conversione licenze PPL a ULM

In quest’area si discute di Aeroclub, di brevetti commerciali / ATPL integrato, di ultraleggeri, di scuole e corsi relativi all'aviazione civile

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
Topopilota
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 16 novembre 2006, 19:15
Località: Rimini
Contatta:

conversione licenze PPL a ULM

Messaggio da Topopilota » 17 novembre 2006, 17:52

Ciao a tutti, sono nuovo di questo forum... Ho ragionato mesi per iniziare l'ATPL integrato, ma visto il mutuo di casa mia, i trent'anni e la cronica situazione di mancanza di lavoro, ho optato per il conseguimento del PPL...poi chi vivrà vedrà.
Mi sono posto un altro quesito...se invece di migliorare la mia situazione economica dovesse peggiorare (spero proprio di no!!) , è possibile passare da una licenza PPL a una ULM senza dover sborsare i 3500 EURO? E' possibile mantenere la PPL volando su un aereo ULM? (visti i costi esigui pensavo di prendermi un ulm serio...a parte i due posti è uguale agli aerei veri!!) Le ore di mantenimento del PPL sono 12 annue o biennali (all'aeroclub mi hanno detto biennali, sapevo invece essere annuali). Ciao a tutti.
[rainbow]TOPOPILOTA[/rainbow]

Avatar utente
aghe1
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 32
Iscritto il: 12 agosto 2006, 16:14

Messaggio da aghe1 » 18 novembre 2006, 15:42

Ciao, se hai un PPL in corso di validità, puoi richiedere all'AECI il rilascio dell'Attestato VDS, compresa l'abilitazione al trasporto del passeggero, senza dover sostenere nessun esame. (Anche se, comunque, prima è sempre bene fare qualche volo con l'istruttore, per familiarizzare con una macchina comunque diversa da un AG). Per quanto riguarda le ore direi proprio, ad oggi, che non è possibile far valere le ore fatte su un apparecchio leggero per il mantenimento del PPL, anche se, visti gli sviluppi futuri (si parla di una licenza "intermedia" tra l'attestato e il PPL, per ora indicata dall'EASA come "EPPL", per pilotare gli ULm "evoluti", che, come dici tu, infatti, in molti casi hanno prestazioni superiori a certi aereomobili tipo Cessnino e simili), può darsi che in futuro questo sia anche possibile. Per quanto riguarda infine le ore necessarie, a me risulta che servono almeno 12 ore fatte nell'ultimo anno prima della scadenza del PPL, quindi, per il primo anno puoi anche non volare mai (cosa da non fare assolutamente) e poi fare 12 ore il secondo anno (che però, giustamente, nessun Aeroclub ti farà fare senza un bell'istruttore accanto, se provieni da un anno di completa inattività.....)
Ciao
Andrea

Avatar utente
Topopilota
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 10
Iscritto il: 16 novembre 2006, 19:15
Località: Rimini
Contatta:

Messaggio da Topopilota » 18 novembre 2006, 18:44

Thanks, sai quando vedi tutti quei bei velivoli a prezzi "umani" (parlo degli ultraleggeri avanzati), la voglia di prenderne uno come sostituzione della macchina per "lunghe" percorrenze viene. Per quanto riguarda il mantenimento della licenza è esattamente quello che mi hanno detto loro (compreso l'istruttore se l'anno prima non ho volato a sufficienza) Grazie mille per le risposte esaustive e.... "buon volo".
[rainbow]TOPOPILOTA[/rainbow]

Avatar utente
pippo682
FL 450
FL 450
Messaggi: 4572
Iscritto il: 21 ottobre 2005, 16:25
Località: Padova (LIPU)
Contatta:

Messaggio da pippo682 » 20 novembre 2006, 8:17

Benvenuto e complimenti il tuo avatar. Bellissimo.

deltagolf

Messaggio da deltagolf » 2 aprile 2007, 12:02

Scusate se riprendo un argomento lasciato da tempo, ma la cosa è interessante.
Ho visto che col PPL si può aevere d'ufficio un attestato VDS (immagino per tre assi, me lo confermate?) e trasporto passeggero.
Ma poi, per i rinnovi come funziona la cosa?
Cioé, fino a che mantengo il PPL attivo, l'attestato VDS va avanti di pari passo o cosa c'è da fare dal punto di vista sia pratico che burocratico?
Sapete anche quanto tempo ci vuole per avere l'attestato da quando si fa domanda all'AE.C.I.?
Ovvio il consiglio di Aghe1 di fare una transizione con l'istruttore, ma per il momento la cosa mi interesserebbe per "portare a casa" anche un attestato VDS.
Grazie per le risposte. :)

deltagolf

Messaggio da deltagolf » 2 aprile 2007, 16:36

Piano, piano, non rispondete tutti insieme, fate la fila, prendete il numero.
E non spingeteeeee... eddai, non facciamoci riconoscere..... :violent1: :violent1:

Avatar utente
riccardosl45
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 177
Iscritto il: 16 maggio 2007, 16:30

Re: conversione licenze PPL a ULM

Messaggio da riccardosl45 » 26 maggio 2008, 11:32

Scusate se riprendo questa vecchia discussione ma non mi è ancora chiaro:

Se faccio il brevetto PPL per avere un'ottima preparazione posso successivamente volare in VDS (dopo aver fatto i relativi passaggi macchina) e accumulare ore di volo riconosciute anche sul brevetto PPL? :?: :?:

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: conversione licenze PPL a ULM

Messaggio da Rixx » 26 maggio 2008, 18:13

Allora....
se si è titolari di brevetto PPL si può inviare all' aeroclub d' itlaia una letteradi richiesta rilascio attestato VDS, nulla osta della questura di residenza, visita medica apposita(quella del PPL non và bene) e un bonifico di circa 150€ (il modello di richiesta lo trovate sul loro sito) e loro ti rilasciano l' attestato d' ufficio poichè il PPL è una licenza "superiore".
con l' attestato in mano poi si và all' aviosuperficie desiderata e si farà un passaggio macchina con istruttore poi si potrà volare tranquillamente.

le ore fatte su velivolo ultraleggero NON si possono segnare per il mantenimento del PPL e le due licenze non sono in alcun modo legate tra loro, quindi se lasciate scadere il PPL, il VDS può essere mantenuto lostesso.
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
riccardosl45
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 177
Iscritto il: 16 maggio 2007, 16:30

Re: conversione licenze PPL a ULM

Messaggio da riccardosl45 » 26 maggio 2008, 23:56

Rixx ha scritto: le ore fatte su velivolo ultraleggero NON si possono segnare per il mantenimento del PPL e le due licenze non sono in alcun modo legate tra loro, quindi se lasciate scadere il PPL, il VDS può essere mantenuto lostesso.
Si più o meno sulla prima parte avevo capito anche io fosse così...

Quindi uno dovrebbe mantenere le ore di volo sia PPL che VDS?

Mettiamo conto che io faccia le ore minime per il mantenere PPL e poi altre ore di volo regolarmente in VDS... queste ore di volo mi vengono scritte come ore di volo anche sul libretto del PPL?
Oppure essendo mezzi diversi non è lo stesso?

Avatar utente
Rixx
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 166
Iscritto il: 13 marzo 2008, 9:30
Località: Forli'

Re: conversione licenze PPL a ULM

Messaggio da Rixx » 27 maggio 2008, 8:23

No, ti ripeto che le due licenze, PPL e VDS non sono in alcun modo correlate, è come se tu avessi la patente della macchina e la patente nautica non c' azzeccano niente l' una con l' altra.
le ore che fai con l' ultraleggero, che tu ne abbia 2 o 2000 NON puoi segnarle nel libretto di volo PPL.
in poche parole tutta l' attività di volo che fai con velivolo ultraleggero non ti viene riconosciuta per il PPL.
nessun uomo è più a terra di un pilota a terra!
Riccardo PPL(A) ATPL in progress

Avatar utente
riccardosl45
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 177
Iscritto il: 16 maggio 2007, 16:30

Re: conversione licenze PPL a ULM

Messaggio da riccardosl45 » 27 maggio 2008, 11:10

Rixx ha scritto:No, ti ripeto che le due licenze, PPL e VDS non sono in alcun modo correlate, è come se tu avessi la patente della macchina e la patente nautica non c' azzeccano niente l' una con l' altra.
le ore che fai con l' ultraleggero, che tu ne abbia 2 o 2000 NON puoi segnarle nel libretto di volo PPL.
in poche parole tutta l' attività di volo che fai con velivolo ultraleggero non ti viene riconosciuta per il PPL.
Ah grazie per il chiarimento, è proprio questo che volevo sapere 8)

Rispondi