Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Area dedicata alla discussione sulle compagnie aeree. Si parla di Alitalia, Air One, Air Dolomiti, Meridiana e tutte le altre compagnie aeree italiane e straniere

Moderatore: Staff md80.it

Bloccato
CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 1 gennaio 2014, 22:05

Mobius ha scritto:Non mi sembra di aver detto che TUTTO il flop dei conti di AZ sia riconducibile a FR. Sicuramente FR ha giocato un ruolo importante, ma non era l'unico fattore, su questo non ci piove: è sufficiente pensare allo sviluppo a singhiozzo del LR Alitalia, per esempio. C'è da dire che le major europee non hanno questi problemi, vedi Lufthansa... in Germania i voli domestici FR non esistono e la compagnia tedesca è molto tutelata e protetta anche dagli stessi tedeschi. Loro sono molto nazionalisti.

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Sì, ma noi non siamo nazionalisti. Noi siamo irlandesisti a quanto pare. la bandiera è pure simile :mrgreen:

tommy92
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 9 novembre 2007, 14:52

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tommy92 » 1 gennaio 2014, 22:51

Vi dico secondo me perchè AZ non riesce a chiudere un anno in positivo?
1.Ha scelto l'Hub nella città sbagliata.Sarebbe più logico metterlo nella città che ti dà i più alti yelds(Milano).E visto tutti i favori che AZ ebbe all'inizio della sua seconda vita non penso gli mancassero gli appoggi politici per sistemare la questione MXP-LIN
2-Ha deciso di scontrarsi sul breve medio raggio contro le low cost...ovvia batosta subita.Non solo da Ryan.E ora arriva anche Vueling.
3-Progetto AirOne low fare:non ci sono dati in circolazione ma secondo me perdono svariati milioncini.
4-Aver ceduto il mercato più ricco del paese ed il nord in generale ai vettori stranieri.Questo torna al punto 1.
Ryan in tutto ciò conta ben poco...

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 2 gennaio 2014, 3:46

tommy92 ha scritto:Vi dico secondo me perchè AZ non riesce a chiudere un anno in positivo?
1.Ha scelto l'Hub nella città sbagliata.Sarebbe più logico metterlo nella città che ti dà i più alti yelds(Milano).E visto tutti i favori che AZ ebbe all'inizio della sua seconda vita non penso gli mancassero gli appoggi politici per sistemare la questione MXP-LIN
MXP era un HUB perdente in partenza per vari motivi.

- Paraddossalmente invoglia poco i pax del nord (quelli che viaggiano di più, per lavoro soprattutto) a raggiungerlo: se deve fare un volo intercontinentale un pax di Verona, Venezia, Genova, Bologna preferisce andare a FCO in aereo che a MXP in macchina o treno (l'unica città del nord che ha voli per Milano è Trieste, a LIN).
E allora, con l'HUB a FCO = il pax ci impiega di meno, e AZ fa una tratta in più con un feeder: e sono tutti contenti!!! :bounce:

- Per la fondamentale concorrenza di LIN per il medio raggio: un pax da milano in giù che deve andare in Europa (soprattutto business, che torna in giornata) non ci pensa minimamente a partire da MXP quando ha LIN a 6 km (nel caso, per esempio, dei lavoratori di San Donato di ENI, Daikin, BMW, LG, Bracco ecc. ecc.).
L'intercontinentale sarebbe un altro discorso, ma sappiamo che AZ, soprattutto con CAI, lo stesso ha gradualmente ma inesorabilmente spostato tutto il lungo raggio su FCO, anche, immagino, per una questione di interessi di alcuni degli azionisti della cordata (vedi Atlantia che ha quote sia in CAI, ma soprattutto in ADR: è ovvio che i Benetton avessero maggior interesse a rendere FCO l'HUB principale della compagnia e non MXP).

- Non parliamo infine del casino che successe nel 2003 quando doveva esserci la fusione con KLM che avrebbe puntato tutto sul doppio HUB AMS-MXP: quando gli olandesi scoprirono che non c'erano manco le strade per raggiungere MXP da Milano si tirarono subito indietro, a costo di pagare quella favolosa penale da 250 milioni di euro che li ha di fatto portati sull'orlo del fallimento "costriggendoli" (quasi) ad allearsi con AF.
tommy92 ha scritto:2-Ha deciso di scontrarsi sul breve medio raggio contro le low cost...ovvia batosta subita.Non solo da Ryan.E ora arriva anche Vueling.
- Me pare giusto. Ma era così che doveva essere. Bisognava pur impiegare i 90 Airbus di medio raggio che Toto aveva ordinato per Airone (e che tuttora sono in flotta, a discapito dei super-82).
tommy92 ha scritto:3-Progetto AirOne low fare:non ci sono dati in circolazione ma secondo me perdono svariati milioncini.
- La sola Airone, in 5 anni, ha perduto oltre 500 milioni di euro. Circa la metà dell'intero debito che ha accumulato CAI nella sua breve vita.
tommy92 ha scritto:4-Aver ceduto il mercato più ricco del paese ed il nord in generale ai vettori stranieri.Questo torna al punto 1.
Ryan in tutto ciò conta ben poco...
- Questo come punto 1.
Ma io continuo a ripetere che bisogna comunque regolarizzare il mercato delle low-cost e far loro rispettare le leggi come tutti gli altri: se tutti i vettori italiani sono in crisi, non solo AZ quindi, qualcosa di marcio c'è in questo nostro sistema.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11420
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da flyingbrandon » 2 gennaio 2014, 9:43

CravattaNera ha scritto:
tommy92 ha scritto:3-Progetto AirOne low fare:non ci sono dati in circolazione ma secondo me perdono svariati milioncini.
- La sola Airone, in 5 anni, ha perduto oltre 500 milioni di euro. Circa la metà dell'intero debito che ha accumulato CAI nella sua breve vita.
Ma questo dove l'hai letto? Nel bagno del CBC di Az? :mrgreen: AirOne Smart ha perso come tutto il gruppo AZ ha fatto...nei primi anni, poi onestamente non lo so, perdeva parecchio meno del resto del gruppo e, proprio per quel motivo, Sabelli aveva subito incrementato il numero di A/M portandoli a 10. Ma poi, secondo te, possono 10 aerei fare 1/2 del danno di tutto il resto di AZ??? Eddai! :mrgreen:
Tra le altre cose, seppur piccola soddisfazione, dopo l'arrivo di Smart a MXP, Lufthansa Italia ha chiuso i battenti. Non c'è mai stata la possibilità di competere con Easy, ma con LH Italia sì...avevano lo stesso numero di aerei...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 2 gennaio 2014, 10:03

CravattaNera ha scritto:MXP era un HUB perdente in partenza per vari motivi.

- Paraddossalmente invoglia poco i pax del nord (quelli che viaggiano di più, per lavoro soprattutto) a raggiungerlo: se deve fare un volo intercontinentale un pax di Verona, Venezia, Genova, Bologna preferisce andare a FCO in aereo che a MXP in macchina o treno (l'unica città del nord che ha voli per Milano è Trieste, a LIN).
E allora, con l'HUB a FCO = il pax ci impiega di meno, e AZ fa una tratta in più con un feeder: e sono tutti contenti!!! :bounce:

- Per la fondamentale concorrenza di LIN per il medio raggio: un pax da milano in giù che deve andare in Europa (soprattutto business, che torna in giornata) non ci pensa minimamente a partire da MXP quando ha LIN a 6 km (nel caso, per esempio, dei lavoratori di San Donato di ENI, Daikin, BMW, LG, Bracco ecc. ecc.).
L'intercontinentale sarebbe un altro discorso, ma sappiamo che AZ, soprattutto con CAI, lo stesso ha gradualmente ma inesorabilmente spostato tutto il lungo raggio su FCO, anche, immagino, per una questione di interessi di alcuni degli azionisti della cordata (vedi Atlantia che ha quote sia in CAI, ma soprattutto in ADR: è ovvio che i Benetton avessero maggior interesse a rendere FCO l'HUB principale della compagnia e non MXP).

- Non parliamo infine del casino che successe nel 2003 quando doveva esserci la fusione con KLM che avrebbe puntato tutto sul doppio HUB AMS-MXP: quando gli olandesi scoprirono che non c'erano manco le strade per raggiungere MXP da Milano si tirarono subito indietro, a costo di pagare quella favolosa penale da 250 milioni di euro che li ha di fatto portati sull'orlo del fallimento "costriggendoli" (quasi) ad allearsi con AF.
Sono con te sul discorso Alitalia, ma questa di MXP non si può sentire.

Malpensa perdente? Vallo a dire ad easyJet, tanto per fare un nome...
MXP era stato pensato come superhub, ed in particolar modo per Alitalia, che avrebbe dovuto prendere tutti i voli nazionali e fare feederaggio ai PROPRI intercontinentali da Malpensa, finita lì.
E invece no, perché a qualcuno a Roma rodeva non diciamo cosa, probabilmente perché per il suo viaggio natalizio a New York sarebbe dovuto passare per Malpensa...
Poi aggiungiamo il fatto degli ottantoni giornalieri pieni solo di crew che pur essendo basati a MXP risiedevano a Roma (roba da matti, non me ne capacito ancora) e la frittata è fatta.

Riguardo alla presunta scelta strategica: ricordo sempre che 1 ora di aereo non equivale ad un'ora di viaggio. Un passeggero da Genova fa prima ad andare a MXP in macchina, stessa cosa per Verona e Bologna.
Ma ammettiamo che preferiscano comunque andare a FCO...per tenere Genova, ecc, ecc mi faccio fuori tutta la Lombardia ed il Piemonte...ottimo affare, no? Tanto chi vuoi mai che viaggi da quelle zone...
Ed infatti una volta via AZ (che ha cominciato a perdere notevolmente) le compagnie estere ci si sono buttate. Risultato? Il buon vecchio passeggero che era affezionato ad AZ, e che avrebbe fatto un VRN-FCO-XXX con Alitalia, adesso fa VRN-CDG-XXX con easyJet, MXP-FRA-XXX con Lufthansa, LIN-LHR-XXX con British, ecc, ecc...

Infine la storia MXP-LIN. Io abito a 25 km da Milano più o meno, senza traffico per Linate ci metto 15/20 minuti, per Malpensa 35/40. Pensi che siano quei 20 minuti a fare la differenza? Ti assicuro di no...
E ti dirò di più...un milanese che abita sul Forlanini (viale dritto con in fondo LIN) ci mette 6 minuti, vero...ma pensi che a due isolati di distanza il tempo sia ancora 6 minuti? E quelli che hanno mezza città di mezzo quanto ci mettono? E quelli che hanno tutta la città di mezzo?

tommy92
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 755
Iscritto il: 9 novembre 2007, 14:52

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da tommy92 » 2 gennaio 2014, 11:13

CravattaNera ha scritto: MXP era un HUB perdente in partenza per vari motivi.

- Paraddossalmente invoglia poco i pax del nord (quelli che viaggiano di più, per lavoro soprattutto) a raggiungerlo: se deve fare un volo intercontinentale un pax di Verona, Venezia, Genova, Bologna preferisce andare a FCO in aereo che a MXP in macchina o treno (l'unica città del nord che ha voli per Milano è Trieste, a LIN).
E allora, con l'HUB a FCO = il pax ci impiega di meno, e AZ fa una tratta in più con un feeder: e sono tutti contenti!!! :bounce:
Mh,mi lascia un pò perplesso questo ragionamento.C'erano feeder da tutti gli aeroporti del nord Italia su MXP,anche se con aeromobili forse troppo grandi per il lavoro che dovevano svolgere.Però questo si sarebbe potuto sistemare.
Un passeggero che ci tiene a metterci il minor tempo possibile per spostarsi(e di solito son quelli che cacciano tanta grana) non vedo come possa preferire un LIN-FCO-resto del mondo rispetto ad un LIN-FRA-... o LIN-CDG-... E questo vale per tutti gli aeroporti del nord. Solo per il Sud America la posizione di FCO è ottimale,ed infatti i voli per il Brasile,visti gli aumenti degli ultimi anni,dovrebbero andar bene. Anche per l'Africa sarebbe in ottima posizione,se solo AZ avesse dei voli verso quel continente(ovviamente parlo dal Sahara in giù visto che nelle città vicino al Mediterraneo ci volano tutti)
CravattaNera ha scritto: - Per la fondamentale concorrenza di LIN per il medio raggio
Su questo hai pienamente ragione.Per quello dicevo che nel 2008 i capitani avrebbero avuto tutta la forza contrattuale e politica per far chiudere LIN.Silvio avrebbe acconsentito pure a quello piuttosto di vedersi esplodere la bomba tra le mani.
CravattaNera ha scritto: - Me pare giusto. Ma era così che doveva essere. Bisognava pur impiegare i 90 Airbus di medio raggio che Toto aveva ordinato per Airone (e che tuttora sono in flotta, a discapito dei super-82).
Appunto
CravattaNera ha scritto: - La sola Airone, in 5 anni, ha perduto oltre 500 milioni di euro. Circa la metà dell'intero debito che ha accumulato CAI nella sua breve vita.
Ripeto,dei soldi persi non ci sono dati ufficiali,ma a vedere come variano l'operativo,come chiudano i voli dopo pochi mesi dall'apertura mi sembra che non abbiano le idee chiare su cosa fare.Adesso mi sembra che punteranno decisi sulla Sicilia...chissà che sia la scelta giusta.
CravattaNera ha scritto: - Questo come punto 1.
Ma io continuo a ripetere che bisogna comunque regolarizzare il mercato delle low-cost e far loro rispettare le leggi come tutti gli altri: se tutti i vettori italiani sono in crisi, non solo AZ quindi, qualcosa di marcio c'è in questo nostro sistema.
Sul regolarizzare il mercato hai perfettamente ragione.Il 'problema' è che tolta Ryan,ci sono altre low cost che le leggi le rispettano.

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 2 gennaio 2014, 14:08

Vorrei aggiungere la mia personale opinione al discorso su MXP e FCO. Io non metto in dubbio l'importanza di MXP ma vedo in FCO l'hub italiano perfetto grazie alla sua posizione geografica.

Tra i motivi per i quali MXP sembra in vantaggio, ne aggiungo due:

- Il turismo in Italia e a Roma in particolare è in declino, quindi il business del Nord ha un'importanza e un peso relativi superiori, tanto che in un paese un tempo molto attraente per i turisti ora parliamo del dominio del traffico business. A parte il fatto che con la secolarizzazione sempre più forte il flusso turistico che il Vaticano riesce ad attirare si ridimensionerà e questo sicuramente avrà serie ripercussioni, Roma non ha una bella reputazione e capisco perfettamente perché. Di recente ho avuto modo di parlare con un'americana del Nebraska (guardate dov'è per rendervi conto) e anche lì sanno che Roma è una città sporca e solo relativamente sicura. Secondo me è sopravvalutata come meta turistica: Firenze, Venezia e Verona sono superiori e raggiungibilissime con le major europee che ben conosciamo. Roma è rimasta veramente indietro, a parte la sporcizia e la mancanza di sicurezza già citate, è nota per la bassa qualità dei trasporti, i costi esagerati, la mancanza di grandi opere moderne, la vivibilità che lascia a desiderare, etc.. Per rilanciare FCO bisogna lavorare anche e soprattutto su Roma e io non vedo segnali positivi in questo senso, anzi... mentre i cinesi invadono Parigi, AZ cancella FCO-PEK proprio perché l'Italia (e non sono solo io a dirlo) attira poco il ceto medio di un paese, la Cina, che sforna turisti cob budget non proprio limitati.

- FCO potrebbe essere l'hub europeo perfetto per l'Africa ma AZ non va a JNB e CPT e cosa ancor più grave non ha sinergie con le compagnie africane leader come Ethiopian, Royal Air Maroc, South African ed Egyptair. Il baricentro europeo tende verso nord ad indiscusso vantaggio dei vari AMS, CDG, FRA e LHR... e FCO ne risente insieme ad AZ. Quanta gente va a LHR con BA e poi continua per JFK, e quanta gente scende a FCO per risalire verso JFK? E ancora, com'è possibile che BA, AF e KL facciano valanghe di soldi grazie alle rotte per le ex colonie dei loro rispettivi paesi, mentre noi a stento colleghiamo l'Italia con la Libia? Per quanto riguarda il Medio Oriente, spero in seri provvedimenti da parte di Etihad.
tommy92 ha scritto:Sul regolarizzare il mercato hai perfettamente ragione.Il 'problema' è che tolta Ryan,ci sono altre low cost che le leggi le rispettano.
Puoi star tranquillo che senza FR o con una FR che non prende aiuti, l'ago della bilancia tenderá un po' più verso AZ e in Italia avremmo un equilibrio dettato dal mercato liberale.


Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Ultima modifica di Mobius il 2 gennaio 2014, 14:16, modificato 1 volta in totale.
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 2 gennaio 2014, 14:13

tommy92 ha scritto:Un passeggero che ci tiene a metterci il minor tempo possibile per spostarsi(e di solito son quelli che cacciano tanta grana) non vedo come possa preferire un LIN-FCO-resto del mondo rispetto ad un LIN-FRA-... o LIN-CDG-...
Grazie a Dio c'è ancora gente che NON la pensa come te e che a un CDG-FRA con LH prefererisce un FCO-LAX con Alitalia, anche se lo scalo d'origine è Milano: se il volo c'è, prendiamolo no? Perchè mandare deliberatamente a puttane le compagnie nostrane? So che per quelli che non amano particolarmente la nostra Compagnia di bandiera è una cosa difficile da capire, ma la gente ama ancora la comodità di un aeroporto italiano, personale italiano e il catering a bordo migliore del mondo (italiano pure quello), anche se deve fare mezz'ora di volo in più, che su 14 ore di volo totali non è nulla.
Tutto ciò aldilà di ridicole e obsolete questione patriottiche: prendere l'Alitalia, per un italiano, è ancora la cosa più comoda.

Ma noi parlavamo dello scegliere di fare scalo a MXP o a FCO, che è un altra storia rispetto alla scelta tra una compagnia italiana e una estera.

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 2 gennaio 2014, 14:18

Mobius susami, non ho capito. Quindi tu reputi FCO l'HUB migliore soltanto per le tratte nell'emisfero meridionale come l'Africa e il Sud America??

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 2 gennaio 2014, 14:21

Vogliamo parlare delle lingue? Gli italiani non sanno l'inglese, prendono i voli dagli scali italiani ai vari hub stranieri dove almeno un AAVV che parla italiano deve esserci, ma poi? Su CDG-NRT, LHR-LAS, FRA-HKG pensano di trovare italiani a bordo o in aeroporto pronti a risolvere i loro problemi?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 2 gennaio 2014, 14:22

Mobius ha scritto:Vogliamo parlare delle lingue? Gli italiani non sanno l'inglese, prendono i voli dagli scali italiani ai vari hub stranieri dove almeno un AAVV che parla italiano deve esserci, ma poi? Su CDG-NRT, LHR-LAS, FRA-HKG pensano di trovare italiani a bordo o in aeroporto pronti a risolvere i loro problemi?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Sì!!!

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 2 gennaio 2014, 14:26

bulldog89 ha scritto:
Mobius ha scritto:Vogliamo parlare delle lingue? Gli italiani non sanno l'inglese, prendono i voli dagli scali italiani ai vari hub stranieri dove almeno un AAVV che parla italiano deve esserci, ma poi? Su CDG-NRT, LHR-LAS, FRA-HKG pensano di trovare italiani a bordo o in aeroporto pronti a risolvere i loro problemi?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Sì!!!
:lol:

Avatar utente
albert
md80.it Staff
md80.it Staff
Messaggi: 5835
Iscritto il: 9 ottobre 2007, 2:16
Località: Liguria

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da albert » 2 gennaio 2014, 14:40

:roll: :roll: :roll:

mah.....
:roll: :roll:

Per quanto riguarda il discorso MXP vs FCO, basta utilizzare il tasto "cerca" per rendersi conto che se ne è discusso a lungo ed esaurientente nel forum, il doppio hub ha fallito perché per molti motivi AZ era costretta ad alimentare 2 hub + un altro aeroporto p2p che però fa(ceva) concorrenza ad uno degli hub, avendo un numero limitato di aerei WB, non sufficienti a coprire in maniera esaustiva i due hub ed un ancor più limitato numero di aerei NB che non erano sufficienti a gestire tutte le rotte....... ora, con una flotta di 137 aerei, compresi 20 regional, si può comprendere come sia già un miracolo che la compagnia non imploda, ma è destinata a perdere un numero sempre maggiore di passeggeri e quindi a ridurre sempre più la propria dimensione, - sempre più pressata dei concorrenti in casa propria- se non vi sarà qualche evento esterno che ne risollevi le sorti.

ciao!
Alberto
MD80 Fan

«Ogni domanda alla quale si possa dare una risposta ragionevole è lecita.» Konrad Lorenz
«Un sogno scaturito da un grande desiderio: la grande voglia di volare e scoprire altri orizzonti verso i quali andare, con la voglia di nuovo. Per me questa è l'avventura.» Angelo D'Arrigo
«Non prendete la vita troppo sul serio, comunque vada non ne uscirete vivi.» Robert Oppenheimer

Avatar utente
Limosky91
FL 300
FL 300
Messaggi: 3212
Iscritto il: 10 gennaio 2007, 18:40
Località: Ad un passo da LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Limosky91 » 2 gennaio 2014, 14:57

CravattaNera ha scritto: Grazie a Dio c'è ancora gente che NON la pensa come te e che a un CDG-FRA con LH prefererisce un FCO-LAX con Alitalia, anche se lo scalo d'origine è Milano: se il volo c'è, prendiamolo no? Perchè mandare deliberatamente a puttane le compagnie nostrane? So che per quelli che non amano particolarmente la nostra Compagnia di bandiera è una cosa difficile da capire, ma la gente ama ancora la comodità di un aeroporto italiano, personale italiano e il catering a bordo migliore del mondo (italiano pure quello), anche se deve fare mezz'ora di volo in più, che su 14 ore di volo totali non è nulla.
Tutto ciò aldilà di ridicole e obsolete questione patriottiche: prendere l'Alitalia, per un italiano, è ancora la cosa più comoda.


Non entro più nelle questioni precedenti perché ciò che dovevo dire l'ho detto e sarebbe solo un modo per scatenare inutili e dannose polemiche, riprendo solo quanto scritto qui.
Bhé innanzitutto Buon Anno Nuovo a tutti quanti.

Per il pax medio, specialmente se vola poco, è vero: fare meno ore possibili è fondamentale. Se c'è un volo diretto prendono quello, c'è poco da fare. Io viaggio spesso sulla MXP-NRT (non so se si era notato :mrgreen: ) e ogni volta la stessa storia: ma perché non prendi Alitalia? Io rispondo che economicamente non mi conveniva più di tanto (e quasi sempre è vero) e che mi trovo meglio con altre compagnie.
Per esperienza diretta una volta con una compagnia araba mi sono fatto un 36 ore door to door passando da Bangkok e somewhere nella penisola araba (così, giusto per non dire direttamente di che compagnia si tratta, almeno ci sono ben 4 opzioni così no? :mrgreen: ) ma ti garantisco che mi sono pesate molto di meno le 36h ma con un servizio che io ritengo superiore a quello AZ rispetto al 12h (un terzo!) diretto. Stesso discorso anche con tragitti più brevi.
I miei genitori all'inizio erano un po' perplessi sul fatto che comunque non si parlasse italiano in aereo e in aeroporto tuttavia anche viaggiando da soli hanno capito che è una paura infondata, che comunque nel momento del bisogno il personale aeroportuale riesce a farsi capire (loro non parlo inglese se non a livello asilo). La comunità giapponese di Milano, di cui penso di conoscerne buona parte ( :mrgreen: ) inizialmente prendeva il diretto AZ ma ora, vista l'ampia scelta sul mercato, raramente prende Alitalia se non in situazioni in cui il tempo è fondamentale (funerali ad esempio).
Sul cathering io non ho mai capito una cosa: quello "premiato" è della Magnifica vero? perché in Economy sinceramente non mi sembra tutto sto mangiare, ho mangiato pasti in aereo molto più buoni (benché un pasto in volo in Y non possa essere considerato un "ottimo pasto") e molte persone che conosco la pensano allo stesso modo.

Ripeto, sono esperienze che ho io, purtroppo non ho (ancora) accesso a dati ufficiali sul traffico pax di Milano e anche della comunità giapponese è un dato "a naso" più che altro conoscendo l'umore generale (cioè non è che mando un questionario a tutti :mrgreen: ).

pregio del personale italiano (che altre persone non hanno o che hanno di meno chiaramente): non so perché ma il vino ogni volta scorre a fiumi :mrgreen: (per il pax ovviamente).
LINO
Quando uno urla, lo fa soltanto perchè ha paura

Perché gli aerei volano? Perché c'è stato qualcuno che non ha mai detto "è impossibile" far volare un ammasso di ferro con a bordo delle persone.

E se vi è capitato di pensare di essere dei codardi in un mondo di guerrieri, ricordatevi sempre che è successo anche ai vostri nemici. Grazie a questa consapevolezza sarete in grado di nascondere lo smarrimento e di non abbassare mai lo sguardo.

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 2 gennaio 2014, 16:01


Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 2 gennaio 2014, 16:37

bulldog89 ha scritto:
Mobius ha scritto:Vogliamo parlare delle lingue? Gli italiani non sanno l'inglese, prendono i voli dagli scali italiani ai vari hub stranieri dove almeno un AAVV che parla italiano deve esserci, ma poi? Su CDG-NRT, LHR-LAS, FRA-HKG pensano di trovare italiani a bordo o in aeroporto pronti a risolvere i loro problemi?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Sì!!!
si vabbè credice

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 2 gennaio 2014, 17:10

Hey fenomeno...io con i passeggeri ci lavoro ed è quello che dicono... "possibile che nessuna hostess parli italiano?" oppure "però i piloti dovrebbero parlare anche in italiano" e via dicendo.

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 2 gennaio 2014, 17:28

bulldog89 ha scritto:Hey fenomeno...io con i passeggeri ci lavoro ed è quello che dicono... "possibile che nessuna hostess parli italiano?" oppure "però i piloti dovrebbero parlare anche in italiano" e via dicendo.
ahahah dai nun v'encazzate. Tanto qua se non entra etihad la barracca se ne va a ******* nel giro di 6 mesi

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 2 gennaio 2014, 18:07

bulldog89 ha scritto:Hey fenomeno...io con i passeggeri ci lavoro ed è quello che dicono... "possibile che nessuna hostess parli italiano?" oppure "però i piloti dovrebbero parlare anche in italiano" e via dicendo.
se dici di lavorare coi pax dovresti saperlo che la lingua ufficiale del trasporto aereo è l'inglese sai le volte che in cuffia durante le messe in moto con i mangiaformaggio li cazzio perche parlano francese invece di inglese? sai come in quasi 10 anni che faccio il rampista se te ne esci con certe affermazioni dubito che tu con i pax ci lavori i crew delle compagnie straniere non sono tenuti a parlare italiano a meno chè non facciano tratte nazionali italiane sulla baltic o sula thay chi lo dice che ci deve essere personale italiano il caro italiaota se vola con una estera dovrebbe saperlo no? quindi lamentarsi è solo fiato sprecato

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 2 gennaio 2014, 18:25

Di me puoi pensare quello che ti pare, l'unica cosa che mi interessa è vedere l'accredito dello stipendio a fine mese.

So che i francesi parlano francese e li rispetto per questo, e i requisiti degli equipaggi penso di conoscerli meglio di te (senza nulla togliere alla tua esperienza, solo che abbiamo ruoli diversi e penso proprio di saperne più di un rampista sull'argomento), e se leggi bene vedrai che io non mi sto lamentando, sto raccontando le mie esperienze con passeggeri italiani.

Avatar utente
worf359
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1060
Iscritto il: 17 settembre 2007, 20:17
Località: Roma

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da worf359 » 2 gennaio 2014, 18:36

io i franzosi invece non li rispetto proprio e sai perchè? perche sè c'è scritto chè tu devi parlare inglese parli inglese punto e basta sono le regole poi sul fatto chè qualcuno ne sà piu di mè gli unci ch possono farlo sono o i piloti o gli av a meno che tu non sia uno di queste 2 categorie rientri nelle file dei checchinari col tutto rispetto per loro anche sè mi fanno incazzare non poco.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 2 gennaio 2014, 18:42

worf359 ha scritto:io i franzosi invece non li rispetto proprio e sai perchè? perche sè c'è scritto chè tu devi parlare inglese parli inglese punto e basta sono le regole poi sul fatto chè qualcuno ne sà piu di mè gli unci ch possono farlo sono o i piloti o gli av a meno che tu non sia uno di queste 2 categorie rientri nelle file dei checchinari col tutto rispetto per loro anche sè mi fanno incazzare non poco.
LOL!
Sei molto lontano dall'azzeccare il mio mestiere.

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 2 gennaio 2014, 19:12

Sei un AAVV di U2, Bulldog?
CravattaNera ha scritto:Qui si parla di un AD inglese.

http://www.milanofinanza.it/news/dettag ... iornale%29
Inglese proveniente dal mercato asiatico...chi potrebbe essere? Come descrizione è un tantino generica ma se ci pensiamo bene la lista dei candidati non dovrebbe essere lunghissima. Ci sono indiscrezioni?

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

Avatar utente
Mobius
10000 ft
10000 ft
Messaggi: 1245
Iscritto il: 12 luglio 2012, 17:22
Località: Atlantide (tra Italia e USA)

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Mobius » 2 gennaio 2014, 21:13

http://www.repubblica.it/economia/finan ... 74986484-2

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Club Ulisse 2013 - Club Freccia Alata Plus 2014/2015 - Club Freccia Alata 2016

Immagine

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1857
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: R: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 2 gennaio 2014, 22:13

Mobius ha scritto: - Il turismo in Italia e a Roma in particolare è in declino, quindi il business del Nord ha un'importanza e un peso relativi superiori, tanto che in un paese un tempo molto attraente per i turisti ora parliamo del dominio del traffico business. A parte il fatto che con la secolarizzazione sempre più forte il flusso turistico che il Vaticano riesce ad attirare si ridimensionerà e questo sicuramente avrà serie ripercussioni, Roma non ha una bella reputazione e capisco perfettamente perché. Di recente ho avuto modo di parlare con un'americana del Nebraska (guardate dov'è per rendervi conto) e anche lì sanno che Roma è una città sporca e solo relativamente sicura. Secondo me è sopravvalutata come meta turistica: Firenze, Venezia e Verona sono superiori e raggiungibilissime con le major europee che ben conosciamo. Roma è rimasta veramente indietro, a parte la sporcizia e la mancanza di sicurezza già citate, è nota per la bassa qualità dei trasporti, i costi esagerati, la mancanza di grandi opere moderne, la vivibilità che lascia a desiderare, etc.. Per rilanciare FCO bisogna lavorare anche e soprattutto su Roma e io non vedo segnali positivi in questo senso, anzi... mentre i cinesi invadono Parigi, AZ cancella FCO-PEK proprio perché l'Italia (e non sono solo io a dirlo) attira poco il ceto medio di un paese, la Cina, che sforna turisti cob budget non proprio limitati.
Ciao Mobius, il problema non è il fatto che Roma sia sporca o poco sicura, ti posso assicurare che Roma è pulita come lo è Parigi o Londra, ed è molto più sicura delle stesse, a Roma ci sono scippatori o traffichini cosi come ci sono nelle altre grande capitali europee (considera che tale paragone lo faccio solo con le grandi capitali europee, chiaramente non posso raffrontare Roma con Amsterdam o Oslo viste le loro dimensioni infinitesimali se raffrontate con Roma) e del mondo, ti posso assicurare che sia al centro che in periferia se te ne vai in giro per i fatti tuoi molto molto difficilmente qualcuno ti darà fastidio.
Il problema di Roma come attrattiva del turismo è lo stesso problema del paese Italia, ti posso dire che se l'organizzazione del turismo a Roma ed in Italia fosse lasciato in concessione ai tedeschi o ai francesi o agli stessi americani il nostro paese sarebbe invaso da milioni e milioni di turisti.
Ti dico invece che come meta turistica Roma è sottovalutata enormemente... non ti basta un anno per poter vedere tutte le bellezze che la città offre anche a costi molto più economici rispetto ad altre città.
A New York per salire sull'empire state building paghi 35 dollari a Londra per entrare a Westminster se non ricordo male occorrono 10 sterline a Roma per entrare a San Pietro non paghi niente... e senza togliere niente ai due esempi precedenti ti posso assicurare che c'è una differenza abissale.

fabrizio66
FL 150
FL 150
Messaggi: 1857
Iscritto il: 9 settembre 2010, 14:11

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da fabrizio66 » 2 gennaio 2014, 22:36

Io credo che la scelta della compagnia con cui viaggiare derivi da molti fattori, prezzo, servizio, comodità.
Io grazie a mio padre ho viaggiato sin da infant con Alitalia in quanto era dipendente. Poi una volta cresciuto dovendo pagare il biglietto di tasca mia ho cominciato a scegliere compagnie low cost, negli ultimi anni però ho riscoperto Alitalia.
quando devo fare un viaggio italia od europeo verifico sempre i prezzi delle varie compagnie aeree e spesso ho trovato con alitalia prezzi uguali alle low cost o magari solo poco superiore, poi le mie considerazioni vanno pure sull aeroporto di destinazione, una cosa è arrivare in un aeroporto dove dopo debbo pagare altri 25 euro per andare e ritornare dalla città di destinazione perché l aeroporto è lontano 100 Km (alla fine pure quel costo fa parte del prezzo del biglietto).
E poi francamente sarà che oramai a 47 anni preferisco anche un po' di comodità e sinceramente Alitalia da questo punto di vista è vincente rispetto alle low cost.
Lo scorso anno sono andato a new york, ho scelto Alitalia anche se il prezzo era superiore ad altre compagnie aeree di un 100 euro. La mia scelta è stata dettata dal fatto che il volo era diretto, passando da londra o parigi avrei risparmiato i 100 euro ma dovevo fare uno scalo, ed in viaggio di nozze che globalmente non è costato poco questo importo in più è stato ben ripagato.

AZ112
Rullaggio
Rullaggio
Messaggi: 27
Iscritto il: 30 dicembre 2010, 22:30

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da AZ112 » 2 gennaio 2014, 22:49

bulldog89 ha scritto: Sono con te sul discorso Alitalia, ma questa di MXP non si può sentire.
Mi spiace, ma devo dissentire su TUTTO.
bulldog89 ha scritto: Malpensa perdente? Vallo a dire ad easyJet, tanto per fare un nome...
Cosa c'entra U2? E' una lowcost, e come tutte le lowcost è principalmente "preda" di passeggeri leisure e non business, quindi è ovvio che uno pur di risparmiare piuttosto si fa qualche chilometro in più, come per esempio altri passeggeri leisure scelgono FR volando a BGY. Questo vuol dire che BGY è comodo? :roll:
bulldog89 ha scritto: MXP era stato pensato come superhub, ed in particolar modo per Alitalia, che avrebbe dovuto prendere tutti i voli nazionali e fare feederaggio ai PROPRI intercontinentali da Malpensa, finita lì.
E invece no, perché a qualcuno a Roma rodeva non diciamo cosa, probabilmente perché per il suo viaggio natalizio a New York sarebbe dovuto passare per Malpensa...
Partendo dal presupposto che l'ultima parte del discorso è una tua idea completamente infondata, se il progetto non è andato avanti è perché il gruppo alitalia ha pensato bene di cambiare la propria strategia.
bulldog89 ha scritto: Poi aggiungiamo il fatto degli ottantoni giornalieri pieni solo di crew che pur essendo basati a MXP risiedevano a Roma (roba da matti, non me ne capacito ancora) e la frittata è fatta.
Questo è un passaggio fondamentale e da non sorvolare. Se la maggior parte del crew ha come sede Roma cosa faccio? apro una base a MXP e licenzio il personale di FCO per assumerne altro con base a MXP o faccio volare voli MXP-FCO con il 50% di crew? No, meglio aprire a FCO
bulldog89 ha scritto: Riguardo alla presunta scelta strategica: ricordo sempre che 1 ora di aereo non equivale ad un'ora di viaggio. Un passeggero da Genova fa prima ad andare a MXP in macchina, stessa cosa per Verona e Bologna.
Ma ammettiamo che preferiscano comunque andare a FCO...per tenere Genova, ecc, ecc mi faccio fuori tutta la Lombardia ed il Piemonte...ottimo affare, no? Tanto chi vuoi mai che viaggi da quelle zone...
Ed infatti una volta via AZ (che ha cominciato a perdere notevolmente) le compagnie estere ci si sono buttate. Risultato? Il buon vecchio passeggero che era affezionato ad AZ, e che avrebbe fatto un VRN-FCO-XXX con Alitalia, adesso fa VRN-CDG-XXX con easyJet, MXP-FRA-XXX con Lufthansa, LIN-LHR-XXX con British, ecc, ecc...
Partendo ancora dal presupposto che si analizza principalmente un passeggero che viaggia per business e non leisure, un passeggero è principalmente attratto a fare scalo a FCO partendo dal proprio aeroporto per una serie di svariati motivi:
- Il cliente è solitamente fidelizzato e mette su più miglia volando anche una tratta interna;
- Il cliente non deve guidare e farsi centinaia di km in macchina, magari partendo in piena notte a causa del volo nella prima mattinata, con magari condizioni di tempo avverse;
- non deve lasciare la macchina al parcheggio dell'aeroporto, si può spostare comodamente coi mezzi;
- un passeggero per i voli nazionali può presentarsi al banco anche solo 45 minuti prima del volo, può fare il webcheck-in, tralasciando il fatto che sulla LIN-FCO (con voli ogni 20 minuti nelle ore di punta) il passeggero è accettato anche solo 25 minuti prima dell'imbarco, se uno è furbo il tempo lo risparmia e ci mette molto di meno che andare a MXP in macchina.
bulldog89 ha scritto:Infine la storia MXP-LIN. Io abito a 25 km da Milano più o meno, senza traffico per Linate ci metto 15/20 minuti, per Malpensa 35/40. Pensi che siano quei 20 minuti a fare la differenza? Ti assicuro di no...
E ti dirò di più...un milanese che abita sul Forlanini (viale dritto con in fondo LIN) ci mette 6 minuti, vero...ma pensi che a due isolati di distanza il tempo sia ancora 6 minuti? E quelli che hanno mezza città di mezzo quanto ci mettono? E quelli che hanno tutta la città di mezzo?
Io abito a 40 km da Milano. Chi solitamente mi accompagna in aeroporto è mio papà.
E' capitato più e più volte che per svariati motivi (coincidenze, orari più comodi) la mia partenza/arrivo fosse da MXP. Tutte le volte che gli comunicavo che la partenza era da MXP, lui mi chiedeva di cambiare soluzione di viaggio, perché andare a MXP è troppo dispendioso. Come dargli torto? Andare a MXP è molto più dispendioso che andare a LIN, ma dispendioso in tutti i sensi!
- E' dispendioso di tempo: la tangenziale per Varese in direzione milano nord a meno che non si vada in orari sfigati è sempre piena, sei sempre incolonnato, quindi bisogna partire prima, perdere tempo.
- E' dispendioso di denaro: Per fare il tratto di strada per Milano Nord da Milano sud c'è bisogno di pagare un pedaggio, che anche se di pochi euro se viaggio ogni settimana diventa una cifra non da sorvolare; la benzina la regalano? No. Il consumo della macchina? No.
Insomma, sia io (che viaggio ogni settimana) che un esterno (che deve semplicemente fare da tassista, che non ne capisce niente di aerei o di viaggi) abbiamo la stessa idea, andare a Malpensa dalla periferia di milano sud è un viaggio nel viaggio.
Per andare a Linate ci metto solitamente 30 minuti, per Andare a malpensa 55 minuti quando non c'è traffico.
Alla tua domanda: Pensi che siano i 20/30 minuti a far ricadere la scelta dell'aeroporto? Io ti rispondo senza dubbio, con certezza del 101%, Si, quei 20/30 minuti sono fatali, tantochè per rilanciare l'aeroporto di Malpensa tutti gli imprenditori sono arrivati alla stessa conclusione: far chiudere il city airport...come mai tutti i milanesi e viaggiatori del nord contestano questa scelta? perché ormai hanno imparato a memoria qual'è l'area check-in dove dirigersi? :lol:

Mi scuso con tutti se sono stato troppo lungo.. è da molto che non scrivo in questo forum, spero col nuovo anno di dare qualche contributo in più! :bounce:
Buon anno a tutti !!

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 3 gennaio 2014, 1:56

flyingbrandon ha scritto:
CravattaNera ha scritto:
tommy92 ha scritto:3-Progetto AirOne low fare:non ci sono dati in circolazione ma secondo me perdono svariati milioncini.
- La sola Airone, in 5 anni, ha perduto oltre 500 milioni di euro. Circa la metà dell'intero debito che ha accumulato CAI nella sua breve vita.
Ma questo dove l'hai letto? Nel bagno del CBC di Az? :mrgreen: AirOne Smart ha perso come tutto il gruppo AZ ha fatto...nei primi anni, poi onestamente non lo so, perdeva parecchio meno del resto del gruppo e, proprio per quel motivo, Sabelli aveva subito incrementato il numero di A/M portandoli a 10. Ma poi, secondo te, possono 10 aerei fare 1/2 del danno di tutto il resto di AZ??? Eddai! :mrgreen:
Tra le altre cose, seppur piccola soddisfazione, dopo l'arrivo di Smart a MXP, Lufthansa Italia ha chiuso i battenti. Non c'è mai stata la possibilità di competere con Easy, ma con LH Italia sì...avevano lo stesso numero di aerei...
No guarda l'ho letto qua:

http://www.ilsussidiario.net/News/Econo ... la/451153/

CravattaNera
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 357
Iscritto il: 16 novembre 2013, 21:54

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da CravattaNera » 3 gennaio 2014, 2:08

AZ112 ha scritto:
bulldog89 ha scritto: Sono con te sul discorso Alitalia, ma questa di MXP non si può sentire.
Mi spiace, ma devo dissentire su TUTTO.
bulldog89 ha scritto: Malpensa perdente? Vallo a dire ad easyJet, tanto per fare un nome...
Cosa c'entra U2? E' una lowcost, e come tutte le lowcost è principalmente "preda" di passeggeri leisure e non business, quindi è ovvio che uno pur di risparmiare piuttosto si fa qualche chilometro in più, come per esempio altri passeggeri leisure scelgono FR volando a BGY. Questo vuol dire che BGY è comodo? :roll:
bulldog89 ha scritto: MXP era stato pensato come superhub, ed in particolar modo per Alitalia, che avrebbe dovuto prendere tutti i voli nazionali e fare feederaggio ai PROPRI intercontinentali da Malpensa, finita lì.
E invece no, perché a qualcuno a Roma rodeva non diciamo cosa, probabilmente perché per il suo viaggio natalizio a New York sarebbe dovuto passare per Malpensa...
Partendo dal presupposto che l'ultima parte del discorso è una tua idea completamente infondata, se il progetto non è andato avanti è perché il gruppo alitalia ha pensato bene di cambiare la propria strategia.
bulldog89 ha scritto: Poi aggiungiamo il fatto degli ottantoni giornalieri pieni solo di crew che pur essendo basati a MXP risiedevano a Roma (roba da matti, non me ne capacito ancora) e la frittata è fatta.
Questo è un passaggio fondamentale e da non sorvolare. Se la maggior parte del crew ha come sede Roma cosa faccio? apro una base a MXP e licenzio il personale di FCO per assumerne altro con base a MXP o faccio volare voli MXP-FCO con il 50% di crew? No, meglio aprire a FCO
bulldog89 ha scritto: Riguardo alla presunta scelta strategica: ricordo sempre che 1 ora di aereo non equivale ad un'ora di viaggio. Un passeggero da Genova fa prima ad andare a MXP in macchina, stessa cosa per Verona e Bologna.
Ma ammettiamo che preferiscano comunque andare a FCO...per tenere Genova, ecc, ecc mi faccio fuori tutta la Lombardia ed il Piemonte...ottimo affare, no? Tanto chi vuoi mai che viaggi da quelle zone...
Ed infatti una volta via AZ (che ha cominciato a perdere notevolmente) le compagnie estere ci si sono buttate. Risultato? Il buon vecchio passeggero che era affezionato ad AZ, e che avrebbe fatto un VRN-FCO-XXX con Alitalia, adesso fa VRN-CDG-XXX con easyJet, MXP-FRA-XXX con Lufthansa, LIN-LHR-XXX con British, ecc, ecc...
Partendo ancora dal presupposto che si analizza principalmente un passeggero che viaggia per business e non leisure, un passeggero è principalmente attratto a fare scalo a FCO partendo dal proprio aeroporto per una serie di svariati motivi:
- Il cliente è solitamente fidelizzato e mette su più miglia volando anche una tratta interna;
- Il cliente non deve guidare e farsi centinaia di km in macchina, magari partendo in piena notte a causa del volo nella prima mattinata, con magari condizioni di tempo avverse;
- non deve lasciare la macchina al parcheggio dell'aeroporto, si può spostare comodamente coi mezzi;
- un passeggero per i voli nazionali può presentarsi al banco anche solo 45 minuti prima del volo, può fare il webcheck-in, tralasciando il fatto che sulla LIN-FCO (con voli ogni 20 minuti nelle ore di punta) il passeggero è accettato anche solo 25 minuti prima dell'imbarco, se uno è furbo il tempo lo risparmia e ci mette molto di meno che andare a MXP in macchina.
bulldog89 ha scritto:Infine la storia MXP-LIN. Io abito a 25 km da Milano più o meno, senza traffico per Linate ci metto 15/20 minuti, per Malpensa 35/40. Pensi che siano quei 20 minuti a fare la differenza? Ti assicuro di no...
E ti dirò di più...un milanese che abita sul Forlanini (viale dritto con in fondo LIN) ci mette 6 minuti, vero...ma pensi che a due isolati di distanza il tempo sia ancora 6 minuti? E quelli che hanno mezza città di mezzo quanto ci mettono? E quelli che hanno tutta la città di mezzo?
Io abito a 40 km da Milano. Chi solitamente mi accompagna in aeroporto è mio papà.
E' capitato più e più volte che per svariati motivi (coincidenze, orari più comodi) la mia partenza/arrivo fosse da MXP. Tutte le volte che gli comunicavo che la partenza era da MXP, lui mi chiedeva di cambiare soluzione di viaggio, perché andare a MXP è troppo dispendioso. Come dargli torto? Andare a MXP è molto più dispendioso che andare a LIN, ma dispendioso in tutti i sensi!
- E' dispendioso di tempo: la tangenziale per Varese in direzione milano nord a meno che non si vada in orari sfigati è sempre piena, sei sempre incolonnato, quindi bisogna partire prima, perdere tempo.
- E' dispendioso di denaro: Per fare il tratto di strada per Milano Nord da Milano sud c'è bisogno di pagare un pedaggio, che anche se di pochi euro se viaggio ogni settimana diventa una cifra non da sorvolare; la benzina la regalano? No. Il consumo della macchina? No.
Insomma, sia io (che viaggio ogni settimana) che un esterno (che deve semplicemente fare da tassista, che non ne capisce niente di aerei o di viaggi) abbiamo la stessa idea, andare a Malpensa dalla periferia di milano sud è un viaggio nel viaggio.
Per andare a Linate ci metto solitamente 30 minuti, per Andare a malpensa 55 minuti quando non c'è traffico.
Alla tua domanda: Pensi che siano i 20/30 minuti a far ricadere la scelta dell'aeroporto? Io ti rispondo senza dubbio, con certezza del 101%, Si, quei 20/30 minuti sono fatali, tantochè per rilanciare l'aeroporto di Malpensa tutti gli imprenditori sono arrivati alla stessa conclusione: far chiudere il city airport...come mai tutti i milanesi e viaggiatori del nord contestano questa scelta? perché ormai hanno imparato a memoria qual'è l'area check-in dove dirigersi? :lol:

Mi scuso con tutti se sono stato troppo lungo.. è da molto che non scrivo in questo forum, spero col nuovo anno di dare qualche contributo in più! :bounce:
Buon anno a tutti !!
=D> =D> =D>

E in più: io ho sempre abitato dalle parti di San Giuliano Milanese. Perchè quando ero di base a MXP partivo 1 ora e mezza prima e quando ero di base a LIN invece partivo 20 minuti prima? E per il pax è la stessa cosa, tranne quelli che abitano a Saronno...

Poi si ostinano a voler paragonare le low-cost con AZ. Io vorrei vedere quanti pax abituati a volare in un certo modo ha rubato U2 ad AZ sulla link. Con quei 2 slot in croce che gli hanno concesso poi...

No è inutile non lo capiscono proprio...

Avatar utente
Flyingblueboy
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 545
Iscritto il: 19 gennaio 2007, 21:43
Località: LIN-MXP / AMS / LHR / CGK / HKG / FRA / MUC / BKK / KUL / IST / TPE
Contatta:

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da Flyingblueboy » 3 gennaio 2014, 6:48

Tra i tanti viaggi fatti, ho avuto modo di "fare amicizia" con i lost & found di mxp e lin, ebbene mentre il personale di lin non ha mai fatto menzione se vivessero a milano o nella provincia di milano sud, il personale di mxp nn ha mai nascosto che quando fu spostato a mxp presero casa in quella zona. Mxp e' l'aeroporto di varese e provincia, non e' sulla direttiva milano torino e dopo 15 anni non e' ancora ben collegato con il resto del nord italia. Certo se uno vive a milano centrale o cadorna si trova bene, ma perche' mai 12/15 milioni di pax point to point preferiscono lin?! E' comodo, e' a milano e presto avra' la metro! (Mxp Geograficamente e' piu' vicino alla svizzera che al bacino di utenza italiano)
X un passeggero intercontinental in arrivo a milano che poi alloggera' a milano centrale, mxp o lin quasi nn fa differenza ma x chi banalmente vive a bergamo/piacenza e nn vuole usare una low cost, la scelta ricade su lin anke a cause dei collegamenti europei giornalieri.
Az chiudendo mxp ha perso i feeder sugli unici intercontinentali rimanenti e rimangono i pochi voli che si reggono da soli sebbene ci sia un problema di flotta: se hai pochi lr e devi decidere dimettere un volo italia pek/bkk/hk, se il tuo hub e' roma e' facile che partirai da fco, che a me da milanese sta anke bene, pero' x i voli europei in giornata, meglio lin.
Di recente ho letto un'intervista di un personaggio lh e diceva "tutti apprezavano lhi ma nessuno voleva usare mxp", come dargli torto?! Sulla lon con tanti voli da lin az presto ha asciugato la domanda da mxp di lhi, che a mxp fronteggiava easy, poi e' arrivata airone e li ha uccisi. Adesso airone che a mxp apre e chiude rotte (x me da profano nn fanno soldi, vedo solo offerte "lancio" su tratte che ogni sei mesi cambiano), potrebbe pure ritirarsi da mxp e definire una strategia chiara su cosa vogliono essere: la low cost del gruppo su alcune rotte, come transavia?! Potevano tenere il marchio airone come una regional cityliner e usare volare come marchio low cost, invece volare e' usata come virtual x tenere alcuni slot a lin (il che e' scandaloso).
Io uso poco az sul lungo raggio perche' nn vola in asia (tolto tokio), az nn mette piede in malesia, thailandia, taiwan, singapore, hong kong, korea,.. E quasi nn in cina (af/kl servono 4:5:6 citta' in cina.. ) queste sono scelte e nn stupiamoci se poi da milano la gente vola thai, emirates, cathai.. Nn fosse x i cs (pochi), con az in asia (ed australasia) nn ci arrivi (arrivarci con un cs e pagare 1,5 il costo di thai vuol dire nn arrivarci), provate a similare un volo mil asia nord con rientro da asia sud: provate dal sito az, ek e thai (o klm), guardate le opzioni e guardate l'insulso messaggio dal sito az (nn e' possibile quotare la tratta,...)
Anke come website e compagnia virtual resta molto lavoro da fare: oggigiorno se io nn posso prenotare il mio volo sul web scelgo un altra compagnia..

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 3 gennaio 2014, 9:58

AZ112 ha scritto:Cosa c'entra U2? E' una lowcost, e come tutte le lowcost è principalmente "preda" di passeggeri leisure e non business, quindi è ovvio che uno pur di risparmiare piuttosto si fa qualche chilometro in più, come per esempio altri passeggeri leisure scelgono FR volando a BGY. Questo vuol dire che BGY è comodo? :roll:
Perché parliamo solo di business? Mi sembra che anche i leisure paghino il biglietto...
E sempre per me BGY è comodo, 30 minuti di autostrada.

[quote="AZ112"Partendo dal presupposto che l'ultima parte del discorso è una tua idea completamente infondata, se il progetto non è andato avanti è perché il gruppo alitalia ha pensato bene di cambiare la propria strategia.[/quote]

A dir la verità è fondata sui pensieri di due persone. Una lavora a MXP da prima di Malpensa2000, l'altro è un comandante Alitalia che ora lavora sui simulatori a FCO (che è sempre stato basato a Roma).

[quote="AZ112"Questo è un passaggio fondamentale e da non sorvolare. Se la maggior parte del crew ha come sede Roma cosa faccio? apro una base a MXP e licenzio il personale di FCO per assumerne altro con base a MXP o faccio volare voli MXP-FCO con il 50% di crew? No, meglio aprire a FCO[/quote]

Meglio FCO per gli equipaggi, non per l'azienda (e si è visto direi...).
La soluzione più logica mi sembra aprire base a MXP, dando la possibilità ai crew di FCO di andarci ed assumendo nuovo personale per tappare eventuali buchi. Se poi ciò comporterà una riduzione di personale mi sembra ovvio che chi è rimasto a FCO ne subirà le conseguenze.
AZ112 ha scritto:Partendo ancora dal presupposto che si analizza principalmente un passeggero che viaggia per business e non leisure, un passeggero è principalmente attratto a fare scalo a FCO partendo dal proprio aeroporto per una serie di svariati motivi
Sarà, io non ho mai incontrato nessuno contento di fare scalo a Roma per andare in Germania...
AZ112 ha scritto:Insomma, sia io (che viaggio ogni settimana) che un esterno (che deve semplicemente fare da tassista, che non ne capisce niente di aerei o di viaggi) abbiamo la stessa idea, andare a Malpensa dalla periferia di milano sud è un viaggio nel viaggio.
Per andare a Linate ci metto solitamente 30 minuti, per Andare a malpensa 55 minuti quando non c'è traffico.
Alla tua domanda: Pensi che siano i 20/30 minuti a far ricadere la scelta dell'aeroporto? Io ti rispondo senza dubbio, con certezza del 101%, Si, quei 20/30 minuti sono fatali, tantochè per rilanciare l'aeroporto di Malpensa tutti gli imprenditori sono arrivati alla stessa conclusione: far chiudere il city airport...come mai tutti i milanesi e viaggiatori del nord contestano questa scelta? perché ormai hanno imparato a memoria qual'è l'area check-in dove dirigersi? :lol:
Io abito vicino a Monza (per darti un'idea), il pedaggio che pago per Linate è 1.60, per Malpensa 1.30 (o 1.10, non mi ricordo). Faccio avanti e indietro da MXP ogni giorno, con la mia macchina (Giulietta 1.6 diesel) spendo intorno ai 300 euro/mese per gasolio+pedaggi. Volendo comunque per MXP c'è anche il treno (oltre ai pullman, ma quelli ci sono anche per LIN penso...).
Tu ti concentri sulla TUA situazione, ma per uno che abita nella periferia nord-ovest di Milano il tuo discorso è ancora valido? Non credo.

Per la chiusura di LIN...non è per i 20 minuti di macchina, è per concentrare i voli su uno scalo che può (e dovrebbe) funzionare da hub!
CravattaNera ha scritto:E in più: io ho sempre abitato dalle parti di San Giuliano Milanese. Perchè quando ero di base a MXP partivo 1 ora e mezza prima e quando ero di base a LIN invece partivo 20 minuti prima? E per il pax è la stessa cosa, tranne quelli che abitano a Saronno...

Poi si ostinano a voler paragonare le low-cost con AZ. Io vorrei vedere quanti pax abituati a volare in un certo modo ha rubato U2 ad AZ sulla link. Con quei 2 slot in croce che gli hanno concesso poi...
La risposta è implicita nella domanda: perché abitavi a San Giuliano!!!

Per mia fortuna li ho visti io, contribuiscono a darmi da mangiare :D
Ultima modifica di bulldog89 il 3 gennaio 2014, 10:09, modificato 1 volta in totale.

bulldog89
FL 250
FL 250
Messaggi: 2944
Iscritto il: 8 gennaio 2009, 13:04
Località: 16nm NE LIML

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da bulldog89 » 3 gennaio 2014, 10:02

Mobius ha scritto:http://www.repubblica.it/economia/finan ... 74986484-2

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk
Ma perché per fare il rampista chiedono esperienza nel ruolo ed invece per fare l'amministratore delegato di una compagnia aerea no? Impareranno mai?

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4639
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 3 gennaio 2014, 10:15

AZ112 ha scritto:Partendo dal presupposto che l'ultima parte del discorso è una tua idea completamente infondata, se il progetto non è andato avanti è perché il gruppo alitalia ha pensato bene di cambiare la propria strategia.
Visto che il "gruppo alitalia" ha sede a Roma, la frase di bulldog non e' fuori contesto... poi possiamo parlare di quale "strategia" sarebbe giusta o sbagliata.
Cravattanera ha giustamente fatto rilevare che SE SI FOSSE seguito il piano originale di KLM la prima volta, chiudendo LIN e spostando tutto a MXP, oggi avremmo una KLM/AZ che farebbe faville...
AZ112 ha scritto:
bulldog89 ha scritto: Poi aggiungiamo il fatto degli ottantoni giornalieri pieni solo di crew che pur essendo basati a MXP risiedevano a Roma (roba da matti, non me ne capacito ancora) e la frittata è fatta.
Questo è un passaggio fondamentale e da non sorvolare. Se la maggior parte del crew ha come sede Roma cosa faccio? apro una base a MXP e licenzio il personale di FCO per assumerne altro con base a MXP o faccio volare voli MXP-FCO con il 50% di crew? No, meglio aprire a FCO
SBAGLIATO: Per due ragioni:
1. Tu AZIENDA devi pensare il meglio per FARE SOLDI, non cosa e' meglio per i tuoi dipendenti attuali
2. In tutto il mondo, le crew (o, in generale, i dipendenti di aziende serie), si spostano di sede, nel caso l'azienda lo necessiti....oppure si trovano un altro lavoro
3. Giusto come ciliegina.....dove abita Sullenberger, il capitano del volo US Airways ammarato sull'Hudson?
AZ112 ha scritto: Partendo ancora dal presupposto che si analizza principalmente un passeggero che viaggia per business e non leisure, un passeggero è principalmente attratto a fare scalo a FCO partendo dal proprio aeroporto per una serie di svariati motivi:
- Il cliente è solitamente fidelizzato e mette su più miglia volando anche una tratta interna;
- Il cliente business deve andare da A a B nel miglior tempo possibile. Se questo comporta 5 scali o 1 solo non fa differenza. (esperienza personale)
AZ112 ha scritto:- Il cliente non deve guidare e farsi centinaia di km in macchina, magari partendo in piena notte a causa del volo nella prima mattinata, con magari condizioni di tempo avverse;
- il cliente previdente (soprattutto business), e' abituato ad alzarsi alle 3 se necessario, perche' viaggia PER LAVORO, oppure (ancora piu' previdente) dorme la sera prima in hotel vicino all' aeroporto
AZ112 ha scritto:- non deve lasciare la macchina al parcheggio dell'aeroporto, si può spostare comodamente coi mezzi;
lo puoi fare anche su MXP...
AZ112 ha scritto: - un passeggero per i voli nazionali può presentarsi al banco anche solo 45 minuti prima del volo, può fare il webcheck-in, tralasciando il fatto che sulla LIN-FCO (con voli ogni 20 minuti nelle ore di punta) il passeggero è accettato anche solo 25 minuti prima dell'imbarco, se uno è furbo il tempo lo risparmia e ci mette molto di meno che andare a MXP in macchina.
- LIN-FCO....la linea perfetta per perdere vagonate di soldi....forse sarebbe ora si smettere di guardare sempre e solamente a questa tratta. Il mondo non e' Linate-centrico, nel caso ti sfuggisse...Ancora una volta, una azienda deve fare SOLDI, non la comodita' del passeggero
AZ112 ha scritto:Per andare a Linate ci metto solitamente 30 minuti, per Andare a malpensa 55 minuti quando non c'è traffico.
Alla tua domanda: Pensi che siano i 20/30 minuti a far ricadere la scelta dell'aeroporto? Io ti rispondo senza dubbio, con certezza del 101%, Si, quei 20/30 minuti sono fatali, tantochè per rilanciare l'aeroporto di Malpensa tutti gli imprenditori sono arrivati alla stessa conclusione: far chiudere il city airport...come mai tutti i milanesi e viaggiatori del nord contestano questa scelta? perché ormai hanno imparato a memoria qual'è l'area check-in dove dirigersi? :lol:
Semplice. Perche' C'E" la scelta....!!
Ti faccio un paragone semplice semplice. Hong Kong.
Kai Tak chiuso, aperto il nuovo, collegato con la metro veloce, che GUARDA CASO e' lontano da HKG centro quanto MXP dal centro....allora, dov'e' il problema?
NON C'E' !!!!!!!!!!!!!
E' solo politica e campanilismo ....e falsa comodita'......e nel frattempo che noi discutiamo di aria frittata, e di ome perdere soldi, il resto del mondo (aeronautico) ringrazia....
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Avatar utente
danko156
FL 350
FL 350
Messaggi: 3837
Iscritto il: 7 maggio 2006, 18:27

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da danko156 » 3 gennaio 2014, 11:11

Bona, ex Bip Mobile (appena fallito), sarà il capo della direzione commerciale di AZ.
Bip Mobile, la società è nella bufera e l'ex amministratore delegato va in Alitalia
Fabrizio Bona, ex manager dell'operatore che ha lasciato 220mila utenti senza linea, sarà a capo della direzione commerciale del vettore tricolore. Nel suo passato tutti gli operatori: Omnitel, Tim e Wind. Lui dichiara: "Via da Bip perché è impossibile competere in Italia"
http://www.repubblica.it/economia/finan ... -74986484/
DR
Immagine
DEVOTED TO ALITALIA

Avatar utente
SuperMau
FL 450
FL 450
Messaggi: 4639
Iscritto il: 13 agosto 2009, 10:19
Località: Polderbaan, sempre dritto, semaforo, la seconda a destra....

Re: Alitalia - Compagnia Aerea Italiana

Messaggio da SuperMau » 3 gennaio 2014, 11:37

danko156 ha scritto:Bona, ex Bip Mobile (appena fallito), sarà il capo della direzione commerciale di AZ.
Bip Mobile, la società è nella bufera e l'ex amministratore delegato va in Alitalia
Fabrizio Bona, ex manager dell'operatore che ha lasciato 220mila utenti senza linea, sarà a capo della direzione commerciale del vettore tricolore. Nel suo passato tutti gli operatori: Omnitel, Tim e Wind. Lui dichiara: "Via da Bip perché è impossibile competere in Italia"
http://www.repubblica.it/economia/finan ... -74986484/
avevo gia' letto grazie.....
Ottima scelta vero??? adesso chi manca???
ah, si, l'ho letto prima....Schettino a capo della sicurezza volo !!! :lol: :lol: :lol: :lol:
Be'....sono andato un po' in giro...
Immagine

Bloccato