AIRBUS: L’AMERICA LATINA RADDOPPIERA’ LA PROPRIA FLOTTA NEI PROSSIMI 20 ANNI

Tempo di lettura: 2 minuti

Nel periodo 2016-2035, l’America Latina richiederà 2.570 nuovi aerei passeggeri e cargo, tra cui 2.030 a corridoio singolo e 540 widebody, per un valore stimato di US $ 350 miliardi. Secondo il più recente Airbus Global Market Forecast presentato da Rafael Alonso, President of Airbus Latin America and Caribbean, all’International Brazil Air Show, la flotta di aerei passeggeri e cargo dell’America Latina supererà 3.000 macchine nei prossimi 20 anni, più del doppio della flotta attuale. Questa richiesta è alimentata dall’incremento del traffico passeggeri dell’America Latina, che è previsto crescere alla pari con la media mondiale del 4,5 per cento all’anno fino al 2035. Rafael Alonso ha dichiarato: “Non c’è dubbio che è prevista una solida crescita a lungo termine per l’America Latina, con gli aeromobili a corridoio singolo a guidare la domanda. Crediamo che la Famiglia A320neo, già in volo con i migliori vettori dell’America Latina, sia perfettamente adatta per le future esigenze di crescita e di efficienza nella regione, per le sue performance e il comfort superiori”. Alonso ha aggiunto: “Nei prossimi 20 anni l’America Latina sarà inoltre influenzata dalla crescita dei vettori low-cost in mercati chiave come Colombia, Cile e Perù. Questo modello di business avrà un impatto sulle dinamiche di mercato negli anni a venire, soprattutto in viaggi nazionali e intra-regionali. Guardando al futuro, vediamo anche una buona opportunità per i vettori della regione sullo sviluppo di rotte intra-regionali, uno spazio in cui l’America Latina è meno sviluppata rispetto ad altre regioni”. In Brasile, dove l’industria aeronautica contribuisce per oltre US $ 32 miliardi al PIL del paese, le flotte che servono il paese richiederanno oltre 1.400 velivoli entro il 2035, per soddisfare la domanda del mercato.

(Ufficio Stampa Airbus)

Ultima modifica: