Tempo di lettura: 4 minuti

Lufthansa Group LogoNel mese di febbraio 2018 le compagnie aeree di Lufthansa Group hanno accolto circa 8,8 milioni di passeggeri. Ciò mostra un aumento del 13,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. La capacità in ASK è cresciuta dell’8,6% rispetto all’anno precedente, allo stesso tempo le vendite sono aumentate del 10,4%. Il load factor è aumentato di 1,2 punti percentuali rispetto a febbraio 2017, portandosi al 76,2%. La capacità cargo è aumentata del 5,9% su base annua, mentre le vendite cargo sono aumentate del 6,3% in termini di revenue tonne-kilometer. Di conseguenza, il cargo load factor ha mostrato un miglioramento corrispondente, salendo di 0,2 punti percentuali nel mese, al 71,1%.

Le Network Airlines Lufthansa German Airlines, SWISS e Austrian Airlines hanno trasportato 6,5 milioni di passeggeri a febbraio, il 6,8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Rispetto all’anno precedente, la capacità in ASK è cresciuta del 4,7% a febbraio. Il volume delle vendite è aumentato del 5,8% nello stesso periodo, incrementando il load factor di 0,8 punti percentuali, al 75,9%.

Lufthansa German Airlines ha trasportato 4,5 milioni di passeggeri a febbraio, con un aumento del 6,5% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Ad un aumento del 4,7% della capacità in febbraio è corrisposto un aumento delle vendite del 5,0%. Inoltre, il load factor si è attestato al 75,9%, quindi 0,2 punti percentuali sopra il livello dell’anno precedente.

Swiss International Air Lines (SWISS) ha trasportato 1.143.765 passeggeri a febbraio 2018, con un aumento dello 0,8% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. Il volume di passeggeri più elevato è stato raggiunto anche se i 10.009 voli operati nel mese hanno rappresentato un calo del 2,6%. La capacità in ASK è aumentata del 2,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, mentre il traffico in RPK è aumentato del 2,2%. Il load factor è diminuito di conseguenza, di 0,5 punti percentuali, portandosi al 76,1%.

Dopo l’inizio positivo del nuovo anno (+10,5% a gennaio 2018), Austrian Airlines ha aumentato il volume passeggeri anche per il mese di febbraio 2018: la compagnia di bandiera austriaca ha trasportato 742.000 passeggeri, corrispondenti a un aumento del 16,2% rispetto a febbraio 2017. Questo aumento è dovuto principalmente all’ampia offerta di voli della compagnia aerea in Europa. L’offerta misurata in ASK è aumentata dell’1,0%, mentre il traffico in RPK è aumentato del 10,2%. Il load factor si è attestato al 72,7%, un aumento di 6,1 punti percentuali rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Andreas Otto, Member of the Executive Board and CCO of Austrian Airlines, ha commentato: “Il trend positivo, con il quale abbiamo iniziato il nuovo anno, è proseguito a febbraio. Abbiamo offerto più voli per molte destinazioni come Berlino, Düsseldorf, Amburgo, Milano o Zurigo. Quindi siamo stati in grado di far volare molti più passeggeri”. Nel periodo gennaio-febbraio 2018 Austrian Airlines ha trasportato un totale di circa 1,5 milioni di passeggeri, con un aumento del 13,4%. Il load factor è incrementato di 3,0 punti percentuali, raggiungendo il 71,1%.

Le Point-to-Point Airlines di Lufthansa Group – Eurowings (compresa Germanwings) e Brussels Airlines – hanno trasportato circa 2,3 milioni di passeggeri a febbraio. Tra questi, 2,1 milioni di passeggeri erano su voli a corto raggio e 220.000 su voli a lungo raggio. Ciò equivale ad un aumento del 35,3% rispetto all’anno precedente. La capacità di febbraio è stata superiore del 32,0% rispetto al livello dell’anno precedente, mentre il volume delle vendite è aumentato del 38,3%, con un conseguente aumento del load factor di 3,6 punti percentuali, al 77,6%.

Per quanto riguarda i voli a corto raggio, le compagnie aeree Point-to-Point hanno aumentato la capacità del 34,8% e aumentato il volume delle vendite del 47,6%, con un aumento del load factor di 6,4 punti percentuali rispetto a  febbraio 2017, al 74,1%. Il load factor sui servizi a lungo raggio è diminuito di 0,7 punti percentuali, portandosi all’83,4%, a seguito di un aumento del 27,6% della capacità e di un aumento del 26,5% del volume delle vendite, rispetto all’anno precedente. Il numero di passeggeri su voli a lungo raggio delle compagnie aeree Point-to-Point è aumentato a febbraio di oltre un quarto (+27,9%) rispetto allo scorso anno.

Brussels Airlines chiude febbraio in crescita. A bordo dei 5.526 voli operati lo scorso mese, Brussels Airlines ha accolto 636.068 passeggeri, ovvero 90.199 in più rispetto a febbraio 2017. La crescita maggiore è stata registrata nei settori africano e nordamericano (entrambi +15,2%), seguiti dal network europeo (+14,9%) e Medio Oriente (+4,4%). Sulla rete europea la crescita è principalmente dovuta all’aggiunta delle attività di Thomas Cook Airlines in Belgio, integrate nell’ottobre scorso. La crescita dei passeggeri ha anche portato ad un aumento del load factor di 3,9 punti percentuali, al 76,7%. Rispetto a febbraio dello scorso anno, Brussels Airlines ha operato il 2% di voli in meno. Tuttavia, la compagnia aerea è stata in grado di aumentare il proprio tasso di crescita. Questo è il risultato della sostituzione degli ultimi jet AVRO (100 posti) con aerei Airbus con una capacità maggiore (180 posti). La pressione sui prezzi dei biglietti aerei rimane elevata. Grazie alla maggiore offerta, Brussels Airlines è stata in grado di continuare a proporre tariffe competitive e attirare ancora più clienti.

(Ufficio Stampa Deutsche Lufthansa AG – Swiss International Air Lines – Austrian Airlines – Brussels Airlines)

Last Updated on