e due i flussi. Sarà interessante anche vedere la posizione degli speedbrake...per capire meglio i "momenti". E' anche non incompatibile che uno abbia perso i sensi prima dell'altro, nel caso avessero perso i sensi...e mentre sei nel tuo loop non ti viene da fare quello dell'altro o accorgerti di ciò che sta accadendo all'altro...sempre nell'ipotesi che si stia per perdere coscienza e non in un momento di lucidità. Anche le cinture possono chiarire questo aspetto.
Ciao!
Il mio dubbio è: se hanno iniziato la procedura di Emergency Descent, perché nessuno dei due ha eseguito la priva voce di tutte le procedure del genere di ogni aeroplano e cioè indossare la maschera?
E se l'hanno indossata regolarmente, perché hanno perso i sensi dopo aver cominciato la discesa?
Si comincia ad entrare nella doppia avaria, depressurizzazione più avaria impianto ossigeno crew...
Oppure una sola avaria che provochi entrambe le cose, per esempio l'esplosione della bombola ossigeno?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11409
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 25 marzo 2015, 18:43

Lampo 13 ha scritto: Il mio dubbio è: se hanno iniziato la procedura di Emergency Descent, perché nessuno dei due ha eseguito la priva voce di tutte le procedure del genere di ogni aeroplano e cioè indossare la maschera?
E se l'hanno indossata regolarmente, perché hanno perso i sensi dopo aver cominciato la discesa?
Si comincia ad entrare nella doppia avaria, depressurizzazione più avaria impianto ossigeno crew...
Oppure una sola avaria che provochi entrambe le cose, per esempio l'esplosione della bombola ossigeno?
eh si...per questo dicevo "secondo l'ipotesi di Mau", non è incompatibile con un flusso parziale. Il primo , dopo la maschera, è iniziare la discesa.
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Orsovolante
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 130
Iscritto il: 3 febbraio 2009, 14:54

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Orsovolante » 25 marzo 2015, 19:17

Be quello che insegnano ai corsi human factor è proprio che gli incidenti avvengono perché si allineano più eventi sfavorevoli.

Doppia avaria o anche la prima che causa danni tali da complicare troppo le cose.

Se fosse una decompressione che ha causato danni in cabina, un finestrino che esplode per esempio, potrebbe aver danneggiato anche il dispositivo delle maschere.

Inoltre 30 secondi a quella quota, sono il tempo in cui si perde coscienza. Ma credo che la capacità di agire in modo corretto ed efficace, si perda ancora prima.
Una maschera che resta incastrata o difficile da afferrare potrebbe diventare un elemento critico.

Parlo però senza conoscere minimamente come sia realizzato l'impianto su un A320.

Avatar utente
wing05
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1171
Iscritto il: 2 ottobre 2005, 18:50
Località: LIDT

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da wing05 » 25 marzo 2015, 20:50

domanda, forse anche ingenua, alla quale spero qualcuno vorrà rispondere.
Le foto del relitto, se nn erro mostano un aereo "privo di coda , ma la struttura è apparentemente intera con ancora i motori attaccati ; non è strano che non ci sia stato incendio dopo l' impatto ?
A questo punto il profano ( io ) mi chiedo ... ma avevano ancora carburante a bordo ?
Rimaneva da fare ancora, circa metà tratta.
Possibili cause del mancato incendio ?
grazie
I-SMTN. Mauro

Immagine
Cerca sempre di mantenere uguale il numero degli atterraggi che fai, rispetto ai decolli

Avatar utente
Tiennetti
A320 Family Captain
A320 Family Captain
Messaggi: 2156
Iscritto il: 24 maggio 2006, 13:04
Località: Hangar89
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Tiennetti » 25 marzo 2015, 20:50

Orsovolante ha scritto: Se fosse una decompressione che ha causato danni in cabina, un finestrino che esplode per esempio, potrebbe aver danneggiato anche il dispositivo delle maschere.
[...]
Parlo però senza conoscere minimamente come sia realizzato l'impianto su un A320.
Non credi ci sia una certa incongruenza fra queste tue due frasi?

wing05 ha scritto:domanda, forse anche ingenua, alla quale spero qualcuno vorrà rispondere.
Le foto del relitto, se nn erro mostano un aereo "privo di coda , ma la struttura è apparentemente intera con ancora i motori attaccati ; non è strano che non ci sia stato incendio dopo l' impatto ?
A questo punto il profano ( io ) mi chiedo ... ma avevano ancora carburante a bordo ?
Rimaneva da fare ancora, circa metà tratta.
Possibili cause del mancato incendio ?
grazie
Ma che foto hai visto? :shock: :shock: :shock: :shock:
David

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9746
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da cabronte » 25 marzo 2015, 21:02

Tiennetti ha scritto: Ma che foto hai visto? :shock: :shock: :shock: :shock:
Mi sa che ha visto questa che appare con la ricerca... :roll:
Allegati
gcyka_aereo.jpg
Ale

Avatar utente
Skip100
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 846
Iscritto il: 20 aprile 2008, 14:05
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Skip100 » 25 marzo 2015, 21:09

SuperMau ha scritto:Brandon, hai modo di controllare dove si trova la bombola d'ossigeno per la crew? Dovrebbe essere in un vano accessibile dalla forward cargo area...

[...]

In questo caso, come spiegato da Lampo, la crew prende la maschera, cerca di respirare, no ossigeno, ciao ciao....
Nel tempo intercorso (pochi secondi di coscienza, come detto), PUO" essere che abbiano selezionato il rateo di discesa e nulla piu'.
Ma piloti e crew non dovrebbero avere delle bombole portatili supplementari per approvvigionarsi di ossigeno?
"La vita è troppo breve per bere vini mediocri" - Johann Wolfgang von Goethe :drinking:

Avatar utente
Tiennetti
A320 Family Captain
A320 Family Captain
Messaggi: 2156
Iscritto il: 24 maggio 2006, 13:04
Località: Hangar89
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Tiennetti » 25 marzo 2015, 21:38

Le hanno i cabin crew, e servono in caso sia necessario ossigeno per un passeggero, o in caso debbano muoversi per la cabina in casi particolari (decompressione) o per somministrarlo ai piloti in caso di incapacitazione
In cockpit c'è normalmente solo una bombola (fisicamente può non essere in cockpit) collegata a un sistema di Quick Donning Masks
Per combattere gli incendi hanno delle Smoke Hood con dei generatori di ossigeno che durano circa 15/20 minuti
David

Avatar utente
Red.Captain
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 238
Iscritto il: 16 febbraio 2013, 22:08
Località: Gallarate (VA)

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Red.Captain » 25 marzo 2015, 21:49

Skip100 ha scritto:
SuperMau ha scritto:Brandon, hai modo di controllare dove si trova la bombola d'ossigeno per la crew? Dovrebbe essere in un vano accessibile dalla forward cargo area...

[...]

In questo caso, come spiegato da Lampo, la crew prende la maschera, cerca di respirare, no ossigeno, ciao ciao....
Nel tempo intercorso (pochi secondi di coscienza, come detto), PUO" essere che abbiano selezionato il rateo di discesa e nulla piu'.
Ma piloti e crew non dovrebbero avere delle bombole portatili supplementari per approvvigionarsi di ossigeno?
Se non erro le portatili sono in dotazione agli/alle assistenti di volo e comunque il discorso è sempre relativo al fatto che a quel livello di volo il tempo di reazione è ridotto a secondi.. nell'istante in cui indossi la maschera del sistema primario e ti accorgi che non funziona (se hai il tempo di accorgertene) ti rimangono forse 5/10 secondi e in questo lasso di tempo si potrebbe avere già una lucidità parziale sulle proprie azioni..
Cit.:"... non pensare mai al destino, perchè il destino è il pretesto dei falliti." P.N.

... volare per me è il modo per avere completezza nella percezione delle dimensioni, osservare dall'alto e scrutare la Terra dalla sua prospettiva migliore, sentire l'energia dell'aria...

Avatar utente
Skip100
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 846
Iscritto il: 20 aprile 2008, 14:05
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Skip100 » 25 marzo 2015, 22:05

Red.Captain ha scritto:
Se non erro le portatili sono in dotazione agli/alle assistenti di volo e comunque il discorso è sempre relativo al fatto che a quel livello di volo il tempo di reazione è ridotto a secondi.. nell'istante in cui indossi la maschera del sistema primario e ti accorgi che non funziona (se hai il tempo di accorgertene) ti rimangono forse 5/10 secondi e in questo lasso di tempo si potrebbe avere già una lucidità parziale sulle proprie azioni..
Allora una soluzione potrebbe essere questa: due bombole integrate negli schienali dei sedili dei piloti. Al momento della depressurizzazione un pilota prova a prendere l'ossigeno dall'impianto centralizzato, l'altro da quello nello schienale. Una volta appurato il funzionamento di uno o dell'altro si decide da quale approvvigionarsi di aria da respirare. Scusate se sono in area tecnica ma sapere che viene perso un aereo perchè i piloti non possono respirare mi sembra assurdo.
"La vita è troppo breve per bere vini mediocri" - Johann Wolfgang von Goethe :drinking:

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5893
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 25 marzo 2015, 22:06

Lampo 13 ha scritto: .
...Prima di perdere il controllo in ipossia, ce ne vuole di tempo, abbastanza da capire quello che sta succedendo.
...

Con una decompressione esplosiva? Non l'ho capita... :roll:

Skip100 ha scritto: Allora una soluzione potrebbe essere questa: due bombole integrate negli schienali dei sedili dei piloti. ..
Scrivi a FAS... :wink:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Tiennetti
A320 Family Captain
A320 Family Captain
Messaggi: 2156
Iscritto il: 24 maggio 2006, 13:04
Località: Hangar89
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Tiennetti » 25 marzo 2015, 22:13

Skip100 ha scritto:Allora una soluzione potrebbe essere questa: due bombole integrate negli schienali dei sedili dei piloti. Al momento della depressurizzazione un pilota prova a prendere l'ossigeno dall'impianto centralizzato, l'altro da quello nello schienale. Una volta appurato il funzionamento di uno o dell'altro si decide da quale approvvigionarsi di aria da respirare. Scusate se sono in area tecnica ma sapere che viene perso un aereo perchè i piloti non possono respirare mi sembra assurdo.
Il sistema di ossigeno fisso viene controllato ogni volta che si prende in carico l'aereo
Direi che per una questione di probabilità è già un sistema abbastanza sicuro
David

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11409
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da flyingbrandon » 25 marzo 2015, 22:42

Skip100 ha scritto: Scusate se sono in area tecnica ma sapere che viene perso un aereo perchè i piloti non possono respirare mi sembra assurdo.
Se mai scoppiasse una bombola dell'ossigeno preferirei, in prima battuta, averla dove sta piuttosto che dietro la schiena. Come non è possibile determinare la causa senza avere altri dati, mi pare ancora più improbabile ricercare una soluzione prima di avere la causa.
Ciao!


P.S. Prendendo una causa qualsiasi...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
stedias21
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 344
Iscritto il: 9 giugno 2009, 10:18
Località: Lugano

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da stedias21 » 25 marzo 2015, 23:01

Cosa ne pensate di questo incidente capitato a un Citation X in crociera:
as the flight crew of a Cessna Citation X discovered during a flight from Samoa to Sydney on Jan. 15, 2013. Shortly after leveling at FL 450, the pilots observed this EICAS message: WSHLD HEAT INOP L (windshield heat inoperative left). The checklist said to leave icing conditions as soon as practical. Approximately 2 min. later, the left windshield’s outer ply shattered with a loud bang. The crew donned their oxygen masks, commenced an immediate descent along with a turn toward Nadi International Airport at Fiji, deployed the passenger oxygen masks, and declared MAYDAY to Nadi Radio.
Fonte: http://aviationweek.com/business-aviati ... ields-fail

Ho sentito la conferenza della BEA, chiari tutti i punti spiegati, aspettiamo che finiscono il loro lavoro con il CVR.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6886
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 25 marzo 2015, 23:28

sigmet ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: .
...Prima di perdere il controllo per ipossia, ce ne vuole di tempo, abbastanza da capire quello che sta succedendo.
...
Con una decompressione esplosiva? Non l'ho capita... :roll:
Anche con una decompressione esplosiva prima che il livello di ossigeno nel sangue si riduca ad un livello tale da comportare problemi cognitivi non bastano pochi secondi. Io personalmente ho volato senza maschera per svariati minuti a 29.000ft di quota cabina in un G91T, un apneista in forma rimane senza respirare per due minuti e mezzo e non sta seduto senza quasi consumarne. C'è tutto il tempo per indossare la maschera con tranquillità.
Il livello della quantità di ossigeno nella bombola viene controllato prima di ogni volo e viene fatto anche il check delle maschere.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15700
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da JT8D » 26 marzo 2015, 0:24

Senz'altro l'anomalia più forte è l'assenza di comunicazioni da parte dei Piloti durante questa discesa, e la mancata risposta all'ATC che li interpellava.Logico che verrebbe da pensare ad uno scenario con entrambi i piloti incapacitati. Secondo quanto riportato oggi da AvHerald, in base alla press conference della BEA, i dati, pur con qualche difficoltà, sarebbero stati letti.

"On Mar 25th 2015 the French BEA reported in a press conference, that the aircraft was following its planned flight path. After cruising at FL380 for a little while the aircraft began to descend at about 09:30Z at a rate of 3500 fpm. The last radar position recorded by French ATC was at 6175 feet MSL at 09:40:47Z very close to the point of impact. The aircraft impacted ground at very high speed. The CVR was found on site at about 17:00L and handed over to the BEA, at 09:45L on Mar 25th the memory module was removed from the part left pretty much intact, there were some problems reading the data, but the BEA have been able to extract the audio file that can be used. This concluded the official part of the BEA press conference. In the questions the BEA reported, they have been able to listen to the audio for a first time, but having the audio only for a few minutes prior to the press conference are unable to make any further statement. The debris and distribution of debris does not suggest there has been any explosion on board of the aircraft. When confronted by journalists with rumours originating in Finnish media quoting Finland's CAA about a burst windshield, the BEA said they have no such information.

(http://avherald.com/h?article=483a5651&opt=0

Questo dovrebbe aiutare a fornire almeno qualche parziale risposta iniziale ai nostro dubbi.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
bigshot
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1116
Iscritto il: 19 dicembre 2011, 2:33
Località: VCE

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da bigshot » 26 marzo 2015, 0:27

Lampo 13 ha scritto:
sigmet ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: .
...Prima di perdere il controllo per ipossia, ce ne vuole di tempo, abbastanza da capire quello che sta succedendo.
...
Con una decompressione esplosiva? Non l'ho capita... :roll:
Anche con una decompressione esplosiva prima che il livello di ossigeno nel sangue si riduca ad un livello tale da comportare problemi cognitivi non bastano pochi secondi. Io personalmente ho volato senza maschera per svariati minuti a 29.000ft di quota cabina in un G91T, un apneista in forma rimane senza respirare per due minuti e mezzo e non sta seduto senza quasi consumarne. C'è tutto il tempo per indossare la maschera con tranquillità.
Il livello della quantità di ossigeno nella bombola viene controllato prima di ogni volo e viene fatto anche il check delle maschere.
Un apneista generalmente riempie i propri polmoni di aria al livello del mare o quasi e ne consuma più o meno lentamente l'ossigeno quindi escluderei questa categoria dagli esempi.

Tu hai volato senza maschera a 29000 piedi ma in questo caso si parla di 38000, le tue condizioni fisiche probabilmente erano superiori ed infine non penso tu abbia provato una decompressione esplosiva che, stando alla documentazione medica, provoca shock barici a polmoni, orecchie e denti (ed in presenza di altri piccoli problemi temporanei può portare a svenimento immediato).

Non tanto per andarti contro (anzi, figurati :) ), penso anche io che le tabelle mediche con i tempi siano un po' conservative, però dubito si vada nell'ordine di grandezza dei minuti.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4790
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Indiscrezioni da confermare ma molto gravi

Messaggio da Valerio Ricciardi » 26 marzo 2015, 7:43

La giornata inizia con un'indiscrezione riportata dal pur abbastanza serio NYT, che mi auguro di cuore si riveli totalmente infondata.
La fonte però di solito tende a filtrare molto accuratamente i rumors di vario genere, la bufala è, non perdiamolo di vista, sempre possibile ma di norma non è che pubblichino qualunque cosa venga loro spifferata tramite un cronista al bar dal mitomane etilista di turno.

http://www.nytimes.com/2015/03/26/world ... -news&_r=0

Se anche fosse tutto vero, non sappiamo peraltro ancora se
- il problema sarebbe stato un CFIT
- o una sopravvenuta incapacitation del PF dopo un problema incorso ad es. all'atmosfera della cabina, stante che altre ragioni per impostare consapevolmente un rateo di discesa rapida tipico di un emergenza non ne immagino.

Certamente per un incidente aero pur con tante vittime, come purtroppo altri, non rivendicato da alcuno come attentato di matrice politico/religiosa mai si eran visti arrivare sul posto tre capi di tre esecutivi maggiori europei. Non era accaduto ad es. per il clamoroso schianto del Concorde né per il volo TWA che si inabissò presso le coste atlantiche USA al tempo delle olimpiadi americane.

dal sito italiano del Corriere:
http://www.corriere.it/esteri/15_marzo_ ... 35a2.shtml

Una conversazione pacata tra i due piloti, poi uno dei due che esce dalla cabina, e dopo pochi minuti prova a rientrare. Chiama il collega, chiedendogli di aprire la porta chiusa, ma non si sente nessuna risposta. Lo chiama ancora, poi comincia ad alzare la voce, a forzare la porta, ma non riesce ad aprirla. E l’aereo precipita. Ecco cosa sarebbe successo negli ultimi istanti terribili prima che l’Airbus della Germanwings perdesse quota, andandosi a schiantare contro le Alpi della Provenza. A fornire questi dettagli agghiaccianti è il New York Times, che racconta la testimonianza di un investigatore sulla prima traccia audio ricavata dalla scatola nera, una traccia danneggiata e non del tutto chiara, ma evidentemente utile a ricostruire gli ultimi minuti all’interno dell’Airbus. «Non sappiamo la ragione per cui uno dei piloti sia uscito - sottolinea la fonte, che preferisce rimanere anonima in attesa che le indagini proseguano - Ma è sicuro quello che è successo poco prima dello schianto: l’altro pilota era solo e non ha aperto la porta».

I piloti mi correggano: non è previsto lo sblocco della porta della cabina dall'esterno con un codice alfanumerico su un tastierino poco visibile, ma noto al crew?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3570
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Indiscrezioni da confermare ma molto gravi

Messaggio da spiridione » 26 marzo 2015, 8:11

Valerio Ricciardi ha scritto:
I piloti mi correggano: non è previsto lo sblocco della porta della cabina dall'esterno con un codice alfanumerico su un tastierino poco visibile, ma noto al crew?
Ma non è meglio evitare di scriverla su un forum pubblico, questa cosa....? :oops:
Vabbè che, per noi appassionati e addetti ai lavori è il segreto di Pulcinella, ma....... :shock:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Rispondi