DIFFERIMENTO DELLO SCIOPERO DEI PILOTI ALITALIA COME ATTO DI RESPONSABILITA’ E SENSIBILITA’ NEI CONFRONTI DEL NUOVO GOVERNO

Tempo di lettura: 1 minuto

«Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Unione Piloti sono state convocate ieri presso il Ministero dei Trasporti.
In detta convocazione le scriventi hanno posto sul tavolo tutte le problematiche irrisolte e le forti preoccupazioni che hanno condotto alla dichiarazione dello sciopero in oggetto, illustrando inoltre le pesanti criticità del Trasporto Aereo Nazionale ed in particolare la preoccupante situazione di Alitalia. Inoltre si è ribadita la necessità di dare nuovo e maggiore impulso al già previsto tavolo di consultazione permanente sul Trasporto Aereo.
Il Ministero dei Trasporti nella figura del Direttore Generale della Navigazione Aerea si è fatto carico di riferire con sollecitudine al nuovo Ministro di quanto rappresentato dalle OO.SS. A/P, adoperandosi a seguire con attenzione la critica situazione Alitalia per quanto di competenza del suo Ministero.
Le scriventi hanno inoltre evidenziato la necessità affinché il suddetto Ministero vigili e solleciti, come di sua competenza, sull’operato dell’E.N.A.C. relativamente all’emanazione della circolare interpretativa riguardante la normativa di impiego del personale navigante (Flight Time Limitation).
A seguito della convocazione e di quanto sopra esposto Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Unione Piloti differiscono lo sciopero proclamato per il 23 maggio 2006 ad altra data.»
Cgil – Cisl – Uil – Ugl – Unione Piloti

Ultima modifica: