rotte aerei

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
ombrosa
FL 500
FL 500
Messaggi: 6494
Iscritto il: 30 giugno 2009, 15:18

rotte aerei

Messaggio da ombrosa » 4 agosto 2009, 14:32

ciao a tutti!!
è vero che gli aerei preferibilmente passano sul mare?
"perchè forse in fondo è vero che
per essere capaci di vedere cosa siamo dobbiamo allontanarci e poi guardarci da lontano
da un aeroplano... "

matfac25
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 185
Iscritto il: 23 giugno 2009, 16:41

Re: rotte aerei

Messaggio da matfac25 » 4 agosto 2009, 14:45

ombrosa ha scritto:ciao a tutti!!
è vero che gli aerei preferibilmente passano sul mare?
sapevo che preferibilmente passano in alto ma non sul mare... sinceramente non sono sicuro :mrgreen:
tra l'altro dipende dalla rotta.. mica puoi scegliere :wink:
non puoi dire "oggi passo sul mare, domani sorvolo la terra", ci sono delle rotte da rispettare.
es. milano-Amsterdam come fai a passare sul mare?
milano - new york come fai a non passare sul mare?

ombrosa
FL 500
FL 500
Messaggi: 6494
Iscritto il: 30 giugno 2009, 15:18

Re: rotte aerei

Messaggio da ombrosa » 4 agosto 2009, 15:01

caro matfac oggi ti persegiuto :)
si ovviamente intendevo se si puo' scegliere... :lol:
"perchè forse in fondo è vero che
per essere capaci di vedere cosa siamo dobbiamo allontanarci e poi guardarci da lontano
da un aeroplano... "

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6792
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: rotte aerei

Messaggio da Luke3 » 4 agosto 2009, 15:05

Certo, il mare è vasto, libero da ostacoli e nessuno si può lamentare che fai troppo casino :D
Per il resto però non c'è una vera preferenza, dipende tutto dalle procedure locali della zona o dell'aeroporto. Poi ci sono tutta una serie di regole da rispettare quando si vola su ampi tratti di mare o oceano.
Ad esempio i bimotori non possono compiere tratte oceaniche ovunque. Devono pianificare la rotta in modo di avere un aeroporto disponibile sempre a non più di 90, 120 (che in alcuni casi è esteso a 138 in caso siano chiusi alcuni aeroporti di Islanda e Groenlandia causa meteo) o 180 minuti di volo a seconda della certificazione. Per i piccoli monomotori invece, la distanza dalla costa non può superare il limite massimo di planata dalla quota che si sta mantenendo almeno che non si abbiano giubbotti di salvataggio a bordo.
Molte volte comunque ci sono diverse rotte che collegano due aeroporti, si sceglie la più comoda

ombrosa
FL 500
FL 500
Messaggi: 6494
Iscritto il: 30 giugno 2009, 15:18

Re: rotte aerei

Messaggio da ombrosa » 4 agosto 2009, 15:12

e se cade non c'è nessuno sotto... o no? (anche se so che non cade, eh? 8) )
"perchè forse in fondo è vero che
per essere capaci di vedere cosa siamo dobbiamo allontanarci e poi guardarci da lontano
da un aeroplano... "

matfac25
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 185
Iscritto il: 23 giugno 2009, 16:41

Re: rotte aerei

Messaggio da matfac25 » 4 agosto 2009, 15:18

ombrosa ha scritto:e se cade non c'è nessuno sotto... o no? (anche se so che non cade, eh? 8) )
esatto, se proprio deve cadere non uccide nessuno sotto ( a meno che uno è li con la nave e allora è nato sfigato :mrgreen: )
ombrosa ha scritto:caro matfac oggi ti persegiuto :) :
semmai sono io che perseguito te con le mie risposte :)

Avatar utente
neutrinomu
FL 150
FL 150
Messaggi: 1542
Iscritto il: 4 febbraio 2008, 13:00

Re: rotte aerei

Messaggio da neutrinomu » 4 agosto 2009, 16:12

ombrosa ha scritto:ciao a tutti!!
è vero che gli aerei preferibilmente passano sul mare?
Penso che le rotte degli aerei siano ottimizzate per ridurre il tempo di volo, minimizzare il consumo di carburante, ottimizzare il traffico, evitare gli ostacoli in fase di avvicinamento alla pista (o di decollo), evitare le no-fly zones militari o di altra natura o le zone particolarmente problematiche dal punto di vista meteorologico... che poi si preferisca farle passare proprio sul mare sinceramente non l'ho mai sentita, comunque parola agli esperti!
Swishhhhh! Faster than light! :scrambleup:

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: rotte aerei

Messaggio da brigidino » 10 giugno 2019, 14:03

Non volendo aprire un nuovo topic, mi aggancio a questo anche se aveva preso un po' di toni sbarazzini.

Sto monitorando il mio prossimo volo AZ630 da FCO a MIA, più che altro per farmi un idea della puntualità, e perchè no mi piace anche sbirciare questo tipo di cose.

Vedo che la rotta che prende questo velivolo può essere estremamente variabile.

Noto che le prue in alcuni giorni puntano molto a nord, mediamente l'aereo taglia la Francia in zona tolosa e poi tutt'oceano fino a Miami, a volte vanno un po' più verso ovest tagliando la sardegna e la spagna e via dritto fino a miami.

Ho visto però anche una rotta a est di Londra , tagliando la scozia fino a tangere la groenlandia e poi nuova scozia e giù dalla east coast.

Aiutatemi a comprendere , perchè davo per scontato di cercare di puntare il nord essendo meno strada piuttosto che andarci dritto a ovest.

I jet stream se non ricordo male sono contrari anche a latitudini più basse, ma alla fine il tempo di volo è sempre lo stesso fra una rotta e l'altra.

Qualcuno mi spiega?

Grazie

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 234
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: rotte aerei

Messaggio da Yavapai » 10 giugno 2019, 14:40

Quando vengono pianificate tali rotte l'esigenza è quella di stare alla larga da situazioni meteo pericolose e gestire al meglio il traffico.
Le rotte nord-atlantiche (NATs) vengono costruite e pubblicate quotidianamente dagli enti preposti e tengono conto di questi fattori; considera che anche volare nei pressi di un jestream è da evitare in quanto vi possono essere turbolenze severe (CAT). Tendenzialmente le compagnie aeree quindi rispettano le NATS (ma non è obbligatorio) o perlomeno pianificano le proprie rotte in modo da non infilare i propri aerei nella emme.... Questo spiega il perché le rotte nord atlantiche subiscono variazioni quotidiane.
I jetstreams vanno verso est (pur serpeggiando non poco…) quindi per andare in America il tempo di volo (a parità di distanza e velocità) è superiore rispetto al ritorno.
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: rotte aerei

Messaggio da brigidino » 10 giugno 2019, 14:49

Quello che non mi spiego è il tempo di volo, come è possibile che due rotte estremamente diverse abbiano la stessa durata?

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 234
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: rotte aerei

Messaggio da Yavapai » 10 giugno 2019, 15:15

Infatti non si spiega. Ma per durata cosa intendi? Un conto è la durata dichiarata dalla compagnia, un conto è l'effettivo tempo di volo...
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: rotte aerei

Messaggio da brigidino » 10 giugno 2019, 15:49

Parlo del tempo effittivo, c'è una forbice fara 10 ore e 40 e 10 e 50.

I tempi sono sempre gli stessi

Avatar utente
Yavapai
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 234
Iscritto il: 19 novembre 2008, 21:58

Re: rotte aerei

Messaggio da Yavapai » 10 giugno 2019, 16:16

Evidentemente nei voli che hai analizzato tu la combinazione di tutti i fattori ha fatto si che i tempi di volo fossero pressoché simili...
M.C.
FAA Aircraft Dispatcher

Rispondi