Tunisair Express acquisisce tre ATR 72-600

Tempo di lettura: 2 minuti

Tunisair Express e ATR confermano oggi un ordine fermo per tre ATR 72-600. L’aeromobile rinnoverà la regional fleet di Tunisair Express e fornirà connettività sia a livello nazionale che internazionale.

I moderni turboprop ATR supportano le operazioni delle compagnie aeree bruciando il 40% in meno di carburante ed emettendo il 40% in meno di CO2 rispetto a un regional jet. La cabina dell’ ATR -600 introdurrà inoltre la migliore esperienza a bordo per i passeggeri di Tunisair Express, incluso l’In-Flight Entertainment system Cabinstream di ATR, consentendo ai passeggeri di godersi il volo accedendo a una gamma di contenuti multimediali sui propri dispositivi elettronici personali.

Yosr Chouari, Tunisair Express Director General, ha dichiarato: “Abbiamo avuto una lunga e solida collaborazione con ATR dall’inizio degli anni ’90 e siamo lieti di introdurre il moderno ATR 72-600 nella nostra flotta, grazie al sostegno del governo tunisino e della parent company Tunisair. Nel decidere una strategia di rinnovo della flotta, era chiaro che la combinazione tra l’imbattibile economia e le performance eco-responsabili rendevano l’ATR la scelta migliore per la nostra rete regionale. Inoltre, siamo sicuri che i nostri passeggeri apprezzeranno molto la cabina moderna e spaziosa con i sedili più ampi della classe e la nuova tecnologia Cabinstream all’avanguardia, che offre ai nostri passeggeri un’esperienza eccezionale a bordo”.

Stefano Bortoli, ATR Chief Executive Officer, ha commentato: “La decisione di Tunisair Express per tre nuovi ATR 72-600 è un’ulteriore approvazione del nostro prodotto e convalida la nostra politica di sviluppo continuo. Con una dispatch reliability del 99,7%, la sua efficacia in hot conditions e le sue performance perfettamente adatte alle operazioni previste da Tunisair, l’ATR è il velivolo ideale per continuare a fornire connettività essenziale in tutta la Tunisia e oltre i suoi confini”.

L’ATR Market Forecast prevede una domanda per 350 nuovi turboprop nei prossimi 20 anni per l’Africa and Middle-East region. La regional aviation fornisce connettività essenziale in tutto il mondo. Un aumento del 10% nei regional flights genera ulteriori aumenti del 5% nel turismo, del 6% nel PIL regionale e dell’8% negli investimenti diretti esteri. I turboprop sono fondamentali per collegare le comunità di tutto il mondo: il 36% di tutti gli aeroporti commerciali si affida esclusivamente ad aeromobili turboprop e il 50% si affida, anche esclusivamente, a regional aircraft.

(Ufficio Stampa ATR – Photo Credits: ATR)