AIR FRANCE ANNUNCIA LA NUOVA ROTTA VERSO SEATTLE PER LA PROSSIMA STAGIONE ESTIVA

Tempo di lettura: 2 minuti

AIR FRANCE ANNUNCIA LA NUOVA ROTTA VERSO SEATTLE PER LA PROSSIMA STAGIONE ESTIVAA partire dal 25 marzo 2018, Air France offrirà ai propri passeggeri un collegamento senza scalo tra Paris-Charles de Gaulle e Seattle. I cinque voli settimanali che collegheranno le due città saranno operati da Boeing 777-200 dotati delle cabine Business, Premium Economy ed Economy di ultima generazione destinate ai voli a lungo raggio, con una capacità tra i 280 e i 312 passeggeri. Voli operati ogni martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e domenica. Questa nuova destinazione negli Stati Uniti si aggiunge alle rotte operate nell’ambito della joint venture con Delta Air Lines. Circondata dall’acqua, ornata da una vegetazione lussureggiante e dominata dal Monte Rainier, Seattle affascinerà i clienti di Air France che vi si recheranno in vacanza o per lavoro. Nota come “The Rain City”, la città della pioggia, con il suo spirito industriale e la sua identità bohémienne, questa città ibrida seduce e colpisce con la sua storia, la sua arte e i suoi musei. Via d’accesso per l’Alaska, Seattle è al momento la città più grande dello Stato di Washington; caratterizzata dalla forte espansione del suo settore industriale e tecnologico, ospita, tra gli altri, due giganti quali Microsoft e Boeing.

Nel corso della stagione invernale 2017-18, Air France collegherà 12 destinazioni statunitensi con voli in partenza da Paris-Charles de Gaulle e Paris-Orly: Atlanta, Boston, Chicago, Detroit, Houston, Los Angeles, Miami, Minneapolis, New York-JFK, San Francisco, Seattle e Washington.

Con oltre 270 voli transatlantici e una flotta di circa 140 aeromobili, la joint venture tra Air France-KLM, Alitalia e Delta Air Lines offre ai clienti i vantaggi di un ampio network, con maggiori frequenze, tariffe preferenziali e collegamenti armonizzati attraverso tutto l’Atlantico. Il network della joint venture si articola intorno a sette hub principali: Amsterdam-Schiphol, Atlanta, Detroit, Minneapolis, New York-JFK, Paris-CDG e Roma-FCO, ai quali si aggiungono Cincinnati, Salt Lake City, Seattle e Los Angeles.

I passeggeri hanno così accesso a oltre 270 destinazioni attraverso i 27 gateway nordamericani e a oltre 215 destinazioni in Europa, Asia e America Latina attraverso i 30 gateway europei. Questa alleanza rappresenta oltre il 20% della capacità transatlantica totale, generando un ricavo annuo previsto di circa 10 miliardi di dollari. In base ai termini dell’accordo, i partner operano congiuntamente le proprie rotte transatlantiche, condividendo costi e utili.

(Ufficio Stampa Air France-KLM)