Tempo di lettura: 5 minuti

AIRBUS PRONTA AL ROLL-OUT DEL SUO PILOT CADET TRAINING – Airbus e la French Civil Aviation University, ENAC, hanno ottenuto la certificazione EASA per un ab initio Pilot Cadet Training Programme, che sarà utilizzato da un network mondiale di partner flight schools, a partire dal primo cliente Escuela de Aviacion Mexico (EAM) a Città del Messico all’inizio del 2019. I Pilot Cadets di tutto il mondo potranno ora beneficiare di un fully integrated Airline Transport Pilot Licence programme completamente integrato, basato sugli elevati standard di sicurezza e affidabilità di Airbus. L’Airbus Pilot Cadet Training Programme mira a formare i cadetti con le abilità e la mentalità necessarie per diventare un “operationally-ready pilot”. Il programma riflette non solo l’impegno di Airbus nel supportare le operazioni sicure di tutti i suoi aeromobili, ma supporta anche i clienti delle compagnie aeree riguardo la disponibilità a lungo termine di piloti qualificati, contribuendo a soddisfare la crescente domanda di oltre 500.000 piloti nei prossimi 20 anni. I candidati saranno sottoposti a test di screening online e in loco prima di essere idonei per la formazione, che includerà 750 ore di scuola a terra, oltre a 200 ore di addestramento al volo.

BOEING PREVEDE UNA CRESCITA PER L’AIRCRAFT FINANCING NEL 2019 – Boeing prevede una crescita stabile e finanziamenti ampi e diversificati per supportare un aircraft financing efficiente nel prossimo anno. L’annuale Current Aircraft Finance Market Outlook (CAFMO) della società, pubblicato oggi, valuta e prevede le fonti di finanziamento per le nuove consegne di aeroplani commerciali nel prossimo anno e il fabbisogno complessivo di finanziamenti per il settore per i prossimi cinque anni. Il CAFMO esplora anche le tendenze all’interno delle principali fonti di finanziamento e il loro potenziale impatto sul mercato più ampio. “Il mercato finanziario degli aeromobili rimane sano, con un’adeguata liquidità commerciale, offrendo una vasta gamma di opzioni efficienti disponibili per i nostri clienti”, ha dichiarato Tim Myers, presidente di Boeing Capital Corporation. “Ci aspettiamo un altro anno di finanziamenti bilanciati per le consegne di aeroplani commerciali nel 2019, rispecchiando l’industria più ampia, principalmente divisa tra debito bancario, capital markets e cash”. Le previsioni di Boeing hanno confermato la forte domanda di nuovi velivoli commerciali nel 2019, con conseguenti $143 miliardi di consegne da parte dei principali produttori, con un potenziale di crescita di oltre $180 miliardi entro il 2023.

BOMBARDIER COMUNICA LA SUA 2019 BUSINESS UNIT GUIDANCE – Bombardier ha rilasciato oggi la sua 2019 business unit guidance e ha confermato che rimane sulla buona strada per raggiungere i suoi obiettivi finanziari 2020. La guidance 2019 riflette la chiusura anticipata della vendita delle Business Aircraft flight and technical training activities e del Q Series aircraft program al 30 settembre 2019. Per il 2019, Bombardier punta a ricavi pari o superiori a 18 miliardi di dollari, con un incremento di circa il 10% rispetto alla guidance 2018. L’EBITDA prima degli special items è destinato a crescere di circa il 30% rispetto alla guidance 2018 ad un valore compreso tra 1,65 miliardi e 1,80 miliardi di dollari, mentre l’EBIT prima degli special items è destinato ad aumentare di circa il 20% rispetto alla guidance 2018 ad un valore compreso tra 1,15 miliardi e 1,25 miliardi di dollari. Oltre a annunciare la sua guidance per il 2019, Bombardier ha ribadito gli obiettivi per il 2020, con ricavi superiori a $20 miliardi, EBITDA prima degli special items oltre $2,25 miliardi, EBIT prima degli special items oltre $1,6 miliardi. “Tre anni dopo il nostro piano di turnaround, Bombardier è un’azienda molto più forte”, ha dichiarato Alain Bellemare, Presidente e Chief Executive Officer, Bombardier Inc. “Mentre continuiamo ad eseguire il nostro piano di turnaround, stiamo costruendo un’azienda con ottimi prodotti e una struttura dei costi efficiente, in grado di offrire performance finanziarie superiori nel futuro”.

APERTURA DEL DHL SERVICE POINT ALL’AEROPORTO DI MILANO BERGAMO – Da giovedì 6 dicembre, presso la Biglietteria dell’Aeroporto di Milano Bergamo, apre al pubblico un DHL ServicePoint dove sarà possibile spedire e ricevere in più di 220 Paesi in 24-72 ore. All’interno del ServicePoint sarà possibile usufruire del comodo servizio ExpressEasy che permette di spedire in modo semplice e sicuro in tutto il mondo, con una tariffa vantaggiosa e l’imballo gratuito. Grazie al nuovo ServicePoint, aperto tutti i giorni dalle 6.00 alle 20.00, DHL Express rafforza la propria presenza sul mercato consumer andando incontro alla domanda crescente di utilizzatori sempre più attenti ed esigenti, ormai fruitori abituali dell’e-commerce, che trarranno enorme vantaggio dal poter ritirare e spedire merci e documenti, dove vogliono e quando vogliono.

CHRISTMASWING PER EUROWINGS – Proprio come l’anno scorso, Eurowings sta regalando ai suoi passeggeri il primo regalo di Natale ad alta quota, sorprendendoli con un volo molto speciale per celebrare il giorno di San Nicola. In viaggio da Düsseldorf a Palma di Maiorca, la compagnia aerea regalerà a circa 160 passeggeri dei voucher del valore di 150 EUR ciascuno per prenotare il prossimo volo. La compagnia aerea offre inoltre a tutti i passeggeri del volo per Maiorca un maglione natalizio con lo speciale design Eurowings. Il personale di bordo allieta i passeggeri servendo cioccolata calda e vin brulè. Inoltre, sui due voli Eurowings verso gli Stati Uniti, i passeggeri che questa mattina viaggiano da Düsseldorf a Newark e Fort Myers, possono vincere i maglioni natalizi di Eurowings durante l’estrazione che si terrà a bordo. Eurowings inoltre lancia oggi una nuova promozione. È già possibile prenotare migliaia di biglietti scontati del 25% su eurowings.com o tramite l’app Eurowings. Tutti i voli soggetti alla promozione sono contrassegnati online con il simbolo dello sconto corrispondente. Possono essere prenotati tra il 6 e il 9 dicembre 2018 e riscossi in modo flessibile tra il 14 dicembre 2018 e il 31 marzo 2019.

IL DG ENAC HA PARTECIPATO ALLA 151° RIUNIONE DEI DIRETTORI GENERALI DELL’AVIAZIONE CIVILE DEI 44 PAESI ADERENTI ALL’ECAC, EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE, E FORUM SULLA CRESCITA SOSTENIBILE DELL’AVIAZIONE CIVILE – Il 4 e 5 dicembre 2018 si sono svolti a Parigi due importanti appuntamenti organizzati dall’ECAC (European Civil Aviation Conference): si tratta del Forum sulla crescita sostenibile del trasporto aereo e della 151° riunione dei Direttori Generali dell’Aviazione Civile dei 44 Paesi membri dell’ECAC. A entrambi gli appuntamenti hanno partecipato il Direttore Generale dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Alessio Quaranta e il Direttore Sviluppo Studi Economici e Tariffe dell’ENAC, Maria Elena Taormina. Il Forum ECAC sulla crescita sostenibile dell’aviazione ha riguardato le sfide e i vincoli che deriveranno dalla prevista crescita dell’aviazione civile e le soluzioni che sono state o potrebbero essere messe in atto per affrontarle. La crescita prevista infatti richiede la realizzazione di ulteriori infrastrutture e investimenti, nel rispetto della sicurezza e dell’ambiente.

NEL 2018 DA COMPAGNIE AEREE E AEROPORTI 3,9 MILIARDI PER LA CYBERSECURITY – Obiettivo cybersecurity per compagnie aeree e aeroporti, che nel 2018 investiranno 3,9 miliardi di dollari per difendersi da attacchi e minacce virtuali. Cifre in crescita rispetto al 2017, secondo quanto rilevato dall’indagine 2018 Air Transport Cybersecurity Insights di SITA, specialista IT che trasforma il viaggio aereo con la tecnologia: nel 2018 infatti le aerolinee destineranno alla sicurezza informatica il 9% della spesa complessiva destinata all’IT – in crescita rispetto al 7% nel 2017 – mentre per gli scali il dato raggiungerà il 12% – era il 10% l’anno scorso. Sergio Colella, Presidente Europa, SITA, ha commentato: “L’importanza della cybersecurity è chiara a compagnie aeree e aeroporti, che stanno lavorando per costruire una base solida per la sicurezza. Operando in uno scenario che vede le minacce informatiche farsi di anno in anno più numerose e sofisticate, è però necessario che l’industria del trasporto aereo – complessa e integrata – sia molto più veloce nel creare difese proattive, per restare in posizione di vantaggio”.