IL LOMBARDIA AEROSPACE CLUSTER IN PLANATA VERSO FARNBOROUGH

Tempo di lettura: 2 minuti

“Chi ha provato il volo camminerà guardando il cielo, perché là è stato e là vuole tornare”. Con la citazione di Leonardo da Vinci nella mente (ma soprattutto nel cuore), anche quest’anno il Lombardia Aerospace Cluster si prepara a partecipare al Farnborough International Airshow, una tra le più importanti vetrine al mondo per l’industria aerospaziale, che aprirà le porte al pubblico lunedì 16, per chiudersi venerdì 20 luglio.

Tra i 1.500 espositori provenienti da 52 Paesi diversi, al fianco dei grandi player del Lombardia Aerospace Cluster come Leonardo, ci saranno anche 11 piccole e medie imprese che faranno mostra delle proprie competenze e dei propri prodotti. Ciò in rappresentanza di uno dei più importanti indotti nazionali ed europei del comparto.

Il Lombardia Aerospace Cluster, in continuità con il percorso di internazionalizzazione avviato in collaborazione con la Camera di Commercio di Varese, sarà presente all’Airshow londinese con un proprio stand istituzionale situato nella Hall 1 del salone (stand 1460), nell’area riservata alle imprese italiane. Spazio che darà l’opportunità agli operatori internazionali provenienti da tutto il mondo di entrare in contatto con il Cluster e, nello specifico, con 8 pmi presenti fisicamente con i propri rappresentanti e cataloghi. Parliamo di imprese come Aviochem, AMM, Cordon Electronics Italia, Italiana Ponti Radio, Jointek Aerospace, Logic, Mecaer Aviation Group, Merletti Aerospace.

A queste si affiancheranno le aziende che con i loro stand individuali circonderanno lo spazio istituzionale: Aerea, Ase e Secondo Mona.

“Come Cluster siamo nuovamente presenti ad un appuntamento di rilievo internazionale come Farnborough. Grazie alle sinergie ed ai legami creati tra le imprese sparse per tutta la regione Lombardia, oggi, siamo in partenza verso quella che si prospetta una settimana ricca di appuntamenti ed opportunità di networking senza precedenti – afferma il Presidente Angelo Vallerani –. Il Lombardia Aerospace Cluster, ormai da diversi anni, ha assunto il ruolo di anello di congiunzione tra le piccole e medie imprese e i grandi player, sia italiani che stranieri. Ruolo non sempre facile, né tantomeno scontato, ma che portiamo avanti ogni singolo giorno con passione e convinzione. Non ci lasceremo sfuggire l’occasione di ‘metterci in mostra’, facendo conoscere alle altre realtà quello che sappiamo fare. Una volta ci presentavamo al mondo da soli, ognuno con la propria singola azienda. Ora siamo sempre più un sistema in grado di valorizzare le proprie competenze e capacità nel suo complesso, riportando l’attenzione sull’intera filiera. È questa la nostra forza”.

Da qui il fitto calendario di incontri che ha in programma il Cluster lombardo. Nel corso dei 5 giorni di fiera le imprese saranno impegnate nell’incontro con la Delegazione del Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta e i rappresentanti dei Cluster provenienti da Portogallo, gli Stati Usa di Washington, Florida, Mississippi, Idaho, Nord e Sud Carolina. E poi ancora con quelli del cluster canadese. Prevista anche la visita di una rappresentanza della Regione Lombardia.

(Ufficio Stampa Lombardia Aerospace Cluster)

Last Updated on