BELL BOEING: CONTRATTO DA $144 MILIARDI PER IL SUPPORTO DELLA FLOTTA V-22

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Bell Boeing Joint Program Office ha ricevuto un contratto stimato da $144 milioni a prezzo fisso, riguardante performance-based logistics and engineering support per la piattaforma V-22. E’ un contratto base di 11 mesi con quattro one-year option periods. I servizi saranno svolti in Texas e Pennsylvania per velivoli V-22 appartenenti a U.S. Navy, U.S. Air Force e U.S. Marine Corps.

“Essendo uno degli asset più richiesti dalle forze armate statunitensi, il V-22 ha bisogno di un team di supporto che comprenda gli aspetti tecnici dell’aeromobile e le esigenze operative dei clienti”, ha dichiarato Pat Walsh, retired Admiral and Boeing vice president for U.S. Navy and Marine Corps Services. “Bell Boeing è entusiasta di portare la nostra esperienza OEM nella flotta V-22 e fornire soluzioni che contribuiscano a garantire che gli aerei siano pronti per qualsiasi missione”.

A luglio, Bell Boeing ha ricevuto un contratto da $4 miliardi che comprendeva la produzione e la consegna di 39 CMV-22B aircraft per la Marina; 14 velivoli MV-22B per il Corpo dei Marines; un CV-22B per l’Air Force.

Nell’ambito di questo performance-based logistics (PBL) contract, che amplia il lavoro svolto dal 2008 e ora aggiunge il supporto per la variante CMV-22B della Marina, Bell Boeing si concentrerà sul miglioramento della aircraft maintainability and mission readiness per le Navy, Air Force and Marine Corps V-22 fleets.

“Il team di Bell Boeing è impegnato a fornire il velivolo più sicuro e affidabile”, ha dichiarato Chris Gehler, Bell Vice President for the V-22 Program. “Continueremo a produrre soluzioni innovative e forniremo competenza tecnica, formazione e manutenzione per migliorare la prontezza”.

Operando come una delle tre business unit di Boeing, Global Services ha sede nell’area di Dallas.

(Ufficio Stampa Boeing)