DICHIARAZIONE DI ALITALIA SULLA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE DA PARTE DI RYANAIR PER FIUMICINO

DICHIARAZIONE DI ALITALIA SULLA PROPOSTA DI COLLABORAZIONE DA PARTE DI RYANAIR PER FIUMICINOAlitalia, in un proprio Comunicato Stampa, afferma che: “Alitalia ringrazia la società Ryanair per la sua proposta di collaborazione sull’aeroporto di Roma Fiumicino, ma tiene a ricordare che possiede una sua strategia, un suo Piano Industriale, una sua flotta e propri equipaggi che le consentono di avere i necessari flussi di traffico per alimentare i collegamenti internazionali e intercontinentali in partenza dall’hub di Fiumicino. Ogni settimana Alitalia fa decollare e atterrare a Fiumicino oltre 2400 voli collegando lo scalo romano con 78 destinazioni. I prezzi annunciati da Ryanair per i suoi nuovi voli da Fiumicino verso Catania, Palermo e Lamezia sono sostanzialmente in linea con quelli che già oggi Alitalia offre per gli stessi collegamenti. Ryanair ha annunciato per queste nuove rotte prezzi a partire da 49 euro sola andata. Alitalia già oggi offre per questi stessi collegamenti prezzi a partire da 52 euro sola andata: pochi euro di differenza per quanto riguarda il prezzo, ma un servizio, quello di Alitalia, completamente diverso e di maggior valore per il cliente.

Inoltre, per particolari categorie di viaggiatori – i giovani fino a 26 anni, le famiglie, i militari e gli appartenenti alle forze di Polizia – Alitalia offre biglietti a prezzi addirittura più convenienti di quelli Ryanair, disponibili anche in prossimità della data di partenza, grazie all’offerta delle tariffe agevolate SALTA SU”.

Prosegue Alitalia nel suo Comunicato: “Ogni mese Alitalia offre complessivamente 370.000 biglietti a prezzi intorno ai 50 euro per destinazioni nazionali ed internazionali. E’ bene sottolineare che in tutte le tariffe Alitalia sono sempre compresi: la possibilità di imbarcare gratuitamente un bagaglio in stiva, oltre al bagaglio a mano; snack e bevande a bordo; l’assegnazione del posto; il check-in in aeroporto (oltre al check-in via web o al mobile check-in) e l’opportunità di accumulare miglia con il programma dedicato MilleMiglia. Spiace, infine, notare che, in tutti i Paesi avanzati, nei principali hub si evita la convivenza fra l’hub carrier e i vettori low cost che, non a caso, trovano spazio e operano in piccoli aeroporti lontani decine di chilometri dalle città”.

(Ufficio Stampa Alitalia)