Piaggio Aerospace: “Con la definizione delle esigenze operative delle Forze Armate l’azienda riparte”

Tempo di lettura: 1 minuto

“La definizione puntuale delle esigenze operative delle Forze Armate italiane e la disponibilità delle relative coperture finanziarie comunicate a Roma ci permettono di ripartire. Terminate le varie attività amministrative, da tempo avviate grazie all’impegno di tutte le parti coinvolte, si arriverà a breve alla formalizzazione degli ordini: commesse che genereranno per Piaggio Aerospace complessivamente un fatturato pari a circa 700 milioni di euro”.

Lo ha dichiarato il Commissario Straordinario di Piaggio Aerospace, Vincenzo Nicastro, a margine dell’incontro che ha avuto luogo il 20 giugno presso il MISE e al quale hanno partecipato rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali e delle organizzazioni sindacali.

“Le tempistiche annunciate dal Governo, con la firma di nuovi contratti già entro la fine di questo mese, consentono di prevedere, allorché si entrerà in fase esecutiva, un graduale riassorbimento della forza lavoro in particolare nel settore velivolistico”, ha spiegato Nicastro, “mentre potrà proseguire con maggiore forza l’impegno dell’azienda a riconquistare quote di mercato in tutti i settori in cui opera. Il percorso è ancora lungo, ma credo che – ad appena sei mesi dall’avvio dell’Amministrazione Straordinaria – abbiamo imboccato la strada giusta”.

“Il nostro obiettivo”, ha concluso il Commissario Straordinario di Piaggio Aerospace, “è arrivare all’autunno prossimo con una società che possa attrarre un acquirente di primo livello: in quel periodo infatti partirà auspicabilmente il bando ufficiale per la vendita dell’azienda”.

(Ufficio Stampa Piaggio Aerospace)