Qantas "Project Sunrise"

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da JT8D » 19 ottobre 2019, 18:15

Qantas nelle scorse settimane ha dato il via al "Project Sunrise".

Project Sunrise è il piano di Qantas per avviare voli diretti ultra long range da Sydney, Melbourne e Brisbane a Londra e New York.

Qantas si impegna inoltre a studiare il benessere dei passeggeri su voli ultra long range e come parte della ricerca la compagnia aerea sta proponendo tre "Project Sunrise" research flight, modificando dei delivery flight del 787-9.

Il primo di questi voli è decollato da New York ieri sera alle 21 ora locale verso Sydney, che raggiungerà dopo 19,5 ore di volo non-stop.

https://www.md80.it/2019/10/19/decollat ... di-qantas/

https://www.md80.it/2019/10/18/qantas-s ... h-flights/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 19 ottobre 2019, 19:00

JT8D ha scritto:
19 ottobre 2019, 18:15
Qantas nelle scorse settimane ha dato il via al "Project Sunrise".

Project Sunrise è il piano di Qantas per avviare voli diretti ultra long range da Sydney, Melbourne e Brisbane a Londra e New York.

Qantas si impegna inoltre a studiare il benessere dei passeggeri su voli ultra long range e come parte della ricerca la compagnia aerea sta proponendo tre "Project Sunrise" research flight, modificando dei delivery flight del 787-9.

Il primo di questi voli è decollato da New York ieri sera alle 21 ora locale verso Sydney, che raggiungerà dopo 19,5 ore di volo non-stop.

https://www.md80.it/2019/10/19/decollat ... di-qantas/

https://www.md80.it/2019/10/18/qantas-s ... h-flights/

Paolo
Bello... ma gli equipaggi?

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da JT8D » 19 ottobre 2019, 22:32

Riguardo il primo volo di ricerca svolto oggi, come leggi nell'articolo sono presenti quattro Piloti a rotazione durante il volo, mentre due ulteriori Piloti saranno in cabina, dopo aver portato l’aereo a New York dalla facility Boeing di Seattle.

I Piloti stessi e il resto del crew saranno oggetto della ricerca e monitorati durante i tre Project Sunrise research flight, per identificare i periodi di riposo ottimali dell’equipaggio su voli così lunghi.

Questi però sono voli appositamente svolti per effettuare studi su crew e passeggeri su voli ultra long range.

Se Qantas, anche sulla base dei risultati dei tre voli di ricerca, opterà per un sì al Project Sunrise e avvierà commercialmente i voli (nel 2022/23), allora il tuo quesito diventa sicuramente importante. Sarà sicuramente interessante scoprire come verranno pianificati gli equipaggi, il numero di Piloti presenti su ogni volo, i riposi, ecc...

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 20 ottobre 2019, 7:18

JT8D ha scritto:
19 ottobre 2019, 22:32
Riguardo il primo volo di ricerca svolto oggi, come leggi nell'articolo sono presenti quattro Piloti a rotazione durante il volo, mentre due ulteriori Piloti saranno in cabina, dopo aver portato l’aereo a New York dalla facility Boeing di Seattle.

I Piloti stessi e il resto del crew saranno oggetto della ricerca e monitorati durante i tre Project Sunrise research flight, per identificare i periodi di riposo ottimali dell’equipaggio su voli così lunghi.

Questi però sono voli appositamente svolti per effettuare studi su crew e passeggeri su voli ultra long range.

Se Qantas, anche sulla base dei risultati dei tre voli di ricerca, opterà per un sì al Project Sunrise e avvierà commercialmente i voli (nel 2022/23), allora il tuo quesito diventa sicuramente importante. Sarà sicuramente interessante scoprire come verranno pianificati gli equipaggi, il numero di Piloti presenti su ogni volo, i riposi, ecc...

Paolo
Ovviamente mi riferivo ai regolari voli di linea. Anche quando si facevano i delivery di aeroplani tra gli Usa e l'Italia, si facevano voli eccezionali con pluri equipaggio ed autorizzazioni speciali. 19.5 ore di volo significano 22 ore di servizio e poiché la gestione della fatica e del riposo a bordo sono forse uno degli aspetti più delicati nel volo a lungo raggio, la questione è tutt'altro che secondaria come potrebbe apparire a un passeggero. Arrivare in finale dopo 21 ore di lavoro, anche se inframmezzato da un riposo in una cuccetta, e trovarsi a dover risolvere una avaria seria, un avvicinamento alle minime con eventuale riattaccata e dirottamento all'alternato, insomma uno dei tanti "inciampi" che possono capitare, presuppone una presenza mentale al 100% che una così lunga attività potrebbe mettere in forse.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3714
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da danko156 » 20 ottobre 2019, 10:41

La notizia è apparsa sui principali giornali del mondo. Cito qui a titolo di esempio l'articolo della Stampa.

Il volo diretto più lungo della storia: atterrato oggi a Sydney il Boeing 787-9 partito venerdì da New York
La compagnia australiana Qantas è la prima a coprire una rotta di 16 mila chilometri senza scalo. A bordo dell’aereo 49 persone, 4 piloti che si sono dati il cambio e ricercatori delle università incaricati di analizzare le reazioni fisiche di passeggeri e comandanti
https://www.lastampa.it/esteri/2019/10/ ... 1.37767008
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 20 ottobre 2019, 11:06

danko156 ha scritto:
20 ottobre 2019, 10:41
La notizia è apparsa sui principali giornali del mondo. Cito qui a titolo di esempio l'articolo della Stampa.

Il volo diretto più lungo della storia: atterrato oggi a Sydney il Boeing 787-9 partito venerdì da New York
La compagnia australiana Qantas è la prima a coprire una rotta di 16 mila chilometri senza scalo. A bordo dell’aereo 49 persone, 4 piloti che si sono dati il cambio e ricercatori delle università incaricati di analizzare le reazioni fisiche di passeggeri e comandanti
https://www.lastampa.it/esteri/2019/10/ ... 1.37767008
E' questo che mi preoccupa... fare questa ricerca in una condizione non "quotidiana" ma "ideale", un grosso aereo praticamente vuoto, posti di riposo ottimizzati, Piloti che probabilmente avevano avuto un adeguatissimo riposo nei giorni precedenti il volo, può portare i ricercatori a conclusioni anche molto distanti rispetto alla situazione di un operativo reale, con un volo pieno, problemi sanitari di qualche passeggero, possibili ritardi che allungano il tempo di servizio, soste in albergo magari disturbate da rumori per lavori in corso o simili, insomma tutta una serie di eventi che possono inficiare il corretto riposo e, quindi, le prestazioni di un normale equipaggio impiegato in un normale avvicendamento lavorativo. Vorrei proprio che il concetto di principio di precauzione venga applicato al di sopra della convenienza commerciale.

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3714
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da danko156 » 20 ottobre 2019, 12:08

Secondo me se un giorno si dovesse davvero iniziare a operare un volo così lungo, questo accadrebbe tra molto molto tempo.
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 20 ottobre 2019, 13:04

danko156 ha scritto:
20 ottobre 2019, 12:08
Secondo me se un giorno si dovesse davvero iniziare a operare un volo così lungo, questo accadrebbe tra molto molto tempo.
Ci sono parecchie indicazioni di un futuro preoccupante... Voli lunghissimi, single Pilot, droni per il trasporto passeggeri...

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3714
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da danko156 » 20 ottobre 2019, 14:20

Lampo 13 ha scritto:
20 ottobre 2019, 13:04
danko156 ha scritto:
20 ottobre 2019, 12:08
Secondo me se un giorno si dovesse davvero iniziare a operare un volo così lungo, questo accadrebbe tra molto molto tempo.
Ci sono parecchie indicazioni di un futuro preoccupante... Voli lunghissimi, single Pilot, droni per il trasporto passeggeri...
Ah, questo sì, certamente. :(
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Eurostar
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 67
Iscritto il: 3 novembre 2018, 21:30

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Eurostar » 20 ottobre 2019, 14:51

Ma è davvero così opportuno fare un volo diretto così lungo? Non sarebbe meglio prevedere uno scalo, anche corto, solo per il tempo strettamente necessario per il cambio di equipaggio?
Fabrizio

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da JT8D » 20 ottobre 2019, 19:35

Riporto l'articolo dal Portale dopo l'atterraggio del volo:

https://www.md80.it/2019/10/20/qantas-a ... rk-sydney/
danko156 ha scritto:
20 ottobre 2019, 12:08
Secondo me se un giorno si dovesse davvero iniziare a operare un volo così lungo, questo accadrebbe tra molto molto tempo.
Nemmeno troppo secondo Qantas. I risultati dei voli di ricerca forniranno dati da valutare, che insieme ad altri fattori (anche commerciali), permetteranno a Qantas di decidere per un sì o un no al Progetto Sunrise. Sempre secondo Qantas, la decisione sarà presa entro la fine dell'anno (a novembre e dicembre vi saranno altri tre Project Sunrise research flight) e se approvati i voli inizierebbero nel 2022/23.
Lampo 13 ha scritto:
20 ottobre 2019, 13:04
Ci sono parecchie indicazioni di un futuro preoccupante... Voli lunghissimi, single Pilot, droni per il trasporto passeggeri...
Sono d'accordo con te che le preoccupazioni ci sono. I dati degli esperimenti e studi effettuati su questi voli di ricerca verranno utilizzati anche per dare forma al crew rostering e al servizio clienti sui voli a lungo raggio di Qantas in futuro. Però poi, come hai affermato tu in un post sopra, affermazioni che mi trovano d'accordo, le operazioni reali pongono problematiche e variabili molto diverse, che andranno affrontate.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 20 ottobre 2019, 20:42

Eurostar ha scritto:
20 ottobre 2019, 14:51
Ma è davvero così opportuno fare un volo diretto così lungo? Non sarebbe meglio prevedere uno scalo, anche corto, solo per il tempo strettamente necessario per il cambio di equipaggio?

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 20 ottobre 2019, 20:45

JT8D ha scritto:
20 ottobre 2019, 19:35
Lampo 13 ha scritto:
20 ottobre 2019, 13:04
Ci sono parecchie indicazioni di un futuro preoccupante... Voli lunghissimi, single Pilot, droni per il trasporto passeggeri...
Sono d'accordo con te che le preoccupazioni ci sono. I dati degli esperimenti e studi effettuati su questi voli di ricerca verranno utilizzati anche per dare forma al crew rostering e al servizio clienti sui voli a lungo raggio di Qantas in futuro. Però poi, come hai affermato tu in un post sopra, affermazioni che mi trovano d'accordo, le operazioni reali pongono problematiche e variabili molto diverse, che andranno affrontate.

Paolo
Il concetto guida deve essere che al momento dell'atterraggio il crew, di condotta e di cabina, deve avere una capacità operativa ad un livello più che sufficiente per affrontare qualsiasi emergenza.

Avatar utente
bande
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 134
Iscritto il: 6 dicembre 2012, 20:47

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da bande » 21 ottobre 2019, 0:19

Io invece ho una domanda collaterale, diciamo così:
perchè scrivete sempre "Piloti" con la P maiuscola, mentre gli altri (tecnici, agenti di rampa, operatori di scalo, refueller, dispatcher, eccetera) sono tutti minuscoli?

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 21 ottobre 2019, 2:31

bande ha scritto:
21 ottobre 2019, 0:19
Io invece ho una domanda collaterale, diciamo così:
perchè scrivete sempre "Piloti" con la P maiuscola, mentre gli altri (tecnici, agenti di rampa, operatori di scalo, refueller, dispatcher, eccetera) sono tutti minuscoli?
Senso di appartenenza?

Avatar utente
Guren
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 699
Iscritto il: 25 luglio 2011, 0:03
Località: Dongguan, Guangdong, R.P.C.

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Guren » 21 ottobre 2019, 8:45

da ignorante: come può essere più conveniente dal punto di vista economico per la compagnia rispetto all'effetturare uno scalo intermedio? Si pensa a soluzioni solo premium economy+business?

Si consuma carburante per trasportare altro carburante (così almeno ho sempre letto qui)
Aumentano i pesi "inutili" (in 19h di volo mi immagino verranno serviti almeno 3 pasti completi se non 4)
Incidenza altissima di un eventuale basso LF sui ricavi.

Davvero il costo di uno scalo può essere preponderante? Se faccio scalo ad esempio potrò mitigare il basso load factor perché riesco a intercettare più passeggeri (chi vuole fare da A a B ma anche chi fa solo A-C e C-A e magari chi pur volendo andare da A a B non disdegna uno stop di un giorno o due per visitare C)

Penso all'idea di 19h di volo in economy con mio figlio di 4 anni e mi dico che non prenoterei mai un viaggio simile nemmeno costasse la metà di uno con scalo :oops:
Ciao, Marco
_____________________________
In tutta la sua vita,
quante volte puo' riuscire un uomo
a fermare le lacrime di una donna?

Avatar utente
richelieu
FL 500
FL 500
Messaggi: 10179
Iscritto il: 22 dicembre 2008, 21:14

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da richelieu » 21 ottobre 2019, 10:49

Una testimonianza ...
I’ve just endured the world’s newest longest flight, a 16,200 kilometer (10,100 mile), nonstop ultra-marathon from New York to Sydney.
It took about 19 and a half hours, and was almost as demanding as that sounds.
The record-breaking Qantas Airways Ltd. flight touched down early Sunday morning in Australia.
The Boeing Co. Dreamliner delivered its few dozen passengers — including yours truly — to their destination more or less intact, even if some of us were not quite sure what day it was.
Qantas wants to begin flying the time-saving route commercially as soon as 2022, so the airline used this test trip to explore ways to reduce its inevitable downside: Soul-crushing, body-buckling jet lag.
Here’s how my journey unfolded in real time.

... bloomberg.com ... "I Just Took the World’s First 20-Hour Flight. Here’s What It Did to Me" ...
.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 21 ottobre 2019, 11:39

Avevo in programma un viaggio dalla Polonia all'Australia, non so se lo realizzerò, ma il programma prevedeva un Varsavia Dubai,
3 giorni di sosta e poi il Dubai Sidney; lo stesso al ritorno, utilizzando le soste per visitare l'Emirato. Tra l'altro costava meno che
fare un volo con il solo scalo tecnico...

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Maxx » 21 ottobre 2019, 12:11

Hanno volato verso ovest o verso est?

brigidino
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 301
Iscritto il: 3 ottobre 2011, 21:43

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da brigidino » 21 ottobre 2019, 12:29

Da passeggero non abbiente (quindi viaggio in economy) e alto 190 cm dico proprio che un voilo così lungo è massacrante, in ogni caso io non sopporto proprio bene neanhe gli scali per cambio macchina e men che meno gli scali tecnici.

Un viaggio inizia dal punto A e finisce nel punto B, verosimilmente tra il tuo lettino e il lettino di un hotel. Tutto ciò che è in mezzo è un enorme perdita tempo e fonte di una estrema stanchezza. Quindi meno dura il viaggio tra il punto A e il punto B meglio è, quindi sarei pronto ad accettre voli di 19 ore, ma siccome non viviamo ne a Londra ne a Parigi e neanche a New York saremmo costretti a fare i classici 100 inuti di volo per reggiungere l'Hub e tutto quello che ci sta dietro, così facendo il viaggio rischia di durare 30 ore.

Meglio un Pisa-Qatar con un 320 e poi un 777 che ti porta praticamente ovunque nel pacifico, questo almeno per quello che riguarda noi poveri italiani.

Avatar utente
Lampo 13
Warned user
Warned user
Messaggi: 6681
Iscritto il: 21 agosto 2014, 23:44
Località: Lodz - Polonia

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Lampo 13 » 21 ottobre 2019, 12:34

Maxx ha scritto:
21 ottobre 2019, 12:11
Hanno volato verso ovest o verso est?
Verso sud ovest, "controcorrente".

Project Sunrise infographic-kvBD--600x313@IlSole24Ore-Web.jpg

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Maxx » 28 ottobre 2019, 12:41

Ho poi guardato il mappamondo e verificato che la domanda non doveva manco essere posta! Volare verso ovest era proprio impossibile, saranno migliaia di km in più.

Avatar utente
Maxx
FL 500
FL 500
Messaggi: 9565
Iscritto il: 24 ottobre 2006, 10:12
Località: Arese

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Maxx » 14 novembre 2019, 12:19


Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da JT8D » 15 novembre 2019, 22:59

Atterrato oggi il secondo Project Sunrise research flight, da Londra a Sydney:

https://www.md80.it/2019/11/15/qantas-a ... on-sydney/

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9631
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da cabronte » 16 novembre 2019, 9:33

JT8D ha scritto:
15 novembre 2019, 22:59
Atterrato oggi il secondo Project Sunrise research flight, da Londra a Sydney:

https://www.md80.it/2019/11/15/qantas-a ... on-sydney/

Paolo
Nell' articolo si legge:
Il carburante rimanente all’atterraggio era di circa 6.300 kg, il che si traduce in circa 1 ora e 45 minuti di volo!
Quindi un autonomia effettiva di oltre 21 ore! :shock: Sti razzi! :mrgreen:
Ale

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9631
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da cabronte » 16 novembre 2019, 9:42

Scusatemi, forse mi è sfuggito ma non ho capito una cosa. Ma a pieno carico questi voli sono fattibili?
Ale

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3714
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da danko156 » 16 novembre 2019, 12:54

cabronte ha scritto:
16 novembre 2019, 9:42
Scusatemi, forse mi è sfuggito ma non ho capito una cosa. Ma a pieno carico questi voli sono fattibili?
Per il momento la Qantas sta facendo delle sperimentazioni, a pieno regime e a pieno carico non so quanto sia fattibile, ma certo se non si sperimenta non si può trovare una soluzione.
Per rispondere alla tua domanda ti segnalo questo post di Lampo13:
viewtopic.php?f=9&p=1000397#p999874
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
Ayrton
B747-400 First Officer / Ground Instructor
B747-400 First Officer / Ground Instructor
Messaggi: 3623
Iscritto il: 21 novembre 2007, 21:15
Località: Gni Gni Gni

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da Ayrton » 16 novembre 2019, 14:43

cabronte ha scritto:
16 novembre 2019, 9:33
JT8D ha scritto:
15 novembre 2019, 22:59
Atterrato oggi il secondo Project Sunrise research flight, da Londra a Sydney:

https://www.md80.it/2019/11/15/qantas-a ... on-sydney/

Paolo
Nell' articolo si legge:
Il carburante rimanente all’atterraggio era di circa 6.300 kg, il che si traduce in circa 1 ora e 45 minuti di volo!
Quindi un autonomia effettiva di oltre 21 ore! :shock: Sti razzi! :mrgreen:
io se atterro con 6.3 me se stringe tutto là sotto :mrgreen:
Immagine

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9631
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da cabronte » 16 novembre 2019, 18:48

danko156 ha scritto:
16 novembre 2019, 12:54
cabronte ha scritto:
16 novembre 2019, 9:42
Scusatemi, forse mi è sfuggito ma non ho capito una cosa. Ma a pieno carico questi voli sono fattibili?
Per il momento la Qantas sta facendo delle sperimentazioni, a pieno regime e a pieno carico non so quanto sia fattibile, ma certo se non si sperimenta non si può trovare una soluzione.
Per rispondere alla tua domanda ti segnalo questo post di Lampo13:
viewtopic.php?f=9&p=1000397#p999874
Grazie mille Danko! :wink:
Ale

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9631
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da cabronte » 16 novembre 2019, 18:48

Ayrton ha scritto:
16 novembre 2019, 14:43
cabronte ha scritto:
16 novembre 2019, 9:33
JT8D ha scritto:
15 novembre 2019, 22:59
Atterrato oggi il secondo Project Sunrise research flight, da Londra a Sydney:

https://www.md80.it/2019/11/15/qantas-a ... on-sydney/

Paolo
Nell' articolo si legge:
Il carburante rimanente all’atterraggio era di circa 6.300 kg, il che si traduce in circa 1 ora e 45 minuti di volo!
Quindi un autonomia effettiva di oltre 21 ore! :shock: Sti razzi! :mrgreen:
io se atterro con 6.3 me se stringe tutto là sotto :mrgreen:
:lol: :lol: :mrgreen:
Ale

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da JT8D » 16 novembre 2019, 19:15

cabronte ha scritto:
16 novembre 2019, 9:42
Scusatemi, forse mi è sfuggito ma non ho capito una cosa. Ma a pieno carico questi voli sono fattibili?
Con il 787-9 direi di no. Qantas punta sull’A350 e sul 777X, che hanno versioni con il range per operare Project Sunrise flight su base commerciale.

In dipendenza da diversi fattori, tra cui i risultati dei tre Project Sunrise research flight, Qantas prenderà una decisione entro l'anno sul Project Sunrise.

Poi sono d'accordo sulle varie problematiche che tali voli comportano nella vita operativa reale, che spero siano affrontate bene e nella loro totalità, oltre all'aspetto commerciale.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
cabronte
FL 500
FL 500
Messaggi: 9631
Iscritto il: 10 giugno 2008, 21:45
Località: Nelle vicinanze di MXP

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da cabronte » 16 novembre 2019, 21:45

JT8D ha scritto:
16 novembre 2019, 19:15
cabronte ha scritto:
16 novembre 2019, 9:42
Scusatemi, forse mi è sfuggito ma non ho capito una cosa. Ma a pieno carico questi voli sono fattibili?
Con il 787-9 direi di no. Qantas punta sull’A350 e sul 777X, che hanno versioni con il range per operare Project Sunrise flight su base commerciale.

In dipendenza da diversi fattori, tra cui i risultati dei tre Project Sunrise research flight, Qantas prenderà una decisione entro l'anno sul Project Sunrise.

Poi sono d'accordo sulle varie problematiche che tali voli comportano nella vita operativa reale, che spero siano affrontate bene e nella loro totalità, oltre all'aspetto commerciale.

Paolo
Ma infatti, guardando le schede tecniche del 787 e del A350, anche se sono dati commerciali, è palese che l' A350 abbia un autonomia maggiore, se quanto dichiarato è veritiero! Sul 777x non mi sono ancora informato! Comunque personalmente sono contrario a questi voli, preferisco anche fare uno scalo intermedio di 6 ore e sgranchirmi le gambe facendo un giretto! Ma a prescindere dal mio punto di vista, non trovo proprio un utilità in questi voli, anche nell' ambito lavorativo! Ormai con le nuove tecnologie, videoconferenze ecc... non vedo la necessità di raggiungere una destinazione agli antipodi in così poco tempo! Ma anche se dovessi andarci in vacanza, dopo un volo del genere, penso che dormirei per 3 giorni di fila, quindi non ne vedo il senso! Poi magari mi sbaglio io, ci mancherebbe!
Ale

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15476
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Qantas "Project Sunrise"

Messaggio da JT8D » 17 novembre 2019, 11:56

Sono abbastanza perplesso anch'io riguardo voli così lunghi, se verranno svolti commercialmente.

Positivi invece i Project Sunrise research flight, che potranno dare dati e risultati utili per passeggeri e crew impegnati su voli a lungo raggio.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Rispondi