SIMULAZIONE DI ERUZIONE VULCANICA NELL’ ESERCITAZIONE ICAO VOLCEX 18 E PIANIFICAZIONE VOLCEX 19: PER L’ ESERCITAZIONE 2019 L’ ENAC ASSUME IL RUOLO DI EXERCISE LEADER

Tempo di lettura: 2 minuti

Nei giorni scorsi si è svolto a Napoli il meeting per la verifica degli esiti dell’esercitazione ICAO VOLCEX 18 che si è tenuta a fine novembre 2018. Si tratta di esercitazioni annuali di Crisis Management ICAO (International Civil Aviation Organization), attività che vedono coinvolti gli Stati membri dell’organizzazione che rientrano nell’area ECAC (European Civil Aviation Conference), che prevedono la simulazione di un’eruzione vulcanica con immissione di ceneri vulcaniche in atmosfera, con conseguente contaminazione estesa degli spazi aerei europei.

L’ENAC, Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, ha preso parte all’incontro insieme all’ENAV, all’Aeronautica Militare, al Planning Meeting dell’Esercitazione VOLCEX 19 e alla società di gestione dell’Aeroporto di Napoli Capodichino, GESAC.

Nel complesso hanno partecipato 45 delegati di 16 Paesi (Albania, Danimarca, Francia, Germania, Islanda, Italia, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda) e di 5 organizzazioni internazionali (Commissione Europea, Eurocontrol, ICAO, IATA, IFALPA) oltre a rappresentanti di compagnie aeree, come American Airlines, e Istituti di Ricerca, come Università di Salzburg e Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – INGV.

In particolare, il Segretario dell’Ufficio ICAO EUR/NAT di Parigi, Mr. Christofer KEHOAN, e i delegati convenuti, hanno apprezzato la disponibilità offerta dall’Italia a organizzare tali incontri internazionali, la qualità dei servizi logistici e di accoglienza delle delegazioni e la disponibilità dimostrata nell’assumere gli onerosi impegni internazionali nel prossimo biennio.

In concomitanza con il meeting si è tenuta presso la sede dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Osservatorio Vesuviano di Napoli, anche la riunione annuale dell’ICAO Steering Group (VOLCEX/SG/14) per la pianificazione biennale 2020-2021 delle Esercitazioni ICAO VOLCEX; con l’occasione, i partecipanti hanno visitato la sala operativa del 2° Osservatorio Vulcanico italiano.

Per l’Esercitazione VOLCEX 19, prevista per l’ultima settimana di novembre 2019, l’Italia è il Paese organizzatore e l’ENAC, in stretta collaborazione con l’ENAV e l’Aeronautica Militare, avrà il ruolo di Exercise Leader. L’esercitazione prevede l’adozione di uno scenario di simulazione di eruzione vulcanica del Vesuvio di tipo esplosivo (Volcano Explosive Index 4 secondo la scala adottata in ambito internazionale), con contaminazione estesa da ceneri vulcaniche degli spazi aerei nazionali e dell’Europa centro orientale.

Per questa esercitazione, l’Ente, in qualità di Exercise Leader, dovrà predisporre la Direttiva di esercitazione, insieme al Network Manager di Eurocontrol e al Segretariato dell’Ufficio ICAO EUR/NAT di Parigi, assicurando anche il coordinamento della partecipazione a tutte le attività delle strutture nazionali e internazionali coinvolte (Air Navigation Service Providers, Meteorological Watch Offices, Notam Offices), agendo in collaborazione con le strutture dedicate di Eurocontrol (European Aviation Crisis Coordination Cell e Aircraft Operator Crisis Coordination Cell).

(Ufficio Stampa ENAC)