Impatto con Volatili

Area dedicata alla discussione sugli incidenti e degli inconvenienti aerei e le loro cause. Prima di intervenire in quest'area leggete con attenzione il regolamento specifico riportato nel thread iniziale

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
F-104
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 2 febbraio 2010, 19:34

Impatto con Volatili

Messaggio da F-104 » 2 agosto 2012, 17:03

Salve,oggi pomeriggio nelle notizie di un telegiornale hanno fatto vedere un'aereo di linea,(non ho avuto il tempo di classificare il modello,credo un 737-400.)ma non e' questo il problema.Durante l'avvicinamento e' andato ad impattare con un grosso volatile,l'impatto ha procurato un grosso buco ,subito sopra il cono di prua (radar) e poco sotto il "parabrezza".Questo impatto ha portato un'avaria ai sistemi,compreso l'indicatore di velocita'.La domanda e' questa,senza strumenti che indicano la velocita' dell'aeromobile,il pilota come calcola l'avvicinamento? .L'aeromobile in questione e'atterrato in tutta sicurezza. Grazie

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9621
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da Maxx » 2 agosto 2012, 17:37

Ne parliamo in Generiche, ma estraggo da Avherald:

"The crew reported a loud noise from the forward fuselage, the captain had no airspeed indication at all, the first officer's air speed indication was unreliable and requested emergency services at the runway and radar based ground speed readings for cross checks".

Avatar utente
Luke3
FL 500
FL 500
Messaggi: 6795
Iscritto il: 4 febbraio 2005, 20:15
Località: Los Angeles, CA

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da Luke3 » 2 agosto 2012, 18:27

E' in situazioni come questa che ringrazi il cielo per aver imparato come si vola per assetto/potenza durante l'addestramento basico

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9866
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da tartan » 2 agosto 2012, 19:04

Nei manuali AZ c'è sempre stata una sezione apposita che fornisce i valori di assetto e spinta per le varie configurazioni di avvicinamento e atterraggio e relative velocità con le opportune correzioni per peso diverso dal basico e pendenze diverse dalla pendenza base. Per i valori in crociera esiste(va) una sezione apposita che forniva gli stessi dati.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5837
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da albert » 2 agosto 2012, 19:33

Nel caso uno dei pitot non funzioni più come in questo caso, l'indicazione fornita dal pitot situato sull'altro lato dell'aeromobile, anche se fornisce una velocità unreliable perché unica sorgente non confrontabile con i dati provenienti dall'altro lato, viene visualizzata al pilota oppure il computer di bordo maschera tutto?
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
AirGek
FL 500
FL 500
Messaggi: 12218
Iscritto il: 7 dicembre 2008, 12:02
Località: 12 o'clock opposite direction

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da AirGek » 2 agosto 2012, 19:44

Gli air data computer sono due, uno per cpt e uno per fo, ognuno collegato al suo pitot e quindi operanti indipendentemente.
Football, basketball, baseball, tennis, golf? No thanks, I fly. Why? Because all that stuff requires one ball only!

Avatar utente
sigmet
FL 500
FL 500
Messaggi: 6021
Iscritto il: 23 dicembre 2008, 12:08

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da sigmet » 2 agosto 2012, 21:50

albert ha scritto:Nel caso uno dei pitot non funzioni più come in questo caso, l'indicazione fornita dal pitot situato sull'altro lato dell'aeromobile, anche se fornisce una velocità unreliable perché unica sorgente non confrontabile con i dati provenienti dall'altro lato, viene visualizzata al pilota oppure il computer di bordo maschera tutto?
E' difficile perdere tutti i dati aria (come sul 330 AF) . Se un indicatore va U/S l'altro in genere e' attendibile. Per togliersi il dubbio lo si confronta con lo Stand By . Il PF diventa quello con l'indicatore sano.
Ci sedemmo dalla parte del torto visto che tutti gli altri posti erano occupati.

F-104
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 2 febbraio 2010, 19:34

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da F-104 » 3 agosto 2012, 10:09

Immagino se avesse sfondato il parabrezza..... :shock: Hanno rischiato molto....meno male che e' andata bene :D

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4754
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da sardinian aviator » 3 agosto 2012, 16:09

F-104 ha scritto:Immagino se avesse sfondato il parabrezza..... :shock: Hanno rischiato molto....meno male che e' andata bene :D
A mia memoria non è mai successo che un uccello abbia sfondato il parabrezza di un aereo di linea o comunque di grandi dimensioni. I requisiti di progetto sono piuttosto stringenti e poi la procedura prevede che il parabrezza sia riscaldato per aumentarne l'elasticità. Naturalmente posso sbagliarmi, ma sono abbastanza certo che almeno negli ultimi 15 anni non è mai successo.
Diverso è il caso per gli aerei inferiori a 5700 kg. di peso massimo al decollo (MTOW) dove i requisiti sono meno stringenti, e soprattutto per gli elicotteri con il plexiglas. Anzi da più parti si invoca una modifica dei loro requisiti.
Inoltre si sono verificati casi (documentati con foto) di F16 israeliani con il blindovetro sfondato (ed il pilota deceduto), ma questo a causa delle altissime velocità a bassa quota e della massa dei volatili impattati (cicogna).
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Avatar utente
FAS
Technical Airworthiness Authority
Technical Airworthiness Authority
Messaggi: 5855
Iscritto il: 12 maggio 2006, 7:20

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da FAS » 3 agosto 2012, 16:57

qui una discreta bancadati relativa ai velivoli militari

http://www.ejection-history.org.uk/bird ... trikes.htm
"Il buon senso c'era; ma se ne stava nascosto, per paura del senso comune" (Alessandro Manzoni)

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da MatteF88 » 3 agosto 2012, 17:40

5th May 1983

Israeli DF/AF A-4N Skyhawk    
Collision with Honey Buzzard at 300 ft, 420 knots. Penetrated canopy and hit ejection seat firing handle. First Lieut. "Y" ejected "by the bird".
Fractured a vertebra in his neck, descended unconscious.  
Douglas Escapac
:shock: Peró! Fortunato!

Avatar utente
sidew
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1365
Iscritto il: 24 maggio 2007, 8:28
Località: Milan, Italy
Contatta:

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da sidew » 3 agosto 2012, 18:43

C'e anche un caso di pig strike... :mrgreen:

Piu precisamente 2 maiali investiti in pista durante un atterraggio notturno...

Wednesday 30th April 2008
22:30

PIG PROBLEMS
Indian A. F. IL-76 (Gajraj) Nagpur airport Two pigs were crushed under the wheels as it was landing at night
Pigs, dogs and even some wild animals like deer are found in large numbers near the Nagpur airport and sometimes stray into the airport area.
Aldo

"Oops!" - Shannon Foraker, Ashes of victory

F-104
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 2 febbraio 2010, 19:34

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da F-104 » 3 agosto 2012, 19:37

Negli Aeroporti i volatili sono un grosso problema.A Genova in aeroporto I cannoncini a gas in aeroporto sono nove, il rumore simile a uno sparo dovrebbe spaventare gli uccelli, ma l'effetto è sempre meno potente: I cannoncini sono regolati in modo elettronico e variano la distanza di tempo fra uno sparo e l'altro per disorientare gli uccelli. Ma non serve a nulla.Ci sono dei gabbiani che sono enormi,e quando si alzano in volo e' veramente un pericolo......prima dei decolli qualche volta mandano in pista una panda bianca che suona il clacson bitonale.Hanno registrato un lamento di un gabbiano moribondo,niente. :shock:

Avatar utente
sardinian aviator
FL 450
FL 450
Messaggi: 4754
Iscritto il: 20 ottobre 2009, 11:12
Località: Nord Sardegna

Re: Impatto con Volatili

Messaggio da sardinian aviator » 4 agosto 2012, 9:29

F-104 ha scritto:Negli Aeroporti i volatili sono un grosso problema.A Genova in aeroporto I cannoncini a gas in aeroporto sono nove, il rumore simile a uno sparo dovrebbe spaventare gli uccelli, ma l'effetto è sempre meno potente: I cannoncini sono regolati in modo elettronico e variano la distanza di tempo fra uno sparo e l'altro per disorientare gli uccelli. Ma non serve a nulla.Ci sono dei gabbiani che sono enormi,e quando si alzano in volo e' veramente un pericolo......prima dei decolli qualche volta mandano in pista una panda bianca che suona il clacson bitonale.Hanno registrato un lamento di un gabbiano moribondo,niente. :shock:

I volatili sono un grosso problema dappertutto. A Genova c'è anche altro, compreso un sistema ad ultrasuoni. Il problema è l'assuefazione che gli uccelli dimostrano davanti a sistemi automatici. L'unico vero deterrente rimane l'uomo o qualunque altro sistema che gli uccelli considerino come un vero predatore. Anni fa fu sperimentato proprio a Genova un aeromodello telecomandato con motore elettrico che riproduceva esattamente un astore. Si dimostrò particolarmente efficace ma poi non se ne fece niente (trovò invece un discreto successo in America Latina). C'è anche da dire che i dirigenti aeroportuali italiani sono, diciamo, un po' conservatori.
Lì poi c'è anche la discarica di Scarpino che ci mette del suo....
È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio

Rispondi