Gps Aeronautico o Ipad?

Area dedicata alla discussioni sulle procedure di navigazione e sulla meteorologia aeronautica

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Ace88
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 9 gennaio 2010, 15:19

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Ace88 » 25 novembre 2011, 19:01

necessita del collegamento a internet?

Avatar utente
Flyfree
FL 150
FL 150
Messaggi: 1799
Iscritto il: 17 gennaio 2007, 18:41

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Flyfree » 25 novembre 2011, 21:04

Ace88 ha scritto:necessita del collegamento a internet?
No

Avatar utente
Ace88
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 76
Iscritto il: 9 gennaio 2010, 15:19

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Ace88 » 27 novembre 2011, 14:43

l'applicazione "Avioportolano" cosa è? è sempre un gps?

heliflight
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 2
Iscritto il: 13 novembre 2014, 18:08
Località: Malta

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da heliflight » 14 novembre 2014, 13:32

Ho usato l ipad con air nav pro durante i voli VFR in italia e l ho trovato molto bene. Ha il record del flight piu punti del flight e ti da il tempo riguarda il ground speed (anche fuel consumption). Il vantaggio riguardo altri programmi e che pagi solo una volta che ogni anno. Piu dettagli su altri app nel link :)

http://howtoflyahelicopter.com/recommen ... or-pilots/

tito
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 145
Iscritto il: 6 novembre 2006, 20:29

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da tito » 4 aprile 2015, 17:34

Tornando a parlare di GPS (ora non so più cos'è OT o IT :) )...
Una breve introduzione sui GNSS, di cui il GPS ne è solo uno dei sistemi, seppur il primo mai commercializzato.
Partendo dall'antenna, si va ad un circuito analogico di amplificazione e filtraggio, poi si converte in digitale ed infine un software "calcola" la posizione. Tutto questo succede in un paio di chips e componenti, poca roba, diciamo meno di 10 mm2 di spazio su una board. L'uscita di questo blocchetto è uno stream di dati (formato testuale) che non contiene altro che la tanto sperata posizione.
Questo streaming è quindi preso in carico da un'applicazione che incrocia posizione con mappa. Generalmente l'applicazione fa tanti altri intrtventi, per pulire ed intetpretare un po' lo streaming dal chip.
Le performance del G SS dipendono fortemente dal firware che calcola la posizione, qusto fw risiede nel chip del blocchetto di sopra NON nella app del cell o del GPS certificato.
Mi scuso per le semplificazioni... :)
Ma ora, considerando che l'elettronica del GNSS magari è la stessa in diversi prodotti commercializzati su applicazioni diverse (il blocchetto di prima) dove può stare la differenza di un GPS da cellulare ed uno certificato aeronautico?
Cominciamo dall'antenna. Una antenna con un buon guadagno è sicuramente molto meglio dell'antenna integrata di un tablet.
Trascuriamo il possibile egfetto dei vari componenti usati... in genere migliore qualità significa costi più alti.
A livello di chip GNSS e firmware, diciamo che il firmware deve sapere che tipo di "uso" se ne sta facendo. AD esempio la velocità massima a cui può funzionare è un possibile input,oppure la frequenza con cui la posizione è calcolata (per i sistemi commerciali si parla di una volta al secondo) oppure se la quota è necessaria come output.
Tutte queste differenze a livello di firmware non credo portino ad un significativo aumento dei costi.

A livello hardware, anche scegliendo la componentistica migliore, non mi aspetterei una differenza maggiore di qualche dollaro. Ok antenna e cavi possono essere costosi, ma abbondantemente sotto i 100$ ( per stare larghi)
Alla fine quindi penso che la differenza stia nell'applicazione che chiaramente ha un mercato enormemente più piccolo e nelle certificazioni.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Zapotec » 4 aprile 2015, 21:07

tito ha scritto: Mi scuso per le semplificazioni... :)
Ma ora, considerando che l'elettronica del GNSS magari è la stessa in diversi prodotti commercializzati su applicazioni diverse (il blocchetto di prima) dove può stare la differenza di un GPS da cellulare ed uno certificato aeronautico?
Cominciamo dall'antenna. Una antenna con un buon guadagno è sicuramente molto meglio dell'antenna integrata di un tablet.
Trascuriamo il possibile egfetto dei vari componenti usati... in genere migliore qualità significa costi più alti.
A livello di chip GNSS e firmware, diciamo che il firmware deve sapere che tipo di "uso" se ne sta facendo. AD esempio la velocità massima a cui può funzionare è un possibile input,oppure la frequenza con cui la posizione è calcolata (per i sistemi commerciali si parla di una volta al secondo) oppure se la quota è necessaria come output.
Tutte queste differenze a livello di firmware non credo portino ad un significativo aumento dei costi.
Non ho seguito tutto il thread, per cui mi scuso se affermo cose già riportate. Ma solo l'ultima frase è sbagliata per definizione.
Per il solo motivo che richedono un hardware, un software e certificazioni diverse, significa che escono dal filone dello standard commerciale, dove l'enorme numero di pezzi prodotti, ha fatto si di ammortizzare tutti i costi di sviluppo e ottenere ricevitori a prezzi di qualche dollaro.
Prova, per farti un esempio, a cercare un navigatore specifico per moto rispetto ad uno per auto (ok, forse adesso non esistono nemmeno più vista l'era smartphone ;) ).
Riguardo all'esigennze hardware, direi che, si , verrano utilizzati componenti migliori, ad esempio con range di temperatura più estesi del commerciale.
Riguardo al software, oltre alle certificazioni (che non è poco... se non altro per la mole di documenti da produrre), c'è da ricordarsi che in aeronautica è fondamentale sapere quando in realtà il segnale (GPS in questo caso) non è affidabile, per invalidarlo. Nell'amatoriale questo concetto invece è stavolto (appena c'è qualcosa che sembra la posizione... ok valido... così sono il GPS più veloce ;) )

ciao !

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 5 aprile 2015, 20:46

Miglior SW per navigazione e pianificazione VFR (che, poi, è lo stesso) su iPad in EU è Skydemon.

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2798
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Marco92 » 14 aprile 2015, 23:01

Sbaglio o SkyDemon dovrebbe funzionare bene anche sul Microsoft Surface e altri tablet Microsoft? Per me sarebbe tanta roba... Odio l'Apple :?

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 7:44

tito ha scritto: A livello hardware, anche scegliendo la componentistica migliore, non mi aspetterei una differenza maggiore di qualche dollaro. Ok antenna e cavi possono essere costosi, ma abbondantemente sotto i 100$ ( per stare larghi)
Alla fine quindi penso che la differenza stia nell'applicazione che chiaramente ha un mercato enormemente più piccolo e nelle certificazioni.
Come già detto, ti sbagli
L'iter per la certificazione aeronautica è lungo e costoso, da qui il prezzo maggiori dei componenti certificati

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Zapotec » 15 aprile 2015, 8:28

MarcoGT ha scritto:
tito ha scritto: A livello hardware, anche scegliendo la componentistica migliore, non mi aspetterei una differenza maggiore di qualche dollaro. Ok antenna e cavi possono essere costosi, ma abbondantemente sotto i 100$ ( per stare larghi)
Alla fine quindi penso che la differenza stia nell'applicazione che chiaramente ha un mercato enormemente più piccolo e nelle certificazioni.
Come già detto, ti sbagli
L'iter per la certificazione aeronautica è lungo e costoso, da qui il prezzo maggiori dei componenti certificati
... il problema è che tanto, chi la pensa al contrario (e io sono per la massima libertà di pensiero ;) ), crede che queste certificazioni servano solo per "rendere elitario" il prodotto e non per effettive esigenze (tipo : "ma tanto fanno le stesse cose di quello da 30euro")

ciao !

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1982
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da camicius » 15 aprile 2015, 8:44

Marco92 ha scritto:Sbaglio o SkyDemon dovrebbe funzionare bene anche sul Microsoft Surface e altri tablet Microsoft? Per me sarebbe tanta roba... Odio l'Apple :?
Io lo uso tranquillamente su un Samsung Note N7000 (prima versione) sia a terra che in volo.
La limitazione più grossa (ma Skydemon non c'entra nulla) è il chip gps che funziona molto male se non messo vicino a un finestrino.

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 15 aprile 2015, 12:29

Premesso che ho visto l'applicazione Jeppesen Pro della China Southern su iPad (che sotituisce in toto il cartaceo come altri operatori), penso che l'affidabilità sia esattamente come quella di un Garmin pluricertificato.

Leggero OT, io credo più in un prodotto testato da una massa critica che uno certificato, ovvio che se certificato e con massa critica, meglio ancora (ma è un ossimoro); per intenderci, preferisco un qualsiasi prodotto testato in automotive in milioni di pezzi da diversi anni che un certificato.

Tornando all'iPad ha tre difetti, il primo, come già detto, è la temperatura, problema risolvibile mantenendo la luminosità bassa ed avendo "ombra" (cosa difficile in un ala bassa tutto canopy).

Il secondo è la visibilità (sempre sulle ali basse), il riflesso c'è.

Il terzo è il "maneggio", non semplicissimo se non utilizzando un cosciale o un support tipo RAM.

Io lo tengo come back up al Garmin, è la mia cartina che non uso ovviamente mai.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Zapotec » 15 aprile 2015, 14:47

luigi_wilmo ha scritto: Leggero OT, io credo più in un prodotto testato da una massa critica che uno certificato, ovvio che se certificato e con massa critica, meglio ancora (ma è un ossimoro); per intenderci, preferisco un qualsiasi prodotto testato in automotive in milioni di pezzi da diversi anni che un certificato.
Ripeto, sono per la massima libertà di convinzioni (ne tantomeno mi interessa, non volo e non faccio GPS ;) ).
Ma così, per parlare, faccio un esempio riferito tua frase: di che versione parli ? la 1.0 la 1.5, la 2 oppure la 2.3.5 ?

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 15 aprile 2015, 15:48

Versione di cosa?

Se iPad, ho installato l'ultimo OS l'altro ieri, mi pare 8.3 o qualcosa del genere.

Skydemon gli aggiornamenti sono settimanali sulle carte e di sistema ogni 5-6 mesi, di solito per aggiungere qualche caratteristica aggiuntiva o esaudire qualche richiesta dal forum.

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2798
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Marco92 » 15 aprile 2015, 17:15

camicius ha scritto:
Marco92 ha scritto:Sbaglio o SkyDemon dovrebbe funzionare bene anche sul Microsoft Surface e altri tablet Microsoft? Per me sarebbe tanta roba... Odio l'Apple :?
Io lo uso tranquillamente su un Samsung Note N7000 (prima versione) sia a terra che in volo.
La limitazione più grossa (ma Skydemon non c'entra nulla) è il chip gps che funziona molto male se non messo vicino a un finestrino.

ciao
Andrea
Hm, dovrò controllare. Forse manderò una mail alla SH che sviluppa SkyDemon. Stavo pensando di regalarmi un bel Surface 3...
Di dare soldi all'Apple proprio non mi va :?

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 15 aprile 2015, 17:32

Che io sappia, funziona bene un po' su tutto, anche sulle super cinesate.

Unico consiglio, sul PC scarica pure tutte le mappe, ma sul tablet, scarica solo quello che ti serve, mettere tutto (tutta EU, tutto USA, parte Africa) te lo rallenta troppo.

In un secondo momento, in maniera semplicissima, puoi caricare/scaricare su una WiFi (anche 3G/4G ovviamente) quello che ti serve.

io giro con Italia/Francia/Croazia/Slovenia/Svizzera/Austria

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da FAS » 28 aprile 2015, 8:43

Ecco cosa dice Eurocontrol:
REF:

EUROCONTROL WEBSITEinfo
http://www.eurocontrol.int/safety
EUROCONTROL guidance notes for pilots
GPS Navigation
March 2009

Several particular problems have been
found in the use of GPS.

Equipment Installation.
Battery failure, unintentional aerial disconnection and poor reception may cause poor
performance, unlikely when the equipment is correctly installed.

Data Programming.
Errors are common, especially when loading information in flight. Even on the ground,
always double check the information you put into your GPS memory, and cross-check the information you take out.

Use of the “GO TO / DIRECT TO / DCT”Function.
GO TO means “take me directly from here to the selected way-
point”. That direct track has led many pilots to infringe controlled airspace.

Poor Database Accuracy.
Errors have been found in the data from the provider. Some controlled airspace
boundaries may not be marked, but more frequently information may have become out-of-date. It is essential that
pilots cross-check information with a current chart, which is easier if you have an up-to-date database purchased from the manufacturer. Always
check the date of the GPS database, especially if you are hiring an aircraft.

Interference.
The GPS signal is very weak and has travelled a long distance. Antenna position is important,
and even a low powered accidental (or deliberate!) interfering transmission can cause loss of the navigation signal

Lookout.
Loading, or trying to find, information in the air involves looking inside the cockpit. Minimise that time
by learning how to use your equipment properly. Do not try to enter the GPS coordinates of your new waypoint
while squeezing between clouds and ground.

Excessive reliance on GPS.
GPS is not infallible. If the information is incorrect or not available, the pilot must still be able to navigate accurately.

Pressing on.
Because of the accuracy of GPS, pilots have been known to
“press on” in poor weather, where previously they would have diverted when map reading was their main source of navigation.
Several have died. Many pilots have also planned to fly very close to controlled airspace boundaries in the mistaken belief that their instrument indications (and their flying) will be as accurate as the GPS signal
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5897
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da sigmet » 28 aprile 2015, 17:32

FAS ha scritto:Ecco cosa dice Eurocontrol:
REF: ...
Oscurantisti, baroni e nemici del progresso... :lol:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 28 aprile 2015, 22:49

Ecco cosa FA, non dice, NATS dagli UK

http://www.airspaceaware.com

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 28 aprile 2015, 22:53

Giusti per e non fatemi ridere, il sano pragmatismo anglosassone lo baretterei all'istante con la baroccheggiante furia legislativa EU.

Designed in 2012 by Airbox in association with NATS (National Air Traffic Services), the Aware was an instant hit with pilots due to its' low cost and ease of use. The device was credited with helping to reduce airspace infringements in the UK following a prolongued period of year-on-year increases. The Aware's success in the skies led to the team receiving multiple awards including the prestigious Honeywell Bendix Trophy for Aviation Safety awarded to the company by the Flight Safety Foundation in 2013.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da FAS » 1 maggio 2015, 22:48

accindenti non lo conoscevo....magari lo puoi presentare alla RAF, risparmierebbero bilioni di GBP...
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 2 maggio 2015, 6:49

Fai l'errore di alcuni ingegneri (che, poi, non è errore, dai) ovvero non considerare che un risultato buono, ma accessibile è meglio di un eccellente inaccessibile.

È curioso che, di solito, avviene con chi lavora con progetti governativi.

E confondi l'ironia con il sarcasmo, amico mio.

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 2 maggio 2015, 6:52

La RAF ha bisogno di ciò che ha bisogno, a me che volo VFR un GPS palmare ben installato è già abbastanza.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da bulldog89 » 2 maggio 2015, 10:42

luigi_wilmo ha scritto:Fai l'errore di alcuni ingegneri (che, poi, non è errore, dai) ovvero non considerare che un risultato buono, ma accessibile è meglio di un eccellente inaccessibile.
Degli ingegneri alquanto atipici mi verrebbe da dire...

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da FAS » 3 maggio 2015, 16:34

luigi_wilmo ha scritto:Fai l'errore di alcuni ingegneri (che, poi, non è errore, dai) ovvero non considerare che un risultato buono, ma accessibile è meglio di un eccellente inaccessibile.

È curioso che, di solito, avviene con chi lavora con progetti governativi.

E confondi l'ironia con il sarcasmo, amico mio.

amico non è una parola che abbiamo in comune...spiacente



tornando ai tuoi equipaggiamenti mi ricordi tanto Willy il Coyote ed i suoi kit che riceve per corrispondenza
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da MarcoGT » 3 maggio 2015, 17:35

luigi_wilmo ha scritto:Fai l'errore di alcuni ingegneri (che, poi, non è errore, dai) ovvero non considerare che un risultato buono, ma accessibile è meglio di un eccellente inaccessibile.

È curioso che, di solito, avviene con chi lavora con progetti governativi.

E confondi l'ironia con il sarcasmo, amico mio.
Ma tu hai mai lavorato con ingegneri o parli per sentito dire?

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 4 maggio 2015, 11:35

Allora, ti descrivo, con un infamissimo iPad non certificato ed un non certificatissimo SW per iPad, un fine settimana tipico, come quello che ho fatto lo scorso fine settimana.

Premetto che il meteo era quello che era, soprattutto per l'attraversamento degli Appennini.

Venerdì mattina parto presto da Brescia per Sassuolo, meteo ok. Alla sera, riparto per Massa Cinquale, do un occhio all'iPad ed in tre secondi, senza scomodare alcuno, scarico METAR, TAF, Radar e satellite poco prima di decollare, quindi con l'ultimo refresh possibile.

Si vede chiaramente che Passo Cisa è super chiuso, cosa che mi confermano amici al telefono e mi interessa l'evoluzione al di là della Cisa, anche perché dovrò passare al di là dal Mugello.

In volo, passando dal Mugello, l'iPad riscarica l'ultimo refresh di tutto e con un colpo d'occhio, si aggiorna sul navigatore dell'iPad stesso e mi dà conferma che Massa è OK, Pisa è OK come vento e ceiling.

Anche il ritorno, ieri, passando anche da Milano e Cremona, necessitava di un po' attenzione.

Quindi?

Quindi ho fatto cose che potevo fare benissimo anche contattando Milano/Padova Informazioni, probabilmente anche l'aggiornamento poco prima di decollare con una chiamata all'ARO (ma le immagini no, quello impossibile), esattamente come è possibile scrivere, affrancare ed imbustare una lettera al posto di un email.

Il 90% di chi parla qui, parla di applicazioni, strumenti ed altro per il VFR che non ha mai provato, sono state dette solo due cose intelligenti: che l'iPad soffre il caldo (infatti ho altro GPS primario) e le valutazioni su AirNav.

Per il resto, FAS mi ricordi quegli avvocati che dicono che l'email non è valida come ordine commerciale, perché manca la firma. Sarà anche vero, ma nell'uso commerciale e pratico si fa e funziona.
E se il problema c'è, non è formale della firma, ma sostanziale.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Valerio Ricciardi » 14 maggio 2015, 22:33

Luigi, scusami, ma dovresti avere come evidente che la certificazione non è un atto burocratico/formale, ma un processo che implica una grave assunzione di responsabilità da parte del certificatore circa l'affidabilità ed efficacia di un componente o di un sistema.

Tratti una filosofia operativa certo complessa e a consuntivo costosa, ma che sin qui ha contribuito in modo strutturale a ridurre in modo veramente drammatico le failure e gli incidenti, come se fosse solo generatrice di una burocratizzazione ottusa di un qualcosa di... altrimenti lineare e gioioso.

Qualcosa che - con rozzezza procedurale impermeabile a qualsiasi buon senso, degna di un usciere del catasto tratto da una novella di Gogol rende difficili le cose facili per mezzo delle cose inutili.

L'ingegneria e la sua complessa e diuturna ricerca di attendibilità di un concetto ed affidabilità operativa diventano nel loro complesso solo una vischiosa pastoia architettata con malizia per render meno felici aviatori altrimenti spontaneamente presto facilmente provetti.

Non ti sembra mai, neppure per un istante, un approccio di giudizio un poco riduttivo?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 15 maggio 2015, 17:45

No, anche perché non ho mai detto che le certificazioni siano una m***a.

Ho detto che prodotti non certificati, provenienti da altri mercati di massa, spesso sono uguali se non meglio del prodotto certificato (nell'AG leggera è evidente).

Anche perché nel mondo AG leggero la certificazione non è altro che una becera barriera all'entrata, soprattutto quando si tratta di aviazione privata in cui
la grave assunzione di responsabilità
me la prendo io volentieri.
Qualcosa che - con rozzezza procedurale impermeabile a qualsiasi buon senso, degna di un usciere del catasto tratto da una novella di Gogol rende difficili le cose facili per mezzo delle cose inutili.
Vagamente retorico, puoi farmi un esempio concreto?

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4792
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Valerio Ricciardi » 19 maggio 2015, 20:34

luigi_wilmo ha scritto:
la grave assunzione di responsabilità
me la prendo io volentieri.
E no.

Se tu sei un tornitore anche bravo con la presunzione di saper fare, con un po' di attenzione e alla luce di quel che trovi cercando con sagacia su Intenet, meglio di Brembo e di Ferodo e pretendi di poterti fare da solo dischi e pasticche dell'avantreno della tua veloce moto - dunque utilizzando un prodotto non "omologato" (concetto del tutto analogo alla certificazione aeronautica) per il tuo mezzo - e poi la moto ti frena male perché avevi tornito alla perfezione ma sbagliato lega del disco o impasto delle pasticche, poi finisci nella fiancata della mia macchina in cui viaggia la mia famiglia, perciò quella responsabilità in teoria tu te la prendi pure volentieri, io son ben felice che ci sia un ordine costituito che ti impedisce di prendertela da solo.

Perché in sostanza tu pretendi di certificare da solo le tue scelte. E questo può limitare limita la libertà altrui.

E che diamine. Non tutti i casi son riconducibili a situazioni come Dean Potter, che tentando in piena libertà e autonomia di fare delle cose ardite e pericolose dai e dai si è sfrittellato facendo quel che più amava fare.

Se (esempio astratto e ipotetico né più né meno di quello sopra, solo per rendere l'idea sul piano "etico") navigando con un GPS non omologato che normalmente funziona benissimo, quello per ragioni a te non note ma che forse sarebbero state superate dalle verifiche incrociate costose e complesse che precedono una pallosissima certificazione ti lascia in mutande, tu invadi il corridoio aereo di un liner e causi una catastrofe, esercitando festoso e fiero la tua libertà individuale hai compromesso irreversibilmente quella degli altri, nell'esempio astratto tutti i pax e dell'equipaggio di un aereo che non c'entrava nulla e che non ti aveva fatto nulla di male.

Capiscimi bene, non è la TUA serietà, preparazione e attendibilità tecnica che io sto mettendo in discussione, è la filosofia "egoista" (s.l.) che c'è dietro. E' una forma di ultraliberismo aeronautico che a mio avviso è pericolosa.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
andwork
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 684
Iscritto il: 26 dicembre 2006, 19:14
Località: Rosà (VI)

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da andwork » 19 maggio 2015, 21:31

Valerio Ricciardi ha scritto:
luigi_wilmo ha scritto:
la grave assunzione di responsabilità
me la prendo io volentieri.
E no.

....

Capiscimi bene, non è la TUA serietà, preparazione e attendibilità tecnica che io sto mettendo in discussione, è la filosofia "egoista" (s.l.) che c'è dietro. E' una forma di ultraliberismo aeronautico che a mio avviso è pericolosa.
Complimenti Vittorio, hai reso bene l'idea. Avevo già capito il concetto, ma un post così chiaro come il tuo non da adito a fraintendimenti.
thanks!

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3570
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da spiridione » 20 maggio 2015, 8:06

Si...ma chi è Vittorio???? :shock:
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da luigi_wilmo » 20 maggio 2015, 11:02

E no.

Se tu sei un tornitore anche bravo con la presunzione di saper fare, con un po' di attenzione e alla luce di quel che trovi cercando con sagacia su Intenet, meglio di Brembo e di Ferodo e pretendi di poterti fare da solo dischi e pasticche dell'avantreno della tua veloce moto - dunque utilizzando un prodotto non "omologato" (concetto del tutto analogo alla certificazione aeronautica) per il tuo mezzo - e poi la moto ti frena male perché avevi tornito alla perfezione ma sbagliato lega del disco o impasto delle pasticche, poi finisci nella fiancata della mia macchina in cui viaggia la mia famiglia, perciò quella responsabilità in teoria tu te la prendi pure volentieri, io son ben felice che ci sia un ordine costituito che ti impedisce di prendertela da solo.

Perché in sostanza tu pretendi di certificare da solo le tue scelte. E questo può limitare limita la libertà altrui.

E che diamine. Non tutti i casi son riconducibili a situazioni come Dean Potter, che tentando in piena libertà e autonomia di fare delle cose ardite e pericolose dai e dai si è sfrittellato facendo quel che più amava fare.

Se (esempio astratto e ipotetico né più né meno di quello sopra, solo per rendere l'idea sul piano "etico") navigando con un GPS non omologato che normalmente funziona benissimo, quello per ragioni a te non note ma che forse sarebbero state superate dalle verifiche incrociate costose e complesse che precedono una pallosissima certificazione ti lascia in mutande, tu invadi il corridoio aereo di un liner e causi una catastrofe, esercitando festoso e fiero la tua libertà individuale hai compromesso irreversibilmente quella degli altri, nell'esempio astratto tutti i pax e dell'equipaggio di un aereo che non c'entrava nulla e che non ti aveva fatto nulla di male.

Capiscimi bene, non è la TUA serietà, preparazione e attendibilità tecnica che io sto mettendo in discussione, è la filosofia "egoista" (s.l.) che c'è dietro. E' una forma di ultraliberismo aeronautico che a mio avviso è pericolosa.
Eccola lì, la logica della sicurezza soprattutto, senza fare due conti, o, meglio, un safety assessment, per riempirsi la bocca.

Quante persone ha ucciso (a terra) l'aviazione non certificata in oltre 30 anni di attività?

Non dirmi che basta una volta, per favore.

Avatar utente
spiridione
FL 350
FL 350
Messaggi: 3570
Iscritto il: 16 aprile 2011, 21:02
Località: Oristano (LIER/FNU)

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da spiridione » 20 maggio 2015, 12:51

Aspettiamo la risposta di Vittorio. O di Riccardo Valeri. 8)

(Io aspetterei Valerio Ricciardi. Così, tanto per vedere l'effetto che fa..... :mrgreen: )
Spiridione.


Ho volato su un MD80 così vecchio, che sulla porta di una toilette c'era scritto ORVILLE
e sulla porta dell'altra WILBUR....





Avatar utente
Ashaman
FL 400
FL 400
Messaggi: 4197
Iscritto il: 1 agosto 2005, 21:19
Località: N40°54'53.57" E14°49'29.08"

Re: Gps Aeronautico o Ipad?

Messaggio da Ashaman » 20 maggio 2015, 15:59

Ritorno su questo thread senza degnare risposta a provocatori della domenica mattina nel suo post di estrema pochezza in risposta al mio ultimo intervento in ordine di tempo (quel che c'era da dire è stato detto all'epoca e non intendo tornarvi sopra nemmeno se provocato) per chiedervi se sapete dell'esistenza e quali siano software Android (ne Mela Marcia ne Winzozz per cellulare sono supportati nel mio parco hardware) affidabili che potrebbero quantomeno aiutare a farsi un'idea in un volo VFR italiano di dove si è facendo uso del GPS.

NON, stresso questo avverbio, per l'attuale navigazione, ma per comparazione dinamica se vogliamo divertente e istruttiva con le carte nautiche, dato che sono stato invitato in un voletto in un paio di settimane.

Anche Payware, basta che non costi un'esagerazione.

Grazie in anticipo.
Salva una pianta! Mangia un vegano!

"He who sacrifices freedom for security deserves neither."
-Benjamin Franklin

Rispondi