MALTA E ZANTE NUOVE DESTINAZIONI VOLOTEA DA VERONA NEL 2019

Tempo di lettura: 2 minuti

Volotea Verona 18.10.2018Volotea e l’aeroporto di Verona rafforzano ulteriormente la loro partnership e per il 2019 annunciano due nuove rotte che portano a 21 le destinazioni raggiunte dalla compagnia spagnola con partenza dal Catullo.

Nel corso della conferenza stampa di oggi, Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe, ha annunciato le aperture della stagione estiva 2019: a partire da giugno saranno operative infatti Malta e Zante, entrambe con frequenza settimanale.

Il Catullo, dove ci riconfermiamo come prima compagnia per numero di destinazioni collegate, si conferma come uno scalo di importanza strategica per i nostri piani di sviluppo e proprio qui abbiamo basato i primi 4 Airbus A319 in Italia.Valeria Rebasti

La scelta della nuova macchina, che va ad affiancarsi ai Boeing 717, va vista anche in un’ottica di aumento dei passeggeri traportati visto che offre una capacità del 20% maggiore del resto della flotta e, data l’autonomia più elevata, permette di raggiungere un alto numero di destinazioni.

L’espansione della low-cost spagnola (+33% rispetto a periodo gennaio-settembre 2017) procede in parallelo con quella dell’aeroporto veronese: Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation del Gruppo SAVE, presente alla conferenza stampa ha dichiarato: 

per l’aeroporto di Verona è una grande soddisfazione condividere la crescita di Volotea attraverso il contributo che la compagnia sta dando a rilancio dello scalo che nel 2018 registra una crescita di passeggeri a doppia. Volotea, che fa base sia a Venezia che a Verona, conferma con i dati e le prospettive oggi presentati la bontà della strategia perseguita dal Gruppo SAVE per uno sviluppo armonico e complementare degli scali del Polo aeroportuale del Nord Est che soddisfa le esigenze dei territori di riferimento.

Il legame tra il Veneto e Volotea è vivo e forte fin dal 2012, quando l’allora neonata compagnia aerea aprì la sua prima base a Venezia e ora, dopo soli 6 anni, ha festeggiato i 20 milioni di passeggeri trasportati in Europa; ad oggi i collegamenti attivi sul Vecchio Continente sono 293 verso 78 destinazioni in 13 paesi, con 12 basi operative di cui 4 in Italia: Verona, Venezia, Palermo e Genova, cui nel 2019 andrà ad aggiungersi Cagliari.

Tornando al Catullo: l’89% del traffico in partenza e il 95% del traffico in arrivo su Verona è generato da destinazioni italiane a conferma della connotazione tipicamente domestica dei collegamenti operati sul Catullo, siano essi business o leisure.

(Alessia Biscuola | ph. credit: Alessia Biscuola/MD80.IT)

Ultima modifica: