ENAC INTERVIENE ALL’ ICAO SULL’ ASSISTENZA ALLE VITTIME DI INCIDENTI AEREI E AI LORO FAMILIARI: PRESENTATA LA NUOVA EDIZIONE DEL PIANO DI ASSISTENZA DELL’ ENAC

Tempo di lettura: 1 minuto

Nell’ambito della 13° Air Navigation Conference che si sta svolgendo a Montreal in questi giorni, organizzata dall’ICAO (International Civil Aviation Organization), ieri, 16 ottobre 2018, durante l’incontro “Ensuring Accident Victims and their families are treated the same the world over”, dedicato a garantire un eguale trattamento in tutto il mondo a persone coinvolte in incidenti aerei, l’ENAC ha presentato una relazione sull’esperienza Italiana in materia di assistenza alle vittime di incidente aereo e ai loro familiari.

L’intervento italiano è stato particolarmente apprezzato dai partecipanti ai lavori e l’esperienza del nostro Paese potrà costituire una guida per l’ICAO per le proprie deliberazioni sul tema.

L’Ente ha presentato anche la revisione della Circolare GEN 05B, che regola questa materia, pubblicata il 12 ottobre scorso e ha ricordato il prezioso contributo fornito da Paolo Pettinaroli e dalla Fondazione 8 ottobre 2001.

Con la prima edizione della Circolare emanata nel 2014, l’Italia è tra i primi Paesi in Europa a elaborare un piano ad hoc in cui trovano applicazione gli indirizzi dell’ICAO, in base ai quali gli Stati membri devono garantire che tutte le compagnie aeree registrate sul loro territorio dispongano di un piano di assistenza alle vittime e ai loro familiari, assicurando, tra l’altro, il coordinamento tra gli attori che devono attuare tale assistenza.

La Circolare “Piano assistenza alle vittime di incidenti aerei e ai loro familiari” comprende un opuscolo in appendice in cui sono indicati i diritti delle vittime di incidenti aerei e dei loro familiari, tra cui le informazioni di natura pratica necessarie per affrontare le difficoltà immediatamente successive all’evento.

(Ufficio Stampa ENAC)

Ultima modifica: