DECOLLA “AEROSMURF” DI BRUSSELS AIRLINES

Tempo di lettura: 2 minuti

Aerosmurf7 mesi, 1415 idee presentate e 14 giorni di verniciatura dopo l’inizio del Belgian Icon contest: il quinto aereo speciale di Brussels Airlines è pronto a portare i suoi colori belgi in giro per l’Europa e oltre. Il design dei Puffi dell’italiana Marta Mascellani, scelto dal pubblico, rappresenterà il Belgio su un A320 di Brussels Airlines denominato Aerosmurf. Come orgoglioso ambasciatore del Belgio, Brussels Airlines continua la sua serie Belgian Icons, aerei con disegni speciali dedicati alle icone Belghe. Sabato, alla presenza del vincitore Marta Mascellani e dei finalisti del concorso, Brussels Airlines ha rivelato Aerosmurf. I Puffi, che quest’anno festeggiano il loro 60° compleanno, sono uno dei personaggi più amati del Belgio e sono sicuri di essere i perfetti ambasciatori del Belgio. A partire da domenica 25 marzo, Aerosmurf porterà il mondo in Belgio e il meglio del Belgio al mondo, proprio come le altre quattro icone belghe Rackham (Tintin), Magritte, Trident (Red Devils) e Amare (Tomorrowland).

“Per progettare la nostra quinta icona belga, abbiamo voluto chiedere al pubblico chi volesse vedere volare nei cieli come ambasciatore per il Belgio. Ecco perché l’anno scorso abbiamo lanciato un contest a cui tutti coloro che hanno a cuore il Belgio, ogni appassionato e ogni designer poteva partcipare inviando la propria idea o il proprio design. E abbiamo ricevuto una quantità schiacciante di idee, dalle patatine al sassofono”, ha detto Tanguy Cartuyvels, VP Marketing presso Brussels Airlines.

“È un onore vedere i Puffi rappresentare il nostro paese come un’icona belga e un modo fantastico per festeggiare il loro 60° compleanno. Mio padre sarebbe orgoglioso di vedere che Aerosmurf sta prendendo il volo”, ha detto Véronique Culliford, figlia e presidente di Peyo e fondatrice di IMPS

I progettisti dello studio Peyo hanno adattato il design di Marta alla fusoliera rotonda di un aereo. Il risultato è un aereo con 19 puffi, passeggeri e equipaggio, che interagiscono tra loro.

Per i passeggeri che volano con Aerosmurf l’esperienza continua all’interno. Piccoli passi puffi sul tappeto portano gli ospiti di Aerosmurf ai loro posti, mentre un video dei Puffi e una musica d’imbarco adattata completano l’esperienza.

Come vincitrice del concorso, Marta Mascellani ha seguito il processo di creazione dell’aereo dietro le quinte. Sabato è rimasta in prima fila alla rivelazione del velivolo e domenica Aerosmurf ha portato a casa Marta a Milano, con nella cabina di pilotaggio suo fratello Lorenzo, che è un pilota di Brussels Airlines e anche il suo collegamento personale con il Belgio.

“È incredibile vedere come hanno reso vivo il mio progetto. Il disegno è una mia passione e vedere il mio design su un aereo che volerà in giro per l’Europa è un modo meraviglioso per condividere questa passione con il mondo”, ha detto Marta Mascellani, designer Aerosmurf.

(Ufficio Stampa Brussels Airlines)