Aerei di linea a rischio hacker

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

tiziano79
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1466
Iscritto il: 14 maggio 2012, 10:10
Località: Roma

Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da tiziano79 » 15 aprile 2015, 7:51

Occhio...

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 8:47

Per carità, evitiamo di dare credito a queste stupidate

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4636
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da SuperMau » 15 aprile 2015, 9:43

MarcoGT ha scritto:Per carità, evitiamo di dare credito a queste stupidate
Marco, non hai ben specificato...per cui aiutiamo chi legge qui, e mettiamolo un po' "bold"

IL SISTEMA WIFI DI BORDO PER I PASSEGGERI E' COMPLETAMENTE ISOLATO DAL SISTEMA DI CONTROLLO DELL'AEREO

Cosi penso si capisce di piu'..... :mrgreen:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 9:55

Speriamo sia chiaro

Aggiungo delle cose:

- a bordo possono esserci una o più reti WiFi
- le reti sono comunque segretate
- ciò che si tratta di FCS/FMS e DO178B Level A/B/C non è via WiFi e soprattutto non ha alcun collegamento con DO178B D/E

Anche un espertissimo hacker (ROTFL) non ha alcuna possibilità di accedere al FCS/FMS.

Avatar utente
Talpo71
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 203
Iscritto il: 20 agosto 2007, 15:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Talpo71 » 15 aprile 2015, 10:23

SuperMau ha scritto:
MarcoGT ha scritto:Per carità, evitiamo di dare credito a queste stupidate
Marco, non hai ben specificato...per cui aiutiamo chi legge qui, e mettiamolo un po' "bold"

IL SISTEMA WIFI DI BORDO PER I PASSEGGERI E' COMPLETAMENTE ISOLATO DAL SISTEMA DI CONTROLLO DELL'AEREO

Cosi penso si capisce di piu'..... :mrgreen:
Giustissimo rimarcarlo qui nel forum ragazzi, specialmente da voi che siete dei guru in materia....

Purtroppo pero' notizie del genere, pubblicate su un quotidiano a tiratura nazionale, lette da migliaia di persone che non hanno la minima competenza tecnica fanno veramente molto danno al settore instillando dubbi atroci sulla sicurezza dei voli.

Si cavalca l'onda del sensazionalismo dopo la tragedia GermanWings, dove tutti i piloti sono potenzialmente pazzi, dove si può prendere il controllo dell'aereo con un tablet (e ricordo che una cosa del genere era stata detta anche per il volo della GermanWings), dove un comandante di un volo intercontinentale lascia ai comandi due piloti inesperti ai comandi dopo aver passato una notte brava per andarsi a riposare (vedi AF447).

Questa e' vera disinformazione, dove si danno notizie tanto per attirare gente verso la propria testata giornalistica, senza pensare al vero danno che provoca, senza portare a supporto argomentazioni tecniche.

Poco importa se poi cio' che si scrive non sara' vero... intanto hai portato a casa milioni di click, la gente parla del tuo giornale, gli incassi aumentano.... peccato che il dubbio che lasci nella gente non lo cancelli tanto facilmente.

Claudio
Ultima modifica di Talpo71 il 15 aprile 2015, 10:27, modificato 2 volte in totale.

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 10:25

Sono rimasto veramente basito a leggere un articolo del genere, in cui si riporta come fonte una agenzia, non aerenautica ma comunque di una certa rilevanza. Come fatto giustamente notare, uno scenario del genere, sarebbe possibile solo se chi avesse progettato i sistemi dell'aereo avesse fortemente voluto e implementato ciò (con un discreto aggravio di lavoro), non potrebbe mai essere dovuto a un "errore di progetto" o una falla... E sono certo che nessuno che pregetti un aereo di linea possa prevedere una cosa del genere... Ma allora, da dove viene questa "notizia"? Mah, l'unica cosa che mi viene in mente: qualche settimana fa leggendo dei commenti ad un articolo sull'incidente di Germanwings, avevo notato che alcuni commentatori avevano fatto confusione con fly-by-wire = wi-fi ! Che sia stato lo stesso errore in cui è incappato chi ha scritto l'articolo?

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 10:31

Adert ha scritto:Come fatto giustamente notare, uno scenario del genere, sarebbe possibile solo se chi avesse progettato i sistemi dell'aereo avesse fortemente voluto e implementato ciò (con un discreto aggravio di lavoro), non potrebbe mai essere dovuto a un "errore di progetto" o una falla... E sono certo che nessuno che pregetti un aereo di linea possa prevedere una cosa del genere...
Si, ma:
1. il SW non lo scrive una sola persona
2. il SW deve passare l'integration test (fatto da chi ha scritto il SW)
3. il SW viene testato a livello di system
4. il SW viene testato a livello di system (allargato) da altre persone
5. il SW deve essere sottoposto a ground test
6. il SW deve essere sottoposto a flight test
7. il sistema deve avere l'OK del cliente

come vedi, se la "feature" può passare indenne le prime due fasi, sicuramente non passa la 3, 4, 5, 6 e 7

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 10:44

Aggiungo: quando si riporta un articolo, facciamo almeno lo sforzo di commentarlo, se in grado.
Facendo copia/incolla si fa solo un piacere al sito

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 10:45

MarcoGT ha scritto:
Adert ha scritto:Come fatto giustamente notare, uno scenario del genere, sarebbe possibile solo se chi avesse progettato i sistemi dell'aereo avesse fortemente voluto e implementato ciò (con un discreto aggravio di lavoro), non potrebbe mai essere dovuto a un "errore di progetto" o una falla... E sono certo che nessuno che pregetti un aereo di linea possa prevedere una cosa del genere...
Si, ma:
1. il SW non lo scrive una sola persona
2. il SW deve passare l'integration test (fatto da chi ha scritto il SW)
3. il SW viene testato a livello di system
4. il SW viene testato a livello di system (allargato) da altre persone
5. il SW deve essere sottoposto a ground test
6. il SW deve essere sottoposto a flight test
7. il sistema deve avere l'OK del cliente

come vedi, se la "feature" può passare indenne le prime due fasi, sicuramente non passa la 3, 4, 5, 6 e 7
Giustissimo, ma forse non mi sono spiegato bene io: intendevo dire che, per far si che dall'esterno uno possa ipoteticamente prendere il controllo del computer di volo di un aereo, conidizione necessaria sarebbe che questa "feature" sia voluta e sviluppata apposta da tutti gli attori in gioco, una cosa assurda! Mia intenzione era rimarcare che non poteva verificarsi ciò per una falla del sistema di cui ci si è improvvisamente accorti, come la notizia fa presagire. Spero di essermi spiegato meglio...

Rimane la domanda: da dove è nata questa bufala, bufala che non necessita avere competenze tecniche per identificarla, basterebbe il buon senso. Peccato che quell'aritcolo non possa essere commentato. Di solito tendo a fare l"avvocato del diavolo" e difendere i giornalisti, ma questa notizia è veramente pericolosa...

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4636
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da SuperMau » 15 aprile 2015, 10:56

Adert ha scritto:Peccato che quell'aritcolo non possa essere commentato. Di solito tendo a fare l"avvocato del diavolo" e difendere i giornalisti, ma questa notizia è veramente pericolosa...
Peccato che neanche c'e' il nome dell'autore...per mandarlo affa@ a tutta forza.
Rimane la domanda: perche' sprecare tempo a leggere tutte le vaccate che gli pseudogiornalisti italiani pubblicano?
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9601
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Maxx » 15 aprile 2015, 11:04

Sono d'accordo con chi dice che certe cose non dobbiamo perdere manco tempo a commentarle e che facendo un copia e incolla del link si fa solo (in buonissima fede, intendiamoci) un piacere al giornale. Qualche giorno fa sul Corriere c'era una notizia con titolone e link al video: "Atterraggio da brivido a San Francisco". Apro il video per vedere cosa fosse ed era un bellissimo, spettacolare video di un passeggero in finale a SFO che inquadrava un 320 in finale sulla pista parallela, a poca distanza. O meglio, alla giusta distanza. Potremmo commentarlo come commentiamo i video di St. Maarten o i crosswind dei 380 in fase di certificazione a Keflavik. Non certo come "atterraggio da brivido" e quindi pericoloso, come suggerito dal giornale.

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 11:15

Qui c'è qualconsa che non va... non è una sparata del giornalista di Repubblica, da una breve ricerca trovo la stessa notizia su:
- Ansa
- IlGiornale
- LiguriaOggi
- rsi (svizzera)
- CNN !!

Spero in una veloce smentita dagli organi ufficiali

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9601
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Maxx » 15 aprile 2015, 11:17

Adert ha scritto:Qui c'è qualconsa che non va... non è una sparata del giornalista di Repubblica, da una breve ricerca trovo la stessa notizia su:
- Ansa
- IlGiornale
- LiguriaOggi
- rsi (svizzera)
- CNN !!

Spero in una veloce smentita dagli organi ufficiali
"Il Giornale" e "Liguria Oggi" sono molto più credibili ed ascoltati della EASA.

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 11:25

Maxx ha scritto:
Adert ha scritto:Qui c'è qualconsa che non va... non è una sparata del giornalista di Repubblica, da una breve ricerca trovo la stessa notizia su:
- Ansa
- IlGiornale
- LiguriaOggi
- rsi (svizzera)
- CNN !!

Spero in una veloce smentita dagli organi ufficiali
"Il Giornale" e "Liguria Oggi" sono molto più credibili ed ascoltati della EASA.
Ok, ma era per dire che quasi tutti i giornali on line (e probabilmente anche quelli cartacei) stanno uscendo con questa notizia e in tutto il mondo. Non per spammare, ma da un occhio a quello del IlGiornale:
http://www.ilgiornale.it/news/mondo/aer ... 16647.html

Ci sono citazione virgolettate sia dell'ente che ha fatto questa denuncia sia da Airbus.... Hai idea di quante persone in questo momento sono raggiunte da questa notizia che, per come è messa, non sembra dare adito a dubbi... La trovo una situazione veramente inquietante e pericolosa

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 11:34

Questa è la fonte della notizia:
http://www.gao.gov/products/GAO-15-370

Fabio Airbus
FL 150
FL 150
Messaggi: 1519
Iscritto il: 26 ottobre 2012, 14:36
Località: Genova

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Fabio Airbus » 15 aprile 2015, 11:36

Perchè alla fonte le notizie vengono da poche agenzie di stampa e poi diffuse alle testare giornalistiche... questo spiega il perchè di notizie fotocopia... del resto anche loro fanno "copia e incolla".
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (Arthur C. Clarke)

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9601
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Maxx » 15 aprile 2015, 11:38

Adert ha scritto:
Maxx ha scritto:
Adert ha scritto:Qui c'è qualconsa che non va... non è una sparata del giornalista di Repubblica, da una breve ricerca trovo la stessa notizia su:
- Ansa
- IlGiornale
- LiguriaOggi
- rsi (svizzera)
- CNN !!

Spero in una veloce smentita dagli organi ufficiali
"Il Giornale" e "Liguria Oggi" sono molto più credibili ed ascoltati della EASA.
Ok, ma era per dire che quasi tutti i giornali on line (e probabilmente anche quelli cartacei) stanno uscendo con questa notizia e in tutto il mondo. Non per spammare, ma da un occhio a quello del IlGiornale:
http://www.ilgiornale.it/news/mondo/aer ... 16647.html
Assolutamente sì, sono totalmente d'accordo con te!

Ci sono citazione virgolettate sia dell'ente che ha fatto questa denuncia sia da Airbus.... Hai idea di quante persone in questo momento sono raggiunte da questa notizia che, per come è messa, non sembra dare adito a dubbi... La trovo una situazione veramente inquietante e pericolosa

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4636
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da SuperMau » 15 aprile 2015, 11:46

Adert ha scritto:Ci sono citazione virgolettate sia dell'ente che ha fatto questa denuncia sia da Airbus.... Hai idea di quante persone in questo momento sono raggiunte da questa notizia che, per come è messa, non sembra dare adito a dubbi... La trovo una situazione veramente inquietante e pericolosa
Adert, ti sei letto l'originale in inglese?
Perche' del "virgolettato" non c'e' traccia...non c'e' scritto da nessuna parte che i sistemi sono interconnessi, comandati in remoto, e tutte le altre razzate che l'autore dell'articolo scrive.
l'Articolo (Originale) raccomanda solo di implementare tutti i sistemi possibili per evitare intrusioni.

Se vogliamo commentare l'articolo originale, volentieri, ma non spenderei una parola sul volo pindarico generato dalla traduzione
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 11:53

SuperMau ha scritto:
Adert ha scritto:Ci sono citazione virgolettate sia dell'ente che ha fatto questa denuncia sia da Airbus.... Hai idea di quante persone in questo momento sono raggiunte da questa notizia che, per come è messa, non sembra dare adito a dubbi... La trovo una situazione veramente inquietante e pericolosa
Adert, ti sei letto l'originale in inglese?
Perche' del "virgolettato" non c'e' traccia...non c'e' scritto da nessuna parte che i sistemi sono interconnessi, comandati in remoto, e tutte le altre razzate che l'autore dell'articolo scrive.
l'Articolo (Originale) raccomanda solo di implementare tutti i sistemi possibili per evitare intrusioni.

Se vogliamo commentare l'articolo originale, volentieri, ma non spenderei una parola sul volo pindarico generato dalla traduzione
Si, appunto, era quello a cui volevo arrivare. Da dove vengono fuori tutti gli altri dettagli? E pure la CNN... E' per questo che dicevo più in su che mi aspetterei una sementita da parte degli enti ufficiali....

Tornando al report della GAO, la frase piùscottante potrebbe essere questa: "This interconnectedness can potentially provide unauthorized remote access to aircraft avionics systems". Tu come la interpreti?

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 12:02

Adert ha scritto: Tornando al report della GAO, la frase piùscottante potrebbe essere questa: "This interconnectedness can potentially provide unauthorized remote access to aircraft avionics systems". Tu come la interpreti?
Si ma riportiamo tutto il virgolettato :roll: :roll:
Modern aircraft are increasingly connected to the Internet. This interconnectedness can potentially provide unauthorized remote access to aircraft avionics systems.
Ti sei dimenticato la parte in grassetto che è la parte principale.
Parla di connessione ad internet, non di connessione tra i domini cockpit e cabina.

Il fatto che l'aereo sia connesso ad internet (tramite SATCOM) non significa che ci si possa connettere, ad esempio, a FCS.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9601
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Maxx » 15 aprile 2015, 12:15

Ma soprattutto: perchè mentre sono in volo devo essere collegato con Internet? Non posso leggermi un libro o vedere un film, per non dire guardare fuori dal finestrino e godersi lo spettacolo? Se dovessi volare anche per molte ore sarebbe quello che vorrei fare, finalmente.

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 12:21

MarcoGT ha scritto:
Adert ha scritto: Tornando al report della GAO, la frase piùscottante potrebbe essere questa: "This interconnectedness can potentially provide unauthorized remote access to aircraft avionics systems". Tu come la interpreti?
Si ma riportiamo tutto il virgolettato :roll: :roll:
Modern aircraft are increasingly connected to the Internet. This interconnectedness can potentially provide unauthorized remote access to aircraft avionics systems.
Ti sei dimenticato la parte in grassetto che è la parte principale.
Parla di connessione ad internet, non di connessione tra i domini cockpit e cabina.

Il fatto che l'aereo sia connesso ad internet (tramite SATCOM) non significa che ci si possa connettere, ad esempio, a FCS.
Non devi spiegarlo a me, non ho mai ritenuto nemmeno lontanamente possibile lo scenario proposto dagli articoli. :o Quello che sto dicendo, è che adesso a mezzo mondo è arrivata questa notizia e messa giù, da molti giornali, anche in modo piuttosto netto.

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 12:23

Maxx ha scritto:Ma soprattutto: perchè mentre sono in volo devo essere collegato con Internet? Non posso leggermi un libro o vedere un film, per non dire guardare fuori dal finestrino e godersi lo spettacolo? Se dovessi volare anche per molte ore sarebbe quello che vorrei fare, finalmente.
Ma così ti perderesti gli ultimissi thread di md80.it :D :D

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 12:29

Maxx ha scritto:Ma soprattutto: perchè mentre sono in volo devo essere collegato con Internet? Non posso leggermi un libro o vedere un film, per non dire guardare fuori dal finestrino e godersi lo spettacolo? Se dovessi volare anche per molte ore sarebbe quello che vorrei fare, finalmente.
Beh, su un volo da 12h non credo guarderesti sempre fuori :D

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 12:33

A mettere a rischio la sicurezza degli aerei di linea più moderni non solo solo i sistemi wi-fi ma anche le porte Usb presenti in tutti le poltroncine passeggeri. Se queste sono in qualche modo collegate alla rete che gestisce i sistemi vitali e di controllo dell’aereo, rappresentano un altro punto di accesso per gli hacker a bordo del jet
Ma quindi le USB sono collegate ai sistemi vitali o no?
Non mi è chiaro

Avatar utente
MatteF88
FL 350
FL 350
Messaggi: 3800
Iscritto il: 6 dicembre 2011, 18:57

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MatteF88 » 15 aprile 2015, 12:47

Cioè attacchi la chiavetta usb e lo piloti tu ? :lol: :roll:

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 12:48

MatteF88 ha scritto:Cioè attacchi la chiavetta usb e lo piloti tu ? :lol: :roll:
Si, se sei bravo ci copi anche qualcosa
Dipende però se USB2 o 3

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9601
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Maxx » 15 aprile 2015, 12:52

MarcoGT ha scritto:
Maxx ha scritto:Ma soprattutto: perchè mentre sono in volo devo essere collegato con Internet? Non posso leggermi un libro o vedere un film, per non dire guardare fuori dal finestrino e godersi lo spettacolo? Se dovessi volare anche per molte ore sarebbe quello che vorrei fare, finalmente.
Beh, su un volo da 12h non credo guarderesti sempre fuori :D
No, certo. Però tutto mi metterei a fare tranne che controllare la posta e chattare su Facebook. Ma per carità. Mi porto due libri di Carofiglio, uno di Camilleri e mi vedo "Il Padrino" e "Marrakech Express".

Avatar utente
MarcoGT
Software Integration Engineer
Software Integration Engineer
Messaggi: 3987
Iscritto il: 8 dicembre 2007, 9:28

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MarcoGT » 15 aprile 2015, 13:01

Facendo un altro esempio, è come se riuscissi ad entrare nella rete casalinga di qualcuno e spegnere il frigorifero
ROTFL

Avatar utente
Adert
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 80
Iscritto il: 12 agosto 2014, 12:27

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Adert » 15 aprile 2015, 13:18

Comunque, a parte gli scherzi. Se qualcuno avesse voglia di commentare il report di GAO, magari anche della versione completa:
http://www.gao.gov/assets/670/669627.pdf (più o meno da pag. 22, la parte più interessante)

L'argomento sembra comunque interessante e molto improntato verso il futuro

Avatar utente
MartaP
FL 250
FL 250
Messaggi: 2551
Iscritto il: 17 luglio 2012, 12:30
Località: Vicenza

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da MartaP » 15 aprile 2015, 13:26

Adert ha scritto:
Non devi spiegarlo a me, non ho mai ritenuto nemmeno lontanamente possibile lo scenario proposto dagli articoli. :o Quello che sto dicendo, è che adesso a mezzo mondo è arrivata questa notizia e messa giù, da molti giornali, anche in modo piuttosto netto.
Caro Adert :D
scoprirai che qui sul forum ormai siamo tutti avvezzi, alle perle di alcuni cosiddetti "giornalisti"... :roll:
ormai non ci facciamo più caso...passiamo direttamente oltre... :mrgreen:
ImmagineImmagine
"Spock?" "Sì?" "A proposito delle colorite metafore di cui abbiamo parlato, penso che tu non debba più cercare di farne uso." .."m***a, non lo farò più."

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4636
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da SuperMau » 15 aprile 2015, 13:29

MarcoGT ha scritto:Facendo un altro esempio, è come se riuscissi ad entrare nella rete casalinga di qualcuno e spegnere il frigorifero
ROTFL
Ostia !!
Marco chiama la moglie a casa che per sbaglio gli ho appena attivato la lavatrice in remoto !!! :bounce:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
musicaldoc
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 798
Iscritto il: 20 settembre 2010, 19:31

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da musicaldoc » 15 aprile 2015, 13:38

SuperMau ha scritto:
MarcoGT ha scritto:Facendo un altro esempio, è come se riuscissi ad entrare nella rete casalinga di qualcuno e spegnere il frigorifero
ROTFL
Ostia !!
Marco chiama la moglie a casa che per sbaglio gli ho appena attivato la lavatrice in remoto !!! :bounce:
Scherzi....giusto ieri da Expert mi volevano vendere una lavatrice Candy con WiFi dicendo ..... "Vede, può anche farla partire se è fuori a cena o al cinema".

Certo, mentre mi sto godendo le lasagne o il VII episodio di StarWars mi viene in mente di farla partire :lol:

Avatar utente
Zapotec
FL 200
FL 200
Messaggi: 2253
Iscritto il: 18 febbraio 2008, 20:45
Contatta:

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Zapotec » 15 aprile 2015, 14:23

MarcoGT ha scritto:Facendo un altro esempio, è come se riuscissi ad entrare nella rete casalinga di qualcuno e spegnere il frigorifero
ROTFL
Non ho letto tutto il file gov, che credo sia l'unico che possa contare qualcosa in tutte le discussioni, e non lo vedo "sbagliato". Sbagliatissima ovviamente è l'interepretazione giornalistica derivata.
Io credo che sia da intendersi che "un domani" anche parte dei sistemi avionici sarà "connessa".
E con sistemi avionici ovviamente non si intendono gli FCS, le ADIRU o altro relativo alla condotta del veivolo, che non necessitano di connessione e rimarranno sistemi isolati. Ma ad esempio (un domani) gli FMS potrebbero... per avere condizioni di traffico, venti, procedure, variazioni, eccecc. (che poi siano connessi ad "internet" bha... probabilmente saranno ben reti propietarie)
Ecco IN QUESTA ottica, l'FAA dice che bisognerà stare all'occhio di fornire le necessarie protezioni... ovviamente il casino più grosso è avere qualche database corrotto... e l'aereo viene pilotato ancora senza problemi...
Si si ok mi inserisci una mappa..... che ovviamente è un file .txt con una serie di coordinate, vero ? :drunken: e il pilota non si accorge che va in Cina invece che in America

ciao !

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9601
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Aerei di linea a rischio hacker

Messaggio da Maxx » 15 aprile 2015, 14:26

Zapotec ha scritto:
MarcoGT ha scritto:Facendo un altro esempio, è come se riuscissi ad entrare nella rete casalinga di qualcuno e spegnere il frigorifero
ROTFL
Non ho letto tutto il file gov, che credo sia l'unico che possa contare qualcosa in tutte le discussioni, e non lo vedo "sbagliato". Sbagliatissima ovviamente è l'interepretazione giornalistica derivata.
Io credo che sia da intendersi che "un domani" anche parte dei sistemi avionici sarà "connessa".
E con sistemi avionici ovviamente non si intendono gli FCS, le ADIRU o altro relativo alla condotta del veivolo, che non necessitano di connessione e rimarranno sistemi isolati. Ma ad esempio (un domani) gli FMS potrebbero... per avere condizioni di traffico, venti, procedure, variazioni, eccecc. (che poi siano connessi ad "internet" bha... probabilmente saranno ben reti propietarie)
Ecco IN QUESTA ottica, l'FAA dice che bisognerà stare all'occhio di fornire le necessarie protezioni... ovviamente il casino più grosso è avere qualche database corrotto... e l'aereo viene pilotato ancora senza problemi...
Si si ok mi inserisci una mappa..... che ovviamente è un file .txt con una serie di coordinate, vero ? :drunken: e il pilota non si accorge che va in Cina invece che in America

ciao !
E' già successo, nel 1492! :D

Rispondi