Scandinavian Airlines: migliorano le performance operative nella stagione di picco

Tempo di lettura: 3 minuti

Scandinavian Airlines ha pubblicato i risultati del terzo trimestre. Da maggio 2019 a luglio 2019 le entrate sono pari a MSEK 13,552 (scorso anno: 13,146). Risultato prima delle imposte pari a MSEK 1,490 (2,034), risultato prima delle imposte e voci che incidono sulla comparabilità che si attesta a MSEK 1,495 (2,008). Utile netto del periodo: MSEK 1,162 (1,570).

Da novembre 2018 a luglio 2019 le entrate sono pari a MSEK 33,273 (32,040). Risultato prima delle imposte pari a MSEK -302 (1,261), risultato prima delle imposte e voci che incidono sulla comparabilità che si attesta a MSEK -440 (1.314). Utile netto del periodo: MSEK -240 (972).

“Il terzo trimestre è stato caratterizzato da una forte performance operativa unita a un adattamento stagionale di successo, con un numero record di passeggeri e un aumento delle entrate durante l’alta stagione. Sebbene l’aumento delle entrate sia incoraggiante, i venti macroeconomici prevalenti richiedono una maggiore efficienza per garantire la competitività e la redditività a lungo termine”, ha commentato Rickard Gustafson, SAS President and CEO.

“I ricavi totali si sono chiusi a MSEK 13,552, con un aumento di oltre il 3% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso. Il declino della capacità causato dallo sciopero dei piloti è stato compensato dall’aumento delle passenger revenue. Gli utili al lordo delle imposte e degli elementi che incidono sulla comparabilità sono stati pari a MSEK 1,495, con una deludente riduzione di MSEK 513 su base annua. Il calo è principalmente attribuibile all’aumento dei costi del carburante, alla continua debolezza della corona svedese nei confronti del dollaro USA e allo sciopero piloti all’inizio del trimestre. Tuttavia, è incoraggiante notare che il nostro riuscito adattamento alla domanda stagionale e il miglioramento della qualità operativa hanno portato ad un aumento del rendimento, mitigando in tal modo parte dei costi aggiuntivi sostenuti nel trimestre. In particolare, il vento contrario derivante da un debole SEK e segnali di un rallentamento dell’economia europea, accentuano la necessità per SAS di adattare le operazioni alle attuali condizioni di mercato e accelerare l’agenda di trasformazione per garantire una redditività a lungo termine oltre il 2020”, prosegue Rickard Gustafson.

“SAS ha il suo picco durante il terzo trimestre, con una forte domanda da parte sia dei passeggeri leisure che business. Negli ultimi anni la compagnia ha adattato l’offerta per soddisfare la domanda dei clienti, spostando la capacità estiva verso percorsi orientati al tempo libero. Il trasferimento di capacità ha dimostrato di avere successo, con nuovi record per il numero di passeggeri sia a giugno che a luglio”.

“Il nostro attuale efficiency improvement program ha come obiettivo 3 miliardi di corone svedesi di miglioramenti dell’efficienza entro il 2020 per rafforzare la competitività e mitigare parte dell’inflazione annuale dei costi. Il rinnovo della nostra flotta è un componente importante, poiché sposta SAS su una single-type fleet che riduce la complessità dell’organizzazione e quindi i costi. Un altro componente è ottimizzare ulteriormente il nostro modello operativo basato su tre piattaforme di produzione per aumentare ulteriormente la flessibilità e l’efficienza”.

“Anche se le prospettive di capacità e il recente calo del prezzo del carburante sono positivi, dal nostro rapporto Q2 restano invariate diverse sfide. Ciò include la continua debolezza della corona svedese rispetto al dollaro USA e all’euro, nonché un rallentamento emergente nelle economie europee e globali. Sebbene ci stiamo adattando alle attuali condizioni di mercato, il viaggio verso una compagnia ancora più efficiente ed efficace richiederà tempo e sforzi aggiuntivi. Pertanto, ribadiamo il nostro full year outlook, sarà una sfida difficile raggiungere un risultato positivo al lordo delle imposte e degli elementi che incidono sulla comparabilità per il FY2019”, conclude Rickard Gustafson.

(Ufficio Stampa Scandinavian Airlines)