“AUTISMO – IN VIAGGIO ATTRAVERSO L’AEROPORTO”: ENAC E ADR FANNO IL PUNTO SULL’ATTUAZIONE DEL PROGETTO

Tempo di lettura: 3 minuti

enacLo scorso dicembre 2016 ADR ha aderito, insieme ai principali gestori degli aeroporti nazionali, all’iniziativa “Autismo – In viaggio attraverso l’aeroporto” promosso da ENAC, con la collaborazione di Assaeroporti e delle Associazioni di settore. A un anno dalla sigla dell’impegno di ADR nel progetto è stato organizzato oggi, nella Terrazza Roma del Terminal 3 di Fiumicino, un incontro tra le maggiori istituzioni coinvolte sul tema dell’autismo in correlazione alle esigenze di viaggio. Obiettivo dell’iniziativa avviata come “pilota” sull’Aeroporto di Bari nel novembre 2015, e sviluppata, a carattere nazionale, con la collaborazione della Fondazione Italiana per l’Autismo Onlus e con la Federazione Fantasia Onlus, è di semplificare l’esperienza del viaggio aereo, attraverso l’aeroporto, narrandolo con brochure informative dettagliate e con la produzione delle cosiddette “storie sociali”. Un’altra componente del progetto è quella di aiutare le persone autistiche a vivere con serenità il viaggio aereo, permettendo loro, con un iter individuato dall’ENAC, in coordinamento con le società di gestione, di poter visitare anticipatamente la realtà aeroportuale e di ottenere molteplici informazioni sull’esperienza che si accingono a vivere.

A ottobre, ADR ha pubblicato sul sito ufficiale www.adrassistance.it la propria “storia sociale”, realizzata tramite un video informativo che mostra lo scalo di Fiumicino a 360 gradi, dal parcheggio, ai mezzi di trasporto disponibili, ai suoni che il viaggiatore trova all’interno della hall partenze, mostrando le operazioni di check-in, i controlli security, fino alle aree di ristorazione e relax, prima dell’imbarco. Durante l’incontro odierno, le principali associazioni interessate hanno potuto verificare quanto fatto da ADR e ENAC nel corso di quest’anno e condividere nuovi spunti da valutare per migliorare ulteriormente sia il servizio prestato attraverso ADR Assistance al passeggero autistico, sia le più corrette modalità per una comunicazione efficace. ADR Assistance collabora stabilmente con le due federazioni nazionali rappresentative del mondo della disabilità FAND e FISH e con FIABA, Onlus per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

La responsabile della Direzione Aeroportuale Lazio dell’ENAC, Patrizia Terlizzi, ha dichiarato: “Grazie all’impegno e alla dedizione di tutti i soggetti coinvolti in questo importante programma, gli aeroporti diventano sempre più dei luoghi improntati ai valori di accoglienza e integrazione. La sensibilità e l’attenzione che uno dei principali sistemi aeroportuali ha dedicato a questa iniziativa contribuisce a valorizzare e potenziare un progetto fortemente voluto dall’ENAC e finalizzato a garantire il diritto alla mobilità di tutti i cittadini. Desideriamo sottolineare il prezioso contributo delle associazioni di settore che hanno partecipato al progetto e che, con dedizione e passione, hanno collaborato alla creazione di speciali percorsi ad hoc finalizzati a garantire la familiarizzazione dei soggetti autistici con la complessità dell’ambiente aeroportuale”.

“Fiumicino è diventato oggi uno dei migliori hub europei, primato dovuto soprattutto alla nostra estrema attenzione per la qualità che ci ha consentito di aumentare fortemente gli investimenti in infrastrutture e servizi, ponendo al centro dell’attenzione il passeggero e le sue esigenze”, ha commentato Ivan Bassato, Direttore Airport Management. “Teniamo particolarmente a questa iniziativa e all’impegno che abbiamo preso con ADR Assistance, società di Aeroporti di Roma dedicata proprio all’assistenza ai passeggeri a ridotta mobilità di qualsiasi natura e che, recentemente, ha collaborato a supporto dei mondiali di scherma paralimpica, accogliendo in aeroporto oltre 200 atleti provenienti da 30 Paesi. Oggi la nostra attenzione è rivolta alle istanze del viaggiatore autistico e, grazie al progetto di ENAC, in collaborazione con autorevoli associazioni di settore, in quest’anno abbiamo potuto migliorare la nostra prestazione su questi particolari temi. Grazie a un team composto da oltre 300 operatori, è nostro impegno rendere sempre più accessibile il trasporto aereo e il più confortevole possibile il transito in aeroporto”.

(Ufficio Stampa ENAC)

Ultima modifica: