Entra in servizio l’Airbus A321neo di JetBlue con motori GTF

Tempo di lettura: 2 minuti

Pratt & Whitney, insieme ad Airbus e JetBlue Airways, ha celebrato l’entrata in servizio dell’A321neo JetBlue equipaggiato con motori Pratt & Whitney GTF. L’evento è stato commemorato con una gate celebration al Terminal 5 dell’aeroporto John F. Kennedy di New York, con la partecipazione di rappresentanti di JetBlue, Airbus e Pratt & Whitney.

“L’ampio range dell’A321neo, l’efficienza nei consumi e il comfort leader del settore rappresentano il futuro della nostra flotta”, ha affermato Ursula Hurley, vice president treasurer for JetBlue. “I motori Pratt e Whitney hanno contribuito a spingere la nostra crescita nel corso degli anni e il motore GTF dell’A321neo consentirà a JetBlue di operare rotte nuove e più lunghe. Siamo orgogliosi di continuare questa relazione di grande successo”.

JetBlue attualmente ha in ordine 85 GTF-powered A320neo family aircraft, tra cui 13 Airbus Long Range (LR) variant e 13 Airbus A321XLR. La compagnia aerea ha inoltre ordinato 70 aeromobili A220 con motore GTF, la cui consegna dovrebbe iniziare nel 2020. JetBlue opera una flotta di 193 aeromobili della famiglia A320ceo con motore V2500.

“Pratt & Whitney ha collaborato con JetBlue da quando hanno iniziato il servizio nel 2000 ed ha il privilegio di far parte della loro crescita negli ultimi due decenni”, ha affermato Rick Deurloo, chief customer officer and senior vice president, Customers at Pratt & Whitney. “Oggi inizia un nuovo viaggio per JetBlue, con l’entrata in servizio del loro GTF-powered A321neo, consentendo operazioni più efficienti e sostenibili e interessanti opportunità per il futuro”.

Da quando è entrato in servizio all’inizio del 2016, il motore GTF ha dimostrato la sua capacità di ridurre il consumo di carburante del 16%, di ridurre le emissioni di ossido di azoto del 50% rispetto allo standard normativo e di ridurre la noise footprint del 75%.

(Ufficio Stampa Pratt & Whitney)