TPG: 5 miliardi per Alitalia ?

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Avatar utente
Sky65
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 98
Iscritto il: 21 aprile 2007, 13:07
Località: Catania

Messaggio da Sky65 » 6 maggio 2007, 20:54

con quei cavolo di Ilyushin,i tupolev del 2007
Concordo con te!!!!!

Avatar utente
Altamente_Subsonico
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 476
Iscritto il: 31 agosto 2006, 16:32
Località: LIPB/Bolzano
Contatta:

Messaggio da Altamente_Subsonico » 7 maggio 2007, 1:39

oltre a impiegare più personale italiano che austriaco, poi in Europa vige l'open skies.
A sentire le comunicazioni non si direbbe... :D
Rimane il fatto che, a me ignorante in materia di alta economia - infatti esprimo il mio parere ma non pretendo che sia assoluto, e ringrazio quanti fanno a i miei interventi critiche costruttive :) - da' un po' fastidio che, una Compagnia aerea - che non è l'alimentari sotto casa - sia basata, e con sede legale in Austria, e operi dall' Italia, e funzioni con i contributi dell' UE e soprattutto con quelli dello Stato italiano.
Poi amici io so una versione, la quale non mi è stata raccontata dal primo scemo comunque, ma se qualcuno di voi ne sa qualcosa di più, i chiarimenti sono ben accetti :laughing6:

Jacopo
--------
"...e un giorno taglieremo insieme il filo del traguardo,
e resteremo finalmente senza fili fra di noi.
Guinzagli d'aquiloni insofferenti che strattonano,
per liberarsi e perdersi
e rincorrersi nel vento."
(Frankie HiNRG Mc)

Avatar utente
Ale - AeroDream Design
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 323
Iscritto il: 29 dicembre 2005, 23:02
Località: a ridosso di LIPA

Messaggio da Ale - AeroDream Design » 7 maggio 2007, 10:54

Anche Ryanair su molte rotte italiane si prende i contributi, sinceramente vedo con più simpatia Air Alps, che fa da feeder ad Alitalia, che Ryanair.
Air Malta opera diverse rotte sia domestiche in Italia che internazionali, da Catania ad esempio vola a Ginevra, Monaco, Roma, Barcellona, Casablanca, Londra Gatwick e naturalmente Malta; l'open skies permette di farlo, finchè vengono rispettate le regole non ci sono limitazioni, se una compagnia aerea è più attenta di altre alle esigenze del mercato e non ha intenzione di lasciarsi sfuggire delle rotte sottovalutate o nemmeno prese in considerazione da altre, l'utente finale non può che guadagnarci in comodità.
Per la maggior parte della gente il cielo è il limite.
Per coloro che amano l'aviazione il cielo è la casa.

piropiro
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 77
Iscritto il: 19 marzo 2007, 10:17
Località: GOA

Messaggio da piropiro » 7 maggio 2007, 14:18

Conosco per lavoro TPg, di solito fanno quello che dicono, salvo all'ultimo momento avere le crisi d'ansia e provare a metterlo nel **** al primo che passa.
Al di là di ogni considerazione è un partner serio, con ottima capacità di valutazione del management e con grosse disponibilità economiche.
I'm forever blowing bubbles, pretty bubbles in the air....

Avatar utente
Rob74
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 750
Iscritto il: 4 dicembre 2006, 20:03
Località: Modena

Messaggio da Rob74 » 9 maggio 2007, 20:51

Slitta alla prossima settimana il via libera del Ministero dell'Economia alla fase finale della procedura di privatizzazione di Alitalia.

Il Sole 24 Ore scrive oggi che la riunione del Comitato per le privatizzazioni, guidato dal d.g. del Tesoro Vittorio Grilli, che deve esaminare le relazioni degli advisor, e' prevista per il 14 maggio. Il ritardo riguarda la scarsa compatibilita' di due offerte ai requisiti di gara.

In particolare, secondo fonti autorevoli citate dal quotidiano, non sarebbero sufficienti le garanzie offerte da Tpg-MatlinPatterson con Mediobanca e dal consorzio Aeroflot-Unicredito, entrambe con maggioranza azionaria in capo a soci extracomunitari, per il mantenimento del portafoglio dei diritti di traffico Alitalia. Le richieste delle due cordate di riaprire la competizione a nuovi partner europei non sono state avallate dal Tesoro. A via XX Settembre si continua lo studio dei dossier, ma questo potrebbe portare a un ritardo nei tempi di chiusura della gara, programmati per il 21 giugno. red/ren

marcopolo
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 235
Iscritto il: 28 agosto 2006, 18:34
Località: Treviso

Messaggio da marcopolo » 9 maggio 2007, 20:56

Non so quale sia, non conosciamo dati e offerte ma credo che il nostro governo sia ben capace di fare la scelta peggiore.
Comunque speriamo in bene, l'obiettivo primario è la flotta, ma non credo che si potrà risanare tanto senza intervenire sui tagli del personale.
Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (Friedrich Nietzsche)

Avatar utente
krd
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 17 dicembre 2006, 1:00
Località: VE

Messaggio da krd » 9 maggio 2007, 20:56

Alitalia: Mps verso cordata Air One
Con Intesa sarebbe partner finanziario
Il Monte dei Paschi di Siena starebbe per entrare nella cordata di Air One e sarebbe, con Intesa, il partner finanziario nella gara per la privatizzazione di Alitalia. La banca senese sarebbe già stata contattata e avrebbe espresso la sua disponibilità a partecipare all'operazione. Al momento però non risulta che siano stati presi impegni formali al riguardo.

"Mps è disponibile a valutare l'operazione in termini di investimento finanziario" ha spiegato una delle fonti interpellatedall'agenzia di stampa Radiocor "a sostegno della cordata italiana".

Nulla è deciso per il momento sulla dimensione dell'eventuale impegno di Mps nella cordata per Alitalia. Il presidente di Air One, Carlo Toto, in una intervista a "La Stampa", aveva appena parlato dell'ipotesi di allargare la cordata, lasciando intuire che qualcosa bolliva in pentola. "Siamo affiancati da un grande partner" aveva detto Toto al quotidiano torinese "e in questo periodo abbiamo registrato un interesse anche da altre banche nazionali e internazionali, ipotesi su cui il nostro advisor finanziario sta lavorando".

Intanto, nella procedura di vendita avviata dal Tesoro, secondo quanto riferisce "Il Sole 24 Ore", si segnala una piccola battuta d'arresto. Secondo il quotidiano è slittato alla prossima settimana il via libera del ministero dell'Economia alla fase finale della gara per Alitalia, con la riunione del Comitato per le privatizzazioni che deve esaminare le relazioni degli advisor prevista per lunedì 14 maggio. Il ritardo appare correlato alla scarsa compatibilità delle offerte Texas Pacific Group-Mediobanca e Aeroflot-Unicredit con il requisito della "salvaguardia dell'identità nazionale" previsto dal bando di gara. Tanto più che le richieste delle due cordate di riaprire la competizione a nuovi partner europei non sono state avallate dal Tesoro anche per il timore di scatenare un contenzioso proprio con il gruppo Toto, terzo concorrente che in tema di italianità si presenta con tutte le carte in regola. L'eventuale ingresso di Mps nella cordata di Toto, però, potrebbe cambiare le carte in tavola. Anche perchè, come dicono a Tpg e Aeroflot-Unicredit, il bando di gara non prevede esplicitamente il divieto di allargare le cordate ad altri soggetti nella fase delle offerte vincolati.

(fonte tgfin)

Avatar utente
Rob74
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 750
Iscritto il: 4 dicembre 2006, 20:03
Località: Modena

Messaggio da Rob74 » 9 maggio 2007, 21:00

La stessa notizia con un particolare in più..... :roll:

SIENA - Svolta nella gara per Alitalia. Il Monte dei Paschi potrebbe infatti affiancare Banca Intesa come partner finanziario di AirOne, che capitana la cordata in corsa per l'acquisizione di Alitalia. Secondo fonti finanziarie, Rocca Salimbeni sarebbe stata contattata e avrebbe dimostrato disponibilità, anche se al momento non sarebbero stati siglati impegni formali.
LE CORDATE IN GARA. Le tre cordate rimaste in gara per la privatizzazione della ex compagnia di bandiera erano composte dalla russa Aeroflot e Unicredit (partner finanziario), dai fondi di private equity Texas Pacific Group (Tpg) e Mattlin Patterson, affiancati da Mediobanca, e infine da Intesa-AirOne. Con l'arrivo potenziale di Mps al loro fianco (una fonte finanziaria ha confermato in serata che la banca senese sta valutando l'ingresso), la cordata rafforzerebbe le disponibilità finanziarie e, soprattutto, sarebbe l'unica al 100% italiana. Peraltro, si tratta di due banche considerate vicine all'attuale governo: la Intesa Sanpaolo (considerata vicina a Romano Prodi, visti i buoni rapporti con il presidente Giovanni Bazoli) e il MontePaschi, da sempre in buoni rapporti con il mondo diessino.
09 maggio 2007

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1384
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Messaggio da flyforever85 » 10 maggio 2007, 22:33

Secondo me vi siete incentrati troppi sul problema flotta e nessuno ha pensato a come faranno a risolvere il problema hub. Solo che mentre nella flotta si faranno valutazioni di tipo commerciale e si deciderà l'aereo buono, con l'hub nascono anche problemi politici perchè Lombardia e Lazio si scanneranno pur di portarsi con loro AZ.

Qualcuno ha detto che l'A-380 sarà un flop: io penso esattamente il contrario. Con gli open-skies fra USA e Europa il traffico crescerà enormemente nei prossimi 20 anni e con la continua volontà di abbattere l'inquinamento si preferirà far volare meno aerei ma con più persone... Inoltre si abbattono i costi facendo volare un aereo anzichè 2 con il doppio di passeggeri paganti... Ed infine ci sono tratte con la FRA-HKG che sono sempre in overbooking... Metterci un bell'A380 è il minimo dato che il 747 non basta più.

AZ è una compagnia che con una bella iniezioni di soldi e un buon piano industriale puà far mooolto bene, e molto di più che una finnair del mediterraneo. Tutti vogliono vedere l'Italia, mangiare in Italia... abbiamo moda, macchine bei posti e ovviamente il cibo migliore del mondo... ci invidiano in mezzo mondo e pensate che la gente preferirebbe prendere American airlines e qualunque altra compagnia aerea americana per venire in Italia? O preferiranno passare da Frao CDG e sostare ore? Io penso di no... Ovvio: i capi futuri dovranno sapere giocarsi molto bene la carta teriffe/servizi.Se poi consideriamo tutto il mercato asiatico in grande espansione e il mercato sud amercano dove gli italiani di sprecano... anche lì il traffico dovrà esserci.
Il lungo raggio dovrà essere la spina dorsale di AZ. Il traffico europeo dovrà essere concorrenziale ma non potrà fare molto di più di quanto già fa.

Ditemi che sono testardo o "de coccio" ma io penso sempre e ho sempre detto che la soluzione migliore è: TPG+AirOne=soldi+italianità+conoscenza dei sindacati+conoscenza di come tirare su una compagnia aerea... è un mio modesto parere e tutti sono liberi di non condividerlo.

iI mio sogno? Vedere scritto sulle fusoliere Alitalia: "Bye bye Ryanair!" (glielo dobbiamo no?!)
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
Sky65
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 98
Iscritto il: 21 aprile 2007, 13:07
Località: Catania

Messaggio da Sky65 » 10 maggio 2007, 23:23

Tu quindi ipotizzi che due delle cordate si uniscano, ma è possibile??

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1384
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Messaggio da flyforever85 » 11 maggio 2007, 8:50

Tu quindi ipotizzi che due delle cordate si uniscano, ma è possibile??
Ripeto che è solo un mio desiderio.. però aggiungo tre cose a sostegno della mia tesi:
-quando al signor Bianchi è stato chiesto se le cordate in gioco potranno aggregarsi tra di loro lui ha risposto che non c'è nessun punto del bando di gara che lo vieti;
-Tpg e Aeroflot sono alla ricerca disperata di un partner italiano tanto da far pressione sul governo affinchè si riaprano i termini della gara (e si dice che stiano già corteggiando AirOne);
-il signor Passera (capo banca Intesa-San Paolo che sotiene AirOne) non ha fatto commenti riguardo ad un'eventuale unione delle forze con una delle altre cordate dicendo semplicemente che prima le cose si fanno poi si comunicano.

Tanto per essere completi: non vedrei bene Aeroflot per AZ perché è governata dallo stato russo e la Russia non è certo l'esempio lampante di stabilità politica. AZ ha bisogno di diventare una impresa senza politica ma solo con il desiderio di far utili nel migliore dei modi e nella correttezza del mercato.
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1384
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Messaggio da flyforever85 » 11 maggio 2007, 17:14


ALITALIA: OKULOV, AEROFLOT E UNICREDIT CORRONO DA SOLE
(ANSA) - MOSCA - Aeroflot e Unicredit hanno rinunciato all'idea di un terzo membro nella cordata per l'acquisizione del pacchetto di Alitalia messo in privatizzazione dallo stato italiano: lo ha detto il direttore della compagnia di bandiera russa Valeri Okulov all'agenzia Interfax. Cooptare un terzo alleato, ha detto Okulov, ''e' impossibile, date le condizioni del concorso''. Un pretendente al ruolo c'era, ha aggiunto senza fare nomi, ma si e' dovuto rinunciare. Nei prossimi giorni iniziera' la seconda tappa della gara: ''Se saremo ammessi, avremo accesso ai documenti necessari per preparare in concerto la nostra offerta''


Spero che in qualche modo questo possa essere di buon auspicio per l'aggregazione Tpg-AirOne...
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
krd
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 17 dicembre 2006, 1:00
Località: VE

Messaggio da krd » 11 maggio 2007, 18:44

Pensate un po' AZ di proprieta' russa..... C'è bisogno di un po' di personale? Nessun prolblema: Russi che "spiaccicano" qualche parola di italiano, contrattualizzati a Mosca con un salario, magari, al 50% e il gioco è fatto. E questa è solo una, pensate alla manutanzione, ai servizi vari che ha bisogno una compagnia aerea. Tutto esterno all UE. Una cosa è sicura, se il governo cederà AZ ai russi, non avremo più problemi di forniture di gas naturale.......

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Messaggio da aponus » 11 maggio 2007, 19:45

Gli americani hanno aerei, esperienza e capitali. Inoltre creerebbero un network internazionale solido e già collaudato visto che Continental é da tempo partner di Alitalia. I russi? Non mi convincono, anche se temo saranno loro i vincitori, visto che qualcuno in Italia si é comprato il gas russo, potrebbe essere la giusta moneta di cambio? AUGURI!!!

Avatar utente
krd
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 17 dicembre 2006, 1:00
Località: VE

Messaggio da krd » 17 maggio 2007, 17:07

Padoa-Schioppa: vada a un'azienda forte

Non interessa che Alitalia resti pubblica, è importante che l'azienda che subentrerà nella proprietà sia vincente e concorrenziale e solo in questo modo l'occupazione potrà essere salvaguardata. Sono i principali messaggi lanciati dal ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa, nell'audizione alla Camera sulla privatizzazione della società della Magliana. E la vendita, ha assicurato il ministro, sarà completata entro luglio.



Il governo ora deve mettere la compagnia in buone mani. E il nuovo piano industriale di Alitalia, ha proseguito il ministro, dovrà proprio perseguire l'obiettivo di "risanamento e sviluppo" dell'aviolinea, mantenendo la sua "identità nazionale, il logo, il marchio". E, a proposito del principio di interesse nazionale, "questo significa- ha spiegato- che le persone e merci che si spostano dall'Italia godano di un servizio efficiente a condizioni di mercato". Insomma, anche dopo la sua privatizzazione, Alitalia "resterà una compagnia di bandiera" e "deve rimanere una componente essenziale del sistema".

Quanto al nodo delicato dell'occupazione, il titolare del dicastero di Via XX Settembre ha tenuto a sottolineare che la "sua salvaguardia dipende proprio dalla capacità dell'impresa di essere concorrenziale e di stare sul mercato". Del resto, la decisione di privatizzare Alitalia, ha ricordato, è stata assunta anche a fronte del fatto che "Alitalia doveva essere gestita come un'impresa e questo non era più consentito dal mantenimento del controllo pubblico".

STRANIERI NON SCORAGGIATI
Parlando dei possibili acquirenti, il ministro ha subito evidenziato che non ha mai scoraggiato la corsa degli stranieri. "La nazionalità del detentore delle azioni non è un elemento che caratterizza il ruolo di compagnia di bandiera'', che il governo vuole tutelare, ha sottolineato il ministro. ''L'elemento fondamentale è che la compagnia assicuri il traffico prevalente da e verso l'Italia, ed all'interno dell'Italia''. "Allo stesso modo" la presenza di banche nelle cordate "non credo che sia un elemento particolarmente rilevante. Credo che Alitalia avrà bisogno, nel suo futuro assetto, di una base anche finanziariamente solida solida, e di una direzione di impresa che sia capace ed efficace''.
Meglio una azionista bancario o un azionista industriale? ''E' difficile dare un giudizio a priori'', ha detto Padoa-Schioppa, citando per esempio il ruolo che le banche hanno avuto in Fiat e che ''alcuni avevano giudicato imprudente quel sostegno, per altri era stato lungimirante''.



NELLA SECONDA LETTERA LA QUOTA IN VENDITA
La seconda lettera di procedura per la gara di privatizzazione di Alitalia, su cui è al lavoro in queste ore il Tesoro e che verrà inviata nei prossimi giorni ai candidati, indicherà anche la quota di capitale esatta che il Tesoro intende cedere per passare il controllo ad un nuovo azionista privato.
Oggi ha in portafoglio il 49,9% delle azioni della compagnia, ed ha comunicato di voler cedere una quota tra il 39,9% e l'intera partecipazione. La lettera, ha detto il ministro, indicherà anche ''tempi e modalità della data room, schema di contratto, tempi e modalità per al presentazione delle offerte, criteri di aggiudicazione".

La cronologia dei tempi previsti conferma l'apertura della data room dal 24 maggio, ed indica che a metà giugno si aprirà la fase dei ''commenti allo schema di contratto per arrivare nella ''seconda metà di giugno'' all'invio del contratto definitivo che dovrà essere poi accettato integralmente ''in sede di offerta vincolante''.

Le offerte vincolanti sono quindi previste a fine giugno (dovranno contenere il piano industriale definitivo proposto, l'accettazione del contratto, garanzie per rendere l'offerta vincolante, ed il prezzo offerto per azioni e obbligazioni) per arrivare entro luglio all'aggiudicazione con la stipula del contratto. Da quel momento i tempi per il pagamento ed il trasferimento delle azioni dipenderanno dall'eventuale procedura Antitrust.

Le slide confermano che ''la rilevanza strategica di Alitalia e l'importanza che riveste nell'ambito dell'economia e degli interessi generali del Paese impone al governo una scelta dei criteri di selezione del soggetto acquirente che sia in grado di garantire la tutela dell'interesse economico dello Stato secondo un duplice punto di vista'', il ''valore/prezzo'' delle offerte, ma anche le garanzie di ''risanamento e rilancio di Alitalia sulla base di un piano industriale credibile''.

Più che in altre precedenti privatizzazioni, viene sottolineato, ''la solidità e la credibilità dei piani industriali sono ritenute condizioni inderogabili per realizzare l'interesse nazionale''.

Il ministro lo ha sottolineato chiudendo il suo intervento: è una procedura diversa dalle altre, e più delicata, perchè "è concorrenziale e nello stesso tempo si rivolge a un soggetto troppo complesso e troppo bisognoso di interventi nuovi per dire che si vende un oggetto al miglior offerente, perchè l'importanza dei piani industriali è enorme".

fonte TGFIN

Avatar utente
aponus
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 338
Iscritto il: 25 maggio 2005, 14:50
Località: Padova
Contatta:

Messaggio da aponus » 17 maggio 2007, 17:13

TPG dovrebbe essere l'unica. Non penso i russi abbiano tale forza. Air One ha dalla sua il fatto che ha già preso gli aerei, ma dietro c'é Lufthansa...il che pare come un fantasma!

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 17 maggio 2007, 20:37

Noi Air One No Russi Mai
Solo Boeing Gli Aerei Devono Esser Comprati Dove Sono Nati
Frecce Tricolori my Live
Il vero male del Mondo sono l'Ignoranza, la Falsità e l'Ipocrisia, tre cose che nessuno mai fin ad ora è riuscito a vincere. Accendi il cervello non farti fregare.

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 21 maggio 2007, 18:19

Purtroppo il sogno personale, di vedere la nostra Az in mani Tpg sta ormai morendo ora dopo ora, tutti ormai danno per scontata la vittoria di Air One, tutti gli organi di stampa ( per ultimo inserto Economia del settimanale Panorama) sono concordi, un'asta che personalmente credo sia stata indirizzata sin dall'inizio per interesse e simpatie di qualcuno verso altri, la solita soluzione all'italiana, con la grande scusa dell'italianità ( ma Telecom è in mani italiane ?).
Certo è presto per parlare e dare giudizi, magari sto sbagliando in tutto quello che dico, ma il gruppo Toto avrà le potenzialità economiche per portare avanti un progetto difficilissimo e bisognoso di milioni di euro visto che quello politico lo ha alla grande.... ?

No Air One No Russi Mai

Avatar utente
Sky65
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 98
Iscritto il: 21 aprile 2007, 13:07
Località: Catania

Messaggio da Sky65 » 22 maggio 2007, 0:18

Io continuo a sperare per TPG, Monti è stato sempre ritenuto un ottimo economista, se saprà resistere ai condizionamenti politici prenderà la scelta più giusta per AZ.

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1384
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Messaggio da flyforever85 » 23 maggio 2007, 1:01

Fonti vicine al gruppo TPG dicono che il prgetto generale del fondo di private equity è di comprare AZ, rimetterla in sesto e venderla tra 3 anni... a parte il fatto se siano neccessari 3 anni o più... appare chiaro che TPG vuole solo speculare su AZ.. e secondo voi a chi la rivenderà? Fin dal primo giorno in cui è comparso il nome TPG si anche parlato sempre di Air France che dal canto suo ha sempre detto: AZ se si mette in sesto potrebbe essere un buon partito...
Quindi a tutti i TPG-fan... sappiate che AZ diventerà francesee non americana nel lungo periodo.

Sempre e solo forza AirOne + Intesa
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

stefanojoy

Messaggio da stefanojoy » 23 maggio 2007, 1:24

flyforever85 ha scritto:Fonti vicine al gruppo TPG dicono che il prgetto generale del fondo di private equity è di comprare AZ, rimetterla in sesto e venderla tra 3 anni... a parte il fatto se siano neccessari 3 anni o più... appare chiaro che TPG vuole solo speculare su AZ.. e secondo voi a chi la rivenderà? Fin dal primo giorno in cui è comparso il nome TPG si anche parlato sempre di Air France che dal canto suo ha sempre detto: AZ se si mette in sesto potrebbe essere un buon partito...
Quindi a tutti i TPG-fan... sappiate che AZ diventerà francesee non americana nel lungo periodo.

Sempre e solo forza AirOne + Intesa

Mah... non credo proprio.... e poi scusate... ma una delle condizioni poste non vieterebbe la rivendita per un numero molto superiore di anni???? E poi scusa.... ma a te... chi l'ha detto cosa vuole fare TPG di AZ? Lavori per loro? Quali sarebbero queste fonti?

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 23 maggio 2007, 11:04

Scusate un attimo, visto che le regole del gioco opps dell'asta cambiano ogni minuto, se fossero due i vincitori Tpg-Air One.
Per quale motivo ? Bè diversi:
-Air One ha le simpatie politiche e anche più dell'attuale governo
-Air One non ha però un soldo, al di là del tanto pubblicizzato acquisto di 50 Airbus (Ps per far contenti i Francesi....)
-Air One non è assolutamente una grande compagnia, la vedreste alpi eagles che compra lufthansa un assurdo.
Quindi:
-Tpg è un fondo che si occupa di recuperare e rilanciare compagnie aeree
-Ha soldi a volontà e forza manageriale per poterlo fare
-Non ci sarebbero solo Airbus ma anche Boeing, vedi contratti aziende italiane per il 787
-Aiuterebbe così Air One e le banche collegate a fare il sogno dell'attuale governo Cooperativa Alitalia
-In ultimo siamo in Italia e le regole cambiano di continuo per indirizzare il vincitore designato ad arrivare alla meta senza problemi.
Cosa ne pensate è un assurdo o c'è una sottile verità ?

Avatar utente
flyforever85
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1384
Iscritto il: 23 aprile 2006, 5:07
Località: Dayton, OH

Messaggio da flyforever85 » 23 maggio 2007, 19:30

Per stefanojoy
Alitalia: Tpg, nessun limite temporale a investimento (fonti)




ROMA (MF-DJ)--"La nostra offerta non include alcun limite temporale all'investimento".

E' quanto affermano fonti vicine a Tpg, commentando indiscrezioni di stampa secondo cui, in caso di vittoria nella gara Alitalia, il fondo statunitense punterebbe a cedere la maggioranza del capitale della compagnia dopo tre anni.

Tpg e' impegnata nella gara per la privatizzazione di Alitalia in cordata con Matlin Patterson e con Mediobanca
Per and100:
-AirOne è la seconda aerea più grande d'Italia dopo AZ con grande slancio per il futuro perché aprirà entro il 2008 rotte intercontinentali... certo non è al pari di qualunque altra compagnia di bandiera...
-le simpatie politiche esistono in ogni parte del globo... AZ è morta da quante simpatie politiche aveva...
-non so come sai o presumi che AirOne per AZ comprerebbe solo airbus che comunque non ci troverei nulla di male dal momento che lufthansa ha solo boeing 747 e 737 per il resto tutto airbus;
-i soldi di certo non verrebbero fuori da AirOne che come ogni azienda di produzione non ha soldi ma dalle banche finanziatrici... e banca Intesa-San Paolo non ha certo carenza di liquidità. E poi ti sembra che sarebbe rimasta in gara senza sapere come reperire i soldi? Al contrario notizia dell0altro giorno che Aeroflot sta cercando una banca per un finanzaimento di 900 milioni di euro... li altri forse li ha già trovati...

Dico soltanto una cosa: qui siamo tutti bravi a dare la nostra opinione ed è giusto farlo.. ma tanto alla fine succederà questo:
se vincerà AirOne ci sarà l'ovazione di gente che dirà: come prevedavamo c'è stata una difesa dell'italianità e dei soliti interlazzi politici;
se vincerà aeroflot si dirà che glielo dovevamo dal momento che loro ci hano dato il gas;
se vinceranno gli americani ci sarà chi dirà che abbiamo sempre avuto simpatia per gli amercani... e voglio proprio vedere quanti di voi diranno: BRAVO GOVERNO!
non se ne uscirà mai.


Sempre per and100: perché dici che le regole cambiano ogni minuto? Questa è una pura falsità: ci sono state due lettere inviate da Merryll Lynch, 1 per un piano industriale a livello di idea (già terminata come fase) e l'altra per un piano industriale vero e proprio sulla falsa riga di quello già inviato.
Sta avvenendo ciò che avviene in ogni operazione di pubblico acquisto... poi ovvio i politici non stanno mai zitti nè tantomeno la stampa... tu attieniti ai documenti ufficialia quelli fanno fede anche gli acquirenti.

Almeno aspettiamo la fine della gara poi parleremo dei barie quant'altro.
"Una volta che avrete conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perchè là siete stati e là desiderate tornare" di Leonardo da Vinci
Immagine

Avatar utente
krd
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 422
Iscritto il: 17 dicembre 2006, 1:00
Località: VE

Messaggio da krd » 23 maggio 2007, 22:39

Alitalia, perdite 2006 a 626 Mln
Svalutazione flotta per 197 milioni
Aumentano le perdite per Alitalia. Nel 2006, secondo i dati del bilancio appena approvato dal consiglio di amministrazione della compagnia aerea, il risultato netto è stato negativo per 626 milioni di euro, in peggioramento di 458 milioni rispetto al 2005. La negatività del risultato, come è stato spiegato, è anche dovuta all'effetto delle perdite per riduzione di valore della flotta di 197 milioni di euro.

fonte Tgfin

stefanojoy

Messaggio da stefanojoy » 24 maggio 2007, 1:21

Santo Cielo!!!

Ciccio17
Banned user
Banned user
Messaggi: 184
Iscritto il: 7 gennaio 2007, 12:25
Località: Roma
Contatta:

Messaggio da Ciccio17 » 24 maggio 2007, 9:43

Qui c'è l'articolo, più o meno completo, della notizia sul bilancio alitalia ---> (click)
In questo caso la fonte è Ilsole24ore.

MiamiVice

Messaggio da MiamiVice » 24 maggio 2007, 9:53

Basta vedere anche il nostro portale :roll:

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 24 maggio 2007, 10:46

flyforever85 ha scritto:Per stefanojoy
Alitalia: Tpg, nessun limite temporale a investimento (fonti)




ROMA (MF-DJ)--"La nostra offerta non include alcun limite temporale all'investimento".

E' quanto affermano fonti vicine a Tpg, commentando indiscrezioni di stampa secondo cui, in caso di vittoria nella gara Alitalia, il fondo statunitense punterebbe a cedere la maggioranza del capitale della compagnia dopo tre anni.

Tpg e' impegnata nella gara per la privatizzazione di Alitalia in cordata con Matlin Patterson e con Mediobanca
Per and100:
-AirOne è la seconda aerea più grande d'Italia dopo AZ con grande slancio per il futuro perché aprirà entro il 2008 rotte intercontinentali... certo non è al pari di qualunque altra compagnia di bandiera...
-le simpatie politiche esistono in ogni parte del globo... AZ è morta da quante simpatie politiche aveva...
-non so come sai o presumi che AirOne per AZ comprerebbe solo airbus che comunque non ci troverei nulla di male dal momento che lufthansa ha solo boeing 747 e 737 per il resto tutto airbus;
-i soldi di certo non verrebbero fuori da AirOne che come ogni azienda di produzione non ha soldi ma dalle banche finanziatrici... e banca Intesa-San Paolo non ha certo carenza di liquidità. E poi ti sembra che sarebbe rimasta in gara senza sapere come reperire i soldi? Al contrario notizia dell0altro giorno che Aeroflot sta cercando una banca per un finanzaimento di 900 milioni di euro... li altri forse li ha già trovati...

Dico soltanto una cosa: qui siamo tutti bravi a dare la nostra opinione ed è giusto farlo.. ma tanto alla fine succederà questo:
se vincerà AirOne ci sarà l'ovazione di gente che dirà: come prevedavamo c'è stata una difesa dell'italianità e dei soliti interlazzi politici;
se vincerà aeroflot si dirà che glielo dovevamo dal momento che loro ci hano dato il gas;
se vinceranno gli americani ci sarà chi dirà che abbiamo sempre avuto simpatia per gli amercani... e voglio proprio vedere quanti di voi diranno: BRAVO GOVERNO!
non se ne uscirà mai.


Sempre per and100: perché dici che le regole cambiano ogni minuto? Questa è una pura falsità: ci sono state due lettere inviate da Merryll Lynch, 1 per un piano industriale a livello di idea (già terminata come fase) e l'altra per un piano industriale vero e proprio sulla falsa riga di quello già inviato.
Sta avvenendo ciò che avviene in ogni operazione di pubblico acquisto... poi ovvio i politici non stanno mai zitti nè tantomeno la stampa... tu attieniti ai documenti ufficialia quelli fanno fede anche gli acquirenti.

Almeno aspettiamo la fine della gara poi parleremo dei barie quant'altro.
-Uno abbassa i toni questo è un forum libero dove si parla e ognuno esprime le proprie idee in maniera educata.
-Due io presumo perchè sò, altrimenti non parlo sto zitto e ascolto le altre persone.
-Tre dire bravo a questo governo :lol: ma fammi il piacere finirà come Telecom venduta nel 1996 dall'attuale governo (o similari...) e fatta la fine che ha fatto....
-Quattro i soldi non vengono fuori da Air One ovvio e allo stesso fantastico, così le banche faranno quello che vogliono.
-Cinque Boeing Airbus lasciamo perdere parla la storia aeronautica.
-Sei le regole non cambiano ogni minuto è una falsità ? Se sapessi come funziona il mondo economico finanziario capireste subito che questi continui cambiamenti stanno a significare che nessuno dei tre pretendenti sta facendo offerte valide, o se preferisci coloro che hanno fatto il bando di gara si stanno accorgendo che alla fine svenderanno perchè non si può fare altrimenti di Az.
-Sette per concludere presunzione falsità attenersi, ma chi sei il portavoce del governo o una persona che controlli che tutta vado per il verso giusto...... usa un linguaggio più corretto e non dare giudizi di persone che non conosci, il forum qualsiasi argomento tratti serve per discutere in maniera educata ed esprimere le proprie idee che molte volte sono condivise molte altre no, il bello di ciò è confrontarsi per dialogare in maniera calma e educata non accusare o imporre, se si fà questo muore il dialogo muiono i forum.
-Otto la presunzione di sbagliare però me la prendo..... vediamo come finisce a Luglio se ho ragione o mi sbaglio che Air One-Tpg vinceranno insieme saluti e Buona Giornata

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 29 maggio 2007, 18:31

:cry: Addio Tpg, purtroppo Air One :( come tutti già immaginavamo vincerà con Az che avrà ancora una lunga agonia :cry:

Avatar utente
Rob74
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 750
Iscritto il: 4 dicembre 2006, 20:03
Località: Modena

Messaggio da Rob74 » 29 maggio 2007, 18:55

Erano certi di non vincere l'asta, ennesima vergogna italiana.
Immagine

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 29 maggio 2007, 19:00

Concordo con te questo paese non cambierà mai sinistra destra centro obliqui rossi neri gialli verdi e chi ne ha più ne metta tutti uguali.

Piccolo esempio, da quando la politica sembra esser uscita da Fiat l'azienda pian piano è tornata a vendere e soprattutto fare prodotti di qualità meditate gente.
Solo Boeing Gli Aerei Devono Esser Comprati Dove Sono Nati
Frecce Tricolori my Live
Il vero male del Mondo sono l'Ignoranza, la Falsità e l'Ipocrisia, tre cose che nessuno mai fin ad ora è riuscito a vincere. Accendi il cervello non farti fregare.

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 29 maggio 2007, 19:13

Credo che a quel punto sia logico il trasferimento sotto le ali di Star Alliance, anche se c'è una forte penale da dover pagare in caso di divorzio da Sky Team, staremo a vedere.

Ps: Perchè purtroppo ? Non credo, mio personalissimo parere a Carlo Toto e alle potenzialità, al di là delle banche, finanziarie e industriali del medisimo.
Più che un'asta si sta rilevando una vendita alla persona più vicina all'idee dell'attuale governo per l'immaginario futuro di Az.
Solo Boeing Gli Aerei Devono Esser Comprati Dove Sono Nati
Frecce Tricolori my Live
Il vero male del Mondo sono l'Ignoranza, la Falsità e l'Ipocrisia, tre cose che nessuno mai fin ad ora è riuscito a vincere. Accendi il cervello non farti fregare.

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8492
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 29 maggio 2007, 19:48

Ti quoto su tutto, and100!

Inoltre:
-Sparirebbe una bella fetta di concorrenza diretta nel mercato italiano, a scapito delle nostre tasche.
-Resterebbe una compagnia molto vincolata al breve e medio raggio, quando tutti dicono che l'attività più remunerativa è sul lungo raggio.. ergo, potrebbe finire anche peggio di adesso
-deve pagare penali a mezzo mondo e saldare debiti a 3/4 di mondo
-mancherebbe quel cambio di mentalità ai vertici che è ciò che più necessita una malata come AZ affinché possa risollevarsi.

Non è antinazionalismo, ma si tratta ormai di rendersi conto che di manager italiani in aziende strategiche a livello nazionale ne sono passati a decine... tutti si sono arricchiti personalmente, ben pochi hanno fatto il loro dovere... ed in maniera onesta.

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
mcgyver79
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 8492
Iscritto il: 25 gennaio 2006, 14:04

Messaggio da mcgyver79 » 29 maggio 2007, 20:20

Questa Finmeccanica?? Per carità, rispetto ad altre va da Dio, però guardando sempre chi sta indietro e non imparando mai da chi c'è davanti si rischia! :-D

I tuoi due esempi ulteriori sono senz'altro azzeccati, ma sono DUE a fronte di miliardi e miliardi di Euro bruciati da tantissime altre aziende (soldi nostri, ovvio!).

La mentalità assitenzialista è insita nelle persone... acquisisci le persone e acquisici le loro teste!

Ciaooooo.
McGyver

Avatar utente
and100
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 214
Iscritto il: 6 ottobre 2006, 10:04
Località: Roma

Messaggio da and100 » 29 maggio 2007, 20:35

mcgyver79 ha scritto:Questa Finmeccanica?? Per carità, rispetto ad altre va da Dio, però guardando sempre chi sta indietro e non imparando mai da chi c'è davanti si rischia! :-D

I tuoi due esempi ulteriori sono senz'altro azzeccati, ma sono DUE a fronte di miliardi e miliardi di Euro bruciati da tantissime altre aziende (soldi nostri, ovvio!).

La mentalità assitenzialista è insita nelle persone... acquisisci le persone e acquisici le loro teste!

Ciaooooo.
Quotatissimoooooo !!!!!!!!! :hello1:

Rispondi