Night Rating in Italia e restrizione nazionale

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Night Rating in Italia e restrizione nazionale

Messaggio da Marco92 » 15 novembre 2013, 3:16

Ma è vero che in Italia abbiamo una restrizione nazionale che comporta che per ottenere la Night Rating requisito fondamentale è avere almeno 150 ore di volo all'attivo? :shock:

Martinopilot89
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 49
Iscritto il: 28 agosto 2012, 5:29

Re: Night Rating in Italia e restrizione nazionale

Messaggio da Martinopilot89 » 15 novembre 2013, 18:56

NO..non fare confusione tra Night Rating EASA che fa riferimento alla EASA Part FCL, ovvero la normativa ormai da tutti adottata (anche Italia) per il rilascio di licenze ed abilitazioni e l'abilitazione al volo VFR NOTTURNO in Italia...sono due cose diverse.
Per la prima si parla di 5 ore come da syllabus EASA presso una ATO, la seconda fa riferimento ad un regolamento ENAC.
Tutto dipende da cosa devi fare...se la NQ o NR per proseguire con CPL e/o IR basta la prima, per volare effettivamente in VFR night in Italia (la vedo dura visto che praticamente non ci sono aeroporto aperti) si entra in un addestramento molto più complesso con addestramenti elevati come tu citavi.
ciao

Avatar utente
Marco92
FL 250
FL 250
Messaggi: 2803
Iscritto il: 26 aprile 2009, 15:16

Re: Night Rating in Italia e restrizione nazionale

Messaggio da Marco92 » 15 novembre 2013, 21:01

NQ=ENAC
NR=EASA

O è tutto al contrario?

Durante il riempimento che farò molto probabilmente in America, vorrei anche fare qualche ora in notturna e non mi pare che la licenza FAA basata su quella EASA mi darà automaticamente i privilegi per volare di notte se quest'ultima è priva del relativo rating.

ghiga
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 119
Iscritto il: 28 marzo 2013, 18:28
Contatta:

Re: Night Rating in Italia e restrizione nazionale

Messaggio da ghiga » 17 novembre 2013, 21:26

Devo ammettere che il tema del Night Rating mi é un poco oscuro anche a me . Se non ricordo male fino a quando c'erano le J.A.A. era vietato in Europe e in Italia severamente vietato (correggetemi se sbaglio).

Un'altro dubbio che non sono mai riuscito a chiarire riguarda l' I.R. e i 7 anni di limite per non perdere il teorico dell' A.T.P.L. in caso si abbia ancora un A.T.P.L. Frozen. Il dubbio é il seguente: se uno si trasferisce per lavoro per esempio in Asia e converte la licenza in un paese extra-Ue, supponendo che non rinnovi la licenza EASA e il relativo IR per diciamo 8 o 9 anni al suo ritorno rinnovando no avrá piú il teorico dell' A.T.P.L. ? Giusto ? A meno che no abbia scongelato la sua licenza asiatica e poi converta tutto in Europa , o no?

Rispondi