NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Area dedicata alla discussione sull’Aviazione Militare, gli Aerei, i Reparti e le Basi, le Pattuglie acrobatiche

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 17 marzo 2014, 19:11

Se possibile apro questa discussione. Come al solito non ho libri o pubblicazioni, quindi mi baso su quel che trovo in giro. Se avete materiale o conoscenze vi prego: aggiungete pure.
Da quel che so, il Mig-31 è ancora il più prestigioso aereo russo. Su di esso vengono fatti volare i migliori piloti da caccia, fin dai tempi dell'URSS. Il motivo è che il Mig-31 rappresenta ancora uno dei principali sistemi di difesa aerea strategica a lungo raggio di tutte le Russie e per certi versi è un aereo del tutto particolare. Se da noi sono più famosi i soliti Mig-29 e Su-27 (soprattutto grazie alle loro esibizioni alle manifestazioni aeree), in Russia invece sono gli equipaggi e i reggimenti dei Mig-31 a ricevere le prime e maggiori attenzioni.
Il Mig-31 pesa in ordine di combattimento più di un Tu-134 e ha prestazioni diciamo "fisiche" pari a quelle del Mig-25. Sebbene il Mig-25PD lo batta in arrampicata pura.
Comincio da una foto "personale", nel senso che è di uno con cui ho scambiato qualche domanda e parere e che, a quanto ne so, ha fatto il navigatore sul Mig-31. Non partite a razzo: i piloti russi non dicono manco mezza parola in croce riguardo ai loro aerei, manco sugli aerei più vecchi. In questo caso infatti, il signore nella foto era navigatore sui Tu-128.
La base è Amdarma nell'Artico, sulle rive del Mar di Kara. Più che il bird-strike, sulle piste in autunno e primavera i piloti russi hanno un altro problema: il bear-strike ...
(Per cui è meglio far trovare agli enormi plantigradi, attirati dal profumo delle cucine della base, un bel pasto gratis il più lontano possibile dalle piste):
Allegati
00087367888712_987..jpg
Ultima modifica di Vultur il 17 marzo 2014, 19:24, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 17 marzo 2014, 19:15

Una secondo me bella immagine "d'autore" (non mia eh ...), durante scambi non altrimenti specificati con il Kazakistan. Mig-31 Kazaki:
Allegati
0007888616253840583.jpg
5MERJB.jpg

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da MatteF88 » 17 marzo 2014, 20:06

Video con gopro:


Non é che si veda un gran che, forse però é il meglio che si trova sul tubo riguardo al Mig-31

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 26 marzo 2014, 0:02

Una visione attraverso il periscopio del navigatore del Mig-31 (comandi di volo duplicati anche nell'abitacolo posteriore) e un'idea della neve russa a Voronez (base aerea di Voronez Baltimore?):
Allegati
3456883120.jpg
VB1.JPG
VB2.JPG

ghiga
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 119
Iscritto il: 28 marzo 2013, 18:28
Contatta:

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da ghiga » 27 marzo 2014, 14:59

Avevo letto in un articolo che molti piloti di Mig- 31 dicevano di avere metodi per poter individuare con il radar dei loro aerei un F-22 e che la suddetta invisibilitá di quest'ultimo, per loro é solo un mito.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4653
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Valerio Ricciardi » 27 marzo 2014, 16:36

La foto con la neve attraverso cui vien ritagliata la strada, come in una torta, è bellissima.
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 27 marzo 2014, 18:38

Panoramica della base aerea 'Baltimore' in occasione di un open day .....

Immagine


Un MiG-31 .....

Immagine

Immagini tratte da 'Panoramio' di Google Earth .....
.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 27 marzo 2014, 22:11

ghiga ha scritto:Avevo letto in un articolo che molti piloti di Mig- 31 dicevano di avere metodi per poter individuare con il radar dei loro aerei un F-22 e che la suddetta invisibilitá di quest'ultimo, per loro é solo un mito.
Si, dicono così, soprattutto con i radar di terra. In ogni caso comunque il radar del mig-31 è, a detta degli addetti: "molto potente". Quello del Mig-25 era così potente che non si poteva accendere a terra con personale vicino all'aereo, quindi se tanto mi da tanto ...
In ogni caso i bersagli del mig-31 non sono gli F-22, ma i bombardieri e i missili cruise nemici. Il Mig-31 ha un radar che gli permette di operare anche come awacs, mandando su certi bersagli altri aerei come il Su-27.
La missione del Mig-31 è il pattugliamento a lungo raggio, mediamente una missione dura tre ore. Il Mig-31, da quel che so, può volare continuativamente a Mach 2,4 per tutto il tempo, con punte anche a 2,83 e oltre. Se si considera il peso massimo del Mig-31, è come portare in volo abbondantemente supersonico un aereo di linea. Lo scopo è distruggere bombardieri il più lontano possibile dai confini russi, tornare a rifornirsi di missili e ripartire.
Come tutti gli aerei russi, anche il Mig-31 non ha alcun bisogno di ripari e può operare a qualunque temperatura. L'abitacolo è riscaldato con generatori esterni dato che a -40° persino il metallo della scaletta non si può toccare a mani nude, ma la'ereo può rimanere all'aperto e accendere i motori con le sue batterie senza problemi.

Gli aerofreni del Mig-31 farebbero anche parte della portelleria del carrello principale (si vedono quasi sempre estratti soprattutto in atterraggio), si atterra a quasi 350 all'ora e in una giornata in cui non si vede nulla o di notte è meglio essere bravi:
Allegati
3340.jpg

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 28 marzo 2014, 20:24

I predecessori del Mig-31:

1) Gli Yak-25M di Amdarma, da quel che c'ho capito lasciati sotto la neve dopo l'arrivo del loro successore, il Tu-128.

2) La mole del Tu-128, con i suoi trenta metri: il più grosso intercettore di tutti i tempi. Base aerea di Zana Semey, Semipalatinsk-1 (oggi Kazakistan).
Allegati
3224900001.JPG
ek.jpg

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da MatteF88 » 5 marzo 2016, 23:23

A metà anni '80 venne realizzato questo prototipo di variante migliorata: già a occhio si notano lerx, tettuccio diverso, spina dorsale maggiorata e pod winglettati

Immagine

http://www.testpilots.ru/tp/russia/miko ... g31m_e.htm

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 6 marzo 2016, 13:42

A quanto ne so era una modernizazione del Mig-31, soprattutto riguardo ad affinamenti aerodinamici ed elettronica. Il processore del radar Zaslon (scudo) risultava non in grado di valorizzare completamente le potenzialità dello strumento, così progettarono un elettronica più veloce (non ho capito se successe anche perchè qualcuno aveva violato i segreti dell'elettronica precedente). Lo Zaslon-M così era un radar molto potente a scansione elettronica, capace di tracciare 24 bersagli e colpirne 6 simultaneamente. L'antenna era larga 1,4 metri, il muso venne ampliato e la forma ogivale ebbe un'inclinazione in basso di 7 gradi, per aumentare la visibilità del pilota.

Il Mig-31M era anche più pesante e, pare, avesse anche una larghezza maggiore, con i motori distanziati. Anche se probabilmente di poco, perchè così, a occhio, non mi sembra ci siano differenze enormi con i Mig-31 precedenti. In questo modo, sotto il ventre della fusoliera c'era posto per 6 АКУ (e non 4 come sui Foxhound di serie) o "aviatsionoye katapultnoye ustroystvo", o dispositivo aeronautico di espulsione, in pratica 6 impianti prneumatici a traliccio ripiegabile internamente, per la sospensione e il lancio, che spingono in basso i grossi missili R-33 o 37 prima dell'accensione del loro motore a razzo (sull'F-14 invece mi pare che il Phoenix cadeva prima di partire).

In pratica la modernizzazione ruotava tutto attorno alla nuova elettronica e al nuovo missile R-37/AA-13 Arrow, di cui il Mig-31 poteva portare sei esemplari. Il Mig-31M portava anche più carburante.

Tutto questo comportò un aumento del peso. L'aumento di peso spostò il baricentro e questo comportò tutta la serie di modificazioni aerodinamiche esterne (e interne, perchè i motori erano più potenti, questo per mantenere inalterata la velocità, quindi anche le prese d'aria probabilmente erano diverse).

La comparsa di grandi schermi digitali multifunzione comportò la riduzione dei finestrini sopra l'abitacolo del navigatore, per impedire spiacevoli riflessi luminosi e riduzione della visibilità dei suddetti schermi.
Otto aerei costruiti, di cui volanti solo sette: da "051" a "057" blu. L'ottavo aereo da quel che ho capito fu solo per prove statiche.
Lo 052 andò perduto, senza vittime. La prima comparsa in pubblico dovrebbe essere quella dello "057" sull'aeroporto di Minsk- Machulishchy, nel 1992. Altre brevi apparizioni a seguire.

Il Mig-31M come già scritto pare risentì della crisi russa dei primi anni novanta e non trovò investitori, ma in realtà, le sue migliorie pare abbiano trovato posto e siano state superate negli anni, sui Mig-31 BM di oggi e senza i problemi di ingombro e peso di allora. Il Mig-31M poteva colpire un bersaglio con un R-37 a più di 300 Km di distanza.

Anche se non c'entra direttamente: una "TMA", o "teplovaya mashina aerodromnaya" (veicolo termico aeroportuale), ovvero come riconvertire un Mig-15 a compressore centrifugo, sulle tormentate piste dell'artico.
E il molto diffuso Ural APA-5A "aerodromnyy puskovoy (peredvizhnoy) agregat", aeroportuale avviamento (mobile) apparato; che con i due bracci mobili avvia due aerei per volta.

http://www.airwar.ru/enc/fighter/mig31m.html

http://bastion-karpenko.ru/fighter-interceptor-mig-31m/
Allegati
latakia (1).jpg
tp.jpg
mig31m-8.jpg
0_cccc5_a3c86115_orig.jpg

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 6 marzo 2016, 20:57

MatteF88 ha scritto:A metà anni '80 venne realizzato questo prototipo di variante migliorata: già a occhio si notano lerx, tettuccio diverso, spina dorsale maggiorata e pod winglettati

Immagine

http://www.testpilots.ru/tp/russia/miko ... g31m_e.htm
Ai primi del Marzo 1992 l' aereo venne presentato, insieme a molti altri, ad un delegazione di dignitari della 'Confederazione degli Stati Indipendenti' sull' aeroporto di Machulische ..... nei pressi di Minsk ..... come risulta da un passo della versione originale in russo dell' articolo che hai postato .....
В марте 1992 г. на авиабазе Мачулищи под Минском МиГ-31М б/н 057 был показан военно-политическому руководству России и некоторых стран СНГ.
http://www.testpilot.ru/russia/mikoyan/ ... mig31m.htm
.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 7 marzo 2016, 0:52

Già, era la Comunità Stati Indipendenti.
Il Mig-31M aveva anche la sonda di rifornimento spostata a destra.
Due Mig-31 armati e pronti a partire, con le scale già pronte e il solito starter su ruote nel mezzo, pronto ad avviare entrambi.
Un'unità UMP e un APA-5A. La UMP va a cherosene e preriscalderebbe i motori quando la temperatura cade molto sotto lo zero. Anche gli abitacoli vanno preriscaldati. Stare dentro un hangar può significare rischiare di rimanere bloccati dalla neve, così i caccia aspettano fuori anche a temperature bassissime, quando l'aria è così fredda e secca che, dicono, non può nemmeno essere respirata direttamente e il cherosene non prende più fuoco.
Una base normale avrebbe in genere almeno un "ОБАТО" (OBATO), un battaglione (ma a volte una compagnia se la base è più piccola) distaccato di supporto tecnico aeroportuale. Che in pratica si occuperebbe di tutto, dal combustibile, ai lubrificanti, alla manutenzione piste, alla logistica e tutte le altre attività di supporto.
Allegati
169404.jpg
131501.jpg
168234.jpg
161556.jpg

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 7 marzo 2016, 18:45

Un albero genealogico del Mig-25 e del Mig-31. Possono essere interessanti le versioni più spinte del Mig-25P, da cui pare deriva il Mig-31. Non ho trovato foto:
Il Mig-25M (E-155M) con due nuovi Tumansky R-15BF2-300, che passavano dagli 11.000 Kg di spinta degli aerei di serie ai 13.500 Kg del Mig-25M.
Il Mig-25P-D30-F6. Il D30-F6 è la versione con postbruciatore del Soloviev D-30 del Tu-154M, montato poi sui Mig-31 con 15.500 Kg di spinta ognuno.
(Questi Mig-25 potrebbero essere stati vere bestie, dato che pesano 2/3 di un Mig-31). La coda del Mig-25 con i D30-F6 sembra già quella del Mig-31.
Allegati
103330_original.gif
su15 (1).jpg

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da MatteF88 » 7 marzo 2016, 19:58

È un peccato che i libri di Yefim Gordon si trovino usati su amazon a 700$..altrimenti un pensiero ce lo facevo.

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 7 marzo 2016, 21:12

A proposito della presentazione, nel 1992, dei nuovi aerei russi alla delegazione dei dignitari della 'Confederazione degli Stati Indipendenti' ..... questo è il resoconto che ne fece allora il settimanale britannico 'Jane's Defence Weekly' .....

Immagine

Immagine
.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 9 marzo 2016, 14:47

Il sole basso dell'Artico durante un rifornimento. La sopravvivenza in caso di ammaraggio è stata molto studiata da tutti i paesi le cui coste si affacciano sull'Artico. Nonostante tutto, soprattutto in inverno (notte perenne), la resistenza al freddo in acqua gelata, pur con tutti gli equipaggiamenti, purtroppo non dovrebbe essere garantita oltre i sessanta, novanta minuti; molto meno se c'è una tempesta, perchè se si respira l'aria gelata a più di trenta sotto zero in genere si dovrebbe soccombere quasi subito.
La diffusa tuta arancione russa ad alta visibilità che si vede in molte foto è la ВМСК (VMSK): vysotny morskoy spasatelny kastùm (tuta d'alta quota per sopravvivenza marittima), ne hanno una simile anche gli americani, sia arancione che blu. Dovrebbero essere collegate al seggiolino eiettabile tramite raccordi e spinotti, per garantire che il supporto vitale sia continuo anche durante l'eiezione.
In realtà la VMSK dovrebbe essere, più che una tuta, un complesso insieme di più elementi. Non ho capito molto, ma come minimo ci sarebbero almeno tre indumenti principali che comprendono anche i piedi e il collo: riscaldamento, pressurizzazione, galleggiamento. In più il casco.
ТЗК (TZK): teplozashitny kastùm, indumento termico. Dovrebbe essere il più interno, vicino al corpo.
ВКК (VKK): vosotny kompensiruyushchy kastùm, indumento di compensazione altitudine (tuta pressurizzata).
МСК (MSK): morskoy spasatelny kastùm, indumento di sopravvivenza marittima (tuta galleggiante). Il più esterno (arancione).
Questa tuta ha delle parti che si gonfiano come un canotto. Le prime tute marittime pare che uccisero più di una persona, essendo mal progettate, quando si gonfiavano ribaltavano il pilota, tenendogli la testa sott'acqua.
Non ho capito dov'è la tuta anti-G, forse nella tuta pressrizzata.
Allegati
IPS-72_zpse39e4b29.jpg
123680.jpg
173647.jpg

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 27 luglio 2016, 22:19

Rifornimento in volo:
Allegati
193881.jpg

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 6 settembre 2016, 21:06

Qui si parla del predecessore, il Mig-25 Foxbat, e si racconta la fuga in Giappone di Viktor Belenko .....

"The story of the Soviet pilot who defected to Japan with a secretive MiG-25 Foxbat 40 years ago today" .....

Immagine

Il libro ..... "MiG Pilot - The Final Escape of Lieutenant Belenko" ..... Immagine


Immagine

L'aereo non ha ancora posato le ruote sulla pista dell' aeroporto e sta ancora compiendo giri sulla città di Hakodate ..... ma i Giapponesi, che evidentemente vivono in simbiosi con le loro beneamate fotocamere, sono già riusciti a immortalarlo ..... :shock:

Immagine
.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 6 settembre 2016, 22:20

Tests di espulsione, Mig-31 "Cabriolet":



E una esercitazione antimissile sul poligono di Kura, Kamchatka. Un mezzo navale, forse un sottomarino, ha lanciato un missile antinave supersonico P-700 SS-N-19 Granit. La difesa aerea ha usato i Mig-31 e un A-50 "Mainstay" per intercettare il missile e distruggerlo a una velocità reciproca di circa 3.000 Km/h. Ci sono voluti due missili, perchè il Granit è corazzato (e a quanto pare dotato di computer di evasione). I Mig-31 coinvolti sono quelli dei "Kamchatka Falcons". Il primo missile lanciato dai Mig-31 ha solo scalfito il Granit, che ha tirato dritto. Il secondo missile lo ha abbattuto.

http://warfiles.ru/show-127363-mig-31-p ... ranit.html

https://en.wikipedia.org/wiki/Kura_Missile_Test_Range
Allegati
146572514116407332.jpg
1468867114171793005.jpg

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 15 novembre 2016, 20:08

Riappare il controverso discorso dei Mig-31BM in Siria, la notizia, che io sappia, non è certa al 100%. Mig-31BM con missili SAM a medio e lungo raggio e fanteria di Marina in appoggio sarebbero comparsi, insieme con i loro missili R-33 (AA-9 Amos), sulle basi siriane di Khmeymim e Kuweires, nel governatorato di Aleppo.

http://svpressa.ru/war21/article/160675/

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 25 novembre 2016, 13:50

Il Mig-31 in Siria, dal punto di vista russo. Interessante la parte dove A-10 ed F-16 danesi "sbagliano" e bombardano i siriani sul loro paese, permettendo all' Isis di passare al contrattacco, ma io non parlo russo, magari non ho capito niente e poi i russi sono "maestri della disinformazione".
La Siria non è "troppo piccola" per il Foxhound (come fosse una specie di "portaerei" per questo grande intercettore) ed anzi le dimensioni del paese possono permettere al Mig-31 di raggiungere il massimo delle sue prestazioni di autonomia, altitudine e velocità. Con un rifornimento in volo, il Mig-31 potrebbe coprire tutto il Mediterraneo orientale, fino a Malta e oltre, ma non sembra essere questo ciò che interessa. La cosa importante sarebbe l'integrazione del Foxhound con i sistemi difensivi a terra. Il Mig-31 collaborerebbe a ovest con la flotta russa e ad est con le difese missilistiche russe e siriane (S-300 e 400), in particolar modo lungo la costa (catena del Jebel El Ansari) e nell'area nord-orientale del paese, dove diverse catene montagnose permettono a mezzi aerei nemici di sfruttare l'orografia del terreno per avvicinarsi non visti, come evidentemente è già successo. I radar dei Su-30/35 vanno bene, ma il Mig-31 vola chilometri più in alto e il suo radar Zaslon e i suoi sistemi data-link sarebbero in grado di funzionare come un AWACS, insieme con i Tu-214R e gli A-50, scovando bersagli a bassa quota, dietro montagne, o dietro l'orizzonte degli altri radar. Il missile R-33 (aa-9 Amos) dovrebbere poter abbattere anche un F-16 in manovre fino ad 8 G. Per superare anche questo limite, i Mig-31 trasporterebbero anche l'R-77 in versioni a lungo raggio.

http://pikabu.ru/story/mig31bm_nad_siri ... ii_4634680
Allegati
195221.jpg

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9534
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Maxx » 25 novembre 2016, 14:33

Parliamo spesso di confronti tra aerei occidentali ed aerei russi. Ma un confronto tra i piloti non me lo ricordo! Come sono i russi?

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 29 novembre 2016, 23:36

Difficile sapere qualcosa di oggettivo sui piloti. Di sicuro sono giudicati in grado di difendere il loro paese e i suoi interessi. I piloti dei Mig-31 in Russia, a quanto viene detto, sono il meglio (anche fisicamente, non è ammessa la benchè minima mancanza fisica o psicologica, ma credo che ciò avvenga in ogni paese del mondo) dei piloti di tutte le Russie.
Il Mig-31DS (rifornimento in volo) visto un po' più da vicino, sull'aeroporto di Sormovo (Nizhny- Novgorod):

http://igor113.livejournal.com/422486.html

Al dissolversi dell' Unione Sovietica, il Kazakistan fu una delle prime repubbliche socialiste a dichiararsi indipendente da Mosca e si arrogò il diritto di tenersi i Mig-31 che stazionavano sul suo territorio e aveva ragioni da vendere: delle dodici versioni conosciute del Mig-31, sette erano costruite in Kazakistan e molti dei migliori piloti dei Foxhound erano kazaki, alcuni dei quali erano addirittura piloti collaudatori dell'ufficio Mikoyan e Gurevitch. L' Unione Sovietica era allora un vero e proprio giacimento di testate nucleari e il Kazakistan, che ospitava pure il tristemente famoso "poligono maledetto" di Semipalatinsk (mai ufficialmente segnato su nessuna carta sovietica), non faceva eccezione. Motivo per cui Mosca, pur di mantenere una parvenza di buoni rapporti, non potè fare altro che abbozzare e accettare le richieste del Kazakistan. Anche perchè, allora, a Mosca si avevano ben altre gatte da pelare.
Sono passati molti anni. I rapporti sono considerati buoni, ma ora i Mig-31 kazaki (di tutte le versioni) sembrano avere bisogno di aggiornamenti e Mosca pare prendersela con comodo. Una "visita" alla base aerea di Karaganda, a duecento chilometri a sudest di Astana, che ospita i Mig-31, i quali in sette minuti dal decollo possono essere sopra la loro capitale. Il loro primo obbiettivo è proprio la difesa della capitale kazaka:

http://altyn73.livejournal.com/1049111.html
Allegati
1.jpg

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 30 novembre 2016, 0:22

Immagine

A proposito di piloti kazakhi ..... ritengo sia il caso di menzionare il più famoso .....Toktar Aubakirov .....

Immagine
.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 12 dicembre 2016, 14:35

Si, ne parlava nell'articolo precedente, la foto con Nazarbayev, l'uomo forte del Kazakistan, è molto significativa. Nazarbayev è l'ultimo dirigente di estrazione sovietica al mondo ed ebbe un ruolo di primissimo piano quando il Kazakistan dichiarò la sua indipendenza dall'URSS e c'erano ancora migliaia di testate nucleari in giro. Nazarbayev si è tenuto anche i "suoi" Mig-31. In cambio le armi strategiche sono ritornate in Russia.
La RT-Chemcomposite (Rostec), azienda leader nei materiali compositi sintetici, rifarà nuovi i tettucci dei Mig-31 russi, cosa di cui gli aerei avevano davvero bisogno: i loro trasparenti risalgono all'epoca sovietica e molti derivano dalla "cannibalizzazione" dei Mig-31 più vecchi. Il programma fa parte della totale rimodernizzazione dei Foxhounds.
Gli attuali canopy di questi aerei sono ancora in plexiglass, materiale che se ho capito bene è organico. Il tettuccio attuale del Mig-31 avrebbe uno spessore di 36 mm, con tre strati di plexiglass sovrapposti, alternati a due o tre strati di materiale conduttivo antigelo/riscaldante e termoresistente.
I due abitacoli del Mig-31 non comunicano, ma sono separati da una paratia con due finestrelle anche loro in plexiglass.
Il tettuccio in questo aereo è critico, perchè deve sopportare la pressurizzazione e l'altissima velocità massima del Mig-31, che lo fa surriscaldare a temperature fino a 250-300°C. Senza buoni tettucci, le prestazioni dell'aereo sono limitate: ne sanno qualcosa i Mig-25 algerini, il cui plexiglass, se non coperto, viene alterato dai raggi del sole. Il pericolo è una depressurizzazione esplosiva.
I nuovi vetri saranno a base inorganica e conterranno anche arenaria calcarea. Forse sparirà il frame del parabrezza a prua, come sul Mig-31M ?

http://www.aex.ru/news/2016/12/12/163457/
Allegati
web (1).jpg
web.jpg

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 19 settembre 2017, 23:06

Mentre un Backfire è finito fuori pista alla base di Shaikovka regione di Kaluga. I piloti dei Mig-31 BM dello ZVO russo (Zapadnogo voyennogo okruga: Distretto Militare Occidentale) hanno respinto un attacco simulato con missili cruise da parte di "più di trenta aerei nemici", durante l'esercitazione "Zapad" (Occidente) 2017. L'esercitazione biennale "Zapad" è tenuta insieme alla vicina Bielorussia e simula attacchi di vario tipo "provenienti da Occidente". Per l'esattezza, in questo caso, a Veisnoria, Vesbaria e Lubenia improvvisamente gli salta in mente di suicidarsi, aggredendo la Bielorussia. La Veisnoria è stata collocata nella parte occidentale della Bielorussia, Vesbaria in Lituania e Lettonia e la Lubenia è stata collocata tra Lituania e Polonia. Tra Rep. Baltiche e Polonia, mi pare, sono tutti avvertiti. Clamore in "occidente" per l'esercitazione (che viene tenuta fin dai tempi socialisti). Aerei, navi, carri armati e fino a 13.000 uomini facenti arte dell' Union State (Russia e Bielorussia). Coinvolta anche l'enclave russa di Kaliningrad.
Il signore che sorride nella foto è il Dottor Gleb Evgenievich Lozino-Lozinsky, il "padre" del Mig-31; passato nel '75 al progetto del Buran. Il16 settembre di quest' anno infine il Mig-31 "ha compiuto" ben 42 anni.

https://www.aex.ru/news/2017/9/19/175202/

Un Mig-31BS senza tanti contrassegni se non numero e stella rossa di vecchio tipo vola su un paesaggio desertico e un DZ in rifornimento.
Allegati
images.jpg
images.jpg (7.09 KiB) Visto 6988 volte
1_580634.jpg
218094.jpg
218170.jpg

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 23 gennaio 2018, 9:04

La difesa della Madre Patria .....
Russian fighter aircraft MiG-31BM of the Russian Aerospace Force aviation center in the Nizhny Novgorod have hammered out intercept of hypothetical enemy planes at a high altitude, including in the lower stratosphere, the Department of Information and Mass Communications of the Russian Defense Ministry reported on Monday.
"A pair of fighter aircraft of a similar type acted as ‘enemy’ aircraft. The hypothetical enemy air crews conducted flights at an altitude of 10 km to 15 km (the lower stratosphere starts at an altitude of 11 km - TASS) and at a speed of 1,000 to 2,500 km per hour," the report says.
Fonte: tass.com ... "Russian fighter jets intercept hypothetical enemy planes in stratosphere during drills" ...
.

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 23 gennaio 2018, 14:04

Secondo Vladimir Kirasirov, vice direttore tecnico della NAZ "Sokol" (Nizhny Novgorod), i Mig-31BM aggiornati possono ingaggiare bersagli fino a 320 km ed hanno capacità aria-superficie fino a 280 km, con una velocità massima di 3.400 Km/h. Anche i trasparenti dei tettucci (che erano fuori produzione) sono nuovi e non limitano più la velocità, come accadeva su molti aerei con i tettucci più vecchi. I Mig-31BM hanno quello che dovrebbe essere lo specchietto retrovisore sopra il tettuccio del pilota e non portano più i piloni subalari "grossi" (originariamente per i missili R-40/AA-6), ma montano (quasi) sempre due piloni più piccoli sotto ogni semiala, come lo "04" blu di sotto, in decollo probabilmente dalla base aerea di Perm (764° reggimento IAP). Probabilmente l'R-40 sta uscendo o è uscito dal servizio in Russia, (oppure rimane sugli aerei più vecchi?).

https://tvzvezda.ru/news/opk/content/20 ... 9-47fa.htm

In una recente esercitazione, i Mig-31 hanno respinto un attacco di Tu-160 con missili cruise nel poligono di Kura.

Allegati
219573.jpg
223547.jpg

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 3 febbraio 2018, 20:31

Un' emergenza alla base di Perm, una perdita di qualcosa in grande quantità. Combustibile?


Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 2 marzo 2018, 16:04

Lanciamissili balistici?
Dopo il sovietico Mig-31D con il missile antisatellite 79M6 "Kontakt", rimasti entrambi a Sary Shagan alla caduta dell'URSS, sembra che una per me nuova missione sia entrata a far parte delle capacità del Mig-31: il bombardamento di bersagli di superficie con missile balistico aviolanciato. Il nome del progetto dovrebbe essere "RG-Syla" ("Potere"), che comprenderebbe il sistema d'arma ARK "Kinzkal" ("Pugnale"), probabile versione aviolanciabile del 9K720 "Iskander". Gittata sui trecento chilometri, velocità ipersonica con capacità di evadere armi nemiche, accelerazione che sfrutta anche la velocità da oltre 3 Mach del Mig-31. Che io sappia, nè il Backfire, nè il Bear, nè il Su-34 hanno quest'arma.

L'aereo del video, un "592 blu", mi sembra un Mig-31B:



https://iz.ru/715127/aleksei-ramm/kinzh ... -iskandera
Allegati
d699dd73d60d4c1d924d15e1deedd2f8.jpeg

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 2 marzo 2018, 21:02

Il video che hai postato .....

phpBB [video]


..... fa parte di uno ben più ampio riguardante il lungo discorso che ha tenuto ieri Putin ..... nel corso del quale sono state presentate le nuovo armi russe (a partire da 1:27:00) .....

phpBB [video]


Questa ne è invece la trascrizione in inglese .....

..... http://en.kremlin.ru/events/president/transcripts/56957 .....
.

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 3 marzo 2018, 9:49

Un riepilogo rigurdante le nuove armi presentate da Putin .....

Immagine

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1341
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da Vultur » 12 marzo 2018, 10:34

Decollo su allarme con il Kinzhal (che avrebbe un raggio di duemila chilometri, non trecento, se ho capito bene). Il cartello rosso dovrebbe dire: "Locali della forza di turno". E la luce rossa dell'allarme dovrebbe indicare: "воздух", "vozdukh", potrebbe stare per "allarme aereo", oppure "decollo immediato" (?).
I Mig-31BM mi sembrano essere completamente "puliti", portano solo il missile.


Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10102
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: NATO reporting name: "Mig-31 Foxhound". Il difensore artico.

Messaggio da richelieu » 12 marzo 2018, 10:59

Vultur ha scritto:Decollo su allarme con il Kinzhal (che avrebbe un raggio di duemila chilometri, non trecento, se ho capito bene).
Il cartello rosso dovrebbe dire: "Locali della forza di turno".
E la luce rossa dell'allarme dovrebbe indicare: "воздух", "vozdukh", potrebbe stare per "allarme aereo", oppure "decollo immediato" (?).
I Mig-31BM mi sembrano essere completamente "puliti", portano solo il missile.


phpBB [video]

Il fatto che gli aerei siano 'puliti' potrebbe significare che l' aeroporto dal quale erano decollati è situato proprio nella zona di lancio ..... quindi non necessitavano di ampia autonomia.
Trovo strano che i piloti stiano indossando una tenuta color verde semi-pressurizzata da alta quota e non il relativo casco a tenuta stagna .....

Immagine

Inoltre ..... nel filmato, al momento dell' inizio della corsa di decollo, la zona del carrello sembra essere alquanto sfocata .....
Una forma di censura per, forse, oscurare un qualche dettaglio del missile retrostante ?

:scratch:

Rispondi