Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Zenith
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 254
Iscritto il: 23 ottobre 2010, 22:14
Località: Concordia Sagittaria

Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Zenith » 10 novembre 2014, 9:08


Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Zapotec » 10 novembre 2014, 10:21

Và che sti spotter se le inventano tutte per fare la foto più originale (e vista l'inchiodata sono arrivati pure un pò in ritardo) :)

Fran65
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 27 luglio 2005, 16:45
Località: Bassano (VI)

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Fran65 » 10 novembre 2014, 10:25

...interessante. Mi sembra però che il puntolino sia come "solidale" con i leggeri movimenti della telecamera, dai fotogrammi dell'analisi spettroscopica si percepisce meglio....certo che quella scia.... :?:
Francesco

"Ma un' altra grande forza spiegava allora le sue ali,
parole che dicevano gli uomini son tutti uguali..."
Francesco Guccini

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1983
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da camicius » 10 novembre 2014, 10:30

può essere il riflesso fuori fuoco del sole su una ragnatela.

Mi è già capitato di notarlo in diretta anche molto più distante di quanto pensavo potessero arrivare le ragnatele.

ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 10 novembre 2014, 10:49

Ragazzi, cercare una spiegazione tecnica ad una affermazione inconsistente non fa che dargli valore.
Gli UFO, nel senso di dischi volanti o simili, non possono esistere, punto. E per questioni di logica elementare.
Qualsiasi cosa che si muove necessita di energia, sulla Terra come su Alpha Centauri.
L'energia "costa", in soldi, in fatica, in difficoltà a trovare la materia per svilupparla, nell'imbrigliarla, nel controllarla e nell'usarla a fini di trasporto.
Qualsiasi oggetto per volare da "una stella all'altra" impiegherebbe un tempo incredibilmente lungo sia per un eventuale equipaggio vivente a bordo, sia per avere indietro i risultati di una analisi fatta da sonde.
Incollarsi tutto questo popò di lavoro per apparire a qualche "nessuno" sulla cima di una montagna non ha senso: se ti accolli questa fatica, ti presenti in pompa magna ad Obama, di fronte alla Casa Bianca.
Esiste inoltre il problema insormontabile statisticamente delle finestre temporali.
In 14 miliardi di anni di esistenza dell'universo ogni singolo pianeta ha avuto tempo sufficiente per avere la nascita, lo sviluppo e l'estinzione di migliaia di civiltà. Ognuna di queste civiltà ha avuto solo una parte del proprio tempo per sviluppare la capacità di fare eventuali viaggi nello spazio. Noi, dopo circa centomila anni di esistenza, abbiamo cominciato a farlo da circa 50 anni. La possibilità statistica che, se esistessero civiltà aliene capaci di viaggiare nello spazio, se avessero l'interesse di farlo, se avessero deciso di esplorare proprio la Terra tra i tanti miliardi di miliardi di pianeti esistenti, la probabilità che siano riusciti a "trovarci" in questa ridicolmente piccola finestra di 6.000 anni (tempo storico, nel quale ci sono riporti di avvenimenti) è assolutamente inesistente.
Io sono certo che nell'universo sono esistite, esistono ed esisteranno milioni di civiltà, ma credo con uguale fermezza che allineare temporalmente la loro esistenza in un momento in cui una è in grado di viaggiare nello spazio e l'altra è in grado di accorgersene, è praticamente impossibile e comunque resterebbe "economicamente" inavvicinabile (spreco di risorse energetiche) solo per apparire come puntini o aloni di luce nel cielo ripreso da fotocamere e video amatoriali.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Zapotec » 10 novembre 2014, 11:15

Dai dai, una pillolina di antimateria e una curvatia allo spazio (per velocizzare un pò il tempo) ce li metteresti pure tu per vedere le frecce ;)

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Alberto.c » 10 novembre 2014, 11:24

Lampo 13 ha scritto:Ragazzi, cercare una spiegazione tecnica ad una affermazione inconsistente non fa che dargli valore.
Gli UFO, nel senso di dischi volanti o simili, non possono esistere, punto. E per questioni di logica elementare.
Qualsiasi cosa che si muove necessita di energia, sulla Terra come su Alpha Centauri.
L'energia "costa", in soldi, in fatica, in difficoltà a trovare la materia per svilupparla, nell'imbrigliarla, nel controllarla e nell'usarla a fini di trasporto.
Qualsiasi oggetto per volare da "una stella all'altra" impiegherebbe un tempo incredibilmente lungo sia per un eventuale equipaggio vivente a bordo, sia per avere indietro i risultati di una analisi fatta da sonde.
Incollarsi tutto questo popò di lavoro per apparire a qualche "nessuno" sulla cima di una montagna non ha senso: se ti accolli questa fatica, ti presenti in pompa magna ad Obama, di fronte alla Casa Bianca.
Esiste inoltre il problema insormontabile statisticamente delle finestre temporali.
In 14 miliardi di anni di esistenza dell'universo ogni singolo pianeta ha avuto tempo sufficiente per avere la nascita, lo sviluppo e l'estinzione di migliaia di civiltà. Ognuna di queste civiltà ha avuto solo una parte del proprio tempo per sviluppare la capacità di fare eventuali viaggi nello spazio. Noi, dopo circa centomila anni di esistenza, abbiamo cominciato a farlo da circa 50 anni. La possibilità statistica che, se esistessero civiltà aliene capaci di viaggiare nello spazio, se avessero l'interesse di farlo, se avessero deciso di esplorare proprio la Terra tra i tanti miliardi di miliardi di pianeti esistenti, la probabilità che siano riusciti a "trovarci" in questa ridicolmente piccola finestra di 6.000 anni (tempo storico, nel quale ci sono riporti di avvenimenti) è assolutamente inesistente.
Io sono certo che nell'universo sono esistite, esistono ed esisteranno milioni di civiltà, ma credo con uguale fermezza che allineare temporalmente la loro esistenza in un momento in cui una è in grado di viaggiare nello spazio e l'altra è in grado di accorgersene, è praticamente impossibile e comunque resterebbe "economicamente" inavvicinabile (spreco di risorse energetiche) solo per apparire come puntini o aloni di luce nel cielo ripreso da fotocamere e video amatoriali.
Analisi interessante ma, se in 50 anni abbiamo fatto questo, nei prossimi 100.000 anni cosa
arriveremo a fare ???

Ciao Alberto

Fran65
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 27 luglio 2005, 16:45
Località: Bassano (VI)

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Fran65 » 10 novembre 2014, 11:36

Lampo 13 ha scritto: Incollarsi tutto questo popò di lavoro per apparire a qualche "nessuno" sulla cima di una montagna non ha senso: se ti accolli questa fatica, ti presenti in pompa magna ad Obama, di fronte alla Casa Bianca.
...i sondaggi sono al ribasso, e loro lo sanno... :alien: , stanno solo aspettando una ripresa dei consensi.
Francesco

"Ma un' altra grande forza spiegava allora le sue ali,
parole che dicevano gli uomini son tutti uguali..."
Francesco Guccini

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11533
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da flyingbrandon » 10 novembre 2014, 11:47

Lampo 13 ha scritto: Gli UFO, nel senso di dischi volanti o simili, non possono esistere, punto. E per questioni di logica elementare.
Qualsiasi cosa che si muove necessita di energia, sulla Terra come su Alpha Centauri.
Premettendo che ritengo anche io poco probabile un incontro, la tua analisi non mi trova d'accordo per due motivi, il primo è che ti basi su una logica, la nostra, e su concetti di fisica "elementare", ormai sorpassati, nel senso che valgono tutt'ora ma hanno ampliato, almeno a livello teorico concettuale, le "possibilità". Non tanto per quello che riguarda dal punto di vista di un incontro consistente con una civiltà diversa dalla nostra ma come trasmissione di informazione.
Lampo 13 ha scritto: L'energia "costa", in soldi, in fatica, in difficoltà a trovare la materia per svilupparla, nell'imbrigliarla, nel controllarla e nell'usarla a fini di trasporto.
L'energia c'è. Se c'è esiste una probabilità non nulla di controllarla. Il fatto che non ci siamo riusciti noi, al momento, non è detto che sia così per chiunque ai confini dell'universo...e anche questo è un concetto semplice. I soldi sono una nostra invenzione, non ha senso parlare di "soldi".
Lampo 13 ha scritto: Qualsiasi oggetto per volare da "una stella all'altra" impiegherebbe un tempo incredibilmente lungo sia per un eventuale equipaggio vivente a bordo, sia per avere indietro i risultati di una analisi fatta da sonde.
Ni. Qualsiasi oggetto venga in mente a noi. Esistono, sempre a livello di "comunicazioni", viaggi istantanei, si chiamano fenomeni "non locali", che hanno ben passato perfino gli esperimenti di fisici ostinati a non volerli ammettere. Lo stesso Einstein, in parte padre della meccanica quantistica, ma totalmente convinto che ciò che mostrava non fosse completo e paradossale, ha dovuto arrendersi alle evidenze sperimentali di Bohr e compagni. Un esempio è che quello che ai suoi tempi avevi il nome di paradosso EPR ora è la correlazione EPR. Non dimenticarti che non ha senso parlare di "tempo", secondo il nostro sistema di riferimento ed estenderlo a tutto l'universo. Per questo Einstein stesso ha introdotto il concetto di spaziotempo. Il tempo che trascorre in una civiltà prossima ad un buco nero, ad esempio, rispetto al tuo è molto rallentato, perché il tempo si dilata in seguito alla gravità.
Lampo 13 ha scritto: Incollarsi tutto questo popò di lavoro per apparire a qualche "nessuno" sulla cima di una montagna non ha senso: se ti accolli questa fatica, ti presenti in pompa magna ad Obama, di fronte alla Casa Bianca.
Esiste inoltre il problema insormontabile statisticamente delle finestre temporali.
Beh...questo perché ti consideri importante. Secondo il nostro punto di vista non ha senso. Ma anche per un virus potrebbe non avere senso il fatto che sia visibile una sonda e basta. :mrgreen:
Lampo 13 ha scritto:
In 14 miliardi di anni di esistenza dell'universo ogni singolo pianeta ha avuto tempo sufficiente per avere la nascita, lo sviluppo e l'estinzione di migliaia di civiltà. Ognuna di queste civiltà ha avuto solo una parte del proprio tempo per sviluppare la capacità di fare eventuali viaggi nello spazio. Noi, dopo circa centomila anni di esistenza, abbiamo cominciato a farlo da circa 50 anni. La possibilità statistica che, se esistessero civiltà aliene capaci di viaggiare nello spazio, se avessero l'interesse di farlo, se avessero deciso di esplorare proprio la Terra tra i tanti miliardi di miliardi di pianeti esistenti, la probabilità che siano riusciti a "trovarci" in questa ridicolmente piccola finestra di 6.000 anni (tempo storico, nel quale ci sono riporti di avvenimenti) è assolutamente inesistente.
Concordo sulla probabilità bassa...ma, ripeto, il concetto di tempo è diverso da quello che esprimi tu.

Lampo 13 ha scritto: Io sono certo che nell'universo sono esistite, esistono ed esisteranno milioni di civiltà, ma credo con uguale fermezza che allineare temporalmente la loro esistenza in un momento in cui una è in grado di viaggiare nello spazio e l'altra è in grado di accorgersene, è praticamente impossibile e comunque resterebbe "economicamente" inavvicinabile (spreco di risorse energetiche) solo per apparire come puntini o aloni di luce nel cielo ripreso da fotocamere e video amatoriali.
La conclusione è condivisibile nella prima parte. Nella seconda, fisicamente, ci sono opportunità che non conosci che abbattano la tua tesi se basata su soldi e tempo.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11533
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da flyingbrandon » 10 novembre 2014, 11:49

Alberto.c ha scritto:[


Analisi interessante ma, se in 50 anni abbiamo fatto questo, nei prossimi 100.000 anni cosa
arriveremo a fare ???

Ciao Alberto
Tranquillo...se andiamo avanti così non ci arriviamo nei prossimi 100000 anni...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 10 novembre 2014, 12:04

Quando parlo di soldi ovviamente non parlo di denaro, ma semplifico il costo della energia.

Ora quello che tu mi obietti è condivisibile se smettiamo di parlare di "dischi volanti" che appaiono nel cielo per fare evoluzioni strane.

Ovviamente quando guardiamo un microbo al microscopio siamo degli alieni che lo osservano da una distanza galattica con concetti di tempo e spazio non paragonabili e costi energetici, per noi, non importanti; ma è estremamente improbabile che il microbo sia cosciente di essere osservato dagli UFO.

Io sono certo che esistano altre forme di vita nell'universo e che certamente non sono omini verdi col naso a trombetta che vivono e ragionano come noi.
Se entriamo nell'universo pluridimensionale, nel sistema di spazio e tempo che si modificano e si scambiano, argomento di cui sono a conoscenza quanto lo può essere uno spettatore televisivo di Sky, tutto diventa non solo possibile, ma probabile.
Ma qui si continua a parlare di omini verdi sui dischi volanti che viaggiano facendo "zzzzzzzzzzzzz", facendo bloccare i portatili e trasportando esseri umani sui suddetti dischi per farci sesso.
Parlando di questi ipotetici alieni, credo che il mio ragionamento fili, e che anche il concetto di "costo" non sia trascurabile.

Non abbiamo del tutto digerito il "cogito ergo sum", figuriamoci se possiamo pretendere di conoscere l'insondabile essenza dell'universo e del suo significato... ma non venitemi a parlare di pallini con le scie su un video!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11533
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da flyingbrandon » 10 novembre 2014, 12:59

Lampo 13 ha scritto:Quando parlo di soldi ovviamente non parlo di denaro, ma semplifico il costo della energia.

Ora quello che tu mi obietti è condivisibile se smettiamo di parlare di "dischi volanti" che appaiono nel cielo per fare evoluzioni strane.
Eh....ma non è detto abbia un costo elevato. Io non parlo di dischi volanti ma proprio di UFO...secondo la sua definizione. Per il resto sì, ritengo più probabile uno scambio di informazioni che un thè in compagnia...
Lampo 13 ha scritto:
Ovviamente quando guardiamo un microbo al microscopio siamo degli alieni che lo osservano da una distanza galattica con concetti di tempo e spazio non paragonabili e costi energetici, per noi, non importanti; ma è estremamente improbabile che il microbo sia cosciente di essere osservato dagli UFO.

Perché pare che il microbo non abbia coscienza. Al momento, sulla terra, pare che uomini , elefanti (anche se non è riuscito sempre l'esperimento) e delfini abbiano coscienza. Ma proprio per questo, noi potremmo accorgerci di essere "osservati". Ma il livello di analogia, viste le microscopiche dimensioni della terra,e quindi anche nostre, tiene abbastanza bene...con la differenza, appunto, che tu potresti avere coscienza di tutto ciò.
Lampo 13 ha scritto: Io sono certo che esistano altre forme di vita nell'universo e che certamente non sono omini verdi col naso a trombetta che vivono e ragionano come noi.
Se entriamo nell'universo pluridimensionale, nel sistema di spazio e tempo che si modificano e si scambiano, argomento di cui sono a conoscenza quanto lo può essere uno spettatore televisivo di Sky, tutto diventa non solo possibile, ma probabile.
Ma qui si continua a parlare di omini verdi sui dischi volanti che viaggiano facendo "zzzzzzzzzzzzz", facendo bloccare i portatili e trasportando esseri umani sui suddetti dischi per farci sesso.
Parlando di questi ipotetici alieni, credo che il mio ragionamento fili, e che anche il concetto di "costo" non sia trascurabile.

Onestamente anche io non ho in mente omini verdi con la bocca a trombetta...e non penso che vengano qua per trombare...ma quando qualcosa è poco probabile ma possibile tendo a lasciare aperta una porta. Anche perché quando un discorso trascende la nostra comprensione diventa difficile adottare i metodi "soliti" di comprensione. Non ero d'accordo con la tua certezza...quando mi dicono che ci sono alieni sulla terra dico "bene...speriamo di incontrarlo un giorno"...e, soprattutto, che si faccia riconoscere... :mrgreen: non ho modo di escluderlo, così come non ho modo di dimostrare o negare l'esistenza di Dio nonostante le religioni (codificate) mi sembrino, ormai, concetti assurdi, evidentemente umani e facilmente aggirabili dalla logica...che proprio perché umana, se esistesse Dio, sarebbe divina...e se non esistesse, sarebbe umana. :mrgreen:
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Alberto.c
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 379
Iscritto il: 28 maggio 2012, 10:22

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Alberto.c » 10 novembre 2014, 14:16

Lampo 13 ha scritto:Quando parlo di soldi ovviamente non parlo di denaro, ma semplifico il costo della energia.
Per mè questo è l'ultimo dei problemi l'umanità ha dimostrato che in certe situazioni storico
politiche non si bada a spese e comunque lo ritengo più un problema di tecnologia che già oggi
almeno a livello teorico non sono più impossibili (qua flying è sicuramente più informato) che di costo puro...
Lampo 13 ha scritto: Ora quello che tu mi obietti è condivisibile se smettiamo di parlare di "dischi volanti" che appaiono nel cielo per fare evoluzioni strane.
Su questo ti do ragione, più che altro per il modo buffo e goffo in cui vengono rappresentati, una civiltà
con certe tecnologie se non vuole farsi vedere non si fa vedere e basta ! Ritengo comunque improbabile
che busserebbero la porta di Obama, almeno noi umani non lo faremmo ...
Lampo 13 ha scritto: Io sono certo che esistano altre forme di vita nell'universo e che certamente non sono omini verdi col naso a trombetta che vivono e ragionano come noi.
Pur essendo d'accordo con tè l'universo è talmente vasto che statisticamente ci stanno anche questi !
Lampo 13 ha scritto: Ma qui si continua a parlare di omini verdi sui dischi volanti che viaggiano facendo "zzzzzzzzzzzzz", facendo bloccare i portatili e trasportando esseri umani sui suddetti dischi per farci sesso.
Credo che queste cose siano state incentivate anche da qualche governo, specialmente in
anni in cui era meglio se la popolazione non rimanesse troppo rilassata !!!
Sul fatto che siano cose patetiche non posso che darti ragione ....

Ciao Alberto

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4826
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Valerio Ricciardi » 10 novembre 2014, 16:34

Lampo 13 ha scritto: Esiste inoltre il problema insormontabile statisticamente delle finestre temporali.
In 14 miliardi di anni di esistenza dell'universo ogni singolo pianeta [ che avesse condizioni fisico/chimiche da renderlo ppossibile, NdVR ] ha avuto tempo sufficiente per avere la nascita, lo sviluppo e l'estinzione di migliaia di civiltà. Ognuna di queste civiltà ha avuto solo una parte del proprio tempo per sviluppare la capacità di fare eventuali viaggi nello spazio. Noi, dopo circa centomila anni di esistenza, abbiamo cominciato a farlo da circa 50 anni. La possibilità statistica che, se esistessero civiltà aliene capaci di viaggiare nello spazio, se avessero l'interesse di farlo, se avessero deciso di esplorare proprio la Terra tra i tanti miliardi di miliardi di pianeti esistenti, la probabilità che siano riusciti a "trovarci" in questa ridicolmente piccola finestra di 6.000 anni (tempo storico, nel quale ci sono riporti di avvenimenti) è assolutamente inesistente. (...) credo (...) che allineare temporalmente la loro esistenza in un momento in cui una è in grado di viaggiare nello spazio e l'altra è in grado di accorgersene, è praticamente impossibile e comunque resterebbe "economicamente" inavvicinabile (spreco di risorse energetiche) solo per apparire come puntini o aloni di luce nel cielo ripreso da fotocamere e video amatoriali.
Questa affermazione, a meno che il nostro amico non sia già di suo interessato culturalmente - e molto - all'astronomia, alla criptozoologia e all'esobiologia, denota una "intelligenza culturale" notevolissima.
Cultura è ciò che deriva dalla trasformazione dell'informazione che da sola costituisce solo complessivamente erudizione, in capacità di giudizio critico, per mezzo dell'intelligenza. Chapeau.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 10 novembre 2014, 16:42

Valerio Ricciardi ha scritto:Questa affermazione, a meno che il nostro amico non sia già di suo interessato culturalmente - e molto - all'astronomia, alla criptozoologia e all'esobiologia, denota una "intelligenza culturale" notevolissima.
Cultura è ciò che deriva dalla trasformazione dell'informazione che da sola costituisce solo complessivamente erudizione, in capacità di giudizio critico, per mezzo dell'intelligenza. Chapeau.
Che devo dirti? Grazie di sicuro! :)
Comunque la mia preparazione culturale è quella di un medio diplomato al Liceo Scientifico, che ha sempre fatto un mestiere e che ha un po' di curiosità e tanta passione per la lettura.
Qui nel Forum ci sono tante persone molto più colte e preparate...

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4826
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Valerio Ricciardi » 11 novembre 2014, 20:36

A proposito: sono andato a vedermi, annoiato, il filmato.
E mi son cascate le braccia.
Quel che si vede, con un'evidenza deprimente, è un banalissimo fenomeno di ghosting che parte dal riflesso parassita del foro del diaframma (a sei lamine, leggermente curve) dell'obiettivo della telecamera, su cui incideva direttamente la luce solare con un angolo prossimo alla normale dall'asse ottico, che poi spostando lievemente la direzione di inquadratura per meglio seguire l'esibizione cambia incidenza, e si riduce quasi istantaneamente ad un puntino man mano che si sposta verso il centro del campo.
Puntino che per giunta non sta fermo, ma segue in controfase (come dev'essere) le piccole oscillazioni della mano dell'operatore.

Devo dire anche che la telecamerina non è male, il ghosting è più contenuto della media come intensità, segno di un buon trattamento multi-coating sull'obiettivo zoom.

Ora - io casi son due: o chi ha fatto le riprese, e chi ha osservato la cosa, è del tutto incompetente, incapace e pure un po' boccalone, oppure è l'ennesimo tentativo di avere un po' di risonanza e di visibilità a buon mercato attaccannose ar fumo de la pippa, ossia partendo da... nulla.

Era meglio quando gli "ufologi" lanciavano in aria a mo' di frisbee il coperchio forato del bollilatte, che è un po' conico, e lo riprendevano (vedi caso sempre mosso e sfocato) col Super 8 di casa.

Almeno quelli delle scie chimiche vedono delle cose che effettivamente si vedono, e poi le interpretano in modo paranoide/ossessivo/adolescenzial/mistico. Sono di condensazione, ma scie ne vedono. Qui non c'è nulla da vedere.

Nel commento si azzarda addirittura la valutazione della quota dell'oggetto... 500 m sopra le Frecce... che pena. :|
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5952
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da sigmet » 11 novembre 2014, 21:05

flyingbrandon ha scritto: .... Esistono, sempre a livello di "comunicazioni", viaggi istantanei, si chiamano fenomeni "non locali", che hanno ben passato perfino gli esperimenti di fisici ostinati a non volerli ammettere. ...
Ciao!
Minghia! :shock: :shock:
C'era un famoso collega che faceva l'annuncio agli AAVV dicendogli di prepararsi al teletrasporto e ai pax li aggiornava sulla velocita' di curvatura!
Vuoi scommettere che era un alieno.... :roll:


Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Zapotec » 12 novembre 2014, 8:59

Diciamo che prima che ci perdessimo in stupidate (intendo come popolo della terra), la storia superava sempre la fantascienza del decennio precedente. Poi dopo gli smartphone e generazione annessa tutto si è appiattito... (o forse abbiamo semplicemente raggiunto il nostro limite ?)

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11533
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da flyingbrandon » 12 novembre 2014, 10:47

Zapotec ha scritto:Diciamo che prima che ci perdessimo in stupidate (intendo come popolo della terra), la storia superava sempre la fantascienza del decennio precedente. Poi dopo gli smartphone e generazione annessa tutto si è appiattito... (o forse abbiamo semplicemente raggiunto il nostro limite ?)
No. Non abbiamo raggiunto il nostro limite, parlo a livello collettivo. Il problema, che in effetti è studiato, è l'appiattimento di determinate caratteristiche cerebrali in seguito all'uso di questo tipo di tecnologia. Vengono esaltate delle caratteristiche ma vengono penalizzate altre...ma, come al solito, è l'equilibrio la "carta vincente"...e io sono ottimista.... :D
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9606
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Maxx » 27 maggio 2015, 17:31

Recupero questa discussione per chiedere una cosa, principalmente a Lampo ma non solo a lui, che non c'entra niente con l'argomento originale della stessa: non volevo aprire un altro thread!

Da appassionato ed affezionato della Pattuglia Acrobatica, non ho mai capito fino in fondo come è vista all'interno dell'AM. Ho sentito voci dissonanti: ufficialmente è l'elite, i migliori piloti, gli ambasciatori in tutto il mondo ecc ecc ecc. Però poi alcuni dicono che non sono più gli stessi, che negli anni 70 era tutta un'altra cosa, forse anche per l'aereo utilizzato (e qui Lampo accidenti se ci può dire la sua!).

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 27 maggio 2015, 20:23

I G91 avevano una velocità di rotazione sull'asse molto maggiore, questo permetteva alcune manovre che con il 339 sono state modificate, erano più veloci, il 339 rimane sempre in vista, il volo pazzo del solista è estremamente più semplice... insomma, cose positive e cose negative, comunque resta la migliore Pattuglia al mondo con i Red Arrows.

I componenti sono ovviamente ottimi Piloti di Reparto, vengono selezionati in funzione del loro "appeal" estetico e comunicativo, si tiene conto anche dei Corsi di provenienza e comunque vengono addestrati ossessivamente a fare in modo perfetto quello che devono fare. Direi che un Pilota medio di Reparto potrebbe tranquillamente far parte della PAN da un punto di vista tecnico. Poi ci sono anche gli altri aspetti altrettanto importanti, sono come degli ambasciatori, vengono invitati a ricevimenti ufficiali etc... Mi sembra corretto.

Io non sarei stato mai papabile con il mio carattere e non avrei mai sopportato 5 anni di quella attività ripetitiva allo spasimo. Un mio compagno di Corso è morto a Ramstein ed un altro era stato chiamato ma ha rinunciato perché aveva intenzione di entrare in AZ.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9606
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Maxx » 28 maggio 2015, 9:32

Grazie! Toglimi un'altra curiosità. Ho sempre avuto l'idea che i piloti della PAN non vedano l'ora di diventare solisti! Ha un fondo di verità il fatto che volare in formazione è, nella totale bellezza, esclusività e prestigio della cosa, decisamente più rognoso che fare il solista? Non sto dicendo che fare il solista è più facile: anche lui deve rispettare i tempi e le distanze (e cavoli se ce lo ricordiamo cosa è successo quando uno dei più grandi piloti della storia non li ha rispettati), però se non altro non deve volare a mezzo metro dagli scarichi dei compagni!

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 28 maggio 2015, 10:00

Mah... non so risponderti. Il solista è più al centro dell'attenzione della gente ma anche lui non improvvisa nulla, assolutamente nulla. Nel complesso il lavoro in PAN da un punto di vista di pilotaggio lo definirei noioso, è assolutamente ripetitivo, due volte al giorno, tutti i giorni, e poi inizia la stagione degli show...
Lo paragonerei al Cirque du Soleil, un meraviglioso spettacolo eseguito perfettamente da ottimi professionisti che però non credo si divertano facendolo... poi c'è la soddisfazione del successo e la parte di rappresentanza. Si è anche sempre detto che rimorchiano molto! :wink:

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9606
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Maxx » 28 maggio 2015, 10:49

E questo mi sembra ottimo!! Intanto io in camera di mio figlio ho attaccato il foglio che conservo dal 1980, Ventennale della S.V.E. a Frosinone. C'è scritto: "A Massimiliano, sperando di averlo presto tra di noi. I piloti delle Frecce Tricolori". E sotto ci sono le firme di Liva, Brovedani, Molinaro, De Podestà, Valori, Posca, più un altro paio non leggibili. Che onore e che orgoglio!!
Ultima modifica di Maxx il 28 maggio 2015, 10:51, modificato 1 volta in totale.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da bulldog89 » 28 maggio 2015, 10:50

Beh, c'è anche da dire che tra la "noia" di "2 volte al giorno, tutti i giorni" e volare 200 ore l'anno forse in molti sceglierebbero la prima...

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 28 maggio 2015, 11:33

bulldog89 ha scritto:Beh, c'è anche da dire che tra la "noia" di "2 volte al giorno, tutti i giorni" e volare 200 ore l'anno forse in molti sceglierebbero la prima...
Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9606
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Maxx » 28 maggio 2015, 11:42

Lampo 13 ha scritto:
bulldog89 ha scritto:Beh, c'è anche da dire che tra la "noia" di "2 volte al giorno, tutti i giorni" e volare 200 ore l'anno forse in molti sceglierebbero la prima...
Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...
E poi hanno anche una parte operativa che esula dall'addestramento acrobatico, no? Uno come Slangen, che è alla PAN dal 2005 o 2006, avrà pur dovuto mantenere il suo livello addestrativo e la combat readiness.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da bulldog89 » 28 maggio 2015, 11:54

Lampo 13 ha scritto:Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...
E allora sono io a non aver capito...come fanno a far solo 250 ore/anno provando due volte al giorno?

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da musicaldoc » 28 maggio 2015, 15:41

bulldog89 ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...
E allora sono io a non aver capito...come fanno a far solo 250 ore/anno provando due volte al giorno?
Credo che Lampo intendesse tutti i giorni fino alla stagione degli show, lo deduco dalla sua frase
Lampo 13 ha scritto:è assolutamente ripetitivo, due volte al giorno, tutti i giorni, e poi inizia la stagione degli show...
Poi sarà ora più ora meno giorno più giorno meno...boh correggimi Lampo se sbaglio.

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 911
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da musicaldoc » 28 maggio 2015, 16:25

flyingbrandon ha scritto:
Lampo 13 ha scritto: Gli UFO, nel senso di dischi volanti o simili, non possono esistere, punto. E per questioni di logica elementare.
Qualsiasi cosa che si muove necessita di energia, sulla Terra come su Alpha Centauri.
Premettendo che ritengo anche io poco probabile un incontro, la tua analisi non mi trova d'accordo per due motivi, il primo è che ti basi su una logica, la nostra, e su concetti di fisica "elementare", ormai sorpassati, nel senso che valgono tutt'ora ma hanno ampliato, almeno a livello teorico concettuale, le "possibilità". Non tanto per quello che riguarda dal punto di vista di un incontro consistente con una civiltà diversa dalla nostra ma come trasmissione di informazione.
Lampo 13 ha scritto: L'energia "costa", in soldi, in fatica, in difficoltà a trovare la materia per svilupparla, nell'imbrigliarla, nel controllarla e nell'usarla a fini di trasporto.
L'energia c'è. Se c'è esiste una probabilità non nulla di controllarla. Il fatto che non ci siamo riusciti noi, al momento, non è detto che sia così per chiunque ai confini dell'universo...e anche questo è un concetto semplice. I soldi sono una nostra invenzione, non ha senso parlare di "soldi".
Lampo 13 ha scritto: Qualsiasi oggetto per volare da "una stella all'altra" impiegherebbe un tempo incredibilmente lungo sia per un eventuale equipaggio vivente a bordo, sia per avere indietro i risultati di una analisi fatta da sonde.
Ni. Qualsiasi oggetto venga in mente a noi. Esistono, sempre a livello di "comunicazioni", viaggi istantanei, si chiamano fenomeni "non locali", che hanno ben passato perfino gli esperimenti di fisici ostinati a non volerli ammettere. Lo stesso Einstein, in parte padre della meccanica quantistica, ma totalmente convinto che ciò che mostrava non fosse completo e paradossale, ha dovuto arrendersi alle evidenze sperimentali di Bohr e compagni. Un esempio è che quello che ai suoi tempi avevi il nome di paradosso EPR ora è la correlazione EPR. Non dimenticarti che non ha senso parlare di "tempo", secondo il nostro sistema di riferimento ed estenderlo a tutto l'universo. Per questo Einstein stesso ha introdotto il concetto di spaziotempo. Il tempo che trascorre in una civiltà prossima ad un buco nero, ad esempio, rispetto al tuo è molto rallentato, perché il tempo si dilata in seguito alla gravità.
Lampo 13 ha scritto: Incollarsi tutto questo popò di lavoro per apparire a qualche "nessuno" sulla cima di una montagna non ha senso: se ti accolli questa fatica, ti presenti in pompa magna ad Obama, di fronte alla Casa Bianca.
Esiste inoltre il problema insormontabile statisticamente delle finestre temporali.
Beh...questo perché ti consideri importante. Secondo il nostro punto di vista non ha senso. Ma anche per un virus potrebbe non avere senso il fatto che sia visibile una sonda e basta. :mrgreen:
Lampo 13 ha scritto:
In 14 miliardi di anni di esistenza dell'universo ogni singolo pianeta ha avuto tempo sufficiente per avere la nascita, lo sviluppo e l'estinzione di migliaia di civiltà. Ognuna di queste civiltà ha avuto solo una parte del proprio tempo per sviluppare la capacità di fare eventuali viaggi nello spazio. Noi, dopo circa centomila anni di esistenza, abbiamo cominciato a farlo da circa 50 anni. La possibilità statistica che, se esistessero civiltà aliene capaci di viaggiare nello spazio, se avessero l'interesse di farlo, se avessero deciso di esplorare proprio la Terra tra i tanti miliardi di miliardi di pianeti esistenti, la probabilità che siano riusciti a "trovarci" in questa ridicolmente piccola finestra di 6.000 anni (tempo storico, nel quale ci sono riporti di avvenimenti) è assolutamente inesistente.
Concordo sulla probabilità bassa...ma, ripeto, il concetto di tempo è diverso da quello che esprimi tu.

Lampo 13 ha scritto: Io sono certo che nell'universo sono esistite, esistono ed esisteranno milioni di civiltà, ma credo con uguale fermezza che allineare temporalmente la loro esistenza in un momento in cui una è in grado di viaggiare nello spazio e l'altra è in grado di accorgersene, è praticamente impossibile e comunque resterebbe "economicamente" inavvicinabile (spreco di risorse energetiche) solo per apparire come puntini o aloni di luce nel cielo ripreso da fotocamere e video amatoriali.
La conclusione è condivisibile nella prima parte. Nella seconda, fisicamente, ci sono opportunità che non conosci che abbattano la tua tesi se basata su soldi e tempo.
Ciao!
Godetevi questo filmato sul Warp Drive.....superate i primi istanti di sgomento per il "relatore" :) ...è un fisico e sono arrivato a questo filmato seguendo un gruppo "serio" FB di Meccanica Quantistica

http://youtu.be/2yujcGEeuak

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 29 maggio 2015, 7:51

bulldog89 ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...
E allora sono io a non aver capito...come fanno a far solo 250 ore/anno provando due volte al giorno?
Beh, a spanne, calcola 40' per volo, 2 voli al giorno per 20 giorni al mese, per 8 mesi di addestramento... fanno circa 200 ore mettici uno spettacolo a settimana per 4 mesi e qualche bassa quota e poligono.
Comunque in 4 anni di volo da Cervia non mi è mai capitato di incontrarli da/per/al poligono né durante basse quote operative, anche se so che dovrebbero fare delle missioni per mantenere la CR, né ho mai sentito di TAC EVAL (sono annuali) effettuate a Rivolto, ma posso certamente essere stato distratto.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9606
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Maxx » 29 maggio 2015, 11:24

Mio papà mi ha appena chiamato dal piazzale dell'aeroporto di Pescara, dove con l'Associazione Arma Aeronautica di Vasto è andato ad accogliere la PAN in arrivo per l'Air Show di Alba Adriatica di domenica. La pattuglia ha sorvolato in due sezioni l'aeroporto, con i fumi, poi si sono separati e si stanno allineando per l'atterraggio 04.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9606
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Maxx » 29 maggio 2015, 14:16

Lampo 13 ha scritto:
bulldog89 ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...
E allora sono io a non aver capito...come fanno a far solo 250 ore/anno provando due volte al giorno?
Beh, a spanne, calcola 40' per volo, 2 voli al giorno per 20 giorni al mese, per 8 mesi di addestramento... fanno circa 200 ore mettici uno spettacolo a settimana per 4 mesi e qualche bassa quota e poligono.
Comunque in 4 anni di volo da Cervia non mi è mai capitato di incontrarli da/per/al poligono né durante basse quote operative, anche se so che dovrebbero fare delle missioni per mantenere la CR, né ho mai sentito di TAC EVAL (sono annuali) effettuate a Rivolto, ma posso certamente essere stato distratto.
A Cervia, o Milano Marittima, è facile distrarsi!! :-) Scherzo!

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6973
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da Lampo 13 » 29 maggio 2015, 14:44

Maxx ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
bulldog89 ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:Scusami, ma non ho capito. Credo che in PAN volino in media sulle 250 ore l'anno, così, a spanne.
La noia può essere nel fatto che provi lo stesso "show" due volte al giorno, tutti i giorni...
E allora sono io a non aver capito...come fanno a far solo 250 ore/anno provando due volte al giorno?
Beh, a spanne, calcola 40' per volo, 2 voli al giorno per 20 giorni al mese, per 8 mesi di addestramento... fanno circa 200 ore mettici uno spettacolo a settimana per 4 mesi e qualche bassa quota e poligono.
Comunque in 4 anni di volo da Cervia non mi è mai capitato di incontrarli da/per/al poligono né durante basse quote operative, anche se so che dovrebbero fare delle missioni per mantenere la CR, né ho mai sentito di TAC EVAL (sono annuali) effettuate a Rivolto, ma posso certamente essere stato distratto.
A Cervia, o Milano Marittima, è facile distrarsi!! :-) Scherzo!
OOOOOOH si! Facilissimo! :D

luigi_wilmo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 373
Iscritto il: 2 novembre 2013, 20:54

Re: Strano "avvistamento" durante show Frecce Tricolori

Messaggio da luigi_wilmo » 29 maggio 2015, 23:09

Per essere solista PAN, devi avere un po' di componente esibizionista.

Domani siamo ad Alba, prima della PAN, se c'è qualche spotter, ci serve qualche foto.

Rispondi