Perdita contatto radio

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
hv1260
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 6 maggio 2013, 12:06

Perdita contatto radio

Messaggio da hv1260 » 30 marzo 2018, 5:19

http://www.askanews.it/cronaca/2018/03/ ... 329_00278/

Se ne è già parlato?
Notizia interessante, riportata mi sembra in modo equilibrato.

Una curiosità: in un caso come questo, disponendo ovviamente di un telefono cellulare, può essere utile una comunicazione telefonica a qualcuno?

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 234
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: Perdita contatto radio

Messaggio da Yavapai » 30 marzo 2018, 9:00

Più che un cellulare, basterebbe un VHF aeronautico portatile da tenere in borsa come back-up......

hv1260 ha scritto:http://www.askanews.it/cronaca/2018/03/ ... 329_00278/

Se ne è già parlato?
Notizia interessante, riportata mi sembra in modo equilibrato.

Una curiosità: in un caso come questo, disponendo ovviamente di un telefono cellulare, può essere utile una comunicazione telefonica a qualcuno?

Inviato dal mio Nexus 5X utilizzando Tapatalk
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Avatar utente
robg
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 111
Iscritto il: 23 marzo 2009, 15:37
Località: venaria reale (to)

Re: Perdita contatto radio

Messaggio da robg » 30 marzo 2018, 18:25

no non credo funzioni, la carlinga e' elettricamente una " gabbia di faraday ", quindi non uscirebbe la trasmissione oppure fortemente attenuata, visto anche le esigue potenze di trasmissione.
in linea teorica, si potrebbe prevedere una antenna di backup con collegamento in cockpit per l' rtx di backup! :shock: :D

roberto

che fortuna possedere una grande intelligenza: non ti mancano mai le sciocchezze da dire.

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Perdita contatto radio

Messaggio da camicius » 3 aprile 2018, 12:00

robg ha scritto:no non credo funzioni, la carlinga e' elettricamente una " gabbia di faraday ", quindi non uscirebbe la trasmissione oppure fortemente attenuata, visto anche le esigue potenze di trasmissione.
in linea teorica, si potrebbe prevedere una antenna di backup con collegamento in cockpit per l' rtx di backup! :shock: :D
Su un aereo di quelle dimensioni funziona perfettamente. Su un liner, ovviamente, non ho mai provato.

hv1260 ha scritto: Una curiosità: in un caso come questo, disponendo ovviamente di un telefono cellulare, può essere utile una comunicazione telefonica a qualcuno?
E comunque, ho il numero di telefono della torre di Montichiari per qualunque evenienza. Se sia ufficialmente utilizzabile oppure no, non lo so, ma in caso di avaria radio, va bene tutto¹...

Ciao
Andrea


¹cominciamo a mettere le ruote in terra in sicurezza. Poi decideremo se una autorizzazione data per telefono va bene uguale a una data via radio, ma intanto lo discutiamo seduti (comodi) a un tavolo e con l'aereo al sicuro al parcheggio
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
mcllcu
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 luglio 2017, 12:20
Località: Ferrara

Re: Perdita contatto radio

Messaggio da mcllcu » 3 aprile 2018, 14:15

robg ha scritto:no non credo funzioni, la carlinga e' elettricamente una " gabbia di faraday ", quindi non uscirebbe la trasmissione oppure fortemente attenuata, visto anche le esigue potenze di trasmissione.
La carlinga non è una gabbia di faraday. Forse ti confondi con gli aerei certificati IR che hanno tutti i componenti collegati tra di loro e dispersori statici per evitare scariche elettriche, ma di sicuro i segnali radio escono eccome.
Comunque un VHF aeronautico portatile credo che in volo faccia tranquillamente 20/30 NM. Un ente da contattare lo si sarebbe trovato.

Comunque mi sfugge come il controllore abbia potuto vedere la rotta anomala... Probabilmente l'avaria era parziale e il trasponder funzionava regolarmente.
Airspeed is Life!

camicius
FL 150
FL 150
Messaggi: 1973
Iscritto il: 9 luglio 2009, 9:20

Re: Perdita contatto radio

Messaggio da camicius » 3 aprile 2018, 16:36

mcllcu ha scritto: Comunque mi sfugge come il controllore abbia potuto vedere la rotta anomala... Probabilmente l'avaria era parziale e il trasponder funzionava regolarmente.
Magari la parte elettrica andava, ma si è rotta solo la radio, oppure il pannello comunicazioni, o l'altoparlante.

Cito l'AIP (ENR 1.1-14)
3.6.5.1, l’aeromobile deve tentare di stabilire le comunicazioni con l’appropriato ente di controllo del traffico aereo utilizzando tutti gli altri mezzi disponibili.
Il cellulare è di sicuro uno di questi. Un colpo di telefono all'ARO o al 112 (numero di emergenza normale) anche per interposta persona (chiamo un amico, magari pilota, che fa la telefonata) avrebbe risolto qualche problema.

Poi, in VFR (stesso punto dell'AIP)
Selezionare il transponder su codice 7600 continuare a volare in condizioni meteorologiche di volo a vista, atterrare sull'aeroporto idoneo più vicino e comunicare il proprio arrivo all'ente ATC appropriato con i mezzi più rapidi;
In sostanza metti 7600, vai al primo aeroporto che ti chiama e chiama (per telefono) l'ATC (in questo caso l'ARO di Linate, penso).


Ciao
Andrea
----
Pilotastro della domenica
Il decollo è facoltativo, l'atterraggio, obbligatorio
VBS PPL Achieved! - Le mie Jetphotos- Le mie foto, aerei e non solo...
Immagine

Avatar utente
mcllcu
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 267
Iscritto il: 12 luglio 2017, 12:20
Località: Ferrara

Re: Perdita contatto radio

Messaggio da mcllcu » 3 aprile 2018, 17:12

camicius ha scritto:Magari la parte elettrica andava, ma si è rotta solo la radio, oppure il pannello comunicazioni, o l'altoparlante.
Eh... ma è appunto perchè non è stato fatto questo:
camicius ha scritto:Selezionare il transponder su codice 7600 continuare a volare in condizioni meteorologiche di volo a vista, atterrare sull'aeroporto idoneo più vicino e comunicare il proprio arrivo all'ente ATC appropriato con i mezzi più rapidi.
In sostanza metti 7600, vai al primo aeroporto che ti chiama e chiama (per telefono) l'ATC (in questo caso l'ARO di Linate, penso).
Che non capisco come loro non siano riusciti a mettere 7600 sul transponder ma il controllo del traffico ha visto ugualmente la loro rotta.
Probabilmente loro erano convinti che l'avaria riguardasse anche il transponder, ma non era così.
Airspeed is Life!

Rispondi