40° Assemblea Generale dell’ICAO a Montreal: grande partecipazione e apprezzamento per l’iniziativa promozionale dell’Italia

Tempo di lettura: 2 minuti

Nella serata di ieri, 25 settembre, a Montreal, nell’ambito degli eventi a margine della 40° Assemblea Generale dell’ICAO – Organizzazione Internazionale per l’Aviazione Civile – in corso dal 24 settembre al 4 ottobre 2019, si è svolta una serata promozionale italiana a cui hanno partecipato oltre 1.000 delegati dei Paesi che stanno seguendo i lavori.

L’iniziativa è stata organizzata dall’ENAC e dalla Rappresentanza Permanente dell’Italia presso l’ICAO, con il supporto di numerose aziende, del settore e non, presenti con propri spazi espositivi a questa iniziativa caratterizzata da una prestigiosa visibilità internazionale. Tra le imprese che hanno supportato la serata ricordiamo Leonardo, ENAV, Aeroporti di Roma, SEA (società di gestione degli scali di Milano), Aeroporto di Milano Bergamo, SAVE (società di gestione dell’Aeroporto di Venezia), GESAC (società di gestione di Napoli), SAC (società di gestione dello scalo di Catania), Aeroporto di Bologna, Toscana Aeroporti e Ferrero.

Padroni di casa dell’evento, che si è aperto con i saluti delle Istituzioni e Autorità presenti e che ha ospitato anche un concerto di musicisti e soprani italiani, sono stati il Presidente dell’ENAC, Nicola Zaccheo, il Direttore Generale Alessio Quaranta insieme al Console Generale e Rappresentante Permanente a Montreal, Silvia Costantini.

Alla serata hanno partecipato anche il Presidente dell’ICAO Benard Aliu e il Segretario Generale ICAO Fang Liu.

I vertici dell’ENAC hanno evidenziato, in particolare, come l’incontro abbia rappresentato un momento importante di consolidamento dei rapporti istituzionali e personali tra i vertici dell’aviazione civile internazionale, in un’atmosfera di convivialità e cultura prettamente italiani.

L’Assemblea Generale ICAO, organismo dell’ONU costituito da 193 Paesi membri, si riunisce una volta ogni tre anni per stabilire la politica dell’Organizzazione ed eleggere i 36 membri del Consiglio, l’organo esecutivo dell’ICAO, suddivisi in tre fasce che, per categoria di rilevanza, rappresentano i Paesi con una significativa storia industriale aeronautica e un’incisiva politica del trasporto aereo, al quale assegnare la missione di governo per il successivo triennio.

L’Italia è membro del Consiglio dal 1951 e dal 1962 è sempre stata riconfermata in prima fascia, tra le Nazioni leader dell’aviazione civile mondiale.

La campagna di sostegno alla candidatura italiana, nella quale si inserisce anche l’evento di promozione che si è svolto ieri, è gestita dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, congiuntamente al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il contributo dell’ENAC in qualità di Autorità di regolazione tecnica, certificazione, vigilanza e controllo in Italia del sistema del trasporto aereo.

Si ricorda, inoltre, che i 36 Stati che faranno parte del Consiglio che verrà eletto sabato 28 settembre, dovranno designare, nel prossimo mese di novembre, il Presidente ICAO per il triennio 2020-2022. Per la posizione di Presidente ICAO, l’ECAC, European Civil Aviation Conference, organizzazione pan-europea composta da 44 Stati membri, ha selezionato l’italiano Ing. Salvatore Sciacchitano come candidato unico europeo.

(Ufficio Stampa ENAC)