Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11420
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da flyingbrandon » 7 maggio 2015, 17:13

MatteF88 ha scritto:"low amplitude inputs on the co-pilot’s sidestick were recorded between 9 h 39 min 33 and 9 h 40 min 07".

Ma magari l'ha fatto solo per aggiustare la traiettoria e schiantarsi sulla montagna come meglio preferiva...difficile dire cosa gli sia passato per la testa..
Con l'autopilota inserito non modifichi niente con "small input". Quelli possono essere dovuti semplicemente alla mano appoggiata lì...che qualche "reazione motoria" può averla avuta.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da Blues77 » 7 maggio 2015, 17:18

flyingbrandon ha scritto:
Blues77 ha scritto: Ma i rumoros ( Fonte Bild ) secondo i quali il primo ufficiale, preso da paura o da uno scrupolo di coscienza, avrebbe tentato di risollevare l'aereo non riuscendoci perché troppo tardi e per via dell'autopilota settato, puzza di bufala o potrebbe avere un fondamento ?
Me par na ca***ta. Più che altro, nel report che ho letto, non ho mai letto, poi semmai riguardo, che abbia tentato di risollevare l'aereo ma che sono stati registrati degli input sul sidestick non sufficienti, però, a staccare l'auto pilota...che è diverso. Se lo muovi si sgancia...se ha avuto lucidità durante tutta la discesa...non vedo perché non avrebbe dovuto averla per "salvarsi". Sul troppo tardi non mi pronuncio...ovvio che se lo scrupolo lo ha avuto praticamente al suolo...non parlerei neanche di tentativo di recuperare...
Ciao!
Per l'onor del vero, la panzana e' della Bild. Per curiosità, 90 secondi potrebbero essere sufficienti per un salvataggio in extremis?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11420
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da flyingbrandon » 7 maggio 2015, 17:20

Blues77 ha scritto: Per l'onor del vero, la panzana e' della Bild. Per curiosità, 90 secondi potrebbero essere sufficienti per un salvataggio in extremis?
Hai voja...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da MatteF88 » 7 maggio 2015, 17:21

flyingbrandon ha scritto:
MatteF88 ha scritto:"low amplitude inputs on the co-pilot’s sidestick were recorded between 9 h 39 min 33 and 9 h 40 min 07".

Ma magari l'ha fatto solo per aggiustare la traiettoria e schiantarsi sulla montagna come meglio preferiva...difficile dire cosa gli sia passato per la testa..
Con l'autopilota inserito non modifichi niente con "small input". Quelli possono essere dovuti semplicemente alla mano appoggiata lì...che qualche "reazione motoria" può averla avuta.
Ciao!
Okok avevo letto la risposta precedente ma non avevo fatto in tempo a correggermi :mrgreen:

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da Blues77 » 7 maggio 2015, 17:27

flyingbrandon ha scritto:
Blues77 ha scritto: Per l'onor del vero, la panzana e' della Bild. Per curiosità, 90 secondi potrebbero essere sufficienti per un salvataggio in extremis?
Hai voja...
Il che contraddice ulteriormente la tesi della resipiscenza last minute :cry:

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4794
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da Valerio Ricciardi » 8 maggio 2015, 5:32

Anche Ka Stampa cade nella panzana del "tentativo estremo non riuscito"... io non sono un pilota, e certo un A320 non è un Extra300, ma un minuto e mezzo ad occhio è un bel po' di tempo.
Per cercare di "passar sopra" a un ostacolo, intendo, la differenza stava solo nell'impattare o meno, non è che doveva arrivare a FL150.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da MartaP » 15 maggio 2015, 10:17

sigmet ha scritto:
frankRR ha scritto:Nel caso di GermanWings credo che l'indagine sia a buon punto e penso che anche tra i non addetti ai lavori si stia cominciando a capire le cause che hanno portato a simile tragedia.
Oh , per i non addetti ai lavori e' tutto chiarissimo, il caso e' chiuso! Peccato che non sia altrettanto tra gli addetti dove aumenta il numero degli scettici...
Sigmet,
ho postato questo tuo intervento di un altro TRD: è possibile sapere quali sono gli aspetti di questo incidente che non sono ancora chiari o comunque che sono da verificare?
Ho notato che in area tecnica vi state soffermando sulle registrazioni di bordo: io ovviamente sono ignorante in materia e non ho ben capito parte delle vostre analisi...sono forse emerse delle incongruenze ??


Perchè io un sospetto ce l'ho sempre avuto, ma mi guardo bene dal dirlo o scriverlo, non avendo alcun riscontro in tal senso....
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5901
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da sigmet » 15 maggio 2015, 22:15

MartaP ha scritto: Sigmet,
ho postato questo tuo intervento di un altro TRD: è possibile sapere quali sono gli aspetti di questo incidente che non sono ancora chiari o comunque che sono da verificare?
Ho notato che in area tecnica vi state soffermando sulle registrazioni di bordo: io ovviamente sono ignorante in materia e non ho ben capito parte delle vostre analisi...sono forse emerse delle incongruenze ??


Perchè io un sospetto ce l'ho sempre avuto, ma mi guardo bene dal dirlo o scriverlo, non avendo alcun riscontro in tal senso....
I nostri dubbi non partono da cio' che ci hanno detto ma da come ce lo hanno detto ( e non detto...)
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da Blues77 » 15 maggio 2015, 23:23

sigmet ha scritto:
MartaP ha scritto: Sigmet,
ho postato questo tuo intervento di un altro TRD: è possibile sapere quali sono gli aspetti di questo incidente che non sono ancora chiari o comunque che sono da verificare?
Ho notato che in area tecnica vi state soffermando sulle registrazioni di bordo: io ovviamente sono ignorante in materia e non ho ben capito parte delle vostre analisi...sono forse emerse delle incongruenze ??


Perchè io un sospetto ce l'ho sempre avuto, ma mi guardo bene dal dirlo o scriverlo, non avendo alcun riscontro in tal senso....
I nostri dubbi non partono da cio' che ci hanno detto ma da come ce lo hanno detto ( e non detto...)
Senza nessuna intenzione di voler forzare la mano a nessuno, potresti chiarire meglio il senso delle tue affermazioni?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5901
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da sigmet » 17 maggio 2015, 17:59

Blues77 ha scritto: ]

Senza nessuna intenzione di voler forzare la mano a nessuno, potresti chiarire meglio il senso delle tue affermazioni?
Una parte dei miei dubbi l'ho gia' espressa in area tecnica, gli altri avranno risposta solo dopo che verranno comunicati alcuni dati richiesti ma che ancora non sono arrivati.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Blues77
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 434
Iscritto il: 2 gennaio 2014, 15:36

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da Blues77 » 30 maggio 2015, 18:21

Probabile procedura d'infrazione per la Germania a causa dei mancati controlli sui piloti:

http://www.repubblica.it/esteri/2015/05 ... ef=HREC1-3

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6896
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Cade A320 Germanwings (Thread Generico)

Messaggio da Lampo 13 » 31 maggio 2015, 10:20


anny73
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 17
Iscritto il: 13 luglio 2007, 18:56

Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da anny73 » 1 luglio 2015, 13:52

Lampo 13 ha scritto: Alcune Compagnie americane utilizzano la procedura di inserire la minima (anche 20ft) ad inizio discesa se autorizzati alla "star xxx + transition yyy + Ils zz" se hanno già inserito le procedure con le relative limitazioni di quota nel sistema.
Comandante/Capitano (suppongo che sia il grado del suo congedo dall'AMI) la Ringrazio per la risposta.
Durante una chiacchierata, permettetemi il termine, "da Bar" post riunioni programmatiche con I colleghi di Boeing e Lockheed Martin e consorzio Eurofigter (Eads,AAEM,BAE) ci si poneva la domanda sul senso di impostare una quota di discesa a FT100.
Cerco di essere più chiaro. Era opinione di tutti che Il pilota in questione non aveva senso mettersi a "smanettare" con l'autopilota ma accompagno il velivolo verso la discesa ed evito che qualcuno mi fermi.

Un ex-pilota collaudatore di Eurofighter, la faccio semplice , riassume dicendo che fosse procedura per predisporre la discesa (quindi da conferma del Comandante Lampo) solo che è stata fatta presto, senza tener conto dell'orografia attuale su cui si stava volando perchè eri "nel tuo mondo di depresso" te ne accorgi è tardi.

L'ho fatta semplice per poi arrivare a rispondere al primo ufficiale : nei nuovi sw di navigazione che si stanno installando su velivoli militare il sistema di autopilota evita che mentre sei impegnato con l'ACS tu possa impostare una quota definite di "non sicurezza" (non mi dilungo per ovvi motivi di sicurezza).
L'avionica aggiornata con questo sistema è già presente sull'AMX ACOL (E se il Comandante Lampo ha mai visto quella macchina sa di cosa sto parlando), allora perchè non è presente su un liner? O se è presente come funziona?

Grazie
Giovanni

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6896
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 1 luglio 2015, 14:04

Non credo che sia possibile trovare una logica in una serie di azioni (non ancora ufficialmente confermate) che di logica non ne hanno. Che senso avrebbe ragionare con una persona che vede intorno omini verdi con il naso a trombetta? Detto questo, se le cose sono andate come sembrerebbe, è un non senso aeronautico suicidarsi con una discesa costante a 3.000 ft/m da 30.000 ft. Aspetti il corto finale e ti metti l'aereo "per cappello", con tanto di Comandante al tuo fianco o da 30.000 ft lo butti in picchiata a tutta manetta distruggendo tutto i pochi secondi.
Fissarsi sui 100 ft non ha senso, sarebbe come ragionare sul colore dei capelli del cosiddetto suicida.

anny73
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 17
Iscritto il: 13 luglio 2007, 18:56

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da anny73 » 1 luglio 2015, 14:57

Lampo 13 ha scritto:Non credo che sia possibile trovare una logica in una serie di azioni (non ancora ufficialmente confermate) che di logica non ne hanno. Che senso avrebbe ragionare con una persona che vede intorno omini verdi con il naso a trombetta? Detto questo, se le cose sono andate come sembrerebbe, è un non senso aeronautico suicidarsi con una discesa costante a 3.000 ft/m da 30.000 ft. Aspetti il corto finale e ti metti l'aereo "per cappello", con tanto di Comandante al tuo fianco o da 30.000 ft lo butti in picchiata a tutta manetta distruggendo tutto i pochi secondi.
Fissarsi sui 100 ft non ha senso, sarebbe come ragionare sul colore dei capelli del cosiddetto suicida.

Comandante Lei ha pienamente colto il senso delle chiacchiere da "BAR" , La ringrazio.

Giovanni

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 878
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da musicaldoc » 1 luglio 2015, 15:09

Lampo 13 ha scritto:Non credo che sia possibile trovare una logica in una serie di azioni (non ancora ufficialmente confermate) che di logica non ne hanno. Che senso avrebbe ragionare con una persona che vede intorno omini verdi con il naso a trombetta? Detto questo, se le cose sono andate come sembrerebbe, è un non senso aeronautico suicidarsi con una discesa costante a 3.000 ft/m da 30.000 ft. Aspetti il corto finale e ti metti l'aereo "per cappello", con tanto di Comandante al tuo fianco o da 30.000 ft lo butti in picchiata a tutta manetta distruggendo tutto i pochi secondi.
Fissarsi sui 100 ft non ha senso, sarebbe come ragionare sul colore dei capelli del cosiddetto suicida.
Concordo.

Dando per buono tutto quello che si è letto su Lubitz (presupposto fondamentale!), qualunque ragionamento logico su avionica e conduzione dell'aeromobile è senza senso.

Nessuno può sapere che dinamiche mentali passano nella testa di chi sta per suicidarsi.... di solito improvvisano l'atto decisivo, il resto sono solo ipotesi appunto davanti ad un caffè, ma frutto di fantasia non comprovabile.

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5901
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 1 luglio 2015, 15:38

anny73 ha scritto:
... nei nuovi sw di navigazione che si stanno installando su velivoli militare il sistema di autopilota evita che mentre sei impegnato con l'ACS tu possa impostare una quota definite di "non sicurezza" (non mi dilungo per ovvi motivi di sicurezza)
I nuovi sistemi ACARS vanno proprio in questa direzione.Una volta ricevuto il FL dal radar l'aereo livella da solo (pensa che gli vogliono interfacciare anche i freni per le RI-VAP !!)
Fine dei suicidi col CFIT.

:roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 1 luglio 2015, 21:47

anny73 ha scritto:post riunioni programmatiche con I colleghi di Boeing e Lockheed Martin e consorzio Eurofigter (Eads,AAEM,BAE) ci si poneva la domanda .......
ma quanti anni fa?
nel settembre 2010 EADS è diventata Cassidian e da Gennaio 2014 Airbus Defence and Space.....

e poi a parte per il REACH non ci siamo mai seduti allo stesso tavolo con LM e Boe...o parli di qualche programmatica non ufficiale....ecco al bar di qualche lounge aeroportuale..o magari al Wiesn
anny73 ha scritto: nei nuovi sw di navigazione che si stanno installando su velivoli militare il sistema di autopilota evita che mentre sei impegnato con l'ACS tu possa impostare una quota definite di "non sicurezza" (non mi dilungo per ovvi motivi di sicurezza).
scusa la domanda, non vorrei farti divulgare informazioni classificate:
ma non capisco il legame del SW NAV con l'AP.....mi fai capire meglio...grazie in anticipo.
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

anny73
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 17
Iscritto il: 13 luglio 2007, 18:56

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da anny73 » 2 luglio 2015, 12:05

FAS ha scritto: ma quanti anni fa?
nel settembre 2010 EADS è diventata Cassidian e da Gennaio 2014 Airbus Defence and Space.....

e poi a parte per il REACH non ci siamo mai seduti allo stesso tavolo con LM e Boe...o parli di qualche programmatica non ufficiale....ecco al bar di qualche lounge aeroportuale..o magari al Wiesn
Salve Ing.
leggo spesso I suoi interventi molto attinenti e preparati ma mi permetto di sottolinearle che la sua "esuberanza verbale" ogni tanto potrebbe essere scambiata per "arroganza".

A Oberpfaffenhofen ci vado spesso e gli assetti societari li conosco bene essendo un "distaccato" quindi se non li ho citati perchè qualcuno è ancora EuroFigter/Cassidian in virtù di alcuni contratti con gli Inglesi di maintenance e support ma è fuori luogo discuterne qui in private sono a sua disposizione.

Per quanto riguarda quando ci siamo seduti allo stesso tavolo, ricorda il programma JSF allora sa di cosa sto parlando. Ma ripeto è totalmente off-topic alla mia domanda ai piloti.

Per il resto è documentazione classificata quindi non è discutibile su un forum pubblico ma se la trovo in una louge all'aereoporto di Monaco una chiacchierata da Bar la possiamo fare.


Comandante Sigmet la ringrazio della risposta.

Dott Musicaldoc, leggevo in un suo precedente intervento un analisi molto dettagliata del suicidio.
Se ho capito bene, un suicida normalmente non si tira dietro altri se non nel caso lui voglia "salvare" (la morte per un depresso è una forma di salvezza,liberazione dalla sofferenza) oltre se stesso qualcuno che gli sta accanto.
Il copilota, se la tesi depression/suicidio continua ad essere avvalorata: voleva salvare tutte quelle persone dal male del mondo?

Grazie

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 878
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da musicaldoc » 2 luglio 2015, 13:43

anny73 ha scritto:
FAS ha scritto: ma quanti anni fa?
nel settembre 2010 EADS è diventata Cassidian e da Gennaio 2014 Airbus Defence and Space.....

e poi a parte per il REACH non ci siamo mai seduti allo stesso tavolo con LM e Boe...o parli di qualche programmatica non ufficiale....ecco al bar di qualche lounge aeroportuale..o magari al Wiesn
Salve Ing.
leggo spesso I suoi interventi molto attinenti e preparati ma mi permetto di sottolinearle che la sua "esuberanza verbale" ogni tanto potrebbe essere scambiata per "arroganza".

A Oberpfaffenhofen ci vado spesso e gli assetti societari li conosco bene essendo un "distaccato" quindi se non li ho citati perchè qualcuno è ancora EuroFigter/Cassidian in virtù di alcuni contratti con gli Inglesi di maintenance e support ma è fuori luogo discuterne qui in private sono a sua disposizione.

Per quanto riguarda quando ci siamo seduti allo stesso tavolo, ricorda il programma JSF allora sa di cosa sto parlando. Ma ripeto è totalmente off-topic alla mia domanda ai piloti.

Per il resto è documentazione classificata quindi non è discutibile su un forum pubblico ma se la trovo in una louge all'aereoporto di Monaco una chiacchierata da Bar la possiamo fare.


Comandante Sigmet la ringrazio della risposta.

Dott Musicaldoc, leggevo in un suo precedente intervento un analisi molto dettagliata del suicidio.
Se ho capito bene, un suicida normalmente non si tira dietro altri se non nel caso lui voglia "salvare" (la morte per un depresso è una forma di salvezza,liberazione dalla sofferenza) oltre se stesso qualcuno che gli sta accanto.
Il copilota, se la tesi depression/suicidio continua ad essere avvalorata: voleva salvare tutte quelle persone dal male del mondo?

Grazie
Buongiorno anny73,

ti darò del tu non per mancanza di rispetto ma per per seguire le regole "non scritte" dei forum in generale, anche se apprezzo molto il tuo resistere alla tentazione generalizzata nella Società di "de-rispettare" il prossimo.

Sempre premesso che ogni suicida fa storia a sé, generalizzando non parlerei affatto di una volontà salvifica altruista del suicida. Se quello pensa di salvare il prossimo portandolo nella tomba con lui, non è un nevrotico depresso ma uno psicotico delirante che "decide" di ergersi a Salvatore altrui ammazzandolo.

Riportandoti una affermazione sentita dal Prof.Cazzullo alle lezioni di Clinica Psichiatrica ormai tanti anni fa, un nevrotico è uno che vede una mosca grande come un elefante, uno psicotico è uno che vede un elefante al posto della mosca!
Gli psicotici sono quelli che un tempo venivano chiamati "matti", in loro non è presente la critica di realtà, hanno allucinazioni, vedono cose assurde e sentono voci inesistenti e non si dicono "non è possibile", credono a queste finte informazioni senza criticarle.

Quindi uno che si porta dietro nel suicidio altri per "salvarli" sta delirando.
Se un suicida non psicotico ne ammazza qualcuno prima di suicidarsi è perchè vuole concretamente colpire qualcuno per lui colpevole della sua disgrazia.
Stessa cosa se lascia biglietti per qualcuno, in pratica li vuole seppellire sotto il senso di colpa di non averlo aiutato portandolo quindi al suicidio, di certo non li vuole salvare.

Per un depresso il suicidio potrebbe rappresentare una "salvezza" personale intesa come fuga dalla depressione, dalla disistima di sé, dalla sofferenza quotidiana, ma non gliene frega alcunché di portarsi dietro altri che lui non reputi la causa del suo male.
Quelli che tentano il suicidio in modi "soft" magari anche avvisando che stanno suicidandosi, non vogliono affatto farlo, vogliono solo attirare l'attenzione di quelli da cui loro si sentono abbandonati, dalla Società, infatti li salvano quasi sempre.
Chi vuol farlo seriamente lo fa e chiuso, ci riesce. Il modo in cui lo fa, il momento decisivo, sono quasi sempre estemporanei, difficilmente preparati.
Questo sì mi fa un po' storcere il naso nella vicenda Lubitz, anche se onestamente il mio amico Psichiatra, alla domanda fattagli se gli tornasse che quel Pilota si fosse comportato così, mi ha risposto: "altroché, mi stupisco che siano così rari questi casi... i disturbi borderline di personalità sono presi sempre più sottogamba".

Sicuramente qualcosa deve essere cambiato nel controllo psicologico di routine annuale in professioni critiche, l'accumulo quotidiano di stimoli ansiogeni può far scompensare chi non ha doti di equilibrio mentale superiori alla norma e farlo cadere in quella che io chiamo Sindrome da "Un giorno di ordinaria follia", splendido film sul tema :wink: .

Il succo di tutto è, per me, che tendenzialmente ormai la Società abbandona l'essere umano a se stesso, lo porta a pensare che se non riesce a comprarsi tutto quello che vede in pubblicità è un fallito e, amaramente e soprattutto, i cosiddetti "amici da socialnetwork" lo accantonano se non è "socialmente utile".... l'assenza di empatia, questo è per me il vero male oscuro dei nostri tempi.

Ciao!

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4639
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da SuperMau » 2 luglio 2015, 15:33

musicaldoc ha scritto: Buongiorno anny73,

ti darò del tu non per mancanza di rispetto ma per per seguire le regole "non scritte" dei forum in generale, anche se apprezzo molto il tuo resistere alla tentazione generalizzata nella Società di "de-rispettare" il prossimo.
mi permetto un piccolo OT...
(personalmente) il rispetto non si guadagna con un titolo di fronte al nome, e nenche con un "lei" o un "voi", (anche se capisco che il italia e' ancora una pratica molto (troppo) diffusa), ma con l'uso appropriato di maniere, modi, e conoscenza....... e l'ho compreso pienamente dopo che sono emigrato...
musicaldoc ha scritto: Il succo di tutto è, per me, che tendenzialmente ormai la Società abbandona l'essere umano a se stesso, lo porta a pensare che se non riesce a comprarsi tutto quello che vede in pubblicità è un fallito e, amaramente e soprattutto, i cosiddetti "amici da socialnetwork" lo accantonano se non è "socialmente utile".... l'assenza di empatia, questo è per me il vero male oscuro dei nostri tempi.

Ciao!
mah....io compo solo quello che mi interessa, e i "social amici" come Sigmet, Davymax, Luke & co sono quelli che ho piu' piacere di incontrare in carne ed ossa...
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

anny73
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 17
Iscritto il: 13 luglio 2007, 18:56

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da anny73 » 2 luglio 2015, 15:48

Dott.,
mi permetto di darti del Tu anche se purtroppo il ruolo e il lavoro mi obbliga a dare del Lei come prassi.

La discussione da Bar nasceva da un quesito del Comandante Cecconello (Per chi non lo conoscesse è stato il Capo Pilota collaudatore di Aermacchi e ha seguito tutto lo sviluppo dell'addestratore M346), che scherzando e non troppo diceva che le varie forze armate (ultima quella Singapore) stanno obbligando sviluppi al fine di evitare che qualcuno "impazzisca" e si trasformi in una potenziale minaccia che aumentano esponenzialmente I costi all'industria rendendo alcuni prodotti poco appetibili commercialmente.

Per rispondere all'Ing FAS la tempista della chiacchierata era due giorni che era successo l'evento e le autorità competenti avevano già decretato la soluzone del caso lasciando un po' tutti "perplessi".

Seduti a gustare un orribile Caffè parlando con colleghi dello sviluppo civile è venuta fuori questa "discussione" sul perchè anche un liner (post 11 settembre) non venga considerata una potenziale minaccia.

Lubitz ha dimostrato che anche un liner lo è indipendentemente dalle motivazioni psichiche.

Grazie Dott per la tua chiarezza .

Giovanni

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 878
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da musicaldoc » 2 luglio 2015, 17:14

Figurati Giovanni, intervieni quando vuoi, credo che un altro professionista del settore aeronautico possa solo aiutare il forum e..... le persone solo appassionate come me :mrgreen:

@ SuperMau

ancora due righe OT ...concordo pienamente, tant'è che non mi sono mai presentato come dott. roberto, non ci penso nemmeno!
Però sicuramente tendo a fuggire da chi sconosciuto mi chiama con un "Ciao bello"... solitamente da quelli ho sempre rischiato sonore sodomizzazioni.
Come sempre non si può generalizzare, hai capito benissimo che parlo non di amici stretti che incontri anche nei social ma dei "socialamici".
Quando sei emigrato.... e beh, è proprio quello che intendevo, il rispetto per il prossimo che come cultura di base si respira in altri paesi ce lo scordiamo qui purtroppo.
Chiuso OT socioculturale :wink:

Ciao!

anny73
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 17
Iscritto il: 13 luglio 2007, 18:56

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da anny73 » 2 luglio 2015, 18:05

Doc (così provo ad uniformarmi al forum, ma non per mancanza di rispetto ma per il fatto che non ci sono gradi in mezzo), ti ringrazio per avermi dato dell'esperto ma sono un elettronico prestato all'informatica finito a fare il "collante" tra l'industria ( e quindi il business) e I vari attori che poi ne diventano utilizzatori, nel mio caso le forze armate.

Scusate il piccolo OT che sarebbe stato meglio fare nell'area presentazioni.

Da qui è nata la mia "curiosità" di porre la domanda a chi su una macchina (il velivolo) ci lavora per provare a capire e poi riportare in quelle riunioni che ho definito "programmatiche", dove si incotrano il civile e il militare qualche idea che porti il business dell'ulteriore sicurezza.
Poi sono gli Ing come FAS (suppongo dalla sua preparazione ) che devono trasformare questi Brainstorming (o tante caxxate dipende da tanti fattori) in applicativi e I nostri comandanti/capitani (e primi ufficiali si intende) utilizzarli per portarci da una parte all'altra del mondo.


Concludo l'OT dicendo che la vicenda del A320 Germanwings ha lasciato dei punti oscuri sia su chi fosse veramente quest'uomo e sia su I vari bug (scusate il termine non appropriato ma rende l'idea) che sono venuti fuori che l'industria areonautica dovrà risolvere con celerità.

Saluti
Giovanni

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6896
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 2 luglio 2015, 18:10

Interessante argomento, credo, scusatemi, un poco sterile.
Noi abbiamo una cultura "levantina", del Voscienza, del Baciamo le mani, del Magnifico Rettore, del Sua Eccellenza, probabilmente discendenti dal Sua Santità, dall'Eminenza.
In inglese non esiste il "Lei" ma non per questo la società britannica é meno formale e gerarchizzata della nostra, così come anche nella nostra ci sono molte beate isole di ottima educazione! Per fortuna!

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 878
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da musicaldoc » 3 luglio 2015, 11:46

Lampo 13 ha scritto:Interessante argomento, credo, scusatemi, un poco sterile.
Noi abbiamo una cultura "levantina", del Voscienza, del Baciamo le mani, del Magnifico Rettore, del Sua Eccellenza, probabilmente discendenti dal Sua Santità, dall'Eminenza.
In inglese non esiste il "Lei" ma non per questo la società britannica é meno formale e gerarchizzata della nostra, così come anche nella nostra ci sono molte beate isole di ottima educazione! Per fortuna!
Sì sì Lampo, siamo tutti d'accordo su questo, parliamo di rispetto della persona, del fermarsi dieci metri prima delle strisce pedonali per far passare il pedone, non della sua posizione sociale riguardo ad un Titolo. A parte le isole felici di cui parli tu giustamente, da noi viaggia ancora alla grande la cultura dell'Articolo Quinto, chi l'ha in tasca l'ha vinto..... anche se fosse tua madre la contendente.

Giovanni per me ha sollevato un ottimo spunto di riflessione, che mi piacerebbe vedere analizzato dai professionisti qui in MD80.
Sicuramente quanto successo al GW apre molte discussioni tecniche sull'intercettazione di utilizzi impropri del velivolo anche dopo le modifiche procedurali da 9/11, qualunque sia la verità su Lubitz.

anny73
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 17
Iscritto il: 13 luglio 2007, 18:56

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da anny73 » 3 luglio 2015, 12:20

Lampo 13 ha scritto:Interessante argomento, credo, scusatemi, un poco sterile.
Noi abbiamo una cultura "levantina", del Voscienza, del Baciamo le mani, del Magnifico Rettore, del Sua Eccellenza, probabilmente discendenti dal Sua Santità, dall'Eminenza.
In inglese non esiste il "Lei" ma non per questo la società britannica é meno formale e gerarchizzata della nostra, così come anche nella nostra ci sono molte beate isole di ottima educazione! Per fortuna!

Comandante Lampo (mi scusi ma ad un graduato non riesco a dare del tu)
mio nonno diceva sempre che non era il "Tu" o il "Voi" che identificava il rispetto per una persona (quando lo mandi a fare nel beep)...quindi su questo siamo concorde.
Ma Lei (con qualche anno più di me e con una Losanga (la differenza tra me e lei è questa: Losanga--Lei Lasagna-Io .....eterna presa per il sedere nelle scuole comuni), potrà capire le mie difficoltà dovute ad un ordine gerarchico a cui si è sottoposti che diventa poi una consuetudine
Quindi la sterilità sta nel fatto se scrivo ad esempio Ing Giovanni sul citofono e/o sull'elenco telefonico (e non per pubblicità) oppure lo dico alla babysitter in quel caso cerco di fare vedere "chi sono io" quindi il rispetto va a farsi benedire.


Quindi chiudo l'OT e ritorno all'argomento che sarebbe di mio interesse sviluppare con lei Comandante e con tutti I tecnici/operatori aeronautici del forum e con l'intervento di Medici con MusicalDoc: "post 11 settembre, post Depresso/Psicopatico, in attesa di Future release plan dei vari sistemi di volo (vedi l'intervento del Comandante Sigmet) etc etc, possiamo ipotizzare che in un mondo dove il caos è di estrema attualità si possa rendere sempre più sicuro (non solo a livello tecnico ma anche nella componente umana) il volo?

Grazie a tutti
Giovanni

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6896
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 3 luglio 2015, 12:45

Credo che sia molto difficile implementare un sistema tecnologico che possa intervenire su una eventuale defaillance del "sistema" uomo senza diventare più pericoloso di ciò che si vuole risolvere.
Negli ultimi 30 anni ci sono stati 3 episodi di questo tipo di cui uno dubbio. Non so quanti voli siano stati effettuati in questi 30 anni, un centinaio di milioni? La percentuale di rischio é fuori da qualsiasi schema.
Vale la pena di addentrarsi in un ambito sconosciuto e potenzialmente rischiosissimo per cercare di evitare un rischio ridicolmente effettivo? Ho grossi dubbi. Io, alla faccia delle economie cercate dalle Compagnie, punterei decisamente sulle capacità selettive dei medici legali.

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4713
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sardinian aviator » 3 luglio 2015, 16:30

Lampo 13 ha scritto: Negli ultimi 30 anni ci sono stati 3 episodi di questo tipo di cui uno dubbio. Non so quanti voli siano stati effettuati in questi 30 anni, un centinaio di milioni? La percentuale di rischio é fuori da qualsiasi schema.
Vale la pena di addentrarsi in un ambito sconosciuto e potenzialmente rischiosissimo per cercare di evitare un rischio ridicolmente effettivo?
Ancora un criterio statistico, eventi/milioni di decolli. Se è per questo, perché avranno chiuso il traffico aereo di mezza Europa (e non parliamo di Catania) con costi e disagi inenarrabili a fronte di un problema (ceneri vulcaniche) che storicamente si è evidenziato due volte e non ha prodotto nessuna vittima?
Non sarà perché alcuni fatti hanno un valore intrinseco e qualitativo "speciale" che supera la fredda logica dei numeri e dell'industria?
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6896
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Lampo 13 » 3 luglio 2015, 18:26

sardinian aviator ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Negli ultimi 30 anni ci sono stati 3 episodi di questo tipo di cui uno dubbio. Non so quanti voli siano stati effettuati in questi 30 anni, un centinaio di milioni? La percentuale di rischio é fuori da qualsiasi schema.
Vale la pena di addentrarsi in un ambito sconosciuto e potenzialmente rischiosissimo per cercare di evitare un rischio ridicolmente effettivo?
Ancora un criterio statistico, eventi/milioni di decolli. Se è per questo, perché avranno chiuso il traffico aereo di mezza Europa (e non parliamo di Catania) con costi e disagi inenarrabili a fronte di un problema (ceneri vulcaniche) che storicamente si è evidenziato due volte e non ha prodotto nessuna vittima?
Non sarà perché alcuni fatti hanno un valore intrinseco e qualitativo "speciale" che supera la fredda logica dei numeri e dell'industria?
Credo che la chiusura dello spazio aereo europeo sia stata una ca***ta madornale. Reazione isterica ad una campagna di stampa isterica che avrebbe comunque bloccato il traffico di passeggeri isterici. Gli aeroplani AF e KLM mandati in volo a "cercare rogna" tornarono a terra con anche i filtri incontaminati!
La fredda logica dei numeri mi dovrebbe dimostrare che eventuali "aggeggi" di controllo dell'aereo al di fuori della volontà dei Piloti non porti più rischi di eventuali aspiranti suicidi.

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 3 luglio 2015, 20:59

Lampo 13 ha scritto: Credo che la chiusura dello spazio aereo europeo sia stata una ca***ta madornale. Reazione isterica ad una campagna di stampa isterica che avrebbe comunque bloccato il traffico di passeggeri isterici. Gli aeroplani AF e KLM mandati in volo a "cercare rogna" tornarono a terra con anche i filtri incontaminati!
.
si di quei 4 cazzari della VAACs.... le menate della time limited zone.......
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da FAS » 3 luglio 2015, 21:17

anny73 ha scritto: la sua "esuberanza verbale" ogni tanto potrebbe essere scambiata per "arroganza".
quella che chiamate arroganza serve a contrastare pesantemente le inesattezze che si leggono in giro ogni tanto...

anny73 ha scritto: A Oberpfaffenhofen ci vado spesso e gli assetti societari li conosco bene essendo un "distaccato" quindi se non li ho citati perchè qualcuno è ancora EuroFigter/Cassidian in virtù di alcuni contratti con gli Inglesi di maintenance e support ma è fuori luogo discuterne qui in private sono a sua disposizione.
comunque durante le tue riunioni avresti dovuto notare sull'anwesenheit (viste le ripetute visite) che eurofigter si scrive con la H, lo trovi anche a caratteri cubitali all'ingresso delle meeting room

ma cosa centra Oberpfaffenhofen con EF????
anny73 ha scritto: Per il resto è documentazione classificata quindi non è discutibile su un forum pubblico ma se la trovo in una louge all'aereoporto di Monaco una chiacchierata da Bar la possiamo fare.
non si tratta di informazione classificata....si tratta di qualcosa che non afferro

ripeto che c'entra il SW NAV con l'autopilota?
questo è un chiarimento dovuto per questa discussione vista la tua asserzione, quindi mi farebbe piacere capire meglio cosa intendi....

ps
risparmiati l'ing
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

MD82_Lover
FL 500
FL 500
Messaggi: 9555
Iscritto il: 15 novembre 2007, 18:11

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da MD82_Lover » 3 luglio 2015, 23:22

anny73 ha scritto: la sua "esuberanza verbale" ogni tanto potrebbe essere scambiata per "arroganza".
Anche se fosse...ma che importanza potrebbe avere, dal momento che gli interventi sono molto attinenti e preparati?
Prenditi la preparazione e sorvola sul resto che ti pare di vedere e che forse neanche c'è...ti pare?
Anzi...le pare... :mrgreen: me sò sbajata... :mrgreen:

Ponch
B767 First Officer
B767 First Officer
Messaggi: 5569
Iscritto il: 30 aprile 2005, 18:48
Località: By the sea

Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da Ponch » 3 luglio 2015, 23:36

:roll:
https://it.wikipedia.org/wiki/Volo_British_Airways_9

Passo e chiudo che non sono né Dottore né Comandante e né Ingegnere. :mrgreen:
Is it light where you are yet?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5901
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Crash A320 GERMANWINGS BCN->DUS (thread tecnico)

Messaggio da sigmet » 3 luglio 2015, 23:40

FAS ha scritto:
si di quei 4 cazzari della VAACs.... le menate della time limited zone.......
Le VA sono messe in giro dai complottisti come le scie chimiche, vero FAS? :shock:
http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=& ... Q52gpTM8uw

Premesso che finche' il BEA non condividera' tutti i dati in suo possesso per me il suicidio resta un ipotesi valida come quella che l'aereo sia stato abbattutto dall'Executor di Dart Vader ma mi chiedo ugualmente come le compagnie si prendano cura dei propri equipaggi.
In genere un capopilota sa benissimo quali sono quelle persone che per un motivo qualsiasi stanno attraversando periodi difficili. Esiste un protocollo ben preciso chiamato CISM , adottato tra l'altro anche dalla nostra AM che ad un costo bassissimo permette di gestire efficacemente tutte quelle situazioni "post stress" che se non controllate adeguatamente possono avere conseguenze gravi sulle singole persone e con ripercussioni sull'intero sistema.
Quanti lo applicano? Come vengono seguiti quegli individui che per un motivo qualsisasi siano stati coinvolti in accadimenti che possono lasciare il segno anche sulle persone più forti? Chi viene informato e quali sono i provvedimenti che si prendono nei confronti di questi piloti?

@ anny73
"Comandante Sigmet" e "Comandante Lampo" mi sembrano un po i nomi di battaglia di un feldmaresciallo delle SS e di un rivoluzionario sandinista... :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi