BOEING COMPLETA L’ UPGRADE DEGLI AWACS NATO

Tempo di lettura: 1 minuto

Boeing ha consegnato l’ultimo Airborne Warning and Control System (AWACS) aircraft modernizzato, con avionica e con una cabina di pilotaggio digitale, alla North Atlantic Treaty Organization (NATO) a Manching, in Germania. Questa consegna è l’ultima di 14 e assicura alla NATO la conformità con i requisiti attuali e futuri del controllo del traffico aereo e della navigazione.

Gli aggiornamenti comprendono cinque display digitali full-color in ogni aereo, che sostituiscono i quadranti degli anni ’70 e forniscono agli equipaggi dati di navigazione e radar personalizzabili. Queste capacità digitali consentono alla NATO inoltre di consolidare le crew responsibilities.

“Il progetto di modernizzazione del Communication Navigation Surveillance/Air Traffic Management (CNS/ATM) consegna alla NATO una flotta E-3A per soddisfare gli attuali European air traffic management requirements”, ha commentato il Gen. Mike Hain, General Manager della NATO Airborne Early Warning & Control Programme Management Agency.

Il primo aereo AWACS modernizzato della NATO è stato modificato nello stabilimento Boeing a Seattle e consegnato alla NATO a novembre 2016. Gli altri 13 aerei sono passati alla fase di modernizzazione a Manching, in Germania.

“Siamo lieti di consegnare questa versione modernizzata degli AWACS alla NATO e onorati della partnership continua con loro”, ha dichiarato Scott Johnson, CNS/ATM manager di Boeing. “L’equipaggiamento modernizzato AWACS fornisce reali risparmi ed efficienza in modo da consentire alla NATO di portare a termine le sue importanti missioni negli anni a venire”.

La flotta AWACS della NATO è la prima integrated, multinational flying unit, che garantisce uno schieramento rapido, sorveglianza aerea e command and control per le operazioni NATO.

(Ufficio Stampa Boeing – Photo Credits: Boeing)