..a volte ritornano!

La fobia del volo: dubbi comuni, cause, soluzioni.
Vincere la Paura di Volare con MD80.it

Moderatore: Staff md80.it

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 22 marzo 2018, 17:08

Ciao a tutti..
E' passata una vita da quando vi ho scritto..una vita in cui è successo di tutto, ma la paura di volare è rimasta e sinceramente sono stanca che mi impedisca di pensare ad un viaggio in maniera felice.
Il mio problema (ormai l'ho capito, dopo qualche mese di terapia) è l'abbandono, il distacco..e naturalmente, quando hai paura di qualcosa, la vita decide di metterti alla prova proprio lì.
Mio marito, il ragazzo con cui sono cresciuta per quasi 14 anni (avevamo 20 anni quando ci siamo innamorati), se n'è andato nel modo più crudele per una che non è brava con gli addii..mi ha lasciato una lettera sul tavolo di cucina e ha svuotato senza una parola casa nostra di tutte le sue cose..compreso il panettone che stava mangiando e i costumi da bagno (era dicembre!!)..bel lavoro, no?
Se è possibile, mi sono bloccata ancora di più, ho messo in una specie di pausa la mia vita e non ho nemmeno lontanamente pensato in questo periodo di salire su un aereo, ma ora (è passato qualche anno..sì, lo so..pausa mooolto lunga!) c'è questa possibilità di visitare Gerusalemme e dintorni questa estate e mi è sembrata una buona idea riscrivervi..forse più per prendere sul serio anche con me stessa questa possibilità di partire davvero, che per avere aiuto.
O forse per chiedervi come si fa a non stare così male, a non aver paura, quando l'aereo decolla, fa tutto quel rumore, prende velocità e si stacca da terra.
Il momento più difficile per me è questo. Il resto del volo lo sopporto meglio, anche se in generale volare non mi piace - per il momento - e ho sempre viaggiato cercando di prendere altri mezzi di trasporto (in totale ho volato 4 volte..che A/R fanno 8! Lo dico con orgoglio! :lol: )
Scusate per la depressione che emerge da questo messaggio..di solito sono molto più divertente di così, ma non è facile per nulla..
Sto lavorando parecchio su me stessa e sento che sto cambiando, a maggior ragione vorrei riuscire a togliermi di mezzo questa paura, che mi limita e mi tiene bloccata a terra.
Grazie a tutti per avermi letto!

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 22 marzo 2018, 19:56

Ciao : ) non commento la modalità “vile” con cui quella persona ha deciso di uscire dalla tua vita; sono passati alcuni anni e sicuramente hai ricostruito una nuova quotidianità basata sui tuoi ritmi e sulle tue esigenze.. quando avviene un distacco, non solo quando si è lasciati, ma anche quando si lascia, vengono a mancare delle abitudini e delle “certezze” che scandivano la vita di tutti i giorni... quando un amore finisce si avverte quella strana sensazione perché spesso mancano più le abitudini condivise che la persona in sè.. anche perché certi processi di allontanamento non accadono dall’oggi al domani ma sono il culmine di una serie di segnali che si protraggono nel tempo e che molte persone decidono di ignorare solo perché si è, appunto, nella comfort zone della routine quotidiana..
piuttosto che avere accanto un uomo che non ti ama o non ti stima più, è molto meglio ricominciare con un capitolo nuovo, provando a adattarsi con malleabilità alla nuova situazione che, ormai, per te non è più nuova quindi penso che sia il momento giusto per te per spiccare questo salto definitivo verso la libertà da quegli schemi che ti sei imposta magari inconsapevolmente ... per quanto possiamo amare una persona , è necessario conservare la propria indipendenza , coltivare i propri interessi, avere una personalità che non sia semplicemente dipendenza dall’altra persona ... è importante bastare a se stessi ... poi le altre persone possono apprezzarci o meno ma finché si è succubi del giudizio altrui e Si indossa una maschera per compiacere gli altri in modo da non perderli, si soffre e si fa un enorme sgarbo verso se stessi ...
il viaggio che hai programmato sembra davvero interessante e fossi in te coglierei con entusiasmo questa opportunità , prendendolo come simbolo di rinascita e di “vittoria” verso i fantasmi del passato
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 22 marzo 2018, 20:37

Exence ha scritto:Ciao : ) non commento la modalità “vile” con cui quella persona ha deciso di uscire dalla tua vita; sono passati alcuni anni e sicuramente hai ricostruito una nuova quotidianità basata sui tuoi ritmi e sulle tue esigenze.. quando avviene un distacco, non solo quando si è lasciati, ma anche quando si lascia, vengono a mancare delle abitudini e delle “certezze” che scandivano la vita di tutti i giorni... quando un amore finisce si avverte quella strana sensazione perché spesso mancano più le abitudini condivise che la persona in sè.. anche perché certi processi di allontanamento non accadono dall’oggi al domani ma sono il culmine di una serie di segnali che si protraggono nel tempo e che molte persone decidono di ignorare solo perché si è, appunto, nella comfort zone della routine quotidiana..
piuttosto che avere accanto un uomo che non ti ama o non ti stima più, è molto meglio ricominciare con un capitolo nuovo, provando a adattarsi con malleabilità alla nuova situazione che, ormai, per te non è più nuova quindi penso che sia il momento giusto per te per spiccare questo salto definitivo verso la libertà da quegli schemi che ti sei imposta magari inconsapevolmente ... per quanto possiamo amare una persona , è necessario conservare la propria indipendenza , coltivare i propri interessi, avere una personalità che non sia semplicemente dipendenza dall’altra persona ... è importante bastare a se stessi ... poi le altre persone possono apprezzarci o meno ma finché si è succubi del giudizio altrui e Si indossa una maschera per compiacere gli altri in modo da non perderli, si soffre e si fa un enorme sgarbo verso se stessi ...
il viaggio che hai programmato sembra davvero interessante e fossi in te coglierei con entusiasmo questa opportunità , prendendolo come simbolo di rinascita e di “vittoria” verso i fantasmi del passato
Noi uomini purtroppo sappiamo essere davvero vili in certi casi..
Ma veniamo alla paura di volare, io penso che il tuo non sia un "caso" tanto grave se hai paura solo del decollo. L'aereo lo hai preso in passato e lo riprenderai sicuramente senza grossi problemi.
Poi alla fine quella accelerazione iniziale e quelle sensazioni collegate ad essa durano pochi istanti. Non varrebbe la pena rinunciare ad un viaggio a Gerusalemme/Tel Aviv per pochi minuti di "sofferenza". Anche a me non piace il decollo, il mio stratagemma è ascoltare la mia musica preferita in cuffia.. :wink:
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 23 marzo 2018, 1:28

PIMPI ha scritto:Ciao a tutti..
E' passata una vita da quando vi ho scritto..una vita in cui è successo di tutto, ma la paura di volare è rimasta e sinceramente sono stanca che mi impedisca di pensare ad un viaggio in maniera felice.

E in tutto il tutto che è successo, per la paura di volare, cosa hai fatto nello specifico?
PIMPI ha scritto: Il mio problema (ormai l'ho capito, dopo qualche mese di terapia) è l'abbandono, il distacco..e naturalmente, quando hai paura di qualcosa, la vita decide di metterti alla prova proprio lì.
Ni....in realtà la vita stessa è fatta anche di “distacchi”...”abbandoni”...noi stessi abbandoniamo o abbandoneremo. Il problema è che , spesso, non accettiamo che ciò sia una componente della vita...a volte fisiologica. Quindi ciò che frantumiamo...e ciò che ci crea paura...è l’aspettativa che abbiamo noi...la presunzione di sapere cosa dovrebbe accadere...e quindi l’incapacità di accettare ciò che la vita ci propone. Penso che il nostro atteggiamento ci porti a scontrarci con la vita stessa e la vita, attraverso i suoi avvenimenti “naturali” ci mostri come i nostri pensieri siano erronei.

PIMPI ha scritto: Mio marito, il ragazzo con cui sono cresciuta per quasi 14 anni (avevamo 20 anni quando ci siamo innamorati), se n'è andato nel modo più crudele per una che non è brava con gli addii..mi ha lasciato una lettera sul tavolo di cucina e ha svuotato senza una parola casa nostra di tutte le sue cose..compreso il panettone che stava mangiando e i costumi da bagno (era dicembre!!)..bel lavoro, no?
Non si può sapere cosa lo abbia spinto a fare in questo modo....ma, evidentemente, anche lui non era bravo con gli addii...ma, di fatto, il modo in cui l’ha fatto non cambia la sostanza che non voleva (o non era più in grado) di condividere la sua vita con te. In tutta onestà non ci vedo “crudeltà”...ma, semmai, incapacità.
Detto questo...sei più addolorata per il modo o per la sostanza (la rottura della relazione)?
PIMPI ha scritto: Se è possibile, mi sono bloccata ancora di più, ho messo in una specie di pausa la mia vita e non ho nemmeno lontanamente pensato in questo periodo di salire su un aereo, ma ora (è passato qualche anno..sì, lo so..pausa mooolto lunga!) c'è questa possibilità di visitare Gerusalemme e dintorni questa estate e mi è sembrata una buona idea riscrivervi..forse più per prendere sul serio anche con me stessa questa possibilità di partire davvero, che per avere aiuto.
I tuoi blocchi non dipendono dagli altri...non più....non nell’età adulta.
PIMPI ha scritto: O forse per chiedervi come si fa a non stare così male, a non aver paura, quando l'aereo decolla, fa tutto quel rumore, prende velocità e si stacca da terra.
Il problema sarebbe proprio se smettesse di fare rumore, perdesse velocità e non si staccasse da terra. È come se ti dicessi che è bello starti accanto....però è un peccato ,e mi chiedo come possa non avere paura, del fatto che tu respiri, sorridi e mi guardi mentre mi stai accanto. Soprattutto non avere paura di quando ti vedo camminare...
Cosa mi risponderesti?

PIMPI ha scritto: I
Scusate per la depressione che emerge da questo messaggio..di solito sono molto più divertente di così, ma non è facile per nulla..
Sto lavorando parecchio su me stessa e sento che sto cambiando, a maggior ragione vorrei riuscire a togliermi di mezzo questa paura, che mi limita e mi tiene bloccata a terra.
Grazie a tutti per avermi letto!
In che modo nella tua vita “pratica” stai cambiando?
La paura non la togli di mezzo...la paura sparisce quando hai tolto di mezzo i tuoi schemi di pensiero...il tuo modo di concepire la vita...e non è la paura, quindi, che ti limita e ti blocca a terra...ma sei tu a farlo. La paura, in questo caso, non è la paura “funzionale” ad avvisarti di un pericolo...ma è la spia di un disagio ,creato da te, che ti limita e ti tiene a terra...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 23 marzo 2018, 10:32

Grazie! Ho letto i vostri messaggi (i cazziatoni di flyingbrandon mi mancavano in effetti!! :lol: ) e vi ringrazio davvero.
Per rispondere ad alcune domande..è vero che non sono mai rimasta alla scaletta dell'aereo, ma che alla fine sono partita, però è anche vero che mi sono preclusa tanti viaggi in questi anni che comportassero volare..e un sacco di volte ci ho messo secoli per arrivare con la nave e la macchina in posti in cui ci sarebbero volute poche ore di aereo..
Quindi indubbiamente questa paura è un ostacolo, che voglio superare!
Bello il paragone tra il decollo e i movimenti di una persona che hai accanto..più ci penso e più mi dà tranquillità..
Flyingbrandon, mi chiedi cos'ho fatto in concreto per la paura di volare..a parte la terapia (generica però..non mirata all'aereo) e continuare a leggervi di nascosto..in effetti nulla..
E allora ti rigiro la domanda: cosa potrei fare?

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 23 marzo 2018, 11:36

PIMPI ha scritto: Bello il paragone tra il decollo e i movimenti di una persona che hai accanto..più ci penso e più mi dà tranquillità..
Flyingbrandon, mi chiedi cos'ho fatto in concreto per la paura di volare..a parte la terapia (generica però..non mirata all'aereo) e continuare a leggervi di nascosto..in effetti nulla..
E allora ti rigiro la domanda: cosa potrei fare?
Ok...leggerci di nascosto non vale... :mrgreen: della terapia ho letto....ma la terapia “agisce” a livello teorico...ti può spiegare il “perché” di tante cose che riguardano la tua vita....ma io vorrei sapere cosa hai fatto di concreto tu, nella tua vita quotidiana, per “cambiare”. Ci sono persone che vogliono dimagrire e vanno dal nutrizionista...si iscrivono in palestra...ma poi non cambiano le loro abitudini....quasi che essersi iscritti in palestra e avere un ottimo regime alimentare sulla carta possa fare qualcosa. Qua è simile...tanti vanno dall’analista...fanno quella chiacchierata...pagano....chiudono la porta dell’analista e vivono come hanno sempre vissuto. Non sto certo affermando che tu stia facendo la stessa cosa...per questo, ti ho chiesto, cosa hai fatto tu di concreto.
Vedi...la paura dell’abbandono è strettamente legata al “giudizio” che hai su di te...della tua capacità di essere indipendente...e del valore che attribuisci alla tua persona....quasi come se un rifiuto o un abbandono potessero confermare che tu “non meriti”. Tu perché pensi di non meritare....o di non valere tanto? Perché il tuo valore dovrebbe misurarsi più su ciò che gli altri pensano di te piuttosto che su ciò che tu pensi di te?
Tu puoi fare tanto per te...ma, oltre a fare, dovresti “crederci”. Non è ciò che puoi fare che fa la differenza...è ciò che pensi di ciò che fai che può fare la differenza....e, ovviamente, oltre al pensiero il “fare” è la consacrazione.
Tra l’altro , per volare, non devi fare proprio niente...prenoti....ti imbarchi e voli....più facile di così? Cosa vorresti fare? Ti preoccupi tanto di come dovrebbe andare la vita....come dovrebbe lasciarti la persona che ti sta accanto se dovesse lasciarti...a come dovrebbe essere la corsa di decollo e il suo contorno....”fregandotene” di come in realtà sia. Ciò crea un conflitto....perché cio che vivi è diverso da ciò che tu supponi debba essere...e il conflitto “emerge” in quei disagi esistenziali che ti vivi. I tuoi disagi sono i tuoi segnale di allarme. Sono reali... gli allarmi....ma non si riferiscono a ciò che il mondo circostante ti propone...ma allarmi di come tu percepisci e vivi il mondo. Ti aggrappi a quella “finta” sicurezza, che la consuetudine ti regala...ma bisogna vedere quanto tu stia forzando, nella tua vita, l’idea che hai di come dovrebbe andare rispetto a come sta effettivamente andando. Questo lo puoi sapere solo tu...ma anche per saperlo tu devi scavare e ribaltarti, senza alcun giudizio. Il fatto che lui sia andato dopo che siete stati un sacco insieme....è ininfluente. Come stavate vivendo? È stato “str**zo”? Oppure è stato coraggioso nel riconoscere qualcosa che tu non volevi vedere? Nelle tue analisi non ti concentrare su ciò che dall’esterno arriva al tuo interno...ma su ciò che c’è al tuo interno. Assumiti la TOTALE responsabilità su ciò che ti accade...nel bene...e nel male. E non vivere questa responsabilità come un “peso”...bensì come la tua reale opportunità di essere l’artefice della tua “felicità” nella tua esistenza. L’aereo, in quelle “espressioni” per te così fastidiose non fa altro che essere la sua “natura”...e proprio attraverso quei rumori....quelle accelerazioni...e quel “distacco” sa essere ciò che è...un aereo che per la maggior parte delle persone rappresenta il mezzo per arrivare velocemente a B....partendo da A.
Ciò che pensi essere la tua natura, invece, non la stai esprimendo ...la stai forzando perché ti sei aggrappata a delle idee....degli schemi....sbagliati. Quanto hai voglia di dirti “non ho ancora capito un c***o della vita” , abbandonare le tue idee, e riprenderti la tua vera natura?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 23 marzo 2018, 12:13

Come non vale leggervi di nascosto??!! Pensavo fosse un bonus aggiuntivo!! :lol:
Ho capito cosa intendi e hai ragione..capisco quale sia l'atteggiamento di "andare in terapia e poi chiudere la porta e fare tutto come prima"..già fatto anche questo i primi tempi!
In realtà adesso ho una serie di "compiti" da fare che lo psico mi dà via via per affrontare il piccolissimo problema di mancanza di autostima, che hai beccato in pieno senza nemmeno conoscermi! ("tu perché pensi di non meritare....o di non valere tanto?") Deve essere leggermente palese quel che sento! :wink:
Questi "compiti" prevedono cambiamenti pratici, piccoli per il momento, che però spero possano portare a cambiamenti ancora più importanti e grossi.
Sto affrontando queste cose e piano piano cerco di modificare la mia vita, proprio nel concreto, ad avere un po' di sicurezza e ad essere un po' meno bloccata.
Ma non è facile e per certi versi sono ancora ferma..
Che non ho capito un caxxo della vita è una verità assoluta, concordo in pieno!.. che abbia compiuto errori anche..non ho voluto vedere segnali e situazioni che poi hanno portato al mio piccolo disastro: avevo accanto una persona palesemente in difficoltà dal punto di vista della costruzione di una famiglia - è andato via perchè ha capito che non voleva una famiglia, ma che voleva vivere "giorno per giorno" - e me lo sono sposata lo stesso (me l'aveva chiesto lui, ma avrei potuto benissimo dire di no, vedendolo "confuso")..per amore, sicuramente, ma anche perchè nella mia mente non c'erano possibilità diverse da lui e dalla nostra vita insieme, ma la fine era prevedibile, a pensarci con il famoso senno di poi..
Per lui e per seguirlo nei suoi spostamenti per lavoro ho messo in secondo piano me stessa, il mio lavoro, ecc..grave errore la dipendenza affettiva!
Tutto questo è sotto analisi e appartiene al passato e al presente..
Il racconto sulla fine del mio matrimonio ve l'ho fatto non per dire che lui era cattivissimo (anche lui era in difficoltà e l'ha mostrato dopo, non riuscendosi a staccare da me per anni, dicendomi "ti amo" anche il giorno del divorzio..scene da film!), ma per spiegare quanto questo problema dell'abbandono adesso sia diventato ancora più grosso e quanto le modalità l'abbiano amplificato. Detto questo, anche se mi avesse lasciato guardandomi negli occhi davanti ad un caffè ci sarei stata da cani!
Adesso però ho una vita da inventarmi di nuovo e ho bisogno di una bella spinta per un decollo! Un calcio nel sedere va bene lo stesso! :lol:
Perchè i cambiamenti nella quotidianità partono anche dal programmare una vacanza senza dover temere un attacco di panico in aereo e senza sognare il decollo mesi prima (come infatti sta già succedendo.....!!)

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 23 marzo 2018, 12:55

PIMPI ha scritto: In realtà adesso ho una serie di "compiti" da fare che lo psico mi dà via via per affrontare il piccolissimo problema di mancanza di autostima..
Questi "compiti" prevedono cambiamenti pratici, piccoli per il momento, che però spero possano portare a cambiamenti ancora più importanti e grossi.
Sto affrontando queste cose e piano piano cerco di modificare la mia vita, proprio nel concreto, ad avere un po' di sicurezza e ad essere un po' meno bloccata.
Ma non è facile e per certi versi sono ancora ferma
Perché pensi di non valere abbastanza? Il nostro valore non dipende dalla scala di giudizio degli altri... ognuno di noi è fatto alla sua maniera e proprio questo ci rende unici... sono queste caratteristiche, nel bene e nel male, che ci rendono "speciali"... si può stare sul c***o a qualcuno, o a molti, oppure al contrario, proprio in virtù delle nostre particolarità, possiamo piacere alle persone, ma questo non deve condizionare i nostri atteggiamenti ... l'unica cosa, al limite, che può spingere a un cambiamento personale è se si realizza che ci sono aspetti di noi che non piacciono a noi stessi, sia caratteriali che , perché no, estetici, si è sempre tempo a migliorarsi e a pretendere di più da noi stessi non per un discorso di mera autostima ma perché, di fatto, le potenzialità in ognuno di noi sono pressoché illimitate e quindi perché non tentare di fare anche quelle cose per le quali magari pensi "io non sarei mai capace di.." ?
PIMPI ha scritto: Che non ho capito un caxxo della vita è una verità assoluta, concordo in pieno!.. che abbia compiuto errori anche..non ho voluto vedere segnali e situazioni che poi hanno portato al mio piccolo disastro: avevo accanto una persona palesemente in difficoltà dal punto di vista della costruzione di una famiglia - è andato via perchè ha capito che non voleva una famiglia, ma che voleva vivere "giorno per giorno" - e me lo sono sposata lo stesso (me l'aveva chiesto lui, ma avrei potuto benissimo dire di no, vedendolo "confuso")..per amore, sicuramente, ma anche perchè nella mia mente non c'erano possibilità diverse da lui e dalla nostra vita insieme, ma la fine era prevedibile, a pensarci con il famoso senno di poi..
Per lui e per seguirlo nei suoi spostamenti per lavoro ho messo in secondo piano me stessa, il mio lavoro, ecc..grave errore la dipendenza affettiva!
Mica è facile capire la vita eh... anzi, credo sia un processo continuo...e per fortuna, altrimenti sarebbe tutto statico e immobile e sarebbe di una monotonia insopportabile...
Il fatto che lui fosse "in difficoltà nella costruzione di una famiglia" era il tuo punto di vista... una persona che non vuole seguire i "passaggi standard" imposti dalle convenzioni sociali non è per forza una persona in difficoltà.. magari il vostro errore è non aver riconosciuto a priori che avevate prospettive di vita diverse, nessuna delle due prospettive è per forza "giusta o sbagliata"...magari l'hai "sposato lo stesso" sperando di cambiarlo o di fargli cambiare idea, e lui ha fatto la stessa cosa con te... è solo la mia opinione, ma amare una persona "anche se", oppure "sperando che", vuol dire comunque amare un'idea che ci si è fatti di quella persona... non la persona per come è veramente... se ami e accetti qualcuno nella tua vita lo fai "proprio perché" quella persona è così, non "nonostante"...amandone pure i difetti...
in fin dei conti viviamo nel presente e quindi perché non concentrarsi su quello, quando si ha la fortuna di stare con una persona che si ama, senza caricare quella persona di aspettative? sono solo mie riflessioni , ovviamente : )
PIMPI ha scritto: Adesso però ho una vita da inventarmi di nuovo e ho bisogno di una bella spinta per un decollo! Un calcio nel sedere va bene lo stesso! :lol:
Perchè i cambiamenti nella quotidianità partono anche dal programmare una vacanza senza dover temere un attacco di panico in aereo e senza sognare il decollo mesi prima (come infatti sta già succedendo.....!!)
Concentrati su questo, non è per forza gradualmente che puoi cambiare la tua vita, io non ho molta fiducia negli psicologi ma questo forse è un mio limite... perché dover fare sempre "piccoli passi" e non, invece, lasciarsi andare un po' di più, e "buttarsi" nella vita? Sei una donna adulta, libera, sostanzialmente puoi fare quel c***o che ti pare in ogni tua giornata, impegni di lavoro a parte, suppongo, quindi inizia già da oggi a fare qualcosa di bello per te stessa, vai a comprarti un vestito che ti sta particolarmente bene, coccolati un po', e pensa con eccitazione a quel viaggio estivo che hai l'opportunità di fare...
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 23 marzo 2018, 14:40

PIMPI ha scritto: Che non ho capito un caxxo della vita è una verità assoluta, concordo in pieno!.. che abbia compiuto errori anche..non ho voluto vedere segnali e situazioni che poi hanno portato al mio piccolo disastro: avevo accanto una persona palesemente in difficoltà dal punto di vista della costruzione di una famiglia - è andato via perchè ha capito che non voleva una famiglia, ma che voleva vivere "giorno per giorno" - e me lo sono sposata lo stesso (me l'aveva chiesto lui, ma avrei potuto benissimo dire di no, vedendolo "confuso")..per amore, sicuramente, ma anche perchè nella mia mente non c'erano possibilità diverse da lui e dalla nostra vita insieme, ma la fine era prevedibile, a pensarci con il famoso senno di poi..
Il fatto è che nessuno di noi ha il libretto di istruzioni della vita, andiamo avanti recitando a soggetto; guai se non fosse così. Quello che dobbiamo sfruttare a nostro vantaggio sono gli errori commessi. Io penso, almeno da quello che hai scritto, che la tua è stata una bella storia d'amore a prescindere da come poi sia finita.
Dopo questa affermazione ti do il permesso di mandarmi a ca..re, però io al "per sempre" che ci hanno inculcato non ci ho mai creduto più di tanto.

PIMPI ha scritto:Adesso però ho una vita da inventarmi di nuovo e ho bisogno di una bella spinta per un decollo! Un calcio nel sedere va bene lo stesso! :lol:
Perchè i cambiamenti nella quotidianità partono anche dal programmare una vacanza senza dover temere un attacco di panico in aereo e senza sognare il decollo mesi prima (come infatti sta già succedendo.....!!)
Se l'attacco di panico viene non succede nulla, così come arriva passa, non è nulla di pericoloso. Alla peggio chiedi assistenza al personale di bordo che è lì anche per quello: sono addestrati a cose peggiori di un banale attacco di panico.
Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 23 marzo 2018, 15:08

Giutreas ha scritto: Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
:lol: :lol: :lol: :lol: questa mi mancava :lol: :lol: :lol: :lol:
it's only rock'n roll but I like it!

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 23 marzo 2018, 17:39

Exence ha scritto:
Giutreas ha scritto: Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
:lol: :lol: :lol: :lol: questa mi mancava :lol: :lol: :lol: :lol:
:lol: :lol: :lol: :lol: davvero???!! Questa mancava anche a me!
Sono sicura che Brandon ce la farebbe benissimo a mettermi sopra quell'aereo!! :lol: :lol: :lol:
Se decido di prenotare allora scrivo gli estremi del viaggio qui sopra!! :lol: :lol:
Per rispondere a Giutreas, sì..è stata una bellissima storia d'amore, su questo non ho dubbi..altrimenti forse non ci sarei stata (uso il passato!) così male..ora c'è "solo" da ricominciare..
E' vero che con gli attacchi di panico non si muore, ma..vorrei cercare di fare qualcosa perchè non mi vengano!
Grazie davvero..a tutti voi..

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 23 marzo 2018, 21:31

PIMPI ha scritto:
Ho capito cosa intendi e hai ragione..capisco quale sia l'atteggiamento di "andare in terapia e poi chiudere la porta e fare tutto come prima"..già fatto anche questo i primi tempi!
In realtà adesso ho una serie di "compiti" da fare che lo psico mi dà via via per affrontare il piccolissimo problema di mancanza di autostima, che hai beccato in pieno senza nemmeno conoscermi! ("tu perché pensi di non meritare....o di non valere tanto?") Deve essere leggermente palese quel che sento!
Se l’hai già fatto significa che , di primo acchito, tendi a sabotarti...quindi sii sicura di non farlo più....e non che la tua capacità di sabotarti sia semplicemente evoluta...
PIMPI ha scritto: Questi "compiti" prevedono cambiamenti pratici, piccoli per il momento, che però spero possano portare a cambiamenti ancora più importanti e grossi.
Sto affrontando queste cose e piano piano cerco di modificare la mia vita, proprio nel concreto, ad avere un po' di sicurezza e ad essere un po' meno bloccata.
Ma non è facile e per certi versi sono ancora ferma..
Chi l’ha detto che devono essere piccoli cambiamenti alla volta? Non solo non è necessario che lo siano ma....spesso è più efficace il cambiamento più “radicale”...tanto devi solo ribaltarti....farlo senza slancio e piccoli passi risulta più faticoso che non attraverso una bella spinta decisa. No?
In che senso non è facile? Che difficoltà incontri?
PIMPI ha scritto: Che non ho capito un caxxo della vita è una verità assoluta, concordo in pieno!.. che abbia compiuto errori anche..non ho voluto vedere segnali e situazioni che poi hanno portato al mio piccolo disastro: avevo accanto una persona palesemente in difficoltà dal punto di vista della costruzione di una famiglia - è andato via perchè ha capito che non voleva una famiglia, ma che voleva vivere "giorno per giorno" - e me lo sono sposata lo stesso (me l'aveva chiesto lui, ma avrei potuto benissimo dire di no, vedendolo "confuso")..
Per te vivere giorno per giorno è inconciliabile con il concetto di avere una famiglia? Comunque...non è particolarmente importante parlare della tua relazione, se ti da fastidio, per quello che concerne il tuo problema (che non è la paura di volare)....lo è semmai per individuare quei “trabocchetti” che ti sei tirata...e, in generale, per vedere la tua percezione della vita...ma , in realtà, abbiamo già trovato gli elementi “scatenanti” la tua paura...il loro riflesso...i tuoi sabotaggi....
PIMPI ha scritto: per amore, sicuramente, ma anche perchè nella mia mente non c'erano possibilità diverse da lui e dalla nostra vita insieme, ma la fine era prevedibile, a pensarci con il famoso senno di poi..
Per lui e per seguirlo nei suoi spostamenti per lavoro ho messo in secondo piano me stessa, il mio lavoro, ecc..grave errore la dipendenza affettiva!
Il mettere da parte non è necessariamente un errore...il mettersi in secondo piano sì...dipendere affettivamente....anche. Ma questo lo sai già....
PIMPI ha scritto: Tutto questo è sotto analisi e appartiene al passato e al presente..
Il racconto sulla fine del mio matrimonio ve l'ho fatto non per dire che lui era cattivissimo (anche lui era in difficoltà e l'ha mostrato dopo, non riuscendosi a staccare da me per anni, dicendomi "ti amo" anche il giorno del divorzio..scene da film!), ma per spiegare quanto questo problema dell'abbandono adesso sia diventato ancora più grosso e quanto le modalità l'abbiano amplificato.
Il problema non è diventato più grosso per le modalità. Il problema è emerso perché avete interrotto la relazione. Ripeto....il modo, suo, mostra incapacità...non cattiveria...
PIMPI ha scritto: Detto questo, anche se mi avesse lasciato guardandomi negli occhi davanti ad un caffè ci sarei stata da cani!
Adesso però ho una vita da inventarmi di nuovo e ho bisogno di una bella spinta per un decollo! Un calcio nel sedere va bene lo stesso!
Inventala....sì....ma senza spinte dal altri....o da altro. Le spinte ti vengono da dentro...e torniamo al discorso di prima....prenditi la TOTALE responsabilità di ciò che ti accade. Stai attenta anche ai modi di dire...le tue parole sono significative del tuo pensiero più “recondito”...le parole che usi influenzano le tue azioni....il tuo umore....la tua ricerca.

PIMPI ha scritto: Perchè i cambiamenti nella quotidianità partono anche dal programmare una vacanza senza dover temere un attacco di panico in aereo e senza sognare il decollo mesi prima (come infatti sta già succedendo.....!!
Attacco de che? Perché?
Ti piace mangiare? Ti piace cucinare? Le caramelle le metti nella tasca destra o sinistra?
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 23 marzo 2018, 21:33

Exence ha scritto:
Giutreas ha scritto: Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
:lol: :lol: :lol: :lol: questa mi mancava :lol: :lol: :lol: :lol:
In realtà la volta che sono sceso....alla fine ho vuoto salvare l’uomo dagli improperi della sua compagna/donna... :mrgreen:
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 23 marzo 2018, 22:11

flyingbrandon ha scritto:
Exence ha scritto:
Giutreas ha scritto: Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
:lol: :lol: :lol: :lol: questa mi mancava :lol: :lol: :lol: :lol:
In realtà la volta che sono sceso....alla fine ho vuoto salvare l’uomo dagli improperi della sua compagna/donna... :mrgreen:
:lol: avrei pagato per vedere la scena eh...
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 24 marzo 2018, 1:29

PIMPI ha scritto:
Se decido di prenotare allora scrivo gli estremi del viaggio qui sopra!! :lol: :lol:
Perché dovresti decidere di non farlo?

PIMPI ha scritto:
E' vero che con gli attacchi di panico non si muore, ma..vorrei cercare di fare qualcosa perchè non mi vengano!
Grazie davvero..a tutti voi..
Una cosa che puoi fare è non pensare che ti debbano venire. Perché dovrebbero?
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 24 marzo 2018, 11:08

Exence ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
Exence ha scritto:
Giutreas ha scritto: Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
:lol: :lol: :lol: :lol: questa mi mancava :lol: :lol: :lol: :lol:
In realtà la volta che sono sceso....alla fine ho vuoto salvare l’uomo dagli improperi della sua compagna/donna... :mrgreen:
:lol: avrei pagato per vedere la scena eh...
Era pure un omone alto, questo rende ancora più comica la scena. :)
Noi ne ridiamo però sono dei piccoli drammi familiari. Uno magari mette da parte un po' di soldini per fare qualche viaggio, ha la salute fisica per farlo ed è bloccato dalla paura di volare..
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 24 marzo 2018, 14:05

Giutreas ha scritto:
Exence ha scritto:
flyingbrandon ha scritto:
Exence ha scritto:
Giutreas ha scritto: Il calcio nel sedere può dartelo Brandon, il quale so che più di una volta è andato a recuperare passeggeri piagnucolanti avvinghiati alla scaletta dell'aereo. :D
:lol: :lol: :lol: :lol: questa mi mancava :lol: :lol: :lol: :lol:
In realtà la volta che sono sceso....alla fine ho vuoto salvare l’uomo dagli improperi della sua compagna/donna... :mrgreen:
:lol: avrei pagato per vedere la scena eh...
Era pure un omone alto, questo rende ancora più comica la scena. :)
Noi ne ridiamo però sono dei piccoli drammi familiari. Uno magari mette da parte un po' di soldini per fare qualche viaggio, ha la salute fisica per farlo ed è bloccato dalla paura di volare..
E’ un piccolo dramma anche viaggiare con qualcuno che, vedendo che hai paura , ti rompe i co****ni già prima del viaggio con insulti di vario tipo... :mrgreen: povero omone...
it's only rock'n roll but I like it!

Viemme
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 15 gennaio 2017, 16:40

..a volte ritornano!

Messaggio da Viemme » 25 marzo 2018, 11:37

Anche io leggo “di nascosto” perché mi piace e perché semplicemente, poi per un po’ non scrivo!!! Cara PIMP quante cose simili nel leggere le parole di Brandon, le tue, è come se in tutti coloro che hanno o hanno avuto paura di volare c’è una poca autostima, una dipendenza che si crea anche inconsapevolmente dalle cose e dalle persone soprattutto... a volte Brandon potrebbe ridire le stesse cose a me, è un anno che lo fa effettivamente... ahahah! Eppure è vero, sali e non pensare a cosa potrebbe accadere, ma pensa a cosa accade, sali e guarda le nuvole... io ho scattato un po’ di foto l’ultima volta, come x dire a me che ero li e me la godevo... perché poi cosa c’è di più bello nella nostre fantasie di bambini di vedere il mondo dall’alto, di volare? Se si entusiasmano loro, perché non possiamo farlo noi? Se ci penso a volte vediamo la vita molto più in modo complicato di quello che è e quando poi leggo qui mi dico: ma alla fine è tutto più semplice, è il film mentale che sta rovinando la semplicità della vita, che poi è un soffio e vale la pena non aspettare a viverla.. guarda che scrivo queste cose a te, ma lo dico anche a me... c’è un mondo di gente che vive di paure..


Sent from my iPhone using Tapatalk

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 25 marzo 2018, 17:08

Viemme ha scritto:Anche io leggo “di nascosto” perché mi piace e perché semplicemente, poi per un po’ non scrivo!!! Cara PIMP quante cose simili nel leggere le parole di Brandon, le tue, è come se in tutti coloro che hanno o hanno avuto paura di volare c’è una poca autostima, una dipendenza che si crea anche inconsapevolmente dalle cose e dalle persone soprattutto... a volte Brandon potrebbe ridire le stesse cose a me, è un anno che lo fa effettivamente... ahahah! Eppure è vero, sali e non pensare a cosa potrebbe accadere, ma pensa a cosa accade, sali e guarda le nuvole... io ho scattato un po’ di foto l’ultima volta, come x dire a me che ero li e me la godevo... perché poi cosa c’è di più bello nella nostre fantasie di bambini di vedere il mondo dall’alto, di volare? Se si entusiasmano loro, perché non possiamo farlo noi? Se ci penso a volte vediamo la vita molto più in modo complicato di quello che è e quando poi leggo qui mi dico: ma alla fine è tutto più semplice, è il film mentale che sta rovinando la semplicità della vita, che poi è un soffio e vale la pena non aspettare a viverla.. guarda che scrivo queste cose a te, ma lo dico anche a me... c’è un mondo di gente che vive di paure..


Sent from my iPhone using Tapatalk
Anche io ho poca autostima, ma allo stesso tempo sono egocentrico: lo so, sembra un ossimoro.
Di fatto soffro di un'ansia anticipatoria esagerata quando devo partire in aereo, ma che si attenua quando entro in aeroporto e comincio a fare i controlli prima dell'imbarco. L'ultima volta, un mesetto fa, prima di partire alla volta di Madrid mi calmai semplicemente guardandomi intorno: vedevo tutte facce sorridenti di persone normalmente contente di partire, chi per una meta, chi per un'altra. Insomma, almeno all'apparenza ero l'unico fregnone.
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 25 marzo 2018, 21:14

Giutreas ha scritto: Anche io ho poca autostima, ma allo stesso tempo sono egocentrico: lo so, sembra un ossimoro.
Secondo me non lo è ... avere autostima non comporta di doverlo dimostrare agli altri o farlo presente agli altri.. non so se mi spiego.. l’egocentrismo è in fin dei conti una ricerca di attenzioni e conferme da parte degli altri.. se invece hai autostima semplicemente continui il tuo percorso personale di miglioramento perché sai di poter raggiungere sempre nuovi obiettivi.. ma non lo urli ai 4 venti .. : )
it's only rock'n roll but I like it!

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 26 marzo 2018, 11:07

flyingbrandon ha scritto: In che senso non è facile? Che difficoltà incontri?

Difficoltà tante..tutte dipendenti da me, dalla mia paura dei cambiamenti, dallo staccarmi da un insieme di sicurezze, anche se sento che sono solo dannose. Sono una fifona, senza dubbio.
flyingbrandon ha scritto: Per te vivere giorno per giorno è inconciliabile con il concetto di avere una famiglia?
Per me per nulla. Riporto solo le parole da lui utilizzate.
Se vuoi la mia personale opinione, lui volevo proprio vivere altre cose, senza di me. Probabilmente ci siamo messi insieme troppo presto, senza esperienze precedenti e a lui la situazione è pesata quando ha iniziato a lavorare in un ambiente ricco di occasioni, di incontri e ha cambiato vita e prospettive. Succede..si cresce insieme e si cambia in un modo parallelo per un po' di tempo e poi a volte le strade possono divergere.
Non è che mi dà fastidio parlarne, è che pensavo di andare "fuori tema"! :lol:
flyingbrandon ha scritto: Attacco de che? Perché?
Ti piace mangiare? Ti piace cucinare? Le caramelle le metti nella tasca destra o sinistra?
Ciao!
Perchè li ho provati e bene non sono stata quando è successo. Siccome l'aereo è per me un "catalizzatore" di ansia, ho paura di riprovarli. La strategia è non anticipare, lo so..e hai ragione.
L'argomento cibo è complicato, sono celiaca! :lol: Comunque mi piace mangiare..le caramelle..uhm..non le uso di solito..ma quando le ho le metto a sinistra!

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 26 marzo 2018, 11:14

[quote="flyingbrandon"
Perché dovresti decidere di non farlo?
[/quote]

E' ancora un viagio "in forse", per vari problemi del gruppo e anche per me..l'agenzia non mi assicura niente sul cibo senza glutine nei posti in cui andremo e devo capire se sia un viaggio fattibile per me, perchè se poi mi sento male mi rovino tutta la vacanza.
Ancora non è detto che parta.
"E allora perchè ci rompi le scatole?" penserete :lol:

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 26 marzo 2018, 12:38

PIMPI ha scritto:[quote="flyingbrandon"
Perché dovresti decidere di non farlo?
E' ancora un viagio "in forse", per vari problemi del gruppo e anche per me..l'agenzia non mi assicura niente sul cibo senza glutine nei posti in cui andremo e devo capire se sia un viaggio fattibile per me, perchè se poi mi sento male mi rovino tutta la vacanza.
Ancora non è detto che parta.
"E allora perchè ci rompi le scatole?" penserete :lol:[/quote]

Puoi mangiare frutta, verdura, carne, pesce, riso... secondo me ce la fai a partire ;)...
it's only rock'n roll but I like it!

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 26 marzo 2018, 12:54

Exence ha scritto:
Puoi mangiare frutta, verdura, carne, pesce, riso... secondo me ce la fai a partire ;)...
Non è così semplice..la contaminazione purtroppo è un po' un casino, non basta eliminare i cibi vietati, ma bisogna stare attenti a tutto.
Comunque vediamo..

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 26 marzo 2018, 13:28

PIMPI ha scritto:
Exence ha scritto:
Puoi mangiare frutta, verdura, carne, pesce, riso... secondo me ce la fai a partire ;)...
Non è così semplice..la contaminazione purtroppo è un po' un casino, non basta eliminare i cibi vietati, ma bisogna stare attenti a tutto.
Comunque vediamo..
Dai!!!! Piuttosto mangi poco :mrgreen: ma non rinunciare al viaggio ;)!!!
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 26 marzo 2018, 14:09

Exence ha scritto:
Giutreas ha scritto: Anche io ho poca autostima, ma allo stesso tempo sono egocentrico: lo so, sembra un ossimoro.
l’egocentrismo è in fin dei conti una ricerca di attenzioni e conferme da parte degli altri..
Verissimo, ma a volte mi convinco che il mondo sia Giutreascentrico e questo è un male..
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 26 marzo 2018, 14:12

PIMPI ha scritto:
Exence ha scritto:
Puoi mangiare frutta, verdura, carne, pesce, riso... secondo me ce la fai a partire ;)...
Non è così semplice..la contaminazione purtroppo è un po' un casino, non basta eliminare i cibi vietati, ma bisogna stare attenti a tutto.
Comunque vediamo..
Comunque se ti risolvono il problema cibo ti devi buttare a capofitto su questo viaggio.
Il problema celiachia è vero, quello della paura dell'aereo (te lo dico da pauroso) è solo qualcosa di immaginario. E' una ruminazione mentale nei giorni precedenti al viaggio, è tutto una grande, enorme masturbazione mentale..Nient'altro.
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 26 marzo 2018, 16:29

PIMPI ha scritto:
E' ancora un viagio "in forse", per vari problemi del gruppo e anche per me..l'agenzia non mi assicura niente sul cibo senza glutine nei posti in cui andremo e devo capire se sia un viaggio fattibile per me, perchè se poi mi sento male mi rovino tutta la vacanza.
Ancora non è detto che parta.
"E allora perchè ci rompi le scatole?" penserete :lol:
Allora...se questo viaggio non fosse possibile per te, con quel gruppo, cambia gruppo...e vacci tu, lì o altrove. In Israele , in generale, non hai problemi a trovare da mangiare per il tuo problema. Ma l’importante, ora, non è che tu vada a fare quel giro...l’importante è che tu possa prenderti un’amica o amico e vada a fare un giro, anche brevissimo , da qualche parte...in aereo ovviamente. Non devi aspettare l’occasione....quella te la crei tu.
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 26 marzo 2018, 17:01

PIMPI ha scritto: Difficoltà tante..tutte dipendenti da me, dalla mia paura dei cambiamenti, dallo staccarmi da un insieme di sicurezze, anche se sento che sono solo dannose. Sono una fifona, senza dubbio.
Si...questo a livello “teorico” e di decisione...ma se operi qualche cambiamento, che tu abbia paura o meno, perché hai deciso di farlo....non dovresti trovare difficoltà....e facilmente avresti i benefici che ne conseguono. Vedi...non sembri ancora davvero convinta di condurre una esistenza ben al di sotto del tuo potenziale. Tutto sommato non sei così convinta di buttare tutto nel cesso e tirare l’acqua. Sei sempre pronta...a tirare la mano indietro. Forse, addirittura, aspetti solo il segnale per farlo. Ciò potrebbe risultare più dannoso del non provarci affatto perché, paradossalmente, pensi anche “ci ho provato ma non sono riuscita”...cioè ti crei il tuo alibi “forte” e permani nella tua esistenza “infelice”...dove vivi l’abbandono...ma dov’è questa paura, in fondo, ti permette anche di trovare quelle persone che ti sembrano capaci di trainarti e fornirti sicurezza. Poi, però, ....ecco che subentra la paura dell’abbondono...e passi la vita ad aggrapparti agli altri....ohhhhhhhhh....e vuoi fare così tutta la vita? Il fatto che tu sia fifona non significa assolutamente nulla. La parola “coraggioso” non è per quelli che fanno qualcosa senza paura...ma per chi fa qualcosa nonostante la paura. Non esisterebbe il “coraggio” se non esistesse la paura. Quindi la tua “fifa” è la chiave per trovare il tuo “coraggio”.
PIMPI ha scritto: Per me per nulla. Riporto solo le parole da lui utilizzate.
Se vuoi la mia personale opinione, lui volevo proprio vivere altre cose, senza di me. Probabilmente ci siamo messi insieme troppo presto, senza esperienze precedenti e a lui la situazione è pesata quando ha iniziato a lavorare in un ambiente ricco di occasioni, di incontri e ha cambiato vita e prospettive. Succede..si cresce insieme e si cambia in un modo parallelo per un po' di tempo e poi a volte le strade possono divergere.
Non è che mi dà fastidio parlarne, è che pensavo di andare "fuori tema"! :lol:
Ciò che fa parte della tua vita....qua, nella tua discussione, non è MAI fuori tema.
Ok....infatti vivere “il momento” e costruirsi una famiglia non sono affatto incompatibili... :D


PIMPI ha scritto: Perchè li ho provati e bene non sono stata quando è successo. Siccome l'aereo è per me un "catalizzatore" di ansia, ho paura di riprovarli. La strategia è non anticipare, lo so..e hai ragione.
L'argomento cibo è complicato, sono celiaca! :lol: Comunque mi piace mangiare..le caramelle..uhm..non le uso di solito..ma quando le ho le metto a sinistra!
Ma dai...non l’avrei mai detto che saresti riuscita ad avere un rapporto particolare anche con il cibo... :mrgreen:
Li hai provati...ok...quindi devi provarli necessariamente per il Resto della una vita? Soprattutto...pensi che il tuo cambiamento mentale , qualora ci fosse, ti porti ad avere ancora attacchi di panico? Vedi che ti aggrappi a ciò che tu stessa sai essere prodotto dalla tua mente....ansia...pensando che questa debba necessariamente far parte della tua intera esistenza? Se io per un mio personale “credo/posso/voglio/metto/esperienza”...decidessi che ogni mattina, al risveglio, fosse necessario mettermi un dito nell’occhio...e poi mi “lamentassi” che ogni mattina , per almeno due o tre ore ho l’occhio rosso....e mi lacrima...mannaggia...cosa penseresti?
Tu hai la facoltà di avere la tua mente come alleata....esattamente....potrei avere la possibilità di avere il mio dito come alleato. Ti stai sabotando...credimi che capito quello...smetteresti di sabotarti. Non ha importanza che tanti si sabotino....non è un’idea geniale lo stesso...per questo non è necessario un passo alla volta...un passo piccolo...RIBALTATI...sii confusa ...confusissima ma con un obbiettivo irremovibile...cambiare.
Cambia qualcosa di piccolo...cambia qualcosa di grande ma cambia ogni giorno. Cambia perché decidi tu di farlo...non ascoltare la tua voce interiore...quella “fifona”...quella dell’Ego che , tutto sommato, trova dei vantaggi nel vivere così...scoprirai che hai un coro da stadio che ti sta urlando addosso....quello che non stai ascoltando da troppo tempo....quello che si manifesta nei tuoi disagi...quello che ti ha portato, comunque, a conoscenza del fatto che così non puoi andare avanti...perché ti perdi troppo! E non parlo di viaggi...o dell’aereo. L’aereo sarà pure il tuo catalizzatore...ma se non ha niente da catalizzare ... :mrgreen: potresti divertirti tanto a volare...potresti...
Ciao!
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 26 marzo 2018, 18:28

flyingbrandon ha scritto: Ma dai...non l’avrei mai detto che saresti riuscita ad avere un rapporto particolare anche con il cibo... :mrgreen:
A parte che mi fai ridere di brutto :lol: :lol:
Hai ragione..colpita e affondata in tutta la tua analisi..sono un caso di scuola?!..o un caso disperato??!! :lol:
E' vero, faccio una bella opera di autosabotaggio di me stessa, della mia vita, sono arrivata a pensare di non valere nulla e tengo tutto questo casino dentro di me, non riesco nemmeno ad esternarlo agli altri (sono conosciuta per il mio sorriso..pensa te!) e non riesco ad uscirne..
E sono incavolatissima con me stessa per questa situazione!

Avatar utente
flyingbrandon
A320 Family First Officer
A320 Family First Officer
Messaggi: 11093
Iscritto il: 23 febbraio 2006, 9:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da flyingbrandon » 26 marzo 2018, 18:38

PIMPI ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Ma dai...non l’avrei mai detto che saresti riuscita ad avere un rapporto particolare anche con il cibo... :mrgreen:
A parte che mi fai ridere di brutto :lol: :lol:
Hai ragione..colpita e affondata in tutta la tua analisi..sono un caso di scuola?!..o un caso disperato??!! :lol:
E' vero, faccio una bella opera di autosabotaggio di me stessa, della mia vita, sono arrivata a pensare di non valere nulla e tengo tutto questo casino dentro di me, non riesco nemmeno ad esternarlo agli altri (sono conosciuta per il mio sorriso..pensa te!) e non riesco ad uscirne..
E sono incavolatissima con me stessa per questa situazione!
Ridere e sorridere sono delle ottime chiavi di accesso ad una vita migliore. Non sei nessun caso disperato....soprattutto non sei UN CASO. Da scuola non lo so perché faccio altro nella vita... :mrgreen:
Non è necessario che tu “ne esca”...devi essere realmente consapevole (e non dire lo so e basta) e smettere di farlo. È più difficile ciò che fai rispetto al non fare ciò che fai. Credimi....ogni barriera mentale che ti fa supporre che ci vuole tempo...piccoli passi....o degli input esterni....sono solo MINCHIATE. È una sorte di illuminazione...e la tua vita cambia...ma non aspettarti una illuminazione con chissà che fuochi di artificio...hai la vita nelle tue mani...hai il tuo benessere...e inizi a sentire cio che fai...lo cambi....lo risenti....segui i tuoi disagi per guidarti...quando sei nel benessere non hai bisogno di “guidare” niente della tua vita....quando ne esci sei serena perché è solo una indicazione che è il momento di fare altro....o la stessa cosa in altro modo. Non devi fuggire dai tuoi “disagi”...devi solo seguire la strada che ti porta spengere quelle spie...è facile...è davvero facile...ma devi abbandonare i tuoi credo...e riprendere la tua vita “da capo”...senza pensare che l’hai fin qui buttata....o arrabbiarti per questa situazione...non ci deve essere giudizio ma solo la presa di coscienza di dove sei....e da lì partire...
The ONLY time you have too much fuel is when you're on fire.
Immagine


(È!)
(יוני)

O t'elevi o te levi

Viemme
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 124
Iscritto il: 15 gennaio 2017, 16:40

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Viemme » 26 marzo 2018, 19:30

Tranquilla siamo tutti dei CASI! Sei in buona compagnia!!!!! Ce la puoi fare! Anzi devi!


Sent from my iPhone using Tapatalk

PIMPI
01000 ft
01000 ft
Messaggi: 133
Iscritto il: 16 giugno 2010, 11:46

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da PIMPI » 27 marzo 2018, 11:33

Grazie, davvero..

Avatar utente
Exence
05000 ft
05000 ft
Messaggi: 703
Iscritto il: 18 ottobre 2017, 22:01

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Exence » 27 marzo 2018, 13:10

PIMPI ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Ma dai...non l’avrei mai detto che saresti riuscita ad avere un rapporto particolare anche con il cibo... :mrgreen:
A parte che mi fai ridere di brutto :lol: :lol:
Hai ragione..colpita e affondata in tutta la tua analisi..sono un caso di scuola?!..o un caso disperato??!! :lol:
E' vero, faccio una bella opera di autosabotaggio di me stessa, della mia vita, sono arrivata a pensare di non valere nulla e tengo tutto questo casino dentro di me, non riesco nemmeno ad esternarlo agli altri (sono conosciuta per il mio sorriso..pensa te!) e non riesco ad uscirne..
E sono incavolatissima con me stessa per questa situazione!
: ) sorridere è importante, ed è bello farlo non come maschera però, ma spontaneamente da dentro... questo non vuol dire che ogni giorno si è di buon umore o non si è mai scazzati ;)..
non sei un caso disperato... molte persone nel corso della vita si trovano ad affrontare momenti "bui", e credo che quei momenti, se presi nella maniera giusta, aiutino a capire cosa NON vuoi dalla vita... e a fare qualcosa per cambiare le cose... il primo passo è non essere arrabbiata con te stessa...perché è proprio solo su te stessa che potrai sempre contare in qualsiasi circostanza.. poi ovviamente se si ha vicino qualcuno, amici o altro, tanto meglio...
Sei libera sia di sabotare la tua vita sia di renderla bellissima e piena di stimoli... stimoli che forse non cogli perché pensi di non farcela ecc ecc.. ma non è così... basta buttarsi...e tentare... è una tua scelta sempre e comunque...
it's only rock'n roll but I like it!

Avatar utente
Giutreas
02000 ft
02000 ft
Messaggi: 293
Iscritto il: 1 febbraio 2018, 16:11
Località: Roma

Re: ..a volte ritornano!

Messaggio da Giutreas » 27 marzo 2018, 16:20

PIMPI ha scritto:
flyingbrandon ha scritto: Ma dai...non l’avrei mai detto che saresti riuscita ad avere un rapporto particolare anche con il cibo... :mrgreen:
A parte che mi fai ridere di brutto :lol: :lol:
Hai ragione..colpita e affondata in tutta la tua analisi..sono un caso di scuola?!..o un caso disperato??!! :lol:
E' vero, faccio una bella opera di autosabotaggio di me stessa, della mia vita, sono arrivata a pensare di non valere nulla e tengo tutto questo casino dentro di me, non riesco nemmeno ad esternarlo agli altri (sono conosciuta per il mio sorriso..pensa te!) e non riesco ad uscirne..
E sono incavolatissima con me stessa per questa situazione!
Forse siamo tutti casi da studiare o nessuno di noi lo è..
Io penso che chi davvero non vale nulla il problema non se lo pone, anzi, pensa di essere migliore degli altri. Se tu sei così autocritica con te stessa, sicuramente ti metterai più spesso in discussione e quindi questo tuo modo di ragionare, quando non è autolesionistico, potrebbe anche avere dei risvolti positivi.
Il fatto di autosabotarsi credo sia tipico della natura umana. L'aereo è solo la punta dell'iceberg come spesso dice Flying Brandon. Se fosse solo quello basterebbe collegarsi qualche minuto sul sito flightradar24 e rendersi conto di quante migliaia di voli ci sono in questo momento solo sull'Europa. Questo per farti capire quante migliaia di persone ogni giorno non se lo pongono proprio il "nostro problema" e viaggiano per lavoro, per piacere..
Oggi è il domani che tanto ti preoccupava ieri.

Rispondi