De-icing aeroporto di Brindisi

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da arciere » 7 gennaio 2019, 11:11

https://bari.repubblica.it/cronaca/2019 ... 16-S1.4-F4

Qualcuno puo' dirmi il motivo per cui l'ENAV ha inviato gli ispettori, se la procedura e' prevista e regolamentata (se e' vero cio' che sostiene Aeroporti di Puglia)?
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tiziano79 » 7 gennaio 2019, 19:23

Che vergogna
Occhio...

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9635
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da cabronte » 7 gennaio 2019, 20:42

Io non conosco bene le regole aeroportuali di de-icing, comunque nella posizione geografica in cui si trova BDS, penso che molto raramente abbiano problemi di ghiaccio, e quindi non so neanche se vengono previste cisterne (che hanno un costo) per sghiacciare un aereo una volta all' anno! :roll:
Ale

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15482
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da JT8D » 7 gennaio 2019, 20:48

Qui il comunicato ufficiale dell'Aeroporto:

http://www.aeroportidipuglia.it/area-st ... ato-sta-47

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 7 gennaio 2019, 20:57

Non conosco le procedure standard di deicing, quindi non posso giudicare tecnicamente la validità delle operazioni effettuate a secchiate manuali a Brindisi, però ritengo giusto l'intervento di ENAC nel controllo di quanto fatto. Potrebbe essere accettabile l'uso di acqua calda a 60 gradi per un deicing casalingo però bisogna verificare che tale sghiacciamento sia stato effettuato sulle parti giuste dell'aereo e che lo sghiacciamento tenga fino al decollo successivo. Cioè, voglio dire, se esiste una tecnica di sghiacciamento a mano approvata e certificata e l'enac non ne è a conoscenza, è un bene che si sia interessata. Io non ci vedo niente di male nell'intervento di ENAC. Ad esempio, alcuni liquidi comunemente usati per lo sghiacciamento di ali e coda sono vietati per l'ATR in quanto impediscono il corretto funzionamento delle superfici aerodinamiche dell'aereo ed hanno causato diverse interruzioni di decollo immotivate che hanno portato ad addestramenti ad hoc per il personale navigante qualora ci si fosse imbattuti in azioni di sghiacciamento con liquidi specifici che sono stati riportati nelle documentazioni di bordo.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4689
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Valerio Ricciardi » 7 gennaio 2019, 22:27

...esclusa una soluzione di acqua e sale (cloruro di sodio) per ovvie ragioni di corrosione stante che innescherebbe correnti galvaniche a più non posso, posso immaginare che si tratti di glicoli etilenici diluiti in acqua con proporzioni variabili in funzione della temperatura operativa?

E allora in quel caso perché dovrebbero interferire col funzionamento delle superfici aerodinamiche di un ATR, e di un Bombardier o un Embraer o un SAAB 2000 no?

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da musicaldoc » 8 gennaio 2019, 0:21

A strisca la notizia hanno intervistato un funzionario dell'aeroporto (non ricordo chi fosse) che ha detto che il comandante ha richiesto che fosse gettata acqua calda sulle ali.

Mi spiegate perché sulle ali di un aereo gettare acqua calda per sciogliere il ghiaccio va bene quando invece farlo per scioglierlo sul vialetto di casa è una emerita fesseria perché poi gela a sua volta rendendolo una pista di pattinaggio (provare per credere)?

A scanso di equivoci non sono ironico né sarcastico, chiedo solo una spiegazione fisica, grazie.

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Inoz » 8 gennaio 2019, 7:13

Mi spiegate perché sulle ali di un aereo gettare acqua calda per sciogliere il ghiaccio va bene quando invece farlo per scioglierlo sul vialetto di casa è una emerita fesseria perché poi gela a sua volta rendendolo una pista di pattinaggio
Perché, come detto nel comunicato, la temperatura al suolo era maggiore di zero. Quindi non si sarebbe riformata la pagina di ghiaccio.
Probabilmente era il primo volo del mattino di un aereo rimasto a dormire nel piazzale, esposto a una brinata.
Brindisi non è in Alaska.
Poi, quanto alle secchiate d'acqua... Mi sa di soluzione fai da te. Sarebbe bastato un comune pulivapor (quello con cui puliscono i motori dell'automobile), un generatore di corrente e una cisterna d'acqua.
Non mi meraviglierei se fosse stato il primo de-icing fatto nella storia dell'aeroporto di Brindisi.
Credo che le procedure enac indichino quale fluido si possa usare (acqua calda) ma non le modalità di applicazione e ci si sia arrangiati con quello che c'era.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Lampo 13 » 8 gennaio 2019, 8:30

musicaldoc ha scritto:A strisca la notizia hanno intervistato un funzionario dell'aeroporto (non ricordo chi fosse) che ha detto che il comandante ha richiesto che fosse gettata acqua calda sulle ali.

Mi spiegate perché sulle ali di un aereo gettare acqua calda per sciogliere il ghiaccio va bene quando invece farlo per scioglierlo sul vialetto di casa è una emerita fesseria perché poi gela a sua volta rendendolo una pista di pattinaggio (provare per credere)?

A scanso di equivoci non sono ironico né sarcastico, chiedo solo una spiegazione fisica, grazie.
Premesso che io non avrei mai accettata una procedura del genere, probabilmente contava sul fatto che, avendo rifornito, il calore del carburante potesse riscaldare la superficie alare... ammesso che sia così,
ma la coda? E la fusoliera?
Se si trattava di sola brina in condizione di temperature positive, sarebbe bastato il rifornimento per eliminarla.
Se la temperatura era attorno allo zero ed il rifornimento fatto la sera prima per essere subito pronti, cosa avrebbe potuto succedere all'acqua che si accumula nei molti interstizi presenti nell'ala? Ed anche in questo caso, i piani di coda? Il peso del ghiaccio sulla fusoliera?
Comunque, al di la delle ipotesi, il de-icing è una procedura standard, regolata nei minimi particolari e va applicata così com'è scritta altrimenti ti va bene 100 volte ed alla 101a c'è il disastro.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da flyingbrandon » 8 gennaio 2019, 8:45

cabronte ha scritto:Io non conosco bene le regole aeroportuali di de-icing, comunque nella posizione geografica in cui si trova BDS, penso che molto raramente abbiano problemi di ghiaccio, e quindi non so neanche se vengono previste cisterne (che hanno un costo) per sghiacciare un aereo una volta all' anno! :roll:
Capita..in quel caso aspetti che l’aereo non necessiti più di fare de-ice....
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4679
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da sardinian aviator » 8 gennaio 2019, 11:12

flyingbrandon ha scritto:
cabronte ha scritto:Io non conosco bene le regole aeroportuali di de-icing, comunque nella posizione geografica in cui si trova BDS, penso che molto raramente abbiano problemi di ghiaccio, e quindi non so neanche se vengono previste cisterne (che hanno un costo) per sghiacciare un aereo una volta all' anno! :roll:
Capita..in quel caso aspetti che l’aereo non necessiti più di fare de-ice....
Concordo con Brandon. Ad Alghero questo problema si proponeva una volta ogni due o tre anni nei voli del primo mattino. Si aspettava il sorgere del sole (normalmente il fenomeno si verificava a cielo sereno) e verso le 09,00 tutto era finito. Questo con AZ, con RYR non ho riferimenti.
Una volta, all'ennesimo urlo "vergogna" da parte di un pax, che si lamentava per il ritardo, gli ho chiesto di venire in ufficio perché dovevo vergognarmi davanti a lui. Dopo avergli spiegato per bene la cosa e avergli chiesto cosa avrebbe fatto lui al posto mio, mi ha dato ragione e ha chiesto scusa. :mrgreen:
Potenza della ragione.
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da arciere » 8 gennaio 2019, 12:49

cabronte ha scritto:Io non conosco bene le regole aeroportuali di de-icing, comunque nella posizione geografica in cui si trova BDS, penso che molto raramente abbiano problemi di ghiaccio, e quindi non so neanche se vengono previste cisterne (che hanno un costo) per sghiacciare un aereo una volta all' anno! :roll:
Si', in Salento (o almeno a Lecce e dintorni) abbiamo avuto la neve un paio d'anni fa e quest'anno, ma l'ultima volta era stata tipo 10 anni prima.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2019, 14:28

Valerio Ricciardi ha scritto:...esclusa una soluzione di acqua e sale (cloruro di sodio) per ovvie ragioni di corrosione stante che innescherebbe correnti galvaniche a più non posso, posso immaginare che si tratti di glicoli etilenici diluiti in acqua con proporzioni variabili in funzione della temperatura operativa?

E allora in quel caso perché dovrebbero interferire col funzionamento delle superfici aerodinamiche di un ATR, e di un Bombardier o un Embraer o un SAAB 2000 no?
Prometto che appena ho tempo pubblico il tipo di soluzione (solo come nome) da evitare per atr. I motivi poi te li trovi da solo. Ciao e buon anno :mrgreen: Magari ti pubblico pure l'informativa ufficiale emessa a suo tempo da AZ, magari, forse, può darsi anche di no! :mrgreen: :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da AirGek » 8 gennaio 2019, 14:32

Valerio Ricciardi ha scritto:...esclusa una soluzione di acqua e sale (cloruro di sodio) per ovvie ragioni di corrosione stante che innescherebbe correnti galvaniche a più non posso, posso immaginare che si tratti di glicoli etilenici diluiti in acqua con proporzioni variabili in funzione della temperatura operativa?

E allora in quel caso perché dovrebbero interferire col funzionamento delle superfici aerodinamiche di un ATR, e di un Bombardier o un Embraer o un SAAB 2000 no?
L’ATR così come tutti gli aerei lenti usano il tipo 3 perché il fluido deve volare via prima della rotazione cosa che non accadrebbe col tipo 2 o 4.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2019, 14:43

AirGek ha scritto:
Valerio Ricciardi ha scritto:...esclusa una soluzione di acqua e sale (cloruro di sodio) per ovvie ragioni di corrosione stante che innescherebbe correnti galvaniche a più non posso, posso immaginare che si tratti di glicoli etilenici diluiti in acqua con proporzioni variabili in funzione della temperatura operativa?

E allora in quel caso perché dovrebbero interferire col funzionamento delle superfici aerodinamiche di un ATR, e di un Bombardier o un Embraer o un SAAB 2000 no?
L’ATR così come tutti gli aerei lenti usano il tipo 3 perché il fluido deve volare via prima della rotazione cosa che non accadrebbe col tipo 2 o 4.
Non vale, mi hai rovinato tutto! :mrgreen:
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Valerio Ricciardi
FL 450
FL 450
Messaggi: 4689
Iscritto il: 22 agosto 2008, 8:33

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Valerio Ricciardi » 8 gennaio 2019, 16:42

Quindi pootrebbe essere un problema di viscosità o volatilità della soluzione?
Che le cose siano così, non vuol dire che debbano andare così. Solo che, quando si tratta di rimboccarsi le maniche e incominciare a cambiare, vi è un prezzo da pagare, ed è allora che la stragrande maggioranza preferisce lamentarsi piuttosto che fare.
Giovanni Falcone

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da musicaldoc » 8 gennaio 2019, 20:45

@ Inoz e Lampo, grazie per le risposte.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2019, 21:24

musicaldoc ha scritto:@ Inoz e Lampo, grazie per le risposte.
Fai bene a ringraziare chi ti risponde per come ti fa comodo, però sappi che in aeronautica non ci si deve MAI arrangiare!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Lampo 13 » 8 gennaio 2019, 21:29

tartan ha scritto:
musicaldoc ha scritto:@ Inoz e Lampo, grazie per le risposte.
Fai bene a ringraziare chi ti risponde per come ti fa comodo, però sappi che in aeronautica non ci si deve MAI arrangiare!
Tartan, forse mi sono spiegato male, con me al comando quell'aereo non si muoveva dal parcheggio!

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2019, 21:39

Lampo 13 ha scritto:
tartan ha scritto:
musicaldoc ha scritto:@ Inoz e Lampo, grazie per le risposte.
Fai bene a ringraziare chi ti risponde per come ti fa comodo, però sappi che in aeronautica non ci si deve MAI arrangiare!
Tartan, forse mi sono spiegato male, con me al comando quell'aereo non si muoveva dal parcheggio!
Ne ero sicuro, però non era chiaro! Forse era chiaro per musical doc!
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2019, 21:47

Una volta, tanti ma tanti anni fa esisteva la possibilità di decollare anche con brina ghiacciata sulle ali riducendo il peso massimo di decollo di una quantità prevista dalla casa costruttrice. Poi la possibilità è stata eliminata. Chi se ne ricorda? C'è qualcuno che si ricorda di questa possibilità?
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
Lampo 13
FL 500
FL 500
Messaggi: 6685
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Lampo 13 » 8 gennaio 2019, 21:52

tartan ha scritto:Una volta, tanti ma tanti anni fa esisteva la possibilità di decollare anche con brina ghiacciata sulle ali riducendo il peso massimo di decollo di una quantità prevista dalla casa costruttrice. Poi la possibilità è stata eliminata. Chi se ne ricorda? C'è qualcuno che si ricorda di questa possibilità?
Mi ricordo della "prova dell'unghia"... :)

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9560
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da tartan » 8 gennaio 2019, 22:02

Come ti ho detto in privato, noi avremmo dovuto frequentarci sul luogo di lavoro! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11150
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da flyingbrandon » 8 gennaio 2019, 22:50

Lampo 13 ha scritto:
tartan ha scritto:Una volta, tanti ma tanti anni fa esisteva la possibilità di decollare anche con brina ghiacciata sulle ali riducendo il peso massimo di decollo di una quantità prevista dalla casa costruttrice. Poi la possibilità è stata eliminata. Chi se ne ricorda? C'è qualcuno che si ricorda di questa possibilità?
Mi ricordo della "prova dell'unghia"... :)
Io mi ricordo la prova della visibilità della scritta sull’ala... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15482
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da JT8D » 8 gennaio 2019, 22:53

"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
arciere
FL 200
FL 200
Messaggi: 2037
Iscritto il: 30 agosto 2008, 14:14
Località: London

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da arciere » 9 gennaio 2019, 11:36

JT8D ha scritto:Buona lettura :wink: :

https://skybrary.aero/bookshelf/books/2869.pdf

Paolo
Grazie, interessante!

Quindi 'heated water' senza nessun mix e' effettivamente prevista per temperature di 0 gradi o superiori.

L'unica cosa che non mi e' chiara e' se le 'secchiate' possono essere considerate un metodo efficace, o se tutti i vari 'fluids' sono comunque da usare con le varie 'lance' o altri mezzi.
Vi Veri Veniversum Vivus Vici
(By the power of truth, I, while living, have conquered the universe)


My photos on Flickr

Immagine

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da AirGek » 9 gennaio 2019, 12:02

Il de-ice va fatto riscaldato... che sia solo acqua o mischiato con fluido. La secchiata pare anche a me un metodo un po’ rustico...
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
Scatto88
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 199
Iscritto il: 12 marzo 2006, 11:46

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Scatto88 » 9 gennaio 2019, 15:11

C'è chi è stato leggermente più ingegnoso... :roll:


Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 795
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da musicaldoc » 9 gennaio 2019, 19:02

tartan ha scritto:
Lampo 13 ha scritto:
tartan ha scritto:
musicaldoc ha scritto:@ Inoz e Lampo, grazie per le risposte.
Fai bene a ringraziare chi ti risponde per come ti fa comodo, però sappi che in aeronautica non ci si deve MAI arrangiare!
Tartan, forse mi sono spiegato male, con me al comando quell'aereo non si muoveva dal parcheggio!
Ne ero sicuro, però non era chiaro! Forse era chiaro per musical doc!
Quale sia il motivo per cui io ti stia sui cogl.ioni nonostante sia stato sempre cortese anche con te complimentandomi anche per i tuoi successi da docente, resta cosa oscura, forse non ci arrivo :mrgreen: .

Io ringrazio perché così mi insegnarono in famiglia, anche se mi rispondono non come mi fa comodo.

Nella fattispecie ero d'accordo con Lampo che si domanda cosa possa succedere se l'acqua si raccoglie in qualche parte dove poi gelando possa bloccare un organo di movimento.

"sappi che in aeronautica non ci si deve MAI arrangiare"... da dove dalle mie parole tu abbia estrapolato che io seguo la filosofia dell'arrangiamose, non lo so, per i 30 anni in cui mi sono occupato di chirurgia non ho mai fatto niente fuori dai protocolli.

Sarò lieto in futuro di parlarne guardati negli occhi come sono solito fare con il mio interlocutore, ma dubito che ti interessi farlo con me :mrgreen: .

Ad maiora Tartan con il rispetto che ho sempre per tutti, soprattutto se hanno più dei miei 56 anni ma, scusami, ho sempre anche pensato che sia giusto ripagare con la stessa moneta con cui si è pagati :wink:

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9635
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da cabronte » 9 gennaio 2019, 21:29

AirGek ha scritto:Il de-ice va fatto riscaldato... che sia solo acqua o mischiato con fluido. La secchiata pare anche a me un metodo un po’ rustico...
Almeno con un pulivapor, ce l' hanno quasi tutti i benzinai, non penso che sia una spesa così esosa per un aeroporto! :lol: :mrgreen:
Ale

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9635
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da cabronte » 9 gennaio 2019, 21:31

Scatto88 ha scritto:C'è chi è stato leggermente più ingegnoso... :roll:
Questo me lo ricordo! :lol: :roll:
Ale

Inoz
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 42
Iscritto il: 20 settembre 2017, 15:42

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da Inoz » 9 gennaio 2019, 22:52

Premetto che intervengo nel forum in qualità di "non addetto ai lavori" e che quindi, le mie sono solo opinioni e/o supposizioni che non hanno l'ambizione di diventare verità assolute.
D'altronde siamo in "Discussioni generiche" e non in "Area tecnica" dove devo tacere per assoluta incompetenza.
Detto questo...
Guarda caso, il fatto riguarda un aereo della ben nota compagnia irlandese e segue di qualche giorno il caso del passeggero fatto sbarcare a Elmas.
Secondo me, dinanzi alla prospettiva di dover attendere che il velivolo sbrinasse "grazie al sole", il pilota ha chiesto alla compagnia istruzioni sul da farsie da questa si é sentito rispondere "Chiedi di fare il de-icing". Non essendo l'aeroporto chiuso per condimeteo, gli addetti (spiazzati dalla richiesta ma non potendo dire di no) hanno dovuto improvvisare una operazione mai fatta prima.
Ovvio che un pilota saggio e esperto, come Voi, non avrebbe accettato di spostare un mezzo così trattato, ma un pilota fresco di grado e pagato da MOL?
Si sa che i loro aereo non possono stare a terra un minuto più del previsto (e qui mi ricollego al post del pax sbarcato).
Poi, come sono andate le realmente le cose ce lo potrà dire solo chi c'era oppure il risultato dell'indagine degli ispettori.

Un'ultima cosa ...
Portate pazienza verso noi curiosi o semplici appassionati. Portiamo il massimo rispetto e nutriamo la massima ammirazione verso voi professionisti dell'aviazione. Ma un forum ė fatto per coinvolgere quanta più gente possibile, non solo esperti, permettendo a tutti di esprimere una opinione. Altrimenti basterebbe un gruppo WhatsApp. :occasion5:

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12037
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da AirGek » 9 gennaio 2019, 23:20

Una ipotesi può vedere l’aereo prerifornito per via di alti venti previsti nella notte (passaggio di una forte perturbazione). Le temperature fredde della notte hanno raffreddato il carburante e quindi le parti dell’ala a contatto con il carburante e l’aria umida (o precipitazioni precedenti il video) han fatto formare della brina sul dorso dell’ala (anche con temperature dell’aria superiore ai 0°). Non essendoci precipitazioni in atto non era necessario nessun anti-ice. Ripeto metodologia rustica... ma se questo fosse il caso il ghiaccio sarebbe solo in alcune aree del dorso dell’ala e basta.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
air.surfer
FL 500
FL 500
Messaggi: 9126
Iscritto il: 18 aprile 2007, 9:36

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da air.surfer » 10 gennaio 2019, 4:32

Inoz ha scritto: Ovvio che un pilota saggio e esperto, come Voi, non avrebbe accettato di spostare un mezzo così trattato..
Io invece sarei partito. La procedura de-ice è previsto farla con acqua calda o con rimozione meccanica addirittura. Se mi salgono sull'ala con uno spazzolone e un secchio di acqua bollente e poi io controllo che l'ala sia pulita, perchè dovrei rimanere per terra?

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 5818
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: De-icing aeroporto di Brindisi

Messaggio da sigmet » 10 gennaio 2019, 11:10

In effetti se e' previsto farlo lo si fa. Il problema e' solo come assicurarsi come sia stato rimosso il ghiaccio e se chi lo fa e' abilitato per farlo. Poi qualcuno mi spieghi che cosa c'e' andata a fare l'ENAC a BDS ... :roll:
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

Rispondi