Tempo di lettura: 4 minuti

AIR ASTANA MIGLIORA LE PERFORMANCE FINANZIARIE NEL PRIMO SEMESTRE 2019 – Air Astana annuncia la pubblicazione del bilancio per i primi sei mesi del 2019, terminati il 30 giugno. La compagnia ha migliorato le performance finanziarie durante la prima metà del 2019. Mentre i ricavi sono leggermente diminuiti, la società ha registrato un utile operativo di 6,8 milioni di USD, nonostante un difficile contesto economico globale. Durante la prima metà dell’anno sono stati trasportati 2,1 milioni di passeggeri, un numero leggermente superiore rispetto al 2018. Il traffico nazionale è cresciuto del 9%, con un notevole aumento a giugno di quasi il 40% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Questa tendenza positiva si prevede proseguirà per tutto il 2019, in seguito al forte contributo di FlyArystan, la nuova low-cost lanciata di recente da Air Astana. Il programma di rinnovo della flotta di Air Astana procede rapidamente. Un Airbus A320neo e due Embraer 190-E2 sono stati aggiunti alla flotta durante la prima metà del 2019. La flotta di Air Astana comprende attualmente 36 Boeing 767/757, Airbus A320/A321 e Embraer E190/E190-E2, con un’età media di 7,3 anni.

PARTNERSHIP TRA ETIHAD AIRWAYS E SIXT – Etihad Airways e SIXT hanno annunciato una nuova partnership per fornire airport transfers ai passeggeri a livello globale. I clienti possono ora prenotare l’extra transfer service online per il loro volo tramite etihad.com immediatamente dopo aver acquistato il biglietto aereo o anche con un’ora di anticipo. Il nuovo servizio copre varie categorie di auto, dalle limousine ai SUV, tutte gestite da autisti professionisti. Jamal Al Awadhi, Etihad Airways Vice President Product and Guest Experience, ha dichiarato: “È importante che la nostra rinomata Etihad experience sia presente nell’intero percorso del cliente. Questo nuovo miglioramento del servizio offre un’esperienza di trasporto senza interruzioni per i nostri ospiti da casa loro all’aeroporto e quindi all’arrivo a destinazione”. SIXT offre una gamma integrata di servizi di mobilità nelle aree noleggio auto, car sharing e servizi di guida.

AMERICAN AIRLINES: AIUTI PER LE POPOLAZIONI COLPITE DALL’URAGANO DORIAN – Il 5 settembre American ha inviato un Boeing 737 da Miami a Nassau, Bahamas, per consegnare aiuti umanitari in supporto alle persone colpite dall’uragano Dorian. Prima dell’arrivo della tempesta, American aveva anche inviato aiuti umanitari alle isole. Le operazioni sono riprese in tutti gli aeroporti interessati tranne Freeport, Bahamas (FPO) e Marsh Harbour, Bahamas (MHH). American prevede di riprendere le operazioni una volta che le autorità locali riapriranno questi aeroporti per le compagnie aeree commerciali.

QATAR AIRWAYS ANNUNCIA IL NUOVO SERVIZIO VERSO LUANDA – Qatar Airways annuncia il lancio del suo nuovo servizio verso Luanda, Angola, a partire da marzo 2020. Il servizio, che opererà fino a cinque volte a settimana, sarà operato da un Boeing 787 Dreamliner, con 22 posti in Business Class e 232 posti in Economy Class. Akbar Al Baker, Qatar Airways Group Chief Executive, ha dichiarato: “Siamo entusiasti di annunciare il nostro nuovo servizio verso Luanda, l’ultima destinazione della nostra rete africana in rapida espansione. La nuova rotta per la città costiera di Luanda rafforzerà ulteriormente i collegamenti tra lo stato del Qatar e l’Angola. Qatar Airways si impegna a far crescere la nostra presenza in Africa, oltre alle 24 destinazioni in 17 paesi che già offriamo”.

AIR FRANCE-KLM: IL TRAFFICO DEL MESE DI AGOSTO 2019 – Nel mese di agosto 2019 il Gruppo Air France-KLM ha trasportato 7.867.000 passeggeri (+1,0% rispetto ad agosto 2018), con un load factor pari al 90,2% (-0,4 punti percentuali). Il traffico in RPK è in aumento dell’1,2%, mentre la capacità in ASK è aumentata dell’1,6%. Transavia ha trasportato 1.913.000 passeggeri (+7,8%), con un load factor pari al 93,2% (+0,2 punti percentuali). Il totale attività passeggeri del Gruppo vede 9.780.000 passeggeri trasportati (+2,3%), con un load factor che si attesta al 90,6% (-0,3 punti percentuali).

NUOVI SATELLITI 702X DI BOEING – Boeing ha svelato la sua 702X family of software-defined satellites, evidenziando una variante da 1.900 kg per l’orbita geosincrona. La tecnologia 702X consente agli operatori di adattarsi alle mutevoli condizioni del mercato allocando dinamicamente la larghezza di banda. Il 702X si basa sul successo esistente di Boeing con i satelliti 702 series. La piattaforma 702X incorpora un design maturo, con una versione in orbita terrestre media già in produzione. I processi di produzione avanzati riducono drasticamente i costi, consentendo al contempo di consegnare i 702X ai clienti entro tre anni. I satelliti 702X consentiranno agli operatori di distribuire capacità a una varietà di utenti finali, collegando aziende, navi, aerei, veicoli autonomi e utenti di Internet a banda larga in tutto il mondo. “I satelliti sono e continueranno ad essere parte integrante della nostra società basata sui dati”, ha affermato Eric Jensen, vice president of Global Sales and Marketing, Boeing Commercial Satellites. Il 702X è oggi disponibile per i clienti. Boeing stima che la prima variante geosincrona del 702X sarà operativa dal 2022.

PATNERSHIP TRA AIRBUS E TELESPAZIO PER LA VENDITA DI MILITARY TELECOMMUNICATIONS SERVICES BASATI SUI SATELLITI SYRACUSE IV – Airbus e Telespazio (Leonardo/Thales) hanno stretto una partnership per commercializzare servizi di telecomunicazione militare utilizzando i futuri satelliti Syracuse IV. Questa collaborazione porterà alla creazione del principale operatore privato francese di telecomunicazioni satellitari militari. Dimostra il desiderio di cooperazione da parte dei primi appaltatori industriali europei Airbus, Thales e Leonardo, nonché dello Stato francese, nella marketing Syracuse IV satellite capacity, a beneficio delle forze armate e di sicurezza in Europa e nel mondo. La French Defence Procurement Agency (DGA), Airbus, Thales Alenia Space e Telespazio hanno messo a punto un’innovativa iniziativa di finanziamento, che consente di vendere a terzi qualsiasi eccesso di capacità satellitare, riducendo così il costo totale di proprietà del sistema Syracuse IV. Questi contratti di vendita, programmati per un periodo di 10 anni, consentiranno ai paesi o alle organizzazioni alleate di offrire un accesso semplice, flessibile e reattivo a una risorsa strategica, rafforzando così gli accordi di cooperazione internazionale della Francia nel campo della difesa e della sicurezza. Syracuse IV è un sistema di telecomunicazione costituito da due satelliti militari, Syracuse 4A e 4B, oltre a stazioni di terra per garantire comunicazioni nelle aree operative e con la Francia continentale. Questi due satelliti geostazionari vengono costruiti da un gruppo industriale composto da Thales Alenia Space e Airbus, con il lancio previsto per il 2022. Saranno integrati nel 2030 circa da un terzo satellite per soddisfare le crescenti esigenze, in particolare le esigenze specifiche degli air vehicles (aircraft, UAV).