Potenza di un motore aereo.

Area dedicata alla discussione di qualsiasi argomento riguardante l'aviazione in generale, ma comunque attinente al mondo del volo

Moderatore: Staff md80.it

Rispondi
Avatar utente
MasterW
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 97
Iscritto il: 23 gennaio 2013, 19:53

Potenza di un motore aereo.

Messaggio da MasterW » 1 maggio 2013, 11:31

Buongiorno e buon 1° Maggio a tutti.

Mi chiedevo da qualche giorno, dove si agisce per aumentare la potenza di un motore aereo.

Per capirci, in un automobile, si agisce sulla cilindrata, sulle pressioni di iniezione, sui materiali etc, tutto orientato a tirar fuori cavalli.
In un automobile continuando, aumentando la cilindrata si ha un incremento prestazionale.

Mentre in un aereo? Quali sono le basi sulle quali intervenire per ottenere un motore più potente? SI interviene sul diametro delle giranti? Sui regimi di rotazione?

Questa domanda perchè, guardando video e foto, non vedo differenze enormi di grandezza tra i motori dei vari Jet.

Saluti :D
:)

Avatar utente
a_ndrea
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 353
Iscritto il: 25 agosto 2010, 11:04
Località: Roma
Contatta:

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da a_ndrea » 1 maggio 2013, 14:15

Alla tua domanda non saprei come rispondere, ma guardare i motori dall'esterno è un po' come guardare quelli automobilistici dall'esterno del cofano: una BMW M3 o M5 non ha il cofano molto più grande di quello della Fiat 130 (mio mito d'infanzia) ma la potenza è tutt'altra :D

Cì'è poi un'altro fatto: magari sulle foto sembrano simili perché si fanno le proporzioni con gli aerei che ne sono equilaggiati, ma un A380 è un filino più grande di un A300.

Avatar utente
MasterW
00500 ft
00500 ft
Messaggi: 97
Iscritto il: 23 gennaio 2013, 19:53

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da MasterW » 1 maggio 2013, 16:10

Ciao Andrea , grazie dell'intervento.

Comunque, che l'A380 sia più grosso è normale, ma la differenza tra il motore di un A330 e un A380, in termini di voluminosità, magari sbagliandomi, non mi sembra enorme.

Quindi mi chiedevo da dove tiran fuori " i cavalli ".
:)

fulmin
Warned user
Warned user
Messaggi: 955
Iscritto il: 17 marzo 2011, 2:41
Località: SALAP

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da fulmin » 1 maggio 2013, 16:42

pressione e temperatura!! aka energia cinetica e termica!! più si riesce ad alzare egt (t° gas di scarico) e ad alzare il la pressione nel motore, maggior spinta si ottiene! ;) per risposte più tecniche arriveranno altri, ma questo è il concetto!
B737- 800WL

Avatar utente
Vultur
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1358
Iscritto il: 16 ottobre 2011, 13:28

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da Vultur » 1 maggio 2013, 17:50

Non sono un esperto, ma in pratica un motore a reazione dovrebbe prendere un certo flusso d'aria in entrata, che ha una certa portata (volume nell'unità di tempo) e lo accelera all'indietro fino a una certa velocità di efflusso.
Per il principio di azione e reazione l'aereo si muove in avanti in senso opposto alla direzione di efflusso dell'aria dal motore.
Quindi credo che maggiore è la portata di aria accelerata all'indietro dal motore, maggiore è la spinta.

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9568
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da tartan » 1 maggio 2013, 18:19

Masterdabliu però ha chiesto sulla potenza, non sulla spinta.
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
JT8D
Administrator
Administrator
Messaggi: 15494
Iscritto il: 2 agosto 2005, 20:38
Località: Limbiate (MB)
Contatta:

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da JT8D » 1 maggio 2013, 18:36

Innanzitutto precisiamo che parlare di "potenza" e di cavalli per un motore a getto ha poco senso: si deve parlare di spinta. Poi esistono formule per trasformare la spinta in potenza, ma il dato non ha molta utilità pratica (diverso il caso di un turboelica, dove abbiamo un albero che aziona l'elica, e la nostra shp, shaft horse power). A grandi linee, come per tutte le macchine termiche (e il motore di un aereo è una macchina termica) il rendimento termico del ciclo è maggiore tanto più alta è la temperatura a cui vengono portati i gas durante la combustione, ma naturalmente non si può elevare questo valore all'infinito, perchè è vincolato dalla resistenza dei materiali con cui sono realizzate le turbine. Altro fattore determinante è il rapporto di compressione del compressore. I motori moderni sono tutti "voluminosi" perchè la tendenza è quella di aumentare il rapporto di by pass, con fan sempre più grandi, dove la spinta deriva in larga misura dal flusso freddo proveniente dal fan. Anche l'ottimizzazione dei flussi interni al motore, della fluidodinamica interna, permette di ottimizzare il rendimento della macchina, diminuire le perdite e ottenere quindi prestazioni maggiori senza incrementare il consumo.

Paolo
"La corsa di decollo è una metamorfosi, una quantità di metallo che si trasforma in aeroplano per mezzo dell'aria. Ogni corsa di decollo è la nascita di un aeroplano."

Immagine

Avatar utente
tartan
Aircraft Performance Supervisor
Aircraft Performance Supervisor
Messaggi: 9568
Iscritto il: 13 gennaio 2008, 18:40
Località: Ladispoli (Roma)
Contatta:

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da tartan » 1 maggio 2013, 19:01

Evvai! :D
La mia vita è dove mi spendo, non dove mi ingrasso!
Prima o poi si muore, non c'è scampo, l'importante è morire da vivi.
http://web.tiscali.it/windrider/
Prima di pretendere un diritto devi assolvere almeno ad un dovere.

Avatar utente
butterfly
FL 300
FL 300
Messaggi: 3258
Iscritto il: 9 ottobre 2008, 22:59
Località: CVG

Re: Potenza di un motore aereo.

Messaggio da butterfly » 2 maggio 2013, 21:24

Ciao,
al fine di aumentare la spinta (per i turbojet) si cerca di aumentare il by-pass ratio ovvero la quota di aria che non attraversa tutti gli stadi del motore ma che passa solo attraverso il fan.
Infatti il core del motore è funzionale ad alimentare il moto del fan ma il suo contributo alla spinta è ridotto rispetto al contributo per l'appunto dell'aria che attraverso solo il fan.
Teoricamente con un fan infinitamente grande si otterrebbe una spinta infinita :lol:
Il problema che si ha è che il fan (che di fatto è un'elica intubata) ha problemi di velocità al tip della pala, per cui deve girare con una velocità relativamente bassa, ma al contempo si richiede al core di girare velocemente.
Poiché core e fan sono collegati quindi non si riesce ad andare su con le velocità del fan, negli ultimi anni si è cercato di introdurre dei riduttori tra core e fan così da potere far girare veloce il core e lento il fan.
PW ha introdotto infatto il suo Geared Turbo Fan che introduce proprio questo concetto.
Cosa diversa invece è per i turboprop o i turboshaft in cui è corretto parlare di potenza invece che spinta visto che si parla di "potenza all'albero" connesso all'elica o al riduttore d'elicottero.
My two cents.
Daniela
La morte non sta nel non comunicare, ma nel non poter essere più compresi (Pier Paolo Pasolini)

skype id: ladymachbet

http://www.giuda.it

Rispondi