ALBASTAR OFFRE UN SERVIZIO SEMPRE PIU’ QUALIFICATO ALLE CATEGORIE SPECIALI DI PASSEGGERI

Tempo di lettura: 2 minuti

Albastar S.A., compagnia aerea spagnola con sede a Palma di Maiorca in Spagna, rinomata per il trasporto di passeggeri diversamente abili (ora definiti SCP, dall’inglese Special Category Passengers, ovvero Categorie Speciali di Passeggeri) e leader europeo per i collegamenti verso Lourdes (Francia), ha effettuato con successo le prove di evacuazione per grandi gruppi di passeggeri SCP (con mobilità nulla) da uno dei propri Boeing 737.

Michael Harrington, l’Amministratore Delegato di Albastar che ha progettato e gestito le prove unitamente al quality team del vettore, commenta come segue: “Le prove di oggi dimostrano che è possibile evacuare, in tutta sicurezza, un ampio gruppo di passeggeri SCP con mobilità nulla da un Boeing 737 entro i limiti di tempo previsti, utilizzando procedure appositamente sviluppate. Albastar ha condotto con successo questi test per dimostrare a molte organizzazioni che si occupano del trasporto di passeggeri SCP che l’aereo è un metodo di trasporto praticabile e sicuro, mettendo quindi la parola fine all’idea che le presunte problematiche legate all’evacuazione, citate da altre compagnie aeree, debbano limitare seriamente il numero di passeggeri SCP consentiti a bordo. Ringraziamo UNITALSI, (l’Unione Nazionale Italiana Trasporto Ammalati a Lourdes e Santuari Internazionali) l’organizzazione leader in Italia per il trasporto di persone disabili, per averci assistito durante le prove e aiutato a sviluppare migliori procedure per la gestione dei passeggeri SCP. I risultati delle prove di evacuazione e delle tecniche sviluppate verranno ora presentati alle nostre autorità aeronautiche nella speranza che questo costituisca la base per la definizione di nuove regole e procedure che consentiranno a un numero maggiore di passeggeri SCP di volare in sicurezza. Il personale di bordo di Albastar viene formato in ospedali specializzati per la cura e la gestione di persone con mobilità ridotta, al fine di poter offrire la massima dedizione ad ogni pellegrino che sceglie di affrontare la propria esperienza di volo con il vettore, comprendendone le necessità e fornendogli un’assistenza specifica”.

Albastar, con una flotta di sei Boeing 737 (a partire da questa estate tre B737-800NG e tre B737-400), collega i maggiori aeroporti spagnoli e italiani alle più rinomate destinazioni di vacanza nel Mediterraneo, Mar Rosso, Medio Oriente, Isole dell’Atlantico, Nord Africa, mete di pellegrinaggio e numerose capitali europee. Con una struttura di circa 220 dipendenti, Albastar propone oggi al mercato un modello di business funzionale, flessibile e assortito che prevede collegamenti nazionali e internazionali e ha acquisito numerosi prestigiosi clienti tra Tour Operator e Broker.

(Ufficio Stampa Albastar)

Last Updated on